Cistoscopia della vescica

Pielonefrite

La cistoscopia della vescica nelle donne viene effettuata su prescrizione medica. Aiuta a diagnosticare le malattie croniche con sintomi poco chiari. L'esame cistoscopico è molto istruttivo. È il metodo principale per rilevare i calcoli alla vescica. La procedura è prescritta nei casi in cui il medico abbia buone ragioni per presumere la presenza di tumori maligni del sistema urogenitale.

La diagnosi precoce del cancro può aumentare la probabilità di successo del trattamento del paziente. La cistoscopia viene eseguita sia a scopo diagnostico che terapeutico.

L'essenza del metodo cistoscopico

La cistoscopia è il metodo utilizzato per studiare la superficie interna dell'uretra e della vescica utilizzando uno speciale strumento ottico del cistoscopio. Molte persone non sanno come fare la cistoscopia. Pertanto, sono molto preoccupati prima dell'esame, per paura di dolore e danni agli organi interni.

Il cistoscopio è un tubo con un diametro di 4,9-5,2 mm. È dotato di retroilluminazione e di due sistemi di lenti che consentono l'ispezione da diverse angolazioni. Grazie all'utilizzo di fibre ottiche ultrasottili, il dispositivo fornisce una buona riproduzione del colore e visibilità nella cavità della vescica. La lunghezza di lavoro del dispositivo tubolare è sufficiente per studiare l'organo in donne e uomini (circa 400 mm).

I cistoscopi video sono dotati di una videocamera che trasmette un'immagine a uno schermo monitor. Il segnale video trasmesso dal dispositivo viene elaborato completamente in forma digitale, consentendo l'uso di una serie di filtri sovrapposti per migliorare la leggibilità del quadro clinico.

Un cistoscopio viene inserito nella vescica attraverso l'uretra. Il dispositivo può essere utilizzato non solo per esaminare la mucosa della vescica, ma anche per introdurre un catetere nella pelvi renale o nell'uretere. È usato per rimuovere piccoli tumori. La cistoscopia viene spesso eseguita simultaneamente con una biopsia. Gli accessori terapeutici per le manipolazioni nella cavità d'organo sono inseriti attraverso il canale strumentale del cistoscopio. Il suo diametro è di circa 2 mm.

A seconda dello scopo della procedura di cistoscopia, utilizzano cistoscopi di visione, cateterizzazione, universali o operativi. Sono rigidi o piegati. I modelli rigidi sono più spesso usati per le operazioni. Forniscono un'elevata precisione delle manipolazioni. Per scopi diagnostici, vengono utilizzati cistoscopi di flessione (cistoscopio fibro).

Per ispezionare attentamente la superficie interna della vescica, essa viene riempita con un mezzo liquido. Gli elementi più piccoli sono chiaramente visibili sulle pareti allungate dell'organo.

I cistoscopi flessibili non causano danni alla mucosa delle vie urinarie. Pertanto, quando si utilizza il fibrocistoscopio, la procedura viene spesso eseguita senza anestesia. Nel caso di un cistoscopio rigido, si raccomanda di eseguire l'anestesia.

Preparazione per la cistoscopia

Se la procedura di cistoscopia è effettuata sotto anestesia generale, è necessario rifiutarsi di mangiare. Il cibo contenuto nello stomaco può entrare nei polmoni durante l'esame e causare una condizione critica. Alla vigilia dello studio puoi fare colazione e pranzare. La cena è meglio saltare o renderla molto facile. Puoi bere come al solito.

Durante il giorno prima della cistoscopia non è possibile bere alcolici. L'alcol può cambiare gli effetti dell'anestesia. Si consiglia di smettere di fumare per 7-10 giorni prima della procedura. Ciò ridurrà il rischio di sviluppare complicanze respiratorie.

Dopo l'anestesia, non puoi guidare una macchina. Pertanto, è necessario preoccuparsi in anticipo su come tornare a casa. Se la procedura viene eseguita senza anestesia, è necessario abbandonare il cibo solo il giorno della sua implementazione.

Alla vigilia della cistoscopia, eseguono analisi generali e biochimiche delle urine per valutare la salute del paziente. Poiché la procedura è invasiva, c'è il rischio di danneggiare i tessuti della mucosa delle vie urinarie. Per valutare la probabilità di sanguinamento, al paziente viene prescritto un test di coagulazione del sangue. In alcune malattie, un esame radiografico supplementare viene eseguito prima della cistoscopia.

Si raccomanda di astenersi dalla minzione per 1 ora prima della procedura. Per prevenire l'infezione del tratto urinario, è necessario lavare i genitali con sapone e radere via la vegetazione.

Per prevenire complicanze in pazienti con febbre alta, i disinfettanti sono prescritti per 2-3 giorni prima della manipolazione (Sintomicina, Furadonina, Urosulfan). Immediatamente prima della procedura, la penicillina viene iniettata per via endovenosa, e dopo lo studio - Esametilentetrammina. Per escludere la febbre uretrale, può essere raccomandato il chinino o l'aspirina.

Andando alla procedura, è necessario rimuovere tutti i gioielli e abbandonare l'uso di cosmetici. Dovresti prendere i documenti medici (risultati dei test, immagini, prescrizioni di farmaci) e i medicinali di cui hai bisogno durante il giorno. Devi prendere una serie di vestiti comodi per la manipolazione.

Introduzione di un cistoscopio agli uomini

La cistoscopia della vescica negli uomini può essere eseguita in regime ambulatoriale o in ospedale. A seconda dello scopo della procedura, viene eseguita l'anestesia generale, spinale o locale. I pazienti con maggiore sensibilità al dolore nel lume dell'uretra vengono iniettati con Novocaina (2%) o Dicaina in una soluzione di 3: 1000. Se non si utilizza l'anestesia, il medico può iniettare nell'uretra un gel speciale che riduce la sensibilità della mucosa del tratto urinario. Il gel ti consente di evitare disagi.

Durante la manipolazione, l'uomo è in una sedia speciale con un supporto per i piedi, che assomiglia a un ginecologico. Si trova sulla schiena con le gambe sollevate e divaricate. Prima dell'introduzione del cistoscopio, viene trattato con glicerina. La glicerina facilita lo scorrimento del dispositivo tubulare lungo il tratto urinario, senza compromettere la qualità dell'immagine.

Prima di inserire l'estremità distale del cistoscopio, il pene viene sollevato e il becco del dispositivo viene installato nella porzione di cipolla dell'uretra. Quindi il padiglione è inclinato verso il basso in modo che il becco del cistoscopio si trovi nella zona dello sfintere esterno. In questa posizione, il dispositivo viene inserito nell'uretra. È promosso lungo la parte prostatica dell'uretra, abbassando costantemente il padiglione. Durante l'introduzione del cistoscopio nella vescica, il padiglione è tenuto in una posizione, non inclinato verso il basso. Allo stesso tempo, l'estremità distale del tubo viene spinta delicatamente in avanti.

Introduzione di un cistoscopio alle donne

La preparazione per la cistoscopia della vescica nelle donne inizia con il trattamento degli organi genitali esterni. La procedura per introdurre un cistoscopio nei rappresentanti del sesso debole non è così dolorosa e difficile come negli uomini. L'uretra femminile è più ampia e molto più corta, quindi il sollievo dal dolore di solito non è usato. Tuttavia, se la donna è molto sensibile e ha molta paura del dolore, applica l'anestesia locale. Dopo la diluizione delle piccole labbra, l'apertura esterna dell'uretra viene pulita con Furacilin in una soluzione di 1: 5000. Un cistoscopio lubrificato con glicerina sterile viene quindi iniettato nell'uretra.

La cistoscopia per le donne viene eseguita in posizione supina con le gambe piegate e distese. I pazienti sono su una sedia speciale con un supporto per i piedi. Se una tale situazione è impossibile (ad esempio, in caso di lesioni pelviche), il paziente giace dalla sua parte.

La vescica di una donna può essere prescritta anche durante la gravidanza, se ci sono indicazioni per esso. Il medico dirige una donna incinta alla cistoscopia, se il sangue è presente nelle sue urine. Un tale segno può indicare calcoli renali o pielonefrite nella fase acuta dello sviluppo. In altri casi, la cistoscopia viene posticipata al periodo postparto a causa del rischio di provocare un aborto.

Cistoscopia nei bambini

Per la cistoscopia nei bambini, utilizzare cistoscopi per bambini speciali con un diametro più piccolo. Sono selezionati individualmente, in base all'età, all'altezza e alle caratteristiche anatomiche del bambino. Esistono dispositivi per la cistoscopia di neonati.

Durante lo studio, la persona deve rimanere immobile. Se il paziente si muove, possono verificarsi lesioni alla membrana mucosa del tratto urinario. Il trauma può causare gravi complicazioni. Poiché è impossibile mantenere i bambini piccoli in una posizione stazionaria, la manipolazione viene eseguita in anestesia generale. Un adolescente si sottopone a cistoscopia in anestesia locale.

Processo di cistoscopia

Quando il dispositivo entra nel corpo, l'urina viene rilasciata da esso. Quindi l'etakridin (Rivanol) in una soluzione 1: 3000 o Furacilin in una soluzione 1: 5000 viene iniettato nella vescica svuotata per risciacquare e disinfettare la sua superficie interna. La soluzione viene iniettata fino a quando l'effluente diventa chiaro. In totale, 200-250 ml di soluzione vengono versati nell'organo.

L'esame della vescica viene effettuato da quattro posizioni consecutive. Per prima cosa, esamina la parete frontale della vescica, quindi esamina il segmento superiore del collo dell'organo, tirando lo strumento verso se stesso. Per esaminare il segmento inferiore del collo della vescica, il dispositivo viene ruotato di 180 °. Alla fine, ispeziona le bocche degli ureteri, che si trovano all'estremità della piega uterina dell'utero. Durante l'ultima fase, la posizione del cistoscopio è rispettivamente alle 5 e alle 7.

La mucosa della vescica di una persona sana ha una colorazione giallo-biancastra o rosa chiaro. Nella zona del triangolo il colore di Lietho potrebbe essere più intenso. Può essere visto vene e arterie. Il colore della vescica, che ha focolai di infiammazione, è cambiato. Ha aree rosse. A volte il rossore si trova su tutta la superficie interna dell'organo.

Se durante lo studio sono state rilevate formazioni sospette, viene eseguita una biopsia della vescica. Una procedura di biopsia comporta l'assunzione di un tessuto da un'area modificata per il successivo esame istologico. Un pezzo di educazione è separato da una pinzetta speciale, che è dotata di un cistoscopio. La cistoscopia consente il rilevamento di tumori di 5 mm.

La durata media della procedura è di 25 minuti. In rari casi, potrebbero essere necessari 45 minuti per completare tutte le manipolazioni.

Complicazioni di cistoscopia

La presenza di complicanze dopo la cistoscopia dipende da come viene effettuata l'introduzione del cistoscopio ed esaminato l'organo. Lo sviluppo della prostatite purulenta, dell'epididimite e dell'orchite dopo la procedura si verifica a causa dell'uso grossolano e inetto del cistoscopio, nonché della non conformità con le misure antisettiche.

Tuttavia, anche uno studio condotto correttamente può provocare disagio. Si presentano come risultato della reazione del corpo alla penetrazione di un oggetto estraneo. Il paziente ha disagio, dolore o sensazione di bruciore nell'uretra. La lombalgia e i problemi urinari (aumentati o ritardati) possono destare preoccupazione. A volte la temperatura corporea sale a 37-38 ° C, c'è mal di testa e debolezza. Nelle urine ci sono impurità di sangue. I disturbi durano non più di 2-3 giorni e passano senza trattamento. Con una procedura eseguita correttamente, in genere non si verificano complicazioni gravi.

Se i sintomi non scompaiono o peggiorano, consultare un medico.

Controindicazioni alla procedura

La cistoscopia non è prescritta per i pazienti indeboliti con gravi malattie croniche, così come per le persone in età molto avanzata. Lo studio può essere condotto solo nel caso in cui il rischio potenziale derivante dalla sua condotta sia inferiore al beneficio atteso per il paziente. Non usare cistoscopia, se diagnosticata con forme acute di malattie infiammatorie della vescica. Non è possibile inserire il cistoscopio nell'uretra con epididimite acuta e prostatite purulenta.

Se una persona malata ha segni di una malattia infettiva acuta, la procedura viene posticipata. Il bambino dello studio fa solo con il consenso scritto dei genitori.

Come fare la cistoscopia della vescica

Lascia un commento 1.945

La presenza di anomalie nel sistema urogenitale, come indicato dalla cistoscopia della vescica - queste sono malattie comuni che studiano l'urologia. Come viene eseguita la cistoscopia? Per l'esame utilizzare attrezzature endoscopiche speciali. Tali dispositivi hanno un metodo per diagnosticare la quantità e la composizione di urina nei dotti urinari, calcolare i cambiamenti nella loro struttura e membrana interna, nonché studiare le gradazioni interne della vescica. Alcuni tipi di dati di test hanno anche lo scopo di eliminare le anomalie rilevate.

Attrezzature per la manipolazione

C'è un set speciale di strumenti per la cistoscopia, in particolare - un cistoscopio. Esistono diversi tipi di tali dispositivi, che vengono utilizzati a seconda dello scopo della diagnosi, tra cui: un dispositivo cistoscopio per l'ispezione, la cateterizzazione e un cistoscopio funzionante. La dimensione del cistoscopio è dimensionata e adatta a tutti.

Un gruppo speciale sono bambini, per loro ci sono forme ridotte di attrezzature per la cistoscopia. Un cistoscopio è un apparato monouso a forma di tubo lungo, avente nella sua composizione un materiale speciale. Il suo design consente la libera penetrazione nell'uretra e previene lesioni alle membrane interne. Alla fine di questo dispositivo è un oculare con microfibre ottiche - consentono al medico di considerare possibili patologie. L'uroscopia si riflette sui dispositivi elettronici - un computer e registrati su supporti speciali per ulteriori studi sul problema.

Indicazioni per la procedura

La cistoscopia viene utilizzata sia per identificare la malattia che per curarla. Questo tipo di diagnosi è adatto per casi come:

  • minzione dolorosa;
  • individuazione di formazioni aliene (pietre, oncologia, urologia, diverticoli);
  • studio delle dimensioni e della natura delle cellule tumorali nelle malattie del sistema genito-urinario;
  • ematuria;
  • lo studio delle anomalie di dislocazione nelle malattie renali o durante lo svenimento del paziente;
  • rimozione di papillomi, pietre e polipi dalla vescica;
  • studio del danno alle pareti della vescica;
  • determinazione dell'ubicazione delle fistole cistiche vaginali e intestinali;
  • cistoscopia con biopsia, ecc.
Torna al sommario

Controindicazioni

La cistoscopia non può essere eseguita in tutti i casi, ci sono alcune controindicazioni. A volte questa procedura è pericolosa. Considerando tutti gli aspetti positivi della cistoscopia, è meglio astenersi dal realizzarlo in questi casi:

  • nelle infiammazioni acute dell'uretere, dei testicoli, della vescica, delle appendici e della ghiandola prostatica;
  • danno all'uretra;
  • malattie vascolari e cardiache.
Torna al sommario

Preparazione per la procedura

Preparare il paziente per la cistoscopia è molto semplice, l'algoritmo non richiede molto sforzo. Il paziente viene intervistato su come si svolgerà l'intera procedura: quanto tempo ci vorrà, in che modo il benessere cambierà dopo la procedura, quanto costa la cistoscopia, la cistoscopia - fa male, il medico fornisce raccomandazioni dopo la cistoscopia. Pochi giorni prima della cistoscopia non ci si deve limitare a nulla, e il giorno dell'esame è meglio non mangiare nulla dal cibo. La preparazione per la cistoscopia nelle donne e negli uomini è che al paziente viene offerto di firmare un documento di consenso all'esame cistoscopico della vescica.

Questa formalità è necessaria perché la diagnosi si riferisce a metodi di ricerca invasivi. Come sapete, ci sono stati casi di anomalie complesse per il paziente dopo la procedura, anche se sono molto rari. Pertanto, il paziente deve essere avvertito di tutte le possibili complicanze. A volte prima della cistoscopia vengono prescritti ulteriori esami delle urine e immediatamente prima dell'esame è necessario accumulare il liquido nella vescica, cioè non svuotarlo per circa un'ora.

Cistografia della vescica diagnostica

La cistografia diagnostica è progettata per lo studio interno della vescica, aiuta a identificare molte patologie negli organi pelvici. Come viene eseguita l'operazione? Il processo di esame avviene introducendo un cistoscopio attraverso il canale nella vescica, tutti i dati vengono trasmessi ai portatori elettronici, il che rende possibile studiare attentamente le deviazioni presenti. Sul tubo sono lenti speciali per l'osservazione ottica, hanno la capacità di regolare la dimensione dell'immagine risultante - avvicinandola e rimuovendola. Con l'aiuto di un cistoscopio fare l'introduzione nel corpo di dispositivi aggiuntivi necessari per l'intervento chirurgico. Queste sono pinze o anelli per rimuovere vari tipi di formazioni. Tale diagnostica è convenzionalmente divisa in due tipi.

Tipo difficile

Cistoscopia dura (o, come viene anche chiamata, fissa). Questo metodo è caratterizzato dall'uso di un tubo rigido e stabile. Questo non è molto conveniente e questo tipo di diagnosi non è molto comune. Il suo uso è adatto per l'inserimento di un catetere nell'uretra del paziente al fine di installare in modo più preciso e rapido la protesi sul paziente.

Tipo flessibile

Con una procedura flessibile (o mobile, morbida), la caratteristica distintiva è la presenza di un tubo elastico, che ripete facilmente le pieghe del corpo del paziente durante la diagnosi. Questo tubo ha una lunghezza di circa 30 cm, all'interno cavo, e alla fine di esso ci sono lenti ottiche illuminate. Questo metodo è più adatto per uno studio dettagliato dell'interno della vescica. Durante la cistoscopia, tutti i dati ottenuti durante l'esame vengono trasferiti su un computer, dove viene studiato e conservato per selezionare ulteriori terapie.

Esame bioptico

Se vi è il sospetto di un possibile sviluppo del cancro, il paziente è sottoposto a cistoscopia con una biopsia. Questo processo è caratterizzato dal prelievo di campioni per l'esame istologico. La biopsia della vescica nelle donne e negli uomini viene eseguita simultaneamente con l'ispezione della superficie interna dell'organo. I materiali per lo studio sono presi immediatamente, quando si trovano le lesioni colpite. Questo tipo di cistoscopia consente di rilevare tumori con una dimensione inferiore a 5 mm.

Diagnosi fluorescente

Se è necessario identificare le formazioni oncologiche in un paziente, viene spesso usato un tipo speciale di cistoscopia - fluorescente. Questo processo è finalizzato a studiare la quantità di una sostanza speciale contenuta nelle cellule tumorali - protoporfirina. Per fare questo, al paziente viene iniettata una soluzione speciale di acido aminolevulinico, che fornisce un bagliore rosso durante la cistoscopia con l'uso di illuminazione viola durante la diagnosi. L'uso di questa tecnica dimostra che la cistografia tradizionale non è in grado di rivelare la formazione oncologica, specialmente nelle fasi iniziali. La cistoscopia fluorescente è più sensibile, aiuta a esplorare formazioni più piccole. Pertanto, è possibile prevenire la diffusione della malattia ed evitare la sua ricomparsa.

L'uso di anestesia

La cistoscopia della vescica viene spesso eseguita in anestesia: è locale e generale. Per l'anestesia locale, i farmaci vengono iniettati direttamente nell'uretere. Per fare questo, utilizzare "Novocain". L'anestesia generale viene utilizzata per condurre la procedura per bambini e pazienti incoscienti. In altri casi, l'anestesia locale è più accettabile.

Come si fa?

Cistoscopia eseguita sempre secondo tre regole:

  • il canale urinario è abbastanza largo perché un cistoscopio possa entrarvi;
  • la vescica è riempita non meno della metà;
  • l'urina nell'urinario non è fangosa, è possibile studiare lo stato interno dell'organo.

Quando il paziente è preparato per la cistoscopia: tutte le condizioni sono soddisfatte, i test preliminari vengono superati e il consenso alla procedura è firmato - essi sono posti su un tavolo preparato e coperti con un foglio sterile, che ha un taglio nella zona inguinale. Quindi i genitali vengono trattati con una soluzione antibatterica e il cistoscopio viene lubrificato con glicerina o vaselina. Tuttavia, il petrolato non è molto comodo da usare, in quanto favorisce la torbidità delle urine, che può interferire con il processo di diagnosi. Successivamente viene eseguita l'anestesia - "Lidocaina" o "Novocaina" vengono introdotte nel canale urinario.

Esame nelle donne

Rendono la cistoscopia della vescica più facile per le donne che per gli uomini. Questo perché il corpo femminile è disposto in modo diverso e l'uretra femminile ha un volume più grande di diametro e non è così lunga. Quindi, la cistoscopia della vescica nelle donne è più facile e veloce. Il processo di esame, quando è stata diagnosticata l'oncologia, così come durante il parto (se il periodo di gestazione supera i 3 mesi) è problematico.

Uroscopia per gli uomini

La cistoscopia della vescica negli uomini è più difficile che nella bella metà. Per questo, si osserva un algoritmo specifico. Prima della diagnosi, gli uomini sottoposti a un esame rettale per escludere la possibilità di patologie prostatiche. Lo studio della vescica negli uomini è il seguente: il pene viene sollevato e l'estremità del tubo viene inserita nel canale urinario. Il tubo trasforma la parte curva nella parete anteriore dell'uretra. Il dispositivo deve essere tenuto in questo momento, grazie alla sua stessa massa, entrerà nell'uretere alla bocca del canale urinario.

Dopo ciò, il suo movimento si fermerà davanti allo sfintere. Fissando l'endoscopio con la mano, il genitale si abbassa. Questa manovra rende possibile il passaggio all'uretra posteriore. Se a un paziente sono state diagnosticate malattie della prostata, al momento in cui la cistoscopia viene eseguita negli uomini, è necessario eseguire il cistoscopio gradualmente e con attenzione. Il movimento dell'apparato dovrebbe avvenire in modo naturale, è impossibile usare la forza quando si inserisce il tubo.

Esame del sistema genito-urinario dei bambini

La cistoscopia nei bambini è quasi la stessa degli adulti, con una differenza: i bambini fanno l'anestesia generale. Inoltre, il tubo stesso e i dispositivi ausiliari hanno dimensioni diverse, a causa delle peculiarità della struttura anatomica. Il permesso di condurre la cistoscopia nei bambini è dato dai genitori. La dimensione del canale urinario in un ragazzo è di circa 50-60 mm, più il bambino è grande, più aumenta la lunghezza dell'uretere (in un adolescente, 170 mm). La struttura interna del canale ha una struttura liscia e il suo volume è piccolo, quindi può essere difficile inserire un catetere. Tuttavia, questa caratteristica non penetra microrganismi patogeni nella cavità della vescica. La lunghezza del canale urinario in una ragazza è 10-15 mm. Successivamente cresce fino a 22-30 mm. Fa male fare una diagnosi? Con un approccio qualificato di uno specialista, il dolore durante la procedura è assente e non vi è praticamente alcun pericolo di deviazioni indesiderate.

Esame durante la gravidanza

Durante la gravidanza, la cistoscopia è indesiderabile nelle donne. Questo tipo di esame è usato in rari casi. Fondamentalmente, una tale procedura dovrebbe essere eseguita per il drenaggio dei reni quando il sangue si trova nelle urine. Tali sintomi possono indicare la presenza di pielonefrite acuta e calcoli nel sistema urogenitale. Se è possibile non ricorrere alla cistoscopia, è meglio non farlo durante il periodo di gestazione. Tale processo è pericoloso e provoca un aborto spontaneo. Ciò che è appropriato in un caso particolare - ecografia o cistoscopia - viene selezionato e condotto dal medico curante. Tutto dipende dalla condizione, dalla complessità della malattia e da altri indicatori individuali.

risultati

Per valutare i risultati, lo specialista deve ottenere dati sullo stato delle pareti dell'uretere, sulla presenza o assenza di cambiamenti patologici, per caratterizzare il benessere generale del paziente. Utilizzando la cistoscopia determinare:

  • lo sviluppo dell'infiammazione nella vescica e nel canale urinario;
  • stenosi;
  • infiltrazione;
  • presenza di oncologia, papillomi o verruche negli organi pelvici;
  • pietre e diverticoli nella vescica;
  • lesioni e danni all'integrità della membrana nella vescica e nell'uretra.
Torna al sommario

Possibili complicazioni

Come eseguire la procedura e le complicanze della cistoscopia dipende direttamente dalle qualità professionali dello specialista. La parte principale di tutte queste procedure è favorevole e non causa gravi complicazioni. Tuttavia, quando si verificano errori nel processo di cistoscopia, compaiono varie conseguenze, come: danno all'uretere, restringimento del canale e cicatrici, formazione di un canale "falso". Inoltre, la febbre aumenta, si sviluppa cistite, uretrite, orchite, prostatite, ecc.

Non confondere la manifestazione dei sintomi residui dopo la cistoscopia con segni di complicanze avanzate. Qualche tempo dopo l'esame si osservano dolori durante lo svuotamento della vescica e nell'area degli organi pelvici. Inoltre, la presenza di una piccola quantità di sangue nelle urine è considerata normale. Tali sintomi possono essere presenti in un paziente da diverse ore a diversi giorni. Se improvvisamente queste deviazioni sono troppo lunghe e comportano gravi disagi, è necessario informare lo specialista.

Esame della vescica con cistoscopia e cromocitoscopia

La cistoscopia è adatta a tutte le patologie conosciute della vescica, è il metodo diagnostico più informativo. Non viene utilizzato tutte le volte che la procedura è dolorosa e difficile da tollerare, ma è un metodo di ricerca indispensabile, perché l'ecografia non mostra un quadro completo.

Qual è l'essenza della procedura?

Allo stesso tempo, la cistoscopia è anche una procedura medica. Mentre lo strumento si trova nella cavità d'organo, è possibile rimuovere un tumore, cisti, papillomi, polipi, cauterizzare l'erosione o le ulcere, eseguire cateterizzazione o bougienage, schiacciare e rimuovere pietre, prendere biopsia, produrre un effetto sull'adenoma prostatico o iniettare la medicina necessaria.

La cromocitoscopia ha un nome simile e viene utilizzata per indicazioni simili: un cistoscopio funge anche da strumento di ricerca. È possibile esaminare le condizioni dei reni e delle vie urinarie superiori.

Una caratteristica distintiva è la seconda fase della procedura e l'analisi delle secrezioni di carminio indaco, che è stata precedentemente somministrata per via endovenosa. Circa il 90% della sostanza viene escreto da reni sani. Il medico osserva quanto e dopo quanto tempo viene rilasciata l'urina, quanto spesso la bocca dell'uretere si contrae. Normalmente, l'urina blu inizia ad apparire già al 3 ° minuto, un ritardo di 15 minuti indica gravi irregolarità.

Indicazioni e controindicazioni alla procedura

Le indicazioni per cistoscopia e cromocistoscopia sono le seguenti:

  • diagnosi di formazione di calcoli;
  • la presenza di sangue nelle urine;
  • la presenza di cellule atipiche nell'analisi delle urine;
  • cistite cronica;
  • la tubercolosi;
  • cistite interstiziale;
  • enuresi nei bambini e negli adulti;
  • dolore pelvico;
  • disturbi della funzione urinaria;
  • minzione frequente di origine sconosciuta;
  • iperplasia prostatica negli uomini;
  • fistole;
  • danno meccanico alla mucosa;
  • restringimento o completa sovrapposizione dei canali della moschea.

L'esame cistoscopico consente di vedere chiaramente la localizzazione e la natura del danno alla mucosa della vescica, per determinare la posizione e le dimensioni di un corpo estraneo o di un tumore nel corpo, consente anche di condurre uno studio (uroscopia) di urina per determinare varie malattie.

Quando è vietato fare cistoscopia:

  • malattie infiammatorie acute del sistema urinario;
  • stadio acuto di prostatite;
  • orchite;
  • febbre da cateterismo;
  • sanguinamento;
  • lenta coagulazione del sangue.

Portare cistoscopia

La cistoscopia è una procedura difficile, si raccomanda ai bambini di eseguirla in anestesia generale. Anche usato uno strumento speciale per bambini, è più sottile. I genitori devono dare il consenso scritto prima della procedura.

A causa di differenze anatomiche, la cistoscopia è più difficile per gli uomini. Prima di entrare nella vescica urinaria, il dispositivo passa il reparto prostatico, il tubercolo seminale e il collo della vescica cervicale. Il passaggio di un viaggio così lungo è pieno di lesioni e complicazioni, quindi è necessario scegliere un medico esperto e altamente qualificato.
La procedura si compone di diverse fasi:

  1. Fase preparatoria per il paziente. La procedura viene eseguita con una vescica vuota sulla sedia urologica.
  2. Trattamento dell'apertura esterna dell'uretra con una soluzione antisettica.
  3. L'introduzione di 10 ml di novocaina nell'uretra per alleviare il dolore.
  4. L'introduzione di un cistoscopio, per analogia con l'introduzione di un catetere metallico.
  5. Riempire la vescica urinaria con soluzione salina / debole di acido borico.
  6. Introduzione al sistema ottico cistoscopio.
  7. Ispezione.

Un cistoscopio può essere rigido e flessibile. Il primo dà un'immagine più completa dello stato della vescica e delle vie urinarie. Nonostante i suoi vantaggi, tale dispositivo agisce in modo più aggressivo e può offrire sensazioni dolorose insopportabili. In questo caso, la procedura per gli adulti viene eseguita in anestesia locale, generale o spinale.

L'esame con un tubo flessibile non è così traumatico. Lo svantaggio della diagnosi è ottenere un'immagine meno chiara.

Suggerimento: L'ispezione dura 5-10 minuti. Al termine della procedura, è possibile tornare immediatamente alle attività abituali.

Come eseguire l'esame di cromocistoscopia

La prima parte della procedura ripete la cistoscopia, usando lo stesso dispositivo e metodo della sua introduzione. Dopo l'introduzione dello strumento, il medico inietta 5 ml di sostanza medica - indigo carminio, soluzione 0,4-0,2%. Per ottenere risultati affidabili, la soluzione dovrebbe essere libera da altri componenti.

Non è raccomandato iniettare la soluzione endovenosa in anticipo, poiché l'introduzione del cistoscopio può essere ritardata, mentre il colorante inizierà a distinguersi. La diagnostica sarà considerata fallita. Il medico presuppone in anticipo quale parte del sistema renale sia più sano, e qui inizia l'osservazione. Gli organi sani elaborano rapidamente il farmaco e iniziano a secernere la tintura.

Normalmente, il carminio indaco inizia a distinguersi dopo 3-5 minuti, dal lato danneggiato dopo 15-20 minuti, l'urina è meno colorata. Se l'urina colorata non si manifesta, stiamo parlando di ostruzione dell'uretere o dell'incapacità di svolgere la funzione escretoria dei reni. Cioè, la funzione renale può essere normale, ridotta o assente del tutto.

Suggerimento: Prima della procedura, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico. Il risultato dello studio può influenzare una grande quantità di liquido consumato, aumento della temperatura corporea, malfunzionamenti generali nel corpo.

La sequenza di cromoscloposcopia performante per bambini e adulti non è diversa:

  1. Introduzione di un cistoscopio.
  2. Introduzione della soluzione di carminio indaco in una vena.
  3. Assunzione di liquidi
  4. Ispezione delle membrane interne della bolla urinaria.
  5. Analisi della selezione del fluido colorato.

Il medico può utilizzare l'anestesia prima dell'introduzione del cistoscopio, ma è vietato prendere antidolorifici.

Quali possono essere gli effetti collaterali e le conseguenze

La cistoscopia è una procedura traumatica. L'uretra stessa è sottile e fragile, i tessuti sono sensibili, lo strumento può facilmente danneggiarli. Anche con una procedura ben posticipata, si possono avvertire spiacevoli sintomi nei giorni seguenti, vale a dire:

  • prurito e bruciore durante la minzione;
  • sensazione di dolore nella vescica;
  • frequenti solleciti in bagno;
  • gocce di sangue nelle urine.

Se i sintomi non scompaiono entro una settimana, contatti il ​​medico. Esiste il rischio di attaccare un'infezione e sviluppare un processo infiammatorio. Il trattamento immediato richiede febbre, dolore acuto, diminuzione del volume di urina.

Con una manipolazione impropria del cistoscopio o il suo passaggio difficile attraverso i canali, c'è il rischio di ottenere prostatite, uretrite, cistite, erosioni, violazioni di potenza, infiammazione. Un danno meccanico agli strumenti può portare alla rottura dell'uretra, alla puntura della vescica urinaria. Il trattamento delle complicanze può essere ritardato per qualche altra settimana.

Più suscettibile agli effetti negativi degli uomini a causa della struttura anatomica dell'uretra, è molto più lungo e più sinuoso che nelle donne.

Come prepararsi per la procedura

In ogni singolo caso, il medico formula raccomandazioni su come prepararsi al meglio alla procedura. Tutto dipende dalle specificità della malattia e dalle caratteristiche individuali dell'organismo. Le linee guida generali per la preparazione alla cistoscopia sono le seguenti:

  • igiene genitale;
  • rifiuto totale o parziale dell'assunzione di cibo (se si utilizza l'anestesia);
  • bolla urinaria vuota.

Dal lato del paziente, non ci sono requisiti speciali per la preparazione. Più attenzione durante la procedura dovrebbe essere data al medico.

Feedback del paziente sulla procedura

La procedura è considerata difficile e dolorosa, il medico lo avverte sempre. I bambini emotivi e i pazienti adulti con una soglia di dolore basso possono essere raccomandati anestesia generale o sonno del farmaco. Cosa dicono i pazienti stessi che hanno avuto l'opportunità di sottoporsi a questa procedura?

Le donne parlano in modo diverso della procedura. Sono le donne che sono più inclini alle infezioni della vescica, la cistite diventa spesso cronica. Dopo un lungo e infruttuoso trattamento, i medici raccomandano la cistoscopia per analizzare la condizione delle mucose della vescica urinaria ed eliminare le cause.

I pazienti osservano che la procedura in sé non è così terribile come si può immaginare. Se un medico esperto esegue la cistoscopia e gli strumenti moderni, viene scelta un'anestesia di alta qualità, allora invece del dolore puoi sentire solo un piccolo disagio. Chi ha problemi più gravi con le vie urinarie, può sentire dolore, che è abbastanza tollerabile. L'assenza o l'anestesia debole più le condizioni nervose del paziente possono persino portare alla perdita di coscienza.

Devi affrontare sensazioni spiacevoli dopo la procedura. I pazienti lo confrontano con lo stato di cistite acuta, l'importante è spostare i primi viaggi in bagno.

Gli uomini sono meno disposti a condividere recensioni. Notano anche che, grazie all'anestesia, il passaggio del tubo attraverso il pene non è praticamente sentito, la sua presenza nella vescica è molto più spiacevole. La maggior parte tende al fatto che il processo di minzione dopo la procedura è molto più doloroso rispetto alla cistoscopia stessa.

Endoscopia - Cistoscopia della vescica nelle donne: come fare e come prepararsi per la procedura

Le malattie infiammatorie di varie origini si sviluppano spesso nelle donne. Cistite, pielonefrite, urolitiasi, problemi con il prelievo di urina causano disagio, provocano complicazioni. Diagnosi accurata - un prerequisito per la nomina della terapia.

Il metodo moderno è la cistoscopia della vescica nelle donne. Come si fa? Ci sono dolori durante la procedura? È permesso l'esame endoscopico durante la gravidanza? Ci sono delle complicazioni? Risposte nell'articolo

Qual è questa procedura?

Caratteristiche del metodo:

  • durante la cistoscopia, il medico ottiene l'accesso all'interno della vescica. L'esame endoscopico fornisce l'immagine più completa di tutti i processi che si verificano all'interno di un organo importante;
  • la procedura viene eseguita in anestesia locale o generale (a seconda della gravità del caso, del tipo di manipolazione);
  • il medico inserisce un cistoscopio (un dispositivo speciale) nell'uretra, quindi nella vescica, alla fine del quale è presente un dispositivo ottico che consente di esaminare ogni centimetro di tessuto;
  • quando si studiano le pareti della vescica, i polipi, i fuochi di infiammazione, le pietre negli ureteri, l'erosione, i papillomi, le aree delle lesioni traumatiche e il sanguinamento, i tumori di vario genere sono chiaramente visibili.

Indicazioni per lo studio

Un urologo prescrive la cistoscopia per l'insorgenza di sintomi negativi:

  • problemi di minzione;
  • la comparsa di pus, sangue nelle urine;
  • durante gli ultrasuoni è stata trovata una formazione difficile da differenziare;
  • le sensazioni dolorose appaiono spesso nell'area pubica;
  • si sviluppa l'incontinenza;
  • impurità e cellule anormali sono state trovate nelle urine;
  • cistite cronica;
  • urolitiasi;
  • danno a un organo importante;
  • neoplasia maligna identificata e confermata. La cistoscopia è prescritta per il monitoraggio periodico;
  • aumento della minzione mantenendo il consueto volume di assunzione di liquidi;
  • deterioramento evidente dell'analisi delle urine;
  • diverticoli, papilloma nella vescica.

Vedere un elenco di farmaci uroseptikov di origine vegetale e chimica.

A proposito di ciò che è l'urografia escretoria dei reni e come viene eseguita la procedura, leggere a questo indirizzo.

Controindicazioni

In alcuni casi, l'esame endoscopico altamente informativo non può essere eseguito:

  • cardiopatia acuta;
  • età avanzata;
  • febbre uretrale;
  • anomalie nella vescica e nell'uretra, che impediscono l'introduzione di un cistoscopio;
  • l'anemia;
  • processo infiammatorio acuto nel tratto urinario;
  • gravi patologie di fondo degli organi del sistema urinario.

Come preparare: raccomandazioni

La cistoscopia richiede semplici azioni da parte del paziente. Le raccomandazioni sono fornite da un endoscopista durante la registrazione della procedura. È importante osservare le raccomandazioni: una preparazione adeguata fornisce il risultato più accurato dello studio, previene le complicazioni.

Come agire:

  • due giorni prima della procedura per rinunciare alle bevande alcoliche;
  • assunzione di cibo prima dello studio - per 12 ore;
  • la sera devi fare un clistere, quindi bere un lassativo per purificare completamente l'intestino;
  • Nelle patologie infettive e infiammatorie, il medico seleziona antibiotici ad ampio spettro per un corso profilattico. I preparativi sono presi prima e dopo la cistoscopia come prescritto dall'urologo;
  • prima della procedura, il paziente parla con l'anestesista, il medico sceglie il metodo ottimale per alleviare il dolore;
  • un punto importante: ridurre la paura della manipolazione usando un endoscopio;
  • Quando una persona è incerta, con la paura del panico, il medico prescrive i sedativi.

Per ridurre i rischi durante o dopo la procedura, l'urologo prescrive ulteriori studi:

  • analisi del sangue per lo zucchero;
  • elettrocardiografia;
  • esami delle urine e del sangue;
  • analisi del complesso epatico (sangue venoso);
  • HIV, epatite virale, test di Wasserman;
  • chiarificazione del fattore Rh e del gruppo sanguigno.

Com'è la procedura e i suoi tipi

Come funziona la cistoscopia? Il paziente deve sapere in generale cosa fa il medico durante l'esame. L'inconsapevolezza provoca paura della cistoscopia: molte donne pensano che ci sarà un forte dolore. Se lo studio è condotto da un medico qualificato, i rischi sono minimi.

Prima della cistoscopia, il paziente è obbligato a studiare i dati sul metodo, a conoscere le possibili complicazioni dopo la diagnosi, a firmare i documenti per il consenso alla procedura. Il medico deve rispondere alle domande, calmare il paziente, con un forte nervosismo suggerire un farmaco sedativo ottimale.

Tipi di cistoscopia:

  • rigida. Anestesia locale richiesta. Il metodo è adatto per il prelievo di tessuto vescicale per citologia, rimozione delle aree interessate;
  • fibrotsistoskopiya. La tecnica consente non solo di esaminare l'interno dell'organo problematico, ma anche di eseguire l'operazione. La procedura viene eseguita solo con l'uso di anestesia generale;
  • cistoscopia flessibile. Per esaminare le pareti della vescica, il medico tratta l'uretra con un anestetico locale. Se durante lo studio è necessaria una biopsia o un trattamento chirurgico, la cistoscopia ripetuta viene eseguita in anestesia generale.

Cistoscopia diagnostica:

  • prima della procedura, il paziente fa una doccia, elabora attentamente i genitali, li asciuga;
  • il paziente è su un tavolo speciale, disteso sulla schiena, a gambe divaricate;
  • il medico mette una soluzione anestetica nell'uretra o usa l'anestesia generale per massimizzare il rilassamento muscolare;
  • Un cistoscopio è uno strumento rigido o flessibile con una lampada in miniatura e un dispositivo per esaminare la cavità interna di un organo problematico;
  • il medico inserisce uno strumento endoscopico nell'uretra, quindi nella vescica, riempie l'organo con soluzione salina per migliorare la visibilità, la tensione, raddrizzare le pareti dell'organo;
  • ispezione di tutte le aree, chiarimento dello stato delle pareti, rilevamento di cambiamenti, polipi, pietre, papillomi, tumori. Per i cambiamenti patologici, il medico prende un pezzo microscopico di tessuto per l'esame;
  • con l'anestesia locale durante le manipolazioni non c'è dolore, ma si sente un certo disagio, a volte i pazienti vogliono urinare. La durata della diagnosi con un cistoscopio è compresa tra 20 e 30 minuti.

Chirurgia della vescica endoscopica

Durante la cistoscopia a scopo terapeutico, dopo aver ispezionato le pareti della vescica, il medico esegue le manipolazioni a seconda delle anomalie rilevate. L'operazione dura fino a due ore.

Tipi di trattamento chirurgico:

  • litotripsia - la distruzione di pietre nella vescica;
  • rimozione di polipi, papillomi;
  • escissione di tumori nelle prime fasi utilizzando un cistoscopio operativo, utilizzando una corrente elettrica o un laser;
  • quando ferisce le pareti della vescica, il medico rimuove il danno.

Cosa mostra: i risultati del sondaggio

I risultati della cistoscopia permettono all'urologo di capire quali processi avvengono all'interno della vescica, quanto sono pericolose le formazioni che sono state trovate prima sugli ultrasuoni. Prima della procedura, è importante pulire a fondo l'intestino, conservare per 12 ore senza cibo, per evitare la distorsione dei risultati e delle complicanze, per facilitare l'introduzione del cistoscopio.

Secondo i risultati dello studio rivelano:

  • concrezioni (pietre che appaiono durante la deposizione del sale);
  • gonfiore;
  • cisti;
  • lesione alle pareti della vescica;
  • processi infiammatori;
  • sviluppo anormale del corpo;
  • forma cronica di cistite;
  • papilloma;
  • emorragia interna nella vescica;
  • polipi.

Possibili complicazioni

Dopo l'applicazione dell'anestesia locale, cistoscopia diagnostica, il paziente dopo un certo periodo può fare le solite cose, ad eccezione di uno sforzo fisico pesante. In assenza di complicanze, non è richiesta la degenza ospedaliera.

Il disagio nella vescica dovrebbe scomparire durante il giorno o prima. Se dopo questo periodo i dolori sono disturbati, il sangue è evidente nelle urine, un urologo deve essere visitato con urgenza, esaminato e rimosso le complicazioni pericolose.

Dopo l'anestesia generale, il paziente è sotto la supervisione dei medici fino a quando la condizione non ritorna alla normalità. Dopo l'intervento, il paziente ha bisogno di un trattamento ospedaliero. La durata della terapia dipende dal tipo di intervento chirurgico, dalle condizioni generali.

Possibili complicazioni:

  • dolore durante la minzione;
  • lesioni delle pareti della vescica, sanguinamento se le navi sono danneggiate;
  • aspirazione delle vie aeree in violazione delle regole: il paziente ha bevuto acqua, preso cibo;
  • rilassamento dello sfintere anale se il paziente ha scarsamente pulito l'intestino;
  • allergia all'anestesia per intolleranza ad alcuni farmaci;
  • debolezza, febbre durante l'anestesia;
  • la penetrazione dell'infezione durante l'introduzione del cistoscopio, l'infiammazione dell'uretra, la vescica;
  • violazione della minzione.

Impara come trattare la pielonefrite a casa negli uomini e nelle donne.

Sulla composizione delle erbe la raccolta renale e le regole per l'uso della bevanda terapeutica sono scritte in questa pagina.

Vai a http://vseopochkah.com/lechenie/preparaty/urolesan.html e leggi le istruzioni per l'uso delle compresse Urolesan.

Cistoscopia della vescica durante la gravidanza

La procedura prescritta dai medici è una donna, come ultima risorsa, al fine di non provocare la nascita prematura o l'aborto spontaneo nelle prime fasi. La cistoscopia viene utilizzata per drenare il rene se vengono rilevati sangue o calcoli nelle urine.

In assenza di segni di gravi patologie, l'esame endoscopico e la chirurgia vengono trasferiti al periodo successivo al parto. Qualsiasi lesione alla vescica, l'infezione accidentale è pericolosa per la donna e il feto in crescita.

Costo e recensioni di donne

Per prevenire complicazioni, massimizzare l'efficacia della cistoscopia contattare la clinica, che dispone di attrezzature moderne. Il personale deve essere qualificato.

Un punto importante: la conformità con i requisiti di sterilità per evitare l'infezione nella vescica e nell'uretra. Il medico dovrebbe conoscere la sua attività per ridurre il rischio di lesioni alle mucose delicate.

Le revisioni dei pazienti sulla cistoscopia dipendono più dalle qualifiche del personale medico che ha condotto lo studio. I medici esperti monitorano le condizioni del paziente, correggono il processo nel tempo, selezionano il tipo ottimale di anestesia. È importante ridurre il nervosismo del paziente, suggerire un sedativo, spiegare la procedura e i benefici dello studio.

Se si seguono le regole, il disagio è minimo, il disagio debole, ma non il dolore, si sente nella vescica durante l'anestesia locale. La procedura non è molto piacevole, ma solo questo metodo fornisce l'immagine più precisa dello stato della parte interna della vescica.

Il costo della procedura varia a seconda del livello della clinica. Il prezzo stimato della cistoscopia in centri diagnostici altamente specializzati varia da 2,5 a 14 mila rubli.

Video - una revisione della condotta e dei risultati della cistoscopia:

Cos'è la cistoscopia vescicale?

La cistoscopia della vescica è uno dei metodi principali per la diagnosi della maggior parte delle malattie degli organi urinari. Viene effettuato utilizzando un'apparecchiatura endoscopica, che consente di valutare la natura dell'escrezione urinaria dagli ureteri, i cambiamenti nelle loro bocche e nella mucosa circostante, l'aspetto della superficie interna della vescica. Inoltre, in alcuni casi, consente di eliminare immediatamente i difetti esistenti.

testimonianza

La cistoscopia può essere utilizzata sia a scopo diagnostico che terapeutico. Pertanto, le indicazioni per la sua condotta sono:

  • dolore durante la minzione;
  • la presenza di corpi estranei, pietre, tumori o diverticoli nella vescica;
  • valutazione della prevalenza di un tumore nel cancro dell'utero e delle appendici, del retto e del colon sigmoideo;
  • ematuria, soprattutto se non è accompagnata da piuria e disuria;
  • determinazione del lato della lesione in caso di lesioni ai reni, se il paziente è incosciente;
  • la necessità di rimuovere pietre, polipi o papillomi dalla vescica;
  • identificazione di luoghi di rotture e lacrime del muro della vescica;
  • determinazione della localizzazione di fistole intestinali vescicovaginali e cistiche;
  • biopsia, ecc.

Attenzione! La procedura può essere eseguita anche nei neonati.

Tecnica di

L'implementazione della cistoscopia è possibile in presenza di tre condizioni:

  • l'uretra è passabile per un cistoscopio;
  • la vescica contiene almeno 80 ml di fluido;
  • l'urina contenuta nella vescica è trasparente.

Se il paziente è pronto per la procedura e viene avvertito delle possibili conseguenze, viene posizionato sul tavolo e coperto con un foglio sterile che presenta un taglio nell'area genitale. Dopo di che, i genitali vengono trattati con una soluzione antisettica e il tubo dell'endoscopio viene lubrificato con glicerina.

Attenzione! Recentemente, cercando di abbandonare l'uso di olio di vaselina, in quanto può modificare la trasparenza delle urine e rendere l'ottica torbida.

Per l'anestesia dell'uretra si può usare una soluzione calda di novocaina o gel con lidocaina. Vengono introdotti usando una siringa con una punta di gomma o lubrificando l'estremità del tubo dell'endoscopio. In rari casi, ad esempio, con una piccola capacità della vescica, viene utilizzata l'anestesia generale o epidurale.

Ispezione della cavità della vescica prodotta dopo:

  • l'introduzione di un cistoscopio;
  • lavare le pareti da tracce di sangue, pus, depositi di sale e altre sostanze;
  • iniezione di 150-200 ml di liquido nella bolla.

Caratteristiche degli uomini

Prima dell'inizio dello studio, viene eseguito un esame rettale degli uomini per la presenza di malattie della ghiandola prostatica, poiché in tali casi la tecnica di introduzione di un endoscopio è in qualche modo diversa da quella tradizionale.

Direttamente l'introduzione del cistoscopio viene effettuata in 3 fasi:

  1. Il pene viene sollevato e inserito nell'apertura uretrale dell'estremità del tubo del dispositivo, ruotandolo con il lato curvo verso la parete anteriore del canale.
  2. Il cistoscopio è supportato da una mano, e sotto il suo stesso peso affonda nell'uretra fino a raggiungere la porzione di cipolla dell'uretra e si ferma davanti allo sfintere.
  3. Tenendo saldamente il tubo dell'endoscopio, il pene viene abbassato, a causa del quale il becco del tubo si immerge nell'uretra posteriore. Se un paziente ha un adenoma prostatico o altre malattie di questa ghiandola, quindi mentre si abbassa l'endoscopio verso il basso, il tubo dello strumento deve essere spostato delicatamente in avanti.

Importante: l'uso di qualsiasi sforzo per spostare il cistoscopio lungo l'uretra è inaccettabile.

Caratteristiche delle donne

La cistoscopia della vescica nelle donne di solito non causa alcun problema, perché la loro uretra ha un diametro piuttosto largo e una lunghezza ridotta. La ristrettezza dell'apertura esterna dell'uretra può essere una difficoltà minore nella sua attuazione, ma è gestita dalla dilatazione. Difficoltà tangibili possono sorgere solo se la procedura è necessaria per le donne in gravidanza, per più di 20 settimane, e per le donne con tumori uterini di grandi dimensioni.

Ciò è spiegato dal fatto che nella seconda metà della gravidanza, l'utero stringe la vescica, quindi il cistoscopio iniettato si appoggia immediatamente contro la sua parete. Questo ostacolo può essere superato sollevando il padiglione dell'endoscopio dopo la sua introduzione nell'uretra. Mantenendo questa posizione, viene lentamente iniettato nella vescica. A seconda della posizione del bambino nell'utero, potrebbe essere necessario spostare il padiglione a sinistra oa destra. Ciononostante, la cistoscopia nelle donne in gravidanza è praticata solo in casi estremi.

Lavaggio della vescica

Dopo che il tubo è stato inserito nella vescica, viene rimosso un inutile otturatore di mandrina e viene invece introdotto un sistema ottico e viene collegato un rubinetto di lavaggio. L'urina viene rilasciata dalla vescica in un bicchiere appositamente preso e il grado di trasparenza viene valutato visivamente, così come la presenza di pus, sangue, muco, coaguli di fibrina, ecc. Ciò consente di determinare la durata della bolla di lavaggio. Va eseguito fino a quando i lavaggi sono completamente trasparenti.

Importante: in caso di piuria grave ed ematuria, può essere necessario un lavaggio più prolungato. Inoltre, questo a volte indica una posizione non vescicolare della fonte di pus.

È importante: nelle acque di lavaggio possono esserci frammenti di tessuto tumorale o altre formazioni, il cui esame istologico fornirà informazioni complete sulla loro natura.

Controindicazioni e complicazioni

Nonostante la significativa importanza diagnostica e terapeutica della cistoscopia, questa procedura ha diverse limitazioni e può anche essere pericolosa per la salute e la vita del paziente. Quindi, le principali controindicazioni alla sua implementazione includono:

  • la presenza di processi infiammatori acuti nell'uretra, nella prostata, nella vescica, nei testicoli e nelle loro appendici;
  • rotture dell'uretra;
  • patologia del sistema cardiovascolare;
  • la presenza di lunghe e grandi stenosi dell'uretra.

La probabilità dello sviluppo di complicanze dopo la cistoscopia dipende dalla professionalità del medico che la conduce. Pertanto, nella maggior parte dei casi, la procedura termina correttamente, senza peggiorare le condizioni del paziente. Tuttavia, con l'inettabile manipolazione o negligenza del personale medico, la cistoscopia della vescica negli uomini può trasformarsi in:

  • rottura dell'uretra, quindi, la sua cicatrice e restringimento;
  • la formazione di un falso colpo, cioè la perforazione dell'uretra;
  • febbre uretrale;
  • prostatite acuta;
  • orchite;
  • cistite;
  • uretrite;
  • epididimite, ecc.

Attenzione! La formazione di un falso colpo richiede un intervento chirurgico immediato, durante il quale un catetere viene inserito nella vescica attraverso l'area sovrapubica per deviare l'urina.

La normale reazione del corpo alla cistoscopia è la comparsa di dolore e disagio nell'uretra, che può verificarsi non appena, e dopo poche ore. Inoltre, è possibile rilasciare una piccola quantità di sangue nelle urine e la comparsa di rezi durante la minzione. Di norma, le condizioni del paziente tornano normali entro pochi giorni, ma se ogni giorno la persona si sente sempre peggio, è necessario consultare un medico.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>