Idronefrosi in un bambino

Test

Lascia un commento 6.801

Le malattie nei bambini sono spesso associate allo sviluppo intrauterino, durante il quale si è verificata la malattia. L'idronefrosi renale nei bambini viene diagnosticata relativamente spesso - la patologia pediatrica è più comune di quella dell'adulto. Di regola, nell'infanzia e nella prima età non ci sono segni di idronefrosi renale, la patologia si sviluppa gradualmente. Come risultato della patologia, la pelvi renale è dilatata, il che impedisce che l'urina venga normalmente escreta. La malattia può essere rilevata durante l'esame ecografico di una donna incinta. In questo caso, il trattamento dovrebbe iniziare immediatamente dopo la nascita.

classificazione

L'idronefrosi renale nei bambini è una patologia abbastanza comune, a causa della quale la funzione degli organi è compromessa. Ciò porta a una violazione del deflusso di urina, seguita dall'espansione della pelvi renale. A seconda della causa della patologia, viene fatta una distinzione tra tipi primari e secondari.

La patologia della natura primaria o congenita inizia a svilupparsi nell'utero del feto. Se il bambino ha una idronefrosi congenita, la ragione risiede nella violazione strutturale dell'organo interno. Nel processo di formazione, i tubuli urinari possono torcere, restringere o smarrire, causando un flusso scorretto di urina.

L'idronefrosi nei bambini di tipo congenito ha spesso natura ereditaria.

Patologia secondaria o acquisita si verifica a causa di infiammazione nel sistema urinario. In questa forma, un bambino presenta cicatrici o processi di decomposizione che impediscono alle urine di lasciare il corpo. Idronefrosi secondaria si verifica a causa di lesioni alla parte bassa della schiena, a seguito della quale l'anatomia dell'organo è disturbata.

I medici distinguono la classificazione della patologia in base al luogo in cui si trova il rene danneggiato. In medicina, i tipi unidaterali e bilaterali di idronefrosi sono classificati. Nel primo caso, un rene è ferito, di regola, i dottori osservano l'idronefrosi del rene sinistro in un bambino. La patologia sul lato destro si trova in rari casi. Con lesioni bilaterali, la malattia si sviluppa in entrambi gli organi.

Cause e meccanismo di sviluppo

congenito

L'idronefrosi congenita nei bambini è molto più comune di quella acquisita. La patologia è spesso associata alla presenza di un'altra arteria, una vena nel rene o un altro uretere. La patologia emersa durante lo sviluppo intrauterino può influenzare la formazione di idronefrosi, in cui il rene o l'uretere viene compresso. Questo porta al fatto che l'urina non viene visualizzata completamente.

Mentre la patologia progredisce, la pelvi renale si espande e diventa più sottile, provocando un disturbo nel normale funzionamento dell'organo. Il rene perde le funzioni escretorie e di filtrazione, che porta all'accumulo di sostanze nocive nel corpo dei bambini. Senza trattamento, l'idronefrosi porta non solo a un malfunzionamento del rene, ma anche ad altri organi interni. L'idronefrosi congenita del rene nella maggior parte dei casi è unilaterale. La malattia è più comune nei maschi e l'organo sul lato sinistro è ferito.

acquisita

L'idronefrosi secondaria è il risultato di lesioni e varie malattie. Per il verificarsi di idronefrosi di questo tipo portare a calcoli renali e alla vescica, l'educazione negli organi del sistema genito-urinario. Se la patologia è osservata in un ragazzo, allora la sua fonte può essere una malattia della ghiandola prostatica. Nello sviluppo di idronefrosi portare a lesioni nell'uretere. L'idronefrosi pediatrica di tipo secondario è rara. Di regola, in questa forma c'è una minzione difficile, che danneggia i tessuti renali.

Sintomi di idronefrosi renale nei bambini

Idronefrosi di grado 1

Durante questo periodo, la patologia esteriormente non si fa sentire, mentre i cambiamenti avvengono all'interno. La diagnosi ecografica rivela una leggera espansione della pelvi renale, un leggero aumento dell'organo interno. Se il bambino è magro, i genitori possono prestare attenzione a un leggero aumento dell'addome. L'idronefrosi di grado 1 non è caratterizzata da funzionalità renale compromessa, gli organi interni continuano a funzionare normalmente.

Patologia 2 gradi

L'idronefrosi di grado 2 nei bambini è abbastanza attiva. Durante questo periodo, c'è un'espansione ancora maggiore della coppa del bacino e dei reni. La patologia è facile da rilevare attraverso l'esame strumentale del bambino. Nel secondo stadio della malattia, il parenchima renale è compresso a causa di un significativo accumulo di urina. Questo porta all'atrofia del tessuto renale, che causa una significativa riduzione della funzione dell'organo interno. L'idronefrosi di grado 2 si manifesta con i seguenti sintomi:

  • gonfiore del viso;
  • addome allargato in un bambino;
  • dolore del carattere noioso nella parte bassa della schiena e nell'addome;
  • sanguinamento durante la minzione (non sempre si manifesta in questa fase);
  • ipertensione

Se una malattia infettiva si unisce alla idronefrosi di grado 2, il bambino ha una temperatura corporea maggiore. Ciò è dovuto alla generale intossicazione del corpo, e ci sono forti sensazioni dolorose nella regione lombare. In un bambino, l'urina diventa torbida e gli esami di laboratorio indicano un eccesso di globuli rossi e globuli bianchi. Frequenti malattie infettive delle vie urinarie possono indicare idronefrosi, poiché l'infezione frequente non è caratteristica dei bambini sani.

Malattia di grado 3

L'ultima e più difficile è la terza fase della patologia. I sintomi di idronefrosi si manifestano con la massima forza. Durante questo periodo, il parenchima renale è interessato, in conseguenza del quale l'equilibrio elettrolitico dell'acqua viene disturbato e la proteina cessa di essere processata normalmente. Nella fase finale del bambino, i sintomi che si trovavano nella seconda fase della malattia sono accompagnati da un forte aumento dell'addome e del gonfiore degli arti inferiori. Questo stadio è molto pericoloso e minaccia di morte.

complicazioni

La pielonefrite nei bambini diventa la complicazione più frequente sullo sfondo di idronefrosi. Lo stato generale di salute peggiora notevolmente, la temperatura corporea sale a 39 gradi e si osserva la ritenzione di urina. Nell'ultima fase, l'insufficienza renale si manifesta a causa dell'idronefrosi trascurata. Tale complicazione è particolarmente pericolosa per i bambini di età inferiore a un anno. In questo caso, c'è solo una via d'uscita: il trapianto di un organo donatore. Se l'idronefrosi viene ignorata, è fatale. Si verifica a causa di insufficienza renale cronica, a causa della quale il corpo è avvelenato da tossine accumulate e sostanze nocive.

Il trattamento nei bambini dovrebbe essere obbligatorio, in quanto l'idronefrosi non andrà via da sola. Trattare immediatamente quando viene rilevata una patologia o quando compaiono i primi sintomi. Poiché la malattia è imprevedibile, in un bambino l'idronefrosi può rimanere nel primo stadio per diversi anni, e in un altro in un anno l'idronefrosi assumerà il terzo grado.

diagnostica

Prima di tutto, il medico inizia la diagnosi con un'indagine dettagliata del bambino o dei genitori sui sintomi presenti. Dovresti scoprire se c'erano lesioni lombari o interventi chirurgici che potrebbero danneggiare l'organo interno. Per confermare le preoccupazioni, il medico prescrive un'ecografia dei reni, esami generali delle urine e del sangue. Se non ci sono controindicazioni, il bambino è sottoposto a esame a raggi X. Il metodo diagnostico più efficace è l'urografia, che viene eseguita utilizzando un mezzo di contrasto. Questo fluido viene iniettato nel bambino per via endovenosa, entra nella pelvi renale. Questo metodo consente di indagare su come le strutture sono espanse e sulla velocità con cui le urine derivano da esse.

La nefroscintigrafia valuta la difficoltà di passare l'urina nei canali feriti.

Se il medico lo ritiene necessario, allora viene eseguita la risonanza magnetica e la risonanza magnetica. Con il loro aiuto, lo stato dei reni e degli organi del sistema urogenitale è fisso, si scopre che la loro struttura non è cambiata. Se la malattia è complicata, cerca l'aiuto di un nefrologo e chirurgo pediatrico. Quando si riscontra una patologia in un bambino, il trattamento deve iniziare immediatamente per evitare complicazioni.

Trattamento della patologia nei bambini

Terapia conservativa

Il trattamento di idronefrosi nei bambini del 1 ° e 2 ° stadio viene effettuato in modo conservativo, se non ci sono complicanze e malattie infettive. I farmaci hanno lo scopo di eliminare i sintomi dolorosi. Il bambino prende farmaci antinfiammatori. Il medico prescrive antibiotici che impediscono la diffusione dell'infezione in tutto il corpo. Il complesso della terapia comprende farmaci che abbassano la pressione sanguigna. Si raccomanda di seguire una dieta speciale e bere molta acqua al giorno.

Terapia operativa

Se non è possibile curare l'idronefrosi con le medicine, viene prescritto l'intervento chirurgico, che mira a ripristinare la normale funzione dei reni e del sistema urinario. Ci sono diverse operazioni che sono prescritte per la patologia: pieloplastica, chirurgia endoscopica e retroperitoneoscopica, resezione parziale. Questi metodi mirano a preservare l'organo interno. In casi estremamente rari e gravi, viene eseguita un'operazione, a seguito della quale viene rimosso un rene malato. Dopo l'operazione, il bambino dovrebbe visitare l'urologo due volte l'anno, mentre è importante monitorare la dieta e lo stile di vita.

Prognosi e prevenzione

Con la diagnosi precoce della patologia e l'uso di metodi di trattamento adeguati, la prognosi è piuttosto confortante. Nella maggior parte dei casi, la malattia può essere curata e il bambino vive una vita piena. È un po 'più difficile nel caso di lesioni bilaterali e quando la malattia è nella sua fase finale. È possibile prevenire la malattia nel caso in cui una donna incinta sia responsabile del monitoraggio della salute, poiché la malattia nei bambini è congenita. Lei dovrebbe abbandonare cattive abitudini e seguire una corretta alimentazione.

Idronefrosi nei bambini - come riconoscere e curare le malattie renali

L'idronefrosi nei bambini è rara, su 1000 pazienti giovani con malformazioni del sistema urogenitale, è determinata in 3.

Nella maggior parte dei casi, la patologia è congenita e può essere rilevata già nello sviluppo fetale, alla ventesima settimana di gestazione.

Se parliamo dei sintomi della malattia, è molto difficile sospettare l'idronefrosi renale nei bambini, perché il secondo rene sano prende tutto il lavoro su se stesso, compensando così la malattia. Pertanto, è auspicabile che tutti i neonati siano sottoposti a ecografia profilattica.

Prima si rivela la patologia, maggiore è la possibilità di curare in modo conservativo. L'eccezione è rappresentata da gravi anomalie che possono essere corrette solo con l'aiuto della pieloplastica (intervento chirurgico per ripristinare la connessione dell'uretere e della pelvi renale).

Cosa devi sapere?

L'idronefrosi è un'espansione patologica del calice e della pelvi renale causata da un deflusso urinario alterato, progressivo e che porta a un'atrofia graduale dell'organo.

Cosa significa? Un rene umano è costituito da un parenchima e un sistema di coppette. Il parenchima (cellule renali) è responsabile della produzione di urina, che viene raccolta nella pelvi. Il bacino è una cavità nella forma di un imbuto formato dalla fusione delle tazze. È qui che si accumula l'urina, prima di scendere l'uretere nella vescica.

Quando si restringe nella transizione della pelvi nell'uretere, l'avanzamento delle urine è difficile e lo farà. Se il restringimento non viene rimosso nel tempo, il bacino inizierà a crescere e comprimerà il parenchima, causando una violazione delle sue funzioni. Nella fase finale, il rene diventa più sottile e muore.

Di solito mancano idronefrosi di un rene. Un secondo rene sano, fino a un certo punto, affronta in modo indipendente la funzione di rimuovere l'urina dal corpo. Tuttavia, urolitiasi, infiammazione (pielonefrite) e insufficienza renale alla fine spesso si uniscono a idronefrosi.

Con una complicazione di idronefrosi compaiono i seguenti sintomi:

  • dolore lancinante nella colonna lombare;
  • temperatura;
  • minzione dolorosa o compromessa;
  • piccolo volume di urina;
  • gonfiore;
  • gonfiore;
  • sangue nelle urine;
  • anemia.

L'idronefrosi nei bambini viene raramente diagnosticata intrauterina (fino al 2% dei casi). Si trova principalmente nei bambini di età 1-5 anni (50%). È interessante notare che i ragazzi sono più inclini alla malattia. L'idronefrosi sul lato sinistro è più comune della destra.

Per escludere l'idronefrosi del rene in un neonato o determinarne lo stadio, è necessario sottoporsi ad un esame: effettuare una radiografia e un'ecografia del rene (renografia ed urografia escretoria).

Possibili cause della malattia

L'idronefrosi renale può essere causata da una struttura anormale degli organi o può verificarsi a causa di malattie del sistema genito-urinario.

Nei bambini piccoli, la malattia è più spesso innata e si verifica per i seguenti motivi:

  • posizione errata dell'uretere;
  • discinesia congenita, ostruzione del tratto urinario;
  • ipoplasia, meno frequente aplasia dello strato muscolare dell'uretere (sottosviluppo);
  • ramificazione anormale delle arterie dei reni.

L'idronefrosi acquisita nei bambini è molto meno comune, soprattutto negli adolescenti, e può essere influenzata dal suo sviluppo:

  • calcoli renali;
  • neoplasie nelle ovaie, prostata, tratto urinario, cervice;
  • disturbi del midollo spinale;
  • altre patologie del tratto urinario.
Lo sviluppo dell'idronefrosi nei bambini si verifica per ragioni che sfuggono al controllo dei genitori. Questa malattia è difficile da "guadagnare" una cattiva alimentazione e l'ipotermia.

trattamento

Nel caso di idronefrosi congenita nei neonati, il trattamento viene eseguito più spesso in modo conservativo. Al bambino vengono prescritti farmaci che stimolano il flusso delle urine (Furosemide, Diacarb e altri).

Ogni 3-6 mesi vengono eseguiti gli ultrasuoni di controllo. Nella maggior parte dei bambini, l'idronefrosi scompare con l'età. La domanda è posta nei bambini con idronefrosi del rene a proposito dell'operazione, se la malattia continua a progredire.

Furosemide diuretico

La pieloplastica nei neonati viene effettuata in casi eccezionali, quando la struttura delle vie urinarie è molto cambiata e non si prevedono dinamiche positive, o se l'idronefrosi è iniziata e si trova già allo stadio 2-3.

Durante l'operazione nei bambini con idronefrosi, il chirurgo ripristina la pervietà delle vie urinarie e riduce la pelvi alle dimensioni normali. Quando si esegue un'operazione sul rene destro c'è il rischio di lesioni al pancreas. Se la funzione del rene malato è completamente persa e non può essere ripristinata, viene rimossa.

È necessario trattare l'idronefrosi renale in un neonato, e prima è, meglio è. Con un trattamento adeguato, l'85-95% dei bambini fino a 3 anni di età guarisce. Nell'adolescenza, l'idronefrosi viene curata solo nel 70% dei casi.

dieta

Con l'idronefrosi nei bambini, la dieta viene prescritta dopo un anno, quando il bambino si è già trasferito al tavolo comune. Ad un'età più precoce, la dieta viene selezionata in base alla tabella di alimentazione. I bambini fino a 6 mesi sono allattati esclusivamente al seno. A volte il medico può raccomandare di allattare il bambino con acqua o una composta debole.

Dopo un anno, al bambino viene assegnata una tabella di dieta numero 7:

  1. l'uso di prodotti proteici è limitato: brodi, carne, pesce (specie particolarmente grasse), salsicce;
  2. è vietato mangiare formaggi, cioccolato, funghi, legumi, ravanelli, verdure sott'olio, cipolle, aglio;
  3. Non è consigliabile mangiare salse, maionese, senape, rafano;
  4. È vietato il consumo di cacao, caffè, acque minerali con una grande quantità di sodio;
  5. non puoi mangiare cibi fritti, devi far bollire o stufare il cibo;
  6. è indesiderabile mangiare sale. Per i bambini, la sua quantità giornaliera non deve superare 1 g;
  7. la quantità di fluido che bevete dovrebbe essere limitata a 1 l.

Ma allora cosa puoi mangiare? In effetti, la tabella numero 7 è equilibrata e varia. Bambino permesso:

  • zuppe magra e al latte;
  • quantità moderata di carne magra e pesce (pollame, vitello, coniglio);
  • pancakes, frittelle senza sale, pane;
  • uova fino a 1 pz. al giorno o tuorli separatamente;
  • cereali (mais, grano, grano saraceno, orzo, riso), pasta;
  • patate, verdure fresche e frutta;
  • latticini fermentati, panna acida, latte, ricotta;
  • miele, marmellata, ghiaccioli;
  • succhi di tè, verdura e frutta, gelatina, brodo di rosa canina;
  • la dieta con idronefrosi del rene consente l'aggiunta di cannella, vanillina, aceto, acido citrico ai piatti;
  • È consentito servire latticini, panna acida e salse di pomodoro.
Per calcolare il volume di liquido che un bambino può bere al giorno, si dovrebbe raccogliere l'urina giornaliera e quindi aggiungere 0,2-0,5 litri al suo volume.

Ricette popolari

Il trattamento di rimedi popolari idronefrosi è raccomandato solo come un ulteriore. Alcune erbe non possono curare la patologia dei reni. Tuttavia, combinando le ricette della medicina tradizionale con le prescrizioni di base di un medico, è possibile ottenere dinamiche positive.

I seguenti rimedi sono considerati i più efficaci:

  • 3 parti di foglie di betulla, 1 parte di avena non raffinata, equiseto, adonis, uva ursina, ortica;
  • foglie di betulla secche, frutti di ginepro, radici di tarassaco (in proporzioni uguali);
  • 1 parte di menta, poligono, coriandolo, Althea, fireweed, celidonia, coni di ontano;
  • trappola mattutina, adonis, coni di luppolo, equiseto, boccioli di betulla, pignola, avena (nella stessa quantità);
  • 5 parti di foglie di uva ursina e germogli di betulla, 3 parti di stimmi di mais, 2 persiane a fagiolo, 1 parte di equiseto, poligono;
  • quantità uguale di foglie secche di lampone, ribes nero, poligono, successione, infiorescenze di prati, camomilla e radice di calamo.

I brodi sono preparati allo stesso modo. La miscela di droga viene versata in un contenitore di vetro secco e mescolata accuratamente. Quindi un cucchiaino della miscela viene versato con acqua bollente (200 ml), coperto, infuso per 20 minuti e filtrato. Il brodo è bevuto separatamente dal cibo. I bambini dopo 3 anni non possono bere più di un cucchiaio tre volte al giorno, gli adolescenti - 100 ml alla volta.

La medicina tradizionale può essere utilizzata per curare i bambini di età superiore a 3 anni e solo dopo aver consultato un medico.

Video correlati

Quando idronefrosi nei bambini - le cause della sua insorgenza e metodi di trattamento - nel progetto "Pediatra Plus":

L'idronefrosi renale nei neonati è una malattia grave, ma abbastanza trattabile. Il suo principale pericolo è la diagnosi e il trattamento tardivi. Se i genitori sono impegnati nella salute del bambino e seguono tutte le raccomandazioni del medico, il bambino sarà curato nel 95% dei casi. Non ammalarti!

Idronefrosi nei bambini in varie fasi di sviluppo. Diagnosi e trattamento della malattia, le sue possibili conseguenze.

L'idronefrosi è una condizione patologica causata da un aumento delle dimensioni del rene nel calice e nel lochana. L'idronefrosi nei bambini viene diagnosticata più spesso che negli adulti. Secondo le statistiche, oltre il 50% dei pazienti soffre di idronefrosi congenita, pertanto i neonati sono ad alto rischio.

Una delle complicanze che causano l'idronefrosi è la pielonefrite, causata dalla formazione di un processo infiammatorio nei reni, accompagnato da febbre alta (fino a 40 gradi), debolezza generale e dolore nell'area renale.

Cos'è una malattia?

La malattia è caratterizzata da una interruzione del flusso di liquidi nel corpo, che porta al seguente quadro clinico: la pressione del fluido nella pelvi, così come le coppe grandi e piccole, sta rapidamente prendendo piede, a seguito della quale le loro pareti si allungano. A causa di questo processo, la disfunzione dell'organo si verifica, il paziente inizia a sentire dolore.

L'idronefrosi renale secondo il classificatore delle malattie ha un tale nome come trasformazione idronefrotica. La malattia può essere presente in una persona fin dall'inizio della sua vita e non farsi sentire, e solo all'età di 40-45 anni può essere diagnosticata a questa patologia.

È nel corso della malattia che risiede il suo pericolo. Ad esempio, l'idronefrosi dei reni nei bambini può essere quasi asintomatica per diversi mesi, rendendo difficile diagnosticare la malattia e le conseguenze si stanno rapidamente sviluppando. Tale corso è caratteristico di idronefrosi unilaterale, ma senza un trattamento appropriato, la malattia si diffonde al secondo rene.

È importante L'idronefrosi renale, anche nelle sue fasi iniziali, può essere diagnosticata mediante ultrasuoni, incluso il feto, ancora nell'utero.

In casi frequenti, c'è una trasformazione idronefrostatica del rene sinistro in un neonato, al fine di non portare il corpo del bambino in uno stato critico, è necessario iniziare la terapia farmacologica il più presto possibile.

Classificazione di idronefrosi

Classificare la condizione patologica, in base ai fattori eziologici, in base a due tipi:

Tabella numero 1. Classificazione di idronefrosi nei bambini:

  • restringimento delle vie urinarie;
  • cambia la struttura del corso dei canali (twist).

In alcuni casi, l'idronefrosi congenita può avere un fattore ereditario.

Data la patologia dell'area focale è classificato:

  • idronefrosi unilaterale;
  • a due vie.

È importante In pratica, la nefrosi unilaterale è spesso diagnosticata, in uguali proporzioni si verifica sia l'idronefrosi del rene sinistro in un bambino che il rene destro. Ma la nefrosi bilaterale è un fenomeno piuttosto raro, che porta alle conseguenze più gravi. Con la sconfitta di un rene, tutte le funzioni importanti nella modalità avanzata vengono eseguite da un altro rene e, nel caso di una lesione bilaterale, si verifica un errore completo del sistema. Per tutti i casi di idronefrosi, bilaterale si trova nel 5-15%.

Ureterohydronephrosis nel neonato è ancora diviso secondo il grado di pervietà di urina.

  1. Idronefrosi di riflusso. Questo tipo di condizione è caratterizzata dal passaggio dell'urina dalla vescica all'uretere.
  2. Ureteroidronefrosi ostruttiva. A causa del restringimento del lume dell'uretere.
  3. Idronefrosi cistica-dipendente. Con una forma simile della condizione patologica, l'urina viene rigettata nel tubo.

Fasi di idronefrosi

Tale malattia, indipendentemente dalla sua classificazione, ha diverse fasi.

Tabella numero 2. Stadi di idronefrosi nei bambini.

Idronefrosi clinica

Nella classificazione internazionale di malattie di idronefrosi dei neonati, a seconda dei fattori eziologici, è diviso:

  • violazione del segmento cup-lohanny;
  • violazione della struttura dell'uretere.

I sintomi di accompagnamento della malattia dipendono dal grado di disfunzione.

Statistiche. L'idronefrosi renale nei neonati e nei bambini più grandi è un fenomeno piuttosto frequente, mentre le statistiche mostrano che la malattia viene diagnosticata 5 volte più spesso nei ragazzi che nelle ragazze. Negli adulti, la condizione patologica in una maggiore percentuale di casi si verifica nelle donne, il rischio appare tra i 20 ei 45 anni. Le persone anziane sono a rischio di patologia solo dopo malattie passate associate al sistema urinario.

Fattori eziologici

Possono esserci diversi fattori eziologici che influenzano lo sviluppo di idronefrosi.

  1. Anomalia della struttura dell'organo, in particolare del tratto urinario. Le anomalie strutturali possono essere localizzate in diverse zone dei reni. I vasi sanguigni innaturali possono formarsi attorno ai canali, il che porta alla compressione dell'organo e al restringimento dei canali, determinando un flusso ritardato di urina. La stessa immagine è osservata nell'espansione patologica delle pareti dei canali urinari, compresa la formazione di noduli caratteristici del processo infiammatorio.
  2. Una causa comune è la curvatura e la torsione dei canali, che impedisce il normale flusso di urina. L'ulteriore sviluppo della malattia senza appropriate misure terapeutiche porta alla chiusura dell'uretere e del canale renale, di conseguenza, il processo di decadimento inizia nel rene.
  3. L'idronefrosi acquisita si verifica a seguito di lesioni meccaniche e interventi chirurgici, che portano a un ritardo nel deflusso di urina e urolitiasi.

È importante La condizione patologica, di regola, non è associata allo stile di vita di scarsa qualità di una donna incinta o del bambino stesso. In casi molto rari, è una complicanza di ARVI.

Da quanto sopra, i nostri lettori saranno in grado di capire quale eziologia è l'idronefrosi renale, cosa è nei bambini e come si manifesta, diremo oltre.

sintomi

Le manifestazioni cliniche della malattia dipendono direttamente dalla gravità della patologia. Nel primo stadio, il paziente raramente sente dei sintomi, ma non appena un rene sano smette di affrontare la "duplice" funzione, si notano i primi segni di idronefrosi. Senza un trattamento appropriato, la malattia può essere complicata da comorbidità, ad esempio la pielonefrite, l'insufficienza renale e in situazioni gravi si concluderà con la morte.

Sintomi di idronefrosi nel primo stadio

Il primo stadio della patologia è asintomatico, si verificano cambiamenti patologici all'interno dell'organo, quindi la malattia può essere diagnosticata solo con un esame ecografico.

La diagnosi ecografica mostra solo un leggero aumento del rene. Nei bambini magri puoi notare un leggero aumento dell'addome. Al primo stadio, non ci sono cambiamenti significativi nel lavoro dell'organo associato, i reni continuano a funzionare normalmente.

Sintomi di idronefrosi nel secondo stadio

Il secondo stadio dell'idronefrosi è caratterizzato da un rapido sviluppo, in questa fase gli ultrasuoni determinano l'aumento della coppa del bacino e del rene. Il parenchima del rene è assottigliato, il che contribuisce all'atrofia e alla ridotta funzione degli organi.

Nella seconda fase, il bambino potrebbe manifestare i seguenti sintomi:

  • il gonfiore appare sul viso;
  • è visibile un aumento dell'addome;
  • dolore sordo nell'addome e nella regione lombare;
  • in alcune situazioni, si possono osservare impurezze del sangue nelle urine;
  • aumentare la pressione sanguigna.

In situazioni in cui una malattia infettiva viene aggiunta a idronefrosi, la temperatura corporea aumenta nei bambini. Questo fatto indica un'intossicazione generale del corpo, accompagnata da dolore acuto nella regione lombare. L'urina diventa torbida e l'analisi di laboratorio delle urine mostra un'aumentata concentrazione di globuli bianchi e globuli rossi.

È importante Le frequenti malattie infettive del sistema urinario minacciano non solo i bambini, ma anche gli adulti con lo sviluppo di idronefrosi.

Sintomi di idronefrosi nel terzo stadio

In questa fase, il quadro clinico della malattia della paziente si manifesta più chiaramente. Il parenchima del rene è influenzato dall'80%, il che porta alla rottura dell'equilibrio idrico ed elettrolitico nel corpo, quasi nessuna proteina viene prodotta.

Il bambino ha i seguenti segni di idronefrosi:

  • un significativo aumento dell'addome, visibile ad occhio nudo;
  • gonfiore del viso e degli arti inferiori;
  • dolori acuti al lombare e all'addome.

I sintomi di idronefrosi nel quarto stadio

Il quarto stadio è il più pericoloso, che è caratterizzato da una completa atrofia del parenchima renale. Il processo doloroso in questo caso si è già diffuso a un rene sano, che minaccia con il completo fallimento di entrambi.

Sintomi della quarta fase:

  • forte dolore nell'addome e nella parte bassa della schiena;
  • nessuna minzione e con scariche minori nelle urine ci sono mescolanze di sangue;
  • minzione dolorosa;
  • alta temperatura corporea (fino a 40 gradi), a causa della concomitante immagine infettiva.

È importante Il quarto stadio è l'abbandono della condizione patologica, in tali situazioni il bambino ha un alto rischio di morte.

Conseguenze e complicazioni

La conseguenza più grave e pericolosa di idronefrosi nei bambini è l'insufficienza renale. Quando una disfunzione d'organo associata, una grande quantità di sostanze azotate vengono rilasciate nel flusso sanguigno, che porta ad una generale intossicazione del corpo.

Inoltre, l'idronefrosi può portare alle seguenti conseguenze:

  • quando l'urina ristagna, si forma l'urolitiasi;
  • le infezioni concomitanti portano allo sviluppo della pielonefrite;
  • da un grande accumulo di liquido nei reni, può verificarsi la loro rottura, e questo a sua volta minaccia con la sepsi e la morte si verifica successivamente;
  • insufficienza renale, con la sconfitta di entrambi i reni è un fallimento completo.

È importante La fase trascurata della patologia, specialmente per i bambini piccoli, minaccia con il rifiuto di entrambi i reni. In tali situazioni, solo un trapianto di organi da donatore aiuterà a salvare la vita di un bambino.

Metodi di diagnosi della malattia

Come abbiamo detto, uno dei metodi diagnostici più comuni è l'ecografia. Con l'aiuto degli ultrasuoni, la patologia può essere diagnosticata anche nel periodo di sviluppo prenatale del bambino. Se un feto ha il sospetto di una tale malattia, allora la donna incinta dovrebbe sempre essere sotto la supervisione speciale di specialisti.

Attenzione. Un aumento della pelvi di oltre 7 mm in base ai dati ecografici fa sospettare la presenza di idronefrosi nel feto.

Per diagnosticare la malattia sono disponibili vari metodi, quali:

  1. Stati Uniti. Questo è il metodo diagnostico più utilizzato. L'ultrasuono è definito come non invasivo, che mediante onde ultrasoniche trasmette un'immagine degli organi interni allo schermo. Grazie a questo metodo, il medico determina la dimensione, la forma e anche la massa dei reni, la presenza di pietre nell'uretere, i tumori sotto forma di cisti, nonché l'ostruzione e altre anomalie nello sviluppo dell'organo interno.
  2. Miktsionny tsistouretrografiya. Questo è un esame radiografico specifico che determina la condizione delle vie urinarie. Grazie a questo metodo, gli specialisti possono vedere l'immagine della vescica. Come diagnosticare: il catetere viene inserito nell'uretra, grazie a lui la vescica è piena di colorante liquido, che, quando la vescica viene riempita e svuotata, dà l'immagine corrispondente sulla radiografia. Questo metodo diagnostico consente di determinare se vi è un flusso inverso di urina nei canali urinari.
  3. RM (risonanza magnetica). Questo metodo diagnostico è ampiamente usato nella medicina moderna ed è uno dei più istruttivi. Con l'aiuto di MRI crea immagini bidimensionali e tridimensionali di organi interni. Quando l'idronefrosi MRI consente lo stadio della patologia, la natura dei cambiamenti strutturali e la causa della malattia. Il lato positivo della diagnostica che utilizza la risonanza magnetica è l'assenza di radiazioni ionizzanti e agenti di contrasto che provocano una reazione allergica. Uno degli aspetti negativi di questo metodo di ricerca è che il paziente viene posto in una fiasca chiusa di grandi dimensioni, che in casi frequenti provoca una condizione di panico del paziente e un attacco di claustrofobia.

Oltre ai metodi diagnostici strumentali, gli studi di laboratorio e batteriologici possono determinare la presenza di alterazioni patologiche nei reni.

Questi includono:

  1. L'analisi batteriologica delle urine sterili consente di determinare la presenza di impurità patologiche, come sangue, pus o proteine, che in forma normale non dovrebbero essere.
  2. Semina l'urina. Se l'analisi batteriologica delle urine ha rivelato la presenza di batteri, è inoltre prescritta una coltura di urina, che consente di determinare la sensibilità dei batteri agli antibiotici.
  3. Analisi al microscopio di urina Nel contenuto di urina è determinato dalla presenza di agenti infettivi.
  4. Analisi giornaliera delle urine. In questo caso, l'analisi richiede il campionamento delle urine nell'arco della giornata. Ogni minzione è fatta in un contenitore sterile separato. L'analisi rivela la presenza di pietre e la causa della loro formazione.
  5. Analisi di laboratorio del sangue per la creatinina. La creatinina viene filtrata attraverso i reni dal sangue, nel caso di un organo compromesso, il livello di creatinina nel sangue sarà sovrastimato.

trattamento

Se, grazie a tutti i metodi di ricerca, l'idronefrosi dei reni fosse diagnosticata nel neonato, il trattamento dovrebbe essere iniziato immediatamente, qualsiasi ritardo avrebbe conseguenze gravi.

Il trattamento di patologia è effettuato secondo la sua fase. Nella fase iniziale (stadio 1), la terapia farmacologica non viene eseguita, tuttavia, il bambino deve essere sotto costante controllo medico. Nella seconda fase, quando la malattia inizia a manifestarsi con sintomi luminosi, il medico fornisce raccomandazioni appropriate ai genitori e determina la necessità dell'intervento chirurgico.

Attenzione. Non è raro che l'idronefrosi svanisca da sola quando il bambino cresce, ma allo stesso tempo il paziente deve essere sotto la supervisione di specialisti per un lungo periodo di tempo.

Il terzo stadio di idronefrosi è curabile solo con l'intervento chirurgico. Con un intervento chirurgico tempestivo, il grado di guarigione del bambino è piuttosto alto.

È importante Il controllo della malattia avviene mediante ultrasuoni periodici. La frequenza della diagnosi - 1 volta in 3 mesi.

Quando le condizioni del bambino peggiorano, le istruzioni del medico consistono in una sola cosa: l'operazione. La procedura chirurgica più comune è la pieloplastica. È dovuto al fatto che durante l'intervento chirurgico vengono rimosse le aree ostruttive e malate dell'uretere, che successivamente si uniscono alla parte sana del sistema di drenaggio.

Il risultato favorevole dopo la pieloplastica è rilevato nel 95% di tutti i casi. Tuttavia, se ci sono indicazioni, altri tipi di operazioni possono essere eseguite, ad esempio, la chirurgia fetale, quando al bambino viene diagnosticata una grave idronefrosi prenatale nel grembo materno.

Idronefrosi congenita

L'idronefrosi congenita è caratterizzata da uno sviluppo anormale del sistema urinario. Quando il bambino è ancora nell'utero, i risultati dell'ecografia aiutano a identificare la malattia. La diagnosi precoce è molto importante in questo processo.

sintomi

Spesso la malattia è una conseguenza e il risultato del processo di ostruzione ureterale-pelvica e reflusso vescico-ureterale.

L'idronefrosi congenita nei bambini può verificarsi inosservata. Se un rene è influenzato a causa della malattia, allora il quadro clinico può essere trascurato. Un rene sano funziona per due. Quando la diagnosi aiuta l'esame palpatorny.

Se il sangue appare nelle urine, è necessario consultare immediatamente un medico. Questo è un altro sintomo della malattia. All'inizio del processo, la quantità di sangue è insignificante. L'ematuria è anche un'indicazione della malattia.

Il terzo sintomo è il dolore. Si presenta frequentemente, simile alla colica renale. Aumento del dolore si verifica la sera e la notte.

I sintomi di questa malattia possono spesso essere assenti nelle prime fasi della malattia.

Manifestazioni della malattia nel bambino:

  • il bambino sputa spesso;
  • ci sono disturbi dispeptici;
  • addome allargato;
  • ci sono impurità di sangue nelle urine;
  • senza appetito.

motivi

L'idronefrosi congenita di un rene è meno comune. La patologia dei neonati spesso colpisce allo stesso tempo entrambi i reni. Le cause di questa malattia congenita in un bambino possono essere anomalie cromosomiche. Lo sviluppo di idronefrosi bilaterale si verifica spesso nella sindrome di Down.

L'idronefrosi unilaterale può derivare da ipossia fetale cronica. Le anomalie più frequenti del sistema di placenta pelvica si verificano a causa dell'infezione intrauterina.

Come risultato dei cambiamenti della malattia si verificano nel corpo del bambino. La perdita delle funzioni escretorie e di filtrazione del sistema porta all'accumulo di sostanze nocive.

classificazione

Diverse fasi della malattia danno una prognosi diversa.

  1. Nella prima fase della malattia congenita, l'integrità del parenchima è preservata. La funzione renale non è compromessa. Il bacino è di dimensioni normali.
  2. Nella seconda fase, il parenchima cambia. La dimensione del rene aumenta, la sua efficienza diminuisce all'80%, le funzioni cambiano. Espansione pelvica forte. C'è un diradamento delle loro mura.
  3. L'atrofia del parenchima indica il terzo stadio della malattia. C'è un aumento significativo delle dimensioni del rene. La funzione si deteriora di oltre l'80%.

Secondo l'area interessata, la nefrosi unilaterale e bilaterale sono classificate. L'idronefrosi congenita del rene sinistro o del rene destro è una nefrosi unilaterale nei neonati. Bilaterale - idronefrosi di entrambi i reni in un bambino.

Metodi diagnostici

Attualmente, la diagnosi fetale viene eseguita durante l'ecografia prenatale obbligatoria. La diagnosi del feto è già possibile per rilevare i segni della malattia. Ciò significa che l'idronefrosi può essere diagnosticata anche nello stadio dello sviluppo fetale, prevedere una situazione evolutiva e, appena possibile, iniziare il trattamento.

Esame dei bambini effettuato con ultrasuoni di reni, ureteri e vescica; Mappatura Doppler; uretrocistoscopia. In alcuni casi, per chiarire la diagnosi utilizzando la risonanza magnetica e la TC. Nel complesso è necessario un esame del sangue.

L'infezione e l'infiammazione nel sistema urogenitale sono spesso osservate a causa del flusso alterato di urina. Sullo sfondo della stagnazione, si può sviluppare un processo infettivo-infiammatorio nel sistema urogenitale. In questo caso, i test delle urine sono necessari.

La moderna diagnostica medica consente di ottenere informazioni accurate.

Come risultato della diagnostica, vengono specificati i seguenti dati di stato:

  • rene;
  • bacino;
  • ureteri e arterie che li forniscono;
  • la struttura interna degli organi e il sistema nel suo complesso.

trattamento

La terapia conservativa può essere un'opzione di trattamento, ma di solito è una soluzione temporanea. Tale situazione è possibile se un processo infiammatorio viene diagnosticato nel corpo in un dato momento o se l'operazione è impossibile per qualche motivo.

Il principale metodo di trattamento nei neonati è la chirurgia. Dopo la nascita del bambino in esame. Viene inoltre diagnosticata la condizione di entrambi i reni, se esiste una prova a riguardo. L'esame tempestivo delle donne in gravidanza consente di iniziare il processo di trattamento o prevenzione delle malattie fetali.

Puoi saperne di più leggendo il materiale sulla chirurgia per l'idronefrosi renale.

La storia della malattia può includere una diagnosi congenita, ma l'idronefrosi di primo grado e anche di secondo grado può verificarsi senza sintomi e senza conseguenze negative per la salute del bambino. È necessario un intervento chirurgico di emergenza per una malattia di terzo grado.

La moderna chirurgia per bambini consente di risolvere il problema. Le operazioni per l'idronefrosi congenita sono alte. Effettuare tali operazioni, sia pianificate che urgenti. L'idronefrosi della malattia è curabile. Le condizioni del rene interessato cambieranno. Il corpo inizierà a riprendersi.

Dopo l'intervento chirurgico, è necessario seguire le raccomandazioni del medico e visitare la clinica, all'ora stabilita per la ricezione degli specialisti, da non perdere.

Idronefrosi nei bambini

La trasformazione idronefrostica del rene è una patologia che si verifica nel complesso di placca coppa-bacino e la espande.

Come risultato di questa azione, l'uscita di urina dall'organo si ferma, la pressione nel rene aumenta e le atrofia del parenchima renale.

sintomi

Più del 50% di idronefrosi nei neonati è una patologia congenita. Spesso l'idronefrosi è un provocatore della malattia infiammatoria dei reni - la pielonefrite, in cui la temperatura sale a 40 gradi, c'è una generale debolezza nel corpo e nella febbre.

Con la pielonefrite, il bambino diventa capriccioso e irritabile, compaiono problemi di minzione: frequente impulso con un piccolo flusso di liquido dal canale uretrale.

Quando si verifica l'intossicazione, la nausea, che è accompagnata da vomito e disidratazione.

Con una piccola emissione di urina dal corpo, appare il gonfiore delle estremità.

Negli stadi successivi della malattia, i coaguli di sangue (ematuria) sono visibili nelle urine e il dolore è sentito nella colonna lombare, che dà al lato del rene malato.

Se noti questi sintomi in un bambino o in almeno uno di essi, dovresti immediatamente andare all'ospedale. Idronefrosi nei ragazzi è 2 volte più frequente rispetto alle ragazze. L'idronefrosi è un rene singolo e bilaterale. L'idronefrosi bilaterale non viene diagnosticata altrettanto spesso.

Diagnosi di idronefrosi nel corpo dei bambini

L'idronefrosi del rene sinistro in un bambino viene diagnosticata più spesso della malattia del rene destro. Per stabilire la diagnosi corretta, è necessario sottoporsi ad un esame clinico:

  • esame del sangue - mostra un aumento del livello dei leucociti, che indica l'infiammazione nel corpo;
  • analisi delle urine - mostra il contenuto quantitativo dei batteri, e quali sono i batteri nel corpo, così come il livello di analisi degli indicatori normativi;
  • analisi microbiologiche - mostrano lo stato nel corpo e un aumento del livello di urea, un indicatore quantitativo di creatinina e potassio;
  • urografia endovenosa - un agente di contrasto viene iniettato nel flusso sanguigno, che viene escreto dai reni. Questo studio ti permette di impostare il livello dei reni;
  • ricerca radioisotopica: viene stabilito il grado di sviluppo della malattia;
  • Ultrasuoni dei reni: imposta lo stato della pelvi renale.

L'ecografia dei reni viene effettuata immediatamente dopo la nascita del bambino, se nell'utero è stata rilevata l'idronefrosi congenita del rene. I neonati seguono questa procedura sdraiati sulle braccia della madre. Una parte del corpo dal pube al petto viene rilasciata dai vestiti e viene applicato uno speciale liquido viscoso. I risultati dello studio diagnostico sono confrontati con gli indicatori standard in accordo con l'età del piccolo paziente. Se l'idronefrosi si trova in un neonato, quindi in base ai risultati dell'intera diagnosi, il medico prescrive farmaci o trattamenti chirurgici.

La migliore età per uno studio diagnostico della malattia congenita, 30 giorni di calendario dopo la nascita. Fino a un mese di età, la dimensione della pelvi renale può cambiare quando il fluido entra nel corpo.

Idronefrosi congenita e acquisita

L'idronefrosi congenita nei bambini è una patologia intrauterina piuttosto frequente. Con questa patologia, si verifica la spremitura del rene e dell'uretere, l'urina non scompare completamente.

Mentre la malattia progredisce, la pelvi renale si espande, le sue pareti diventano sottili, questa malattia porta alla rottura del normale funzionamento dell'organo. Il rene perde la sua capacità di filtrare l'urina, le tossine entrano nel corpo e si verifica l'intossicazione del corpo del bambino. Idronefrosi congenita del rene, è necessario iniziare il trattamento il più presto possibile, perché senza trattamento, l'idronefrosi dei reni nei neonati può portare alla distruzione del rene, nonché interrompere il lavoro dell'intero sistema urinario e gli organi interni del corpo del bambino, che successivamente minaccia di disabilità.

Segni di idronefrosi congenita, iniziano con problemi di minzione e un forte aumento della temperatura corporea. I sintomi sono simili a sintomi di malattie del sistema urinario e pielonefrite. L'urina nelle ultime fasi della malattia, diventa con una chiara sfumatura rossastra.

L'idronefrosi acquisita in un bambino è il risultato di un trauma all'addome o di un'area renale e di malattie infiammatorie nel corpo dei bambini. Questo tipo di idronefrosi è chiamato il secondo tipo (secondario) della malattia da idronefrosi. Le seguenti malattie e patologie possono provocare idronefrosi. Cause di idronefrosi nei bambini:

  • abbastanza spesso la causa di idronefrosi nei bambini è l'infiammazione acuta del rene - pielonefrite;
  • Uno dei motivi principali è la malattia di pietra dei reni e della vescica;
  • infiammazione nel canale uretrale, nella vescica e nei genitali interni;
  • chirurgia negli organi del sistema urinario e dei reni, nonché lesioni al canale uretrale durante l'installazione di un catetere o cistoscopio.

Idronefrosi acquisita durante l'infanzia, i bambini soffrono molto meno frequentemente rispetto all'idronefrosi congenita. I sintomi dell'idronefrosi acquisita sono gli stessi dell'idronefrosi congenita.

Trattamento della malattia nei bambini

Il trattamento dell'idronefrosi deve essere effettuato in accordo con il grado della malattia.

Nel primo stadio della malattia non è richiesto un trattamento medico, ma il bambino deve essere sotto la supervisione di un medico. Molto spesso l'idronefrosi passa con la maturazione del bambino.

Malattia 2 gradi, se procede senza sintomi pronunciati, in questo caso, non è richiesto il trattamento farmacologico, e il bambino è sotto la supervisione di un medico e la diagnosi in questo caso viene eseguita una volta al trimestre.

Trattamento di idronefrosi nella terza fase della malattia, solo con l'uso dell'intervento chirurgico. Se il trattamento tempestivo di idronefrosi nei bambini, il grado di recupero è molto alto.

Di grande importanza nel successo del trattamento chirurgico, ha una diagnosi puntuale e accurata.

La diagnosi di idronefrosi congenita non è una frase

Uno sviluppo anormale del sistema urinario, che è caratterizzato dall'espansione della cavità renale e dal sistema di placche a coppa-bacino nel feto a causa della difficoltà di deflusso delle urine, è definito come idronefrosi congenita. Il rilevamento della malattia si verifica durante il periodo in cui il bambino è con la madre nel grembo materno mediante ultrasuoni. Se non è possibile esaminare il feto, queste irregolarità nel sistema urogenitale vengono diagnosticate in un secondo momento: dopo la nascita o in età avanzata, ma con gravi complicanze come urolitiasi, pielonefrite, ipertensione e insufficienza renale.

Le cause e i periodi di gravidanza sottostanti influenzano direttamente il grado di sviluppo e la formazione della malattia. In un periodo di 15 settimane, un'ecografia può già rilevare i reni e la vescica del feto e, a 18-20 settimane, gli organi e la loro struttura sono chiaramente visibili. Il modo più semplice per identificare le violazioni nel corpo del feto a 20 settimane di gravidanza. Lo sviluppo dell'urina ipotonica da parte dei reni inizia a verificarsi nell'intervallo tra 5 e 9 settimane e aumenta gradualmente. Il blocco completo o parziale delle vie urinarie, che è il risultato di un sottosviluppo di una o dell'altra parte dell'organo corrispondente, può causare idronefrosi prenatale. Questa condizione non è sempre una patologia, ma con un'ostruzione significativa, il tessuto renale può essere danneggiato.

Cause della malattia e cambiamenti caratteristici nel corpo

Lo sviluppo della malattia si verifica a causa di un aumento della capacità delle coppe e dei cambiamenti nella loro configurazione, che sono soggetti all'influenza di un'elevata pressione intra-pentola, e porta alle seguenti conseguenze:

  • gli organi diventano rotondi
  • i colli delle tazze si espandono e si accorciano,
  • il muro di un bacino diventa più sottile,
  • morendo di terminazioni nervose
  • violazione della pervietà del sistema linfatico e dei vasi sanguigni del bacino.

Di conseguenza, lo stadio finale dell'idronefrosi è caratterizzato dalla presenza di un bacino nella forma di una borsa a pareti sottili, costituita principalmente da tessuto connettivo fibroso grossolano.
Le principali cause di idronefrosi congenita sono:

  • manifestazione del fattore patologico durante lo sviluppo fetale,
  • predisposizione genetica ai disturbi congeniti,
  • discinesia del tratto urinario,
  • posizione retrocavale degli ureteri,
  • disturbi associati allo sviluppo dell'arteria renale,
  • ostruzione congenita delle vie urinarie.

Manifestazioni di idronefrosi e possibili complicanze

L'idronefrosi congenita si manifesta in modi diversi e talvolta viene diagnosticata già in un neonato. Spesso ci sono casi in cui la malattia è asintomatica e non causa ansia. Le manifestazioni ovvie della malattia includono segni non specifici come:

  • preoccupato per il dolore periodico e il dolore sordo nell'addome,
  • rigurgito,
  • dispepsia,
  • addome allargato
  • comparsa di sangue nelle urine,
  • scarso appetito e, di conseguenza, scarso aumento di peso.

Il bambino diventa letargico e cattivo. Complicazioni che possono essere causate da idronefrosi congenita sono:

  • insufficienza renale
  • urolitiasi,
  • rottura del calice o del bacino con urina che versa nello spazio retroperitoneale.

Identificazione e trattamento dell'idronefrosi congenita
La necessità di una diagnosi tempestiva della malattia, di scoprire la causa dell'aspetto e della fase del suo sviluppo è richiesta al minimo segno di idronefrosi. I principali metodi di indagine sono le seguenti procedure:

  • test del sangue e delle urine
  • ultrasuoni (impostare le dimensioni del calice dei reni e del bacino, il loro aumento, l'espansione e lo spessore del tessuto),
  • Esame a raggi X (per determinare la presenza o l'assenza di calcoli)
  • pielogramma endovenoso.

Il grado di disfunzione renale è determinato dall'esame del radioisotopo e dalla scansione dei reni. L'uso della risonanza magnetica e della tomografia computerizzata, l'angiografia è necessaria per chiarire la diagnosi.

Il trattamento correttamente prescritto ed efficace dipende direttamente dalla determinazione dell'estensione della malattia, dalla tempistica della sua insorgenza e dalle cause che devono essere affrontate per prime. Ridurre le dimensioni del bacino e salvare i reni - uno dei compiti principali assegnati al medico. Con un semplice decorso della malattia, che non influisce sul benessere, il trattamento conservativo è accettabile, ma sotto controllo sistematico clinico e chirurgico.

Nel caso in cui il tratto urinario è bloccato o la funzione renale è quasi persa e la sua conservazione può portare a gravi complicazioni, ricorrono alla rimozione dell'organo malato con il metodo chirurgico.

La cosa più importante è che anche il rene subisce una grande trasformazione idronefrotica, ma rimane ancora una riserva sufficiente di possibilità.