Litotripsia per urolitiasi

Test

Lascia un commento 2.568

La litotripsia è un metodo unico di trattamento, che prevede la frantumazione di calcoli nell'uretere, nel rene, che consente di evitare interventi invasivi e chirurgici. Il metodo si basa sull'uso di un'onda sonora, che ha un effetto distruttivo sulle formazioni e consente di liberarsi dei calcoli renali (ad esempio, rimuove i calcoli renali con un laser o produce la distruzione di calcoli nell'uretere mediante ultrasuoni). Nutrizione scorretta, malattie renali, ambiente inadeguato, malattie infettive, gravi malattie somatiche causano la comparsa di calcoli renali e altri organi del sistema escretore. L'urolitiasi è una malattia che complica la vita di molte persone, peggiora le condizioni quotidiane del paziente e richiede un trattamento immediato.

testimonianza

Le principali indicazioni per la litotripsia dei reni sono le proprietà chimiche della formazione, la dimensione della pietra da frantumare (0,5-2,5 mm). La litotripsia da contatto viene utilizzata se ci sono formazioni nell'uretere (specialmente con una lunga durata della malattia e pietre martellate nei corridoi), e non solo pietre nella vescica. La procedura viene anche utilizzata se l'ureteritotropia a distanza era inefficace, non vi è alcun miglioramento nelle condizioni del paziente dopo la seconda procedura o si sono verificate complicanze (schiacciamento dei calcoli nella vescica causato "percorsi di pietra" prolungati), violazione del passaggio delle urine e assenza di scarico. Inoltre, ci possono essere controindicazioni per l'intervento a distanza - calcolo ad alta densità (circa 1000 HU), formazioni che non possono essere esaminate con i raggi X, così come nella proiezione dell'articolazione sacroiliaca.

Preparazione per la procedura

Prima della litotripsia diretta al paziente viene prescritto un esame del sangue generale e biochimico, analisi delle urine, ultrasuoni, raggi x. La tomografia computerizzata dei reni viene utilizzata per determinare l'esatta posizione delle concrezioni e delle dimensioni, per scegliere il metodo appropriato per frantumare le pietre. Il paziente deve essere evitato sia prima che dopo la procedura di sforzo fisico, consumo di alcol.

Lo specialista può anche prescrivere una terapia antibiotica o altri farmaci per migliorare la circolazione del sangue, fornire al corpo vitamine essenziali, ma è severamente vietato farlo da soli senza consultare un medico. È severamente vietato l'uso di sedativi, può causare reazioni allergiche, fino a shock anafilattico. Il ricevimento di qualsiasi droga e cibo spazzatura dovrebbe essere interrotto 2-2,5 settimane prima dell'operazione.

Litotripsia a onde d'urto a distanza di calcoli renali, ureterali e vescicali

Lo schiacciamento a distanza dei calcoli renali è caratterizzato da un minor numero di controindicazioni e dolore, che può essere causato solo dal passaggio di un'onda attraverso le pareti del peritoneo, ma in nessun modo schiacciando le pietre. La tecnologia consiste nel fatto che, senza intervento chirurgico, le pietre che possono facilmente passare attraverso gli ureteri vengono distrutte. La procedura dura circa un'ora. La litotripsia ad onde d'urto viene efficacemente utilizzata nei bambini e negli adulti.

Il periodo di recupero e il dolore sono significativamente più brevi rispetto ai mezzi invasivi, operativi o di altro tipo. Ma gli svantaggi della procedura sono che le grandi formazioni del rene (più di 2 cm) e le formazioni ad alta densità non sono soggette a frammentazione, quindi vengono utilizzati altri metodi. Inoltre, la distruzione di grandi pietre può causare irritazione dell'uretere da schegge, la riformazione di pietre, perché non sono completamente scomposte e non espulse. Ci sono complicanze dovute a emorragie nel tessuto renale, ostruzione dell'uretere. Dopo due settimane, il paziente deve consultare un medico per essere testato per l'efficacia della procedura e la presenza di pietre.

Gli effetti negativi dopo la procedura comprendono possibili danni al tessuto sano. Inoltre, concrezioni troppo dense non sono influenzate dalla litotrissia a onde d'urto a distanza. Le pietre frammentate a volte danneggiano l'uretere, quindi il metodo è inefficace per le grandi pietre. Come potete vedere, la procedura è più indicata per le pietre di dimensioni medie (non più di 2 cm) che si trovano nelle coppe e nella pelvi renale e nelle formazioni fino a 0,5 cm nell'uretere.

Contattare la litotrissia

La litotripsia del contatto consente di rimuovere completamente il tartaro dal corpo utilizzando un uretroscopio, eseguito in anestesia generale. Il meccanismo d'azione è che i conduttori, uretropieloscopi rinforzati con metallo o fibra rinforzata vengono portati alle pietre attraverso l'uretra, l'uretere o la vescica e attraverso di essi una speciale fibra laser che utilizza impulsi laser, pneumatici o ultrasonici. I resti di pietre vengono rimossi con un forcipe e anelli progettati per questa procedura. Con questo tipo di litotripsia, l'anestetico è ampiamente usato. Il periodo di recupero è di 1-2 giorni.

La litotripsia da contatto viene utilizzata esclusivamente per rimuovere le pietre nell'uretere e nella vescica. Il vantaggio principale è la rimozione una tantum delle formazioni con la possibilità di controllare il processo. Inoltre, la litotripsia della pietra ureterale o della vescica non disturba la pelle. La litotripsia dei calcoli comprende tre tipi: frantumazione ad ultrasuoni, pneumatica e laser.

Frantumazione ad ultrasuoni

Questo tipo di procedura si basa sul fatto che una pietra piuttosto grande nell'uretere (e in altri organi) viene scomposta dagli ultrasuoni in diverse piccole pietre, che vengono gradualmente rimosse dal corpo. Ma con l'aiuto del metodo è possibile schiacciare le formazioni con una densità insignificante, poiché le pietre con densità media e alta rimarranno intatte.

Metodo pneumatico

La procedura coinvolge sia l'uso dei metodi di contatto che la distanza e produce un effetto distruttivo sull'educazione. Per questo motivo, il metodo non si applica ai calcoli renali di frantumazione. Per una migliore espulsione dell'urina con i resti di calcoli, vengono utilizzati forcipi e anelli, come accennato in precedenza. Il metodo è adatto per la rimozione di formazioni grandi e dense.

Litotrissia laser

La rimozione di pietre dai reni con un laser è che la pietra è completamente distrutta, non ci sono piccole particelle che possono eventualmente trasformarsi in pietra. Schiacciare un calcolo renale con un laser viene eseguito con l'accompagnamento visivo. La rimozione laser delle pietre non danneggia i tessuti circostanti, poiché il laser penetra in profondità.

Percutanea (o nefrolitolapaxia percutanea)

Questa operazione viene utilizzata per pietre di grandi dimensioni (più di 2 cm) o coralli (riempire l'intera area del rene), che sono localizzati nella coppa del bacino o del rene. Percutanea eseguita in anestesia generale, poiché l'endoscopio è inserito attraverso le forature nella parte bassa della schiena. Sotto l'azione delle onde ultrasoniche, le formazioni vengono schiacciate e quindi rimosse. Questo tipo di litotripsia è vietato se il paziente ha una patologia renale o vi è mobilità renale. Nel calcolo dei coralli, la procedura viene applicata insieme alla litotriscopia remota. Il metodo è caratterizzato da una buona tolleranza e un periodo di recupero piuttosto breve. Dopo la procedura, al paziente viene prescritto un ciclo di uroseptikov.

Benefici ed efficienza

L'efficacia della procedura è dovuta a un breve periodo di implementazione, oltre a una tecnologia speciale che consente di evitare dolore significativo o disagio significativo. Inoltre, al fine di ottenere i massimi risultati, è necessario sottoporsi a esami preventivi da parte di uno specialista, mantenere uno stile di vita sano, aderire ad una corretta alimentazione, mantenere il regime idrico del corpo.

Controindicazioni

La litotripsia da contatto non viene utilizzata in caso di patologia acuta della prostata, grave condizione del paziente, pielonefrite purulenta acuta (apostematosi, pironefrosi, ascesso renale, carbonchio), stenosi distale alla pietra, ristrettezza dell'uretere intramurale, vari problemi anormali con la regione cistica-uretrale. È vietato fare litotripsia in caso di:

  • problemi con il tratto gastrointestinale, tra cui flatulenza e altri (possibili emorragie nella parete del retto dopo la procedura);
  • le mestruazioni o la gravidanza;
  • la presenza di tumori benigni e maligni nei reni;
  • problemi con il sistema circolatorio - cardiopatia polmonare, aneurisma aortico, fibrillazione atriale;
  • tubercolosi cavernosa del rene o disfunzione renale, formazione di formazioni di urato;
  • problemi spinali;
  • il passaggio di processi infiammatori associati a prostatite, polmonite e altri;
  • bassa coagulazione del sangue;
  • complicazioni dopo la prima sessione di litotrissia;
  • urare formazioni che impediscono la guida accurata di un'onda su una pietra;
  • obesità 3-4 gradi;
  • tumori del cancro;
  • tubercolosi attiva;
  • infezioni del tratto urinario;
  • solo un rene per paziente.
Torna al sommario

Possibili complicazioni e periodo di recupero

Le complicazioni dopo lo schiacciamento sono possibili, ma insignificanti, dal momento che il processo è più facilmente tollerabile rispetto agli interventi chirurgici, ma bisogna ricordare che questo è solo un modo per rimuovere le formazioni di pietra, ma non un trattamento per l'urolitiasi. Dopo la litotripsia da contatto, sono possibili complicazioni dovute a reflusso-pielonefrite acuta, pielonefrite purulenta acuta, stenosi ureterale, pielonefrite acuta ostruttiva, colica renale ricorrente. Inoltre, tra gli altri ci sono la presenza di sangue nelle urine, flatulenza, dolore all'addome o nella zona dei reni, problemi con le feci, aumento e brusche cadute di pressione sanguigna e temperatura, vomito e nausea. Durante l'operazione, sono identificate complicanze quali il distacco ureterale, il movimento delle pietre verso il cotile e il sistema pelvico, danni minori all'uretere con uno strumento a LED, una guida o un uretroscopio. Modi per eliminare gli effetti collaterali:

  1. Colica renale - potrebbe essere necessario ri-schiacciare o corso di terapia.
  2. L'infiammazione del rene viene trattata con la terapia, così come lo scarico di urina dal corpo.
  3. La mancanza di urina per più di un giorno dovrebbe essere curabile.
  4. Sangue nelle urine. Per 1-2 giorni è considerato normale, ma con aspetti a lungo termine, il paziente ha bisogno di una terapia appropriata.
  5. "Percorso di pietra" si verifica immediatamente dopo la procedura, il paziente ha bisogno di una rapida rimozione dei tumori.

La litotripsia non è una soluzione ai problemi con il sistema escretore, ma può migliorare la vita del paziente. Solo lo sforzo fisico, l'uso di acqua pulita nella giusta quantità per il corpo, una dieta equilibrata consentono un rapido recupero e la prevenzione della formazione di calcoli nel sistema urinario.

Litotripsia dei reni - è tutto così liscio?

La litotripsia renale è una procedura per schiacciare le pietre senza danneggiare la pelle. Distrugge pietre che non possono uscire da sole. Ci si sente bene, ma...

Sono abbastanza scettico riguardo questa procedura. Ciò è dovuto principalmente a medici inesperti e negligenti che non sanno come gestire i litotritori. Tuttavia, va notato che questo metodo per liberarsi delle pietre ha aiutato molte persone.

Esistono numerose sfumature e controindicazioni e spesso, anche se usati correttamente, i dispositivi non sono efficaci. I medici tacciono sempre su questo.

Diamo un'occhiata più da vicino a quale tipo di metodo è la litotrissia, che tipi è, in quali casi può essere usato e in cui non può.

Litotripsia renale - un modo per distruggere le pietre

La litotripsia come metodo per rimuovere le pietre è stata utilizzata per un certo periodo di tempo dagli anni '80. Questo metodo consente di distruggere le pietre del tratto urinario senza intervento nel corpo umano con l'aiuto di strumenti.

Le onde d'urto sono rivolte alla pietra e con l'aiuto di brevi impulsi di energia la distruggono passo dopo passo fino a quando rimangono piccole pietre dalla pietra.

Tipi di litotripsia per tipo di generazione di onde d'urto:

  • elettromagnetico
  • piezoelettrico
  • elettroidraulico

Qualunque sia il tipo di generazione di onde d'urto non esiste, una cosa è importante - sono tutte finalizzate a distruggere la pietra in tale stato quando le parti distrutte sono in grado di uscire da sole. Puntare sulla pietra consente la scansione a raggi X della macchina o dell'ecografia.

I tedeschi cominciarono a usare la litotripsia dei reni, che scoprirono rapidamente che questo metodo era il più sicuro e aveva meno complicazioni rispetto ad altri tipi di smaltimento delle pietre.

Quali sono i benefici della litotripsia

  • Meno complicazioni
  • Più economico di altri ambulatori di calcoli renali
  • Periodo di dolore ridotto dopo la procedura
  • Periodo di recupero più breve

Tipi di litotripsia a seconda della distanza delle onde d'urto

Litotrissia remota: le onde d'urto si formano e vengono inviate al calcolo usando uno strumento fuori dal corpo del paziente. È ampiamente usato in tutti i casi di urolitiasi, tranne quando ci sono controindicazioni.

Contatto litotrissia: uno strumento viene introdotto nel corpo per mezzo del quale si verifica un effetto d'urto su una pietra direttamente nella sua posizione. Viene principalmente utilizzato per frantumare pietre nella vescica e nell'uretere. In questi casi, la sua efficacia è superiore a quella remota.

Indicazioni per la litotripsia

  • Dimensione della pietra da 0,5 a 2,5 cm.
  • Proprietà chimiche della pietra

Controindicazioni alla litotripsia

  • Processi infiammatori e purulenti - prostatite, polmonite, ecc.
  • Complicazioni da precedenti procedure di litotripsia
  • gravidanza
  • Coagulazione del sangue insufficiente
  • Pietre uratny
  • Aneurisma aortico
  • Obesità e aumento della formazione di gas
  • mestruazione
  • Deformità spinale
  • Tubercolosi renale cavernosa
  • Esacerbazioni nel tratto gastrointestinale
  • Tumore al rene
  • Anomalie cardiache - pacemaker artificiale, fibrillazione atriale, cardiopatia polmonare
  • Disfunzione renale

Ci sono altre controindicazioni. In ogni caso, il medico deve decidere sulla possibilità di assegnare la procedura individualmente.

Questo metodo di rimozione delle pietre è efficace?

La frantumazione con i litotritori non è sempre efficace. Molto spesso su Internet trovo recensioni che sono sorte complicazioni dopo la procedura, e che la litotripsia non ha aiutato.

Soprattutto, questo è dovuto al fatto che la pietra non è divisa nel modo desiderato. Va tenuto presente che la pietra attraverserà ancora l'uretere, la vescica e l'uretra fino all'uscita. E le parti fratturate non sono sempre abbastanza piccole da lasciare, e molto affilate, il che causa una colica renale con forte dolore.

Spesso, schiacciare in questo modo non aiuta la prima volta e c'è bisogno di procedure ripetute e possono essere eseguite in un numero limitato. Secondo numerose recensioni, le procedure di litotripsia dei reni sono molto dolorose.

Il costo della litotripsia nel nostro tempo capitalista varia da 10 a 80 mila rubli. Dipende dal tipo di litotripsia effettuata - senza contatto o contatto, dal tipo e dalla dimensione della pietra e da altri fattori che influenzano la complessità della procedura.

Come potete vedere, il prezzo della litotripsia come una sorta di smaltimento della pietra può essere veramente draconiano. È meglio stare attenti e non iniziare la malattia...

In conclusione, voglio dire che il metodo di litotripsia dei reni non elimina e non combatte l'urolitiasi. Rimuove solo le pietre, che verranno formate ancora e ancora, se non si prendono misure per il trattamento. E il trattamento è prevenzione - è necessario seguire una dieta, un regime alimentare e uno stile di vita sano.

Se il tuo medico ti prescrive la litotripsia, non fare affidamento sul caso e non affrettarti a concordare. Pensare prima e provare a raccogliere feedback su questa procedura e su come è fatto in un particolare ospedale.

Propongo di lasciare recensioni qui su questo sito dedicato alla lotta contro la urolitiasi. Quindi molte persone saranno in grado di leggerli e imparare molte informazioni utili. Sentiti libero di scrivere commenti.

Spesso i dottori abbandonano le persone solo per complicazioni e per i nostri soldi. Se tutti voi avete pesato, ripensato e accettato un simile tipo di rimozione della pietra come litotripsia, vi auguro buona fortuna a sbarazzarci delle pietre!

Litotripsia - un metodo innovativo per il trattamento dei calcoli renali

Quando si sceglie un metodo di trattamento della malattia renale, spesso si rivolgono a un metodo come la litotripsia dei calcoli renali. Il vantaggio principale di questo metodo rispetto agli altri è che il paziente avverte un minimo di dolore, il recupero del corpo dopo che la procedura ha avuto luogo il prima possibile.

Indicazioni e controindicazioni

Gli studi primari prima della litotripsia consistono nelle seguenti procedure:

  • Ultrasuoni del sistema urinario e dei reni;
  • esami generali del sangue e delle urine;
  • determinazione del gruppo sanguigno, fattore Rh;
  • Test dell'HIV;
  • analisi biochimica del sangue;
  • coagulazione;
  • cultura delle urine;
  • ECG;
  • fluoroscopia.

Se la diagnosi è confermata, le indicazioni per la litotripsia sono:

  • colica nei reni;
  • dimensione del calcolo da 0,5 cm a 2,5 cm;
  • frequenti reazioni infiammatorie alla presenza di calcoli nel sistema urinario.

La procedura non è consigliata se:

  • la coagulazione del sangue è compromessa;
  • la donna è incinta;
  • l'uretere si restringe sotto il livello del calcolo;
  • vengono usati farmaci che fluidificano il sangue;
  • tumori del cancro rilevati;
  • aritmia e malattie cardiache;
  • peso eccessivo;
  • sanguinamento mestruale;
  • flatulenza;
  • complicanze dopo precedente litotripsia;
  • la presenza di malattie infiammatorie e infettive.

Tipi di procedure

L'uso di diversi tipi di litotripsia nelle pietre da frantumazione è determinato dalla dimensione, dalla localizzazione e dalla densità della pietra. I desideri del paziente nella scelta del metodo di trattamento anche non rimangono senza attenzione in questo caso.

Esistono i seguenti tipi di litotripsia:

  • onda d'urto remota;
  • contatto;
  • transcutanea.

Metodo di litotrissia a onde d'urto remoto (ESWL)

ESWL è un metodo hardware non chirurgico per la distruzione dei calcoli nel sistema urinario. Il principio principale è lo schiacciamento delle pietre senza contatto diretto con esse, il che consente ai piccoli frammenti di pietre formati in seguito alla procedura di passare facilmente attraverso gli ureteri.

La litotrissia remota è caratterizzata da un minor numero di complicanze rispetto ad altri metodi di trattamento (non invasivo e chirurgico) della urolitiasi. Anche il fattore costo è importante: condurre una ESD è più economico di altre procedure simili. Il calcolo del calcolo viene effettuato utilizzando un'onda d'urto (piezoelettrica, elettromagnetica o elettro-idraulica). Per determinare il punto in cui verrà applicata l'azione dell'onda, aiuta a calcolare la macchina ad ultrasuoni.

Le moderne attrezzature consentono di lavorare con pietre senza anestesia, anche se i pazienti hanno ancora dolori: le terminazioni nervose sulla pelle sono da biasimare. Durante il tempo assegnato per l'operazione, il paziente riceve fino a 8 mila onde. Il dolore e il disagio derivanti da questa procedura possono anche essere correlati alla risonanza dall'osso della costola, che è influenzata dall'onda d'urto.

La litotrissia a onde d'urto a distanza a causa della sua bassa invasività presenta i seguenti svantaggi:

  • le pietre ad alta densità non possono essere distrutte (quindi, devono essere schiacciate usando altri metodi, se necessario, la sessione ESWL viene ripetuta);
  • la presenza di grosse pietre (più di 2 cm di diametro) può portare alla rottura dei frammenti nell'uretere, che è irto di coliche multiple nei reni e il pericolo di un "sentiero di pietra" - complicazioni che portano a molti piccoli frammenti nell'uretere, che porta alla formazione ripetuta di calcoli.

Dopo aver schiacciato le pietre con un'onda d'urto, di solito si nota ematuria: l'aspetto delle impurità del sangue nelle urine causate dai danni ai tessuti che circondano la pietra. Questa complicazione passa attraverso 1-2 svuotamento dopo la procedura. Al termine dell'operazione e nuovamente dopo 14 giorni, viene eseguita un'ecografia per il controllo. La sabbia con l'urina verrà rilasciata entro pochi giorni. Occasionalmente, vi è una tale complicazione come emorragia nel tessuto renale e blocco (ostruzione) delle vie urinarie.

Contattare la litotrissia

Lo schiacciamento da contatto transuretrale delle pietre viene eseguito con l'uso di uretroscopi, che forniscono un impulso distruttivo al calcolo. La procedura viene eseguita in anestesia generale. Gli impulsi laser, pneumatici o ultrasonici possono essere utilizzati per la litotripsia da contatto.

Con l'aiuto di un endoscopio, lo schiacciamento da contatto può essere eseguito in qualsiasi parte del sistema urinario. Allo stesso tempo, la macinazione delle pietre nelle tazze e nella pelvi renale avviene con l'aiuto di strumenti speciali con sufficiente flessibilità. Usando questo metodo, puoi rimuovere completamente i resti di pietre dal corpo.

La forma di contatto della litotripsia è molto meno restrittiva di quella remota, poiché in questo caso la dimensione e la densità del calcolo non sono importanti. Il periodo di recupero va da uno a due giorni, dopodiché il paziente ritorna a casa.

Litotripsia percutanea

La litotripsia percutanea (percutanea) viene eseguita utilizzando un endoscopio esclusivamente in anestesia generale. Il dispositivo è inserito nella puntura nella regione lombare. La procedura è mostrata per grandi formazioni (più di 2 cm) e le cosiddette pietre di corallo.

Quanto è efficace la litotripsia?

I tipi di litotripsia a contatto, remoti e percutanei hanno i seguenti vantaggi:

  • un piccolo numero di possibili complicazioni;
  • costo accessibile;
  • breve periodo di riabilitazione;
  • disagio e dolore a breve termine.

Prima della procedura è controindicato l'alcol, il carico in palestra e il duro lavoro fisico. È necessario limitare l'uso di cibi malsani (grassi, salati, dolci) e bevande (soda, succhi pastorizzati).

La litotripsia è un metodo efficace per controllare le pietre nei reni e negli organi del sistema urinario, ma la procedura non sempre porta ai risultati attesi. Se i calcoli renali non possono essere schiacciati con questo metodo, è prescritta un'operazione aperta. E le possibili conseguenze e complicazioni delle procedure addominali sono molto più ampie dei rischi derivanti dall'uso della litotripsia.

Calcoli renali litotrissosi

La litotrissia dei calcoli renali è uno dei metodi per rimuovere le pietre nella urolitiasi. Le concrezioni sono schiacciate con metodo remoto o di contatto. Le onde ultrasoniche vengono inviate alla zona di comparsa delle pietre, che schiaccia le formazioni solide. Allo stesso tempo, i tessuti attraverso i quali le onde penetrano non sono danneggiati. Successivamente, piccole particelle frantumate scorreranno liberamente insieme all'urina umana.

L'essenza della procedura

La litotripsia è la frammentazione delle pietre per mezzo di onde ultrasoniche senza lesioni alla pelle. Questo metodo è stato utilizzato negli anni '70 del XX secolo. Fino ad oggi, non perde la sua popolarità, in quanto è meno traumatico e più efficace. Le pietre sono schiacciate allo stato di piccole formazioni e persino sabbia, dopo di che escono naturalmente attraverso il tratto urinario. Non esegue chirurgia addominale, che richiede un lungo recupero. La litotripsia può essere eseguita in 2 modi: a contatto o remoto.

Un'indicazione per questa tecnica è la dimensione delle pietre, che ha raggiunto 0,5 cm e non supera i 2,5 cm La procedura di litotripsia viene eseguita con successo anche nei bambini piccoli.

Il periodo di riabilitazione dopo l'intervento è molto breve: in pochi giorni il paziente può tornare alle sue attività quotidiane. Se confrontato con altri metodi di rimozione delle pietre, questa procedura è la più indolore di tutti. Non dovresti sperare che il dolore non sia affatto, ma il disagio non è così evidente.

Prima di una litotripsia, il medico racconta i vantaggi del metodo, i suoi svantaggi e le possibili complicazioni. Ulteriori studi preliminari vengono eseguiti e vengono illustrate le fasi di preparazione della procedura.

Prima della litotripsia dei calcoli renali, vengono prese le seguenti misure:

  • test generali vengono eseguiti su prescrizione;
  • una radiografia è presa;
  • un ultrasuono del corpo;
  • il cardiogramma è fatto;
  • la coagulazione del sangue è controllata;
  • immediatamente prima della procedura è un clistere per pulire gli intestini.

Se una persona prima della procedura si è drogata per assottigliare il sangue, avvisa il medico in anticipo. È necessario rifiutare di assumere farmaci per fluidificare il sangue 14 giorni prima della procedura.

Indicazioni e controindicazioni

Questa procedura è mostrata nei seguenti casi:

  1. La dimensione della pietra va da 0,5 cm a 2,5 cm.
  2. Il componente chimico della pietra deve garantire che possa essere rotto utilizzando un laser.

Ci sono anche controindicazioni alla procedura, vale a dire:

  1. La presenza nel corpo di infiammazione o educazione purulenta. Ad esempio, polmonite, prostatite, ecc.
  2. Complicazioni dopo litotripsia precedente.
  3. Il periodo di trasporto di un bambino.
  4. Scarsa coagulazione del sangue
  5. Aneurisma aortico.
  6. Urate l'istruzione.
  7. Giornate critiche per una donna.
  8. Sovrappeso, in quale fase dell'obesità raggiunge 3 o 4 gradi.
  9. Frequente gonfiore
  10. La presenza di un tumore nella malattia del rene o della tubercolosi.
  11. Malattia della colonna vertebrale.
  12. Disturbi cardiovascolari, manifestati da aritmia, ecc.

Questa non è una serie completa di controindicazioni, ma in ogni caso è il medico che deciderà sulla procedura di litotripsia.

Varietà di procedura

Esistono diversi tipi di litotripsia, tutto dipende dalla generazione di onde distruttive. I principali tipi di procedura sono remoti, a contatto e percutanei.

Litotripsia a distanza

La litotrissia remota dei calcoli renali (DLT) può includere tutti i metodi di frantumazione senza intervento chirurgico. Sono distrutti dalle onde d'urto, che sorgono attraverso un dispositivo speciale: un litotritore.

Nonostante i numerosi vantaggi del metodo di eliminazione dei calcoli renali, il metodo ha i suoi svantaggi:

  1. Durante lo schiacciamento delle pietre, anche i tessuti vicini sono danneggiati, in particolare i tessuti renali.
  2. Se le formazioni sono troppo dense, non saranno in grado di rompere attraverso il contatto remoto.
  3. In alcuni casi, quando vengono escreti nelle urine, frammenti frantumati possono provocare coliche renali. Pertanto, le formazioni troppo grandi non vengono schiacciate in questo modo, perché a volte è troppo pericoloso.
  4. Per rimuovere completamente le pietre dal corpo, avrai bisogno di diverse di queste procedure.

Nonostante tutte queste carenze, il metodo DLT si adatta bene alle piccole pietre, le cui dimensioni non superano i 2 cm, situate nella coppa del bacino e del rene. E la formazione di mochetochnik non deve superare 0,5 cm.

Contatto con il metodo litotrissia

È anche un metodo minimamente invasivo per eliminare le pietre, essendo il più giovane. Il medico usa un endoscopio sottile, che viene inserito attraverso l'uretra nella vescica, e da lì raggiunge l'uretere, in alcuni casi, anche la pelvi renale, se necessario. Il principale vantaggio della litotrissia a contatto è la visualizzazione completa dell'intero processo di rimozione delle pietre e la loro eliminazione immediata. La pelle del paziente non è ferita.

A sua volta, la litotripsia da contatto è suddivisa nelle seguenti sottospecie:

  1. Ultrasuoni. Se una pietra non è più di 1 cm, viene scomposta nei componenti più piccoli, che vengono successivamente evacuati usando l'aspirazione. Ma la pietra non dovrebbe essere troppo densa.
  2. Vista pneumatica La pietra nell'uretere è schiacciata in piccoli pezzi. Sono estratti endoscopicamente con l'aiuto di cappi o pinze. Calcoli renali e formazioni dense non vengono eliminate con questo metodo.
  3. Metodo laser di litotripsia da contatto. Pietre schiacciate con un laser, mentre il medico esegue costantemente il monitoraggio visivo della procedura. In questo modo puoi garantire la completa eliminazione anche di piccoli frammenti. Al momento, questo metodo è usato più spesso.

Molto spesso, la densità delle pietre in questo caso non ha importanza, i tessuti circostanti non sono praticamente danneggiati e il periodo di recupero è piuttosto breve. Questi sono i vantaggi del metodo.

Controindicazioni alla procedura possono essere le seguenti patologie e caratteristiche del corpo:

  • stenosi dietro la pietra;
  • uretere intramurale ristretto;
  • stenosi uretrale estesa;
  • violazioni della struttura del segmento vesicoureteral;
  • precedentemente eseguito un intervento di chirurgia plastica sul lontano uretere;
  • prostatite in forma acuta;
  • pielonefrite natura purulenta;
  • condizione seria del paziente per qualsiasi motivo.

La litotripsia da contatto è indicata per i pazienti con calcoli nell'uretere che sono presenti da molto tempo, anche se la DLT è controindicata, le pietre sono presenti nell'uretere e nella vescica; se dopo la DLT ci sono percorsi di pietra che non vengono eliminati e se dopo due sessioni del DLT il paziente non vede miglioramenti.

Litotripsia percutanea

Un altro nome per la procedura è la litotripsia percutanea. Questo metodo schiaccia grandi formazioni o pietre coralline. Si trovano nella coppa del bacino o del rene. La puntura avviene nella regione lombare nella posizione del rene. Attraverso di esso, viene inserito un endoscopio, che è dotato di un litotritore ad ultrasuoni. Questo ti permette di schiacciare finemente l'educazione. Un paziente con esito positivo della procedura per 2-3 giorni può essere dimesso a casa.

Le controindicazioni alla litotripsia percutanea possono essere le seguenti circostanze:

  1. Cambiamenti patologici nei reni di varia origine.
  2. Mobilità dei reni.

In presenza di pietre di corallo nel rene, la terapia percutanea è combinata con un metodo di frantumazione remoto.

I vantaggi di questa tecnica sono:

  • mancanza di complicazioni;
  • buona portabilità della procedura;
  • recupero postoperatorio rapido.

Preparazione per la procedura

In qualsiasi metodo di litotripsia, il paziente deve superare un esame del sangue generale e biochimico, un'analisi delle urine, un'ecografia e una radiografia degli organi necessari.

Tomografia computerizzata attualmente ampiamente utilizzata, consente di determinare con precisione la posizione delle pietre e il valore delle pietre. E questo rende possibile scegliere il metodo di trattamento appropriato. Una persona prima della procedura è vietata bere alcolici e sottoporre a sforzi fisici il corpo. Le stesse proibizioni sono efficaci dopo la litotripsia.

Il medico può prescrivere l'uso di antibiotici e altri farmaci per migliorare la circolazione del sangue, arricchire il corpo con vitamine, ecc. Non è possibile farlo da soli e assumere sedativi. Questo può portare a reazioni allergiche durante la procedura di frantumazione della pietra, fino allo shock anafilattico. 2 giorni prima dell'operazione, non è consigliabile mangiare cibo spazzatura e prendere alcuni farmaci, che il medico curante racconterà.

Quali complicazioni possono verificarsi?

Le complicazioni dopo queste procedure non si verificano spesso, sono trasferite molto più facilmente rispetto all'intervento chirurgico. Vale la pena ricordare che la litotripsia non cura l'urolitiasi, è solo un modo per rimuovere le pietre dal corpo.

La litotripsia del contatto può causare le seguenti complicazioni:

  • pielonefrite da reflusso;
  • pielonefrite acuta purulenta o ostruttiva.
  • stenosi ureterale;
  • colica renale ricorrente

Le complicazioni comuni includono quanto segue:

  • comparsa di formazioni di sangue nelle urine;
  • gonfiore;
  • dolore all'addome e ai reni;
  • comparsa di problemi con il movimento intestinale;
  • guasti alla pressione sanguigna;
  • febbre;
  • nausea e vomito.

Le complicazioni possono anche verificarsi durante l'intervento chirurgico. Ma in generale, vale la pena notare che questi casi sono estremamente rari nella pratica di curare i medici. La cosa principale è trovare uno specialista competente e scoprire le operazioni che ha già fatto.

Litotrissia a distanza - un metodo moderno per il trattamento della urolitiasi

Oggi la litotrissia a distanza dei calcoli renali è una procedura molto efficace. Quasi non causa complicazioni, e dura anche poco tempo, in contrasto con le tecniche che sono state fatte per rimuovere le pietre dai reni in precedenza.

Tutti questi vantaggi sono stati ottenuti mediante l'uso di litotritori tecnologici. Al giorno d'oggi, la litotrissia remota è molto comune.

Inoltre, il rischio di dover ripetere la procedura in questo caso è ridotto al minimo. Tutto dipenderà da quanto bene lo specialista esegue il lavoro.

Sintomi di urolitiasi

L'urolitiasi può apparire come risultato di vari fattori. Di grande importanza nel suo verificarsi è l'ereditarietà. Un'altra ragione è un disturbo metabolico.

Anche l'urolitiasi può causare le seguenti condizioni:

  • pielonefrite;
  • varie malattie infettive;
  • traumi;
  • ambiente - condizioni di lavoro e di vita, ecc.

La posizione delle pietre sono delle vie urinarie, il paziente presenterà i seguenti sintomi:

  • dolore lombare;
  • gonfiore;
  • colica renale;
  • nausea, vomito, ecc.
Se ti trovi con sintomi di urolitiasi, un bisogno urgente di consultare un medico.

Cos'è la litotrissia remota?

Questo metodo è finalizzato alla rimozione di pietre nel tratto urinario, a causa dell'effetto su di esse dell'onda d'urto.

Per eseguire la procedura, è necessario un apparecchio speciale. Dopo la sua riuscita implementazione, le pietre dei reni saranno espulse con le urine.

Spesso ci vorranno settimane o addirittura un mese fino a quando gli ultimi frammenti non verranno rimossi dal corpo.

Cosa è necessario per una procedura di successo?

Il processo di rimozione dei calcoli renali sarà efficace quando la loro dimensione non supera i 2,5 mm.

La litotripsia viene eseguita solo se il deflusso di urina al di sotto della posizione delle pietre non è disturbato.

L'efficacia di rimuovere le pietre dai reni dipenderà non solo dalle loro dimensioni, ma anche dalle loro proprietà.

I calcoli renali possono essere costituiti da diverse sostanze. Quindi, è stato scoperto che quelli che consistono in acido urico e ossalato di calcio sono meglio schiacciati, il che non è il caso con pietre che includono ossalato di calcio monoidrato e cistina.

Prima di eseguire l'operazione, è necessario considerare i seguenti indicatori:

  • quali sono le pietre;
  • le loro dimensioni, così come la densità e il volume;
  • la condizione dei reni stessi;
  • la presenza di disturbi nei reni;
  • la presenza di infezione;
  • se il passaggio attraverso il tratto urinario.

Come ogni procedura medica, la litotrissia ha sia indicazioni che controindicazioni.

Le indicazioni per la litotrissia a distanza sono:

  1. la presenza di pietre, la cui dimensione non raggiunge i 2,5 cm;
  2. La composizione chimica della pietra rende possibile romperla con un laser.

Quando una procedura è proibita:

  • la presenza di processi infiammatori nel corpo;
  • la presenza di malattie come, per esempio, prostatite e polmonite;
  • disturbi emorragici;
  • periodo di gestazione;
  • sanguinamento e mestruazioni;
  • stadio 3-4 obesità;
  • la tubercolosi;
  • oncologia;
  • il verificarsi di complicazioni dopo la precedente lipotripsia;
  • aumento della formazione di gas;
  • scoliosi e altri problemi con la colonna vertebrale;
  • patologia nel lavoro del sistema cardiovascolare.
Ci sono molte controindicazioni alla litotripsia. Solo un medico dopo un esame approfondito, durante il quale non ci saranno controindicazioni, dovrà nominarla.

Modi per

Ci sono diverse opzioni per la procedura, le differenze tra loro sono nella generazione di onde d'urto, che sono:

  • elettromagnetico;
  • piezoelettrico;
  • elettroidraulico.

L'obiettivo di ciascuna di queste opzioni per l'esposizione è di distruggere le pietre dei reni a una dimensione tale da poter essere rimosse dal corpo.

Un medico che esegue la procedura dovrà usare una radiografia o un'ecografia sui calcoli renali e frantumarli. In base alla distanza dell'onda d'urto, ci sono diversi modi per eseguire la procedura: contatto e remoto. Come sono?

Il metodo remoto di rimuovere le pietre dai reni ha iniziato a essere usato in medicina circa 30 anni fa. Il suo principale vantaggio è che rimuove efficacemente i calcoli renali e non causa ferite.

L'apparato, situato all'esterno, dirige le onde d'urto dove si trovano le pietre nei reni. Questo metodo è molto spesso utilizzato nella pratica medica. Gli vengono prescritti non solo gli adulti ma anche i bambini, il che è anche un vantaggio.

Tuttavia, il metodo remoto ha le sue controindicazioni, tra cui:

  1. l'incapacità di inviare un'onda d'urto alla posizione delle pietre;
  2. disturbi emorragici;
  3. patologie associate al tratto gastrointestinale, vi è il rischio di sanguinamento interno durante la procedura.

La litotripsia extracorporea ad onde d'urto è un'altra opzione per la rimozione di calcoli renali. La procedura viene eseguita utilizzando un apparecchio speciale - litotritore. Questo dispositivo può raccogliere un'onda d'urto in un raggio e quindi, usando la guida, la reindirizza direttamente al punto in cui si trovano le pietre.

Durante il corso, l'integrità dei muscoli e della pelle non è disturbata. Un altro vantaggio è che la litotripsia è completamente indolore e quindi non richiede l'anestesia. La sua durata è di circa 30 minuti.

Cosa può provare il paziente?

Spesso dopo la procedura, il paziente può manifestare alcuni sintomi. Preoccuparsi di questo non vale la pena, dal momento che tale manifestazione è assolutamente normale.

Sintomi che il paziente può avvertire dopo la litotripsia:

  • dolore addominale;
  • la presenza di sangue nelle urine;
  • minzione ritardata;
  • nausea e vomito;
  • ipertensione;
  • dolore durante la minzione;
  • costipazione;
  • febbre;
  • gonfiore.
I sintomi possono continuare fino a quando le pietre escono dal corpo. La durata di questo periodo non dovrebbe superare un mese.

I seguenti fattori avranno un ruolo nella durata di tali sintomi:

  • proprietà e dimensioni del ciottolo;
  • attività del paziente;
  • condizione renale;
  • quantità di fluido consumato.

Se il paziente sviluppa colica renale, allora in questo caso è necessario per lui avere una procedura di emergenza.

In caso di violazione dell'escrezione di urina, un anestetico deve essere prescritto al paziente.

C'è un altro modo per rimuovere concrezioni - contatto con la litotripsia laser dei reni. Recentemente, questa procedura è diventata più comune e l'attrezzatura necessaria per la sua implementazione è in molti ospedali urbani. La sua principale differenza è che durante la procedura, il dispositivo viene introdotto nel corpo umano.

L'efficacia della procedura

Molte persone sono interessate a quanto sia efficace la litotripsia, le cui recensioni possono essere lette su Internet.

Alcuni che hanno già seguito questa procedura sostengono che il metodo non li ha aiutati. Ciò può essere spiegato dal fatto che in ogni caso le pietre dei reni si dividono in modo diverso e sono anche espulse in modo diverso attraverso il tratto urinario.

In alcuni casi, è impossibile schiacciare le pietre dalla prima volta, quindi in questo caso sarà necessaria una seconda procedura.

Litotrissia a distanza, il cui prezzo in alcuni punti è di circa 8-10 mila rubli, è alto per alcuni. Il costo della procedura consiste in una serie di fattori diversi, tra cui il metodo di implementazione, la dimensione delle pietre, ecc.

Ma a differenza di altri metodi di rimozione di calcoli dai reni, la litotripsia lontana non causa quasi complicazioni, è praticamente indolore e il suo costo è molto più basso rispetto ad altre procedure. Un altro dei suoi vantaggi è che il corpo dopo la litotrissia si riprende piuttosto rapidamente.

La litotrissia a distanza non garantisce la ricomparsa dei calcoli renali. Pertanto, dopo la procedura, una persona deve monitorare attentamente la propria salute, mangiare bene e condurre uno stile di vita attivo.

Video correlati

Capiente e informativo sulla litotripsia a onde d'urto:

Pertanto, si può concludere che la litotrissia remota finalizzata alla rimozione dei calcoli renali è una procedura praticamente sicura. Contribuisce alla rimozione efficace delle pietre dal corpo. Inoltre, questo metodo di trattamento è volto ad eliminare le complicanze causate dalla urolitiasi.

Prima di eseguire la procedura, il paziente dovrebbe prepararsi per questo: passare attraverso una consultazione con un medico e anche superare i test necessari. Ciò consente di identificare la presenza di controindicazioni alla procedura, se presente. La procedura di litotripsia a onde d'urto distanti, il cui prezzo può variare in base a vari fattori, aiuta a migliorare il benessere dei pazienti e raramente causa la ricomparsa di calcoli renali.

Tipi di litotripsia, i loro vantaggi e svantaggi

La litotripsia è una procedura medica che mira a distruggere fisicamente le pietre negli organi urinari o digestivi. Questo metodo di trattamento è ampiamente usato per combattere l'urolitiasi. Ma nonostante il suo indiscutibile vantaggio - bassa invasività della procedura, la litotripsia non è ancora priva di difetti.

L'essenza della procedura di litotripsia

La litotripsia si basa sui principi dell'impatto sulla pietra da parte delle onde di energia d'urto. L'onda d'urto è l'effetto dell'alta pressione. Quando un'onda passa attraverso i tessuti molli, risparmia energia fino a quando incontra un oggetto solido, una pietra. Cioè, passando attraverso il corpo umano, non danneggia il tessuto molle che circonda la pietra. Quando si scontrano con un calcolo, l'onda d'urto la distrugge in piccoli frammenti e quindi facilita la rimozione della pietra dal sistema urinario.

Esistono una litotripsia a distanza, a contatto, percutanea (percutanea). La scelta del metodo di litotripsia dipende da molti fattori: la dimensione e la densità della pietra, la sua posizione, la presenza di malattie associate.

Litotripsia a distanza

Il principio della litotripsia lontana si basa su pietre frantumanti senza contatto diretto con esse. Cioè, un'onda d'urto si forma dall'esterno. Puntare l'attenzione sull'onda d'urto sulla pietra viene effettuata sotto il controllo della radiografia o degli ultrasuoni. Pertanto, l'onda influenza solo la pietra, mentre non influisce sul tessuto molle circostante. Alla fine dello schiacciamento, piccole particelle della pietra escono indipendentemente con l'urina. Per una migliore dimissione di piccole pietre, bere molta acqua dopo la procedura.

La litotripsia a distanza viene spesso eseguita su base ambulatoriale e il paziente sarà in grado di lasciare la clinica poco dopo la procedura. La durata della manipolazione è di circa un'ora. Quando si usano attrezzature moderne, di solito è richiesta l'anestesia locale prima della procedura.

Vantaggi del metodo:

  • Frantumazione efficiente di piccole pietre;
  • Trauma minimo;
  • Riabilitazione a breve termine dopo la procedura.

Svantaggi metodi:

  • Non consente di schiacciare abbastanza efficacemente le pietre ad alta densità, il che rende necessaria la ri-manipolazione;
  • Non applicabile per pietre di grandi dimensioni;
  • Quando si frantumano calcoli renali superiori a 2 cm, i frammenti formati possono essere grandi. Tali frammenti sono in grado di bloccare il lume dell'uretere e causare convulsioni di coliche renali in un paziente. Il fenomeno della "passerella di pietra" è particolarmente pericoloso quando un sacco di piccoli ciottoli si conficcano nell'uretere impedendo il flusso di urina.
  • C'è un danno dall'onda d'urto dei tessuti molli circostanti attorno al calcolo, che si manifesta con ematuria (l'aspetto del sangue nelle urine) e nei periodi a lungo termine con la formazione di un ematoma peronefalo.

Contattare la litotrissia

Per condurre la litotripsia da contatto, un litotritore, uno strumento per la distruzione, viene fornito direttamente alla pietra. L'operazione viene eseguita in anestesia epidurale o generale. In caso di urolitiasi in un paziente, il medico inserisce un endoscopio nell'uretra, da lì nella vescica, nell'uretere e, se necessario, penetra nella pelvi renale.

Un litotritore viene introdotto nell'organo attraverso un endoscopio. L'endoscopio cattura l'immagine che viene visualizzata sul monitor. Spostando l'endoscopio e osservando il monitor, il medico trova una pietra - e il litotritore è collocato vicino ad esso. Il dispositivo rompe il calcolo in piccole particelle, che vengono rimosse con strumenti speciali. Dopo aver frantumato la pietra durante la litotripsia da contatto, di norma viene installato uno stent per drenare il rene.

La durata della procedura può essere diversa, dipende dal numero di pietre, dalla densità e dalla configurazione del calcolo. Dopo la procedura, il paziente deve rimanere in ospedale per un altro paio di giorni.

Per la litotripsia da contatto, vengono utilizzati i seguenti litotritori:

  • ultrasuoni;
  • laser;
  • elettro;
  • Pneumatica.

Come suggerisce il nome litotripsia ad ultrasuoni comporta la distruzione di pietre da onde ultrasoniche. Questo metodo è utilizzato per frantumare piccole pietre.

Schiacciamento pneumatico effettuato con l'aiuto di un potente getto d'aria. Tale procedura sarebbe inefficace con il calcolo ad alta densità. Inoltre, la litotripsia pneumatica non viene eseguita nell'area renale.

Litotrissia laser - questa è la procedura più efficace. L'uso di un litotripter laser consente di schiacciare anche pietre dense e grandi.

Vantaggi del metodo:

  • La procedura può distruggere grandi pietre;
  • Puoi persino schiacciare pietre ad alta densità;
  • Il tessuto molle attorno alla pietra non è danneggiato.

Svantaggi del metodo:

  • La probabilità di perforazione dell'uretere con un endoscopio;
  • La necessità di una riabilitazione più lunga.

Litotripsia percutanea (percutanea)

Per la litotripsia percutanea per l'urolitiasi, il medico esegue una puntura nella regione lombare. Attraverso l'apertura, il chirurgo inserisce un endoscopio con un litotritore. Sotto il controllo della radiografia, l'endoscopio viene avanzato nel sistema renale della coppa e del bacino. Un litotritore viene introdotto attraverso il lume dell'endoscopio e la pietra viene schiacciata.

Poiché il litotritore è in prossimità diretta del rene, consente di schiacciare grosse pietre, con una configurazione complessa, comprese quelle coralline. Il medico ritira i piccoli frammenti di calcolo con l'aiuto di strumenti chirurgici. Alla fine dell'operazione, lasciano la nefrostomia con il drenaggio stabilito, che garantisce il flusso completo di urina dal rene. Un'estremità del tubo di drenaggio si trova nel rene, l'altra viene estratta e attaccata al raccoglitore di rifiuti. Di norma, il drenaggio viene rimosso dopo 1-2 giorni.

La litotripsia percutanea viene eseguita in anestesia generale. Dopo la manipolazione, il paziente deve rimanere in ospedale per diversi giorni.

Vantaggi della litotripsia percutanea:

  • La possibilità di schiacciare calcoli renali di grandi dimensioni, configurazione complessa;
  • Massima efficienza della procedura senza la necessità di ripetere la procedura.

Svantaggi del metodo:

  • Uso di anestesia;
  • L'invasività del metodo;
  • La probabilità di danni ai vasi sanguigni durante l'implementazione dell'endoscopio;
  • Lungo periodo di riabilitazione

Controindicazioni alla litotripsia

Quando un paziente ha una patologia del sistema muscolo-scheletrico, l'obesità è molto difficile da mirare con precisione con l'aiuto di un'onda d'urto ad un calcolo. Queste condizioni patologiche possono essere attribuite alle relative controindicazioni per la frantumazione a distanza delle pietre.

Le controindicazioni assolute ai medici comprendono una violazione della coagulazione del sangue, altrimenti la procedura può portare a sanguinamento. In particolare, se il paziente sta assumendo anticoagulanti, un medico deve essere informato in anticipo. Inoltre, la frammentazione delle pietre non viene eseguita in violazione del ritmo cardiaco, la presenza di un pacemaker impiantato.

La litotripsia non viene eseguita con pielonefrite acuta, insufficienza renale cronica. La presenza di queste malattie crea uno sfondo sfavorevole ed è difficile prevedere l'esito della litotripsia in tali condizioni. Le donne incinte dovrebbero anche astenersi dallo svolgere la procedura.

Grigorov Valeria, commentatore medico

2,608 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi