urografia

Pielonefrite

L'urografia viene eseguita per studiare lo stato dei reni: viene somministrato un contrasto al paziente e vengono prese le radiografie. Per questo motivo, questo metodo di studio della condizione dei reni è chiamato urografia a contrasto. Il metodo si basa sulla capacità del contrasto iniettato di trattenere i raggi X: in primo luogo, il colorante si accumula nei reni, dopo che è stato secreto dagli organi del sistema genito-urinario, e questo rende possibile valutare la loro condizione.

L'urografia è prescritta a pazienti con sospette calcoli renali, infezione del tratto urinario, in presenza di sangue nelle urine, che può segnalare infiammazione acuta o cancro, con danni alle vie urinarie.

Ci sono revisione, endovenosa, urografia escretoria.

Urografia del sondaggio

Così chiamato l'esame a raggi X dei reni, con cui diagnosticare tumori, malattie parassitarie, corpi estranei e calcoli renali, e spesso questo è il primo esame che viene prescritto al paziente se sospetta patologie della funzione renale.

L'urografia del sondaggio offre l'opportunità di studiare la condizione dei reni, a partire dai loro poli superiori e fino all'inizio dell'uretra.

Assegna un'urografia di revisione in quei casi in cui è necessario studiare ulteriormente le ossa dello scheletro, le ombre dei reni, la loro forma e posizione, per valutare le condizioni generali e la funzionalità di altri organi urinari: la vescica, gli ureteri.

Urografia escretoria

La tecnica si basa sulla funzione escretoria dei reni e sulla maggior parte delle immagini scattate nel momento in cui i reni hanno iniziato a produrre un contrasto.

L'urografia escretoria consente di valutare l'intensità e il tempo di riempimento del bacino, della vescica con fluido, forma, dimensione, uniformità, posizione dei calcoli e dei tumori trovati (cisti, tumori), caratteristiche strutturali della vescica, altri organi del sistema urinario.

Urografia endovenosa

Questo metodo di contrasto dell'urografia è che a un paziente viene dato un contrasto e viene scattata un'immagine con una vescica vuota mentre i reni vengono prelevati dal sangue e accumulati: nei primi due minuti, in 4-5 minuti. e dopo altri 7 minuti dopo l'introduzione del contrasto.

Le radiografie ottenute dopo l'urografia endovenosa mostrano reni, pelvi e ureteri, vescica, prostata. Con l'aiuto dell'urografia endovenosa, è possibile identificare tumori, cisti, calcoli, dilatazioni della cavità renale (idroureter, idronefrosi), rughe e stiramenti patologici e iperplasia dei tessuti del sistema genito-urinario.

Preparazione per l'urografia dei reni

Di solito, prima di un'urografia del rene, al paziente viene prescritto di donare il sangue per studiarne la composizione biochimica - questo elimina l'insufficienza renale, che non può essere esaminata.

Due giorni prima dell'urografia, si raccomanda al paziente di escludere i prodotti dalla dieta che causano un'eccessiva formazione di gas.

Tre ore prima della procedura non è consentita. Se il medico lo ritiene necessario, puoi assumere un lassativo il giorno prima.

Il paziente, prima di eseguire un'urografia dei reni, dovrebbe informare il medico circa i farmaci che sta assumendo, che è allergico ai preparati di iodio.

Immediatamente prima dell'esame, è necessario rimuovere oggetti contenenti metalli: gioielli, occhiali, protesi dentarie, ecc.

La procedura è indolore, dura non più di un'ora e mezza. Il paziente può essere sdraiato o in piedi.

L'urografia controindicata è controindicata nelle donne in gravidanza e in allattamento.

Effetti collaterali dell'urografia a contrasto

Ci sono effetti collaterali rari dopo la procedura, ma tali revisioni dei pazienti sono registrate:

  • dopo l'introduzione del contrasto si sente caldo, dopo l'irradiazione - gusto del ferro in bocca;
  • la reazione al contrasto si manifesta sotto forma di un'eruzione leggera transitoria, gonfiore delle labbra. In alcuni casi, al paziente sono stati prescritti antistaminici.
  • diminuzione della pressione, c'erano problemi con la respirazione;
  • insufficienza renale improvvisamente manifestata.

Trovato un errore nel testo? Selezionalo e premi Ctrl + Invio.

Oltre alle persone, solo una creatura vivente sul pianeta Terra - i cani - soffre di prostatite. Questo è davvero il nostro più fedele amico.

Scienziati americani hanno condotto esperimenti su topi e hanno concluso che il succo di anguria impedisce lo sviluppo di aterosclerosi vascolare. Un gruppo di topi beveva acqua semplice e il secondo - succo di anguria. Di conseguenza, le navi del secondo gruppo erano prive di placche di colesterolo.

I dentisti sono apparsi relativamente di recente. Nel 19 ° secolo, strappare i denti cattivi era responsabilità di un comune barbiere.

Una persona istruita è meno suscettibile alle malattie del cervello. L'attività intellettuale contribuisce alla formazione di ulteriore tessuto che compensa i malati.

Per poter dire anche le parole più brevi e semplici, useremo 72 muscoli.

Gli scienziati dell'Università di Oxford hanno condotto una serie di studi in cui hanno concluso che il vegetarianismo può essere dannoso per il cervello umano, in quanto porta a una diminuzione della sua massa. Pertanto, gli scienziati raccomandano di non escludere il pesce e la carne dalla loro dieta.

Secondo uno studio dell'OMS, una conversazione giornaliera di mezz'ora su un telefono cellulare aumenta la probabilità di sviluppare un tumore al cervello del 40%.

Una persona che assume antidepressivi nella maggior parte dei casi soffrirà ancora di depressione. Se una persona ha affrontato la depressione con le proprie forze, ha tutte le possibilità di dimenticare per sempre questo stato.

Quattro fette di cioccolato fondente contengono circa duecento calorie. Quindi se non vuoi migliorare, è meglio non mangiare più di due fette al giorno.

Un tempo lo sbadiglio arricchisce il corpo di ossigeno. Tuttavia, questa opinione è stata confutata. Gli scienziati hanno dimostrato che con uno sbadiglio, una persona raffredda il cervello e migliora le sue prestazioni.

Se sorridi solo due volte al giorno, puoi abbassare la pressione sanguigna e ridurre il rischio di infarti e ictus.

Il primo vibratore è stato inventato nel 19 ° secolo. Lavorava su un motore a vapore e intendeva trattare l'isteria femminile.

Quando gli innamorati si baciano, ognuno di loro perde 6.4 calorie al minuto, ma allo stesso tempo scambiano quasi 300 tipi di batteri diversi.

La malattia più rara è la malattia di Kourou. Solo i rappresentanti della tribù della pelliccia in Nuova Guinea sono malati. Il paziente muore dalle risate. Si ritiene che la causa della malattia sia il consumo del cervello umano.

Lo stomaco di una persona si comporta bene con oggetti estranei e senza intervento medico. È noto che il succo gastrico può persino sciogliere le monete.

Salvisar è un farmaco russo senza prescrizione medica per varie patologie dell'apparato muscolo-scheletrico. Viene mostrato a tutti coloro che si allena attivamente e tempo da.

Urografia endovenosa: caratteristiche del metodo

L'urografia endovenosa è un esame in cui il medico esegue una radiografia dei reni utilizzando un mezzo di contrasto che viene iniettato nella vena del paziente. Conosciuto anche come escretore.

Descrizione della procedura

Con l'aiuto della metodologia presentata, vengono valutate le dimensioni, la forma, lo spessore e le condizioni della pelvi renale.

L'urografia endovenosa ha una serie di caratteristiche:

  • definisce un quadro morfologico completo del disturbo.
  • ti permette di identificare:
    • pielonefrite;
    • tubercolosi renale;
    • traumi;
    • idronefrosi;
    • gonfiore;
    • anomalie renali;
    • Nephroptosis;
    • urolitiasi.
  • visualizza la localizzazione della patologia.

Indicazioni e controindicazioni

  • processo anormale nel tratto urinario;
  • infiammazione nei reni (di natura cronica);
  • la formazione di urolitiasi;
  • ematoma tumorale nel rene;
  • possibile raddoppio negli ureteri e altre anomalie;
  • formazione di nefroptoz.

Non prescrivere una procedura per:

  • ipertiroidismo;
  • insufficienza renale cronica o acuta;
  • reazione allergica a una sostanza contenente iodio;
  • condizione febbrile;
  • mestruazioni;
  • gravidanza e allattamento;
  • shock o collasso;
  • tireotossicosi;
  • sepsi;
  • aumento del sanguinamento;
  • la tubercolosi;
  • infiammazione del parenchima renale.

formazione

Alcuni giorni prima della procedura, devi seguire una dieta speciale:

  • escludere prodotti che provocano la formazione di gas:
    • ortaggi;
    • latticini e prodotti caseari;
    • patate;
    • fagioli;
  • non bere molta acqua

Il giorno prima della procedura di urografia, è obbligatorio per il paziente sottoporsi a un test cutaneo con l'aggiunta di iodio per scoprire se è allergico al contrasto.

Il giorno prima della diagnosi, fanno un clistere purificante (spesso viene utilizzato Microlax). Questo è necessario per migliorare la visualizzazione. Per colazione, è permesso mangiare un pezzo di formaggio, porridge e bere un tè debole senza aggiungere zucchero.

Inoltre, prima che venga chiesto al paziente, quali farmaci ha assunto. Tutti i farmaci vengono cancellati al momento del sondaggio, in quanto potrebbero fornire risultati inaccurati.

Per ridurre l'accumulo di masse d'aria, al paziente vengono prescritti anche assorbenti, carote bollite e infuso di camomilla. Se un bambino o un adulto è incline ad aumentare la formazione di gas, gli esperti scrivono mezzi per eliminare i gas (Simethicone, Espumizan). I bambini fortemente lunatici prescrivono un decotto medicinale di valeriana e infusione su motherwort.

condotta

L'urografia endovenosa richiede l'adesione a determinate regole, quindi è necessario consultare un medico prima di procedere con la tecnica. Dovresti sapere che uno specialista prima dell'introduzione del farmaco su base di iodio, analizza le allergie del paziente.

  1. Nell'ufficio radiografico del paziente viene posizionato su un lettino speciale.
  2. Un agente di contrasto viene iniettato nella vena periferica dove si trova la piega ulnare (questo è fatto dall'infermiera). Il contrasto viene iniettato lentamente, l'iniezione dura circa tre minuti. Il medico curante monitora attentamente le condizioni del paziente.
  3. La prima serie di scatti effettuati in un minuto (quando il componente di contrasto era nel sangue).
  4. L'immagine successiva è presa nel terzo minuto.
  5. Il terzo - al 5 ° minuto.
  6. Dopo un'altra serie di scatti, ogni 5-10 minuti. Un radiologo valuta le condizioni degli ureteri, della vescica.
  7. L'intera procedura richiede da 30 minuti a 1 ora.

Consigli generali per la scelta del contrasto

L'urografia endovenosa viene eseguita solo dopo la scelta di un agente di contrasto da parte di un medico. Ciò è necessario perché se il paziente non esegue un test, il contrasto può causare varie complicazioni, da disturbi lievi a insufficienza renale acuta.

Per la procedura utilizzando determinati contrasti con il contenuto di iodio:

  • iodixanolo (Visipack);
  • yodopromidy;
  • urografin;
  • triyombin;
  • kardiotrast.

Possibili conseguenze

Se il paziente è adeguatamente preparato per la procedura, tutte le controindicazioni sono prese in considerazione, quindi le complicanze sono estremamente rare. Potrebbe esserci una leggera sensazione di bruciore nel punto in cui è stato introdotto il contrasto.

Questi sintomi scompaiono un giorno dopo la diagnosi.

Raramente è possibile una reazione allergica, sotto forma di un piccolo gonfiore alle labbra o un'eruzione cutanea. In questo caso vengono prescritti antistaminici.

Le conseguenze più difficili:

  • insufficienza renale;
  • ipertensione arteriosa;
  • insufficienza respiratoria.

Nella pratica medica, notano che tali complicazioni sono le più rare, e sorgono in considerazione delle caratteristiche individuali dell'organismo e quando alcune regole non vengono seguite. Pertanto, la preparazione per l'urografia endovenosa deve essere eseguita in conformità con tutti i requisiti normativi.

Il costo dell'urografia endovenosa va da 2500 a 5000 rubli. Dipende da:

  • cliniche;
  • qualifiche mediche;
  • agente di contrasto usato.

Urografia endovenosa: l'essenza del metodo, la metodologia dello studio

Le violazioni del funzionamento del sistema escretore umano portano ad una significativa riduzione della qualità della sua vita. Nel mondo moderno ci sono diversi metodi diagnostici che consentono di individuare la patologia nelle prime fasi dello sviluppo di questi disturbi. Uno di questi metodi è l'urografia endovenosa, chiamata anche urografia escretoria.

L'essenza del metodo

La base di questo studio diagnostico è l'uso di agenti di contrasto, la cui introduzione nel corpo umano viene effettuata per via endovenosa. Diffondendosi attraverso i vasi sanguigni, il contrasto cade presto nelle sezioni del tratto urinario, dove, con l'aiuto della radiografia, è possibile esaminare il loro funzionamento. L'intensità dell'escrezione urinaria mostra le condizioni dei reni e di altre strutture del sistema escretore.

Selezione Contrasto

Confrontando il metodo di urografia endovenosa con pielografia retrograda, possiamo notare un minor numero di effetti collaterali che si verificano dopo l'urografia escretoria.

Questo studio strumentale è adatto alla maggior parte dei pazienti. La sicurezza per la salute dei pazienti studiati dipende in gran parte dalla scelta del mezzo di contrasto.

La selezione del contrasto per l'urografia endovenosa viene effettuata tenendo conto delle caratteristiche individuali dell'organismo di ogni persona. Accumulando nelle strutture del sistema escretore, l'agente di contrasto consente di valutare non solo la funzione escretoria, ma anche le caratteristiche morfologiche del tratto urinario.

Fattori da considerare nella scelta di un mezzo di contrasto:

  • mancanza di capacità di immagazzinamento nei tessuti del corpo;
  • buona radiopacità;
  • bassa nefrotossicità;
  • mancanza di influenza sul metabolismo generale.

La durata della procedura e il numero di foto scattate dipenderanno dalle caratteristiche del contrasto. Ad esempio, con una presenza prolungata di un agente di contrasto negli organi, il numero di colpi aumenta.

Benefici dell'urografia endovenosa

Durante l'urografia endovenosa, uno specialista può valutare visivamente i reni, gli ureteri e la vescica del paziente e determinare le caratteristiche funzionali di queste strutture. Come il passaggio del contrasto in alcune sezioni del sistema escretore è la loro visualizzazione e valutazione del lavoro.

Quando vengono rilevati cambiamenti patologici nella pelvi renale o nelle coppe, la loro morfologia può essere determinata abbastanza chiaramente. Le violazioni delle strutture studiate in varie malattie hanno le loro caratteristiche e caratteristiche che possono essere trovate durante l'esecuzione di una procedura diagnostica. Visualizzazione di fuochi patologici e formazioni, pietre, corpi estranei è possibile.

L'urografia escretoria è un metodo indolore, quindi può essere utilizzato nell'esame dei bambini. La nomina da parte del medico di questo metodo strumentale di diagnosi consentirà al bambino di evitare il disagio, e ai suoi genitori di ulteriori spese finanziarie.

Indicazioni per l'urografia endovenosa

Un metodo efficace di diagnosi mediante iniezione endovenosa di un agente di contrasto viene utilizzato in molte condizioni patologiche del sistema escretore umano.

Con esso, puoi diagnosticare:

  • la formazione di pietre in diverse parti del tratto urinario;
    lesioni traumatiche presenti nei reni, negli ureteri e nella vescica;
  • idronefrosi;
  • neoplasie benigne e maligne che si originano in diversi organi del sistema urinario;
  • violazione del processo di svuotamento del tratto urinario;
    patologia tubercolare dei reni;
  • la presenza di un diverticolo o di corpi estranei nella cavità della vescica;
    presenza di anomalie congenite di organi.

Preparazione per l'urografia endovenosa

Diversi fattori possono influire negativamente sull'efficacia di questo metodo diagnostico: aumento della flatulenza e della pienezza dell'intestino con le feci. Pertanto, prima di un'urografia escretoria, una persona malata deve prepararsi per questo.

La preparazione inizia con la nomina di una dieta speciale da parte del medico, che il paziente deve osservare per circa tre giorni. Al centro di esso è l'esclusione dalla dieta di alimenti che stimolano la produzione di quantità eccessive di gas nell'intestino. Il paziente dovrebbe evitare di mangiare legumi e cibi amidacei, cavoli, pane bianco. È necessario limitare l'uso di frutta e verdura. L'alcol deve essere completamente rimosso dalla dieta.

È controindicato cenare dopo le sei di sera. La cena dovrebbe consistere in prodotti leggeri. Durante il giorno precedente allo studio diagnostico, il paziente deve ridurre la quantità di fluido consumato da lui. Pertanto, vi è un aumento della concentrazione di sedimento urinario, in modo che durante la procedura, sarà meglio visualizzare diverse parti del tratto urinario. Il giorno dell'urografia escretoria, si raccomanda di non fare colazione o bere prima della procedura.

Al fine di pulire l'intestino delle feci e migliorare l'efficacia dello studio, il paziente è soggetto a ritaglio. Il clistere viene somministrato la sera, alla vigilia della procedura, e anche la mattina del giorno successivo. L'uso di microclisti solleverà il malato da gravi problemi e disagi.

Per una migliore pulizia dell'intestino, una persona malata può anche assumere medicinali speciali che hanno un leggero effetto lassativo. L'urografia endovenosa di emergenza non è possibile senza clipping e completo svuotamento dell'intestino.

Preparazione per l'urografia endovenosa dei bambini

Preparare i bambini alla procedura consiste nell'eliminare l'alimentazione mattutina, riducendo la formazione di gas nell'intestino. Quest'ultimo può essere raggiunto se si alimenta il bambino con l'aiuto di un capezzolo, a causa del quale l'aria in eccesso non entra nel tratto gastrointestinale e non porta a spingere verso il basso loop intestinali.

Se il bambino ha una tendenza all'aumentata formazione di gas, è necessario nominare farmaci che ne garantiscano la riduzione.

I bambini con maggiore eccitabilità sono incoraggiati a usare sedativi naturali.

Urografia endovenosa: un algoritmo investigativo

Come notato in precedenza, il medico, prima di eseguire l'urografia escretoria per via endovenosa, dovrebbe esaminare il paziente per determinare l'agente di contrasto più appropriato. Il sondaggio inizia con la raccolta di anamnesi, comprese le informazioni sulla presenza in una persona malata di una tendenza alle reazioni allergiche.

Anche nel caso in cui la storia allergica non sia appesantita, il paziente deve eseguire un test cutaneo con una sostanza che verrà utilizzata come contrasto.

L'urografia endovenosa viene eseguita in una sala di radiologia appositamente attrezzata. Il paziente si trova su un tavolo o un lettino, dopo di che viene eseguita la somministrazione endovenosa di 20-30 ml di un mezzo di contrasto. Il farmaco viene iniettato nella vena periferica, situata sul gomito.

L'introduzione del contrasto viene effettuata entro 2-3 minuti, momento in cui viene monitorata la condizione del paziente. La somministrazione lenta del farmaco è necessaria per prevenire il verificarsi di effetti collaterali, e un'attenta osservazione è necessaria per la loro eliminazione tempestiva. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata ai pazienti in età avanzata, così come alle persone che soffrono di malattie cardiovascolari.

5 minuti dopo che l'agente di contrasto entra nel flusso sanguigno, viene presa la prima serie di colpi. Con insufficienza renale, questo periodo di tempo dovrebbe essere aumentato. In assenza di visualizzazione delle strutture anatomiche dei reni, è necessario ripetere lo studio, un'ora dopo. Nel corso dell'urografia, un esperto valuta le caratteristiche morfologiche e funzionali degli organi del sistema escretore.

Controindicazioni

Come nel caso di altri metodi diagnostici, ci sono condizioni in cui l'urografia endovenosa non può essere utilizzata.

Questo metodo è controindicato in:

  • grave patologia dei reni, a causa della quale la loro funzione escretoria è significativamente compromessa;
  • condizione di shock del paziente;
  • malattie di vari organi con un corso severo;
  • storia allergica gravata;
  • la gravidanza;
  • malattia da radiazioni.

Tulpa Vladimir Viktorovich, medico, revisore medico

1,855 visualizzazioni totali, 4 visualizzazioni oggi

Urografia endovenosa: l'essenza del metodo, la metodologia dello studio

L'urografia endovenosa è un metodo di esame a raggi X, che consiste nella somministrazione di una preparazione a base di iodio in una vena e nell'esecuzione di raggi X, che consentono uno studio più dettagliato della condizione e del funzionamento dei reni e delle vie urinarie. Questo tipo di ricerca ha un altro nome: l'urografia escretoria. Riflette l'essenza di questo metodo di esame: la selezione di un mezzo di contrasto attraverso i reni e gli organi urinari. È grazie all'utilizzo del contrasto che questo tipo di diagnosi è superiore al contenuto informativo dell'urografia di revisione, che consiste nella normale prestazione dei raggi X.

Da questo articolo riceverai informazioni sui principi di conduzione, metodi di preparazione e implementazione, indicazioni e controindicazioni dell'urografia endovenosa. Questi dati aiuteranno a capire l'essenza di questa procedura diagnostica e potrai porre domande al tuo medico.

L'urografia endovenosa è stata introdotta nella pratica di nefrologi e urologi nel 1929. Nel tempo, ha migliorato, è apparso in agenti di contrasto migliori e più sicuri e la tecnica è rimasta pertinente e richiesta negli anni.

L'essenza dell'urografia endovenosa

Nell'urografia endovenosa, prima di eseguire i raggi X, una soluzione di contrasto contenente iodio viene iniettata nella vena del paziente, che è ben escreta dai reni ed espulsa attraverso gli organi urinari. Grazie al suo accumulo in questi organi, che si osserva già pochi minuti dopo l'iniezione, il medico può ricevere immagini informative.

Di solito con l'urografia endovenosa, la prima radiografia viene presa 5 minuti dopo l'iniezione di contrasto, la seconda - 15 minuti dopo l'iniezione, e la terza - dopo 20 minuti. Se sul terzo urogramma viene determinato il ritardo del farmaco di contrasto, nel 40 ° minuto dello studio il medico esegue un'altra iniezione.

Le immagini ottenute durante l'urografia consentono di ottenere i seguenti dati:

  • la forma e i contorni degli organi;
  • anomalie dello sviluppo;
  • la struttura della pelvi renale, dell'uretere, della vescica e dell'uretra;
  • funzione urinaria.

Varietà di urografia endovenosa

In alcuni casi, invece della solita urografia endovenosa, il medico può raccomandare al paziente di sottoporsi a un'urografia all'infusione. Questo tipo di procedura diagnostica può essere prescritto nei seguenti casi clinici:

  • ridurre il livello di creatinina endogena a meno di 50 ml al minuto;
  • mancanza di chiarezza di contrasto;
  • diminuzione della clearance dell'urea;
  • sospetto della presenza di malformazioni del sistema urogenitale.

L'urografia per infusione differisce da quella endovenosa in quanto per la presa di immagini un agente di contrasto viene iniettato nella vena non in un getto, ma in una flebo. Per fare questo, è mescolato con soluzione di glucosio o soluzione salina. Le immagini vengono prese negli stessi intervalli di tempo con la classica urografia endovenosa.

Cosa determina il contrasto delle immagini risultanti

In alcuni casi, quando si esegue l'urografia con il metodo per via endovenosa o per infusione, non è possibile ottenere il contrasto desiderato delle immagini radiografiche. I seguenti punti possono influenzare questo fattore:

  • qualità dell'agente di contrasto;
  • condizione del tratto urinario e emodinamica;
  • funzionalità del rene o della vescica.

Quali immagini mostreranno l'urografia per via endovenosa

Effettuando l'urografia endovenosa, è possibile ottenere i seguenti dati:

  • quadro morfologico dei processi patologici nelle coppe, nella pelvi renale e in altri organi urinari;
  • visualizzazione di pietre, fuochi patologici, corpi estranei e altre formazioni;
  • Con un buon accumulo di contrasto, uno specialista può valutare la funzionalità degli organi in varie patologie (pielonefrite, lesioni, tubercolosi dei reni, ecc.).

Inoltre, l'urografia endovenosa è una procedura indispensabile per l'esame dei bambini. Grazie alla sua attuazione, è possibile rifiutare una tale procedura come l'urografia ascendente, che è effettuata solo sotto anestesia endovenosa.

Quali processi patologici permetteranno di rilevare l'urografia per via endovenosa

Con una corretta preparazione del paziente, l'urografia endovenosa consente di identificare i seguenti processi patologici:

  • lesioni del sistema urinario;
  • la presenza di pietre in varie sezioni del sistema urinario;
  • anomalie congenite dello sviluppo (ad esempio, piegamenti o raddoppiamento degli ureteri, ecc.);
  • idronefrosi;
  • la presenza di tumori benigni o maligni;
  • processi tubercolari;
  • discinesia del tratto urinario;
  • corpi estranei nella vescica;
  • diverticoli della vescica.

testimonianza

L'urografia endovenosa può essere prescritta al paziente nei seguenti casi:

  • infezioni croniche del tratto urinario;
  • sangue nelle urine;
  • colica renale;
  • urolitiasi;
  • tumori renali;
  • ostruzione del lume dell'uretere;
  • enuresi;
  • dolore lombare o addome;
  • ipertensione arteriosa;
  • lesioni traumatiche degli organi urinari;
  • mobilità anormale dei reni;
  • malformazioni congenite degli organi urinari;
  • la necessità di chiarire i risultati dell'ecografia dei reni e delle vie urinarie;
  • monitorare l'efficacia del trattamento chirurgico;
  • sospetti processi tumorali degli organi pelvici.

Controindicazioni

L'urografia endovenosa non può essere eseguita nei seguenti casi:

  • reazione allergica allo iodio e un mezzo di contrasto;
  • insufficienza renale acuta o cronica;
  • grave patologia dei reni, accompagnata da una forte violazione delle loro funzioni escretorie;
  • malattie del fegato, organi del sistema cardiovascolare o respirazione nello stadio di scompenso;
  • stato di collasso o shock;
  • sepsi;
  • stadio acuto della glomerulonefrite;
  • sanguinamento;
  • disturbi della coagulazione del sangue;
  • ipertiroidismo;
  • malattia da radiazioni;
  • feocromocitoma;
  • assumendo la droga Glucophagus nel diabete mellito;
  • febbre;
  • la gravidanza;
  • periodo di allattamento al seno;
  • età avanzata.

Se è impossibile condurre un'urografia, il medico può raccomandare al paziente altre procedure diagnostiche che lo sostituiscano: ecografia, risonanza magnetica, TC.

Come prepararsi per la procedura

Per ottenere i risultati più istruttivi dell'urografia endovenosa, il paziente deve sottoporsi ad un addestramento speciale prima di eseguirlo:

  1. Prima dello studio, il paziente esegue un'ecografia dei reni e un'analisi delle urine generale.
  2. 2-3 giorni prima della procedura, rifiutare di assumere prodotti che promuovono una maggiore formazione di gas nei circuiti intestinali e l'accumulo di masse fecali. Dalla dieta dovrebbero essere esclusi i prodotti a base di amido e farina, cavoli, legumi, verdure e frutta in grandi quantità, pane nero, latticini, bevande gassate e alcol. Per ridurre la formazione di gas, si possono prendere assorbenti (carbone attivo, Sorbex, carbone bianco, Smekta, ecc.).
  3. Per battere prima della procedura, limitare l'assunzione di liquidi per aumentare la concentrazione di sedimento urinario e migliorare la qualità delle immagini. Alcuni esperti non raccomandano di limitare l'assunzione di liquidi, ma piuttosto di idratare il corpo consumando almeno 100 ml di acqua ogni ora. Secondo loro, aiuta a rimuovere più rapidamente il contrasto dal corpo.
  4. L'ultimo pasto alla vigilia dello studio dovrebbe avvenire entro e non oltre le 18. 00. La cena dovrebbe essere leggera.
  5. La notte prima del test viene eseguita per l'assenza di una reazione allergica ad un agente di contrasto, che verrà utilizzata durante lo studio. Per fare ciò, il paziente viene iniettato nella vena 1-3 ml del farmaco (la dose dipende dai mezzi utilizzati). A volte tale test può essere sostituito dal test cutaneo - l'applicazione di iodio sulla pelle.
  6. Durante la notte e al mattino prima della procedura, eseguire un clistere purificante (fino all'acqua di lavaggio pulita). A volte un medico può consigliare l'assunzione di lassativi il giorno prima del test.
  7. La colazione prima della procedura non dovrebbe essere abbondante. È meglio sostituirlo con un sandwich al formaggio. L'acqua e altre bevande non dovrebbero essere consumate (o prese in quantità molto limitate).

Se diventa necessario eseguire un'urografia endovenosa di emergenza, prima dell'esame il paziente riceve un clistere purificante. Dopo l'esecuzione del movimento intestinale, viene eseguita la procedura stessa.

Se la probabilità di una reazione allergica è elevata, gli antistaminici sono prescritti al paziente diversi giorni prima della procedura e al mattino prima del test viene somministrato Prednisolone.

Come viene eseguita l'urografia endovenosa

La procedura di urografia endovenosa viene eseguita in una sala appositamente attrezzata in cui, se necessario, possono essere fornite misure di rianimazione per eliminare la reazione allergica.

  1. Il paziente o la sua persona autorizzata firma un consenso ufficiale per eseguire l'urografia per via endovenosa.
  2. Al paziente viene offerto di rimuovere da sé tutti i gioielli e gli oggetti in metallo (occhiali, dentiere, ecc.) E di cambiarli in vestiti usa e getta.
  3. Se un paziente sperimenta ansia o dolore, viene dato a prendere un farmaco sedativo o anestetico.
  4. Il paziente è posto su un tavolo speciale. In alcuni casi, lo studio viene eseguito stando in piedi.
  5. Prima dell'introduzione di un mezzo di contrasto, viene presa in considerazione una panoramica dei reni.
  6. Dopo di che, un agente di contrasto viene iniettato lentamente nella vena sul gomito del paziente, per 2-3 minuti.
  7. Il primo colpo dopo l'introduzione del contrasto viene eseguito in 5-6 minuti. Se c'è una diminuzione della funzione dei reni, viene eseguita un'istantanea in 10-15 minuti.
  8. Successivamente, le immagini sono prese per 45-60 minuti. Il loro numero è determinato dal medico individualmente. In genere, vengono eseguiti 3-5 scatti in un'unica procedura.

Dopo il completamento dello studio, uno specialista in diagnosi conclude e fornisce i risultati al paziente. Solo il medico curante del paziente dopo un esame dettagliato delle immagini può fare una diagnosi accurata.

Come viene eseguita l'urografia per infusione?

La tattica di questo tipo di ricerca è sotto molti aspetti simile all'urografia endovenosa. Solo con questa procedura, il contrasto viene iniettato nella vena non da un getto, ma da una goccia.

La dose dell'agente di contrasto viene calcolata come segue: 1 ml di prodotto per 1 kg di peso corporeo. Questo approccio all'introduzione del contrasto consente immagini più chiare e più informative, anche nei pazienti con ridotta funzionalità renale.

La dose di contrasto richiesta per lo studio è mescolata con 120 ml di soluzione di glucosio al 5% (o soluzione salina). La miscela risultante viene iniettata per 5-7 minuti. Dopo che l'intera dose dell'agente di contrasto è entrata nel flusso sanguigno (dopo circa 10 minuti), vengono prese le radiografie. Il loro numero è anche determinato dal medico individualmente.

Alcuni pazienti temono che con l'urografia per infusione venga iniettata una dose molto più grande di contrasto. Va notato che questo non è pericoloso per il paziente, dal momento che il tempo di somministrazione del farmaco è significativamente aumentato e con la comparsa di qualsiasi effetto collaterale indesiderabile, il medico può interrompere rapidamente il flusso di contrasto.

A volte con l'introduzione di tali farmaci, il paziente ha una sensazione di febbre, vertigini o nausea. Questi sintomi non sono una controindicazione alla continuazione della procedura, passano da soli, non lasciano alcuna conseguenza e non sono segni di una reazione allergica.

Agenti di contrasto per l'urografia

I seguenti agenti di contrasto contenenti iodio possono essere utilizzati per l'urografia endovenosa:

  • Yodixanolo (o Vizipak);
  • Iodopromide (o Ultravist);
  • Urografin;
  • Triyombin;
  • Cardiovascolare e altri

Possibili reazioni avverse all'introduzione di un farmaco di contrasto

Con una corretta preparazione per l'urografia endovenosa e l'identificazione di tutte le possibili controindicazioni, le conseguenze dopo la procedura sono rare. La comparsa di sensazioni di bruciore sul punto di iniezione di contrasto, calore, vertigini e nausea, che sono un segno degli effetti collaterali degli agenti di contrasto, viene sempre eliminata da sola e non richiede l'abolizione della somministrazione del farmaco richiesto per lo studio. Dopo aver fatto delle foto, alcuni pazienti hanno un sapore di ferro in bocca - questo effetto collaterale non è pericoloso ed è eliminato nel tempo senza prescrizione di trattamento.

In casi estremamente rari, l'introduzione di un mezzo di contrasto può causare reazioni allergiche sotto forma di lieve gonfiore delle labbra e di eruzione cutanea. Tali sintomi vengono facilmente eliminati prendendo antistaminici.

Ancora meno spesso dopo l'urografia endovenosa, ci sono stati casi di sviluppo di insufficienza renale, ipotensione arteriosa e disturbi respiratori.

L'urografia endovenosa è uno studio diagnostico informativo, minimamente invasivo, sicuro e accessibile degli organi urinari, che con le sue prestazioni supera tali tecniche di esame come l'esame urografico (una radiografia regolare) e l'ecografia dei reni e delle vie urinarie. La procedura non causa dolore al paziente e raramente è accompagnata dallo sviluppo di reazioni avverse.

Quale dottore contattare

Per nominare l'implementazione di urografia endovenosa può urologo o nefrologo. La ragione per la nomina di una tale procedura diagnostica può essere: mal di schiena, ecografia indistinta, sangue nelle urine, colica renale, sintomi di calcoli nelle vie urinarie o nei reni, ecc.

Urografia escretoria. Urografia a contrasto endovenoso. Algoritmo per l'urografia. Urografia TC. Urografia RM Urografia nei bambini

Cos'è l'urografia escretoria?

Sistema genito-urinario

Urografia a contrasto endovenoso dei reni

Urografia del sondaggio

Urografia TC

Urografia RM

Urografia retrograda

Come viene eseguita l'urografia escretoria per via endovenosa?

Indicazioni e controindicazioni per l'urografia endovenosa

Algoritmo per l'urografia

Reazioni allergiche all'urografia

Lievi reazioni allergiche

  • sentirsi caldo;
  • sentirsi a corto di fiato;
  • bocca secca;
  • nausea e vomito;
  • mal di testa e vertigini.

Lievi reazioni allergiche

  • vomito ripetuto;
  • brividi;
  • orticaria;
  • Quincke gonfiore.

Gravi reazioni allergiche

  • caduta della pressione sanguigna;
  • tachicardia (battito cardiaco accelerato);
  • convulsioni;
  • stato asmatico.

Preparazione per l'urografia

Immagini all'urografia

Descrizione OK

Hanno l'aspetto di strisce chiare (ombre) con una larghezza da 2 a 5 millimetri, che vengono visualizzate in modo frammentario. L'uretere stesso a causa delle peculiarità della struttura e della presenza di certe strutture (cistoidi) lungo tutta la sua lunghezza è rappresentato da aree di espansione e contrazione. Le aree estese sono piene di contrasto e pertanto appaiono luminose nell'immagine, mentre le aree strette sono rappresentate da ombreggiature.

Svolge il ruolo di un serbatoio e pertanto si accumula una grande quantità di contrasto sulle immagini ritardate. Entro limiti normali, la forma della vescica può variare da rotonda a piriforme e piramidale. Il limite superiore dell'organo si trova a livello della 3a e 4a vertebra sacrale, mentre quello inferiore raggiunge l'articolazione pubica. I contorni sono normalmente chiari, uniformi e leggermente convessi.

In ogni rene sano ci sono 4 tazze, che si aprono nel bacino. Il bacino è una cavità a forma di imbuto in cui l'urina si accumula e quindi passa nell'uretere. Piccole tazze (normalmente da 6 a 12), dalle quali si formano successivamente grandi, non sono sempre visibili nell'immagine. Questa struttura dei reni si riempì dapprima di un agente di contrasto nelle immagini. Anche sulle immagini ritardate (a 30 minuti), il riempimento stretto del sistema pelvico viene normalmente registrato.

Urografia endovenosa: preparazione, condotta, controindicazioni

Il sistema urinario include diversi organi. Una parte di esse si forma e l'altra rilascia urina. Il sistema include i reni (organo appaiato). Successivamente, consideriamo brevemente le funzioni del sistema, la sua patologia e il metodo diagnostico utilizzato per identificarli.

Compiti di struttura

Le funzioni principali del sistema urinario includono:

  • Mantenimento del bilancio del sale marino.
  • Isolamento dei prodotti metabolici
  • Mantenimento dell'equilibrio ormonale dovuto a composti biologicamente attivi sintetizzati nelle ghiandole surrenali.

La conservazione dell'omeostasi e della funzione di escrezione sono considerati compiti vitali. L'escrezione dei prodotti metabolici viene effettuata attraverso gli ureteri. L'urina si accumula nella vescica. I reni sono gli organi parenchimali della forma a forma di fagiolo. Sono costituiti da strati cerebrali e corticali. I reni svolgono un importante compito di disintossicare il corpo.

Patologie di sistema

Le malattie possono essere di natura congenita o contagiosa. In quest'ultimo caso, si verifica l'infiammazione di componenti specifici della struttura. Principalmente il processo patologico colpisce i reni. L'infiammazione di altri elementi del sistema, di regola, è meno pericolosa. Tuttavia, in ogni caso, i processi patologici sono accompagnati da disagio, dolore e taglio. Le malattie genetiche sono causate da anomalie nella struttura di questo o quell'organo. A causa di queste violazioni è difficile o impossibile la formazione e l'escrezione di urina. Tra le patologie genetiche sono presenti e le anomalie della formazione dell'organismo. Questi includono, per esempio, l'assenza di uno o due reni contemporaneamente. In questo caso, solitamente la morte si verifica immediatamente dopo la nascita. Potrebbe anche mancare l'uretere o non entrare nella vescica. Anomalie dello sviluppo possono interessare anche l'uretra (canale escretore). Le donne sono maggiormente a rischio di contrarre infezioni. Ciò è dovuto alle peculiarità della struttura della loro uretra: sono più corte degli uomini. A causa di ciò, l'agente infettivo entra più velocemente nel sistema, sale agli organi situati sopra e provoca l'infiammazione.

diagnostica

L'urografia endovenosa escretoria viene utilizzata per valutare la condizione degli organi del sistema urinario. Questo metodo è una radiografia che usa un agente di contrasto. Con l'imaging convenzionale, il tratto urinario non è ben visibile. L'urografia endovenosa del sondaggio consente di ottenere un'immagine più completa dello stato del sistema e dei suoi singoli componenti. Il contrasto penetra nel flusso sanguigno. Da esso entra nei reni e si concentra in essi. Inoltre, il contrasto passa attraverso l'uretra con l'urina. A causa della presenza della sostanza, i raggi X sono bloccati in accordo con la struttura renale. Nelle foto assomiglia a macchie bianche. Le immagini ottenute durante la diagnosi, chiamate urogramma endovena o pielogramma.

Scopo dello studio

L'urografia endovenosa dei reni è prescritta in caso di:

  • La presenza di pietre. Le concrezioni possono essere visualizzate molto bene durante la procedura.
  • Lesione infettiva Con la recidiva della condizione patologica, l'urografia endovenosa può rilevare la causa dell'ostruzione o altre anomalie.
  • Presenza nelle urine di sangue. Questo fenomeno può essere causato da diversi motivi. In particolare, può essere un tumore al rene, infiammazione o infezione.
  • Ostruzione o danno

Urografia endovenosa: preparazione del paziente

Un test del sangue biochimico può essere richiesto prima della procedura. È necessario confermare l'assenza di insufficienza renale. Se disponibile, lo studio non viene eseguito. Ciò è dovuto al fatto che i reni dovrebbero normalmente secernere un agente di contrasto. Il paziente deve anche informare il medico della presenza di allergie a composti contenenti iodio. La preparazione per l'urografia endovenosa è abbastanza semplice. Alcune ore prima della procedura non è raccomandato. Quando l'intestino è libero, l'immagine radiografica diventa più chiara. La preparazione per l'urografia endovenosa a volte comporta l'assunzione di un lassativo. Questo è necessario per una migliore pulizia dell'intestino. Un prerequisito in alcune cliniche è che il paziente accetti il ​​consenso alla procedura. I pazienti con diabete e assunzione di metamorfina dovrebbero smettere di prenderlo due giorni prima della data prevista dello studio. Altrimenti, la combinazione di questa sostanza con il contrasto può provocare danni ai tessuti degli organi del sistema.

Urografia endovenosa: come viene svolta la ricerca?

Prima di eseguire la procedura, il paziente deve spogliarsi. L'urografia endovenosa viene eseguita sul paziente in posizione prona. Una sostanza radiopaca viene iniettata nel sangue. L'iniezione viene somministrata per via endovenosa. In questo caso, il paziente può avvertire una leggera sensazione di bruciore. La sostanza penetra nei tessuti del rene e dell'uretere. Durante la procedura, il medico esegue diverse immagini, di solito con un intervallo di 5-10 minuti. Per tutto questo tempo il paziente giace sul divano. Prima di fare l'ultima immagine, lo specialista può chiedere di svuotare la bolla. In alcuni casi, vengono ritardate (dopo poche ore) le immagini. Di norma, l'urografia endovenosa viene eseguita entro 30-60 minuti. La casa può andare direttamente dopo il completamento dello studio. Inoltre, alla fine della procedura è consentito assumere cibo.

Probabili effetti collaterali

Quando si esegue l'urografia endovenosa, con l'introduzione del contrasto, il paziente può sentire un sapore metallico in bocca, calore. Di solito questi sentimenti passano velocemente. In rari casi, l'urografia endovenosa può causare una reazione allergica. La sua gravità può essere diversa. In particolare, le allergie possono manifestarsi come gonfiore delle labbra o una piccola eruzione cutanea. Raramente, si verificano reazioni più gravi, come riduzione della pressione o difficoltà di respirazione. Per normalizzare la condizione in ufficio, il medico ha tutti gli strumenti necessari. Un'altra manifestazione negativa piuttosto rara è il fallimento della funzione renale.

Ulteriori informazioni

Nonostante l'importanza diagnostica della procedura, non tutti possono ricevere l'urografia endovenosa. Controindicazioni allo studio includono gravidanza, intolleranza individuale al contrasto e composti contenenti iodio. Inoltre, la procedura non è raccomandata per le persone che soffrono di insufficienza del sistema urinario.

Urografia endovenosa

L'urografia endovenosa è un metodo di ricerca diagnostico che consente di utilizzare il materiale a raggi X e di contrasto per indagare il sistema urinario, lo stato delle strutture pelvi-pelvi, la capacità escretoria dei reni. La valutazione visiva della struttura anatomica è possibile grazie al passaggio di una preparazione speciale attraverso il tratto urinario - il processo è registrato nelle immagini.

Il metodo diagnostico è noto dal 1929, ma da allora non ha perso la sua rilevanza, nonostante lo sviluppo della medicina e l'introduzione attiva di tecnologie avanzate nel campo dell'assistenza sanitaria. Tra le diverse varietà di urografia, il tipo di infusione endovenosa è riconosciuto come uno dei più sicuri e accurati.

Indicazioni e controindicazioni

L'urografia endovenosa viene utilizzata per determinare un gran numero di patologie del sistema urinario degli organi.

La tecnica ha le seguenti funzionalità:

  1. Consente di valutare il funzionamento degli organi nelle patologie rilevate (tubercolosi, pielonefrite, lesioni). L'azione è possibile con un certo accumulo di un agente di contrasto.
  2. Può visualizzare l'infiammazione focale, corpi estranei, pietre nei tessuti.
  3. Dà l'opportunità di ottenere un quadro morfologico completo dei processi di cambiamento d'organo come risultato dello sviluppo della malattia.

Il metodo diagnostico è particolarmente popolare in pediatria per la sua facilità d'uso. A differenza dell'urografia ascendente, che i bambini trascorrono sotto anestesia, il metodo non richiede l'uso di preparazioni gravi per l'anestesia.

Con l'aiuto della ricerca, puoi determinare le seguenti malattie:

  • idronefrosi renale;
  • lesioni traumatiche dei tessuti renali;
  • crescite maligne o benigne;
  • formazione di pietre;
  • corpi estranei, diverticoli nella cavità della vescica;
  • disfunzione di svuotamento della vescica;
  • sviluppo anormale dei reni;
  • tubercolosi renale.

Indicazioni per l'urografia endovenosa:

  1. violazioni del lavoro escretore dei reni;
  2. sviluppo anormale di uno o due reni;
  3. urolitiasi;
  4. malattia d'organo cronica;
  5. sospetto di una formazione simile a un tumore di un carattere maligno o benigno;
  6. modifica della funzionalità della vescica;
  7. l'infiammazione.

Le controindicazioni sono determinate sulla base del processo di irradiazione e della possibile intolleranza individuale dell'agente di contrasto e della soluzione salina. Questi includono:

  • intolleranza individuale di iodio;
  • la gravidanza;
  • eccesso di iodio nel paziente;
  • febbre;
  • ipertiroidismo;
  • patologia scompensata dei polmoni, organi del sistema cardiovascolare, fegato;
  • collasso, shock;
  • malattia da radiazioni;
  • grave patologia renale associata ad alterata funzione escretoria.

Quando prescrive l'urografia endovenosa a pazienti diabetici, il medico deve sapere quali farmaci vengono assunti: la medicina Glucophage, che contiene metformina, combinata con un mezzo di contrasto contenente iodio provoca un improvviso aumento del livello di acido lattico nel sangue del paziente, che causa l'acidosi.

Inoltre, con il diabete diagnosticato, è necessario controllare il rilascio del contrasto e accelerare la sua rimozione dal corpo.

Preparazione del paziente

La tecnica richiede un po 'di allenamento, che dovrebbe iniziare 3 giorni prima dell'urografia prescritta. Non solo il contenuto informativo della procedura dipende dal rispetto delle raccomandazioni, ma anche dalla sicurezza del paziente, pertanto il rispetto dei requisiti è obbligatorio.

Preparazione per l'urografia endovenosa:

  1. Collezionare la storia.
  2. Pulizia dell'intestino di materiale fecale, gas (lavaggio, clistere). La procedura deve essere eseguita due volte - la sera, alla vigilia del sondaggio e 3 ore prima dell'ora stabilita.
  3. Per 3 giorni è necessario passare alla dieta alimentare, che impedisce l'aumento della formazione di gas. È necessario escludere pasticcini, confetteria, bevande gassate, verdure fresche e frutta, latticini, legumi.
  4. Il giorno prima dell'analisi, limita la quantità di liquido che bevi - questo aumenterà la concentrazione di sedimento urinario.
  5. 12 ore prima della procedura, prendere carbone attivo, che ridurrà la probabilità di accumulo di gas nell'intestino.
  6. Nel giorno dell'urografia diciamo uno spuntino leggero, escludendo cibi troppo ipercalorici e piatti che aumentano la formazione di gas.
  7. Se il paziente è ansioso, prova paura di essere manipolato, gli vengono prescritti sedativi in ​​un dosaggio individuale.

La preparazione è necessaria per ottenere dati estremamente precisi e ridurre al minimo il rischio di complicazioni durante la somministrazione di liquido di contrasto. Le misure prima dell'urografia mirano a preparare il paziente e sono complicate non solo a causa del multistadio, ma anche a causa delle caratteristiche individuali di ogni persona.

Le sfumature che richiedono attenzione:

  1. I pazienti sdraiati ingoiano una grande quantità d'aria, quindi si consiglia di essere più spesso in posizione verticale prima della procedura.
  2. La dieta importante dei giovani nella fase di preparazione.
  3. Anziani, pazienti con atonia intestinale richiedono clisteri di pulizia per una diagnosi di qualità.

L'uso di agenti a base di iodio compromette la capacità del fegato di neutralizzare i gas - questo dovrebbe essere preso in considerazione nel periodo successivo all'esame. Dopo la procedura diagnostica, si raccomanda di bere abbondantemente, il che accelera la rimozione del contrasto dal corpo del paziente.

L'essenza del metodo e le caratteristiche dei farmaci utilizzati

L'agente di contrasto iniettato nel paziente è ben riflesso negli urogrammi prodotti e consente di valutare le prestazioni di ciascuno dei reni, degli ureteri, del tratto escretore, della vescica, dell'uretra. È importante registrare i cambiamenti poiché il materiale viene processato dai reni e il fluido che passa attraverso il corpo viene macchiato con un mezzo di contrasto (per scoprire le deviazioni, confrontando i dati con gli standard stabiliti).

È necessario affrontare la scelta di un farmaco in modo responsabile, perché non solo il contenuto informativo del metodo, ma anche la sicurezza del paziente dipende da esso.

Il farmaco selezionato non dovrebbe:

  • essere tossico;
  • si accumulano nei tessuti del corpo;
  • prendere parte al processo di scambio generale.

Nella medicina moderna si usano preparazioni così preparate: Urografin, Vizipak, Cardiostrust, Triiombrust. Oltre al farmaco scelto correttamente, è importante garantire la sua rapida eliminazione dal corpo - dopo l'urografia endovenosa, si raccomanda di bere abbondantemente.

Come è la diagnosi?

Prima dell'introduzione del farmaco contenente iodio, è necessario garantire la tolleranza individuale, l'assenza di allergie nel paziente ai componenti del farmaco. La sera prima è necessario eseguire un test allergico (pelle) o iniettare per via sottocutanea fino a 3 ml di farmaco.

La procedura viene eseguita in posizione supina. Il paziente sdraiato sul lettino, iniettato fino a 30 ml di un mezzo di contrasto per via endovenosa. È importante somministrare l'agente lentamente, per 2-3 minuti e in questo momento monitorare il benessere del paziente. I pazienti con patologie cardiache, vascolari, alterazioni aterosclerotiche e persone della fascia di età più avanzata richiedono un'attenzione speciale.

Il farmaco viene somministrato lentamente per prevenire lo shock anafilattico. Le prime immagini dovrebbero essere prese 5-6 minuti dopo che il farmaco contenente iodio è entrato nel flusso sanguigno. Le seguenti immagini registrano lo stato dell'organo nei minuti 10, 20, 45 e in un'ora.

Per l'accuratezza e l'informatività del metodo, i dati sono registrati sia distesi che in piedi. Cambiare la posizione del corpo del paziente durante l'esame aiuterà a identificare tali disturbi come il prolasso renale.

Il numero di colpi e la frequenza di fissazione dei cambiamenti dipendono dalla diagnosi prestabilita. Se si sospetta la patologia, eccitando l'uretra, i dati devono essere registrati durante l'uretra.

Effetti collaterali

Varie reazioni dopo la procedura trasferita sono rare, ma è meglio informarsi prima dell'esame.

Effetti collaterali dopo l'urografia:

  • ipotensione;
  • calore durante l'introduzione del contrasto;
  • violazione del processo respiratorio;
  • sapore di ferro in bocca;
  • rash cutaneo;
  • gonfiore delle labbra;
  • insufficienza renale.

Per ridurre al minimo la probabilità di effetti collaterali, gli esperti raccomandano di bere più liquidi dopo la procedura, poiché il farmaco viene rimosso dal corpo più velocemente.

Pro e contro della tecnica

L'urografia escretoria è popolare nella diagnosi di varie patologie del sistema urinario degli organi. In confronto con il metodo di somministrazione retrogrado, l'endovena presenta i seguenti vantaggi:

  • non richiede la cistoscopia in fase di preparazione;
  • è possibile ottenere informazioni accurate sullo stato morfologico e funzionale dei reni, della vescica;
  • la diagnosi è praticamente indolore (nessun disagio, eccetto una puntura per la somministrazione di un mezzo di contrasto);
  • dà l'opportunità di esaminare i pazienti con gravi lesioni
  • non richiede l'anestesia.
  1. riduzione del volume delle vie urinarie;
  2. l'incapacità di identificare i disordini patologici in una fase iniziale del loro sviluppo;
  3. l'immagine degli ureteri è rappresentata da siti, ma non completamente;
  4. contrasto insufficiente si verifica sugli urogrammi (anche a seguito di violazione delle regole di preparazione);
  5. riempimento non simultaneo e non uniforme delle tazze.

L'urografia endovenosa presenta molti vantaggi rispetto alle tecnologie innovative e, pertanto, è ancora così attivamente utilizzata per identificare patologie in pazienti di diverse fasce d'età.

Un metodo diagnostico accessibile e informativo è usato ovunque e ha poche controindicazioni. L'uso dell'urografia rende possibile differenziare patologie con sintomi simili e iniziare il trattamento il più presto possibile.

Il metodo è disponibile ovunque e non richiede grandi costi di materiale, ma allo stesso tempo consente di ottenere non meno dati di studi costosi - CT, MRI. L'urografia endovenosa è uno dei metodi principali per diagnosticare patologie dei reni e delle vie urinarie.