Dieta per la pielonefrite

Pielonefrite

La pielonefrite è una malattia infiammatoria dei reni, che colpisce gli organi del calice e del bacino.

La pielonefrite, come tutti i processi infiammatori, può essere acuta con febbre acuta e significativa, sintomi di intossicazione e dolore nella regione lombare e cronica quando la malattia periodicamente, specialmente se la dieta non viene seguita, passa dalla fase di remissione allo stadio acuto.

Regole di base della nutrizione

L'obiettivo perseguito dalla dieta per la pielonefrite -

  • risparmiando la funzione renale, creando condizioni ottimali per il loro lavoro,
  • normalizzazione del metabolismo non solo nei reni, ma anche in altri organi interni,
  • abbassando la pressione sanguigna
  • riduzione dell'edema,
  • massima escrezione di sali, sostanze azotate e tossine dal corpo.

Secondo la tabella delle tabelle mediche secondo Pevzner, la dieta con pielonefrite corrisponde alla tabella n. 7.

La caratteristica generale del tavolo di trattamento n. 7 è una piccola restrizione delle proteine, mentre i grassi e i carboidrati corrispondono alle norme fisiologiche. Inoltre, la dieta dovrebbe essere fortificata.

La quantità giornaliera di nutrienti essenziali:

  • 400-450 grammi di carboidrati, fino a 80-90 grammi di loro. zucchero;
  • proteine ​​- 80 grammi, di cui il 50-60% dovrebbe essere animale;
  • grassi - 90-100 grammi, di cui il 25% è vegetale;
  • liquido libero a 2-3 litri.

Il contenuto calorico giornaliero del tavolo per la pielonefrite è 2400 - 2700 kcal.

Trasformazione dei prodotti alimentari

È consentita qualsiasi elaborazione di cibo. I pasti possono essere bolliti, cotti al forno, fritti (ma la tostatura è moderata), dal momento che non è il tubo digerente che soffre di pielonefrite, ma il sistema urinario. Il cibo con pielonefrite non deve essere schiacciato.

Modalità di alimentazione

Il pasto dovrebbe essere 4-5 volte al giorno, il che consente di mantenere un livello costante di nutrienti e vitamine nel corpo e facilita l'escrezione dei prodotti metabolici da parte dei reni.

Restrizione sul sale

L'infiammazione del tessuto renale nella pielonefrite porta ad alterazioni del filtraggio e delle funzioni escretorie. Cioè, il ritiro di sostanze tossiche dal corpo e la conservazione di sostanze benefiche. Gli ioni di sodio, la cui quantità in eccesso deve essere rimossa dal corpo, sono ritardati, il che porta ad edema, ipertensione e favorisce la formazione di calcoli renali.

Il cibo è preparato senza sale, a discrezione del medico, il paziente viene dato 2-6 gr. Sale per auto-salatura.

La cessazione di alcol

Quando la pielonefrite è severamente vietato bere alcolici, in quanto crea un aumento del carico sui reni, a seguito della quale viene rallentata la produzione di prodotti azotati e di altri metabolici dal corpo. Inoltre, l'alcol provoca ritenzione di liquidi nel corpo, che causa gonfiore e aggrava la malattia.

Temperatura del cibo

La temperatura del cibo è normale, 60-70 gradi. Non ci sono restrizioni sul regime di temperatura.

Prodotti di alcalinizzazione delle urine

L'ambiente acido è favorevole allo sviluppo di microrganismi patologici, quindi è necessario consumare grandi quantità di prodotti che spostano il pH dell'urina al lato alcalino (frutta, verdura, latte).

Prodotti proibiti per la pielonefrite

Una dieta con pielonefrite vieta tutti i prodotti che sono irritanti per il tratto urinario e stimolano il sistema nervoso.

Poiché la funzione escretoria dei reni è compromessa, limitano il fluido libero.

Riduci anche la quantità di proteine ​​animali (carne, pesce), perché le proteine ​​ossidano le urine.

È necessario escludere prodotti contenenti sostanze estrattive, una grande quantità di ossalato, acido urico e oli essenziali.

I carboidrati facilmente digeribili sono usati con cautela (creano un ambiente acido nelle urine, che è favorevole per la crescita dei batteri). Con lo stesso scopo limitare i legumi.

L'elenco dei prodotti vietati include:

  • ricchi brodi e zuppe da loro (carne, pesce, funghi), l'acqua dopo l'ebollizione deve essere scolata e versata nuova, portando carne e pesce alla prontezza, anche le zuppe di fagioli non sono raccomandate;
  • pane e prodotti a base di farina con aggiunta di sale;
  • varietà di pesce grasso, pesce affumicato e salato, caviale, frutti di mare;
  • carne e pesce in scatola, salsicce, salsicce, soprattutto prodotti affumicati fritti o grigliati;
  • carni grasse, fritte e in umido senza pre-ebollizione;
  • tutti i legumi, cipolle, aglio, ravanello, ravanello, acetosa e spinaci sono fonti di acido urico, verdure in scatola (salate, in salamoia, fermentate);
  • funghi in qualsiasi forma;
  • salse di carne, pesce e funghi, pepe, rafano, mostarda;
  • formaggi affettati e grassi;
  • grassi animali (strutto), oli da cucina;
  • caffè forte (naturale e istantaneo), tè forte, acqua minerale con sali di sodio, cacao;
  • cioccolato, torte, creme pasticcere, panna acida ad alto contenuto di grassi.

Prodotti consentiti

L'elenco dei prodotti approvati per la pielonefrite comprende quelli che facilitano il lavoro dei reni, alcalinizzano le urine, promuovono l'escrezione di sostanze tossiche dal corpo e hanno effetto antiallergico.

Durante la dieta, i pazienti con pielonefrite aumentano il volume di assunzione di liquidi, che irrigano le vie urinarie, rimuovono meccanicamente i microbi patogeni dai reni e rilasciano il corpo da sostanze tossiche.

Inoltre, la dieta dovrebbe essere arricchita con vitamine, il cui contenuto è aumentato da verdure fresche e frutta.

Latte e prodotti lattiero-caseari non sono solo una fonte di grassi animali, ma spostano anche il pH delle urine su un lato alcalino. Poiché la pielonefrite è spesso accompagnata da anemia (la funzione filtrante dei reni è compromessa), i prodotti che aumentano l'emoglobina sono inclusi nel menu per la pielonefrite.

L'elenco dei prodotti approvati include:

  • bevande: bevande alla frutta (soprattutto mirtillo), tè nero verde e debole, tisane, bacelli, acque minerali con un basso contenuto di sali di sodio, succhi, brodo di rosa canina;
  • Il pane di ieri senza sale, prodotti a base di pasta di lievito (pancake, pancake);
  • varietà a basso contenuto di grassi di pollame, carne e pesce dopo la pre-ebollizione;
  • zuppe di latte, brodo vegetale e cereali;
  • zucchine - hanno un effetto diuretico, zucca, patate, verdure (aneto, prezzemolo), carote, barbabietole, insalate bollite o verdure fresche;
  • uova (non più di 1 al giorno), preferibilmente omelette bollite e al vapore;
  • latte e prodotti a base di latte;
  • maccheroni, preferibilmente piccoli (vermicelli);
  • cereali, come fonti di minerali e proteine ​​vegetali (grano saraceno, avena);
  • burro non salato di verdure e panna;
  • frutta e ortaggi freschi, composte, gelatine, mousse, marmellata, miele, ghiaccioli, meloni e zucche (azione diuretica);
  • pesce bollito, fritto o al forno dopo bollitura, aspic, pesce ripieno;
  • pomodoro, panna acida, verdura, salse al latte, aceto in piccola quantità, acido citrico, vaniglia, cannella.

Il bisogno di stare

Dieta con pielonefrite facilita il lavoro dei reni malati e riduce il carico su tutti gli organi del sistema urinario.

L'effetto principale del tavolo di trattamento per l'infiammazione dei reni è l'effetto anti-infiammatorio, che facilita il decorso della malattia e accelera il recupero o l'inizio della remissione nel processo cronico.

La restrizione del sale negli alimenti contribuisce alla rimozione del fluido dal corpo, che non solo irriga le vie urinarie, ma previene anche la formazione di edema.

La conformità con il tavolo di trattamento per la pielonefrite normalizza la pressione sanguigna e l'equilibrio elettrolitico, che è la prevenzione delle complicanze della malattia.

Inoltre, una dieta con infiammazione dei reni ha un effetto desensibilizzante (antiallergico), che è particolarmente importante quando si assumono farmaci.

La nutrizione medicinale ricca di vitamine rafforza il sistema immunitario e aiuta il corpo a far fronte rapidamente alla microflora patogena.

Conseguenze di non seguire la dieta

Nel caso di trascurare la dieta con la pielonefrite, si possono sviluppare le seguenti complicanze:

  • perinefrite (infiammazione dei tessuti che circondano il rene);
  • urolitiasi;
  • fusione purulenta del rene (carbuncle o ascesso);
  • insufficienza renale;
  • shock tossico batterico;
  • sepsi (come complicazione della pielonefrite nelle violazioni maligne della dieta e dell'intero regime di trattamento).

Diagnosi dei sintomi

Scopri le tue possibili malattie e quale dottore dovresti visitare.

Cibo con pielonefrite

La dieta di pielonefrite è una direzione importante nel trattamento della malattia, poiché aiuta a ridurre il carico sui reni colpiti e reintegrare il corpo con importanti vitamine e minerali.

La pielonefrite è un processo infiammatorio nei reni di natura acuta o cronica, accompagnato da febbre intensa, mal di schiena, intossicazione generale del corpo. Varie infezioni che si sviluppano nella pelvi del lobulo renale provocano lo sviluppo di infiammazione. Può essere unilaterale, ma più spesso la sconfitta passa al secondo rene. Inizialmente si presenta in forma acuta, con sintomi gravi, diventa gradualmente cronica, alternando periodi di esacerbazione e remissione.

L'essenza del problema

Quando si esacerba la malattia, la dieta deve essere rigorosa, limitata solo ai piatti liquidi. Nella fase di remissione, la dieta può essere variata includendo altri prodotti utili.

Lo schema nutrizionale correttamente sviluppato è uno dei principali metodi di correzione dello stile di vita nelle patologie associate all'assimilazione dei nutrienti da parte dell'organismo. La terapia dietetica è il trattamento principale per le lesioni patologiche del sistema renale (in particolare la pielonefrite), le malattie del tratto gastrointestinale e il pancreas. Nel trattamento di altri disturbi (sistemi cardiovascolari ed endocrini, ecc.) E nel periodo di recupero postoperatorio, il cibo dietetico è un'aggiunta necessaria alla terapia farmacologica di base, migliorando gli effetti dei farmaci.

Regole di nutrizione nella patologia renale

La nutrizione per la pielonefrite ha lo scopo di alleviare l'attività renale attraverso:

  • massima riduzione del carico su questi organi;
  • ripristino del metabolismo di tutti gli organi;
  • pressione più bassa nei reni;
  • ridurre il gonfiore;
  • garantendo l'uscita accelerata di varie scorie e tossine dal corpo.

Quando pielonefrite rene raccomandato dieta numero 7. Il principio di base di questa dieta è di ridurre il contenuto di proteine ​​negli alimenti con il razionamento del livello di grassi e carboidrati e un aumento dell'assunzione di vitamine.

La Tabella 7 include i seguenti standard:

  1. Il contenuto calorico totale del menu per l'infiammazione renale è 2400-2700 kcal / giorno.
  2. Il numero di nutrienti necessari al giorno: 400-450 g di carboidrati, 90 g di prodotti con un contenuto di zucchero, 80 g di proteine, 90-100 g di grassi (25 g di verdure). Non meno della metà della norma giornaliera dovrebbe essere costituita da proteine ​​di origine animale. Bere fino a 2 litri di acqua.
  3. Trasformazione dei prodotti alimentari Puoi cucinare o cuocere a vapore. È consentita la frittura con oli vegetali. Il cibo non dovrebbe essere molto tagliuzzato.
  4. Modalità di alimentazione. È necessario aumentare il numero di pasti fino a 5-6 volte al giorno, ma, di conseguenza, ridurre le porzioni. La digestione di una piccola quantità di cibo facilita notevolmente il lavoro dei reni e accelera il metabolismo.
  5. Restrizione sul sale In caso di violazione della funzione escretoria dei reni di sale colpite gravemente eliminato dal corpo, accumula nei reni, provocano gonfiore e aumento della pressione sanguigna, creano condizioni favorevoli per la formazione di calcoli di organi. Con qualche miglioramento, puoi consumare 2-6 g di sale al giorno.
  6. Rifiuto di alcol. È vietato consumare bevande alcoliche a causa del fatto che l'alcol ritarda il rilascio di liquidi e causa gonfiore. La ritenzione di liquidi porta a una diminuzione del rilascio di varie tossine e aggrava la patologia.
  7. Temperatura del cibo Il cibo dovrebbe preferibilmente essere caldo. In alcuni casi, ha permesso l'uso di cibi caldi.
  8. Prodotti per sostenere il normale equilibrio delle urine alcaline. Lo spostamento dell'equilibrio acido-base dell'urina verso l'acidità porta allo sviluppo di microbi patogeni. Per normalizzare il livello di pH delle urine è necessario includere cibi alcalinizzanti nel menu - latte, frutta fresca e verdura.

Prodotti da escludere dal menu

Non puoi mangiare con pielonefrite i seguenti prodotti:

  • irritante per il sistema nervoso e la mucosa dei dotti urinari;
  • interrompere il funzionamento dei reni e rallentare il processo di escrezione di tossine, scorie e fluidi;
  • con una grande quantità di proteine, che ossida l'urina (carne, pesce);
  • con la presenza nella sua composizione di vari estratti acidi (acido ossalico e urico) e oli;
  • con carboidrati facilmente digeribili, che aumentano l'acidità, compresi i legumi (fagioli, poltiglia, fagioli).

L'elenco dei prodotti vietati include anche:

  • minestre grasse e ricche;
  • pane e prodotti salati;
  • pesce grasso, tutti i tipi di carne affumicata, pesce salato;
  • cibi in scatola, salsicce;
  • carne grassa con fritto (la carne deve essere bollita in anticipo);
  • verdure che irritano la mucosa del tratto urinario e aumentano il livello di urea (legumi, cipolle, aglio, ravanello, ravanello, acetosa e spinaci);
  • funghi;
  • spezie e condimenti, varie salse;
  • formaggi grassi;
  • lardo in qualsiasi forma, oli da cucina;
  • bevande forti (caffè, tè, cacao, acque minerali con microelementi);
  • dolci e confetteria (cioccolato, torte, torte con creme grasse e panna acida).

Prodotti consentiti

Si può mangiare con pielonefrite prodotti leggeri che non appesantiscono i reni, regolano l'equilibrio alcalino della vescica, accelerano il processo di pulizia del corpo da tossine e scorie. Viene mostrato l'uso di una grande quantità di fluido che aiuta a lavare i dotti urinari e a pulire i reni dall'infezione. La dieta dovrebbe consistere in prodotti "sani" - verdure e frutta che aumentano l'emoglobina.

Per sostenere l'equilibrio alcalino delle urine nel menu, è necessario includere latticini e prodotti a base di latte fermentato, che sono anche un fornitore di grassi animali.

Elenco dei prodotti approvati:

  • bevande alla frutta e bevande alla frutta, tè verde alla menta, tisane, gelatina, frutta appena spremuta e succhi di verdura, brodo di rosa canina, ecc.;
  • pane di un giorno senza sale, pancakes, pancake;
  • carne magra (pre-bollita);
  • zuppe di verdure, latte con aggiunta di cereali;
  • varie verdure e insalate di verdure (fresche, bollite);
  • uova di gallina (1 pc al giorno) bollite o sotto forma di omelette;
  • latte e kefir;
  • piccoli spaghetti;
  • vari cereali (grano saraceno, farina d'avena, pshenka);
  • olio di insalata di verdure e burro non salato;
  • come diuretico - cocomeri in quantità illimitate;
  • frutta e verdura;
  • mousse, marmellate, purea di frutta, gelato alla frutta;
  • pesce magro cotto in vari modi.

Qual è l'uso della dieta

Il rispetto dei principi di una corretta alimentazione è il principale componente di supporto per il trattamento e la prevenzione della pielonefrite. Come notato sopra, una dieta parsimoniosa riduce il peso della malattia renale impoverita e di tutti gli organi urinari.

Il principale effetto terapeutico della terapia dietetica è volto a rimuovere il processo infiammatorio nel corpo, alleviando i sintomi. Una corretta alimentazione contribuisce al recupero accelerato e all'insorgenza di un periodo di calma della forma cronica di patologia.

La mancanza di sale nel cibo accelera il rilascio di liquidi, che lava via scorie e tossine, previene la possibile comparsa di gonfiore e la manifestazione di ipertensione renale. La saturazione del corpo con vitamine rafforza le sue difese.

Conseguenze di non seguire la dieta

L'inosservanza del cibo dietetico è gravata da conseguenze piuttosto gravi, a cui conduce la patologia, che si aggravano gradualmente a causa di grandi carichi sui reni malati:

  • lesione infiammatoria dei tessuti renali;
  • calcoli nei reni, nella vescica e nella vescica urinaria;
  • danno e distruzione della struttura dei reni a causa dell'accumulo di pus in loro;
  • compromissione della funzionalità renale;
  • insufficienza cardiovascolare acuta (shock endotossico) causata da batteri e tossine nel sangue;
  • avvelenamento del sangue (sepsi) in forme gravi di pielonefrite purulenta.

Dieta dietetica di pazienti adulti

Menù dietetico standard di un giorno per l'infiammazione renale per gli adulti:

  1. La colazione dovrebbe essere composta da: carote grattugiate o una mela con l'aggiunta di olio d'oliva, porridge di farina d'avena, pane tostato, tè con latte.
  2. Alla seconda colazione è sufficiente bere un bicchiere di succo appena spremuto da una mela.
  3. Per il pranzo, come prima, è consigliabile cucinare la zuppa sul brodo veloce con l'aggiunta di cavolo fresco. Il secondo è sotto forma di pesce bollito (merluzzo) con contorno di grano saraceno o riso (in alternativa, pilaf di pollo dietetico), oltre a un'insalata di pomodori cetrioli e una composta di rosa canina.
  4. Nel pomeriggio, è sufficiente mangiare 5 grandi bacche di prugne o albicocche secche e bere 1 tazza di tè verde.
  5. La cena include ricotta e carote, un'insalata di cavolo tritato finemente con qualche goccia di succo di limone, un tè leggero con miele. La cena deve essere finita prima delle 18:00
  6. Al momento di coricarsi, è utile bere tè alla menta o al ribes.

Dieta per la pielonefrite nelle donne in gravidanza

nutrizione alimentare delle donne in gravidanza è leggermente diverso nella pielonefrite dalla dieta abituale per gli adulti che nella dieta dei pazienti con le mamme in attesa dovrebbe prevalere prodotti che interessano la motilità intestinale - stimolando la peristalsi intestinale e facilitare lo svuotamento (prugne fresche e albicocche secche e albicocche secche, piatti composta di rabarbaro da barbabietole e zucchine).

Per la formazione del sistema osseo del feto aumenta il consumo di prodotti con calcio (fiocchi di latte e kefir, pesce e frutti di mare, formaggi).

In stato di gravidanza con pielonefrite e cistite bisogna assolutamente bere molto. I restanti punti dietetici sono simili alle normali diete a base di rene.

Dieta dei bambini con pielonefrite

I principali prodotti per i bambini con malattia renale - il latte e il latte (yogurt, latticello, kefir), brodi e minestre, puree di verdure, cereali liquido. Bevande ai frutti di bosco, composte di frutta e succhi di frutta freschi sono molto utili e amati dai bambini.

la carne è esclusa dal menù per bambini, funghi, salumi, prodotti affumicati e marinati, spezie, cacao, spinaci e cavolfiori, cibi fritti. Tutti i piatti devono essere bolliti o in umido. Cibo frequente, in piccole porzioni.

La principale caratteristica della terapia dietetica pediatrica è l'inclusione di prodotti proteici necessari per la crescita del bambino nel menu. Si raccomanda di somministrare ai bambini alimenti che contengono proteine ​​facilmente digeribili: uova, fiocchi di latte, formaggio e panna acida a basso contenuto di grassi. Puoi dare miele, marmellata, marmellata, marmellate, marmellate. Creme, cioccolatini, dolci dovranno essere esclusi.

In generale, la dieta per la pielonefrite negli adulti (così come nei bambini) non è così severa. Il principale limite è rimuovere le ricette dei piatti salati piccanti. Altrimenti, una tale dieta guarisce e ringiovanisce il corpo, rimuovendo il carico e dando riposo a tutti gli organi dell'apparato digerente e urinario.

Dieta per la pielonefrite

La pielonefrite in medicina si riferisce al processo infiammatorio che si svolge nelle coppe e nella pelvi renale. Questa malattia si sviluppa spesso da acuta a cronica, che è accompagnata da frequenti esacerbazioni. Affinché tali periodi accadano il più raramente possibile, e una remissione a lungo termine della pielonefrite cronica introdotta, i medici raccomandano fortemente aderendo rigorosamente a diete specifiche.

I principi di base della nutrizione nella pielonefrite

Perché segui una dieta con l'infiammazione della regione renale dei reni, quali compiti risolve l'alimentazione corretta? I medici hanno raggiunto una serie di obiettivi, che vengono raggiunti attraverso la correzione della nutrizione

  • creare condizioni ottimali per il funzionamento del sistema urinario, in particolare i reni;
  • ridurre il carico sugli organi interessati dal processo infiammatorio;
  • riduzione e stabilizzazione della pressione sanguigna (sullo sfondo della pielonefrite, i suoi indicatori sono solitamente elevati);
  • riduzione dell'edema frontale e periferico;
  • miglioramento del processo di escrezione di tossine, scorie, sali e composti dell'azoto.

In caso di pielonefrite, si raccomanda di rispettare la tabella dietetica n. 7 (secondo la classificazione medica), che può essere caratterizzata in tre posizioni:

  • restrizione del cibo con contenuto proteico;
  • conservazione della quantità di grassi e carboidrati forniti nell'ambito della norma fisiologica;
  • il cibo dietetico dovrebbe essere fortificato.

Con la pielonefrite, è necessario utilizzare una certa quantità di liquido - fino a 3 litri al giorno, e questo numero include primi piatti, tè e bevande alla frutta con bevande alla frutta.

Le persone con pielonefrite diagnosticata non dovrebbero solo sapere quali prodotti possono e devono mangiare, ma quali prodotti dovrebbero essere scartati. Il fatto è che è molto importante seguire alcune regole:

  1. I pasti a dieta con pielonefrite possono essere cotti, in umido, bolliti e anche fritti - con la malattia in questione solo il sistema urinario è interessato, il tratto gastrointestinale funziona normalmente. Il cibo, a proposito, non ha bisogno di essere schiacciato - anche grandi pezzi di cibo non aumentano il carico sui reni. È vero, dovrai consultare un nutrizionista, perché quando diagnostichi le malattie degli organi dell'apparato digerente, la regola di mangiare qualsiasi preparazione non funziona.
  2. Mangiare dovrebbe essere almeno 4 volte al giorno, è meglio che il corpo sia 5 pasti al giorno. In questa modalità, il corpo sarà sempre presente con l'apporto necessario di vitamine e micro / macroelementi, ei reni avranno il tempo di elaborare i prodotti di scarto del corpo in un ritmo normale.
  3. Assicurati di limitare l'uso di sale, il cibo in generale, i medici vietano la salatura e solo i pasti pronti possono essere leggermente aggiustati a piacere. Solo bisogno di ricordare - le persone con una pielonefrite diagnosticata possono utilizzare un giorno un massimo di 6 grammi di sale. Questa limitazione è dovuta al fatto che è l'accumulo di sale nel corpo (e durante il processo infiammatorio dei reni non rimuove completamente gli ioni di sodio in eccesso dal corpo) provoca la comparsa di edema periferico e frontale, aumenta la pressione sanguigna, può causare la formazione di calcoli renali e ureteri.
  4. Il paziente deve abbandonare le bevande alcoliche e non limitarne l'uso durante le esacerbazioni, ma dimenticarle anche durante la remissione prolungata. Il fatto è che l'alcol ha solo un carico pazzesco sui reni, iniziano a lavorare lentamente e non hanno il tempo di rimuovere le tossine dal corpo. Il risultato di questa attitudine alle raccomandazioni dei medici sarà edema, aggravamento del processo infiammatorio.
  5. Una dieta per la pielonefrite non implica alcun regime specifico di temperatura per il cibo. Ma, ancora una volta, questa regola è valida solo se il paziente non ha alcuna violazione nel lavoro del sistema digestivo.
  6. È imperativo che nell'ambito della dieta sia necessario per i pazienti mangiare cibi che hanno un effetto alcalinizzante - verdure, frutta, latte. Ciò è dovuto al fatto che l'ambiente acido è considerato il più favorevole per lo sviluppo di agenti patogeni, vale a dire, sono provocatori del processo infiammatorio nella zona pelvico-pelvica renale.

Cosa non mangiare con pielonefrite

I pazienti con la malattia in questione devono limitare la quantità o eliminare completamente l'uso di quei prodotti che sono irritanti per i reni. Questi includono:

  • brodi e zuppe di carne, brodo di pesce - si tratta dei cosiddetti "primi" brodi;
  • primi piatti di legumi;
  • pesce in forma salata e affumicata;
  • eventuali varietà grasse di pesce di fiume e di mare;
  • caviale di qualsiasi pesce;
  • frutti di mare,
  • carne grassa;
  • lardo e grasso;
  • pane con sale;
  • qualsiasi prodotto di farina con aggiunta di sale;
  • funghi di qualsiasi tipo e cucinati in qualsiasi modo;
  • tè e caffè forti;
  • cioccolato;
  • confetteria (torte e torte);
  • acetosa e spinaci;
  • ravanello e ravanello;
  • cipolle e aglio;
  • salsicce e salsicce - bollite, affumicate, fritte e al forno;
  • eventuali prodotti affumicati;
  • formaggi affettati e grassi;
  • carne e pesce in scatola;
  • sottaceti e sottaceti;
  • panna acida ad alto contenuto di grassi.

Cosa puoi mangiare con la pielonefrite

Infatti, la maggior parte dei cibi usuali può essere consumata con la malattia in questione. Ad esempio, i medici raccomandano che verdure e frutta, latte e varie bevande vengano introdotte nella dieta. L'elenco di prodotti e piatti consentiti per l'uso nell'ambito della dieta a pielonefrite:

  • qualsiasi prodotto dall'impasto senza lievito, ma senza aggiunta di sale;
  • pane, preferibilmente ieri e cotto senza sale aggiunto;
  • zuppe con latte e brodi vegetali;
  • Brodo di carne e pesce "secondario" da prodotti a basso contenuto di grassi;
  • qualsiasi pollame e carne magra, tenete presente che è meglio bollirli prima di friggere e stufare;
  • tè nero debole, tè verde;
  • bevande alla frutta e decotto di rosa canina;
  • gelatina di frutta e verdura;
  • zucchine, zucca, patate;
  • qualsiasi verdura, carota e barbabietola;
  • qualsiasi insalata di verdure - sia cruda che bollita;
  • la pasta;
  • assolutamente tutti i cereali;
  • olii - vegetali e burro non salato;
  • qualsiasi salsa - pomodoro, panna acida, latte;
  • acido citrico, vanillina e cannella;
  • varie spezie e condimenti (attenzione con additivi piccanti!);
  • uova sode o omelette al vapore;
  • latte e tutti i prodotti lattiero-caseari.

Dieta per la pielonefrite nelle donne in gravidanza

Se la malattia in questione viene diagnosticata nelle donne durante la gravidanza, i nutrizionisti sviluppano una dieta leggermente diversa per loro. Si consiglia vivamente di aggiungere i seguenti prodotti e piatti al menu di una donna incinta con diagnosi di pielonefrite:

  • pollo bollito senza pelle;
  • latte intero e crema a basso contenuto di grassi;
  • ryazhenka e kefir, panna acida e yogurt con una percentuale minima di grasso;
  • dieta pane senza sale;
  • pasticceria da forno;
  • omelette al vapore, uova sode, ma non più di 2 volte a settimana;
  • pesce bollito o cotto (togliere la pelle);
  • tè nero debole con l'aggiunta di latte, bevande alla frutta, baci di frutta e verdura;
  • zucchine, melanzane, cetrioli, carote, pomodori freschi;
  • mele, pere, uva;
  • alcune spezie possono aggiungere ai piatti chiodi di garofano, prezzemolo, aneto, alloro e cannella;
  • cereali, cotto senza sale.

Se una donna con una diagnosi di pielonefrite è incinta, deve escludere dalla dieta cibi speziati, acidi, sottaceti e salati, legumi, senape, cacao, pasta frolla, acetosa, ravanelli e spinaci.

Nota: durante la gravidanza, è vietato utilizzare quasi tutti i farmaci, pertanto il processo infiammatorio nella pelvi renale dei reni deve essere "trattenuto" dalla dieta.

Cosa succede se non segui la dieta con la pielonefrite

Molti pazienti con pyelonephritis cronico, sfortunatamente, ignorano le raccomandazioni di un nutrizionista e violano costantemente la dieta prescritta. No, durante i periodi di esacerbazione del processo infiammatorio, anche i pazienti più disordinati ricordano la necessità di escludere i prodotti provocatori dal menu, ma non appena la malattia entra nella fase di remissione e tutti i sintomi pronunciati scompaiono, si rilassano. È improbabile che si rendano conto della gravità della pielonefrite, perché anche con una semplice violazione della dieta possono verificarsi le seguenti complicazioni:

  • il processo infiammatorio inizia non solo per progredire, ma anche per diffondersi ai tessuti che circondano il rene - questa condizione è chiamata paranfrite;
  • con una probabilità fino all'87%, il paziente nei reni inizierà a formare calcoli - la pielonefrite e la urolitiasi in tandem rappresentano una minaccia per la vita umana;
  • se la pielonefrite cronica registra troppo spesso periodi di esacerbazione della patologia, allora i medici cominciano a mettere un alto livello di rischio di sviluppare un carbonchio o un ascesso nei reni - si verifica letteralmente la fusione purulenta del rene;
  • i reni funzionano non solo con menomazioni, ma in una modalità inaccettabile, che come risultato può portare a insufficienza renale - una condizione che richiede cure mediche immediate, eventualmente intervento chirurgico e rimozione dell'organo interessato;
  • con una violazione permanente della dieta, le tossine si accumulano nel corpo, che può "riversarsi" in shock batterioxicico - solo gli specialisti possono rimuovere il paziente da esso.

Il trattamento della pielonefrite, che si verifica in forma cronica, è sempre lungo, i medici dicono che è impossibile recuperare completamente, ma la probabilità di una remissione a lungo termine della patologia è molto alta. Affinché il processo infiammatorio nella pelvi renale del rene fermi il suo sviluppo, è necessario non solo eseguire tutti gli appuntamenti del medico curante, sottoporsi a fisioterapia e trattamento di sanatorio-resort - è molto importante seguire la dieta e la dieta.

Yana Alexandrovna Tsygankova, revisore medico, medico generico della più alta categoria di qualificazione.

8,275 visualizzazioni totali, 2 visualizzazioni oggi

Dieta per pielonefrite cronica

Pielonefrite cronica è una delle più comuni malattie dei reni, che si verificano nelle persone di tutte le età. I reni sono coinvolti nella rimozione dei prodotti metabolici dal corpo, la nutrizione può avere un impatto diretto sul loro lavoro. Per ridurre il carico sui reni, si consiglia ai pazienti con pielonefrite cronica di seguire una certa dieta. Nonostante il fatto che le esacerbazioni della pielonefrite cronica non siano associate ad un errore nutrizionale, è necessario rispettare costantemente una certa dieta, specialmente nei casi in cui vi siano già complicazioni della malattia, come insufficienza renale cronica o ipertensione arteriosa.

Cosa puoi mangiare con la pielonefrite cronica?

Si consiglia ai pazienti di consumare pasti frazionati (4-5 volte al giorno), è preferibile cucinare i piatti cuocendo al vapore, cuocendo al forno o bollendo. Il sale è limitato a 6 g al giorno, si consiglia di salare piatti già preparati in un piatto. È consentito mangiare i seguenti prodotti:

  • carne magra e pollame, pesce (bollito, in umido, cotto senza crosta, prodotti a base di carne macinata), salsiccia cotta a dieta, prosciutto;
  • zuppe sul brodo di carne secondario, brodo vegetale, latticini e frutta;
  • prodotti lattiero-caseari (latte non superiore al 2,5% di grassi, kefir, ryazhenka, yogurt, fiocchi di latte, formaggio morbido non salato, burro non salato, ecc.), panna acida e crema sono limitati;
  • bianco (grano migliore) e pane nero, pasticcini di ieri o secchi;
  • pasta, cereali, prodotti farinacei;
  • uovo 1 pz al giorno (preferibilmente sotto forma di omelette o bollito morbido bollito);
  • verdure sia crude che bollite (ad eccezione di quelle elencate nell'elenco dei prodotti sconsigliati per l'uso nella pielonefrite cronica);
  • frutta e bacche (specialmente ribes nero, fragole, mirtilli rossi, mirtilli rossi);
  • miele, marmellata, marshmallow, marshmallows;
  • tè nero, verde e alle erbe, bevande alla frutta (soprattutto mirtillo e mirtillo rosso), spremute fresche, diluito con acqua, brodo di rosa canina, ecc.

Cosa non può mangiare con la pielonefrite?

Escluso dalla dieta:

  • carni affumicate, sottaceti, sottaceti, cibi in scatola (anche fatti in casa), condimenti, spezie, soprattutto caldi e salati;
  • funghi;
  • grassi ricchi di brodi;
  • legumi, cavoli, ravanelli, aglio, cipolla, ravanello, sedano, acetosa, spinaci, lattuga;
  • grassi refrattari (montone);
  • confetteria con creme grasse, crema;
  • fast food, patatine, cracker e altri snack con sale e spezie;
  • caffè, cioccolato, zucchero è limitato a 70 g al giorno;
  • bevande alcoliche

Dieta per esacerbazione di pyelonephritis cronico

Nella dieta con esacerbazione di pyelonephritis cronico, ci sono alcune caratteristiche. La dieta rimane quasi invariata, ma è necessario rispettare il regime di bere. Il volume di liquido bevuto al giorno dovrebbe essere di circa 2 litri. È utile bere decotti alle erbe (preparazioni a base di erbe che contengono foglie di mirtilli rossi, equiseto, achillea, frutti di ginepro, altre erbe), bevande alla frutta, in particolare mirtillo, perché ha proprietà antinfiammatorie e antisettiche, composte, tè nero debole, preferibilmente senza zucchero, acqua minerale come prescritto da un medico. È utile mangiare frutta e verdura che hanno un effetto diuretico (anguria, melone, zucchine, ecc.). L'effetto diuretico avrà una miscela di carota appena spremuta, barbabietola e succhi di cetriolo, devono prima essere diluiti con acqua e familiarizzati con controindicazioni al loro uso. Bere eccessivo è necessario per ridurre l'intossicazione del corpo durante l'esacerbazione della malattia e per lavare il tratto urinario. È necessario bere liquidi per tutto il giorno in piccole porzioni, l'ultima assunzione di liquido dovrebbe essere non più tardi di 3 ore prima di andare a dormire.

La dieta è limitata alla quantità di sale utilizzata fino a 4 g al giorno. Con ipertensione arteriosa concomitante, è necessario ridurre la sua quantità a 2 g Quando la pielonefrite diventa acuta prima della comparsa della remissione, i dolci devono essere completamente esclusi dalla dieta, poiché l'ambiente dolce favorisce la riproduzione di batteri patogeni. È anche necessario ridurre leggermente l'assunzione di grassi e proteine ​​animali.

Nel periodo di esacerbazione della malattia, si raccomanda di aumentare il consumo di latte e prodotti caseari, nonché di alimenti ricchi di potassio (albicocche secche, prugne, fichi, uvetta, verdure fresche, frutta e bacche). Ottimale durante l'esacerbazione della malattia è una dieta a base di latte vegetale, ricca di vitamine e oligoelementi necessari per rafforzare il sistema immunitario. Inoltre, si raccomanda di assumere complessi vitaminici, perché in molti casi l'esacerbazione della pielonefrite cronica è associata al deterioramento della difesa immunitaria.

Quasi salute

Cibo con pielonefrite

La malattia renale richiede una dieta speciale.

La dieta terapeutica per pyelonephritis - l'infiammazione dei reni - è molto importante

La pielonefrite è la più comune malattia infettiva dei reni nell'uomo e, per motivi fisiologici, le donne di tutte le età, i bambini e gli anziani affetti da adenoma prostatico o diabete mellito sono più spesso colpiti. Tutti i pazienti con pielonefrite (acuta o cronica) richiedono una dieta terapeutica speciale, che dipende principalmente dalle manifestazioni della malattia, dallo stadio della malattia e dai metodi di trattamento utilizzati.

Dieta per pielonefrite acuta

Nella pielonefrite acuta, si consiglia di aumentare la quantità di liquido consumato a 2 litri al giorno per le persone di età superiore ai 16 anni, 1,5 litri per i bambini di età compresa tra 8-16 anni, 1 litro per bambini 1-8 anni. Può essere debolmente preparato tè dolce, composte, bevande alla frutta, succhi diluiti con acqua, decotti di erbe diuretiche (foglie di betulla, foglie di mirtilli rossi, foglie mezzo-cadute, bacche di rovo, ecc.) E decotto di rosa canina, acqua minerale a basso contenuto di sale (Slavyanovskaya, Smirnovskaya, Naftusya, ecc.). Si consiglia inoltre di utilizzare verdure fresche e frutta, soprattutto quelle con un forte effetto diuretico: cocomeri, meloni, zucchine, cetrioli.
Gli alimenti fritti, ricchi, al forno, grassi, piccanti e salati devono essere scartati. È anche auspicabile abbandonare pane fresco, panini e altri prodotti da forno (il pane può essere usato due o tre giorni fa). In nessun caso si dovrebbero usare condimenti piccanti, spezie, cibo in scatola, bevande alcoliche, caffè. È indesiderabile mangiare agrumi, pomodori, cipolle, aglio, rafano, rafano, spezie.
Quando lo stato di salute del paziente migliora, una dieta lattiera-vegetale viene prescritta per 7-10 giorni, in cui sono inclusi necessariamente verdure fresche e frutta, composte e succhi. Limitare l'assunzione di sale a 2-3 g al giorno (il cibo non viene salato durante la cottura, solo il sale viene aggiunto ai pasti pronti). Dopo che le manifestazioni acute della malattia smettono di disturbare il paziente, nella dieta vengono introdotti pesci bolliti, carne e fiocchi di latte. Ma anche durante questo periodo sono esclusi cibi fritti, speziati, affumicati, salati e grassi, in quanto possono causare una esacerbazione del processo infiammatorio. Le restrizioni si protraggono per un anno dopo la malattia.
Dieta: 4 volte al giorno, negli intervalli ea stomaco vuoto - bere.
Più tardi nella dieta, limitano moderatamente il sale da cucina, riducono la quantità di proteine ​​e grassi e, con l'obesità concomitante, limitano significativamente i carboidrati.

Non puoi mangiare con la pielonefrite:

Brodi di carne, pesce e funghi; zuppa di acetosa, spinaci, legumi; fegato, reni, cervello; carne grassa, salsicce, carni affumicate, cibi in scatola; manzo, montone e grassi da cucina; pesce salato, caviale; formaggi salati; legumi, in particolare baccelli freschi di legumi; funghi, spinaci, acetosella, rabarbaro, cavolfiore, verdure salate e in salamoia, snack salati; cioccolato, fichi, lamponi, mirtilli rossi, agrumi; salse in carne di pesce e brodi di funghi; Pepe, senape, rafano, cacao, tè forte, caffè. Escludere completamente alcol e cibi in scatola.

Puoi mangiare con la pielonefrite:

Pane e prodotti da forno: grano e pane di segale da farina di prima e seconda scelta; vari prodotti da forno, compresa l'inclusione di crusca di frumento macinata.
Zuppe: vegetariano - borscht, zuppa di verdure, patate con aggiunta di cereali; freddo (okroshka, barbabietola rossa), latticini, frutta.
Carne e prodotti a base di carne: carni non grasse (fino a tre volte alla settimana). La carne viene bollita, dopo la bollitura viene utilizzato per preparare vari piatti stufati e al forno, i prodotti dalla massa cotoletta.
Pesce: varietà a basso contenuto di grassi (nasello, navaga, spigola, ecc.) In forma bollita. Dopo la bollitura, il pesce viene utilizzato per preparare piatti stufati e al forno.
Latte e latticini: latte, latticini - kefir, yogurt, ryazhenka; ricotta e piatti da esso; panna acida e formaggio. Piatti di ricotta molto utili con carote, mele.
Uova: un uovo al giorno, in ogni cottura.
Cereali: con moderazione tutti i cereali. Le semole di grano saraceno e avena sono particolarmente buone, in quanto contengono molte vitamine del gruppo B e fibre alimentari naturali, che normalizzano le funzioni degli organi digestivi. Numero di cereali al giorno - fino a 30 g.
Ortaggi: patate e verdure, in qualsiasi processo culinario; Alcune verdure - sempre crude.
Spuntini: insalate di verdure fresche e fermentate, frutta; pinzimonio; verdure, zucchine, caviale di melanzane.
Frutta e dolci: frutta e bacche in grandi quantità - freschi e in qualsiasi elaborazione culinaria; frutta secca; creme e gelatine al latte; marmellata, marshmallow, marmellata, miele. Quando si è in sovrappeso, i dolci sono limitati.
Salse e spezie: salse su brodo vegetale; pomodoro, panna acida, acido citrico lattico, vaniglia, cannella, alloro; aneto, prezzemolo, pepe rosso macinato a terra.
Grassi: burro e oli vegetali.
Bevande: tè, caffè leggero con latte; succhi di frutta e bacche, verdure; decotti alla frutta, alla rosa canina o alla crusca di grano, composte di frutta secca.

Cibo per pielonefrite cronica

La dieta per la pielonefrite cronica dipende in gran parte dalla reazione dell'urina (alcalina o acida). Con acido, è necessario "spostare" la reazione dell'urina al lato alcalino aumentando la quantità di prodotti alcalinizzanti. Inoltre, il cibo dovrebbe essere facilmente digeribile, ricco di vitamine e ricco di calorie. Al fine di non esporre i reni a grandi carichi, sono esclusi dalla dieta cibi speziati, spezie, bevande alcoliche, caffè, carne e pesce ricchi di brodi (vedi sopra, cosa può e non può essere consumato con pielonefrite). Il primo e il secondo piatto vengono consumati solo bolliti o in umido.
Latte e latticini, uova, pesce bollito e carne, verdure e frutta arricchiti con potassio, ferro e cobalto (ad esempio, fragole, fragole, mele, melograni) devono essere inclusi nella dieta. Puoi mangiare cereali (incluso latte), frutta e verdura, pasta.
Nella pielonefrite cronica, si raccomanda di ridurre il consumo di sale da tavola a 6-8 g al giorno o meno. Allo stesso tempo è necessario bere molto - fino a 2 litri al giorno. L'assunzione di liquidi aiuterà a sciacquare le vie urinarie, oltre a eliminare la possibilità di un'eccessiva concentrazione di urina. Limitare il fluido solo con pielonefrite con edema.

Altri articoli su questo argomento:

Dieta per la pielonefrite

Descrizione al 30 maggio 2017

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 10 giorni
  • Condizioni: 6-12 mesi
  • Costo dei prodotti: 1300-1400 rubli a settimana

Regole generali

La pielonefrite è una malattia infiammatoria del tessuto interstiziale e della pelvi renale di origine infettiva. La ragione principale della sua comparsa è Escherichia coli, Vulgar Proteus, Staphylococcus, Klebsiella, Enterococcus, Streptococcus. La penetrazione dell'infezione è possibile per via ematogena (attraverso il sangue) e per via urogenica (dall'uretra, dalla vescica e dagli ureteri). Un ruolo importante è svolto dai processi infiammatori negli organi del sistema urinario (uretrite, cistite) e sessuale (adnexite, prostatite).

Di particolare importanza sono i fattori predisponenti che interferiscono con il normale passaggio delle urine: stenosi dell'uretere, la sua atonia, il raddoppiamento degli ureteri o del bacino, la presenza di calcoli, l'adenoma prostatico. La violazione dell'urodinamica crea condizioni favorevoli per la riproduzione dei microbi e la loro promozione al bacino, l'aumento della pressione urinaria in esso e la penetrazione delle infezioni nei sistemi venoso e arterioso dei reni, e quindi nel tessuto interstiziale. Fonti di infezione ematogena sono denti cariati, foruncolosi, tonsillite cronica, mastite, criminale, osteomielite, colecistite.

Provocare una malattia può anche:

  • ipotermia;
  • svuotamento inadeguato della vescica durante la minzione, la necessità di contenerlo;
  • mancanza di igiene intima durante il sanguinamento mestruale;
  • la presenza del diabete.

Sintomi e trattamento della malattia

Lo stadio acuto è caratterizzato da dolore e sensazione di pesantezza nella regione lombare, debolezza, febbre, grave intossicazione (nausea, vomito, perdita di appetito). Il trattamento viene eseguito in ospedale, viene prescritto il riposo a letto e vengono applicati agenti antibatterici. Di solito vengono prescritti antibiotici in base ai risultati della sensibilità del microrganismo selezionato agli antibiotici. La durata del ciclo di trattamento è di due settimane.

Un aspetto importante è la corretta alimentazione del paziente. Qual è la dieta prescritta per questa malattia? Il cibo durante questo periodo dovrebbe essere delicato per i reni. I punti principali sono: l'eliminazione degli effetti irritanti sulla mucosa delle vie urinarie e l'aumento dell'escrezione urinaria.

Al fine di aumentare la diuresi, si consiglia di bere 2 litri di liquido al giorno, utilizzare prodotti e decotti di erbe che hanno effetti diuretici e anti-infiammatori (corteccia di salice, poligono, foglie di mirtillo, ortica, foglie di betulla e germogli, radice di liquirizia, erba di San Giovanni). La dieta consiste in alimenti facilmente digeribili e il suo contenuto calorico è di 3200 kcal al giorno. I primi giorni limitano le proteine ​​e il sale.

Dieta Pyelonephritis per adulti

La pielonefrite negli adulti è caratterizzata dalla durata del decorso e dal possibile esito avverso - può causare insufficienza renale cronica. Negli adulti, a causa di trattamento inadeguato o insufficiente, disturbi della dieta, assunzione di alcol, è più probabile che la malattia segua un decorso cronico. A questo proposito, dovrebbe essere prestata molta attenzione alle cure dietetiche.

La dieta include:

  • Verdure e frutta con azione diuretica (cocomeri, zucchine, cetrioli, zucca), decotti di erbe diuretiche (orsi, poligono, seta di mais, raccolta di diuretici).
  • Bevande e succhi di mirtilli e mirtilli rossi, che hanno effetti antisettici e anti-infiammatori. Le protocianidine di mirtillo hanno un effetto antimicrobico.
  • I primi giorni con pielonefrite acuta e grave intossicazione (febbre, brividi, malessere generale), è consigliabile abbandonare cibi proteici (carne e latticini) e passare a cibo vegetariano - purea di verdura e frutta, mele cotte, succhi di frutta e verdura.
  • Man mano che il processo si attenua, viene introdotta la carne magra (manzo, pollo, vitello). La quantità di proteine ​​dovrebbe essere all'interno della norma fisiologica.
  • Latte, latticini, ricotta, formaggio non salato.
  • Crusca e cereali integrali.
  • Acqua cloruro-calcio
  • Mancanza di tè verde senza zucchero.
  • Olio d'oliva

Cosa non può mangiare con questa malattia?

  • Condimenti piccanti e salse (rafano, senape, maionese, ketchup).
  • Prodotti contenenti sostanze essenziali (prezzemolo, sedano, ravanello, aglio, cipolla, basilico, ravanello).
  • Brodi concentrati ricchi di sostanze estrattive - pesce, funghi e carne.
  • Sour frutta e verdura (pomodori e succo di pomodoro, limone). L'eccezione sono i mirtilli rossi.
  • Salate, sottaceti, sottaceti.
  • Pasticceria dolce e zucchero
  • Limitare il sale a 5-10 g, se c'è un aumento di pressione - fino a 2-3 g
  • Durante l'esacerbazione, è necessario abbandonare i grassi animali (burro consentito 15 g al giorno e grassi vegetali).
  • Prodotti contenenti coloranti artificiali e alto contenuto di acido ossalico (acetosa, spinaci).
  • Bevande alcoliche, dolci gassati, tè e caffè forti.

La pielonefrite durante la gravidanza è abbastanza comune. La sua insorgenza è favorita dall'espansione del tratto urinario, che si verifica con spostamenti ormonali e compressione degli ureteri da parte dell'utero allargato. L'uretra diritta e più ampia nelle donne crea condizioni favorevoli per la penetrazione dell'infezione dall'esterno nella vescica. Durante la gravidanza, l'utero schiaccia gli ureteri e interrompe il passaggio dell'urina, rendendo più difficile svuotare la vescica, contribuendo alla riproduzione della flora patogena e alla sua distribuzione verso l'alto.

Anche nelle donne incinte, c'è atonia degli ureteri e l'espansione del bacino (la loro capacità aumenta fino a 10 volte e gli ureteri sono allungati e piegati). Tutto ciò crea le condizioni per l'apparizione del reflusso vescico-ureterale. Le donne in gravidanza con un feto multiplo, con un grande feto, con polidramnios hanno bisogno di eseguire un'analisi batteriologica delle urine una volta al mese.

È necessario trattare la pielonefrite, così come l'ospedalizzazione del paziente (anche nel caso di batteriuria asintomatica). Molti temono che il medico insista sull'uso di antibiotici, ma il loro danno è inferiore al danno derivante dalle complicanze della pielonefrite, che non viene trattata.

La dieta di una donna deve essere equilibrata e includere tutte le sostanze necessarie per il normale sviluppo del bambino.

  • Ciò implica il rifiuto di cibi grassi, fritti, speziati e salati, prodotti semilavorati, verdure in salamoia, caffè forte, funghi, condimenti, spezie e spezie, aglio, cipolle, aceto.
  • L'assunzione di sale è ridotta a 5-8 g per colpo, specialmente se si soffre di pressione alta. Ciò significa che i piatti nel processo di cottura non vengono salati e il sale nella quantità consentita viene aggiunto ai piatti finiti sul tavolo.
  • I primi giorni sono consigliati verdure crude e bollite, kefir, yogurt, ricotta a basso contenuto di grassi e piatti da esso.
  • Dopo pochi giorni, carne magra e pesce, vengono introdotti i petti di pollo.
  • Assicurati di rispettare il regime di consumo, se non consuma grandi quantità di liquidi - fino a 2,5 litri di liquidi al giorno. L'effetto terapeutico del decotto di mirtillo rosso, del tè ai reni, del tè alle foglie di mirtillo e del succo di frutta al mirtillo rosso, noto per le sue proprietà antinfiammatorie e diuretiche. Tuttavia, la medicina di erbe non sostituisce la ricezione di antibiotici, ma è effettuata in parallelo o dopo un ciclo di antibiotici.
  • È importante monitorare la funzione intestinale, dal momento che la costipazione supporta l'infiammazione nei reni. A questo proposito, è necessario mangiare cibi lassativi (barbabietola, prugne, fichi, rabarbaro fresco e composta da esso).
  • Dopo aver sofferto della malattia durante l'anno dovrebbe astenersi da condimenti piccanti, cibo salato e affumicato.

Dieta per pielonefrite renale cronica

La pielonefrite cronica scorre in onde con recidive, periodicamente esacerbate se esposte a fattori avversi (ipotermia o raffreddore). Nel periodo di esacerbazione, c'è una clinica di pyelonephritis affilato. In questo momento, il dolore alla vita, il disagio e la pesantezza in esso, derivanti dal camminare o stare in piedi per lunghi periodi, possono disturbare. Alcuni pazienti lamentano una minzione frequente (più di notte) e un aumento della pressione sanguigna, debolezza e debolezza (più al mattino), mal di testa, edema inespresso del viso e delle mani (al mattino), e si fermano entro la fine della giornata.

Il decorso latente della forma cronica della malattia è caratterizzato da sindrome urinaria isolata. In remissione, la pressione alta potrebbe essere l'unico sintomo. Ovviamente, i pazienti dovrebbero monitorare costantemente la loro dieta.

  • Dovremo limitare o abbandonare definitivamente i piatti speziati, i condimenti e le spezie.
  • Per limitare la carne affumicata e prodotti a base di pesce, piatti fritti nella dieta, almeno durante i periodi di aggravamento.
  • Poiché vi è una tendenza ad aumentare la pressione, è necessario ridurre la quantità di sale consumata a 3 g, così come abbandonare le verdure salate e in salamoia, cibo in scatola, pesce salato, carne e prodotti a base di carne.
  • Limita le verdure che hanno un effetto irritante: cipolle, aglio, ravanelli, acetosella, rafano, prezzemolo, ravanello o usale secondo il tuo benessere e osserva quali verdure causano un'esacerbazione.
  • Dare la preferenza al cibo naturale, per lo più bollito, in umido o al forno.
  • Per escludere prodotti con coloranti e conservanti, prodotti semilavorati congelati con conservanti.
  • Consumare regolarmente succhi di frutta, composte e bevande alla frutta.
  • Se non ci sono gonfiori, seguire la modalità di consumo (1-1,5 litri di liquido).
  • Non è consentito l'uso di acque minerali di sodio (saline).
  • Evitare la stitichezza Per fare questo, mangiare verdure con fibre grossolane, cereali, crusca e pane integrale.
  • Condurre corsi di prevenzione per ricevere decotti di erbe diuretiche.
  • Limitare o eliminare l'assunzione di alcol.

È importante non consentire l'ipotermia, rafforzare il sistema immunitario e non violare la dieta. Viene corretto se i sali (ossalati o fosfati) vengono rilevati nelle analisi ripetute delle urine e, di conseguenza, il pH delle urine cambia. Quando si acidifica (pH 4,6-5,8), si raccomanda la dieta n. 6 e, quando è alcalinizzato, si raccomanda la dieta n. 14.

La precipitazione dei sali di acido urico (urati) è associata ad una diminuzione del pH delle urine. Gli urati si formano a causa dell'eccessiva fornitura di purina da pesce, carne e pollame. Il trattamento più efficace in questo caso è la nomina di una dieta, come con la gotta. Prevede l'esclusione dalla dieta di fegato, brodo di carne, rene, restrizione di carne, pesce, pollame e grassi. Quando gli ossalati compaiono nelle urine, si raccomanda di ridurre il consumo di grassi e cibi ad alto contenuto di acido ossalico: acetosa, spinaci, carote, barbabietole, fagioli, patate, rabarbaro, pomodori, prezzemolo, uva rossa, fragole, arance, pompelmo, verdure a foglia verde, succo di mirtillo, cacao, fagiolini, more, fichi, uva spina, succo di lampone, tè. Dovrebbe includere nella dieta alimenti ricchi di magnesio (pane integrale, cereali), che lega gli ossalati nell'intestino e ne riduce l'assorbimento.

La perdita di sali praticamente insolubili di fosfato di calcio è osservata con uno spostamento di equilibrio in direzione alcalina. L'alcalinizzazione provoca latte e latticini, legumi, patate, bacche e frutti dolci, molte verdure (eccetto i piselli, le zucche, i funghi), così come i succhi di frutta e verdura. Pertanto, i prodotti di cui sopra dovrebbero essere esclusi e dare la preferenza a carne, pesce, uova, cereali, bacche acide (ribes rosso, mirtilli rossi), miele. In queste condizioni, al contrario, sono consentiti brodi di carne e pesce, dalle bevande - tè, caffè, brodo di rosa canina.