Nefrolitiasi dei reni

Test

Una delle più comuni malattie del sistema urinario è la nefrolitiasi. Nella mia vita, un numero enorme di persone incontra una tale diagnosi, ma pochissime persone sanno cos'è la malattia ai reni e come trattarla.

La nefrolitiasi è la deposizione di pietre nel sistema renale pelvi-pelvi. Esiste una patologia dovuta a cambiamenti nella composizione del sangue, disturbi del metabolismo del sale marino, ristagno di urina. La sconfitta può essere sia unilaterale che bilaterale. Cioè, ci può essere nefrolitiasi del rene sinistro, giusto o entrambi.

Fattori che contribuiscono allo sviluppo della malattia renale:

  • ereditarietà;
  • infezione;
  • dieta malsana;
  • vivere in regioni calde;
  • stile di vita sedentario;
  • nefroptoz (prolasso renale).

Le principali manifestazioni di nefrolitiasi

Le pietre stesse non causano sensazioni soggettive. I pazienti iniziano a lamentarsi quando insorgono complicazioni:

  • pielonefrite - mal di schiena dolorante, disturbi urinari;
  • colica renale - dolore severo, parossistico, che dà nell'inguine;
  • blocco del calcolo delle vie urinarie - ritenzione urinaria.

Cosa sono i calcoli renali?

Da cui le pietre sono nel rene, il cibo in tempo di malattia e parzialmente il trattamento dipendono da esso. Le pietre sono divise per composizione chimica in diversi tipi:

  • Ossalati: una consistenza densa con una superficie ruvida. Spesso danneggiano la mucosa, che porta al dolore e alla comparsa di sangue nelle urine. Non possono essere sciolti. Si verificano calcoli di ossalato dai sali dell'acido ossalico. L'uso di grandi quantità di dolci, muffin, verdure porta alla formazione di queste pietre.
  • Fosfati - si verificano quando uno spostamento nell'acidità dell'ambiente interno del corpo nel lato alcalino, pH superiore a 6. Queste pietre sono morbide, sciolte, ma raggiungono rapidamente grandi dimensioni. Possono essere sciolti bevendo acqua minerale o succhi acidi.
  • Struviti - sono formati dall'azione di batteri che colpiscono l'urea. Non possono essere dissolti, sono malamente suscettibili alle cure mediche, quindi, molto spesso ricorrono alla rimozione chirurgica delle concrezioni di struvite.
  • Urati - si verificano principalmente nelle malattie del sistema metabolico, per esempio nella gotta. Può anche formarsi durante la disidratazione. Tali pietre sono facili da sciogliere con acqua e farmaci ordinari. Una caratteristica distintiva degli urat è che non possono essere visti sui raggi X, pertanto l'ecografia e l'analisi delle urine vengono utilizzate per la diagnosi.

Come mangiare con la nefrolitiasi

Prima di tutto, è importante osservare il regime di bere: è consigliabile bere almeno 3 litri di acqua al giorno. Ciò ridurrà la concentrazione di urina, che ridurrà il rischio di calcolo. La restrizione dei prodotti dipende dal tipo di pietre formate:

  • Quando ossalato - ridotto consumo di latte, patate, arance e altri prodotti contenenti acido ossalico;
  • Quando uratah - limitare il cibo che stimola la formazione di acido urico - i reni, il fegato, il cervello.
  • Con i fosfati - è necessario escludere i prodotti caseari. Prova a mangiare più carne, pesce, olio.

Diagnosi di urolitiasi

Molto spesso, le pietre si trovano casualmente, ad esempio, durante l'ecografia di altri organi della cavità addominale o quando si passa l'analisi delle urine. Inoltre, spesso la diagnosi viene fatta già in caso di colica renale. La sua localizzazione dipenderà dalla posizione delle pietre: con nefrolitiasi del rene destro - dolore sul lato destro, con una lesione del rene sinistro - a sinistra, rispettivamente.

Confermare la diagnosi utilizzando i seguenti studi:

  • analisi delle urine;
  • Ultrasuoni dei reni;
  • radiografia del sistema urinario;
  • risonanza magnetica;
  • CT.

Come sbarazzarsi di nefrolitiasi

Trattamento del complesso della malattia renale. Include terapia farmacologica, dieta e riposo nel sanatorio.
Dei farmaci prescritti diuretici, antispastici, analgesici. Con certi tipi di pietre - farmaci che li dissolvono. Inoltre, sarà utile tè renale.

Se i farmaci per trattare la nefrolitiasi non funzionano, ricorrere ai seguenti metodi:

  • litotripsia - pietre da frantumazione;
  • laparoscopia;
  • chirurgia addominale.

Come finisce la malattia

La prognosi è per lo più positiva. È importante consultare un medico in tempo e non ignorare le sue raccomandazioni, attenersi a una dieta, assumere farmaci. Se non presti attenzione alla malattia, allora può portare a complicazioni. Come pielonefrite, ascesso renale e persino insufficienza renale.

Nefrolitiasi renale, trattamento e prevenzione

La nefrolitiasi è una patologia renale caratterizzata dalla formazione di pietre in essa. Il più delle volte, le pietre sono localizzate nella regione del rene coppa-bacino, così come il parenchima.

La nefrolitiasi colpisce tutte le categorie di persone, indipendentemente dall'età, ma la percentuale maggiore si applica ancora agli uomini.

Tuttavia, i calcoli renali negli uomini molto raramente provocano complicazioni, ma nel corpo femminile, al contrario, l'urolitiasi avviene raramente in forma leggera.

sintomi

La nefrolitiasi è una patologia comune dei reni. Poiché i reni svolgono le funzioni più importanti per garantire il normale funzionamento, un carico aggiuntivo sui reni non porta nulla di buono.

È per questo motivo che è importante agire immediatamente per minimizzare i danni causati dalla nefrolitiasi. Svolgere anche attività finalizzate all'eliminazione dei calcoli renali.

La nefrolitiasi molto spesso provoca processi infiammatori, che causano nausea, vomito, forte dolore e un forte aumento della temperatura corporea.

Sfortunatamente, la nefrolitiasi non è affatto innocua, come può sembrare solo. Quando esegue le forme, provoca insufficienza renale acuta, in cui i reni smettono di svolgere le loro funzioni naturali.

Per questo motivo, può verificarsi la morte.

Nella pratica medica, la nefrolitiasi unilaterale del rene è la più comune, anche se capita che un paziente abbia l'aspetto di calcoli contemporaneamente in entrambi i reni.

In questo caso, dichiarano nefrolitiasi bilaterale. Questa è una forma più complicata, un trattamento peggiore, che porta a insufficienza renale cronica. La nefrolitiasi bilaterale è rara, solo il 9-15% dei casi.

Qualunque sia la forma della nefrolitiasi, è asintomatica nelle fasi iniziali del suo sviluppo, a seguito della quale molti pazienti non sospettano nemmeno una simile patologia.

L'incapacità di eseguire il processo urinario, così come il dolore nella regione inguinale e lombare sono importanti sintomi della formazione di calcoli renali.

Nella urolitiasi, il dolore può aumentare a causa di movimenti improvvisi, poiché con tali azioni le pietre iniziano a muoversi, graffiando le pareti interne degli organi con protrusioni acute.

Come risultato di un aumento delle concrezioni, può verificarsi il blocco dei dotti urinari, con conseguente ristagno di urina, che porta anche a conseguenze indesiderabili.

motivi

Le vere ragioni che provocano il verificarsi di nefrolitiasi sono ancora difficili da nominare per i medici. Tuttavia, i fattori che favoriscono la formazione di calcoli, la medicina è stata rivelata.

Tali fattori possono differire, a seconda del tipo di pietre che si formano nei reni.

Uso incontrollato di antibiotici

In particolare, per la comparsa di urati è molto importante che l'ambiente acido prevale nei reni. Molto spesso si osserva una maggiore concentrazione di acido urico in coloro che consumano eccessivamente caffè e bevande alcoliche, carne (manzo e montone).

L'uso incontrollato di antibiotici, lassativi e diuretici aiuta a sviluppare il calcolo dell'urata.

I fosfati, al contrario, si formano a causa dell'aumentata concentrazione di terreno alcalino. Questo è inerente a coloro che preferiscono seguire la dieta vegetale più rigorosa, considerandosi un vegetariano completo.

I calcoli di ossalato, il più comune, si verificano nei reni con un consumo eccessivo di vitamina C, nonché a seguito di gravi violazioni dei processi metabolici.

Oltre ai urati, agli ossalati e ai fosfati, nei reni si possono formare calcoli di cistina, proteine ​​e carbonato, ma la loro percentuale è molto più bassa di quelli sopra elencati.

La nefrolitiasi può essere scatenata da un'eredità gravosa, nonché a causa della scarsa qualità dell'acqua, della composizione chimica del suolo.

La formazione di calcoli è migliorata in quei pazienti che conducono uno stile di vita sedentario, causando ristagno.

Qualsiasi patologia associata al ristagno di urina porta ad una concentrazione nei reni di una grande quantità di sedimento nocivo, da cui si forma prima la sabbia e poi i sassi.

Stile di vita sedentario

Anche i processi infettivi che avvengono negli organi renali sono uno dei fattori che favoriscono l'insorgenza della nefrolitiasi. Le pietre di origine infettiva sono più comuni alle donne rispetto agli uomini.

Trattamento e prevenzione

Poiché la nefrolitiasi non è un disturbo innocuo, ma comporta molte gravi violazioni, è molto importante che il paziente veda immediatamente un medico in caso di comparsa di sintomi.

Il trattamento iniziato nelle fasi iniziali è più facile ed è caratterizzato da un completamento positivo.

Il trattamento della nefrolitiasi è diviso in conservativo e chirurgico. L'assistenza conservativa è fornita solo a quei pazienti i cui calcoli renali non superano i 4 mm.

I medici raccomandano di aumentare l'uso di acqua, che contribuirà ad un buon lavaggio dei reni e della produzione di sabbia.

E se c'è una pietra, l'aumento del consumo di acqua lo "condurrà" in movimento e lo guiderà nel tratto urinario, che permetterà alla pietra di lasciare il corpo umano stesso.

Utile con la nefrolitiasi bevendo acqua di miele. Naturalmente, aspettarsi risultati rapidi è stupido, ma entro sei mesi, usando l'acqua del miele, è possibile rimuovere senza problemi le pietre esistenti.

La cura conservativa comporta l'assunzione di farmaci che consentono di sciogliere le pietre esistenti. Tuttavia, va ricordato che gli ossalati non sono suscettibili di tale dissoluzione.

Se la nefrolitiasi è accompagnata da dolore, è possibile prescrivere antidolorifici al paziente. Sarà utile ricevere antibiotici e farmaci anti-infiammatori.

Nei casi in cui la nefrolitiasi è minacciata da gravi complicanze, si raccomanda al paziente di sottoporsi a un trattamento chirurgico.

Non si dovrebbe essere particolarmente spaventati da questo, dal momento che le operazioni addominali sono rimaste nel passato. Attualmente, le pietre vengono schiacciate con un laser e quindi rimosse con successo dal corpo.

Oltre alla frantumazione laser, viene applicato con successo il trattamento a onde d'urto, il cui principio è altrettanto importante per le pietre frantumanti.

I pazienti dopo il trattamento di successo dovrebbero ricordare che la nefrolitiasi può tornare con nuove manifestazioni in qualsiasi momento, se il modo di vita e la nutrizione non sono fondamentalmente cambiati.

A causa del fatto che le pietre hanno tipi diversi, i nutrizionisti assegnano diverse diete a diversi pazienti, sulla base dei risultati di studi che indicano il tipo di formazione di calcoli nei reni.

Nefrolitiasi renale cos'è

La nefrolitiasi è una malattia abbastanza comune, che è una conseguenza della rottura dei reni dovuta alla formazione di sabbia e pietre. La malattia è curabile con il giusto approccio e il rispetto di tutte le prescrizioni dei medici, quindi non dovresti preoccuparti troppo se ti è stata diagnosticata una nefrolitiasi renale.

classificazione

Le formazioni di pietra differiscono per forma, dimensione, composizione e luogo di occorrenza. Per curare adeguatamente la nefrolitiasi, è necessario conoscere esattamente tutte le caratteristiche di queste formazioni.

La composizione chimica delle pietre:

  • Ossalato. Tali pietre sono formate da acido ossalico e calcio. Questo tipo è abbastanza comune. La ragione di questo è l'aumentato apporto di vitamina C da frutta e verdura, nonché disturbi metabolici. Inoltre, quelli a rischio sono persone che consumano grandi quantità di caffè e cioccolato. Queste pietre appartengono a una forma pericolosa, poiché sono piuttosto duri e affilati e quindi possono toccare le pareti del tessuto.
  • Urato. Questo tipo di pietre è anche abbastanza comune. La premessa è un eccesso di sale di acido urico.
  • Fosfato. Questo tipo inizia a svilupparsi con una maggiore quantità di sali di fosfato. Questo è principalmente suscettibile alle persone che aderiscono alla dieta lattiero-vegetale. Hanno una superficie piatta e liscia che non danneggia gli organi. Tuttavia, tali pietre crescono abbastanza rapidamente. Ci sono molto rari.
  • Cistina. Appare a causa di patologie genetiche.
  • Carbonato - dovuto ai sali dell'acido carbonico.
  • Proteine ​​dovute a sali, fibrina e batteri.

La forma delle pietre può essere di forme diverse. Colpisce anche i sintomi della malattia. Il più spesso sono formati solo in uno dei reni. Se le pietre si trovano in due reni contemporaneamente, il paziente riceve una diagnosi di nefrolitiasi bilaterale. Il principale pericolo della malattia è la comparsa di insufficienza renale. E questo può portare alla morte.

Il quadro clinico di nefrolitiasi

Il sintomo principale della nefrolitiasi è la colica nei reni. Osservare anche il dolore nella regione lombare, così come nell'addome e nell'inguine. Il dolore è molto forte e aumenta l'intensità durante il movimento o lo sforzo fisico. Se le pietre iniziano a lasciare i reni, si formano delle strisce di sangue nelle urine. Le pietre di tipo ossalato possono causare lesioni agli organi interni e alle vie urinarie e provocare sanguinamento. In questo caso, la minzione è piuttosto dolorosa.

5 motivi principali

In condizioni normali, i reni dissolvono con successo i sali e li espellono dal corpo insieme all'urina. Ma se una persona non segue la dieta e le sue abitudini, questo processo può essere rotto. Con un'alta concentrazione di urina, si può osservare il deterioramento della dissoluzione del sale e la formazione di sabbia e calcoli renali.

  1. Tipo di cibo Se si consumano un sacco di proteine ​​animali, grassi e cibi ad alto contenuto di acido, questo può essere un prerequisito per la rottura dei reni.
  2. Bassa escrezione di urina durante il giorno. I dati fanno parte della categoria di rischio. Ciò è dovuto alla piccola quantità di acqua, a un elevato livello di sudorazione e alla violazione della pervietà degli ureteri.
  3. La malattia è aggravata in caso di trattamento tardivo e infezione.
  4. Grave perdita di peso o diete possono anche essere una causa per la nefrolitiasi.
  5. L'ereditarietà, lo stile di vita sedentario e la qualità dell'acqua potabile non sono le ragioni principali, ma frequenti.

sintomi

Molto spesso, la nefrolitiasi si fa sentire dolore acuto nella regione lombare. Quando si muove, il disagio può raggiungere l'area inferiore dell'addome e dell'inguine. Spesso gli attacchi sono molto dolorosi. Inoltre, c'è una maggiore temperatura corporea, oltre a nausea e gonfiore.

A volte i sintomi sono lievi, il dolore può essere tollerato. Le piccole pietre sono in grado di uscire da sole, senza prendere medicine. Ma anche un piccolo dolore non scompare e può portare a gravi conseguenze.

Quando diagnosticare il sintomo principale è un aumento del numero di leucociti nel sangue. Inoltre, una radiografia è in grado di mostrare la presenza di pietre. Per chiarire la diagnosi, è necessario sottoporsi a tomografia computerizzata e urografia. Inoltre, i medici stanno esaminando gli indicatori di urina.

La nefrolitiasi dei reni è quella che è. Sintomi e trattamento

I fattori ambientali avversi, da un lato, e i fattori comportamentali con una predisposizione genetica, dall'altro, aumentano l'incidenza dei calcoli renali. Ma se in alcuni pazienti la malattia renale si manifesta con sintomi vividi, allora alcuni di loro non hanno manifestazioni. La diagnosi e il trattamento dipendono da come la funzione renale compromessa e il processo urinario. Pertanto, è importante sapere cos'è la nefrolitiasi e come affrontarla.

L'essenza della malattia

Molti composti chimici sono disciolti nelle urine. Per ciascuno di essi, esiste un livello di pH ottimale al quale non precipitano. Quando cambia, si realizzano le condizioni per la cristallizzazione e l'occorrenza dei calcoli.

Il secondo possibile meccanismo è l'eccesso di concentrazione della sostanza disciolta nelle urine. Più sali, più velocemente aumenta il calcolo. Quando l'urina diventa ricca di calcio, la pietra diventa più forte.

Aspetti clinici della urolitiasi

La nefrolitiasi renale è accompagnata dalla formazione di formazioni solide nel parenchima renale. In primo luogo, si formano piccole calcificazioni, che in seguito diventano pietre a tutti gli effetti. Sono il substrato organico della nefrolitiasi. Che cos'è questo dal punto di vista del quadro clinico?

Rene reniforme asintomatica pericolosamente graduale diminuzione della sua funzione. In questo caso, i pazienti non prestano attenzione allo stato dei reni e la loro insufficienza si forma gradualmente e progressivamente. Solo qualche volta tali pazienti annotano il mal di schiena dolorante non sempre di una certa localizzazione.

Colica renale

Questa è una sindrome che accompagna il passaggio della pietra attraverso la pelvi renale o attraverso gli ureteri. Scorre abbastanza brillantemente.

Ci sono forti dolori su un lato della vita. Tale localizzazione delle sensazioni è tipica in presenza di nefrolite (pietra) nella cavità del bacino. Per alleviare il dolore, i pazienti assumono una posizione al ginocchio-gomito. Ma la posizione dell '"embrione" allevia brevemente le condizioni del paziente. Cominciano a correre alla ricerca di una posizione che, anche per un secondo, migliorerà il benessere e allevia gli impulsi del dolore.

Quando i sintomi di nefrolitiasi di disfunzione autonomica sono realizzati quasi immediatamente. Il sistema nervoso simpatico viene attivato e la concentrazione di adrenalina aumenta nel sangue. Il cuore lavora con un carico maggiore, quindi l'impulso aumenta: i pazienti parlano di tachicardia. Nasce anche in modo riflessivo. Soprattutto se c'è una nefrolitiasi a sinistra.

La pressione sanguigna tende ad aumentare. Con prolungata esistenza di urolitiasi, il grado di ipertensione raggiunge il terzo (cioè superiore a 180/110 mm Hg). Spesso, i pazienti con un attacco acuto di colica si sentono male e vomitano. Il vomito non allevia la loro condizione, in quanto è veramente riflesso in natura.

Misure diagnostiche

Con un attacco acuto di dolore nella regione lombare o nella cavità addominale anteriore, vale la pena effettuare una diagnosi differenziale il più presto possibile. Per questo, un esame delle urine e del sangue viene valutato rapidamente (da Cito!).

La nefrolitiasi unilaterale o bilaterale è accompagnata dalla comparsa di globuli rossi nelle urine. Questa ematuria è inerente alla situazione in cui la pietra si muove lungo il tratto urinario. La condizione è un'indicazione per il ricovero in un ospedale urologico o chirurgico.

Il conteggio ematico completo riflette la presenza di un processo infiammatorio. Leucocitosi è la prova di malattie come appendicite, pancreatite o pielonefrite. Nel caso della urolitiasi, un numero maggiore di leucociti nel sangue è più probabile un'eccezione.

L'analisi biochimica determina parametri quali aspartato aminotransferasi, alanina aminotransferasi e bilirubina. Permettono di escludere la nefrolitiasi bilaterale a favore dell'epatite. L'identificazione di un elevato numero di amilasi ematiche e di diastasi nelle urine parla bene per la pancreatite.

Il metodo di ricerca ultrasonica determina la presenza di calcificazioni, pietre. L'ecografia mostra una violazione del deflusso di urina durante l'ostruzione di pietra. Ma durante l'urografia si osserva una chiara localizzazione: un esame radiografico a contrasto.

Come viene trattata la nefrolitiasi

La terapia dell'urolitiasi dipende da molti fattori. Con la colica renale, il pronto soccorso deve essere somministrato immediatamente. Consiste nell'utilizzare una piastra elettrica o altra fonte di calore. Quindi farmaci antispasmodici iniettati. Devono essere miotropici, cioè agire su strutture muscolari lisce. Questi includono No-shpu, Papaverin, Spazgan e anche Platyphyllin.

Quando la pietra è un ostacolo al normale passaggio delle urine, si verifica l'idronefrosi. Questa è una trasformazione della struttura del rene, che porta al fallimento: acuta o cronica. Il trattamento della nefrolitiasi è mirato a ripristinare il deflusso delle urine. Questo può essere fatto solo in un ospedale chirurgico o urologico. Alternativa: pietre da frantumazione o litotripsia. Onde ultrasoniche utilizzate

La rilevazione di calcoli o calcificazioni nei reni mediante ecografia senza precedenti sintomi è un'indicazione per la terapia conservativa. La nefrolitiasi usa farmaci e trattamenti non farmacologici.

La dieta mira a ridurre l'intensità del processo di formazione delle pietre. Quando la nefrolitiasi ossalata riduce l'uso di acetosa, gelosia e cacao, così come brodo forte, marinata, aspic. Si consiglia di assumere più liquidi. Lo stesso richiede nephrolithiasis di urato. Con ipertensione o insufficienza cardiaca, questa raccomandazione dovrebbe essere prudente.

Nel caso della nefrolitiasi dell'urata, la causa è una violazione del metabolismo delle purine. Il livello di acido urico nel sangue aumenta. Con la nefrolitiasi dell'urata, la dieta mira a ridurre questo particolare parametro. È necessario escludere dalla dieta cioccolato, legumi, pomodori, bevande gassate.

Con nephrolithiasis unilaterale o bilaterale, è possibile trattare con l'aiuto di tali mezzi come Blemaren, Cystone e Urotsit. Ma l'auto-ammissione può solo danneggiare. Pertanto, è necessario consultare un medico.

Nefrolitiasi: che cos'è

La domanda "nefrolitiasi renale di cosa si tratta" sta diventando sempre più comune tra le persone. In realtà, questo termine medico significa che sono state trovate dure formazioni nei reni, di cui parleremo.

Il sintomo principale della malattia renale è la presenza nella cavità del rene di formazioni cristalline - pietre. Se prendi l'intera serie di casi della malattia del sistema urogenitale, allora i casi di calcoli renali saranno un po 'meno di un terzo. Cioè, è una malattia abbastanza comune.

Secondo gli esperti, non esiste alcuna correlazione tra questa malattia e il luogo di residenza del paziente. È vero, puoi notare qualche connessione tra la malattia e gli studi sull'età mostrano che la malattia renale si verifica tra i 20 ei 45 anni. Allo stesso tempo, gli uomini ne soffrono più spesso.

Etiopatogenesi della formazione di calcoli

Anche i reni completamente sani contengono sempre sale, ma la loro concentrazione è moderata e sono facilmente escreti nelle urine. A causa di processi patogeni nel rene, si verifica uno squilibrio - la concentrazione di sale nell'urina aumenta notevolmente, la reazione delle urine cambia e i sali cessano di dissolversi. Una tale situazione è aggravata dalle infezioni del tratto urinario. Di conseguenza, il corpo non affronta la rimozione del sale dal corpo, un rene proteico si forma nel rene, che nel tempo accumula una quantità eccessiva di sale. Quindi c'è un calcolo renale, questa è la patogenesi della nefrolitiasi.

Classificazione dei calcoli renali

Per prescrivere il trattamento della malattia renale, il medico esamina prima l'organo in dettaglio e verifica se ci sono calcoli renali. Durante lo studio, il medico scopre la dimensione, la forma, il numero di pietre. Molto spesso, nel rene ci sono da 2 a 4 pietre, ma succede che possono essere contate più di una dozzina e persino centinaia.

Nella loro forma, i calcoli renali sono molto diversi: ovali e taglienti, corallo, liscio e ruvido, duro e morbido.

Ma soprattutto l'attenzione è rivolta alla composizione chimica della pietra. Dipende da cosa continuerà a fare il dottore. Considerare brevemente i principali tipi chimici di calcoli renali.

  • gli ossalati sono formati da sali di acido ossalico;
  • gli urati derivano dai sali di acido urico;
  • carbonati - dai sali dell'acido carbonico;
  • fosfati - dai sali dell'acido fosforico;
  • cistina - da cistina (con una rara malattia ereditaria - cistinuria);
  • proteina - da fibrina, batteri e sali.

Secondo le statistiche, gli ossalati sono i più comuni. In 8 casi su 10 di urolitiasi, dobbiamo affrontare questo tipo di calcoli. Al secondo posto, per evento, gli urati sono da 5 a 15 casi su cento. Fosfati: da 5 a 8 casi su 100. I restanti tipi di calcoli renali sono estremamente rari.

Diagnosi della malattia renale

Il primo passo nella diagnosi di un paziente con sospetta malattia renale è un sondaggio. Il medico chiede al paziente tutti i sintomi che potrebbe notare, chiarisce se il paziente ha notato impurità nel sangue nelle urine, dolore nella parte bassa della schiena, se aveva calcoli renali, ecc.

Nella fase successiva della diagnosi, il medico prescrive test di laboratorio. Questi sono principalmente esami del sangue. Ad esempio, un esame del sangue clinico può mostrare la presenza di un'infezione associata e un esame del sangue biochimico mostrerà sicuramente la concentrazione di calcio, acido urico, fosforo inorganico e magnesio nel sangue. Una quantità eccessiva di queste sostanze può indicare un disturbo metabolico nel corpo.

Allo stesso tempo, i test delle urine vengono eseguiti senza fallire. In primo luogo, l'analisi generale delle urine per la rilevazione di globuli rossi, leucociti, cristalli di sale, batteri. In secondo luogo, i test urinari di Nechiporenko, Addis-Kakovsky, Amburzhe e altri, in terzo luogo, la coltura delle urine sulla flora batterica. E l'ultima, ma non meno importante, analisi biochimica delle urine, che determina i sali e gli amminoacidi nelle urine.

La diagnostica strumentale include:

  • esame ecografico dei reni;
  • radiografia generale e di contrasto;
  • tomografia computerizzata e risonanza magnetica;
  • cistoscopia;
  • radioisotopo nephroscintigraphy.

Il più semplice, il più accessibile, ma allo stesso tempo uno dei metodi di ricerca più informativi è l'ultrasuono. Tuttavia, nel corso di questo studio, il medico può valutare la presenza, la posizione, le dimensioni, ecc. solo pietra situata direttamente nel rene. Se la pietra è negli ureteri, allora un esame ecografico non lo rileverà a causa della difficoltà di accesso allo spazio retroperitoneale.

I raggi X sono molto istruttivi per la diagnosi dei calcoli renali. Di regola, prima fai una radiografia. Se questa immagine non mostra nulla, ma tutti gli altri sintomi di nefrolitiasi indicano la presenza di calcoli, il medico prescrive una radiografia a contrasto dei reni.

Nel corso di questo studio, il contrasto viene somministrato per via endovenosa al paziente e quindi vengono prese le radiografie. Nell'immagine le pietre appaiono come difetti nella cavità renale. La radiografia a contrasto fornisce informazioni complete sulla presenza o meno di calcoli renali, forma, dimensioni, numero e posizione (se rilevati). Tuttavia, questo tipo di diagnostica strumentale non può essere definito universale. Il fatto è che alcuni calcoli renali possono essere "invisibili" o negativi ai raggi X. Questi sono, in particolare, urati e pietre di cistina.

I metodi diagnostici più accurati, ma allo stesso tempo abbastanza costosi e difficili da raggiungere, sono calcolati e la risonanza magnetica. Nel contesto della diagnosi di malattia renale, questi tipi di studi sono importanti per determinare la presenza di calcoli negativi ai raggi X, così come la diagnosi differenziale di questa malattia con altre malattie.

Se sospetti una pietra nell'uretere, il medico di solito prescrive una procedura così economica e conveniente come la cistoscopia. Tuttavia, a parte un caso specifico, questo metodo di ricerca non ha molta importanza.

La nefroscintigrafia radioisotopica comporta la somministrazione endovenosa di un radiofarmaco al paziente, che viene escreto dai reni. Di conseguenza, durante la successiva scansione del corpo, il medico può valutare la sua funzionalità.

sintomi

L'uomo è completamente ignaro di vivere ogni giorno nel solito ritmo, mentre i suoi reni sono tranquillamente lapidati. Non appena diventano troppo grandi o iniziano a scendere le vie urinarie, tutto può accadere al paziente. Inizialmente, questi sono dolori taglienti e lancinanti che si concentrano sulla linea lombare nella posizione dell'organo. Più lontano la spiacevole sensazione può estendersi al di sotto e raggiungere anche l'inguine. Il solito processo di minzione è disturbato, l'urina cambia, il suo colore e la sua quantità, una sensazione di disagio appare durante e dopo di essa.

Diagnosi differenziale dei calcoli renali

A volte un medico può incontrare serie difficoltà nel fare una diagnosi a causa dell'ambiguità dei sintomi descritti dal paziente. Molto spesso, in pratica, stiamo parlando di colica renale. La natura acuta e angusta del dolore spesso confonde i medici. Soprattutto quando non ci sono altri sintomi che indicano chiaramente problemi renali.

Pertanto, questa condizione è spesso confusa con un certo numero di condizioni chirurgiche acute: appendicite acuta; malattia da calcoli biliari; colecistite acuta; ostruzione intestinale; pancreatite acuta; perforazione di ulcere gastriche, ecc.

Complicazioni renali

Chiamando la diagnosi di nefrolitiasi bilaterale, il medico indica la formazione di calcoli contemporaneamente in entrambe le parti di questo organo associato. Nell'area colpita ci sono persone nel segmento di età da 20 a 50 anni. Molto spesso le pietre qui sono di tipo corallo. Una persona non può trovare immediatamente una deviazione in se stesso, quindi vive ancora a lungo con un problema di birrificio. Nel tempo, le pietre causano dolore spontaneo e non producono praticamente urina, nonostante il volume di liquido bevuto.

Con un trattamento inadeguato, i calcoli renali possono causare molte complicazioni spiacevoli e persino pericolose.

Tra questi, in particolare, cistite, uretrite, idro-o pyonephrosis, pyelonephritis calculous, insufficienza renale cronica, necrosis delle papille renali, eccetera.

Metodi di trattamento

Per quanto riguarda il trattamento non chirurgico, si può affermare che ciò è possibile non per ogni situazione, ma con una dimensione di calcolo fino a 4 millimetri.

Rafforza la tua attività fisica, inizia a correre, salta, aumenta l'assunzione di liquidi a 2 litri al giorno. Dopo tali azioni, la pietra stessa può iniziare a muoversi e uscire completamente.

Puoi bere l'acqua del miele a stomaco vuoto. Per fare questo, sciogliere 2 cucchiaini di componente dolce (naturale e preferibilmente scuro) in un bicchiere d'acqua. Questo non è un trattamento rapido, potrebbe anche richiedere un anno e mezzo. Ma le pietre gradualmente e senza intoppi lasciano il tuo corpo.

Conosciuto per la sua efficacia del tè alla buccia di mela per il trattamento della nefrolitiasi. Bere più volte al giorno per diversi mesi di seguito. Utilizzare sia la buccia fresca che secca. Per comodità, può essere schiacciato.

dieta

Il tipo di pietre determina non solo il trattamento richiesto, la dieta per nefrolitiasi renale dipende da esso. La raccomandazione generale si applica solo al regime di bere, che dovrebbe aumentare a 3 litri di acqua al giorno. Devi bere spesso e un bicchiere ciascuno. Non puoi sovraccaricare i reni bevendo una volta un litro di liquido. Distribuisci l'intero volume a certe ore e non dimenticare di osservarlo. Di notte, è anche meglio bere un po 'd'acqua semplice, in modo da non permettere all'urina di concentrarsi e contribuire allo sviluppo dei problemi.

Prevenzione della malattia renale

Poiché la malattia renale è una malattia polietiologica, le raccomandazioni per la sua prevenzione sono molto generali. Allo stesso tempo, questi suggerimenti offrono uno stile di vita sano, che di per sé è molto positivo.

Quindi, per evitare la malattia sopra descritta, i medici raccomandano fortemente un'alimentazione corretta, controllo del peso, trattamento tempestivo di qualsiasi malattia infiammatoria del sistema urogenitale.

Una raccomandazione importante per le donne che regolano il peso con diete. Qualsiasi dieta a lungo termine, compresa la prescrizione di un medico in presenza di calcoli renali, strettamente limitante alcuni gruppi di alimenti, può essere seguita per non più di 2 mesi. Il prolungamento di una tale dieta può portare a un cambiamento nella reazione delle urine, che può portare alla formazione di calcoli.

La prevenzione di eventuali malattie renali comporta frequenti e abbondanti bevute. I medici raccomandano di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, e nella stagione calda e con uno sforzo fisico intenso, il tasso di bere sarà di almeno 3 litri di liquido. Questa buona abitudine non consentirà un'alta concentrazione di urina e sarà riassicurata contro eventuali malattie renali.

Per prevenire vari tipi di complicazioni, i medici consigliano vivamente il tempo di trattare le malattie infettive del sistema urinario. Ciò che può essere completato, anche se con una spiacevole assunzione di antibiotico e urosettico, non dovrebbe essere completato con calcoli nei reni. Pertanto, il rispetto per la loro salute, principalmente nell'interesse del paziente. In questo contesto, esami medici sporadici e test non sono un grosso problema. Molte delle malattie riscontrate nelle prime fasi possono essere rapidamente localizzate e curate senza conseguenze.

Ad esempio, una variazione del pH delle urine inferiore a 5 o superiore a 7,5 indica un aumento del rischio di formazione di calcoli renali. Normalizzare la reazione dell'urina consentirà una dieta del medico appositamente selezionata. Tra le raccomandazioni generali notiamo la nocività del consumo, estremamente popolare nella nostra cultura, i decotti a base di carne, pesce e funghi e, più semplicemente, le zuppe. Quando si cucina carne e pesce, circa il 50% dei composti della purina va in brodo, quindi deve essere versato e in cucina deve essere usato carne o pesce bollito. È estremamente importante ricordare questo fatto nel contesto della nutrizione di bambini e donne incinte.

Video dettagliato sulla urolitiasi

L'amministrazione del portale categoricamente non raccomanda l'auto-trattamento e consiglia di consultare un medico ai primi sintomi della malattia. Il nostro portale presenta i migliori specialisti medici ai quali puoi registrarti online o per telefono. Puoi scegliere tu stesso il dottore giusto o lo raccoglieremo per te assolutamente gratis. Inoltre, solo registrando attraverso di noi, il prezzo di una consultazione sarà inferiore rispetto alla clinica stessa. Questo è il nostro piccolo regalo per i nostri visitatori. Ti benedica!

Nefrolitiasi, nota anche come malattia renale: segni caratteristici e metodi di trattamento

I reni del corpo umano agiscono come un filtro che rimuove le tossine e le sostanze nocive dal sangue.

Alcuni di essi (in particolare, i vari sali) hanno la capacità di cristallizzare e di formare pietre, o semplicemente pietre.

Il risultato è una malattia che i medici chiamano nefrolitiasi.

Cos'è la nefrolitiasi dei reni?

Il termine "nefrolitiasi" è spesso usato nei casi in cui si intende l'urolitiasi, ma in realtà si tratta di due diverse patologie.

Nella urolitiasi, i calcoli si formano negli organi del sistema urinario e nella nefrolitiasi direttamente nei reni. Il numero di pietre può variare da uno a centinaia e il valore - da pochi millimetri a una palla da tennis. La malattia può essere unilaterale - nefrolitiasi del rene sinistro o destro, o anche due reni - la nefrolitiasi bilaterale.

motivi

Le cause esatte dello sviluppo della malattia renale non sono state studiate, ma ci sono una serie di fattori che provocano la formazione di calcoli, tra cui:

  • violazione della composizione chimica dell'urina (sovrasaturazione con soluzioni saline) associata a cambiamenti nel corpo o caratteristiche fisiche dell'acqua potabile;
  • patologie del tratto urinario che impediscono il normale flusso di urina;
  • malattie infettive del sistema genito-urinario;
  • pielonefrite;
  • predisposizione genetica;
  • malattie associate al metabolismo e aumento della concentrazione di calcio nelle urine;
  • prendendo alcuni farmaci, tra cui sulfonamidi, farmaci anti-infiammatori steroidei, tetracicline.
Gli uomini soffrono di nefrolitiasi il doppio delle donne, ma le donne hanno una malattia molto più complicata e la forma grave della malattia si sviluppa più spesso.

sintomi

Negli stadi iniziali della malattia è spesso asintomatica, e i primi segni compaiono dopo lo sviluppo di complicanze e l'adesione di infezioni.

Parlando di una malattia come la nefrolitiasi, i sintomi possono essere i seguenti:

  • disagio e dolore nella regione lombare;
  • frequente esortazione al bagno (spesso falso);
  • difficoltà a urinare;
  • mancanza di appetito, nausea, vomito;
  • costipazione.

A volte il primo sintomo che si verifica nei pazienti con nefrolitiasi è colica renale. Questo è un dolore alla schiena pronunciato, atroce, accompagnato da un aumento della minzione, febbre, tensione dei muscoli addominali. Il dolore può irradiarsi ai genitali, cavità addominale, arti superiori.

La gravità del dolore aumenta con lo sforzo fisico, l'uso di grandi quantità di liquidi e movimenti improvvisi.

Cos'è una malattia pericolosa?

Oltre alle sensazioni dolorose che causano il movimento delle pietre nei reni, la malattia può portare a complicazioni gravi ed estremamente pericolose per la salute:

  1. pielonefrite calcificata. Inizialmente, si sviluppa come una forte infiammazione, ma senza un adeguato trattamento passa in una forma purulenta e porta ad un netto deterioramento delle condizioni generali del paziente;
  2. idronefrosi. È caratterizzato dall'accumulo di urina nella pelvi renale e nelle tazze, a causa della violazione del suo deflusso. Con il progredire della malattia, il rene inizia a deformarsi e alla fine può fallire;
  3. urosepsi. Nell'urosepsis, le tossine che secernono agenti patogeni entrano nel flusso sanguigno e si diffondono in tutto il corpo, il che può essere fatale;
  4. insufficienza renale. Un'altra seria complicanza che porta a molteplici violazioni nel lavoro di organi e sistemi, e senza un'adeguata assistenza - alla morte imminente.
Se si verifica un forte dolore alla schiena, che può indicare non solo la nefrolitiasi, ma anche radicolite o altre malattie, è necessario eliminare la zona renale. Se il dolore aumenta, allora probabilmente parleremo della presenza di pietre.

diagnostica

La diagnosi di nefrolitiasi inizia con la raccolta dell'anamnesi e dei reclami del paziente.

Dopo il sondaggio, vengono prescritti esami del sangue e delle urine (in generale, biochimica, coltura batterica), ecografia dei reni e raggi X, a volte MRI e TC.

In presenza di una malattia, nelle urine vengono rilevate cellule epiteliali, eritrociti e sabbia, e l'ecografia esamina calcoli e cambiamenti strutturali nei reni (in caso di gonfiore o deformità).

trattamento

Poiché nella maggior parte dei casi la malattia si manifesta sotto forma di colica renale, il compito principale della nefrolitiasi è il trattamento della sindrome del dolore.

Per alleviare il dolore nella nefrolitiasi, viene utilizzato un metodo di trattamento farmacologico.

A questo scopo, vengono utilizzati farmaci antispastici e farmaci antinfiammatori non steroidei. Se una infezione virale o batterica si è unita alla malattia, devono essere assunti farmaci antibatterici e antibiotici.

Il secondo obiettivo nella nefrolitiasi renale è il trattamento volto a ripristinare il normale flusso di urina rimuovendo i calcoli, per questo ci sono diversi metodi:

  1. l'espulsione di pietre. L'espulsione viene effettuata con mezzi medici, sforzo fisico e altre procedure. Questa tecnica è adatta per le piccole pietre che possono uscire in modo naturale, senza causare al paziente gravi disagi;
  2. litholysis. Implica la dissoluzione delle pietre con l'aiuto di droghe. È usato nel caso di un certo tipo di calcolo, formato da sali di urato;
  3. la frammentazione. Litotrissia a distanza - pietre da frantumazione senza contatto diretto con esse. Viene eseguito da un apparato che genera onde d'urto, nonché da un laser. Le concrezioni si dividono in piccoli pezzi che possono uscire naturalmente;
  4. un intervento chirurgico. Nella medicina moderna è usato molto raramente - di solito nel caso di grandi pietre, o in insufficienza renale acuta.

Dopo aver rimosso le pietre, è necessario prevenire la formazione di nuove pietre, per le quali è necessario cambiare la dieta, aumentare la quantità di liquido consumato (acqua minerale non gassata, tè verde) ed eliminare anche tutti i disturbi del corpo, soprattutto metabolici e ormonali.

La dieta per la nefrolitiasi dipende dalla composizione chimica delle pietre.

In presenza di ossalati, limitare il consumo di verdure verdi, latticini e frutta ad alto contenuto di vitamina C.

La formazione di urati richiede l'esclusione di piatti a base di carne, cioccolato, caffè, uva e fosfati - restrizioni di alimenti ricchi di calcio (pesce, formaggio, latte).

La cosiddetta postura del gatto contribuisce alla rimozione delle pietre in modo naturale e alla riduzione del dolore: è necessario inginocchiarsi, appoggiare le mani sul pavimento e quindi inarcare la schiena su e giù.

prevenzione

Per prevenire la formazione di calcoli renali, è necessario regolare la dieta (la dieta deve essere bilanciata e contenere tutti i nutrienti necessari) e bere solo acqua pulita in bottiglia.

Inoltre, è necessario trattare tutte le malattie infettive nel tempo, specialmente se sono associate al sistema urogenitale, non abusare di droghe, abbandonare cattive abitudini e controllare il proprio peso.

Video correlati

Puoi scoprire che cosa provoca la nefrolitiasi dal seguente video:

Nefrolitiasi dei reni

La condizione in cui si formano i calcoli renali è chiamata nefrolitiasi renale in medicina. La malattia specificata appartiene al gruppo urologico.

Come sapete, i reni umani per tutta la vita sono in modalità di lavoro e sono responsabili della rimozione di tutte le sostanze tossiche dal corpo. E, se le loro funzioni sono compromesse, questo, di conseguenza, influenzerà il lavoro di tutti gli altri sistemi, e il disturbo renale designato può essere chiamato una delle cause della disfunzione d'organo.

Essenza di patologia

Le statistiche mostrano che la nefrolitiasi può colpire chiunque, indipendentemente dalla fascia di età. Tuttavia, il maggior numero di casi si verifica nella metà maschile dell'umanità.

A proposito, gli uomini portano questa malattia molto più facilmente e senza complicazioni serie, che non si possono dire delle donne. Nel loro caso, le complicazioni sono quasi sempre osservate.

Va notato che nella pratica medica, la nefrolitiasi del rene sinistro è molto più comune della destra. Ciò è dovuto alle caratteristiche anatomiche della struttura del corpo.

Tuttavia, i seguenti tipi di calcoli si possono formare nei reni:

  1. Pietre che si formano dai sali di calcio. Questa specie si forma più spesso di altre. Gli alimenti ricchi di acido ossalico, una dieta proteica e un esercizio eccessivo possono contribuire alla loro formazione.
  2. Pietre contenenti acido urico. Il loro aspetto può provocare eccessivo consumo di proteine, bevande alcoliche, intenso sforzo atletico, sovrappeso, perdita di peso, altre malattie e esaurimento fisico del corpo.
  3. Pietre contenenti grandi quantità di fosfato di ammonio. Questo tipo di formazioni può essere osservato spesso nelle donne, la formazione scatenata da malattie infettive del sistema urogenitale.
  4. Pietre, che sono dominate dalla cistina.

Eziologia del fenomeno

Fino ad oggi, i professionisti del settore medico non sono stati in grado di identificare la vera causa dei calcoli renali. Tuttavia, i medici identificano i fattori che favoriscono lo sviluppo della malattia. Sono diversi a seconda di quali tipi di urati si sono formati nei reni:

  1. Per la formazione di calcoli renali, è necessaria la predominanza di un ambiente acido. L'eccessivo consumo di caffè, bevande alcoliche e carne può provocare una maggiore concentrazione di acido.
  2. L'assunzione incontrollata di antibiotici, lassativi e farmaci diuretici contribuisce alla comparsa del calcolo urico.
  3. Se parliamo di fosfati, al contrario, si formano con un mezzo alcalino concentrato. Questa situazione è tipica per quelle persone che preferiscono una rigida dieta vegetale e si considerano vegetariani.
  4. I più comuni urati di ossalato si formano in seguito all'assunzione di quantità eccessive di vitamina C e in caso di gravi disturbi dei processi metabolici.

Insieme a questo, la nefrolitiasi può essere dovuta alla predisposizione genetica del paziente, oltre a svilupparsi con scarsa qualità dell'acqua potabile e composizione chimica del suolo. Il processo di formazione della pietra più attivo si verifica nelle persone che conducono uno stile di vita sedentario, che provoca una stagnazione nel corpo. Qualsiasi malattia correlata al ristagno delle urine è caratterizzata da una concentrazione di un'enorme quantità di precipitazione dannosa, di cui nel futuro si formerà prima la sabbia e poi le pietre.

Manifestazioni sintomatiche

La nefrolitiasi è una delle patologie più comuni dell'organo associato. Con il verificarsi di violazioni nel suo lavoro, si sviluppa il processo infiammatorio delle vie urinarie. A causa dello sviluppo di un processo infettivo in un paziente, si verifica un aumento della temperatura corporea, insorgono insopportabili sensazioni dolorose, nonché una sensazione di nausea e vomito. Tutti questi segni costituiscono il quadro clinico della malattia.

La nefrolitiasi è considerata una condizione patologica molto pericolosa, poiché abbastanza spesso porta all'insufficienza renale acuta, che è la causa della morte di molti pazienti. Urate nel rene possono variare in dimensioni e composizione. Il trattamento della malattia comporta l'uso di metodi conservativi e chirurgia. Il metodo di trattamento è determinato dal medico in base alla gravità della malattia, alle dimensioni e alla composizione chimica degli urati, alle caratteristiche individuali dell'organismo malato. Con lo sviluppo della malattia indicata, di norma, 1 dei reni è interessato. Tuttavia, nel 9-15% dei casi, si osserva nefrolitiasi bilaterale. Questa forma di patologia è considerata la più grave. In questa situazione, solo l'operazione aiuterà. È con la nefrolitiasi bilaterale che il paziente sviluppa insufficienza renale in forma cronica.

Ci sono casi in cui il paziente può essere completamente inconsapevole del problema di salute sorto, dal momento che il 15% dei pazienti non presenta alcun sintomo della malattia. Solo dopo un certo periodo di tempo a causa dell'urina stagnante, il paziente inizia a sentire la colica renale. Questo suggerisce una lesione bilaterale del corpo. E i sintomi principali di questa condizione sono espressi nell'incapacità di urinare e sensazioni dolorose, dando agli organi del sistema riproduttivo.

Se si verifica un danno unilaterale, viene osservato un quadro clinico completamente diverso. In una tale situazione, il paziente ha dolore nella zona lombare. L'intensità del dolore è determinata dallo sforzo fisico. Allo stesso tempo, il dolore è doloroso in natura, motivo per cui viene spesso confuso con la radicolite. Se non si consulta immediatamente un medico, gli urati aumenteranno di dimensioni, chiudendo completamente il lume dell'uretere. Pertanto, l'urina semplicemente cessa di essere visualizzata, il che dà al paziente un dolore insopportabile.

Misure diagnostiche

Il medico curante giudicherà la presenza di calcoli renali da anamnesi, colica renale e risultati di esami di laboratorio. In caso di palpazione dell'organo interessato, il paziente deve provare dolore. I risultati dei test di laboratorio sulle urine mostrano la presenza di leucociti, eritrociti, sale, proteine ​​e batteri nelle urine. Gli esami clinici del sangue e delle urine possono determinare la composizione e la causa della formazione di calcoli.

Per escludere la probabilità di sviluppare un'appendicite o colecistite, che è anche accompagnata da colica renale, il paziente viene inviato per un'ecografia della cavità addominale. Ciò consente di vedere i cambiamenti anatomici del corpo, determinare la presenza e la localizzazione delle pietre. Tuttavia, la radiografia radiografica dovrebbe essere menzionata come il principale metodo diagnostico per determinare i calcoli renali.

Misure terapeutiche e prevenzione delle malattie

La malattia indicata non può essere considerata innocua, provoca molte gravi violazioni. È molto importante riconoscere la malattia nelle fasi iniziali per iniziare tempestivamente il trattamento. In questo caso, il trattamento sarà molto più semplice, il che eviterà gravi complicazioni.

Per quanto riguarda l'uso di terapie conservative, questo vale solo per quei pazienti la cui dimensione dell'urto non è superiore a 4 mm. Se parliamo di eliminare i sintomi della patologia, il trattamento sarà per alleviare il dolore. Tuttavia, al paziente vengono prescritti agenti anti-infiammatori e antibatterici.

Al paziente può essere prescritto un trattamento litolitico finalizzato alla dissoluzione degli urati. In alcuni casi, viene eseguito lo schiacciamento remoto degli urati. Se un paziente ha un gran numero di grosse pietre, il trattamento sarà effettuato attraverso un intervento chirurgico.

Le misure di prevenzione servono a prevenire lo sviluppo di quelle malattie che contribuiscono alla formazione di urati. Le direzioni principali dovrebbero includere:

  • normalizzazione del metabolismo compromesso;
  • aumentare il volume di fluido che deve essere consumato giornalmente;
  • correzione dell'equilibrio acido-base delle urine.

La correzione della nutrizione in questo caso dipenderà dalla composizione chimica degli urati nei reni:

  1. Nel caso della formazione di calcoli da sali di acido urico, prodotti come carne, legumi, cioccolato, bevande contenenti caffeina e uva dovrebbero essere esclusi dalla dieta.
  2. Nella formazione di calcoli da sali di acido ossalico, si raccomanda di rifiutare prodotti con un alto contenuto di calcio e acido ascorbico. Questi includono latticini, cioccolato, ribes nero, verdure verdi, tè forte e fragole.
  3. Quando le pietre appaiono dal sale degli acidi fosforici, è necessario escludere dalla dieta prodotti come formaggio, pesce, latte e latticini.

Rimedi popolari

Se hai ancora delle piccole pietre, puoi provare a sbarazzartene con l'aiuto della medicina tradizionale:

  1. Mirtilli rossi, prezzemolo, erba di San Giovanni, ruta, calamo possono aiutare contro il fosfato e calcoli di calcio.
  2. Gli uri sono derivati ​​da semi di aneto, foglie di betulla, lo stesso prezzemolo e l'equiseto.
  3. La seta poligonale, aneto, menta e mais aiuterà contro le pietre ossaliche.

Usi solitamente le infusioni da tutto il complesso di erbe. Per la preparazione, è desiderabile trovare tutti gli ingredienti del gruppo. È necessario mescolarli in quantità uguali, prendere 2 cucchiai. l. mescolare e preparare 1 litro di acqua bollente, lasciare in infusione per diverse ore. Bere mezzi simili di 20 ml al mattino, pomeriggio e sera per diversi mesi.

Pertanto, la malattia renale, chiamata nefrolitiasi in medicina, può essere curata, eliminando allo stesso tempo lo sviluppo di gravi conseguenze. La prognosi è per lo più positiva. In questa situazione, è importante non perdere il momento ed essere presso l'ufficio del medico il più presto possibile. Altrimenti, il paziente non avrà nulla da fare se non giacere sotto il coltello del chirurgo. Ed è sempre molto più facile prevenire qualsiasi malattia che fare un sacco di sforzi e denaro per curarlo.