Farmaci per l'infiammazione dei reni

Pielonefrite

Prima di trattare l'infiammazione dei reni, è necessario determinare con precisione il tipo di malattia, lo stadio di attività, la forma del processo. Tra i molti farmaci antinfiammatori, il medico deve scegliere l'insieme ottimale di farmaci, fornendo tattiche di terapia, prima in ospedale e poi a casa.

I pazienti con una forma acuta di infiammazione sono sempre ricoverati in ospedale. Vi consigliamo di leggere su altri metodi di trattamento dell'infiammazione dei reni in questo articolo.

Obiettivi e obiettivi della terapia

Il processo infiammatorio nel rene può essere chiamato il termine generico "nefrite". Ma i medici forniscono sempre due possibili opzioni: glomerulonefrite e pielonefrite (altri sono meno comuni).

Entrambe le specie sono accompagnate da intossicazione, ciascuna ha una connessione con l'agente patogeno infettivo primario. La funzione renale con trattamento fallito è disturbata, compresa l'insufficienza cronica.

Le caratteristiche dell'infiammazione renale sono discusse in questo articolo.

In ogni caso della malattia, il regime di trattamento include:

  • eliminazione della causa principale della malattia e fattori che contribuiscono (agenti infettivi, violazione del deflusso delle urine);
  • dose sufficiente e durata dell'effetto antinfiammatorio;
  • rimozione di intossicazione;
  • ripristino della funzione di filtrazione dei reni;
  • normalizzazione dell'immunità;
  • combattere con complicazioni.

Quali preparazioni farmaceutiche sono usate per la giada?

Il regime di trattamento si basa sulla neutralizzazione dei meccanismi patogenetici della nefrite. Il paziente è assegnato:

  • possono essere necessari agenti antibatterici (a seconda dell'agente patogeno, dei farmaci antivirali e antifungini);
  • diuretici - per rimuovere il liquido dal tessuto interstiziale, "lavare" i reni, eliminare l'edema e aumentare la pressione sanguigna;
  • glucocorticoidi - farmaci ormonali con un forte effetto anti-infiammatorio, possono sopprimere il sistema immunitario;
  • Immunostimolanti - usati nel trattamento della pielonefrite per migliorare la propria protezione;
  • citostatici - farmaci di effetto opposto agli immunomodulatori, bloccano la divisione delle cellule immunitarie e alleviano l'infiammazione autoallergica nella glomerulonefrite;
  • farmaci antipertensivi - prevenire la crescita della pressione sanguigna, il verificarsi di crisi;
  • vitamine del gruppo B, P, C - normalizzano la reazione difensiva, ripristinano la parete vascolare nei glomeruli, l'epitelio lungo il bacino, le coppe e il tratto urinario;
  • agenti che migliorano la nutrizione delle strutture renali prevenendo la formazione di microtrombi nel letto vascolare, il tono della parete dei capillari - angioprotettori, anticoagulanti, agenti antipiastrinici.

Nel caso specifico della terapia, sono possibili controindicazioni, in particolare per il trattamento di donne in gravidanza e bambini.

Al paziente deve essere prescritta una dieta, si raccomanda quanto liquido puoi bere al giorno.

Se una condizione grave è causata da intossicazione generale, oltre ai farmaci in regime di degenza, vengono utilizzati metodi per purificare il sangue da tossine e scorie (plasmaferesi, emosorbimento).

Problemi di trattamento antibiotico per infiammazione renale

Nel trattamento dell'infiammazione del tipo renale di pielonefrite è impossibile fare a meno degli antibiotici. Per glomerulonefrite, sono indicati se viene stabilita una connessione con infezione streptococcica. Quanto si infiammano le strutture renali può essere giudicato dal numero di leucociti nelle urine e nel sangue, dalla gravità della batteriuria.

Gli antibiotici influenzano gli agenti patogeni in diversi modi:

  • interrompere la sintesi del DNA;
  • distruggere la loro membrana cellulare;
  • interferire con la divisione e la riproduzione.

Un altro requisito è un ampio spettro di azione. In altre parole, si prevede che l'antibiotico uccida in modo efficiente il maggior numero possibile di microrganismi diversi.

La tattica del trattamento richiede l'uso precoce di agenti antibatterici. Ma dal punto di vista del medico, c'è un ritardo forzato dovuto all'impossibilità di accelerare l'esecuzione del pompaggio batterico delle urine e ottenere un risultato dall'identificazione e dalla sensibilità dei germi dei "colpevoli" dell'infiammazione.

L'uso di farmaci con un ampio spettro d'azione o con i risultati pratici più affidabili della distruzione di Escherichia coli, Streptococcus, Staphylococcus, Proteus e Pseudomonas bacillus aiuta. Questi agenti patogeni sono considerati la causa più comune di malattie degli organi urinari.

Il paziente riceve tali antibiotici per i primi 5-7 giorni. L'analisi finale del serbatoio può richiedere la nomina di altri mezzi dell'azione bersaglio sulla flora identificata.

Gli antibiotici sono combinati in classi in base ai materiali di partenza e sono caratterizzati dal termine "generazione". Ogni nuova generazione è una preparazione più perfetta, non familiare alla persona, quindi i medici sperano in mancanza di stabilità per loro.

Quali antibiotici sono prescritti più spesso?

Tutti gli antibiotici hanno una controindicazione generale - ipersensibilità di una persona, espressa in una reazione allergica. Viene rilevato pre-impostando un test della pelle.

I preparati di cefalosporina includono:

  • Cephalexin - è prescritto agli adulti in capsule, bambini in granuli solubili. Incinta controindicato. La ricezione è consigliata per 30-60 minuti prima di un pasto da due a quattro volte al giorno.
  • La cefalotina è utilizzata in compresse, per via intramuscolare e endovenosa. La dose è ridotta in violazione della funzione renale. Le donne incinte e durante il periodo di alimentazione dovrebbero essere prescritte attentamente.
  • Zinnat è disponibile in compresse e granuli per la preparazione di sospensioni, si raccomanda di essere assunto da bambini e adulti durante o immediatamente dopo i pasti, due volte al giorno
  • Klaforan - un farmaco di terza generazione, è disponibile in flaconcini. Forse diluire e usare solo iniezioni dopo 8-12 ore.

I fluorochinoloni sono considerati i principali farmaci nel trattamento della patologia renale. Non assegnato a madri incinte e in allattamento, persone affette da epilessia e malattie del sistema nervoso. La combinazione con altri medicinali in età avanzata è controllata con cautela.

I farmaci di prima generazione includono:

  • Ciprofloxacina - può essere somministrata per via endovenosa 2 volte al giorno.
  • Pefloxacina - compresse, si raccomanda di bere molta acqua, è controindicato nell'anemia emolitica, alterata circolazione cerebrale, marcata aterosclerosi dei vasi sanguigni.
  • Ofloxacin - per uso interno, corrisponde a controindicazioni generali.

I preparati della seconda generazione sono usati nelle forme croniche di infiammazione:

  • levofloxacina,
  • sparfloxacina,
  • Norfloxacin.

Non raccomandato durante la gravidanza e l'allattamento. Può causare sintomi dispeptici, vertigini.

Norfloxacina - ha tutte le controindicazioni delle droghe delle sue serie.

Gli aminoglicosidi sono considerati da alcuni clinici come un gruppo di riserva a causa dei loro effetti di complicazione sul tessuto nervoso e renale uditivo. Non applicare per i primi segni di insufficienza renale.

  • L'amikacina, somministrata per via endovenosa e intramuscolare dopo 8 ore, è controindicata nelle donne in gravidanza.
  • Gentamicina, Netilmicina - azione simile all'Amicacina. Non raccomandato nel trattamento degli anziani.

L'antibiotico Meropenem del gruppo dei carbapenemi ha un effetto battericida. Non è raccomandato per il trattamento di bambini, donne in gravidanza e in allattamento, nonché con malattie concomitanti dello stomaco e dell'intestino.

L'eritromicina è un antibiotico del gruppo dei macrolidi, utilizzato solo per le infezioni urinarie nelle donne in gravidanza causate da clamidia, è disponibile in compresse con rivestimento protettivo.

La scelta del dosaggio dipende interamente dalla gravità dell'infiammazione e dalla condizione dei reni. Il corso della terapia dura fino a 14 giorni. Il medico può raccomandare di sostituire il farmaco e continuare a prendere altre 2 settimane per l'effetto migliore.

Altri farmaci usati per trattare la nefrite

L'effetto antinfiammatorio è potenziato dai preparati a base di nitrofuran (Furadonin, Negram, Furagin, Furazolidone). Sono più indicati per i pazienti anziani con infezione del tratto urinario a lento movimento. Nominato per 7-10 giorni. I segni di insufficienza renale sono controindicati.

Con un lungo corso di pielonefrite e nella fase di recupero, al paziente vengono prescritti immunostimolanti Dekaris, compresse di Prodgeozan o tinture di Eleuterococco, Ginseng, Schizandra cinese.

Diversi farmaci sono prescritti per eliminare le complicanze dell'infiammazione renale:

  • con pressione sanguigna elevata - Verapamil è efficace, iniziano a prendere da una pillola al mattino, è possibile aumentare il dosaggio a due pillole ad intervalli di 12 ore;
  • per l'edema dei diuretici, l'ipothiazide è più adatto, assunto come pillola nella prima metà della giornata, è controindicato per insufficienza epatica, insufficienza renale, gotta, diabete mellito grave;
  • Il miglioramento della nutrizione del tessuto renale si ottiene con la nomina di Trental, controindicato nelle emorragie cerebrali, infarto miocardico acuto, sanguinamento, aritmie, per i bambini;
  • le vitamine C, l'intero gruppo B, la rutina, i preparati di calcio sono utili per rafforzare i vasi dei glomeruli renali;
  • citostatici - i mezzi necessari per il trattamento della glomerulonefrite, consentono di rimuovere lo stato iperreattivo del tessuto renale, bloccare la sintesi di autoanticorpi e la formazione di complessi, ciclofosfamide, azatioprina sono utilizzati, sono controindicati in funzione epatica compromessa, gravidanza;
  • I glucocorticoidi (prednisolone, metilprednisolone) sono mostrati in combinazioni e trattamento isolato della glomerulonefrite, il dosaggio è strettamente controllato dal peso del paziente, dipende dalla gravità della malattia. Non prescritto per l'ipertensione, ulcera peptica.

Cosa può essere assunto dopo il trattamento ospedaliero?

A casa, si consiglia di aggiungere preparazioni a base di erbe (phytoncides) ai farmaci. Per la loro particolare sensibilità alle vie urinarie, sono chiamati uroseptics.

  • Canephron è facoltativamente preso in pillole o gocce;
  • Fitolizin precedentemente sciolto in mezza tazza di acqua calda, bere dopo un pasto.

I preparati a base di acido urinario Pimemidinovoy (Palin, Pimidel Urotractin) raccomandano agli uomini l'infiammazione dei reni sullo sfondo dell'adenoma prostatico. Nominato in capsule

Bere acqua minerale naturale dalle sorgenti di Zheleznovodsk, Truskavets, Essentuki può essere incluso nel trattamento benessere. È meglio usarlo in condizioni di sanatorio, dal momento che le sostanze bioattive vengono perse negli imballaggi dei negozi.

Cosa prendere per la prevenzione delle esacerbazioni?

I pazienti che hanno subito un'infiammazione dei reni sono stati osservati dalle cliniche su base trimestrale. Un'analisi di urina, sangue. È auspicabile ri-seminare per confermare la distruzione dell'agente causale della malattia da fare 2 settimane dopo la dimissione dall'ospedale.

In precedenza, due mesi di terapia antibiotica sono stati utilizzati per la prevenzione ogni mese, soprattutto nel periodo autunno-inverno.

Ora i medici non hanno fretta con la somministrazione profilattica di antibiotici, poiché minaccia lo sviluppo di forme resistenti di batteri.

I seguenti sono considerati più ragionevoli:

  • conservazione delle esigenze dietetiche;
  • rispetto del regime di consumo (fino a 1,5 litri di acqua al giorno);
  • fitoterapia con rimedi erboristici;
  • avvertimento di ipotermia.

In che modo la prognosi dell'esito della malattia dipende dalla terapia?

Con pyelonephritis acuto non-ostruttivo con l'aiuto di trattamento adeguato può ottenere il ricupero completo. La presenza di ostruzione riduce la percentuale di pazienti convalescenti a 60. Il resto sviluppa una forma cronica della malattia.

Con la forma cronica di infiammazione con l'aiuto di trattamenti moderni è possibile ottenere un miglioramento a lungo termine e prevenire complicazioni pericolose.

Il risultato del trattamento dell'infiammazione dei reni dipende in gran parte dalle condizioni generali dell'organismo, dal momento in cui si fa riferimento a un medico. Le medicine non hanno un effetto significativo nell'eziologia virale della malattia. Se il processo di trattamento viene avviato presto, esiste una maggiore probabilità di recupero completo. Ma al paziente verrà richiesto di conformarsi al regime e ai requisiti della dieta.

Pillole per l'infiammazione dei reni

La medicina ha sviluppato molti farmaci che possono far fronte all'infiammazione dei reni. Il compito è scoprire quali farmaci infiammatori ai reni sono efficaci e quando vengono prescritti?

Per prescrivere un farmaco, il paziente deve sottoporsi a un esame completo. In base ai risultati dell'esame, il medico determina il tipo di processo infiammatorio, prescrive farmaci.

Nefrite - un gruppo di malattie renali. Tipi di processi infiammatori differiscono nei sintomi, per tutti c'è un trattamento.

Le malattie renali includono:

  • pielonefrite - un processo infiammatorio che colpisce la pelvi renale;
  • glomerulonefrite - malattia renale bilaterale con danno ai glomeruli renali;
  • nefrite interstiziale - lesione acuta non infettiva del tessuto connettivo fibroso sfuso dei reni;
  • shunt nefrite - danno ai tubuli renali;
  • nefrolitiasi - malattia renale;
  • idronefrosi - l'espansione della pelvi renale;
  • nefroptoz - aumentata mobilità del rene;
  • insufficienza renale.

I principali fattori che innescano i processi sono:

  • cibo spazzatura;
  • metabolismo compromesso;
  • bassa attività;
  • ristagno di urina e alterato il suo deflusso.

Farmaci per l'infiammazione dei reni

L'infiammazione dei reni è una patologia che colpisce l'organo. Si sviluppa nella struttura a bacino e nel parenchima. L'infiammazione si manifesta con ipertermia, brividi e dolore lombare.

Nei bambini con diagnosi di infiammazione cronica primaria, che si verificano senza sintomi acuti.

L'infiammazione del tessuto renale si manifesta come nefrite, glomerulonefrite o pielonefrite.

La nefrite viene diagnosticata nelle donne nel periodo della gravidanza - questo è il carico sulla struttura renale.

Il trattamento della condizione è finalizzato all'eliminazione del dolore, distruggendo i patogeni che causano il processo infiammatorio. I reni vengono puliti dalla sabbia, schiacciati grossi sassi e ripristinano il lavoro dei reni.

Ai pazienti vengono prescritti vari farmaci:

  • diuretici - hanno un effetto diuretico;
  • antibiotici - inibiscono la crescita di agenti patogeni;
  • farmaci a base di calcio;
  • steroidi del glucosio - ormoni steroidei;
  • farmaci per migliorare l'immunità;
  • complesso vitaminico;
  • antistaminici - bloccano i recettori dell'istamina nel corpo;
  • citostatici - farmaci antitumorali;
  • farmaci che normalizzano la circolazione del sangue nei reni;
  • farmaci antipertensivi.

Se i farmaci per il trattamento dei reni non hanno dato un risultato positivo, allora il medico prescrive la plasmaferesi e l'emosferimento. Un trattamento adeguatamente selezionato dà effetto dopo la prima settimana di trattamento.

Problemi nel trattamento antibatterico dei reni nelle donne

Per curare la pielonefrite senza terapia antibiotica è impossibile. Nel caso della glomerulonefrite, gli antibiotici possono essere dispensati quando è presente un'infezione da streptococco. Il medico determina la forza del processo infiammatorio nelle strutture renali dal livello dei leucociti nel sangue e nelle urine.

Quando gli antibiotici entrano nel corpo:

  • la sintesi dell'acido desossiribonucleico è compromessa;
  • la loro membrana cellulare viene distrutta;
  • La divisione e la riproduzione dei microrganismi patogeni si arresta.

I farmaci antibatterici danneggiano le cellule del corpo.

Gli antibiotici hanno un ampio spettro di azione e distruggono una varietà di microrganismi patogeni.

Questo trattamento è combinato con farmaci antibatterici.

È necessario condurre una coltura batterica di urina e ottenere un risultato.

Solo allora il medico può prescrivere il farmaco antibatterico appropriato.

Tali farmaci contribuiscono alla distruzione di E. coli, Proteus, Staphylococcus aureus, Streptococcus e Pseudomonas aeruginosa Sono questi microrganismi che portano a processi infiammatori negli organi del sistema urinario.

Il trattamento anti-infiammatorio inizia con antibiotici settimanali. Dopo aver ottenuto i risultati dell'inoculazione batterica, il trattamento può cambiare.

Droghe diuretiche per il trattamento dei reni

I farmaci diuretici sono in grado di ripristinare la normale funzione renale e assicurare la rapida rimozione della microflora patogena nell'infiammazione dei reni e della vescica. I preparati di questo gruppo rimuovono le pietre per l'urolitiasi.

Farmaci diuretici, chiamati anche diuretici. Spesso il medico prescrive per il trattamento del rene Torasemide, Furosemide e Diuver.

Per prevenire lo sviluppo di complicazioni ed effetti collaterali, i medici prescrivono diuretici naturali, che possono ridurre il carico sui reni. I medici raccomandano l'uso di uva ursina, boccioli di betulla e seta di mais.

Se fai una bevanda curativa con queste erbe, questo influenzerà il corpo non solo come diuretico, ma anche come antisettico.

Per migliorare il processo di minzione, è necessario bere farmaci diuretici non più di due settimane. Altrimenti, l'equilibrio di sale nel sangue sarà disturbato.

Analgesici per il trattamento delle malattie renali

Analgesici - acidi alcanoici o farmaci antiinfiammatori non steroidei. Gli analgesici per i reni sono prescritti per:

  • salvare il paziente dal dolore;
  • prevenire lo sviluppo del processo infiammatorio.

Il trattamento viene effettuato da Diclofenac, Indomethacin e Ibuprofen.

I farmaci antinfiammatori non steroidei hanno un duplice effetto, ma a causa del fatto che hanno effetti collaterali, i medici non raccomandano di assumerli per un lungo periodo. Esercitano pressione sui reni, sul fegato e sull'intestino.

Questo può essere evitato prescrivendo un analgesico combinato - Baralgin. Consiste in un antidolorifico (Metamizol) e un vasodilatatore (Pitofenon, Phenyllycerin).

antispastici

Antispastici - farmaci miotropici o neurotropi. Quando le sostanze attive entrano nel corpo, la muscolatura liscia dell'uretra si rilassa. Allo stesso tempo, le sue funzioni vengono ripristinate.

Quando un paziente viene diagnosticato con urolitiasi, accompagnato da colica renale, i medici prescrivono farmaci antispastici.

  • migliorare la circolazione sanguigna. Gli ingredienti attivi del farmaco espandono i vasi sanguigni, che consente ai pazienti di essere diagnosticati con nefrosclerosi renale;
  • allevia il gonfiore dei tessuti;
  • espandi il lume dell'uretere. Ciò consente di rimuovere le pietre con il minimo rischio di lesioni alla mucosa del canale urinario.

I farmaci neurotropi prevengono lo spasmo del tessuto muscolare liscio e lo sviluppo del dolore, sopprimendo gli impulsi nervosi. Gli impulsi stimolano la contrazione della muscolatura liscia.

Il gruppo di farmaci comprende: Scopolamina e Platyfillin.

Medicinali a base di erbe

Ci sono molti farmaci a base vegetale. Includono erbe curative. Un farmaco comune in questo gruppo è Nefroleptin. È un integratore alimentare con varie sostanze vegetali.

Grazie a loro, il farmaco ha un effetto efficace su tutte le funzioni dei reni.

Nephroleptin consiste di:

  • propoli;
  • erbe dell'altopiano;
  • foglie di mirtillo rosso;
  • foglie di uva ursina;
  • fiori e rizomi di liquirizia di calendula.

Questi componenti sono usati nel trattamento nazionale dell'uretra e dei reni. In precedenza, erano preparati infusi, decotti e tè medicinali.

I moderni farmaci a base di piante includono non solo ingredienti naturali, ma anche lattosio, glucosio e amido.

Trattare i reni con questi farmaci è considerato un modo efficace. La nefroleptina viene utilizzata come farmaco ausiliario e agente fortificante per il trattamento dell'infiammazione dei reni e della vescica.

I farmaci ripristinano e normalizzano il lavoro dei reni, ma la nefroleptina ha controindicazioni. Prescrivere il trattamento può essere un medico, l'autotrattamento porta a complicazioni e gravi conseguenze. Il farmaco è controindicato nei pazienti con una reazione allergica a uno qualsiasi dei componenti inclusi nella sua composizione.

I medici non raccomandano l'assunzione di Nephroleptin alle donne nella posizione e ai bambini sotto i 12 anni.

Il corso medio del trattamento va da due settimane a un mese. Con tutte le raccomandazioni per l'uso e il giusto dosaggio dovrebbero informare il medico curante.

Iniezioni per infiammazione dei reni

Oltre alla terapia farmacologica nella lotta contro l'infiammazione renale, i medici prescrivono le iniezioni. Sono utilizzati in situazioni di emergenza, i medici curano la malattia con farmaci antibatterici.

Le iniezioni iniziano ad agire più velocemente delle pillole. Di norma, le iniezioni sono prescritte per le infezioni acute nel canale urinario.

Una delle iniezioni comuni per l'infiammazione dei reni è Digran. La sua puntura su 500 mg due volte al giorno, con un periodo di tempo uguale. Se a un paziente viene diagnosticata un'insufficienza renale, il dosaggio si dimezza.

Digran è strettamente controindicato nei pazienti la cui alta sensibilità ai vari fluorochinoloni. Inoltre, le iniezioni non sono assegnate ai bambini sotto i 16 anni di età, le donne nella posizione e durante l'allattamento.

Raccomandazioni speciali per il trattamento dell'infiammazione renale

  1. Ci sono situazioni in cui l'uso di farmaci antibatterici è indesiderabile. Questo non significa che il trattamento debba essere abbandonato. Nel trattamento delle malattie renali possono essere usati farmaci antimicrobici. Il gruppo di farmaci include: Furagin e Furazolin. Possono avere un effetto positivo sul corpo, se combinano il loro ricevimento con farmaci antibatterici.
  2. Alcuni problemi possono essere risolti con acido nalidixico. Sono prescritti come terapia di mantenimento, dopo aver eliminato i processi infiammatori. Spesso i medici prescrivono Nevigramon e Negram.
  3. Se il paziente ha una completa intolleranza ai farmaci antibatterici, Urotropin e salol sono prescritti per il trattamento. Ci sono situazioni in cui non si deve fare a meno del trattamento antibatterico, quindi viene prescritto un intervento chirurgico.

Affinché il medico possa scegliere il trattamento e ottenere un risultato positivo, il paziente deve superare tutti i test necessari.

Segni di infiammazione dei reni, sintomi e trattamento

L'infiammazione dei reni è chiamata nefrite. Ci sono diverse malattie renali associate ai processi infiammatori che si verificano in questo organo, interessando i suoi vari reparti.

La pielonefrite è un'infiammazione dei reni che si verifica sullo sfondo di ingestione di batteri e virus patogeni. La glomerulonefrite è una malattia in cui il processo infiammatorio copre solo i glomeruli - glomeruli renali.

In donne e uomini, entrambe le patologie possono verificarsi in forma cronica acuta o latente. Il pericolo di nefrite risiede nella loro capacità di condurre gradualmente allo sviluppo dell'insufficienza renale, che richiede un trattamento cardinale, implicando il trapianto di organi.

Cause dell'infiammazione renale

Cause di infiammazione dei reni possono essere tali agenti patogeni come enterococco, stafilococco, escherichia intestinale intestinale e altri. Spesso la microflora patogena è mista, un patogeno causa la malattia in meno di 1/3 dei casi.

La giada può essere divisa in primaria e secondaria, a seconda dei sintomi e il trattamento dell'infiammazione dei reni sarà diverso. L'80% delle persone che si rivolgono a un istituto medico, gli urologi diagnosticano la nefrite primaria. Al centro del suo sviluppo ci sono varie malattie ai reni. Ad esempio, amiloidosi e nefroptosi.

I processi infiammatori secondari nei reni si sviluppano in background:

  • avvelenamento da metalli pesanti;
  • inalazione regolare di sostanze chimiche tossiche;
  • uso frequente di alcol;
  • malattie autoimmuni;
  • la presenza di un'infezione batterica o virale nel corpo.

Il gruppo di rischio comprende persone che sono state avvelenate da metalli pesanti o prodotti chimici. L'infiammazione si verifica sullo sfondo di artrite reumatoide, tubercolosi, lupus eritematoso. La nefrite è considerata una malattia indipendente, oltre che una complicazione di altre malattie. Vivere in ambienti umidi con alta umidità è anche terreno fertile per lo sviluppo di processi infiammatori nei reni.

classificazione

Prima di tutto, va notato che le malattie infiammatorie dei reni sono un intero gruppo di patologie, ognuna delle quali ha i suoi sintomi, le cause e le caratteristiche del trattamento. Pertanto, è necessario considerare ciascuno di essi separatamente:

  1. La pielonefrite è una patologia in cui la lesione della pelvi renale e del parenchima renale si verifica a seguito di infezione. L'agente patogeno può entrare nei reni con il flusso sanguigno, con la linfa, così come il percorso ascendente attraverso gli ureteri. La malattia può essere acuta o cronica. La clinica include la febbre e la temperatura può rimanere per 3-4 giorni. Inoltre osservato minzione frequente, mal di schiena, stanchezza, nonché cambiamenti caratteristici nei test delle urine sotto forma di un aumento del numero dei globuli bianchi.
  2. La glomerulonefrite è una malattia autoimmune in cui vi è un'infiammazione dei glomeruli (glomeruli) e sconvolge il processo di purificazione del sangue e l'escrezione delle urine. Con la progressione della malattia, vi è una graduale sostituzione dei glomeruli con il tessuto connettivo, che alla fine porta alla CRF.
  3. Nefrite interstiziale (tessuto interstiziale e tubuli renali interessati);
  4. Shunt nefrite (deposizione di complessi anticorpali attorno ai glomeruli renali).

Talvolta la perinefrite (infiammazione del tessuto renale) e la perinefrite (infiammazione della capsula fibrosa del rene) sono anch'esse riferite alla nefrite, ma questo può difficilmente essere considerato corretto.

Sintomi di infiammazione renale nelle donne

Sulla base delle caratteristiche anatomiche del corpo, i sintomi dell'infiammazione renale nelle donne sono più pronunciati. Il sistema urinario è il "punto debole" del corpo femminile. L'uretra del sesso debole è molto più corta del maschio, quindi l'infezione si aggrappa facilmente, entra nella vescica e da lì penetra nei reni provocando processi infiammatori.

Con l'infiammazione acuta dei reni, una donna o un uomo avranno sintomi generali:

  • brividi e sudorazione;
  • dolore lombare, spesso acuto;
  • ci possono essere dolori fastidiosi nell'addome;
  • sintomi comuni di intossicazione;
  • la temperatura corporea aumenta, a volte in modo abbastanza significativo, a 40 gradi;
  • può accompagnare l'infiammazione ai reni, mal di testa e vertigini;
  • con la prevalenza di infezione negli ureteri e nella vescica - minzione frequente e dolore durante la minzione;
  • nella proiezione dei reni nella parte bassa della schiena quando toccano, notano un aumento del dolore;
  • la presenza di un gran numero di leucociti di urina (pielonefrite), proteine, eritrociti (glomerulonefrite), talvolta scaglie e scorie nelle urine può essere vista ad occhio nudo.

Segni di infiammazione dei reni nella fase cronica comprendono i seguenti parametri:

  • sudare nell'intervallo notturno del sonno;
  • cambiamento di temperatura;
  • perdita di appetito;
  • diminuzione della capacità lavorativa e deterioramento della salute generale;
  • aumento della pressione vascolare con nausea e vomito;
  • essiccazione della pelle con un cambiamento nella loro tonalità naturale a itterico o terroso.

La policistosi dei reni o una storia di cistite è un fattore scatenante nello sviluppo dei sintomi dell'infiammazione renale nelle donne, che è associato a una predisposizione ereditaria nel primo caso e alle caratteristiche della struttura fisiologica del sistema urinario del corpo femminile nel secondo.

Sintomi di infiammazione renale negli uomini

Oltre ai suddetti sintomi comuni, gli uomini notano i seguenti sintomi:

  • cambiamento significativo nel colore e nell'odore delle secrezioni di urina;
  • dolore alla colonna lombare;
  • il verificarsi di strisce di sangue nelle urine;
  • ritenzione urinaria prolungata;
  • violazione della stabilità della voglia di svuotare la vescica.

Spesso nella vecchiaia agli uomini viene diagnosticato un adenoma prostatico. Questa seria diagnosi influisce sul successivo sviluppo della malattia renale.

Sintomi nei bambini

La mamma dovrebbe essere vigile e cercare immediatamente un aiuto specializzato se un bambino ha:

  • aumento della temperatura corporea;
  • la minzione causa dolore, il bambino piange;
  • i bambini più grandi lamentano dolore nella zona lombare o inferiore dell'addome;
  • l'incontinenza urinaria è iniziata o viceversa, il bambino non può urinare a lungo;
  • il colore delle urine cambiava, diventava scuro, con impurità, erano visibili "scaglie";
  • contro i sintomi sopra sviluppano vomito.

I segni dell'infiammazione renale nei bambini, ad esempio, possono essere rilevati da un pediatra abituale. Quindi seguirà senza esitazioni tutta una serie di analisi necessarie che, di norma, consentono di effettuare una diagnosi accurata e di sviluppare immediatamente un regime di trattamento.

Come trattare l'infiammazione dei reni

Per scegliere il giusto regime di trattamento, è necessario determinare con precisione il tipo di giada e, se possibile, eliminare la causa della sua causa. Nella fase acuta del trattamento dovrebbe essere effettuata in un ospedale ospedaliero sotto la stretta supervisione di un medico e controllare la dinamica della malattia.

Il trattamento dell'infiammazione del rene comprende:

  • modalità di risparmio;
  • dieta;
  • terapia farmacologica;
  • medicina di erbe.

Quando viene diagnosticata un'infiammazione del rene, i sintomi e il trattamento sono diversi. A volte il paziente è disturbato solo da sintomi appena evidenti, ad esempio, una temperatura leggermente elevata. Ma questo non significa che puoi fare senza trattamento. Nei primi giorni della malattia è necessario fornire al paziente il riposo a letto, soprattutto nei casi più gravi.

Trattamento farmacologico

Per il trattamento dell'infiammazione del rene, vengono utilizzati antibiotici e urotettici. La terapia sintomatica è prescritta secondo necessità e consiste nell'uso di tali farmaci:

  • diuretici;
  • farmaci antibatterici;
  • integratori di calcio;
  • antipertensivi;
  • farmaci per migliorare la circolazione sanguigna e la nutrizione nei tessuti renali;
  • citostatici;
  • antistaminici;
  • steroidi;
  • immunostimolanti;
  • vitamine (C, P, B).

Con un trattamento tempestivo e opportunamente selezionato, le condizioni del paziente migliorano sensibilmente dopo solo una settimana e il recupero finale avviene in quattro settimane.

Antibiotici per l'infiammazione dei reni

Il tipo di antibiotico dipende dal tipo di batterio che si troverà nei risultati della tua analisi. Se il tipo non può essere determinato, verrà assegnato un antibiotico ad ampio spettro.

Gli agenti antibatterici più efficaci sono riconosciuti:

  • norfloxacina;
  • ciprofloxacina;
  • ofloxacina;
  • furadonin;
  • furagin.

Raccomandato anche per gli urotettici:

  • nitrofurantoina;
  • furazidin;
  • ertsefuril;
  • nitroksolin;
  • pimidel;
  • norfloxacina e altri.

In media, gli antibiotici dovrebbero essere presi per almeno 10 giorni, ma a volte questo trattamento può essere ritardato per diverse settimane.

dieta

La dieta con l'infiammazione dei reni ha lo scopo di ridurre il carico sull'organo interessato. La dieta dovrebbe consistere principalmente di frutta, verdura, pane, cereali. Prodotti a base di carne e altre fonti di proteine, oltre al sale, si consiglia di limitare l'uso. Il metodo di cottura preferito è l'ebollizione o la cottura a vapore.

Quando un paziente ha gonfiore o pressione alta, i medici consigliano di ridurre al minimo l'assunzione di liquidi. Se non c'è edema, si consiglia di bere almeno due litri di liquido. A cosa può essere acqua non semplice, ma minerale, solo senza gas, succhi, bevande alla frutta, bevande alla frutta e gelatina. È molto buono se un paziente con giada beve succo di mirtillo o mirtilli rossi. Anche alimenti utili che hanno proprietà diuretiche e detergenti: angurie e meloni.

È categoricamente inaccettabile mangiare piatti fritti, affumicati, speziati e salati con un eccesso di spezie, marinate e condimenti. Inoltre, l'uso di sottaceti e conservazione non è permesso.

Per quanto riguarda i metodi tradizionali di trattamento, vengono utilizzati decotti o infusi di piante medicinali e le loro raccolte, che hanno effetti antinfiammatori, diuretici, ipotensivi e normalizzano il lavoro dell'organo interessato:

  • fiori di blu fiordaliso, camomilla, tiglio;
  • erba di equiseto, alpinista, sottaceto;
  • foglie di uva ursina, salvia;
  • radice di stalnik, liquirizia;
  • boccioli di betulla;
  • seta di mais;
  • frutti di ginepro, rosa selvatica.

Questi rimedi popolari aiuteranno a far fronte ai processi infiammatori negli organi della struttura genito-urinaria, ma dovrebbero essere usati dopo aver consultato un medico.

operazione

Di norma, la chirurgia è necessaria per le malattie che violano il flusso naturale di urina:

  • urolitiasi;
  • struttura ureterale;
  • ureteri torcenti;
  • lo sviluppo di anomalie nella struttura del sistema urinario;
  • l'insorgenza di processi tumorali negli ureteri, nella prostata, nei reni.

Se l'infiammazione renale è causata da tali malattie, viene eseguita un'operazione mirata a rinnovare la pervietà delle vie urinarie.

complicazioni

Le conseguenze della giada sono estremamente pericolose per la vita dei pazienti:

  • urosepsis: separazione dell'infezione dall'organo malato del sangue;
  • perinefrite - penetrazione dell'infezione dai reni nel tessuto circostante;
  • formazione di messa a fuoco purulenta nel rene;
  • insufficienza renale acuta;
  • shock batteriossico.

Il trattamento analfabeta della giada potrebbe essere fatale. Non trascurare la tua salute e in caso di reclami dal sistema urinario, assicurati di mostrarti a uno specialista.

Infiammazione del rene: sintomi, trattamento con farmaci e rimedi popolari

L'infiammazione dei reni o della nefrite è una malattia caratterizzata dallo sviluppo di un processo infiammatorio in vasi, tubuli, glomeruli o vasi renali. La causa più comune del suo sviluppo è l'ipotermia. Qualche volta la nefrite si presenta come una complicazione di urolitiasi, insufficienza renale, malattie del sistema riproduttivo. Agenti patogeni, stafilococchi, enterococchi possono essere patogeni del processo infiammatorio nei reni.

In assenza di una terapia adeguata, la nefrite può portare a gravi conseguenze per il corpo. A questo proposito, la domanda su come trattare l'infiammazione dei reni dovrebbe essere presa in modo responsabile, cercare immediatamente un aiuto medico e adottare misure preventive per prevenire il ripetersi della malattia.

Tipi di giada

A seconda della zona di distribuzione del processo infiammatorio si distinguono:

  • la nefrite diffusa, caratterizzata da una lesione completa dei glomeruli renali, dalla natura del decorso può essere acuta o cronica;
  • nefrite focale, quando nei reni sono presenti solo focolai separati di infiammazione.

Il termine "nefrite" indica un determinato gruppo di malattie che si differenziano nei meccanismi di occorrenza, localizzazione del processo infiammatorio e segni di infiammazione dei reni. Questi includono:

  • pielonefrite;
  • glomerulonefrite;
  • shunt jade;
  • nefrite interstiziale.

La pielonefrite è un'infiammazione dei reni causata da un'infezione batterica, in cui sono colpiti l'apparato pettorale-pelvico e i tubuli renali. Questo tipo di giada è il più comune tra tutti. Ipotermia, focolai cronici di infezione nel corpo e la presenza di calcoli renali che impediscono la normale rimozione delle urine contribuiscono al suo verificarsi.

Nella nefrite interstiziale, il processo infiammatorio coinvolge l'apparato tubulo dei nefroni e il tessuto tra i tubuli e i glomeruli (interstizio). Le cause del suo sviluppo sono di solito intossicazione da farmaci, infezioni virali o batteriche.

La nefrite shunt è caratterizzata da danni agli immunocomplessi nei glomeruli. Si attaccano alle navi e impediscono la normale funzionalità renale.

Sintomi caratteristici dell'infiammazione dei reni

I sintomi della giada possono variare a seconda del tipo specifico di malattia e della sua forma. Nei casi acuti, i pazienti presentano un forte aumento della temperatura durante l'infiammazione dei reni. Le sue prestazioni possono raggiungere 39-40 ° C. Inoltre, vi sono febbre, brividi e mal di testa. L'infiammazione renale cronica è caratterizzata da un cambiamento nei periodi di esacerbazioni e remissione. Frequenti esacerbazioni portano alla morte dei glomeruli renali e allo sviluppo della CKD.

I segni di giada includono:

  • sudorazione eccessiva;
  • minzione dolorosa frequente;
  • nicturia;
  • debolezza generale;
  • dolore nei muscoli e nelle articolazioni;
  • diminuzione dell'appetito, vomito, nausea;
  • bocca secca, desquamazione della pelle, sete;
  • aumento della pressione;
  • aumento del tono muscolare della parete addominale anteriore;
  • gonfiore;
  • dolore lombare;
  • escrezione di urina torbida contenente fiocchi.

Importante: se compaiono sintomi che assomigliano a infiammazione renale, è necessario consultare immediatamente un medico. La diagnosi e il trattamento indipendenti sono pieni di gravi complicanze.

La diagnosi di infiammazione del rene comprende:

  • esami del sangue generali (KLA) e urina (OAM);
  • analisi del sangue biochimica;
  • test urinari funzionali;
  • Ultrasuoni dei reni;
  • nefrostsintigrafiyu;
  • RM o CT e altri.
Quando l'infiammazione del rene nella UAC, vi è un aumento del numero di leucociti e un aumento della VES. Nell'analisi biochimica del sangue si riscontrano alte concentrazioni di prodotti del metabolismo proteico, a causa della compromissione della funzionalità renale a seguito della loro rimozione. L'OAM contiene proteine, globuli rossi, cellule epiteliali e microflora batterica.

Metodi di trattamento per l'infiammazione dei reni

Come trattare l'infiammazione dei reni? Per scegliere il giusto schema terapeutico, è necessario determinare con precisione il tipo di giada e, se possibile, eliminare la causa della sua causa. Nella fase acuta del trattamento dovrebbe essere effettuata in un ospedale ospedaliero sotto la stretta supervisione di un medico e controllare la dinamica della malattia. Al paziente viene prescritto un riposo a letto, che riduce il carico sulla dieta dei reni e sui farmaci. Come metodo ausiliario di trattamento può essere applicato il trattamento di rimedi popolari.

Suggerimento: dopo la fine del corso principale della terapia, le persone che hanno subito la nefrite sono raccomandate per il recupero in un sanatorio specializzato.

Trattamento farmacologico

Il trattamento farmacologico per la nefrite deve essere completo e comprendere mezzi per eliminare la causa della malattia, rimuovere le tossine accumulate, alleviare i sintomi.

Dei farmaci per l'infiammazione dei reni prescritti:

  • farmaci antibatterici;
  • diuretici;
  • integratori di calcio;
  • antistaminici;
  • steroidi;
  • immunostimolanti;
  • antipertensivi;
  • farmaci per migliorare la circolazione sanguigna e la nutrizione nei tessuti renali;
  • citostatici;
  • vitamine (C, P, B).

Nei casi più gravi, con l'accumulo di prodotti tossici nel sangue per la disintossicazione del corpo, si effettuano plasmaferesi ed emosferimento. Il sudore della glomerulonefrite come parte di una terapia farmacologica complessa è anche prescritto immunosoppressori.

Gli antibiotici per l'infiammazione dei reni sono selezionati sulla base dell'esame batteriologico delle urine con la determinazione della sensibilità dei microrganismi identificati a preparazioni specifiche. I più efficaci nella nefrite sono i derivati ​​del fluorochinolone.

Importante: quando si prescrivono antibiotici, prendere in considerazione le controindicazioni e i possibili effetti collaterali, incluso il loro effetto negativo sulla malattia renale indebolita.

Con un trattamento tempestivo e opportunamente selezionato, le condizioni del paziente migliorano sensibilmente dopo solo una settimana e il recupero finale avviene in quattro settimane.

Dieta e regime di bere per l'infiammazione dei reni

In assenza di edema e pressione alta, si consiglia al paziente di bere molti liquidi. Acqua minerale ammessa, bevande alla frutta, succhi naturali. Particolarmente utili saranno le bevande alla frutta a base di mirtilli e mirtilli rossi e ad avere un pronunciato effetto anti-infiammatorio.

La dieta con l'infiammazione dei reni ha lo scopo di ridurre il carico sull'organo interessato. La dieta dovrebbe consistere principalmente di frutta, verdura, pane, cereali. Prodotti a base di carne e altre fonti di proteine, oltre al sale, si consiglia di limitare l'uso. Il metodo di cottura preferito è l'ebollizione o la cottura a vapore. È categoricamente inaccettabile mangiare piatti fritti, affumicati, speziati e salati con un eccesso di spezie, marinate e condimenti. Inoltre, l'uso di sottaceti e conservazione non è permesso.

Angurie, mele, meloni e zucche danno un buon organismo diuretico e purificante. Gli agrumi sono raccomandati come una preziosa fonte di vitamina C necessaria per rafforzare il corpo nella lotta contro le infezioni.

Metodi tradizionali di trattamento per l'infiammazione dei reni

Quando l'infiammazione del trattamento dei reni, i rimedi popolari vengono spesso usati come parte della terapia complessa. È condotto da alcuni corsi con brevi pause e può richiedere molto tempo. Vengono assegnati decotti o infusi di piante medicinali e loro collezioni, che hanno un'azione antinfiammatoria, diuretica, ipotensiva e normalizzano il lavoro dell'organo interessato. Tra questi sono usati:

  • fiori di blu fiordaliso, camomilla, tiglio;
  • erba di equiseto, alpinista, sottaceto;
  • foglie di uva ursina, salvia;
  • radice di stalnik, liquirizia;
  • boccioli di betulla;
  • seta di mais;
  • frutti di ginepro, rosa selvatica;

Importante: il trattamento dei rimedi popolari dovrebbe essere concordato con il medico, poiché molte piante medicinali hanno controindicazioni.

Nefrite durante la gravidanza

Il rischio di nefrite in una donna incinta è piuttosto alto, che è associato a una diminuzione dell'immunità e ad un aumento del carico sui reni. Se prima della comparsa della gravidanza, la donna aveva una malattia renale cronica, allora in questo caso aumenta la probabilità di ottenere la sua esacerbazione.

Per prevenire la giada durante la gravidanza, una donna deve rispettare alcune regole:

  • seguire una dieta;
  • limitare il sale e l'assunzione di liquidi;
  • spostati di più;
  • evitare l'ipotermia;
  • monitorare l'igiene personale.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>

Quali pillole per l'infiammazione renale contribuiranno a far fronte al problema?

Nel nostro tempo, il problema delle malattie renali è piuttosto acuto. Oggi, decine di pazienti stanno cercando pillole per l'infiammazione dei reni. Ci sono molti farmaci Proviamo a capirli e scoprire quali farmaci sono usati e quando.

Classificazione dei processi infiammatori del sistema genito-urinario

I medici di tutto il mondo classificano tutte le malattie renali in base alla posizione del processo infiammatorio e dei patogeni che causano questa infiammazione.

La nefrite è un concetto generale che unisce un gruppo di malattie di un organo. Diversi tipi di malattia differiscono l'uno dall'altro dal quadro clinico e il trattamento di ciascuno di essi viene effettuato secondo uno schema separato.

Principali malattie renali:

  • pielonefrite;
  • glomerulonefrite;
  • nefrite interstiziale;
  • shunt jade;
  • nefrolitiasi;
  • idronefrosi;
  • Nephroptosis;
  • insufficienza renale.

La nefrite interstiziale è una malattia che colpisce il tessuto tra i tubuli e i glomeruli. La pielonefrite è una malattia causata da batteri. La glomerulonefrite è un processo infiammatorio nell'apparato glomerulare. La nefroptoz è un rene prolasso o "vagante" rene. La nefrolitiasi è una malattia in cui si formano pietre di varie dimensioni nei reni.

I fattori predisponenti allo sviluppo di tali processi sono i seguenti stati:

  • dieta malsana;
  • disordini metabolici;
  • stile di vita sedentario;
  • stasi urinaria in violazione del suo deflusso.

Quali sono le cause della malattia

I medici chiamano queste cause principali dell'occorrenza e della progressione dei processi infiammatori nei reni:

  • entrare nel flusso sanguigno di batteri patogeni;
  • infezione del tratto urinario;
  • amiloidosi;
  • la tubercolosi;
  • la gravidanza;
  • malattie autoimmuni.

I sintomi della malattia

Poiché i sintomi dell'infiammazione del rene sono piuttosto diversi, non tutti sono in grado di capire in tempo che cosa causa loro ansia.

Nella maggior parte dei casi, i pazienti presentano questi sintomi:

  • debolezza generale;
  • bocca secca;
  • mal di testa;
  • dolore fastidioso che viene proiettato nella parte bassa della schiena;
  • temperatura;
  • diminuzione del volume di urina escreta;
  • intorpidimento della pelle;
  • gonfiore su tutto il corpo;
  • convulsioni.

Se la malattia è allo stadio avanzato, allora c'è la possibilità di distruzione di un gran numero di glomeruli, e questo porta all'insufficienza renale.

L'infiammazione del rene o del rene spesso preoccupa le donne incinte. Durante questo periodo, i reni lavorano più intensamente e l'utero, che cresce di dimensioni, esercita pressione su di loro e compromette il funzionamento.

Diagnosi della malattia

Per identificare la malattia, devi superare i seguenti test:

  • emocromo completo;
  • analisi del sangue per biochimica;
  • urine;
  • subire l'ecografia dei reni.

trattamento

Se non trovi la causa che ha provocato il processo infiammatorio, non sarai in grado di assegnare immediatamente il trattamento corretto e il tempo andrà perso. In questo caso, il quadro clinico è sfocato e la malattia passa allo stadio avanzato.

Non automedicare. È necessario contattare l'ospedale in cui un medico esperto diagnosticherà e aiuterà a scegliere il trattamento per ciascun caso specifico.

Ci sono tali gruppi principali di farmaci usati per il trattamento delle malattie infiammatorie dei reni:

  • antispastici;
  • antidolorifici;
  • antibiotici;
  • uro-antisettici di origine vegetale;
  • derivati ​​dell'acido pimemidinico;
  • vitamine;
  • citostatici;
  • farmaci diuretici.

Farmaci antispastici

Esistono due gruppi principali di antispastici:

Gli antispasmodici neurotropi sono usati per alleviare il dolore nel bloccare la trasmissione degli impulsi nervosi al tessuto muscolare liscio. Dopo averli presi, i muscoli sono rilassati, che si trova vicino al tratto urinario.

Questi farmaci includono:

  • hyoscin bromuro di butile;
  • scopolamina;
  • atropina solfato;
  • metacina clorosile;
  • platifillin.

Vale la pena notare che dei farmaci elencati solo la platifillina viene utilizzata attivamente.

Gli antispasmodici miotropici mostrano la loro attività direttamente nel rilassamento delle fibre muscolari. Farmaci popolari su principi attivi:

  • mebeverina;
  • pinaverio bromuro;
  • Drotaverinum;
  • papaverina cloridrato.

Molto spesso, i medici raccomandano non solo di assumere il farmaco in compresse di drotaverina, ma anche di iniettarlo per via intramuscolare. Il trattamento delle malattie viene effettuato con una combinazione di drotaverina e platifillina. Le principali indicazioni per l'uso di droghe sono la nefroptosi, l'idronefrosi, l'urolitiasi.

Antidolorifici

Questo gruppo di farmaci è prescritto per il sollievo dal dolore. Con un dolore molto forte in ospedale, il medico prende una decisione sulla condotta del blocco di Novocainic.

Il trattamento di infiammazione e sollievo dal dolore si verifica con l'aiuto di farmaci anti-infiammatori non steroidei. Le proprietà farmacologiche di questi farmaci sono associate al blocco della serotonina e della prostaglandina nei tessuti.

I principali farmaci in questa categoria sono:

  • ketorolac;
  • Analgin;
  • maksigan;
  • Baralgin;
  • diclofenac;
  • ibuprofene;
  • indometacina.

"Diclofenac" è dispensato dalle farmacie esclusivamente su prescrizione medica e può essere utilizzato sulla sua raccomandazione nei seguenti modi:

Vale la pena notare che la nomina dei FANS può avere un effetto negativo sull'intestino. In questo caso, è necessario passare all'uso di analgesici.

La composizione del farmaco "Baralgin" include tali componenti:

antibiotici

In un gran numero di casi, non è possibile curare l'infiammazione dei reni senza antibiotici. I principali gruppi di antibiotici sono i seguenti:

  • antibiotici del gruppo di penicillina;
  • cefalosporine;
  • fluorochinoloni;
  • aminoglicosidi.

Gli antibiotici della penicillina sono spesso prescritti dai medici per le malattie renali. Questo gruppo di farmaci comprende ampicillina e amoxicillina.

I loro vantaggi sono che combattono efficacemente E. coli e enterococchi, e sono anche permessi per le donne in gravidanza e in allattamento.

Lo svantaggio è dovuto al fatto che tali farmaci non mostrano attività nei patogeni da pielonefrite. È importante che i microrganismi che causano questa malattia abbiano un effetto distruttivo sul gruppo indicato di antibiotici.

Antibiotici del gruppo delle cefalosporine:

Quando si cura la cefalexina, è possibile prevenire la complicazione della pielonefrite nella fase acuta e la sua transizione verso una forma purulenta. "Cefalotina" è efficace nella violazione dei reni, ma è vietato prescrivere durante la gravidanza e l'allattamento. "Zinnat" è il farmaco di scelta per la pielonefrite. Inoltre, è ampiamente usato in altre malattie del sistema genito-urinario. "Cefotaxime" è un antibiotico per processi infiammatori non complicati o non infetti.

Le compresse di questo gruppo mostrano un'elevata efficacia e dopo 3 giorni il paziente avverte il miglioramento della condizione. Per questo motivo, i medici più spesso li usano nei regimi di trattamento.

I principali farmaci dal gruppo di fluorochinoloni:

  • ciprofloxacina;
  • pefloxacina;
  • ofloxacina;
  • fleroxacina.

Questi sono antibiotici di prima generazione. Tali farmaci sono prescritti quando il processo infiammatorio diventa pericoloso per il paziente.

Antibiotici fluorochinoloni di seconda generazione:

Le compresse di seconda generazione sono efficaci nel processo infiammatorio nella fase acuta, così come se il patogeno è diventato pneumococco.

Antibiotici usati esclusivamente in ospedale:

È importante! La decisione sulla nomina di antibiotici e la dose richiesta è presa solo dal medico curante.

Preparazioni di calcoli dissolventi

I seguenti farmaci sono usati per sciogliere i calcoli renali e prevenirne la formazione:

"Allopurinol" riduce il livello di acido urico e riduce la sua deposizione. "Blamaren" aiuta a neutralizzare il livello di acido delle urine. A causa di ciò, i calcoli di acido urico non si formano. La dose richiesta del farmaco deve essere sciolta in un bicchiere d'acqua incompleto.

"Urodan" aiuta a dissolvere i sali di acido urico e facilita la loro eliminazione dal corpo. Inoltre è diluito in acqua. Il farmaco viene assunto prima dei pasti non più di 4 volte al giorno. Uralit-U previene la formazione di calcoli di acido urico. La dose giornaliera del farmaco deve essere divisa in 3 dosi.

Derivati ​​acido pipemidinovy

I principali rappresentanti del gruppo "Palin", "Urotraktin", "Pipemedin". Il più spesso sono prescritti a uomini con processi incendiari nei reni. Dal momento che questi farmaci sono dispensati dalle farmacie su prescrizione, il loro uso è proibito.

Droghe diuretiche

Le pillole diuretiche sono spesso prescritte nel trattamento della pielonefrite, glomerulonefrite, urolitiasi.

I principali rappresentanti di questo gruppo sono:

Antisettici a base di erbe

Per gli antisettici di origine vegetale sono inclusi:

Questi farmaci mostrano un effetto battericida, antinfiammatorio e lieve diuretico. Fondamentalmente, sono prescritti in combinazione con altri farmaci per il trattamento dell'infiammazione dei reni. L'unico inconveniente è l'incapacità di usarli per l'ambulanza. Le loro azioni si manifestano gradualmente e solo con i compiti del corso.

"Canephron" è usato per glomerulonefrite e urolitiasi. Incolla "Fitolizin" prescritto per l'urolitiasi. "Cystone" viene impiegato per sciogliere le pietre e prevenirne la formazione, con colica renale acuta. Anche il trattamento delle malattie infettive delle vie urinarie viene effettuato con questo farmaco. "Urolesan" è prescritto per l'urolitiasi e la diatesi dell'acido urato. È disponibile in sciroppo, gocce e capsule.

Vitamine e oligoelementi

I preparati vitaminici possono essere utilizzati se non ci sono pietre nel tratto urinario. Più spesso, i medici prescrivono compresse "Askorutin". Il trattamento viene effettuato in un corso di 21-28 giorni.

Vale la pena ricordare che il trattamento di auto-prescrizione non vale la pena. Solo un medico esperto può fare la diagnosi corretta e determinare quali pillole saranno necessarie. Dopo tutto, una malattia trascurata spesso porta alla disabilità.