Tipi di emodialisi renale

Cliniche

Lascia un commento 22.610

Rene - un meccanismo complesso. Il loro funzionamento è importante per una vita sana. L'emodialisi dei reni è necessaria in caso di diminuzione della funzione degli organi, quando i processi cronici di separazione delle urine nel corpo portano al fatto che i reni non possono far fronte alla pulizia del sangue da risultati di scambio dannosi, veleni avvelenano il sangue, è impossibile vivere senza aiuto e una persona può diventare disabile.

Cos'è l'emodialisi renale?

La nefrologia e la dialisi sono una branca della scienza che studia i principi del lavoro e le malattie renali. La nefrologia considera il principio di diagnosi, trattamento, la prognosi per il recupero e la capacità di convivere con il problema. La dialisi è l'ultima opportunità di vivere prima del trapianto. L'emodialisi dei reni è un metodo extracorporeo di pulizia del sangue di elementi tossici, scorie (urea, creatinina, veleni), effettuato all'esterno del corpo in caso di insufficienza renale acuta.

L'essenza dell'emodialisi è una pulizia di emergenza del corpo e la regolazione dei disturbi dell'acqua e dell'elettrolito, l'equilibrio acido, il miglioramento della vita umana. Nelle fasi finali dell'oncologia allevia l'intossicazione.

Tipi di procedure

A seconda della sede

Nell'ambiente domestico

Equipaggiamento speciale (nuovo System One) consente di sostituire il filtro naturale e pulire il sangue ogni giorno a casa. Il processo dura 2-4 ore. Emodialisi domiciliare: un metodo programmatico che migliora la qualità della vita può sostituire un'operazione di trapianto di organi. Nel nostro paese, a causa dell'elevato costo, collegare un'installazione domestica non è molto popolare, anche se una persona disabile non può sempre arrivare all'ospedale.

  • Pro: facile da usare (un sistema non pesa più di 30 kg), è possibile combinare il tempo della procedura e le esigenze del corpo, diminuisce la probabilità di complicanze come l'epatite.
  • Contro: costo elevato delle attrezzature, non tutte le persone possono usare gli aghi vascolari, è necessaria una formazione.
Torna al sommario

Su base ambulatoriale

La procedura viene eseguita in una clinica speciale 3 volte in 7 giorni. La durata di una fase richiede 4 ore. Questo metodo è necessario per una persona con insufficienza acuta dei reni o nella fase di un processo cronico, quando è impossibile ripristinare la funzionalità di un organo. Considera quanti vantaggi della procedura:

  • Vantaggi: controllo da parte di specialisti, monitoraggio dei risultati del test per regolare il trattamento (bassa creatinina nelle urine, creatinina nel sangue, anemia), pulizia sterile della stanza, possibilità di consegnare un paziente con disabilità al trattamento e a casa (se necessario).
  • Contro: visitando la clinica più volte alla settimana, aspettando in fila, un piccolo rischio di contrarre l'epatite.
Torna al sommario

In ospedale

Questo tipo di terapia viene applicata a pazienti con grave avvelenamento del corpo, migliorando la funzionalità del fegato e dei reni. In ogni clinica ci sono stanze con attrezzatura "rene artificiale". Tecnicamente, l'operazione di purificazione del sangue in ospedale non differisce da quella ambulatoriale. Inoltre, l'attrezzatura utilizzata per il filtraggio è la stessa.

  • Pro: monitoraggio continuo di specialisti.
  • Contro: la necessità di rimanere in ospedale, la possibilità di infezione da epatite è grande.
Torna al sommario

A seconda della funzionalità del dispositivo

Dialisi normale

La filtrazione viene effettuata utilizzando un apparato basato su una membrana di cellulosa, di dimensioni comprese tra 0,8 e 1,5 m². L'uso di un filtro passa-basso consente il passaggio di piccole particelle. La velocità del flusso sanguigno è bassa e raggiunge i 200-300 ml al minuto. Ci vogliono 4-5 ore per completare.

Dialisi altamente efficace

L'emodialisi viene eseguita utilizzando un apparecchio chiamato dializzatore. La dimensione della superficie del dializzatore è di 1,5-2,2 metri quadrati. Il sangue si muove ad una velocità fino a 350-500 ml al minuto, il dialisato viene inviato nella direzione opposta, la velocità è di 600-800 ml al minuto. Aumentando l'efficienza della membrana, la velocità del flusso sanguigno aumenta, il tempo di applicazione è ridotto a 3-4 ore e il numero di procedure a settimana.

Emodialisi con membrane ad alta permeabilità

In questa forma, l'emodialisi e l'emofiltrazione sono combinati. La linea di fondo consiste nell'utilizzare speciali superfici altamente permeabili. L'emodialisi ad alto flusso facilita il passaggio di grandi molecole. A causa della membrana altamente permeabile, la probabilità di complicanze è ridotta. Ma la probabilità che le sostanze del dializzato nel sangue aumentino, quindi è necessario un apparato sterile.

In medicina, un'alternativa all'emodialisi sopra descritta è il metodo peritoneale. Vale la pena sostituire l'emodialisi con il metodo peritoneale in caso di intolleranza individuale, quando è impossibile accedere alla connessione dell'apparato del "rene artificiale". È spesso usato in oncologia. Non è necessario utilizzare costosi kit di strumenti, il filtro peritoneale agisce come la cavità addominale. Il metodo di filtrazione peritoneale presenta aspetti negativi:

  • la durata;
  • rischio di infezione;
  • sviluppo di peritonite.
Torna al sommario

Indicazioni per

Non tutte le malattie richiedono una filtrazione extracorporea. Le prescrizioni per la conduzione sono determinate rigorosamente e includono i segni dei seguenti stati:

  • insufficienza renale (acuta o cronica);
  • con avvelenamento grave (alcol, veleno, droghe);
  • cambiamenti significativi nella composizione elettrolitica del plasma sanguigno;
  • contenuto di acqua in eccesso nel corpo (i polmoni sono gonfiati).

L'insufficienza renale cronica (HPN) non può essere curata con metodi conservativi, la disabilità è assegnata. Senza emodialisi, la qualità della vita peggiora e si verifica la morte.

L'indicatore principale per le procedure di pulizia per le patologie renali sono indicazioni:

  • con creatinina nel sangue più di 1 μmol per litro;
  • urea 20-40 mmol per litro;
  • velocità di filtrazione inferiore a 5 ml al minuto.
Torna al sommario

Controindicazioni

Ci sono situazioni in cui, in presenza delle indicazioni sopra descritte, la procedura di emodialisi non viene eseguita. Ad esempio, durante la gravidanza c'è un'alta probabilità di complicanze. Ma con lo sviluppo di improvvisa carenza acuta durante la gravidanza, non c'è via d'uscita, viene attivata l'installazione di un "rene artificiale". Il caso di emergenza non ha controindicazioni. Controindicazioni a:

  • assoluta:
    • cirrosi epatica;
    • tubercolosi polmonare attiva;
    • malattie pericolose per l'insorgenza improvvisa di forti emorragie.
  • relativa:
    • stati mentali (convulsioni, schizofrenia, malattie mentali);
    • oncologia trascurata;
    • patologia del sangue (anemia, oncologia);
    • disturbi nervosi gravi;
    • la gravidanza;
    • restrizioni di età (oltre 80 anni o con diabete mellito di 70 anni);
    • sindrome acuta da alcol o tossicodipendenza;
    • presenza di due o più violazioni.
Torna al sommario

Macchina per dialisi e soluzione speciale

Per la procedura di filtrazione extracorporea vengono utilizzati dispositivi "renali artificiali" (dializzatori). Il compito principale dell'insieme di apparecchiature consiste nel condurre la purificazione del sangue dall'urea, il prodotto finale del metabolismo delle proteine, calcio, potassio, sodio e acqua. Nella medicina moderna, i progetti di attrezzature sono diversi. Il kit comprende: un dializzatore, un sistema di afflusso di sangue, un sistema per preparare e consegnare una soluzione speciale sotto pressione. I dispositivi differiscono nella struttura della membrana semipermeabile.

Tipo di dialyzer a piastre

Il sistema consiste di solchi di lamiera lungo i quali passa il dialisato acido. Tra le piastre sono collegati da canali cilindrici verticali, coperti con una membrana in cima. Il liquido scorre attraverso le piastre e il sangue scorre attraverso la membrana. Il dispositivo è difficile da produrre, ma il suo lavoro ha diversi vantaggi:

  • poca resistenza al flusso sanguigno, riducendo il rischio di coaguli di sangue;
  • il dosaggio del farmaco anti-coagulazione è ridotto;
  • controllo libero del grado di filtrazione;
  • riempire il dializzatore non richiede un grande volume di sangue, quindi il corpo non ne manifesta la mancanza.
Torna al sommario

Dializzatore capillare

La macchina più efficace e sicura. Set usati di materiali sintetici, biologicamente inattivi per la produzione della membrana. Una serie di tubi paralleli è un sistema che consente il passaggio del sangue. Il loro numero raggiunge i 10 mila, diametro 0,3 mm. Esternamente, nella direzione opposta, scorre il fluido dializzante. Grazie a questo design, la qualità della pulizia è più elevata.

Se l'emodialisi viene effettuata nei bambini o la procedura iniziale viene utilizzata negli adulti, viene utilizzato un metodo di filtraggio leggero, in cui il concentrato di emodialisi viene inviato lungo il flusso sanguigno. Questo riduce il disagio e la probabilità di conseguenze negative.

Vantaggi del dispositivo capillare:

  • alta qualità, raggiunta da un'ampia superficie filtrante;
  • circolazione costante e purezza del fluido dializzante, che riduce la probabilità che il sangue venga infettato da virus, microbi e batteri.
Torna al sommario

Soluzioni per dialisi

Le soluzioni acide per l'emodialisi sono molto simili per struttura al plasma sanguigno (acetato e bicarbonato). I concentrati per emodialisi hanno una composizione che consente di adattarli al paziente, a seconda del grado di elettroliti nel sangue. Spesso è necessario interrompere il processo e regolare il potassio. La quantità di bicarbonato e cloro è praticamente invariata. L'infusione di bicarbonato di sodio è regolata per normalizzare il livello di liquido escreto dal sangue.

Preparazione e condotta

Prima dell'intervento, è necessario fare un esame del paziente in clinica. Vengono misurati la pressione sanguigna, la temperatura corporea e le pulsazioni. Durante, dopo la procedura, vengono monitorati gli indicatori del benessere umano. Precedentemente, per 7 giorni, eseguire un training di accesso vascolare (protesi). La formazione di una fistola artero-venosa è la più comune. Una fistola per emodialisi si forma nella nave. È sotto la pelle, simile a una corda. Un'alternativa alla fistola è l'uso di protesi. Per la formazione della protesi utilizzando materiale sintetico. Le operazioni sulla formazione dell'accesso (ad esempio una protesi) rendono il medico in sala operatoria.

La procedura passa attraverso i passaggi:

  1. Preparazione di attrezzature e materiali.
  2. Una persona giace su una sedia speciale in posizione reclinata.
  3. Il dispositivo è installato accanto alla sedia. La linea veno-venosa o artero-venosa comunica con il corpo.
  4. L'operazione della pompa crea una pressione, sotto la quale viene aspirato del sangue nel filtro per il contatto con un fluido speciale.
  5. Attraverso la seconda vena collegata, il sangue purificato ritorna nel corpo.

La gravità della malattia dipende dalla gravità della malattia. Uno è sufficiente per una procedura, l'altro richiede l'emodialisi cronica. Di solito, il sangue viene pulito fino a 3 volte a settimana per 4-5 ore. Regime, il tempo di emodialisi è impostato in base ai singoli indicatori. L'adeguatezza dell'emodialisi è nei parametri biochimici e di altro sangue. Per evitare l'infezione, è possibile somministrare un antibiotico. Alla fine della procedura, una benda viene applicata al sito di accesso alle navi.

Materiale di costo

Per i prodotti di emodialisi sono selezionati con cautela. I produttori danno fiducia alla qualità del materiale. Una sessione di filtrazione include i seguenti materiali di consumo per emodialisi:

  • pompa;
  • filtro per osmosi inversa (acqua per emodialisi);
  • dializzatore;
  • tovaglioli, tamponi, materiali aggiuntivi;
  • scale;
  • siringhe, sistemi;
  • agenti antibatterici;
  • fluido fisiologico;
  • farmaci che influenzano la coagulazione del sangue;
  • ago per protesi vascolare;
  • catetere venoso;
  • bicarbonato di sodio sciolto in acqua;
  • concentrato di acetato secco.

I consumabili per emodialisi includono acqua. I produttori impongono standard speciali sull'acqua. L'acqua per emodialisi è necessaria non solo per la preparazione della soluzione, ma anche per le attrezzature lavate prima e dopo la disinfezione, quindi per esigenze speciali di qualità. L'acqua non trattata e non testata per l'emodialisi non è accettabile.

Complicazioni, effetti collaterali

Le complicazioni nel funzionamento della tecnologia sono rare. Un malfunzionamento può portare a un'embolia gassosa, che comporta la fine della vita. La causa principale della complicazione è la condizione individuale del paziente, compresi i problemi della malattia di base (ad esempio, anemia). Il più delle volte, il paziente ha nausea, vomito, crampi muscolari, aumento o diminuzione della pressione.

Anche l'accesso vascolare è la causa del problema. Un catetere vascolare causa la formazione di trombi e una giunzione vascolare fistulare non è sicura con l'aggiunta di infezioni. Nel corso di una diminuzione della pressione interna, è possibile un disturbo di coscienza, vertigini, un disturbo del ritmo cardiaco e attacchi di epilessia. Gli effetti allergici sono rari, ma il livello di potassio nel sangue aumenta spesso.

Al verificarsi del minimo effetto collaterale, è necessario parlare immediatamente con uno specialista, la procedura deve essere interrotta, regolata e sostituita la soluzione.

Linee guida di prevenzione

È possibile evitare la causa di effetti collaterali spiacevoli seguendo le raccomandazioni:

  • dieta;
  • pianificazione della gravidanza;
  • regole igieniche;
  • abbastanza liquido;
  • farmaci;
  • monitorare le condizioni a casa, segnalare il deterioramento;
  • controlli regolari dal medico.
Torna al sommario

Dieta emodialitica

La grande importanza nel mantenere il risultato del trattamento è la dieta. Il cibo dietetico numero 7g è noto come "renale". È raccomandato per i pazienti con opn e con emodialisi. Il principio della dieta numero 7g è mirato a fornire una dieta equilibrata ed è caratterizzato dalla restrizione di proteine, potassio, cloruro di sodio e assunzione moderata di liquidi. Nella dieta numero 7g un sacco di divieti, il paziente deve registrare quanta acqua è bevuta, cibo mangiato e controllare la loro composizione chimica (proteine, grassi, potassio, carboidrati).

L'aumento di peso è uguale all'acqua in eccesso nel corpo, tenendo conto del valore di "peso secco". Il concetto di "peso a secco" è spesso riscontrato dal paziente, il che significa un peso ideale, non tenendo conto del liquido in eccesso. Se il peso a secco viene sostenuto, il paziente sarà in grado di sopravvivere senza aumentare la pressione fino alla procedura successiva e il cuore funzionerà correttamente durante l'emodialisi.

farmaci

Farmaci durante la connessione prescritta per l'emodialisi cronica. I pazienti hanno prescritto multivitaminici, solfato ferroso, farmaci contenenti fosfato. Spesso i pazienti con insufficienza renale sono accompagnati da anemia. Per mantenere il corpo prescrivere l'uso di eritropoietina umana. Quando si raccomanda la gravidanza, solfato di magnesio.

A volte i pazienti hanno un problema associato a un eccesso di ferro nel corpo. In una tale situazione, dovrebbe essere evitata la somministrazione aggiuntiva di farmaci. Se una persona sviluppa urolitiasi, limitare l'assunzione di farmaci contenenti vitamina C. Quando si prescrive qualsiasi farmaco, il medico prende in considerazione la funzionalità renale compromessa. Se necessario, prescrivere antibiotici per via endovenosa.

Quanto dura l'emodialisi?

È possibile vivere a lungo usando la connessione "rene artificiale", seguendo tutte le regole. Secondo le statistiche, le aspettative di vita variano da 6 a 12 anni. Ci sono persone che vivono 20 anni che muoiono non per insufficienza renale, ma per l'aggiunta di un'infezione secondaria. Molto spesso, la morte si verifica nella prima fase del processo, perché non tutti gli organismi lo sostengono.

Emodialisi: che cos'è e in base a quale creatinina viene prescritta?

In una persona sana, i reni funzionano normalmente, filtrando scorie e liquidi anche in grandi volumi. In alcuni casi, il corpo non può far fronte al loro lavoro e la concentrazione di tossine diventa estremamente alta. Questa condizione è chiamata insufficienza renale.

Questo problema è la perdita totale o parziale degli organi interni della capacità di processare ed espellere l'urina. Se questo problema non viene trattato, una persona può morire per intossicazione, quindi vengono eseguite procedure speciali. Nei paragrafi successivi dell'articolo, l'emodialisi sarà trattata in modo più dettagliato: che cos'è e perché farlo.

Principio di funzionamento

Il concetto di emodialisi software implica una procedura speciale, che consiste nel rimuovere le tossine dal sangue.

Per questo, vengono usati un metodo efferente e un apparato speciale, che è chiamato "rene artificiale".

L'emodialisi può:

  • rimuovere le tossine che si formano durante il metabolismo;
  • ripristinare l'equilibrio di acqua ed elettroliti.

La procedura viene eseguita principalmente in condizioni stazionarie e consiste nell'utilizzare un apparecchio con una serie di membrane speciali con permeabilità selettiva. Il corpo viene eliminato rimuovendo dalle tossine del sangue e sostanze ad alto peso molecolare che possono passare attraverso la membrana.

A seconda del tipo e del tipo di soluzione di dialisi, il sangue può essere purificato da certe tossine e anche da alcune proteine. Inoltre, alcune soluzioni possono essere utilizzate per compensare la mancanza di minerali nel corpo umano.

"Rene artificiale" è composto da diversi elementi:

  1. dispositivo di perfusione;
  2. dializzatore;
  3. apparecchi per miscelare e fornire soluzioni per dialisi;
  4. il monitor.

Il dispositivo funziona con uno speciale dispositivo di perfusione che aiuta il sangue ad avvicinarsi al dializzatore. Per il suo principio di azione, è simile a una pompa. Dopo la pulizia, la macchina invia sangue indietro al corpo umano.

Il dializzatore è la base del dispositivo. Si trova in esso una membrana speciale che consente la filtrazione del sangue.

È un carro armato, diviso in due parti da una membrana speciale. Il sangue viene fornito ad esso, e d'altra parte, la soluzione di dialisi. Interagendo attraverso la membrana con un certo grado di permeabilità, il sangue viene purificato e reintrodotto nel corpo.

L'apparecchio per miscelare e fornire la soluzione è necessario in modo che il sangue sia purificato e il dialisato pulito sia fornito alla membrana, e il dializzato con i rifiuti entri in un serbatoio separato.

Il monitor del dispositivo è progettato per tracciare la velocità del flusso sanguigno. Normalmente, questa cifra dovrebbe essere di circa 300-450 ml / min. Se il flusso sanguigno è lento, la durata della procedura aumenta e, se è più lunga, il sangue non ha il tempo di cancellare completamente.

Per normalizzare la velocità del flusso sanguigno o, se necessario, frequente dialisi nel corpo umano, è possibile stabilire una fistola speciale (vedere la foto).

Facilita la connessione dell'apparato e interconnette la vena e l'arteria. Per la sua installazione richiede un'operazione speciale. Entro sei mesi la fistola matura e raggiunge lo stadio necessario per la dialisi.

In generale, l'intera procedura richiede circa 5-6 ore. Durante la sessione, il paziente può intraprendere qualsiasi attività calma.

La procedura deve essere eseguita da personale appositamente addestrato.

Tipi di emodialisi

L'emodialisi è suddivisa in diversi tipi, a seconda che la procedura sia eseguita in ospedale o a casa, nonché sulla funzionalità del dispositivo.

  • emodialisi;
  • dialisi peritoneale.

Nel primo caso, una membrana artificiale viene utilizzata per filtrare il sangue e nel secondo il peritoneo.

Al posto della procedura emettere emodialisi:

  • a casa;
  • ambulatoriale;
  • con trattamento stazionario.

L'emodialisi in casa implica l'acquisizione da parte di una persona di un apparato speciale.

La procedura ambulatoriale viene eseguita in ospedale a turno, tre volte a settimana, ma l'attrezzatura per loro è più specializzata. La durata della procedura è di 4 ore.

In questo caso, la persona è sotto il controllo del medico curante, che può modificare le impostazioni per la velocità di circolazione dei fluidi, controllare il volume di sangue e dialisato, nonché monitorare la pressione e il livello di emoglobina nel sangue. Tuttavia, a molti pazienti non piace la necessità di visite in attesa e regolari alla clinica.

L'emodialisi in trattamento ospedaliero comporta la presenza di un paziente in ospedale. Non ci sono molte differenze dalla procedura ambulatoriale. I benefici includono anche il monitoraggio costante del medico e gli svantaggi sono la necessità di essere in ospedale nel reparto pazienti. Inoltre, con una cura insufficiente dei medici, una persona può avere l'epatite B.

Le capacità funzionali delle macchine per emodialisi sono anche diverse, quindi ci sono tre tipi di procedure:

Ogni metodo ha le sue caratteristiche a seconda del tipo di membrana nel dispositivo. L'emodialisi regolare consiste nell'utilizzare un dispositivo con una membrana di 12,5 metri quadrati. Questo materiale consente di filtrare piccole molecole a bassa velocità (200-300 ml / min). In questo caso, l'intera procedura richiede circa 5 ore.

L'emodialisi altamente efficace viene effettuata utilizzando una membrana di 2,2 metri quadrati. Ciò aumenta la velocità di passaggio del sangue a 350-500 ml / min. In questo caso, la corrente di dialisi è anche circa due volte superiore. Quindi, il sangue viene pulito più velocemente per 1-2 ore, e il sangue stesso è meglio filtrato e più pulito che durante la normale dialisi.

L'emodialisi ad alta precisione viene applicata utilizzando una membrana ad alta sensibilità. Ti permette di saltare non solo piccole ma anche grandi molecole, permettendo così di purificare il sangue da un maggior numero di sostanze tossiche.

Una caratteristica di questo tipo di procedura è la possibilità di penetrazione attraverso la membrana di un maggior numero di sostanze provenienti dalla dialisi, quindi è necessario monitorarne la qualità.

A cosa è prescritta la creatinina?

Il problema principale in cui viene prescritta l'emodialisi è l'insufficienza renale, poiché la procedura è necessaria per tale paziente e consente di prolungare la sua vita. Tuttavia, non è sempre nominato, ma solo a una certa concentrazione di creatinina nel sangue. Con tassi superiori a 800-1000 mol / l, l'emodialisi è già prescritta.


Anche le indicazioni includono:

  • intossicazione da alcol;
  • violazioni della composizione elettrolitica del sangue;
  • overdose di droga;
  • pericardite;
  • avvelenamento con alcuni veleni;
  • iperidratazione.

Con tutti i suoi vantaggi, la procedura ha controindicazioni. Alcuni di loro sono assoluti, cioè l'emodialisi è severamente vietata. Questo è:

  • cirrosi epatica;
  • danno ai vasi sanguigni del cervello;
  • la leucemia;
  • l'anemia;
  • lesioni del sistema nervoso centrale;
  • età da 80 anni (70 in presenza di diabete);
  • tumori maligni;
  • malattia polmonare;
  • epatite cronica;
  • patologia dei vasi periferici nello stadio di scompenso;
  • epilessia;
  • la schizofrenia;
  • psicosi;
  • l'alcolismo;
  • cardiopatia ischemica sullo sfondo di un infarto miocardico già sofferto;
  • insufficienza cardiaca;
  • dipendenza.

In altri casi, la decisione di condurre una procedura di purificazione del sangue può essere presa solo dal medico curante:

  • malattie ad alto rischio di emorragia massiva dopo l'introduzione di un anticoagulante;
  • forme attive di tubercolosi.
al contenuto ↑

Quanti anni vivono in emodialisi - statistiche

Dato che, più spesso, l'emodialisi regolare è prescritta principalmente per insufficienza renale o problemi renali, l'aspettativa di vita complessiva di una persona è già ridotta.

Se non si sostituisce l'organo interessato con un organo donatore, ma si utilizza direttamente il "rene artificiale", allora l'aspettativa di vita può essere di circa 20 anni in più, a seconda delle peculiarità della salute della persona e delle sue condizioni generali. Il massimo di questa cifra è di 40 anni.

Si prevede che una persona che ha bisogno di emodialisi regolare sullo sfondo di un muscolo cardiaco indebolito abbia un'aspettativa di vita di circa 4 anni.

In media, l'indicatore della vita è di circa 6-12 anni. In questo caso, il paziente muore non per malattie renali, ma per malattie infettive o infiammatorie e per le loro conseguenze.

Ciò accade a causa del fatto che i reni non possono svolgere pienamente i loro compiti e l'immunità umana è notevolmente indebolita. Di conseguenza, qualsiasi infezione o virus può causare danni irreparabili alla salute anche durante il trattamento.

La purificazione del sangue artificiale non è adatta per ogni persona, quindi una percentuale piuttosto elevata di decessi si verifica nel primo anno. Se il corpo umano funziona normalmente durante l'anno, allora nel 76% vivrà almeno altri 5 anni se tutti i requisiti del medico saranno soddisfatti.

Complicazioni di emodialisi

Poiché i reni sono un importante sistema per la pulizia del corpo, le interruzioni del loro funzionamento causano problemi con il lavoro di altri organi interni. Quando possono verificarsi complicazioni:

  • ipertensione;
  • l'anemia;
  • lesioni del sistema nervoso centrale;
  • malattie ossee;
  • pericardite;
  • iperkaliemia.

Ipertensione arteriosa è un aumento della pressione sanguigna. Se si verifica questo problema, il medico prescrive una dieta speciale. Se il problema non viene risolto in tempo o eseguito, può contribuire allo sviluppo di un infarto o ictus.

L'anemia è una diminuzione della concentrazione dei globuli rossi nel sangue. Questo riduce la saturazione delle cellule del corpo con l'ossigeno. L'anemia è causata da una mancanza di eritropoietina, che è prodotta da reni sani. La causa dello sviluppo di tale stato è anche una grande perdita di sangue o mancanza di ferro e vitamine nella dieta.

Disturbi nel sistema nervoso suggeriscono una diminuzione della sensibilità delle estremità. Il diabete mellito, la mancanza di vitamina B12 o una sovrabbondanza di tossine nel sangue possono causare una tale condizione.

Le malattie ossee sono note nei problemi renali avanzati, quando il corpo non riesce a ottenere vitamine e minerali dal sangue. Il paziente ha ossa fragili e grave distruzione ossea, perché i reni non possono permettere che il calcio venga assorbito più facilmente convertendo la vitamina D.

Inoltre, c'è una deposizione di calcio e fosforo in eccesso. Il risultato è la formazione di ulcere e infiammazioni.

La pericardite è un'infiammazione del pericardio o del rivestimento del cuore. Ciò si verifica quando il fluido si accumula intorno all'organo, causando una diminuzione del flusso sanguigno e della frequenza cardiaca.

Un aumento della concentrazione di calcio nel sangue o iperkaliemia si verifica quando la dieta viene abbandonata durante l'emodialisi. La sua particolarità sta proprio nel ridurre il consumo di questo minerale con il cibo. Se la concentrazione di potassio nel sangue aumenta, allora questo può causare l'arresto cardiaco.

Per prevenire lo sviluppo di complicanze, è necessario:

  • seguire rigorosamente una dieta;
  • monitorare l'igiene personale;
  • utilizzare una quantità di fluido strettamente limitata;
  • assumere i farmaci prescritti tempestivamente e regolarmente;
  • riferire al medico se si presentano sintomi di complicanze;
  • ispezioni regolari;
  • prendere i test prescritti in tempo.

Con l'osservanza di tutte le misure preventive, il rischio di complicanze è ridotto al minimo.

A casa - forse e come?

L'emodialisi è consentita a casa. Richiede un dispositivo speciale, progettato specificamente per l'uso domestico. Alcuni di loro sono piuttosto grandi, ma i modelli moderni sono piccoli e pesano da 4 a 7 kg e possono essere fissati sul corpo.

La dialisi è raccomandata ogni giorno per 2-4 ore.

I vantaggi della procedura a casa sono relativi alla sicurezza, poiché il dispositivo è utilizzato da una sola persona. Inoltre, la dialisi può essere eseguita in qualsiasi momento e non è necessario correlare il programma con l'orario della clinica e il medico.

Gli svantaggi dell'emodialisi a casa sono la necessità di addestrare una persona cara a lavorare con il dispositivo. In un primo momento, la procedura deve essere eseguita sotto la supervisione di un medico in visita. Inoltre, il costo del dispositivo per uso domestico è elevato e si aggira sui 15-20 mila dollari.

Trapianto di rene

L'emodialisi è prescritta a persone che soffrono di insufficienza renale. La procedura non può sostituire completamente l'organo, quindi la condizione della persona si deteriora gradualmente. Inoltre, la malattia richiede controlli regolari presso il medico e visite in ospedale per la procedura.

La medicina moderna consente ad alcuni pazienti di migliorare la qualità della vita trapiantando un rene di donatore. Il metodo è abbastanza complicato e c'è un alto rischio di rigetto d'organo. Inoltre, l'attesa di un organo donatore può durare anni e, dopo un trapianto, una persona assumerà farmaci deprimenti dell'immunità fino alla fine della sua vita.

Dialisi peritoneale

La dialisi peritoneale è anche un metodo per pulire artificialmente il sangue. Ma non è un materiale artificiale (membrana) che viene usato per tenerlo, ma una parte del corpo umano o il suo peritoneo. È un guscio sottile che copre gli organi interni della cavità addominale.


I vantaggi di questo metodo di dialisi sono che il peritoneo, in contrasto con la membrana, ha una permeabilità più selettiva e consente a sostanze con un peso molecolare più elevato di attraversarlo. Quindi, più tipi di tossine lo attraversano.

La procedura è piuttosto lenta. Il dialisato stesso è posto nella cavità addominale del paziente e attraverso di esso il sangue viene filtrato attraverso i vasi nelle pareti del peritoneo.

Il vantaggio del metodo è la sua capacità di essere utilizzato da pazienti con insufficienza renale allo stadio terminale, così come in assenza della possibilità di installare una fistola.

Per la procedura, vengono utilizzati un apparecchio migliorato e cateteri peritoneali, che forniscono un drenaggio di alta qualità della cavità addominale. Il catetere viene fissato con una cuffia dacron nel tessuto adiposo sottocutaneo. Un catetere è inserito chirurgicamente.

Questa procedura potrebbe presentare alcune complicazioni. Il principale è includere la peritonite o l'infiammazione del peritoneo. Le restanti caratteristiche sono quasi le stesse dell'emodialisi standard.

La procedura viene solitamente eseguita quando il paziente è in ospedale, poiché richiede un costante monitoraggio da parte del medico per cambiare il dializzato e monitorare lo stato di salute del paziente.

Nutrizione e dieta

L'emodialisi prevede una stretta aderenza a determinate abitudini alimentari. Consistono nell'abbassare l'assunzione da parte del paziente di prodotti che possono aumentare il tasso di produzione di endotossina.

Il principio base della dieta è una restrizione nell'uso del fluido da parte del paziente. Nel giorno i suoi reni possono produrre da 500 a 800 ml di diuresi. Ma allo stesso tempo, l'aumento di peso totale non deve superare i 2,5 kg. Se si verifica un aumento della perdita di liquidi dal sudore, il volume di fluido consumato potrebbe essere leggermente superiore.

Un'importante caratteristica dell'alimentazione nella malattia renale cronica e nello scaricatore è un rifiuto totale del sale o il suo uso minimo. Al giorno è permesso mangiare non più di 8 g.

Scopri i principi di trattamento per insufficienza renale acuta nel nostro articolo.

Oltre alle restrizioni sull'uso di cibi salati e salati, è necessario limitare l'uso di alimenti ricchi di potassio. La lista di loro è la seguente:

  • le banane;
  • agrumi;
  • frutta secca;
  • patate e alcune verdure;
  • succhi naturali;
  • crusca;
  • verdi;
  • farina d'avena;
  • cioccolato;
  • di cacao;
  • noci.

Se una persona sta contando il potassio consumato, allora al giorno il suo volume non dovrebbe superare i 2000 mg.

Come nel caso del potassio, è necessario limitare l'assunzione di alimenti con fosforo (pesce, formaggio e altri).

Con le limitazioni di cui sopra, una persona dovrebbe mangiare abbastanza diversificata e ottenere abbastanza proteine ​​ed energia.

Aderendo ad una dieta si deve anche tener conto delle caratteristiche individuali del corpo, nonché di rispettare le raccomandazioni del medico curante.

In caso di problemi, dovresti immediatamente contattarlo per evitare il deterioramento.

Com'è il processo di emodialisi, vedi in dettaglio nel video:

Popolare sull'emodialisi renale

La prima emodialisi renale fu effettuata nel lontano 1960 e da allora è l'unica invenzione medica che sostituisce completamente le funzioni dell'organo umano interno.

Certamente, molti hanno sentito parlare della procedura e sanno che l'apparato che pulisce il sangue dalle scorie accumulate è chiamato "rene artificiale". Il nome corretto, perché con l'emodialisi, il sangue viene pulito in modo simile ai reni, se non si rifiutano.

Che cos'è una macchina per emodialisi renale?

Sì, hai capito bene. Se una persona ha fallito i reni, non morirà, ma potrà vivere. Qualcuno pensa che questa sia una vita inferiore, perché una persona malata deve essere legata all'apparato. Al contrario, i pazienti che hanno ricevuto indicazioni di emodialisi ringraziano Dio e il progresso tecnico per l'opportunità di continuare a vivere nella speranza di aspettare un trapianto.

Importante sapere! La natura è responsabile per i reni per purificare il sangue e l'emodialisi è il metodo con cui avviene la pulizia del corpo umano senza la partecipazione dei reni. Durante la procedura, le tossine e le scorie vengono rimosse, il bilancio idrico ed elettrolitico viene normalizzato.

La base è il metabolismo attraverso una membrana speciale, in cui il sangue scorre attraverso un lato e il liquido di dialisi attraverso l'altro. L'apparato renale artificiale consiste di:

  • dializzatore;
  • dispositivi attraverso i quali viene fornito il sangue;
  • il dispositivo in cui viene preparata la soluzione dializzante e attraverso la quale viene fornita.

Il dispositivo è una pompa a rulli, che pompa il sangue nel dializzatore. Gli strumenti sono configurati nel sistema per misurare la pressione e la velocità del sangue in arrivo. La velocità ottimale è di circa 300-450 ml per un minuto. La soluzione di emodialisi preparata scorre vicino alla membrana nella direzione opposta rispetto al flusso sanguigno ad una velocità di circa 500 ml al minuto.

Attenzione! La composizione della soluzione speciale per dialisi è simile alla composizione del plasma sanguigno. Può essere regolato in base al livello di elettroliti nel sangue del paziente. Il contenuto di calcio, cloro, bicarbonato quasi mai cambia, più spesso è necessario regolare il potassio. Per la quantità di liquido rimosso dal sangue era normale, la soluzione aumenta o diminuisce l'apporto di sodio.

Come è la procedura?

Attenzione! Ogni paziente viene esaminato da un medico prima dell'emodialisi, vengono registrati la sua pressione, la sua temperatura e il polso. Nel processo e per qualche tempo dopo il completamento, il paziente rimane anche sotto osservazione per non perdere un possibile deterioramento del suo benessere.

Una settimana prima dell'inizio del paziente, una fistola viene posta nella nave desiderata (si ottiene l'accesso alla dialisi) e l'epatite viene somministrata a scopo profilattico. La procedura stessa è la seguente:

  • Il paziente è collocato in una posizione distesa su una sedia speciale.
  • Vicino alla sedia c'è un apparato, che è collegato per via veno-venosa o arteriale-venosa.
  • Con l'aiuto di una pompa, il sangue viene rimosso nel dializzatore, dove è in contatto con la soluzione.
  • Attraverso un'altra vena, il sangue purificato viene restituito al corpo.

Quanto spesso devo andare in emodialisi? Tutto dipende dalla gravità della malattia. In alcuni casi, una procedura è sufficiente per cambiamenti qualitativi nei reni, in altri è un incarico a vita. La frequenza dipende non solo dalla diagnosi, ma anche dall'età, dal peso e dall'altezza del paziente e da altre circostanze.

Esistono diverse membrane, che si differenziano per la dimensione della superficie utile. Per questo motivo, è possibile condurre l'emodialisi dei reni in diversi programmi - da una procedura giornaliera da 2 ore a 2 volte a settimana. Il regime è determinato individualmente, ma il più delle volte ci sono tre visite a settimana nella sala di emodialisi con una durata di 4-5 ore.

L'emodialisi è possibile al di fuori dell'ospedale?

Questa è una procedura ambulatoriale, ma ci sono anche dispositivi portatili che consentono l'emodialisi a casa. Ci sono numerosi casi in cui i pazienti per il proprio denaro hanno acquistato i dispositivi "rene artificiale", in modo da non essere dipendenti dal centro medico.

La dignità dell'apparato domestico è che il modo di vivere del paziente non è particolarmente disturbato, non si può pensare molto alla dieta. Il dispositivo portatile può essere installato ovunque, non solo a casa, ma anche al lavoro o in viaggio. Non c'è bisogno di dimostrare che a casa la persona malata sarà molto più a suo agio nel sottoporsi al trattamento.

La mancanza di emodialisi casalinga dei reni è uno e questo è il prezzo dell'installazione e dei materiali di consumo. Per questo motivo, nel nostro paese non esiste una distribuzione particolare, ma i "reni artificiali" portatili sono ampiamente utilizzati all'estero. Le persone continuano a vivere una vita piena, viaggiare, andare in viaggio d'affari, la loro routine abituale a causa delle visite in clinica non è disturbata.

Chi mostra la procedura?

Se l'emodialisi renale è prescritta dal medico curante, le procedure devono essere avviate immediatamente o c'è tempo per la riflessione? Il ritardo può essere disastroso, quindi non è possibile posticipare il trattamento.

Attenzione! Importante componente psicologica Se il paziente comprende la gravità della situazione, sarà preparato psicologicamente, è possibile sperare in un effetto maggiore dall'emodialisi.

Le principali indicazioni per l'emodialisi sono l'insufficienza renale acuta, oltre a questa procedura è indicata per:

  • insufficienza renale cronica;
  • overdose di droga;
  • avvelenamento grave con veleni, droghe, alcoli;
  • iperidratazione che minaccia la vita umana;
  • cambiamenti significativi nella composizione del contenuto di elettroliti nel sangue;
  • shock a causa di lesioni.

Bisogno di sapere! Più spesso facciamo emodialisi, dove l'indicazione è insufficienza renale cronica nella fase finale, quando i reni perdono completamente la capacità di filtrare il sangue e i veleni iniziano ad avvelenare il corpo.

Sarebbe ideale se l'emodialisi potesse essere eseguita per tutti i pazienti bisognosi, mentre le controindicazioni escludono questa possibilità. La procedura ha controindicazioni assolute e relative.
Controindicazioni assolute per:

  • neoplasie maligne;
  • gravi lesioni del sistema nervoso;
  • schizofrenia, epilessia;
  • età 80 anni e oltre;
  • età di 70 anni con diabete;
  • la presenza di diverse patologie associate;
  • gravi malattie del sistema circolatorio.

Controindicazioni relative - con la forma attiva della tubercolosi polmonare e delle malattie, quando può esserci un sanguinamento massiccio - fibroma uterino, ulcera gastrica, sindrome di Melori-Weiss.

Attenzione! L'alcolismo e la tossicodipendenza sono controindicati se il medico nota la mancanza di interesse del paziente a iniziare una nuova vita, se il paziente non sta cercando modi per riabilitare socialmente.

La procedura ha numerose complicazioni dovute a una forte diminuzione della pressione osmotica del plasma e al livello di calcio, sodio e potassio nel sangue:

  • disturbi del ritmo cardiaco;
  • reazioni allergiche;
  • convulsioni epilettiche;
  • nausea, vomito;
  • perdita di coscienza;
  • crampi, sbalorditivi;
  • ipertensione arteriosa e ipotensione.

Minori complicazioni vengono risolte cambiando il programma in modo che la velocità del flusso sanguigno diminuisca nel processo. Ma durante il trattamento possono verificarsi anche complicanze locali associate all'infezione. Raramente, ma si verifica embolia settica, endocardite batterica e problemi simili.

Come mangiare durante le procedure di emodialisi?

Non solo la procedura in sé è importante, ma anche una dieta rigorosa prima e dopo di essa, poiché una corretta alimentazione durante l'emodialisi consente di preservare il risultato del trattamento. Raccomandazioni precise dovrebbero essere chieste al medico.
La base di una dieta speciale:

  • restrizione di prodotti che contengono calcio, potassio, fosforo;
  • esclusione di preparati contenenti alluminio;
  • controllo rigoroso del volume di acqua bevuta durante il giorno;
  • rifiuto quasi completo di sale;
  • consumo di molti alimenti proteici, ma secondo certi programmi.

Attenzione! Ci sono molte restrizioni nella dieta, quindi il paziente dovrebbe tenere un diario alimentare, dove indicherà tutti i prodotti consumati durante il giorno e la quantità di acqua consumata. Non dimenticare che i primi piatti si applicano anche ai liquidi.

Cosa fare se c'è una violazione nella dieta? La cosa più importante è non nascondere nulla al medico. Se conosce più acqua o altri errori nel cibo, sarà in grado di correggere il programma di emodialisi in modo tale da ripristinare l'alterata omeostasi nel corpo senza conseguenze.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>

Che cos'è l'emodialisi renale e perché è necessario?

Il diabete mellito è una delle malattie del sistema endocrino, in cui il lavoro naturale di molti organi interni è compromesso. Il problema principale della malattia da zucchero sta nel fatto che nel suo contesto si sviluppano molteplici malattie che causano la morte dei diabetici.

Nel corso del tempo, a causa di un aumento del livello di glucosio, nel sangue si accumula un gran numero di prodotti metabolici ossidati, che vengono gradualmente rimossi dal corpo attraverso i reni. Filtrano il sangue, rimuovendo l'eccesso di sostanze nocive dall'urina.

La più lunga iperglicemia dura - più aumenta il carico sui reni, cuore, polmoni, fegato, ecc. È per questo motivo che i pazienti con diabete sono spesso accompagnati da obesità, insufficienza cardiaca o renale, neuropatia diabetica, che porta alla sindrome del piede diabetico, ecc.

La capacità di filtrazione dei reni dipende direttamente dall'attività cardiaca, poiché la filtrazione viene effettuata passivamente a causa della pressione creata nelle arterie renali. Se ci sono segni di disturbi del sistema cardiovascolare, allora interesserà certamente tutto il corpo, compresi i reni, che porterà a

Sfortunatamente, non è possibile fare una diagnosi corretta nelle prime fasi della malattia, in quanto è asintomatica, anche se in questo momento può ancora essere fermata da una dieta terapeutica speciale.

Con la graduale progressione della nefropatia diabetica, si svilupperà infine l'insufficienza renale cronica (CRF), con una marcata diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare (GFR). Quando la GFR raggiunge un valore di circa 10 ml / min, quindi senza l'aiuto dell'intervento esterno, non è più possibile purificare il sangue, perché i reni stessi non possono semplicemente svolgere le loro funzioni.

Se l'equilibrio elettrolitico dell'acqua del sangue non viene ripristinato nel tempo e le tossine non vengono rimosse, allora la persona semplicemente morirà, perché il sangue che scorre nelle sue vene, nel senso letterale della parola, avvelenerà tutto il corpo!

L'emodialisi (HD), che viene anche chiamata "macchina per rene artificiale", aiuta a effettuare la filtrazione extrarenale. Il suo aiuto è anche utilizzato nelle prime fasi della nefropatia, se il medico ha ragione di prevedere lo sviluppo della malattia.

Cos'è l'emodialisi e come funziona

L'emodialisi dei reni è un sistema di filtro artificiale attraverso il quale viene pulito il sangue.

Consiste di diversi cateteri a doppia faccia (inseriti nella vena del paziente) e collegati a una macchina per emodialisi, attraverso un'uscita di cui viene fornito uno speciale dialisato (soluzione chimica), il sangue che passa attraverso una speciale membrana semipermeabile a doppia faccia viene "distillato" attraverso l'altro. A causa della diversa densità delle sostanze (sangue e dialisato stesso), si verifica la diffusione del sangue, a seguito della quale la concentrazione di sostanze biologiche è equalizzata.

Grazie alla membrana (che può essere paragonata a un setaccio fine, un filtro attraverso il quale una sostanza può penetrare solo con un peso molecolare specifico), il sangue viene purificato e la quantità di sostanze tossiche in esso contenute diminuisce.

Tuttavia, in caso di insufficienza renale, non è sufficiente solo per pulire il sangue. È anche necessario ridurre la concentrazione di fluido nel corpo per prevenire l'edema (in particolare i polmoni).

Questo è possibile solo se la pressione del dializzato non supera la pressione del sangue. Altrimenti porterà a filtri inversi. Tale manipolazione con il sangue è chiamata ultrafiltrazione, che è causata dalla pressione transmembrana ed è in grado di rimuovere il fluido in eccesso nel processo di diffusione.

Pertanto, quando un paziente viene preparato per una procedura, la pressione sanguigna viene sicuramente monitorata prima, durante e dopo la procedura.

La sostanza stessa - dializzato, che io uso nel processo di filtrazione del sangue viene preparata da acqua purificata e una soluzione di sali e acidi (la preparazione dell'acqua consiste nel selezionare una soluzione acida concentrata diluita nel volume richiesto con acqua).

A seconda delle condizioni del paziente, l'effetto del rene GD può essere regolato da sodio, potassio, calcio, magnesio, bicarbonato, cloro, glucosio contenuto nel dializzato, variando il suo pH, ecc.

Ma il più efficace tra loro è il sodio. Il valore ottimale di questa sostanza in una soluzione è compreso tra 140 e 142 mmol / l, ma questo indicatore dipende direttamente dai singoli parametri di un particolare paziente.

Ad esempio, se la concentrazione di sodio è troppo bassa (inferiore a 135 mmol / l), dopo un ora o anche meno, il paziente, durante l'emodialisi, avverte tutti i segni di iponatriemia con convulsioni, nausea, vomito, ecc. Se aumenta (in media sopra 145 mmol / l), allora il rischio è alto per ottenere segni di ipernatriemia con ipertensione, sete, sonnolenza, che possono anche portare alla morte del paziente a causa della disidratazione intracellulare, portando a crisi ipertensive, gonfiore del cervello con conseguenze irreversibili.

Tuttavia, l'esempio di cui sopra è estremamente astratto, perché ogni paziente, a seconda del suo stato di salute, ha la sua soglia di sensibilità ai parametri del sodio. Se la sua pressione sanguigna era superiore al normale prima dell'emodialisi, una brusca riduzione del sodio rispetto ai valori normali raccomandati causerebbe malessere durante il paziente e dopo la procedura.

Il dializzato dovrebbe essere coerente con il tasso di una persona in particolare con una graduale tendenza a normalizzare gli indicatori.

Ad esempio, ridurre la conduttanza del dialisato non è nitido, ma di 0,1 - 0,2 mS / cm (milli-momentum per centimetro) a settimana.

Per iniziare il lavoro, è necessario fornire l'accesso al sistema circolatorio del paziente. Per tali scopi utilizzare:

Effettuare una connessione diretta dell'arteria con la vena, utilizzando il proprio sistema vascolare. L'area dell'avambraccio è più adatta. La vena si unisce alla fossa cubitale e all'arteria brachiale.

Collocato in una delle vene del collo, petto, coscia. Gli aghi vengono inseriti nel catetere attraverso il quale scorre il sangue. Questo tipo di emodialisi con le vene può essere indicato come "usa e getta", perché viene usato meno frequentemente e non è adatto per l'uso ripetuto.

È un tubo sintetico sterilizzato che "sostituisce" la grande vena safena.

testimonianza

Non tutti i pazienti possono sottoporsi a questa procedura. È rigorosamente regolamentato e nominato quando:

  • insufficienza renale acuta
  • CRF
  • glomerulonefrite acuta
  • pielonefrite
  • soluzioni di avvelenamento da alcol (liquidi)
  • un significativo cambiamento negli elettroliti nel sangue, che rappresentano un serio pericolo per la vita e la salute umana
  • overdose di droga
  • avvelenamento tossico
  • l'iperidratazione che non può essere fermata con altri mezzi

Secondo la testimonianza degli esami del sangue, delle urine e attraverso l'esame esterno:

  • si è accumulato un sacco di liquido che può portare a gonfiore degli organi interni (edema polmonare) o del cervello
  • c'era un drammatico esaurimento del corpo
  • intossicazione che richiede un intervento immediato da parte di terzi
  • contenuto nei fluidi biologici: creatinina, proteine, urea, acido urico, glucosio, ecc. Significativamente superiore al normale a causa di insufficienza renale

In caso di diabete mellito, la procedura del "rene artificiale" deve essere prescritta prima di rilevare i sintomi sopra menzionati. Ciò aumenterà l'aspettativa di vita di molti pazienti, fornendo un'assistenza inestimabile nella normalizzazione di tutti gli indicatori vitali, poiché anche i livelli di glucosio nel sangue sono normalizzati, i cui livelli elevati provocano effetti dannosi che distruggono l'intero corpo (ad esempio, riduce la concentrazione di proteina glicata).

Ma vale la pena ricordare che la DG modifica in modo significativo la strategia per monitorare la glicemia e l'insulina. Ad esempio, la procedura influenza significativamente la secrezione, la clearance e la sensibilità delle cellule all'insulina. Pertanto, si raccomanda di ridurre la dose dell'ormone durante il trattamento della MH.

Nel diabete mellito di tipo 1, è preferibile usare glurenorm (glicidone), poiché è quasi completamente eliminato (cioè espulso dal corpo in modo naturale) attraverso il fegato.

Controindicazioni

Con il relativo includono:

  • facile tubercolosi
  • malattie gravide di emorragia massiva (queste includono: ulcera peptica, fibromi uterini, sindrome di Melory-Weiss e altri)
  • malattia mentale (convulsioni epilettiche, psicosi, schizofrenia, ecc.)
  • forme incurabili di tumori maligni
  • leucosi
  • anemia
  • forme gravi di malattie del sistema nervoso
  • pazienti diabetici oltre 70 anni
  • età avanzata (oltre 80 anni)
  • la presenza di due o più patologie gravi, che comprendono: infarto miocardico, insufficienza cardiaca, aterosclerosi in condizioni trascurate, malattia polmonare, cirrosi epatica, ecc.
  • alcolismo, tossicodipendenza senza ulteriore riabilitazione sociale

Possibili complicazioni

Nel processo di HD, sorgono alcune complicazioni, la cui causa potrebbe essere, ad esempio, di natura tecnica, quando si verifica un guasto nel dispositivo stesso. Ma molto probabilmente le seguenti complicazioni, che, tuttavia, si verificano molto raramente:

  • ipertensione
  • ipotensione
  • ipernatremia
  • iponatriemia
  • convulsioni
  • embolia gassosa
  • blocco del catetere
  • infezione accidentale del paziente durante le procedure preparatorie per l'emodialisi
  • convulsioni epilettiche
  • debolezza
  • nausea
  • vomito
  • vertigini
  • disturbo del ritmo cardiaco
  • reazioni allergiche ai singoli componenti del dialisato

Quanto spesso spendere e quanto tempo vivono in emodialisi?

La risposta a questa domanda sarà molto astratta, perché tutto dipende da una particolare persona e dal suo stato di salute.

Se il paziente ha completamente fallito i reni, la procedura di purificazione del sangue viene eseguita molto più spesso, circa 3 volte a settimana. Se la faccia ha tutti i segni di una conservazione almeno residua della capacità escretoria dei reni, allora la procedura è ridotta a 1 volta a settimana, a volte sono anche meno frequenti. L'intero processo dura da 4 a 5 ore.

Naturalmente, non tutti saranno in grado di eseguire la procedura nell'unità di emodialisi dei reni in regime ambulatoriale, dal momento che le persone in età avanzata spesso non riescono ad arrivare all'ospedale. Per loro c'è la possibilità di eseguire la purificazione del sangue a casa sotto la supervisione di uno specialista o di una persona appositamente addestrata.

Le moderne tecnologie ti consentono di creare dispositivi portatili speciali, ma il loro costo è piuttosto alto! Inoltre, i primi dispositivi del linguaggio portatile Duma di stato non possono essere chiamati chiamati, perché il peso di un dispositivo relativamente "economico" può superare i 10 kg. Chi indossa una cintura pesa da 4 a 7 kg.

Tutte le attrezzature e i componenti non sono venduti in Russia (è possibile acquistare solo materiali di consumo). Questo "piacere" è acquisito all'estero. In Russia sono già stati convocati diversi consigli medici su questo argomento, ma il problema non è stato completamente spostato. È in un certo numero di città della Federazione Russa nell'ambito del sostegno statale negli ospedali cittadini che sono stati organizzati punti di emodialisi. Questo è già considerato il più grande passo avanti di quasi trenta anni fa, quando il primo apparato della Duma di Stato fu creato nell'URSS.

Per quanto riguarda l'aspettativa di vita dei pazienti che sono costretti a ricorrere all'uso della DG, non esiste una risposta definitiva. Sì, e come tale, le statistiche in Russia per complicazioni e mortalità da malattie renali non vengono semplicemente mantenute.

Inoltre, il problema principale che diventa la causa della morte dei pazienti non dipende da complicazioni dopo la procedura, la cui causa è più probabilmente un caso a causa di un malfunzionamento dell'apparato, la formazione di un coagulo nel catetere, una soluzione dializzata non correttamente selezionata e così via.

La base di tutti - gravi disturbi immunitari.

L'immunità diventa debole e una persona può morire di polmonite, problemi intestinali, malattie virali.

Se si combina l'emodialisi corretta con un trapianto di rene tempestivo, l'aspettativa di vita dei pazienti può essere estesa di oltre 20 anni.

In media, secondo il miele. Le statistiche degli Stati Uniti questo periodo varia da 0 a 14 anni. Tutto dipende dal paziente stesso e dalla sua immunità, che è del tutto possibile mantenere e artificialmente introducendo la quantità necessaria di vitamine e così via.

Dieta con HD

È necessario mantenere la salute con una dieta speciale, poiché senza una corretta alimentazione per normalizzare i processi metabolici e ridurre il carico sui reni non funzionerà. È molto pericoloso regolamentare questo processo in modo medico, dal momento che qualsiasi farmaco ha una serie di gravi effetti collaterali che possono solo aggravare la situazione e non correggerla.

La dieta è sviluppata individualmente da un nutrizionista insieme a un gruppo di medici curanti (nefrologo, neurologo, endocrinologo, ecc.). I suoi principi principali corrispondono alle tabelle 7a e 7b (ma solo in presenza di malattia renale) e sono i seguenti:

  • limitare la quantità di sale consumato
  • correggere la concentrazione di potassio nel sangue con cibi speciali (per ridurre il consumo di prodotti contenenti potassio: banane, patate, cioccolato, noci, frutta secca)
  • monitorare l'assunzione di liquidi (per prevenire il gonfiore)
  • bilanciare la quantità di proteine ​​consumate per prevenire l'albuminuria
  • ridurre la quantità di cibo contenente fosforo
  • controllare l'equilibrio del calcio nel corpo

Inoltre, se a un paziente viene prescritto un programma specifico di MH e lui è a dieta, allora il medico dovrebbe essere avvisato in anticipo di eventuali fallimenti nella dieta!

Ad esempio, sono stati consumati diversi alimenti proibiti: pesce salato, affumicato, sottaceti, pomodori, molti dolci, alcol in presenza di diabete e così via. Il medico deve rispondere in tempo e correggere l'emodialisi (soluzione dializzata).

Tuttavia, i pazienti con diabete senza complicanze renali dovrebbero limitare la loro dieta esclusivamente a cibi ricchi di: potassio, fosforo, sodio (sale), poiché queste sostanze sono utilizzate nella preparazione della soluzione dializzata e sono reintegrate da esso. Tutti gli altri prodotti per 4 ore trascorse nella clinica sotto il dispositivo semplicemente rimossi dal corpo. Per prevenire l'esaurimento di proteine ​​ed energia è necessario mangiare anche meglio delle normali persone sane senza complicanze endocrine.

Inoltre, raccomandato in concomitanza con una normale dieta bilanciata e una visita alla procedura della Duma di Stato anche attività fisica, la cui intensità dipende dai parametri individuali di una persona (età, complicanze, glicemia giornaliera, ecc.).

In uno stadio avanzato della malattia renale, l'emodialisi può essere sostituita da metodi più radicali - eseguendo un trapianto di un organo donatore. Per assegnare questa procedura, è necessario superare un sacco di test e condurre una routine