rene

Sintomi

RENE

Il rene, gep (greco nephros), è un organo escretore associato che produce urina situata sulla parete posteriore della cavità addominale dietro il peritoneo. I reni si trovano ai lati della colonna vertebrale al livello dell'ultima toracica e due vertebre lombari superiori. Il rene destro giace leggermente sotto la sinistra, in media 1-1,5 cm (a seconda della pressione del lobo destro del fegato). L'estremità superiore del rene raggiunge il livello della costola XI, l'estremità inferiore è separata da 3-5 cm dalla cresta iliaca I limiti indicati della posizione dei reni sono soggetti a variazioni individuali; abbastanza spesso il bordo superiore sale al livello del bordo superiore della XI vertebra toracica, il margine inferiore può cadere di 1/2 di vertebra. Il rene ha una forma a forma di fagiolo. La sua sostanza dalla superficie è liscia, rosso scuro. Nel rene ci sono pali superiori e inferiori, margini estremi superiori e inferiori, laterali e mediali, margo lateralis e mediale, e superfici, facies anteriore e posteriore. Il bordo laterale del rene è convesso, la mediana nel mezzo è concava, rivolta non solo medialmente, ma piuttosto verso il basso e in avanti. La parte centrale concava del margine mediale contiene il gate, hilus renalis, attraverso il quale entrano le arterie e i nervi renali e escono la vena e l'uretere. Il cancello si apre in uno spazio ristretto, che si protende nella sostanza del rene, che è chiamato sinus renalis; il suo asse longitudinale corrisponde all'asse longitudinale del rene. La superficie anteriore dei reni è più convessa rispetto a quella posteriore.

Topografia dei reni. La relazione con gli organi della superficie anteriore dei reni destra e sinistra non è la stessa. Il rene destro è proiettato sulla parete addominale anteriore nella regione epigastrica, ombelicale e addominale lat., Quella sinistra in reg. epigastrica et abdominalis lat. peccato. Il rene destro è in contatto con una piccola area di superficie con la ghiandola surrenale; più in basso una grande parte della sua superficie frontale è adiacente al fegato. Il terzo inferiore di esso è adiacente a flexura coli dextra; la parte discendente dei duodeni scende lungo il margine mediano; nelle ultime due sezioni del peritoneo non è disponibile. L'estremità più bassa del rene destro è sierosa. Vicino all'estremità superiore del rene sinistro, così come a destra, una parte della superficie anteriore entra in contatto con la ghiandola surrenale, immediatamente sotto il rene sinistro confina per tutto il terzo superiore allo stomaco, e nel terzo medio al pancreas, il bordo laterale della superficie anteriore nella parte superiore confina con la milza. L'estremità inferiore della superficie anteriore del rene sinistro è medialmente in contatto con le anse del digiuno e lateralmente con flexura coli sinistra o con la parte iniziale del colon discendente. La parte posteriore della superficie del rene nella sua parte superiore è adiacente al diaframma, che separa il rene dalla pleura, e sotto la costola XII al mm. psoas major et quadratus lumborum, formando un letto renale.

Guaina di rene Il rene è circondato dalla sua capsula fibrosa, capsula fibrosa, sotto forma di una lamina sottile e liscia adiacente alla sostanza del rene. Normalmente, può essere facilmente separato dalla sostanza del rene. Esternamente dalla membrana fibrosa, specialmente nella regione dell'ilo e lungo la superficie posteriore, vi è uno strato di tessuto grasso libero che costituisce la capsula grassa del rene, capsula adiposa; sulla superficie frontale il grasso è spesso assente. La fascia del tessuto connettivo del rene, fascia renalis, che è collegata da fibre con la capsula fibrosa e si divide in due fogli: uno va di fronte al rene, l'altro dietro. Lungo il bordo laterale della notte, entrambe le foglie sono unite tra loro e passano nello strato di tessuto connettivo retroperitoneale, da cui si sono sviluppati. Lungo il bordo mediale del rene, entrambe le foglie non si uniscono, ma proseguono ulteriormente verso la linea mediana separatamente: la foglia anteriore va davanti ai vasi renali, l'aorta e la vena cava inferiore e unisce la stessa foglia sul lato opposto, mentre la foglia posteriore passa anteriore ai corpi vertebrali l'ultimo Ai poli superiori dei reni, che comprendono anche le ghiandole surrenali, entrambe le foglie si uniscono, limitando la mobilità dei reni in questa direzione. Di solito i poli inferiori di una simile fusione di fogli non sono visibili.

La fissazione del rene al suo posto è effettuata da un complesso delle seguenti formazioni: 1) fascia renalis, che cresce insieme alle membrane del rene; 2) il letto muscolare del rene, formato da mm. psoas major et quadratus lumborum; 3) vasi renali che impediscono la rimozione del rene dall'aorta e dalla vena cava inferiore e infine 4) la pressione intra-addominale dovuta alla contrazione degli addominali. Con la debolezza di questo apparato di fissazione del rene, potrebbe affondare (il rene errante), che richiede un pronto orlo. Normalmente, le lunghe asce di entrambi i reni, dirette obliquamente verso l'alto e medialmente, convergono sopra i reni ad angolo aperto verso il basso. Quando i reni sono scesi, questi ultimi, essendo fissati alla linea mediana dai vasi, sono spostati verso il basso e medialmente, come se lungo la circonferenza del cerchio. Di conseguenza, i lunghi assi dei reni convergono sotto quest'ultimo con un angolo aperto verso l'alto.

La struttura del rene Una sezione longitudinale (Fig. 163, 164), eseguita attraverso il rene, mostra che il rene nel suo complesso è composto, in primo luogo, dalla cavità, il seno renale in cui si trovano le coppe e la parte superiore del bacino, e, in secondo luogo, dal reale renale sostanza adiacente al seno da tutti i lati, ad eccezione del cancello.

Il rene distingue la corteccia, o corteccia, la corteccia renis e il midollo, il midollo renale.

La sostanza corticale occupa lo strato periferico dell'organo, ha uno spessore di circa 4 mm. Il midollo è composto da formazioni a forma conica recante il nome delle piramidi renali, piramidi renales (Malpighii). Le ampie basi della piramide sono rivolte verso la superficie dell'organo e le cime verso il seno. Le cime sono unite da due o più in una elevazione arrotondata, chiamate papille, renales papillae; meno comunemente, una punta corrisponde a una singola papilla. Ci sono circa 12 papille totali in media.Ogni papilla è disseminata di piccoli fori, la foramina papillaria, attraverso la foramina papillaria l'urina viene escreta nelle parti iniziali del tratto urinario (calice). La sostanza corticale penetra tra le piramidi, separandole l'una dall'altra; Queste parti della sostanza corticale sono chiamate colanina renales. Grazie ai tubuli e vasi urinari della piramide, che si trovano in essi nella direzione in avanti, hanno un aspetto a strisce. La presenza delle piramidi riflette la struttura lobata del rene, che è caratteristica della maggior parte degli animali. Ciò è evidente dal fatto che il neonato conserva tracce della precedente divisione anche sulla superficie esterna, sulla quale sono visibili solchi (il rene solcato del feto e del neonato). In un adulto, il rene diventa liscio all'esterno, ma all'interno, anche se diverse piramidi si fondono in un capezzolo (che spiega il numero minore di capezzoli rispetto al numero di piramidi), rimane diviso in sezioni: le piramidi.

Le strisce di sostanza midollare continuano anche nella sostanza corticale, sebbene qui siano meno evidenti; costituiscono la pars radiaia della sostanza corticale, mentre gli spazi tra loro sono pars convoluta (convolutum). Pars radiata e pars convoluta sono chiamati lobulus corticalis.

Il rene è una ghiandola tubulare complessa (o meglio, escretore, organo escretore), i cui tubi sono chiamati urinari, o renali, tubuli, tubuli renali. Le estremità cieche di questi tubi nella forma di una capsula a doppia parete coprono i glomeruli dei capillari dei vasi sanguigni (Fig. 165).

Ogni glomerulo, glomerulo, si trova in una buca profonda a forma di ciotola di una capsula, una capsula glomeruli (Shumlyansky - Bowman); lo spazio tra i due fogli della capsula è la cavità di quest'ultimo, essendo l'inizio del tubulo urinario. Il glomerulo insieme alla capsula che lo circonda costituisce il corpuscolo renale, corpusculum renis (Malpighi - Shumlyansky) 1. I corpuscoli renali si trovano nella pars convoluta della corteccia, dove possono essere visti ad occhio nudo sotto forma di punti rossi. Dai globuli renali (più precisamente dalla capsula di Shumlyansky - Bowman) parte il tubulo contorto - tubulus renalis contortus (figura 166), che è già nella pars radiata della corteccia.

Quindi il tubulo scende nella piramide, gira indietro, fa un cappio per Henle e ritorna alla corteccia. La parte finale del canalicolo urinario - la parte intercalata - scorre nel dotto collettore, che riceve diversi tubuli e va in una direzione rettilinea (tubulus rencllis rectus) attraverso il pars radiata della corteccia e attraverso la piramide. Tubuli dritti si fondono gradualmente tra loro e nella forma di 15-20 condotti brevi, papillari duttali, la papillaria foramina si apre nella regione cribrosa nella parte superiore della papilla.

I globuli renali (il glomerulo e la capsula di Shumlyansky-Bowman) e il tubulo urinario che si estende dalla capsula con le sue sezioni (tubulo contorto, cappio di Henle, porzione di intercalazione) formano l'unità strutturale del rene - il nefrone, il nefrone. La funzione del nefrone è la produzione di urina. Ogni rene contiene fino a un milione di nefroni, la cui totalità costituisce la massa principale della sostanza renale. Per capire la struttura del rene e la sua unità strutturale - il nefrone - bisogna tenere presente il suo sistema circolatorio (figura 167).

L'arteria renale ha origine dall'aorta e ha un calibro molto significativo, che corrisponde alla funzione urinaria del corpo associata alla "filtrazione" del sangue.

Alla porta del rene, l'arteria renale è divisa in base alle divisioni del rene in arterie per il polo superiore, aa. polares superiori, per il fondo, aa. polare inferiori e per la parte centrale dei reni aa. Centrales. Nel parenchima del rene, queste arterie corrono tra le piramidi, cioè tra i lobi del rene, e quindi sono chiamate aa. interlobares renis. Alla base delle piramidi al confine del cervello e della sostanza corticale, formano un arco, aa. arcuatae, da cui esce la sostanza corticale aa. interlobulares. Da ciascuno a. interlobularis parte portando la nave vas afferens, che si scompone in una palla di capillari contorti, glomeruli, coperti dall'origine del tubulo urinario, capsula di Shumlyansky-Bowman. L'arteria che fuoriesce dal glomerulo, vas efferens, si rompe di nuovo in capillari, che intrecciano i canalicoli urinari e solo allora passano nelle vene. Questi ultimi accompagnano le arterie con lo stesso nome e escono dal cancello del rene con un solo tronco, v. il renale scorre in v. cava inferiore.

Il sangue venoso dalla sostanza corticale scorre prima nelle vene stellate, venulae stellatae, quindi in vv. interlobulares, che accompagnano le arterie con lo stesso nome, e in vv. arcuatae. Dal midollo vai a prendere le ariete. Dei principali affluenti v. il renalis piega il tronco della vena renale. Nell'area del seno renale, le vene si trovano anteriormente alle arterie.

Pertanto, il rene contiene due sistemi di capillari; uno connette le arterie con le vene, l'altro - di natura speciale, nella forma di un glomerulo vascolare, in cui il sangue è separato dalla cavità capsulare solo da due strati di cellule piatte: l'endotelio capillare e l'epitelio capsulare. Ciò crea condizioni favorevoli per l'isolamento dell'acqua e dei prodotti metabolici dal sangue.

I vasi linfatici del rene sono divisi in superficiali, derivanti dalle reti capillari delle membrane del rene e coprono il peritoneo, e in profondità, passando tra i lobuli del rene. All'interno dei lobuli del rene e nei glomeruli non ci sono vasi linfatici.

Entrambi i sistemi di vasi si fondono in gran parte al seno renale, si spingono oltre lungo i vasi sanguigni renali verso i nodi regionali dell'Inn. lumbales.

I nervi del rene provengono dal plesso renale associato formato dai nervi celiaci, dai rami dei gangli simpatici, dai rami del plesso solare con le fibre dei nervi vago in essi, dalle fibre afferenti dei nodi spinali inferiori e superiori del midollo spinale lombare.

Omissione del rene: sintomi e trattamento dei rimedi popolari

I reni di una persona sana si trovano sul retro del peritoneo a livello della vertebra toracica inferiore, e quella destra è a circa 1,5 cm sotto la sinistra. Questo è un indicatore della norma. Quando un rene viene lasciato cadere per più di 5 cm, iniziano il dolore e altri sintomi, che vengono spesso scambiati per la manifestazione di altre malattie.

Qual è il prolasso renale pericoloso? È possibile il trattamento di rimedi popolari?

Cause dello sviluppo

L'omissione di un rene o di una nefroptosi provoca varie cause. A riposo, l'organo filtrante è fermo, ma se il rene destro o sinistro è spostato di 1-1,5 cm durante la respirazione o il movimento, questo è normale. Un'anormalità è la riduzione del corpo di oltre 5 cm - questa è la ragione per iniziare un trattamento serio.

La fissazione dell'organo associato viene eseguita da legamenti, fascia e tessuto adiposo sottocutaneo. Se un rene è di 5 cm o più sotto l'altro, i motivi dovrebbero essere ricercati nel modo seguente:

  • rapida perdita di peso;
  • infortunio alla schiena;
  • sollevamento pesi sistematico;
  • gravidanza difficile;
  • una diminuzione del tono dei muscoli addominali;
  • anomalia congenita nella struttura del rene;
  • letto renale.

Queste sono le ragioni principali per cui un rene sta scendendo al di sotto del livello di un altro. La nefroptosi colpisce spesso le giovani donne di corporatura astenica. Le ragioni possono essere le seguenti: lavoro prolungato, gravidanze ripetute, diete espresse. Tutto questo riduce la pressione intra-addominale, provoca un calo di tono e flaccidità dei muscoli addominali.

Le cause frequenti di patologia sono lesioni e infezioni. I fasci dell'apparato renale si rompono a causa dello shock, cadono da un'altezza, forti vibrazioni. L'infezione con ridotta immunità provoca gravi conseguenze, causando cambiamenti nel tessuto connettivo.

I sintomi della malattia

È possibile determinare il prolasso del rene quando è spostato di 5 cm. Tuttavia, i sintomi caratteristici iniziano a verificarsi più tardi. Siccome la malattia procede in 3 stadi, e ciascuno ha manifestazioni specifiche.

In una fase iniziale, il rene si sposta di 5 cm verso il basso e il corpo inizia a sentirsi un terzo dopo le costole, ma al momento dell'espirazione torna al suo posto. I sintomi non appaiono ancora, ma quando il rene viene spostato di 7 cm o più, lo stiramento della capsula fasciale diventa forte, e i dolori ottusi appaiono con un rimbalzo nella parte posteriore. Sono migliorate cambiando la posizione del corpo, durante l'esercizio, e si abbassano quando una persona si sdraia e si rilassa. Se il rene destro viene omesso, il dolore e una sensazione di pesantezza sotto le costole sul lato destro saranno manifestazioni caratteristiche.

Il prolasso del rene per 5 cm e più è accompagnato da molteplici patologie:

  • inversione del rene;
  • vasi di tensione;
  • circolazione sanguigna alterata;
  • piega dell'uretere.

Tutto ciò provoca calcoli renali e processi infiammatori nel bacino. Tuttavia, questi fenomeni non si manifestano nemmeno all'inizio.
Con l'inizio della fase II, il rene affonda di 5-9 cm e i sintomi della malattia diventano più pronunciati. Una persona si lamenta di mal di schiena e quando assume una posizione verticale, la sua intensità aumenta. Durante i test nella clinica nelle urine si evidenziano eritrociti e proteine.

L'insidiosità della nefroptosi è che la malattia potrebbe non manifestarsi per molto tempo ei sintomi che si manifestano possono essere facilmente confusi con segni di appendicite, colite, colecistite. Questa informazione è particolarmente importante per le giovani donne che sono le più sensibili alla malattia.

Se un rene cade sotto, il dolore diventa pronunciato solo allo stadio II della malattia. Pertanto, nella maggior parte dei casi, le persone vengono dal medico in questo momento. I pazienti si lamentano di mal di schiena, e anche nello stomaco o nel lato, nausea e brividi. In casi abbastanza rari, la sindrome del dolore è crampi in natura, e le macchie di sangue nelle urine sono evidenti a occhio nudo. La pressione del sangue può aumentare.

La nefroptosi in stadio III è accompagnata da un aumento ancora maggiore del dolore. Allo stesso tempo, si registra una grave compromissione della funzione renale.

Nelle donne, la principale e spesso l'unica manifestazione della malattia è il costante mal di schiena quando si assume la postura eretta. Allo stesso tempo nell'addome sentì pesantezza e disagio.

Il prolasso dei reni è accompagnato da una violazione del trasporto di urina, perché c'è un'inflessione degli ureteri. L'urina trattenuta crea un ambiente favorevole per la riproduzione dei batteri, con conseguente sviluppo di pielonefrite e cistite. Sono accompagnati dai seguenti sintomi:

  • schiena e dolori allo stomaco;
  • febbre;
  • brividi;
  • urina torbida con un odore strano.

L'urina contiene calcio e ossalato, il che significa che se si ritarda, si formeranno delle pietre nel corpo. Sono accompagnati da dolore nelle zone della schiena e del bacino, vomito, sangue nelle urine, minzione dolorosa.

Se un rene si trova al di sotto del normale, diventa estremamente suscettibile al danno a causa di ferite rotte del bacino e dell'addome. Inoltre, i pazienti sono inclini alla colica renale, che può essere riconosciuta da attacchi di mal di schiena dal lato, nausea, tachicardia, una forte diminuzione della quantità di urina rilasciata.

Conseguenze e complicazioni

Il prolasso renale ha gravi conseguenze. Poiché vi sono ostacoli al normale movimento delle urine, l'apporto di sangue all'organo viene disturbato e la pressione all'interno del rene aumenta.

La patologia minaccia la trasformazione idronefrotica, così come una serie di complicazioni:

  • malattia renale;
  • ipertensione;
  • pielonefrite;
  • cistite.

Per le donne incinte, il prolasso renale è pericolosamente aumentato rischio di aborto spontaneo.

Trattamento di rimedi popolari

Tra i modi per trattare il prolasso renale, ricette isolate di medicina alternativa. Riducono il dolore e ti permettono di sbarazzarti delle complicazioni. Ma il trattamento dei rimedi popolari dovrebbe essere effettuato in combinazione con i metodi che il medico ha consigliato. Inoltre, è importante capire che mettere un organo al suo posto precedente con l'aiuto di erbe è impossibile.

Semi di piante arrostite

Se viene diagnosticata la nefroptosi, è possibile alleviare le condizioni del paziente con tali rimedi popolari come semi di lino, zucca o semi di girasole. Dovrebbero essere cosparsi di zucchero a velo e friggere in una padella senza olio. Ci sono 3 volte al giorno.

Infuso sulla scopa Kochia

Per alleviare i segni di nefroptosi, è adatta la seguente infusione. Una parte degli steli di kohii ginestra versa tre parti di acqua bollente, chiude strettamente il coperchio e insiste per mezza giornata. Quindi filtrare e bere 1 cucchiaio. l.

Bagno con un decotto di paglia d'avena

Un trattamento efficace dei rimedi popolari si basa sull'uso della paglia di avena. Un chilogrammo di ingrediente macinato in polvere viene versato in una grande casseruola, aggiungere acqua e cuocere per 1 ora a fuoco basso. Quindi raffredda il brodo a 38 gradi e prepara un bagno con lui.

Si consiglia di eseguire la procedura a giorni alterni e di riscaldare un brodo più volte.

Infuso sul guscio delle cipolle

La buccia di cipolla aiuta nella fase iniziale della nefroptosi. Innanzitutto, è necessario strofinarlo tra le mani e quindi comporre 3 cucchiai. l. e versare 1 tazza di acqua calda. Dopo mezz'ora l'infusione sarà pronta. Prendilo per 1 cucchiaino. 4 volte al giorno.

Rimedio gustoso

Il trattamento non tradizionale non è solo utile, ma anche gustoso. Puoi provare questa ricetta: 100 g di miele mescolati con 1 cucchiaio. l. burro, 1 cucchiaio. l. caffè di ghianda e 4 tuorli. Ci sono 2 cucchiai prima del pasto.

Bagno con infuso su topinambur

I bagni sessili sono ampiamente usati nel trattamento dei rimedi popolari di nefroptosi. Compresi aggiungono il topinambur. 3 cucchiai. l. foglie e fiori versano 1 litro di acqua bollente, insistono mezz'ora, aggiungono al bacino con acqua tiepida. Bagno impiega 15 minuti.

Stili di vita quando si fa cadere un rene

Se uno dei reni cade, è necessario non solo per trattare, ma anche per riconsiderare il proprio stile di vita.

Quando si raccomanda la nefroptosi:

  1. Fare ginnastica per i muscoli addominali.
  2. Mantenere un peso normale.
  3. Segui una dieta con complicazioni.
  4. Bere vitamine per l'immunità.

Lo stile di vita non richiede grandi cambiamenti. La cosa principale è controllare la dinamica del proprio peso e non permettere una deficienza del tessuto sottocutaneo, poiché in questo caso l'immunità diminuirà.

Quando è vietata la nefroptosi:

  1. Drammaticamente perdere peso.
  2. Rimani in piedi per molto tempo.
  3. Sollevare pesi
  4. Supercool.
  5. Ferire la schiena

È severamente vietato a un paziente di occupare una posizione verticale per un lungo periodo di tempo, pertanto si consiglia di sedersi. Il paziente deve eseguire almeno una volta all'anno un'ecografia dei reni e passare l'urina per l'analisi. Questo aiuterà in tempo a correggere il trattamento e prevenire le complicanze.

dieta

La dieta non deve diventare uno stile di vita del paziente con nefroptosi. Tuttavia, una dieta speciale è necessaria quando la malattia si sviluppa a causa della rapida perdita di tessuto sottocutaneo. Questo accade spesso durante il digiuno, nelle ragazze che soffrono di anoressia o nei pazienti gravemente malati.

Al paziente viene prescritta una dieta ipercalorica. A scapito di grassi e carboidrati, deve ripristinare l'integrità della capsula grassa in cui si trova il rene, nonché il turgore dei tessuti circostanti. Quando la malattia è complicata dall'insufficienza renale, è importante che il cibo contenga ingredienti facilmente digeribili che non lasciano dietro di sé molte tossine.

Terapia fisica

Nella fase iniziale della malattia, una ginnastica speciale dovrebbe diventare l'immagine vitale di una persona. Completerà il trattamento e aiuterà a rafforzare i muscoli che supportano la pressione ottimale all'interno del peritoneo. Quindi il rene è fissato nella posizione normale.

È consigliabile fare gli esercizi nella fase iniziale della malattia per prevenire un ulteriore prolasso dei reni. Tuttavia, all'inizio è importante condurre studi sull'organo nella clinica per valutare lo stato della funzione escretoria. Il medico proibirà l'esercizio fisico nel rilevare insufficienza renale, dolore acuto e malattie gravi associate.

La terapia fisica per la nefroptosi è semplice. Un paio di volte al giorno per 30 minuti si consiglia di fare i seguenti esercizi (da una posizione prona):

  1. Quando inalate le braccia di lato, all'uscita - indietro (6 ripetizioni).
  2. Sollevare le gambe dritte alternativamente (5 volte).
  3. "Camminare" sdraiato (2 minuti).
  4. Nell'inalazione, solleva il bacino, all'espirazione (5 volte).
  5. Cerchi sollevati gambe dritte (5 ripetizioni).
  6. Passaggio graduale in posizione seduta e ritorno (5 volte).

Tutti gli esercizi dovrebbero essere eseguiti lentamente, senza consentire la sovratensione. Così come i pazienti hanno raccomandato lo yoga, Pilates. Puoi fare entrambe le cose nel fitness club ea casa.

Il prolasso renale è una patologia grave che può portare a una compromissione irreversibile della funzione degli organi. Il paziente ha bisogno di un trattamento a lungo termine e di una revisione dello stile di vita. E 'necessario eseguire esercizi speciali, e per le donne di essere coinvolti in una dieta dimagrante, è importante aderire alla dieta ad alto contenuto calorico e di eliminare il deficit del tessuto sottocutaneo. È impossibile mettere un rene in atto con metodi conservativi, ma se vengono seguite le raccomandazioni, la prognosi è favorevole.

Nefroptosi renale - gradi, sintomi e trattamento del rene destro / sinistro

Transizione rapida sulla pagina

Ogni organo nel corpo umano ha una posizione specifica rispetto ad altre strutture anatomiche. E sebbene, a prima vista, sembra che lo spostamento di un elemento sia innocuo, non è sempre il caso.

Cos'è la nefroptosi?

Di tutte le malattie renali, la nefroptozosi non è la condizione più comune. È registrato nelle donne e negli uomini e il sesso più debole soffre 10 volte più spesso: 1,5% contro 0,1%.

Cos'è? La nefroptosi o un rene mobile è una condizione patologica caratterizzata da eccessiva mobilità e spostamento di questo organo rispetto alla norma fisiologica.

In una persona sana, i principali filtri del sistema urinario sono in grado di muoversi in una direzione verticale fino a 2-4 cm. Ciò si verifica quando si effettuano movimenti respiratori, sollevamento pesi. I reni reagiscono ai cambiamenti nella posizione del corpo con spostamenti minori - questo stato è normale e contribuisce anche al deflusso di urina.

Tuttavia, se il rene non ritorna in una posizione fisiologicamente corretta, possono verificarsi effetti avversi.

Cause della nefroptosi

Foto del rene di nefroptosi

Nel corpo, la posizione del rene è supportata da strutture muscolari, fascia, legamenti, la capsula grassa dell'organo stesso. Il diaframma e i muscoli creano una certa pressione intra-addominale, contribuendo passivamente alla fissazione di questi "filtri naturali".

Va notato che l'omissione o la nefroptosi del rene è più spesso osservata sulla destra. Questa condizione è spiegata da un apparato legamentoso meno sviluppato su questo lato, e anche dal fatto che l'organo si trova al di sotto - sopra di esso, "sostiene" il fegato.

Secondo le statistiche, la nefroptosi del rene sinistro è registrata nel 10% dei casi, mentre l'omissione del lato destro - nel 75% dei casi. Il restante 15% è la proporzione di condizioni patologiche bilaterali.

Poiché l'apparato muscolo-legamentoso e le capsule degli organi sono responsabili della localizzazione dei reni, i cambiamenti in queste strutture portano alla nefroptosi. Le seguenti cause di questa condizione patologica sono distinte:

  • ridotto tono muscolare;
  • lesioni e aumento dello stress;
  • capsula grassa ridotta;
  • posizione errata delle navi che passano nel peduncolo renale;
  • patologia del tessuto connettivo (legamenti).

A sua volta, ridurre il tono dei muscoli della parete addominale porta a numerose gravidanze, soprattutto multiple, o portando un feto di grandi dimensioni. Ovviamente, per questo motivo, la nefroptosi si sviluppa nelle donne. Per loro, tuttavia, una forte diminuzione del volume di una capsula grassa sullo sfondo della perdita di peso intensiva è più caratteristica.

I carichi aumentati, incluso il sollevamento pesi, la posizione prolungata in posizione eretta, l'esercizio estenuante, causano anche la nefroptosi del rene destro o entrambe le strutture. A questo proposito, la condizione patologica si sviluppa più spesso nei rappresentanti delle singole professioni:

  • pale;
  • atleti professionisti;
  • chirurghi;
  • operatori di macchine, tornitori;
  • parrucchieri.

La conservazione a lungo termine di una posizione seduta in combinazione con lo scuotimento e le vibrazioni costanti aumenta i rischi di nefroptosi nei conducenti.

Patologie del tessuto connettivo possono essere sia congenite che acquisite. Quest'ultimo può svilupparsi sullo sfondo di processi infettivi nei reni, complicato da danni ai tessuti circostanti. I disturbi congeniti includono, ad esempio, la sindrome di Ehlers-Danlos, che si manifesta con un'eccessiva elasticità del tessuto connettivo.

  • È stato dimostrato che nei pazienti con legamenti deboli e elementi del tessuto connettivo (pazienti con miopia, visceroptosi, persone con articolazioni eccessivamente mobili) la nefroptozia è più spesso registrata.

Anche gli adolescenti con peso ridotto sono a rischio per lo sviluppo di questa condizione patologica. Il periodo di crescita intensiva porta ad un netto cambiamento nelle proporzioni del corpo e, di conseguenza, nella posizione relativa degli organi interni. La mancanza di tessuto adiposo e un debole corsetto muscolare possono anche causare nefroptosi.

Gli effetti traumatici possono portare a legamenti strappati o al loro danno parziale. Inoltre, dopo un ictus o, per esempio, cade da una grande altezza, si possono formare degli ematomi interni che impediscono al corpo di assumere la sua solita posizione.

Il grado di nefroptosi del rene

Ovviamente, il grado di spostamento del rene potrebbe essere diverso. A seconda di questo, ci sono tre gradi della malattia, ognuno dei quali è caratterizzato da un certo sintomo.

Normalmente, l'arco superiore del rene destro si trova approssimativamente a livello della 12a vertebra toracica, mentre il rene sinistro è spostato verso il basso di circa 1/3 dell'altezza della destra. Gli organi sono localizzati nell'ipocondrio.

Nefroptosi 1 grado

Nel primo grado di nefroptosi, uno o entrambi i reni iniziano a farsi sentire attraverso la cavità addominale durante l'inalazione. Quando espiri, gli organi scompaiono sotto il bordo delle costole. Il bordo inferiore del rene abbassato viene spostato dalla norma per non meno di 1,5 vertebre.

Nefroptosi 2 gradi

Il secondo grado di nefroptosi è caratterizzato da un aumento di questo parametro di una quantità di 2 vertebre. Allo stesso tempo, il rene abbassato può essere sentito ben al di sotto dell'ipocondrio se il paziente è in piedi. Nella posizione supina, l'organo ritorna alla normale localizzazione.

Nefroptosi 3 gradi

Nel terzo grado, uno o entrambi i reni sono definiti sotto l'ipocondrio, indipendentemente dalla postura del paziente. In casi estremi, gli organi possono persino spostarsi nell'area pelvica. Il bordo inferiore del rene, mentre omesso da più di 3 vertebra lombare rispetto alla posizione normale.

Sintomi di nefroptosi del rene destro e sinistro in più fasi

Sintomi di nefroptosi del rene destro (foto)

Il primo stadio di omissione può essere asintomatico o avere un quadro clinico inespresso. Nefroptosi 1 grado del rene destro si manifesta con dolori deboli doloranti sulla destra. L'omissione del rene sinistro provoca un disagio simile, ma a sinistra.

Il dolore si verifica sullo sfondo di sforzo fisico, lo stress associato a tosse, starnuti. Il paziente può lamentare pesantezza allo stomaco. Nella posizione supina o sul lato in cui si trova il rene errante, il disagio scompare.

Nella seconda fase, la nefroptozite renale provoca sintomi già più luminosi. I dolori lombari crescono, iniziano a diffondersi, catturando l'area addominale. Il paziente può lamentare una perdita di appetito. Quando si colpisce il bordo del palmo nella regione lombare (un sintomo di Legumiera) aumenta il dolore. Il quadro clinico di questo grado di prolasso ricorda i sintomi dell'appendicite nella nefroptosi del rene destro.

Il terzo stadio è caratterizzato da dolore lombare rovesciato persistente, che si irradia all'inguine, allo stomaco, vengono registrati convulsioni - colica renale. Il tratto gastrointestinale del paziente è compromesso (stitichezza o feci molli sono possibili), l'ipertensione si sviluppa, raggiungendo valori molto alti (fino a 280/160 mm Hg), sono possibili disturbi mentali. Il dolore non si ferma nemmeno quando si è sdraiati.

Il dolore pelvico cronico porta alla formazione di depressione, irritabilità, insonnia. Il disagio si sviluppa a causa dello stiramento dei nervi, delle alterazioni degenerative nei tessuti.

Trattamento di nefroptozosi: farmaci, esercizi e chirurgia

Il trattamento della nefroptosi renale implica metodi conservativi e chirurgici di terapia. L'uso di droghe è indicato per alleviare i sintomi associati:

  • abbassare la pressione sanguigna;
  • ridurre il dolore;
  • fermare la moltiplicazione di microrganismi patogeni.

Trattamento conservativo

La terapia conservativa è indicata nella prima fase della nefroptosi. Il paziente deve indossare una benda speciale. Indossato mentre sdraiato, è fissato sull'espirazione e viene indossato per tutto il giorno. Di notte, il prodotto può essere rimosso.

Le bende di sartoria individuale sono ottimali, ma è possibile acquistare un prodotto finito e regolarlo in base all'appuntamento del medico. I moderni prodotti ortopedici hanno una vasta gamma di regolazioni.

Va ricordato che la benda è controindicata in quei pazienti in cui il rene è in una posizione forzata a causa di aderenze nei tessuti circostanti.

Esercizio

Un effetto positivo nella nefroptosi è dato dal massaggio dell'area addominale e dalla terapia fisica. Candidato di scienze mediche Chikharev A.V. sviluppato un complesso speciale di ginnastica terapeutica, composto da 7 esercizi. Il paziente deve eseguirli in presenza di un assistente. Disteso sul dorso, la tenaglia solleva congiuntamente e alternativamente le gambe dritte, alternativamente le ginocchia piegate.

L'assistenza esterna sarà necessaria quando il paziente si recherà al "pacing the wall". Per fare questo, deve giacere sulla schiena, appoggiarsi sui gomiti e alzare i piedi. Per qualche tempo dovresti sistemare il bacino in posizione sollevata. Make it must assistant. Si esibisce quindi scuotendo il corpo del paziente, stringendo le ginocchia.

Per gli ultimi due esercizi, il paziente si sdraia su un divano o sul letto, una sedia è incastonata nelle gambe. Il paziente mette i piedi sulla sedia e, appoggiandosi alla sua superficie, solleva il bacino. Completando il complesso Chikharev, il paziente ripete l'ultimo esercizio, ma fissa il corpo per un po 'in una posizione elevata.

Trattamento chirurgico

Con bassa efficacia della terapia conservativa, così come nelle fasi 2 e 3 della nefroptosi, è indicata la fissazione chirurgica del rene, chiamata nefropessi. La medicina moderna è sempre più utilizzata per questo scopo per la chirurgia addominale, il recupero dopo il quale richiede riposo a letto prolungato ed è irto di complicazioni.

L'attrezzatura laparoscopica è ampiamente usata oggi, quando attraverso piccole incisioni nella cavità addominale, il medico, usando manipolatori sotto il controllo di una telecamera endoscopica, fissa il rene errante alle strutture più vicine.

Pericolo di malattia

La nefroptoz in sé non causa cambiamenti patologici. Si sviluppano per la seconda volta a causa di torsione, allungamento e riduzione del lume dei vasi, sullo sfondo di stiramento dei nervi, deterioramento del flusso linfatico. Le principali complicanze della nefroptosi sono le seguenti patologie:

  • ipertensione arteriosa (secondaria);
  • idronefrosi;
  • urolitiasi;
  • pielonefrite;
  • insufficienza renale.

L'aumento della pressione sanguigna a causa del deterioramento dei reni. La diminuzione della loro capacità di filtraggio inizia a svilupparsi sullo sfondo di insufficiente afflusso di sangue e deterioramento del drenaggio linfatico.

Queste condizioni sono legate al fatto che quando il rene viene omesso, il vaso sanguigno che lo nutre diventa più sottile e diminuisce di diametro. Di conseguenza, l'apporto di sangue al corpo diventa insufficiente. Stagnazione locale dovuta a compressione o torsione della vena renale.

La nefroptosi interrompe il processo di deflusso dell'urina a causa della pronunciata flessione dell'uretere o della sua torsione. In questo contesto, i prodotti metabolici tossici si accumulano all'interno del corpo, la pelvi renale (idronefrosi) si espande e si formano le pietre (nefrolitiasi).

È noto che i microrganismi si moltiplicano rapidamente nelle urine, pertanto il suo ristagno porta a nefrite infettiva (pielonefrite). Il processo può progredire catturando la vescica, con conseguente cistite.

Sullo sfondo di una diminuzione del lume dei vasi sanguigni, si sviluppa l'ischemia organica. I processi patologici iniziano nel tessuto renale già nelle prime fasi. I cambiamenti e l'atrofia ischemica, che si sviluppano sullo sfondo dell'idronefrosi, portano all'insufficienza renale, una condizione grave che richiede un trapianto di rene o un'emodialisi regolare.

Prognosi del trattamento

La prognosi del trattamento è determinata dallo stadio della patologia. Se al primo stadio il paziente indosserà una benda, eseguirà una terapia fisica e limiterà il carico di lavoro professionale eccessivo bilanciando la dieta, le conseguenze possono essere evitate.

Allo stesso tempo, anche dopo il trattamento chirurgico degli stadi 2 e 3 della nefroptosi, il paziente avrà alterazioni degenerative nel tessuto renale, urolitiasi.

  • La terapia radicale aiuta efficacemente a far fronte solo all'ipertensione secondaria.

Posizione del rene

I reni umani si trovano nella regione lombare, su entrambi i lati della colonna vertebrale, si trovano sulla superficie interna della parete addominale. Vale la pena notare che i reni delle donne, di regola, si trovano più in basso rispetto agli organi simili nei rappresentanti del sesso più forte, l'asimmetria è circa la metà di una vertebra.

Il rene destro è abbassato rispetto alla sinistra alla stessa distanza, in medicina è considerato una norma accettabile. Il rene destro è delimitato dal fegato e al momento dell'inalazione entrambi si abbassano di un paio di centimetri

I reni sono collegati alle vene, all'uretere e alle arterie. In realtà, i reni sono un organo associato che appartiene al sistema urinario, che determina le loro funzioni più importanti. Sono coinvolti in molti processi del corpo.

Se non vi è alcuno spostamento o omissione dei reni nel corpo, allora è facile determinare la loro posizione: raddrizzare, estendere le mani con i palmi verso la parte bassa della schiena e abbassarli verso la parte inferiore della schiena in modo che i pollici siano in vita e le mignole non siano la colonna vertebrale. I palmi del cuscino sono appena sopra i reni.

aspetto

Esternamente, il rene assomiglia al fagiolo più comune che pesa circa 150-200 grammi, ha un bordo esterno e interno, così come i pali: superiore e inferiore.

I parametri approssimativi del rene sono i seguenti:
- lunghezza 12 centimetri,
- la larghezza è 6 centimetri,
- spessore 3-4 cm.

funzioni

I reni sono un organo multifunzionale. Essi dipendono dal processo metabolico o, più semplicemente, dal metabolismo, in cui è presente il supporto per il normale livello di proteine, carboidrati e lipidi. Il processo endocrino consente al corpo di secernere un ormone che è coinvolto nella ritenzione di acqua in esso.

Durante il giorno, i reni pompano sangue ad una velocità di filtrazione media di circa 1 litro al minuto.

Il fegato decompone sostanze che non sono necessarie al corpo, e i reni filtrano e rimuovono. Se calcoli il volume di biomateriale pompato dai reni al giorno, otterrai circa 200 litri di sangue, che sta subendo il processo di purificazione da scorie e vari microbi. Tutte queste sostanze nocive del rene vengono rilasciate attraverso la vescica.

Vale la pena notare che la vena renale dirige tutto il sangue purificato direttamente nel cuore umano. Ma attraverso l'uretere vengono inviate tutte le sostanze "malsane" che accompagnano l'urina. Inoltre, le sostanze nocive si dividono in solido e liquido, tuttavia, in ogni caso, il percorso hanno lo stesso, quindi il livello del fluido in uscita ed è molto significativo.

La posizione dei reni nel corpo umano

I reni umani si trovano nella regione lombare, situata su entrambi i lati della colonna vertebrale, sulla parete addominale posteriore, o meglio, per dire - sulla superficie interna della parete addominale.

Nel corpo di un uomo - i reni sono nella gamma di 11 vertebre toraciche a 3 lombari.

La posizione esatta dei reni in un uomo è diversa da quella in cui si trovano nel corpo femminile. Nelle donne, sono posizionati leggermente più in basso. L'immagine esatta dà l'immagine proposta, dove sono i reni.

Perché conoscere la posizione dei reni?

Conoscendo il luogo in cui si trovano i reni, una persona sarà in grado di determinare in modo indipendente ciò che lo infastidisce. Se questo dolore lombare doloroso è causato da sovraccarichi fisici, esercizio in palestra, la necessità di scavare un orto, o questi sono i primi sintomi della malattia renale.

Poiché i reni del corpo si trovano nella regione lombare, il dolore è localizzato nella parte bassa della schiena, che può diffondersi lungo la spina dorsale. Anche se non esiste un manuale scolastico di anatomia a portata di mano, e c'è necessariamente uno schema in cui si trovano i reni, allora Yandex può essere teso. Immagini ». Se ci sono sensazioni dolorose esattamente nel luogo in cui si trovano questi organi accoppiati, la fase successiva di autocontrollo è l'ispezione visiva della propria urina e la determinazione del suo odore.

Naturalmente, in questo caso non dovresti "andare troppo lontano". Basta digitare una parte di urine del mattino in un barattolo, di vederla "alla luce" al fine di determinare la trasparenza, la presenza di scaglie. In assenza di variazioni di colore, arrossamento e indica il sangue entra urine odore normale, dolore nella regione renale può essere il risultato di un normale dolori muscolari. In caso contrario, è necessario consultare un medico, perché il dolore è uno dei primi segni evidenti della malattia.

Sapere dove il rene, il ruolo che svolgono nel corpo, la gente prestare maggiore attenzione a questo corpo, fare un duro lavoro per l'escrezione di tutto superfluo. Essendo un urologo medico presso la reception, non male a chiedere di indicare il proprio corpo, in cui il rene per determinare in modo indipendente i segnali di pericolo precoce della malattia.

Cosa devi sapere sulla struttura dei reni?

Ogni persona sana ha due reni. Questo ti permette di riferire questi corpi alla coppia. Si trovano su entrambi i lati della colonna vertebrale. I confini dei poli renali inferiore e superiore si trovano al livello dalla terza lombare alla dodicesima vertebra toracica. In questo caso, il bordo superiore sono più vicini alla colonna vertebrale. Il rene destro è 2-3 cm sotto la sinistra.

La forma del corpo assomiglia a un fagiolo o fagiolo. I cancelli (luogo di entrata e di uscita dei vasi sanguigni, nervi, uretere dal bacino) si trovano sul lato interno e retratto del "fagiolo". Il peso di ciascun organo non supera i 200 g. All'esterno, vengono prima ricoperti con una membrana fibrosa compattata (capsula), quindi con uno strato di grasso e una fascia speciale. Quando il rene è allungato o ingrandito, la parte bassa della schiena fa male perché i recettori nervosi della capsula reagiscono in modo acuto.

Con i suoi volantini (anteriore e posteriore), la fascia si sviluppa insieme nella regione del bordo esterno. Sulla superficie interna formano un ricettacolo per le navi. Il ruolo della fascia è la fissazione del rene alla parete addominale.

Rapporto con organi vicini

L'atteggiamento verso le strutture anatomiche del corpo forma un quadro topografico degli organi interni. È importante nella diagnosi, nella chirurgia. Conoscenza ed esperienza sostituiscono il chirurgo con un'immagine 3D sullo schermo.

In relazione al peritoneo, i reni sono in contatto con le superfici anteriore e posteriore, ma sono extraperitoneali.

Anteriore al rene destro sono:

  • il fegato
  • intestino (duodenale e colon).
  • stomaco,
  • parte della milza,
  • pancreas,
  • intestino tenue e retto trasversale discendente.

Le ghiandole surrenali sono ricoperte di tessuto adiposo su entrambe le parti superiori. Sopra di loro si alzano i muscoli densi del diaframma.

Dietro la posizione dei reni è delimitata dalla parete addominale nella zona di grandi muscoli della schiena (quadrata e lombare).

Qual è il parenchima?

La parte interna dell'organo incompleto è chiamata parenchima. Consiste di tessuti che forniscono le funzioni di base dei reni nel corpo umano. Nella sezione, il parenchima renale è rappresentato da due strati:

  • abbaio: sembra più scuro, strutturalmente diviso in lobuli contenenti corpuscoli renali;
  • midollo - situato all'interno, di colore rosso vivo, è costituito da piramidi (da 8 a 18), tra loro ci sono pilastri divisori, che delimitano la parte tra di loro.

La parte stretta della piramide è diretta nella cavità (sinus), dove ognuno forma i capezzoli e 10-25 fori. Attraverso di loro l'urina viene diretta attraverso i dotti collettori in piccoli calici (fino a 10), poi in 2-3 grandi dimensioni, e quindi direttamente al collettore principale - la pelvi renale. La vescica si connette al rene uretere.

Caratteristiche dei reni durante la gravidanza

Nelle donne durante la gravidanza, l'utero allargato respinge tutti gli organi interni della cavità addominale. La crescita del carico sugli organi urinari porta alla stagnazione, all'espansione del bacino e degli ureteri. Le modifiche sono più pronunciate a destra. Dipende dal rifiuto dell'utero gravido del secondo trimestre. Di conseguenza, l'uretere destro viene premuto contro le ossa del bacino e quello sinistro si sposta anteriormente.

Di particolare importanza sono:

  • gonfiore degli ureteri, restringimento del loro lume;
  • la formazione di un angolo acuto nel punto di afflusso nella vescica.

Le caratteristiche non sono patologiche, ma contribuiscono al rischio di malattie infiammatorie dei reni, formazione di calcoli.

Unità strutturale e il suo lavoro

Nella struttura anatomica del rene umano, l'unità principale è il nefrone. Può essere facilmente rappresentato come:

  • una bobina di capillari sanguigni più sottili, coperta da una capsula, dal nome degli scienziati che l'hanno descritta - Shumlyansky-Bowman;
  • tubuli contorti;
  • tubuli dritti;
  • cicli di henle;
  • raccolta di tubi.

L'anatomia e la fisiologia dei reni sono fornite da un milione di tali formazioni.

È nel nefrone che si verifica il processo di formazione delle urine. Qui, sostanze non necessarie, prodotti di decomposizione e agenti esterni lasciano il sangue. Il supporto per l'equilibrio di sali e acqua dipende dal suo corretto funzionamento.

Durante il giorno, il volume di sangue trattato raggiunge i mille litri. Si stima che in un minuto la stessa quantità di sangue penetri negli arti inferiori e nei reni. Ma l'intensità del lavoro per unità di peso del rene è quasi 20 volte maggiore rispetto agli organi principali. Rispetto al volume minuto del ventricolo sinistro del cuore, i reni passano ¼ parte del suo carico attraverso di esso.

Il lavoro dei nefroni è regolato dai sistemi nervoso ed endocrino. La ghiandola pituitaria è considerata la ghiandola più influente.

Caratteristiche del rifornimento di sangue

L'anatomia del rene è necessariamente completata dallo studio dell'afflusso di sangue e dell'innervazione dell'organo. Le arterie renali sinistra e destra partono dall'aorta addominale. La bocca è rappresentata da rami:

  • la prima riga - segmentale, chiamata dal numero di cinque segmenti (inferiore, posteriore, medio-anteriore, anteriore-superiore, apicale);
  • seconda fila - arterie interlobari;
  • la terza fila è arcuata;
  • il quarto è interlobulare.

Interlobulare - il più sottile, forma il glomeruli del nefrone. Tra i due glomeruli si forma una rete, che si chiama "miracolosa".
Unendo i capillari formano le venule. Nello strato corticale del rene umano ci sono vene stellate, attraverso le quali il sangue scorre nei vasi interlobulari. Insieme alle arterie arcuate passa la stessa vena. Raccolgono il sangue venoso residuo dall'intero midollo. Quindi il flusso è diretto verso l'interlobar, renale e raggiunge la vena cava inferiore.

La linfa passa attraverso vasi speciali attraverso la porta renale e nei linfonodi. Secondo la loro posizione rispetto ai principali tronchi arteriosi e venosi, sono suddivisi in:

  • rene,
  • preaortalnye,
  • retrokavalnye,
  • para-aortica.

La comunicazione con il sistema nervoso viene effettuata attraverso uno speciale plesso renale, che riceve segnali dai rami del nervo vago e dei nodi paravertebrali.

Meccanismo di lavoro

Una parte del plasma sanguigno entra nella cavità glomerulare dal plesso coroideo. Insieme ad esso, sostanze organiche e inorganiche con una certa dimensione di molecole escono dal flusso sanguigno.

Il filtraggio è fornito dalla differenza di pressione nei capillari e nella capsula glomerulare. La composizione del liquido all'interno dei glomeruli è simile al plasma.

  • sali di sodio,
  • fosfati,
  • glucosio,
  • urea,
  • creatinina,
  • acido urico e suoi composti.

L'epitelio tubulare ha funzioni:

  • escrezione - alcune sostanze sono estratte dal plasma ed escrete nell'urina primaria;
  • riassorbimento - nella sezione iniziale, i prodotti utili necessari all'organismo (ad esempio glucosio, 80% di sodio e cloruri) vengono riassorbiti dal lume nel sangue e l'urea viene parzialmente trattenuta.

Dopo questa azione, la quantità di fluido all'esterno del "filtro" è solo 1/8 della quantità ricevuta nei glomeruli.

Infine, la composizione dell'urina si forma nei segmenti finali dei tubuli e nei tubuli di raccolta. Qui, il processo di assorbimento (determinazione e rimozione di sostanze chimiche nella concentrazione richiesta) è attivamente in corso.

Ruolo principale nel garantire l'attività del rene appartiene al sistema nervoso e agli organi endocrini.

Funzione renale fisiologica

La funzione escretoria più conosciuta o l'eliminazione di sostanze non necessarie legate a:

  • prodotti finali di degradazione dei tessuti e morte cellulare, un esempio sarebbero sostanze azotate (urea, creatinina, acido urico);
  • quantità in eccesso formata durante l'assorbimento nell'intestino (acqua, ormoni, vitamine, acidi organici);
  • agenti stranieri che rappresentano una minaccia per il corpo (nicotina, droghe).

Puoi selezionare i tipi:

Com'è la partecipazione allo scambio di soluzioni di sale marino?

Le soluzioni di acqua e sale sono quantitativamente distribuite in due spazi:

  • all'interno delle cellule;
  • nello strato extracellulare.

Il loro movimento va verso una maggiore pressione osmotica (aumento della concentrazione di soluti). I reni influenzano questo processo modificando la composizione degli ioni principali a causa della loro capacità di riassorbirsi dai glomeruli e dai tubuli.

Ogni giorno, ai glomeruli vengono forniti fino a 600 grammi di sodio, ma la sua escrezione è solo di pochi grammi. L'85% viene riassorbito nei tubuli iniziali. Il sodio è seguito da molecole d'acqua.

Questo processo è regolato dall'ormone surrenalico aldosterone. In sua assenza, molta sodio viene escreto nelle urine e l'iponatriemia viene rilevata nel sangue.

L'equilibrio acido-base nel corpo è supportato da una certa composizione di molecole di idrogeno e gruppi idrossilici alcalini. Questo è un sistema tampone. I reni sono in grado di rimuovere o conservare i componenti necessari e mantenere un equilibrio tra questi reagenti.

Un meccanismo simile funziona sull'assunzione di determinati alimenti. Ad esempio, l'uso di una quantità significativa di prodotti a base di carne porta ad una maggiore formazione di sostanze acide (fosfati, solfati). Pertanto, passano nelle urine e l'analisi mostrerà una composizione acida. Una dieta vegetale di vegetariani trattiene nel sangue i cationi di sodio e potassio, l'urina diventa alcalina.

L'acidosi - acidificazione del sangue - accompagna spesso cambiamenti patologici. I reni sono attivamente coinvolti nella lotta con lui da soli. Per questo:

  • gli ioni di sodio sono sostituiti da residui acidi (idrogeno, HCO3) con la partecipazione dell'enzima carbonio-idrasi, il sodio viene restituito al sangue e alcalinizzato;
  • la sintesi dell'ammonio è potenziata dagli enzimi glutaminasi e glutammato deidrogenasi;
  • insieme al fegato, viene fornita la gluconeogenesi, mediante la quale le sostanze acide (piruvato, lattato) lasciano il sangue e vengono convertite in glucosio.

Alcalinizzazione (alcalosi), al contrario, inibisce tutte le reazioni di gluconeogenesi e migliora il contenuto di piruvato e lattato.

Come sono coinvolti i reni in altri tipi di metabolismo?

I reni partecipano direttamente o indirettamente al metabolismo delle proteine, dei carboidrati e dei grassi. Sintetizzato qui:

  • renina;
  • eritropoietina;
  • chinini e prostaglandine;
  • la vitamina D è attivata3.

Attraverso queste sostanze, i reni agiscono su:

  • regolazione della pressione arteriosa;
  • scambio di fosforo e calcio;
  • coagulazione del sangue;
  • produzione e maturazione delle cellule di eritrociti.

Dalla produzione di ormone eritropoietico (fattore) dipende l'impatto sulle cellule staminali del midollo osseo e la formazione di globuli rossi - globuli rossi. Il processo si attiva quando la mancanza di ossigeno, quindi, fa parte della reazione compensatoria. Ma nel caso di inferiorità dei reni, il paziente sviluppa anemia.

Le proteine ​​sintetizzate nei reni sono componenti:

  • sistema di coagulazione;
  • fibrinolisi;
  • complementare.

La renina è prodotta da cellule glomerulari (juxtaglomerular). È un enzima proteolitico che converte l'angiotensinogeno in angiotensina-I. Inoltre, l'angiotensina II è formata da esso. Questa sostanza:

  • stimola la produzione di un ormone surrenale - aldosterone;
  • Ha un effetto vasocostrittore.

Ritardando il sodio e l'acqua, il volume del sangue aumenta e, di conseguenza, la pressione sanguigna aumenta.

In uno stato di shock, la reazione aiuta a mantenere la pressione. Sullo sfondo della malattia renale, l'ipertensione sintomatica è spesso registrata, il che è difficile da fermare.

La produzione di chinina e prostaglandine contribuisce a ridurre la pressione.

La partecipazione al metabolismo delle proteine ​​include la funzione di scindere alcuni peptidi dagli amminoacidi e conservarli nel sangue. Vengono quindi eliminati da altri organi.

Da dove prendono i reni i reni?

Numerosi compiti richiedono considerevole energia dai reni. Per ottenere ATP è necessario un buon apporto di ossigeno.

Nella reazione di sintesi di ATP sono usati:

  • acidi grassi;
  • il glucosio;
  • corpi chetonici;
  • enzimi proteolitici;
  • la possibilità di gluconeogenesi.

Dagli esempi sopra, vediamo come l'attività renale dipende dalla struttura, fornendo sangue, ricevendo "ordini" da ormoni, stimoli nervosi. Le moderne macchine per emodialisi (rene artificiale) duplicano solo alcune delle funzioni, non sono in grado di sostituire completamente l'organo.

Dove si trovano i reni?

Il rene è un organo associato che assomiglia all'aspetto di un fagiolo adulto dalle dimensioni di un pugno. Giocando il ruolo più importante, gli organi svolgono molte funzioni e fungono da filtro, un sistema di accumulo e ritiro di fluido arricchito con gli elementi di sviluppo, tossine, microbi e altre sostanze nocive. Ogni minuto i reni filtrano quasi un quarto del volume totale di sangue prodotto dal cuore nell'aorta e circa un litro di liquido. In questo caso, l'eccesso di liquidi e scorie viene escreto nelle urine e il sangue pulito viene inviato nel flusso sanguigno.

In una persona normalmente sana, i reni si trovano sulla superficie interna della parete addominale posteriore, localizzata su entrambi i lati della colonna vertebrale. Cioè, la posizione dei reni in una persona - dietro la schiena nella regione lombare. Il rene destro si trova a circa 2-3 cm sotto la sinistra, che è causato da caratteristiche anatomiche e provoca spesso lesioni patologiche nell'organo giusto. L'organo del muscolo spinale è mantenuto e protetto dal tessuto adiposo e connettivo.

È importante! Una certa mobilità di organi è possibile: un cambiamento nella posizione del corpo da verticale a orizzontale provoca un cambiamento di posizione a un livello superiore rispetto all'osso sacro. Se lo spostamento supera i 5 cm, è un segno della patologia "rene errante"

Per determinare la posizione esatta dei reni nel corpo umano consentirà i seguenti metodi:

  1. Ispezione visiva, palpazione. Mostrerà la presenza di tumori, l'omissione di organi. Il metodo è applicabile a pazienti con aggiunta di astenia o bambini - in questo caso, il bordo inferiore dell'organo destro può essere palpato a causa della sua posizione inferiore.
  2. Radiografia dell'addome. Il metodo determina la posizione dei reni e la localizzazione esatta degli organi, anche se ci sono delle deviazioni anomale dalla norma. Inoltre, il metodo ti permetterà di vedere la presenza di pietre, neoplasie, la dinamica dello sviluppo di patologie.

È importante! Raggi X con un agente di contrasto - una procedura più efficace che visualizza non solo la presenza di formazioni, ma anche la loro distribuzione

  1. Diagnosi ecografica È usato in tutti i casi in cui è necessario determinare il luogo esatto in cui si trovano i reni umani, la loro forma, dimensione e tracciare l'insorgenza di patologie per la diagnosi corretta.

Il medico può prescrivere non uno, ma diversi tipi di esami. È spesso difficile distinguere tra gli organi localizzati in modo anomalo rispetto alla colonna vertebrale e devono essere sottoposti a diverse sessioni di esame strumentale.

Nell'uomo, i reni si contrappongono ad altri organi interni, ma in sostanza sono forme isolate, poste nelle loro stesse capsule, che comunicano con i vasi e le vene. La capsula destra è a contatto con il fegato, il duodeno e il colon. L'organo sinistro in cima è leggermente coperto da una milza, dietro il colon è adiacente. La parete frontale dell'organo sinistro a contatto con lo stomaco, adiacente al pancreas e al digiuno.

È importante! La localizzazione dei reni negli uomini, donne e bambini è diversa. Negli uomini, l'organo si trova tra l'undicesima vertebra toracica e la terza lombare, la dimensione è maggiore rispetto alle donne. Nelle donne, i reni sono scesi al di sotto di quelli maschili con un mezzo richiamo, e gli organi dei bambini cambiano posizione e taglia quando si forma l'organismo. Il rene giusto "diventa sul posto" all'età di 5-7 anni, la sinistra - a 8-10 anni

Anomalie della posizione del corpo

La posizione anormale ha il nome "distopia", che accade:

  • unilaterale - solo un corpo è posizionato in modo errato;
  • croce - l'organo è spostato al contrario, quindi entrambi i reni si trovano su un lato della colonna vertebrale.

A volte c'è una fusione di organi: uno, due lati, a forma di S. Allo stesso tempo, la capsula giuntata si trova sempre in modo errato, di regola, con insorgenza nella regione pelvica.

È importante! Dimensioni di un rene standard: 11,5-12,5 cm di lunghezza, 5-6 cm di larghezza, 3-4 cm di spessore. Eventuali discrepanze sono considerate anomalie e richiedono un esame per patologia. Peso del rene normalmente sano 120-200 g

Come si fanno i reni?

La sintomatologia implicita delle malattie renali rende difficile fare una diagnosi, ma sapendo dove si trovano i reni, è necessario capire i segni della malattia. Il quadro clinico è il seguente:

  1. Affaticamento frequente Se il lavoro non è legato allo sforzo fisico, ma allo stesso tempo il paziente si sente costantemente malato, è necessario contattare il terapeuta o il nefrologo.
  2. I salti di febbre alta o di temperatura spesso parlano dell'inizio della pielonefrite, una malattia infettiva che si sviluppa in forma acuta o cronica.
  3. Problemi di minzione Frequenti sollecitazioni, sensazione di una vescica completamente vuota, cambiamento di colore, odore e quantità di urina rilasciata sono tutti segni di patologia. E se ci sono gocce di sangue nelle urine, non è possibile ritardare un appello al medico!
  4. Gonfiore. Se un sintomo compare al mattino, verso sera, o il gonfiore è già diventato permanente, dovresti consultare un medico. Di norma, le patologie renali sono caratterizzate da gonfiore dei piedi, dall'aspetto di borse sotto gli occhi, soprattutto al mattino.
  5. Dolore frequente lombare locale di diversa natura. Certamente, la colica renale è difficile da confondere con qualcos'altro - un dolore troppo intenso, che dà immediatamente un'idea precisa della ricerca di organi. Ma anche tirando il dolore opaco o dolorante può anche essere un segno di una malattia. Tirarlo è impossibile, è necessario rivolgersi al dottore.

La comparsa di uno o più segni - una ragione per consultare uno specialista.

È importante! È impossibile auto-medicare perché la distrazione dei dolori non permette di determinare esattamente quale lato dell'organo è danneggiato, è diagnosticato con metodi strumentali di esame.

Le ragioni per il verificarsi di malattie abbondano:

  • processo infiammatorio nel parenchima, nel bacino o nei glomeruli renali;
  • la presenza di cisti, formazioni;
  • bacino renale ingrossato;
  • urolitiasi;
  • cancro al rene.

Tutte le patologie in assenza di trattamento portano a processi irreversibili, il cui risultato è l'insufficienza renale. Il rischio di esiti fatali in questa malattia è estremamente alto, il che richiede un'attenta attenzione ai reni.

Avere un'idea precisa di dove si trova il rene è molto più facile riconoscere i segnali dati dall'organo. I sintomi dolorosi delle patologie sono insidiosi, possono essere scambiati per manifestazioni di pancreatite, radicolite, appendicite.

È importante! È categoricamente vietato fare bagni caldi o riscaldare la zona lombare senza la raccomandazione del medico, altrimenti il ​​quadro clinico può causare infiammazioni purulente.