Prolasso renale: sintomi, cosa minaccia e come trattare

Pielonefrite

Il prolasso dei reni - ha acquisito una maggiore mobilità di uno o entrambi gli organi. Normalmente, i reni possono spostarsi leggermente quando la posizione del corpo cambia e durante i movimenti respiratori, ma non lasciano i limiti del loro letto anatomico formato da legamenti e tessuto adiposo. Quando si omette il corpo può spostarsi dalla regione lombare, a volte raggiungendo la cavità pelvica. Il prolasso del rene destro si sviluppa molto più spesso, a causa della sua posizione anatomica inferiore.

Fattori che contribuiscono al verificarsi della patologia

Le cause del prolasso renale possono essere una varietà di fattori esterni ed interni che portano ad un indebolimento dell'apparato legamentoso. Più spesso sono:

  • perdita significativa e rapida del peso corporeo, che riduce la capsula del rene, formata da tessuto adiposo;
  • danno ai tessuti della regione lombare causato da lesioni dirette o indirette (contusioni, cadute da un'altezza, intervento chirurgico);
  • indebolimento dei muscoli della vita e dell'addome, causato dalla vecchiaia;
  • Spesso durante il periodo di gravidanza si verifica una caduta del rene (soprattutto se ripetuto spesso e multiplo);
  • carico inadeguato (duro lavoro, sport di potenza);
  • sottosviluppo geneticamente determinato del tessuto connettivo, che porta alla debolezza di tutti i legamenti del corpo.

Inoltre, ci sono fattori predisponenti: una lunga permanenza in posizione eretta, una vibrazione costante. Questo spiega perché il rene cade più spesso in individui di determinate professioni - venditori, dentisti, autisti, ecc.

sintomi

Quando un rene viene omesso, i sintomi dipendono dallo stadio della malattia e dalla gravità dei cambiamenti patologici nell'organo.
La malattia nell'iniziale, I grado, si manifesta con un dolore minore. Con l'omissione del rene destro, i sintomi saranno localizzati nella metà destra della regione lombare, con la nefroptoz sinistra (prolasso renale) - a sinistra. I dolori si verificano in posizione eretta, a volte si diffondono alla parete addominale e scompaiono quando si è sdraiati.

Quando il rene è abbassato sotto la linea dell'ipocondrio (grado II), il dolore è più pronunciato e può diventare permanente. In questa fase, l'inflessione dei vasi renali e dell'uretere è marcata, il che porta sia a un insufficiente apporto di sangue all'organo che a un deflusso di urina. I cambiamenti si verificano nelle urine (compaiono proteine ​​e globuli rossi).

Nella malattia di grado III, i sintomi di un rene abbassato sono un dolore costante che non scompare più in una posizione orizzontale e possono verificarsi convulsioni di coliche renali. Quando ciò accade, una grave interruzione della circolazione sanguigna nel rene e una violazione del deflusso di urina a causa di una forte curva o torsione del fascio vascolare e dell'uretere. L'ischemia del corpo aumenta, il rene inizia a secernere una maggiore quantità di ormone renina, che aumenta la pressione sanguigna.

In ogni rene, la conseguenza in uno stadio molto avanzato può essere lo sviluppo di un'ipertensione arteriosa grave con numeri di pressione molto elevata.

Un pronunciato ritardo nel deflusso di urina porta all'adesione di infezione - lo sviluppo di pielonefrite e cistite, in cui la minzione si verifica frequentemente e dolorosamente, i brividi sono possibili e un costante aumento della temperatura.

Una pressione costante sull'urina trattenuta dal tessuto renale può portare a perdita di sali, formazione di calcoli e sviluppo di idronefrosi. Quest'ultimo può portare alla morte quasi completa del parenchima attivo del rene e alla cessazione del suo funzionamento.

Prolasso renale - cosa significa per il paziente? In assenza di un trattamento adeguato, questa patologia è carica dello sviluppo dell'insufficienza renale. Questa condizione pericolosa per la vita richiede una costante purificazione del sangue mediante emodialisi o trapianto di un organo donatore.

diagnostica

Lo studio delle lamentele del paziente, i dati del suo esame, la palpazione del rene abbassato destro o sinistro in posizione verticale e orizzontale è di solito sufficiente per una diagnosi.
Inoltre, possono essere prescritti ultrasuoni, urografia escretoria, TC e risonanza magnetica dei reni.

trattamento

Il trattamento di una caduta renale dipende dallo stadio, dalle complicanze esistenti, dalle patologie di accompagnamento, dall'età e in ogni caso viene selezionato individualmente. Le principali aree di interesse sono metodi conservativi e operativi.

Trattamento conservativo

Questo tipo di terapia non è in grado di curare completamente la malattia, ma può prevenire lo sviluppo di complicazioni e serve a preparare un intervento chirurgico per le forme gravi della malattia.

Con sintomi minori di prolasso renale, il trattamento può essere limitato a:

  • dieta;
  • la ginnastica;
  • indossando un'ortesi (benda).

benda

Una benda per il prolasso renale sarà efficace solo nella fase I dello sviluppo della malattia, quando non ci sono grossi cambiamenti nella circolazione sanguigna dell'organo e complicanze.

Il dispositivo è realizzato in un materiale denso e rigido e viene indossato al mattino in posizione prona, prima di adottare una posizione verticale. La benda è avvolta intorno alla vita e si fissa dopo una profonda espirazione. L'azione del dispositivo si basa su un aumento della pressione intra-addominale, che fa ritornare il rene nella sua normale posizione anatomica.

La benda è controindicata nella sindrome da dolore grave e nella presenza di aderenze addominali. Va ricordato che può sia alzare il rene abbassato, sia fissarlo nella posizione desiderata solo per un po '. Ma questo metodo non sostituisce i metodi operativi di terapia nello sviluppo delle complicanze. Inoltre, l'uso prolungato del dispositivo porta ad atrofia e indebolimento della muscolatura lombare e addominale, peggiorando ulteriormente il problema della fissazione del rene. Pertanto, la selezione e l'uso di una benda devono essere effettuati sotto la supervisione di un medico.

dieta

Una dieta speciale è indicata se il prolasso renale è il risultato di una rapida e massiccia perdita di tessuto adiposo. Questa condizione può essere osservata durante il digiuno (forzato o volontario, ad esempio, nell'anoressia nelle ragazze) o in gravi malattie debilitanti.

Assegnato ad una dieta ipercalorica ricca di carboidrati e grassi, il cui scopo è quello di ripristinare l'integrità della capsula grassa del rene e il turgore dei tessuti adiacenti. L'estensione della malattia e la presenza di complicanze dovrebbero essere considerati. Se l'insufficienza renale è già presente e i prodotti di decomposizione sono ridotti, la dieta dovrebbe contenere componenti leggeri per la digestione, formando un minimo di scorie.

Terapia fisica

Gli esercizi ginnici per l'omissione dei reni sono nominati nella fase iniziale della malattia. Il loro obiettivo è rafforzare il sistema muscolare naturale del corpo: i muscoli della zona lombare e degli addominali. Questi muscoli mantengono la pressione intra-addominale ad un livello normale, che fissa il rene nella sua posizione normale.

Prima di iniziare una serie di esercizi, è necessario valutare la funzione escretoria renale. L'attività fisica deve essere limitata o annullata in presenza di insufficienza renale, altre malattie gravi associate e la presenza di sindrome da dolore pronunciato.

Esercitare una caduta renale è un insieme di semplici esercizi che il paziente è in grado di eseguire autonomamente a casa. Di solito vengono fatti una o due volte al giorno con una durata totale del complesso fino a mezz'ora.

Serie approssimativa di esercizi per la nefroptosi (tutti gli esercizi sono eseguiti in posizione supina):

  • le mani da una posizione lungo il corpo sono ritratte ai lati mentre si inspira e si ritorna all'espirazione (fino a 6 ripetizioni);
  • braccia sollevate sopra la testa, gambe raddrizzate alternativamente sollevate (fino a 5 ascensori);
  • "camminare" in posizione supina (fino a 2 minuti);
  • le ginocchia tirate su al petto sono tenute per le mani per alcuni secondi (fino a 6 ripetizioni);
  • mani sotto la testa, con le gambe piegate, il bacino è sollevato sull'inalazione e cade sull'espirazione (fino a 5 ripetizioni);
  • braccia sotto la testa, flessione simultanea delle gambe in tutte e tre le articolazioni (fino a 5 ripetizioni);
  • movimenti circolari con l'ampiezza massima delle gambe raddrizzate sollevate (fino a 5 volte);
  • transizione lenta in posizione seduta e ritorno (fino a 5 volte);
  • movimenti del pendolo del bacino sollevato (fino a 5 volte).

Il trattamento del prolasso renale con i rimedi popolari, che includono lo yoga, il pilates e altri esercizi di ginnastica, di solito integra solo i metodi di trattamento di base, non è indipendente e richiede un controllo medico obbligatorio.

Intervento chirurgico

Cosa fare se il rene viene omesso e tale condizione non è suscettibile di trattamento conservativo? In questi casi, viene indicata la chirurgia, che viene eseguita se la malattia ha raggiunto lo stadio II o lo stadio III e sono presenti i seguenti fenomeni:

  • ipertensione sintomatica grave;
  • la discesa del rene verso la IV vertebra lombare e sotto;
  • sindrome da dolore persistente;
  • la malattia è di natura bilaterale ed è complicata dalla pielonefrite;
  • la minaccia di idronefrosi dovuta a persistenti violazioni del deflusso delle urine;
  • la funzionalità renale è compromessa, si sviluppa insufficienza renale.

L'operazione consente di riportare il rene al suo letto anatomico ed eliminare il suo ri-spostamento mediante pinzatura ai tessuti adiacenti. Per questo, si ritaglia un lembo muscolare, che in seguito svolgerà il ruolo di una "tasca" per il rene, oppure verrà utilizzato uno speciale impianto da una speciale rete chirurgica. L'operazione può essere eseguita nel modo usuale attraverso un'incisione nella regione lombare o più moderni approcci a basso impatto (chirurgia laparoscopica).

Scegliendo come trattare il prolasso renale e quale volume di operazione e tipo di accesso scegliere, il chirurgo sarà guidato dalla valutazione delle condizioni del paziente. I metodi minimamente invasivi vengono solitamente utilizzati in assenza di complicazioni gravi e di aderenze addominali pronunciate, per un migliore effetto cosmetico (specialmente nei pazienti giovani).

In presenza di calcoli renali o idronefrosi, la chirurgia può essere completata rimuovendo i sassi dalla pelvi renale e ripristinando il normale flusso di urina.

Controindicazioni al trattamento chirurgico:

  • condizioni estreme del paziente
  • la presenza di gravi comorbidità (oncopatologia, grave insufficienza cardiaca, gravi disturbi mentali);
  • profonda vecchiaia del paziente;
  • la presenza di splancnoptosi totale (omissione generale di tutti gli organi interni).

Per sapere cosa fare quando viene omesso un rene, è necessario navigare i sintomi della nefroptosi. La comparsa del mal di schiena su uno o due lati, scomparendo in posizione orizzontale, è un segno della fase iniziale della patologia. Se tu oi tuoi cari avete questi sintomi, consultate il vostro medico. Lo specialista aiuterà a prevenire la transizione della malattia nella fase di sviluppo e ad evitare gravi complicazioni.

Prolasso renale

Il prolasso renale è una condizione patologica causata dalla mobilità anormale di uno o entrambi i reni. Un altro nome per patologia è la nefroptosi. I reni possono spostarsi di 10-15 mm quando si cammina e si respira. Ma l'offset di oltre 50 mm non è incluso nel concetto di norma. Il prolasso dei reni in vari gradi - una patologia comune.

Fondamentalmente, viene diagnosticato il prolasso del rene destro, oltre il 70% dei casi - nefroptoz lato destro. Il rene sinistro cade meno spesso, nel 10% dei pazienti. La malattia è spesso asintomatica, non accompagnata da dolore, e si trova per caso, durante l'ecografia o la radiografia. Solo il 15% dei pazienti con nefropatia si lamenta di forti dolori.

Caratteristiche anatomiche e fisiologiche dei reni

I reni come l'organo più importante associato del sistema urinario sono responsabili per il mantenimento del corpo in una condizione stabile a causa della purificazione del sangue da tossine e prodotti di decomposizione. Altrettanto importante è il loro ruolo nella stabilizzazione dell'equilibrio delle sostanze chimiche. L'organo ha una forma a forma di fagiolo, il rene sinistro domina sul rene destro.

La fissazione stabile dei reni nella regione peritoneale è fornita da:

  • peduncolo vascolare, basato sull'arteria renale e le vene, tuttavia, il peduncolo è in grado di allungare e non fornisce una corretta fissazione;
  • capsula grassa, costituita interamente da cellule adipose; il suo scopo è proteggere il corpo dalle lesioni;
  • rene di fascia - fogli di tessuto connettivo; fascia responsabile della localizzazione dell'organo nel limbo a causa dell'accrescimento nel polo di ritorno del rene e del passaggio alla fascia diaframmatica;
  • letto renale formato dal diaframma, lo strato muscolare delle pareti addominali e il mesentere.

Il dispositivo di fissazione è complesso, al fine di lavorare adeguatamente per mantenere l'organo nella posizione anatomicamente corretta, è necessario il buon funzionamento di tutti i suoi componenti. Se uno dei componenti si indebolisce, il rene scende verso il basso sotto il suo stesso peso.

Tipi di patologia

Il prolasso dei reni è diviso in 3 fasi:

  • Stadio 1, o stadio iniziale della nefroptosi - lo spostamento dell'organo si verifica in 20-40 mm, non più; il rene abbassato può essere sondato appena sotto il bordo dell'arco costale al momento dell'inalazione, o quando si passa da una posizione sdraiata a una verticale;
  • Fase 2 - il rene abbassato si sposta verso il basso di 40-60 mm, ma quando viene ricevuta la posizione orizzontale, l'organo ritorna nella sua posizione; l'apparato legamentoso è allungato in modo significativo, i primi segni di malattia sotto forma di dolore e dinamiche negative nei test delle urine iniziano a manifestarsi attivamente nello stadio 2;
  • Fase 3: i reni possono spostarsi sul bacino fino a 10 cm; le condizioni del paziente peggiorano, il rischio di sviluppare un deficit funzionale e altre complicazioni è alto.

A seconda dell'intensità della mobilità patologica dei reni ci sono:

  • nefroptoz limitato - l'organo si sposta verso il basso a causa del diradamento della capsula grassa, ma il grado di movimento è limitato dall'elasticità dei legamenti;
  • sindrome del rene vagale - una patologia in cui un organo può spostarsi nella regione pelvica; provoca lo sviluppo della combinazione di sindrome del tessuto adiposo dimagrante e l'abbassamento dell'elasticità dei legamenti.

Occasionalmente, vi è un'aumentata attività nel movimento dei reni non verticalmente, ma a rotazione - rotazione attorno alle gambe del rene, o movimento da un lato all'altro (come il movimento del pendolo). Questa è una condizione particolarmente pericolosa - le vene e le arterie renali sono attorcigliate e tirate fuori, il che porta ad un restringimento del loro lume. La torsione e lo stiramento interrompono il flusso sanguigno e la circolazione del fluido linfatico, provocando un aumento della pressione nei tubuli.

Fattori di stimolazione

Le cause del prolasso renale sono dovute a fattori esterni e interni. La ptosi si sviluppa con un debole apparato legamentoso e la sua incapacità di mantenere una posizione ottimale dei reni. I fattori che contribuiscono all'indebolimento dei legamenti sono diversi:

  • il periodo di gestazione e parto provoca un forte stiramento dei muscoli addominali, che provoca una perdita di sostegno ai reni; una grande quantità di addome nel periodo di gravidanza, ripetute gravidanze aumentano il rischio di nefroptozie;
  • Intensa tosse prolungata, un sintomo di malattie infettive e virali (pertosse, tubercolosi, bronchite ostruttiva) porta all'effetto dei muscoli diaframmatici sugli organi peritoneali, spostandoli verso il basso
  • l'intensa attività fisica associata al sollevamento pesi crea un aumento della pressione intra-addominale e aumenta il rischio di distorsioni, fascia;
  • lividi, cadute, altre lesioni violano l'integrità dell'apparato legamentoso, causando la formazione di crepe e lacrime; lesioni alla regione lombare causano ematomi che fanno pressione sui reni;
  • la perdita di peso in breve tempo provoca una diminuzione dello spessore della capsula grassa, di conseguenza il rene perde supporto e si sposta verso il basso;
  • una bassa attività motoria porta ad una diminuzione della pressione nella cavità peritoneale e ad un indebolimento dello strato muscolare, di conseguenza - i reni lasciano il letto, la fascia si allunga;
  • ereditarietà: malattie associate alla debolezza dei muscoli e del tessuto connettivo (desmogenesi imperfetta, displasia) nei parenti di sangue lungo la stessa linea aumentano il rischio di nefroptozie;
  • effetti negativi di vibrazione e agitazione per un lungo periodo;
  • danno alla capsula grassa, apparato legamentoso durante interventi chirurgici;
  • malattie che fluttuano gravemente che causano la distrofia - cancro, cirrosi epatica;
  • età - negli anziani, i muscoli addominali, pelvici, lombari indeboliscono e perdono elasticità, che causa il prolasso degli organi interni;
  • ipoplasia congenita dell'apparato legamentoso dovuta a difetti genetici.

sintomi

I sintomi del prolasso renale tendono ad aumentare con il progredire della patologia. Allo stadio 1, il paziente non avverte disagio e dolore, sensazione di benessere. Ma nel tempo, il rene si sposta più in basso, portando alla comparsa di sintomi negativi.

  1. La sindrome del dolore è il principale segno clinico della nefroptosi. Quando il rene viene omesso, il dolore è concentrato nella parte bassa della schiena, la sua natura è opaca, dolorante. La ragione per la comparsa del dolore sta nella tensione sotto l'azione della capsula fibrosa, che è gonfiata da una mancanza di afflusso di sangue al rene e contiene molte prescrizioni nervose. Il dolore nella nefroptosi si riduce in posizione supina, quando diminuisce il deflusso sanguigno. Nella fase 2, la sindrome del dolore acquisisce carattere parossistico, allo stadio 3, il lombo fa male costantemente.
  2. I dolori addominali e inguinali sono associati all'irritazione delle fibre nervose vicine. La natura del dolore è acuta, brucia, alcuni scambiati per le sue manifestazioni di appendicite acuta. Da attacchi particolarmente forti, il paziente può perdere la capacità di muoversi e parlare.
  3. L'aspetto delle impurità del sangue nelle urine è causato dalla torsione del fascio vascolare, durante il quale le vene scoppiano e il sangue entra immodificato nelle urine. L'urina acquisisce un colore specifico "slop di carne".
  4. Disturbo nel funzionamento del tratto gastrointestinale a causa di una violazione nel passaggio degli impulsi nervosi a causa della stimolazione riflessa dei recettori negli organi del tubo digerente. I pazienti hanno ridotto l'appetito, periodicamente nausea, vomito. La sedia è rotta - la stitichezza e la diarrea possono alternarsi.

Come la progressione del prolasso minaccia l'intossicazione del corpo. A 2-3 stadi del decorso della malattia, i reni non sono in grado di filtrare completamente il sangue e il plasma dalle tossine. La concentrazione di sostanze nocive nel sangue aumenta, l'uremia si sviluppa. Il paziente è indebolito, rapidamente stanco, può aumentare la temperatura corporea durante gli attacchi dolorosi.

complicazioni

Molti sono preoccupati per la questione del pericoloso prolasso renale. In assenza di trattamento, la patologia porta allo sviluppo di una serie di gravi complicanze, la più terribile è l'insufficienza renale con una perdita persistente delle principali funzioni dell'organo. Le conseguenze della nefroptosi non trattata o trattata in modo improprio si riducono allo sviluppo di:

  • ipertensione venosa dei vasi renali causata dall'allungamento e dalla torsione delle vene e delle arterie;
  • pielonefrite - infiammazione acuta, innescata da un insufficiente apporto di nutrienti ai reni e conseguente ischemia; a causa della mancanza di ossigeno, le forze protettive si riducono e il corpo diventa indifeso contro la flora patogena proveniente dal flusso sanguigno o dal tratto urinario;
  • idronefrosi - una condizione associata al ristagno di urina nei tessuti renali; il ristagno prolungato porta a cambiamenti atrofici nello strato di painematosis;
  • urolitiasi, che si sviluppa a causa di imposizioni saline nei dotti renali; man mano che aumenta la quantità di depositi salini, si formano dei concrementi che possono causare un forte attacco di colica renale.

Corso di patologia nei bambini

La nefroptosi si riscontra nei bambini, ma raramente viene diagnosticata nel 4,7% dei casi. Inoltre, le ragazze soffrono di prolasso renale più spesso rispetto ai ragazzi di 8 volte. La ragione per l'eccessiva mobilità dei reni in un bambino è causata da un apparato legamentoso imperfetto. Spesso i reni scendono nei bambini con scoliosi della colonna vertebrale. La patologia porta a disturbi persistenti nell'emo e nell'urodinamica, aumenta il rischio di processi infiammatori, ipertensione, urolitiasi e insufficienza renale.

Il decorso della malattia nell'infanzia può avvenire in diverse forme:

  1. l'omissione asintomatica è diagnosticata nel 13% del numero totale di pazienti, e accidentalmente - durante l'esame per altre malattie;
  2. la nefroptosi clinicamente manifesta è rilevata nel 43% dei pazienti, il quadro clinico include dolore addominale, disturbi della minzione, segni di ipertensione arteriosa, ritardo nello sviluppo fisico;
  3. la complicata nefroptosi è caratterizzata da un decorso opprimente, il bambino soffre di forti dolori, nausea e diarrea; a causa di disfunzione renale nelle urine la concentrazione di proteina, i leucociti sono aumentati criticamente, appaiono erythrocytes; l'incontinenza si sviluppa non solo di notte, ma durante il giorno.

Un bambino con sospetta nefropatia è soggetto a un esame completo urgente nei dipartimenti di nefrologia e nei centri specializzati. Trattamento per la conferma della malattia - un conservatore, la chirurgia per i bambini viene effettuata solo in casi trascurati.

diagnostica

L'esame di sospetta omissione è effettuato da un nefrologo. Durante il trattamento iniziale, il medico scopre lamentele sulla natura e frequenza del dolore, disturbi nell'atto di minzione. È richiesto un sondaggio con le dita del peritoneo anteriore, appena sotto l'arco costale.

L'analisi delle urine è uno studio semplice ma efficace. Negli individui con nefroptosi, i principali indicatori cambiano in una direzione sfavorevole. Tipico è la proteinuria con un aumento significativo delle proteine, superiore a 0,5 g / l. L'ematuria accompagna il decorso della malattia in ciascun paziente con prolasso di stadio 2, il numero di globuli rossi nelle urine raggiunge 10 in vista.

Tra i metodi di diagnostica strumentale per la rilevazione della nefroptosi, viene data preferenza a:

  1. urografia renale - esame mediante una serie di radiografie con introduzione del contrasto; l'urografia ti permette di identificare quale rene è omesso, quale grado di patologia; il vantaggio dello studio è la capacità di diagnosticare sia in posizione verticale che nella posizione sdraiata del paziente;
  2. ecografia dei reni - utilizzando l'ecografia, la nefroptosi può essere determinata in 3 fasi, la conferma della malattia nelle fasi iniziali è problematica a causa della posizione del paziente durante l'ecografia.

terapia

Trattare il prolasso renale in modo conservativo e chirurgico. La scelta del metodo dipende dallo stadio di omissione e dalla natura delle complicanze. Il trattamento conservativo è indicato agli stadi 1-2 e il suo scopo è quello di rafforzare l'apparato legamentoso, che consente di sollevare il rene discendente in modo naturale. Tale trattamento include:

  • bendaggio (terapia ortopedica) - uso sistematico di un ampio corsetto di sostegno;
  • cultura fisica terapeutica (terapia fisica) - una serie di esercizi che dovrebbero essere eseguiti regolarmente al mattino; La terapia fisica aiuta a rafforzare gli addominali, in modo che i reni abbassati possano entrare nel letto e assumere una posizione fisiologica;
  • Il massaggio addominale è una misura efficace nella fase iniziale del prolasso; il massaggio dovrebbe essere uno specialista, si assicuri che i corsi durino almeno 10 sessioni;
  • Trattamento termale - è utile per i pazienti in qualsiasi fase della malattia, in particolare utilizzando metodi di idroterapia (fare il bagno con acqua minerale, bere acqua minerale come un liquido).

Il trattamento chirurgico è raramente organizzato, in assenza di un risultato positivo da metodi conservativi. L'operazione in caso di omissione renale può essere eseguita solo secondo indicazioni rigorose:

  • dolore intollerabile, causa di disabilità;
  • il corso della patologia con complicanze (idronefrosi, insufficienza renale), che sono difficili da ottenere con la terapia farmacologica;
  • sanguinamento interno dai vasi renali;
  • più calcoli nei reni;
  • difficile da correggere l'ipertensione arteriosa.

Durante l'intervento chirurgico, vengono utilizzati i seguenti metodi di fissazione dei reni:

  • infiammando la capsula fibrosa con una sutura di kergut, seguita dalla fissazione del rene alla costola inferiore o allo strato muscolare del lombo;
  • fissaggio della capsula renale con lembi prelevati dal tessuto connettivo della membrana peritoneale interna;
  • fissaggio del rene con lembi sintetici a forma di amaca;
  • fissaggio dell'organo nel letto renale con lembi muscolari prelevati dai muscoli della coscia del paziente;
  • le operazioni laparoscopiche sono indicate come moderni metodi non traumatici per sbarazzarsi di una malattia; La chiusura a capsula dello strato fibroso viene eseguita utilizzando tubi flessibili con strumenti fissi.

Dieta e stile di vita

Efficace trattamento della nefroptoz è impossibile senza una dieta. Per mangiare il paziente dovrebbe essere vario, ma con l'eccezione di alimenti ricchi di sostanze estrattive (salse, zuppe di carne ricca) - questo ridurrà l'effetto irritante sui reni. Nutrizione frazionata, fino a 6 pasti al giorno. Il liquido deve essere consumato in modo ragionevole - almeno 1500 ml.

Con lo sviluppo dell'insufficienza renale, è importante ridurre l'assunzione di proteine ​​a 25 g al giorno. Particolarmente dannoso nel volume eccessivo di proteine ​​di origine vegetale a causa del rischio di sovraccaricare il corpo con scorie. Il monitoraggio quotidiano del fosforo, il cui eccesso è dannoso per il tessuto osseo, è soggetto a monitoraggio regolare. Anche l'assunzione di sale è ridotta: un eccesso di sodio può causare gonfiore.

Lo stile di vita dei pazienti con nefroptosi deve essere calmo, misurato. Esercizio, corsa, salto, sport equestri è vietato. Ma un'attività motoria adeguata deve necessariamente essere presente: camminare, sono utili giochi di bassa mobilità. È utile fare esercizi speciali per rafforzare i muscoli del peritoneo - "forbici" (incrociando le gambe da una posizione reclinata), "bicicletta", deflessioni della parte bassa della schiena.

prevenzione

Per prevenire la nefroptosi, è importante seguire semplici regole:

  • seguire i principi di una buona alimentazione per mantenere l'immunità;
  • monitorare lo stato dei muscoli addominali;
  • si consiglia alle donne incinte di indossare le bende a partire dal 7 ° mese di gestazione;
  • Le persone che sono costrette a lavorare stando in piedi, si raccomanda di prendere periodicamente una posizione orizzontale o seduta, almeno per un paio di minuti;
  • prevenire l'aumento di peso;
  • evitare diete che causano un'improvvisa perdita di peso a breve termine.

Se hai un grado primario di patologia, dovresti sottoporti regolarmente all'esame a fini di profilassi, esegui l'ecografia e prendi l'urina per l'analisi. Tali misure consentono di monitorare le condizioni dei reni per eliminare la progressione della malattia.

Nefroptosi: cosa è pericoloso e come trattare il prolasso renale

Il prolasso renale (nefroptosi) è una condizione che spesso causa dolore alla schiena, ma passa inosservato per un lungo periodo, poiché i medici escludono un'altra patologia renale. Quando conducono studi diagnostici sull'uomo, c'è una malattia che i dottori tratteranno.

Il secondo nome medico per la nefroptosi è la sindrome del rene vagante. La patologia ha ricevuto una tale definizione a causa del fatto che durante la svolta e la flessione, gli organi dello spostamento dello spazio retroperitoneale.

I sintomi della malattia differiscono a seconda della forma patologica, quindi non è facile sospettare la malattia. L'articolo esaminerà quali sono le cause e i sintomi della malattia, quando si presentano e perché vengono trattati con rimedi popolari e prontamente.

Nefroptosi (prolasso renale) - che cos'è

La nefroptosi è un prolasso del rene a destra e a sinistra. C'è una malattia dovuta alle caratteristiche anatomiche o patologiche della struttura del corpo. L'eccessivo movimento del rene appare a causa della perdita di peso, in violazione della posizione normale. Nella maggior parte dei casi, la nefroptosi si verifica con una forte perdita di peso corporeo, quando una donna "va" a dieta.

Patogenesi del prolasso renale:

  1. La nefroptosi è accompagnata da uno spostamento del rene nella regione pelvica o nell'addome (a seconda dell'estensione della malattia);
  2. Contemporaneamente all'eccessivo movimento delle strutture renali, si verifica lo stiramento dei tessuti molli (sistema articolare-muscolare);
  3. Il movimento eccessivo sullo sfondo della patologia del sistema osteo-articolare è difficile da curare. Tali cambiamenti si osservano negli anziani con spondilite anchilosante (deposizione di sali di calcio nel sistema muscolare spinale) o coxartrosi (artrosi dell'articolazione dell'anca).

Nelle donne, la nefroptosi si forma spesso quando si passa a una dieta. Quando c'è una perdita di grasso nella parte bassa della schiena, i reni diventano mobili. Se una persona perde rapidamente peso, allora c'è un movimento in eccesso in qualsiasi movimento. Per valutare il grado di prolasso renale, i medici eseguono una revisione e un'urografia endovenosa.

Classificazione a raggi X della nefroptosi

La classificazione radiografica della nefroptosi consente di valutare lo spostamento dei reni per localizzazione a livello delle vertebre lombari. Quando si esegue una revisione, l'urografia sulla radiografia è determinata non solo dalle pietre, ma anche dalla posizione dei reni.

Gradi radiografici di dislocazione renale:

  • 1 grado (I) - movimento verso il basso di 1 vertebra;
  • 2 gradi (II) - omissione di 1.5-2 vertebra;
  • Grado 3 (III) - mobilità di 3 vertebre.

La dipendenza dei sintomi clinici di omissione dallo stadio radiografico

Esiste una relazione tra il grado di dislocazione renale e lo stadio a raggi X della malattia:

  1. Allo stadio 1, i sintomi potrebbero non essere espressi. Alcuni pazienti hanno dolori sordi alla schiena, che sono aggravati dallo sforzo fisico. Per rilevare il prolasso renale, devono essere eseguiti test di laboratorio e deve essere eseguita una radiografia dei reni;
  2. Allo stadio 2 della malattia, l'appetito è disturbato. Ci può essere un forte dolore nella parte bassa della schiena, un sintomo positivo di Pasternack. Nel determinarlo, il medico colpisce il bordo del palmo nella regione lombare. Se questo aumenta il dolore nella parte bassa della schiena, ovviamente, malattia renale (nefroptozosi, urolitiasi);
  3. Allo stadio 3 della malattia, si verifica un aumento della pressione arteriosa dovuto al rilascio di angiotensina nel sangue (formato a causa delle contrazioni spasmodiche dei vasi).

La forte mobilità patologica dei reni nell'uomo è una delle patologie più frequenti che compaiono durante l'esame dei pazienti urologici. Se sullo sfondo della malattia ci sono tendenze ad aumentare la pressione, è necessario eliminare le cause della patologia, poiché l'ipertensione renale può essere fermata solo con l'assunzione regolare di farmaci diuretici. Questo approccio non è razionale: sullo sfondo dell'uso di furosemide, ipoclorotiazide e altri diuretici, c'è disidratazione del corpo, lisciviazione di magnesio, calcio, potassio e altri oligoelementi.

Quindi, c'è una dipendenza delle manifestazioni cliniche e dello stadio a raggi x del prolasso renale.

Tassi clinici di omissione del rene destro o sinistro

I gradi clinici di omissione del rene destro o sinistro aiutano i terapeuti a identificare la malattia senza bisogno di raggi X. Stadi clinici di patologia renale:

  • La fase 1 della malattia è caratterizzata dall'indagine di un terzo dei reni. A causa della mobilità, cade sotto l'arco costale. Sullo sfondo dell'attività fisica, il polo inferiore può apparire e scomparire - la classica sindrome del "rene errante". Nella fase iniziale della malattia può esserci dolore radiante nella regione lombare. Sono causati dallo stiramento della capsula renale, in cui si trovano molti recettori del dolore;
  • Nefroptosi di stadio 2 - 2/3 dei reni escono da sotto l'arco costale. Tuttavia, quando una persona ritorna in posizione orizzontale, il rene occupa il proprio letto, quindi non può essere sentito. Il classico sintomo della malattia è l'aumento del dolore quando si cambia la posizione del corpo. Spesso con 2 gradi di patologia, compare la colica renale;
  • La fase 3 della malattia è caratterizzata dal fatto che i reni escono da sotto l'arco costale. In questo contesto, ci sono dolore, che sono caratterizzati da irradiazione alla zona inguinale. La sindrome del dolore è associata a vomito e nausea. Specifico per la malattia è anche un aumento della pressione sanguigna. Nella fase avanzata, i sintomi del prolasso renale sono combinati con la comparsa di sangue nelle urine.

Segni clinici di nefroptoz avanzato:

  • Aumento dell'eccitabilità;
  • nevrastenia;
  • Disturbi della minzione;
  • Dolore nella regione lombare;
  • Vomito, perdita di appetito, nausea;
  • Periodi di vertigini;
  • depressione;
  • Violazione di respiro e circolazione del sangue.

Pertanto, nelle fasi iniziali della malattia, i sintomi del prolasso renale non sono marcati. La fase iniziale della malattia è un pericoloso danno al cervello sullo sfondo dell'accumulo di tossine nel sangue.

I principali tipi di nefroptosi

Esistono i seguenti tipi di nefroptosi:

  1. Fissaggio - mobilità in un intervallo limitato a causa della fissazione del legamento;
  2. Rene errante (mobile, abbassato) - si verifica non solo con una diminuzione della quantità di tessuto adiposo nel letto dei reni, ma anche sullo sfondo della distorsione dell'aponeurosi legamentosa-muscolare.

La formazione della sindrome del "rene errante" avviene in 3 fasi:

  • La parte inferiore dell'ipocondrio lascia prima l'ipocondrio. Quando espiri, il corpo ritorna nella sua posizione originale. Una situazione simile si verifica quando si modifica la posizione del corpo (da orizzontale a verticale);
  • Lo spostamento del rene nella pelvi quando si forma il secondo grado di prolasso a causa di uno stiramento più forte dei legamenti. Il dolore e i cambiamenti nei test di laboratorio di urina e sangue si formano a causa di vasocostrizione e aumento della pressione;
  • Quando il peduncolo renale è teso (stadio 3 della malattia), si verificano difficoltà di minzione e infezioni batteriche si uniscono al processo patologico.

Ovviamente, il "rene errante" con sviluppo progressivo è una condizione più pericolosa. È meglio trattarlo nelle fasi iniziali per evitare conseguenze terribili.

Meccanismi patogenetici del prolasso renale

Peculiarità della patogenesi del rene non possono essere studiate senza comprendere le basi anatomiche della patologia. Quali strutture sono danneggiate dalla nefroptosi:

  • Proprie navi che formano la "gamba renale". Quando omessi, si allungano, così il flusso sanguigno arterioso e venoso è disturbato. In questo contesto, si stanno formando cambiamenti stagnanti;
  • La capsula grassa è costituita da tessuto perirenale, che svolge funzioni protettive e fissanti;
  • Legamenti: renale-epatico e duodenale-renale. Sono le pieghe del peritoneo, che fissano il letto renale;
  • L'apparato renale fasciale è costituito da 2 foglioline: anteriore e anteriore. Crescono insieme nella parte superiore del rene e formano un fascio;
  • Il letto renale stesso è basato sulla struttura muscolare, legamentosa e fasciale del tratto urinario. Queste strutture anatomiche forniscono normalmente mobilità entro 2,5-3,5 cm. Con tale movimento, i reni non sono palpabili. Tuttavia, sullo sfondo delle malattie croniche si osserva spesso una diminuzione del volume del letto renale, che porterà ad un aumento della mobilità.

Nell'adolescenza, una forte perdita di peso si verifica con una dieta scorretta. Negli adolescenti, gli sport sono ulteriori fattori provocatori che portano ad un aumento della pressione intra-addominale.

Le lesioni traumatiche (quando cadono da un'altezza) possono causare il prolasso renale. Lesioni alla regione lombare e all'addome contribuiscono alla comparsa di ematomi renali, che si formano durante lo spostamento dei reni.

Che cosa è pericoloso prolasso renale di grandi dimensioni

Rispondendo al pericolo di prolasso renale di 1 o 2 gradi, notiamo che la malattia spesso porta a complicazioni successive:

  • La pielonefrite è una malattia infiammatoria del parenchima, provocata da agenti batterici. La patologia si sviluppa sullo sfondo di una violazione dell'escrezione urinaria, della morte della normale flora vaginale e dei cambiamenti congestivi nel sistema urinario. Il ristagno porta all'accumulo di liquidi nella pelvi renale e nelle tazze. Per prima cosa si formano la pielettasia, l'idrocalcnosi e poi l'idronefrosi;
  • L'urolitiasi è accompagnata dalla formazione di calcoli nella regione del sistema pleo-pelvico, dell'uretere e della vescica;
  • Emorragia fornicale si verifica a causa di alterata deflusso venoso nei vasi renali. In questo contesto, si verifica l'ipertensione portale (un aumento della pressione all'interno del fegato);
  • L'aumento della pressione si verifica a causa di contrazioni spasmodiche o infezione dei vasi renali. Per prevenire l'ipertensione grave, i medici raccomandano spesso l'assunzione di farmaci diuretici.

Descrivendo il pericolo di prolasso renale, ci siamo fermati alle complicanze più comuni della patologia renale.

Ci sono conseguenze più rare:

  1. La comparsa di proteine ​​nelle urine;
  2. Minzione frequente;
  3. Infiammazione delle fibre;
  4. Vene varicose degli arti inferiori.

Secondo le statistiche, con la nefroptosi di grado 3, c'è una perdita di efficienza. Una persona diventa disabilitata. Pertanto, è più facile trattare la malattia nelle fasi iniziali che avviarla.

Tattica medica per il trattamento del prolasso renale

Le tattiche mediche per il trattamento del prolasso renale si basano non solo sui preparati farmaceutici, ma anche sui rimedi popolari. Il trattamento della nefroptosi dovrebbe osservare i seguenti principi:

  • Ridurre il sale e la carne nel menu;
  • Fissazione della regione lombare con una benda;
  • Indossare il fermo quando ci si trova in posizione orizzontale;
  • Seguire la dieta raccomandata dal medico;
  • Aumentare il volume del letto renale;
  • Prendi antispastici e bagni caldi;
  • Dormi con le gambe sollevate;
  • Condurre una cultura fisica terapeutica;
  • L'omissione della vertebra inferiore 4 richiede un intervento chirurgico obbligatorio.

I metodi tradizionali di trattamento del prolasso renale sono razionali finché non si presenta la necessità di un intervento chirurgico.

Metodi tradizionali di trattamento del prolasso renale

Metodi tradizionali di trattamento del prolasso renale:

  1. Risciacquare i semi di lino sott'acqua, friggerli in padella e prendere regolarmente 3 volte al giorno;
  2. I gambi del ginestra di ginestra dovrebbero essere riempiti con acqua bollente nel rapporto da uno a tre. La miscela deve essere prodotta per 12 ore. Liquido bisogno di bere ½ cucchiaio 4 volte al giorno;
  3. Tagliate finemente l'avena e il salomu. Aggiungili al bagno (circa 1 kg di miscela per 20 litri di acqua);
  4. Semi di lino, petali di rosa canina, fiori di echinacea devono versare acqua bollente e insistere per 15 minuti al giorno.

Ci sono esercizi fisici che sono prescritti per la nefroptosi. Il complesso di ginnastica è determinato dal dottore singolarmente.

In conclusione, aggiungiamo che qualsiasi trattamento per l'omissione di un rene dovrebbe essere efficace. Se non porta sollievo, è necessario modificare il trattamento della malattia. Non iniziare la malattia, poiché porterà alla disabilità!

Prolasso renale

Tra le molte patologie renali che hanno una natura infettiva o somatica, la nefroptosi, cioè il prolasso renale, si trova in un posto speciale. Questa condizione, quando uno o entrambi i reni hanno una mobilità eccessiva e può muoversi ben al di sotto del bordo delle costole inferiori, è abbastanza comune. In media, l'1,5% delle donne soffre di questa malattia in vari gradi di gravità, tra gli uomini è registrato in una persona su mille.

Cambiamenti nell'omissione e le loro cause

La posizione normale dei reni è nello spazio retroperitoneale o nella parte superiore della regione lombare. Si trovano sui lati della colonna vertebrale, con il rene destro appena sotto la sinistra, 10-15 mm, a livello della prima vertebra lombare. Va notato che i reni sani non sono immobili; a seconda della posizione del corpo, verticale o orizzontale, la loro discesa di 1-2 cm è considerata fisiologica.

Ogni rene è supportato al suo posto da una capsula e legamenti attaccati alle vertebre. Inoltre, la pressione intra-addominale li detiene anche in una certa misura. Eppure, nella pratica clinica, ci sono casi in cui tutti questi fattori naturali si indeboliscono. Di conseguenza, si verifica un prolasso renale, spesso unilaterale. L'organo emerge dal suo letto e precipita nella cavità addominale o nella zona pelvica, fino a quando i legamenti tesi, le fasce e la capsula fibrosa possono permetterselo. Allo stesso tempo, non è solo la localizzazione dei reni che cambia, gli organi abbassati portano sia gli ureteri che i fasci neurovascolari, cambiando la loro direzione, che non può che causare gravi conseguenze del prolasso.

La nefroptosi può verificarsi a causa dell'influenza di vari fattori. Tutte le ragioni che portano a questa condizione, comuni a uomini e donne, possono essere rappresentate come segue:

  • lesioni dell'addome o della regione lombare, a causa della quale i muscoli addominali e l'apparato dei legamenti renali sono indeboliti; la formazione di ampi ematomi addominali può anche "spostare" i reni verso l'addome inferiore;
  • una brusca caduta nella massa corporea di una persona, avvenuta durante un "assottigliamento" intenzionale o dopo una grave malattia e operazione; la riduzione del numero di tessuto adiposo viscerale, compresi i reni, è un fattore importante nel cambiare la loro posizione;
  • varie anomalie congenite degli organi interni o delle strutture ossee che spingono i reni verso il basso (sottosviluppo o assenza di costole, patologia della colonna lombare);
  • crescita rapida e irregolare nell'adolescenza.

La seguente ragione si applica solo alle donne ed è correlata alla funzione riproduttiva. Lo stato dei reni e la gravidanza sono in genere strettamente correlati tra loro, molte patologie renali si manifestano o si aggravano proprio durante il periodo in cui nasce il bambino. Il prolasso dei reni durante la gravidanza è dovuto all'indebolimento dei muscoli della parete addominale anteriore e alla riduzione della pressione intra-addominale. Ma questo non significa che dopo aver dato alla luce ogni donna ha una caduta renale.

L'organismo di ogni persona è individuale, il tono muscolare e la densità dei legamenti renali e della fascia differiscono, e le possibilità compensative sono diverse. Nelle donne, la natura fornisce una pelvi più ampia rispetto agli uomini, i muscoli addominali sono più deboli e il tessuto adiposo viscerale, che svolge anche il ruolo di scheletro per i reni, è più piccolo. Pertanto, i reni si abbassano più spesso nelle donne che negli uomini, 15 persone su mille.

Tutti questi fattori predisponenti sono amplificati durante la gravidanza più volte. Inoltre, se il feto è grande, la gravidanza è ripetuta o multipla, e c'è un'abbondante abbondanza di acqua, quindi il rischio di diagnosticare reni discendenti durante la gravidanza e dopo la nascita aumenta notevolmente, poiché l'intero apparato corneale dell'organo si indebolisce considerevolmente. Di norma, per qualche tempo i reni (o un rene) ritornano nella loro posizione naturale, se le possibilità compensative lo consentono. Ma a volte la nefroptozia rimane, e con ogni nuova gravidanza i reni possono cadere sempre di più, il che porta necessariamente a gravi conseguenze.

Le condizioni di fondo del corpo possono anche influenzare la posizione dei reni. Se una persona ha un tessuto connettivo insostenibile e insufficientemente funzionale, di cui sono composti i legamenti e la fascia, allora non è immune dalla nefroptosi. È possibile suggerire la possibilità di questa malattia se il paziente viene diagnosticato con miopia, articolazioni ipermobile, visceroptosi (omissione di altri organi interni). Ci sono a rischio di prolasso renale. Si tratta di determinate professioni associate al sollevamento e al trasporto di pesi o alla vibrazione o alla necessità di lavorare sui piedi per un lungo periodo (caricatori, sollevatori di pesi, autisti, parrucchieri, venditori).

Quanto è pericoloso il prolasso del rene, come può la nefroptosi influenzare la salute umana, dovrebbe essere trattata e come può il "rene" essere "sollevato" in una posizione fisiologica? Tratteremo questi problemi in modo più dettagliato.

Ciò che minaccia il prolasso renale

Ogni organo interno si trova al suo posto ed è topograficamente interconnesso con strutture vicine: altri organi, masse muscolari, legamenti e fasce, nervi e vasi. Dai reni, da tutte le parti del sistema urinario situato nell'addome, i più alti, partono gli ureteri, avendo una certa lunghezza. Per assicurare il funzionamento del corpo, l'apporto di sangue e l'innervazione vengono effettuati attraverso il fascio neurovascolare. Pertanto, una maggiore mobilità dei reni e un'omissione significativa lo è ancor di più: è uno stato sfavorevole che minaccia di avere conseguenze negative e persino complicazioni per l'intero organismo.

Quali strutture iniziano a sperimentare prima gli effetti della nefroptosi? Possono essere rappresentati come segue:

  • cambiamento nella topografia degli ureteri;
  • cambiare la topografia delle arterie renali;
  • trauma al tessuto renale;
  • impatto negativo sull'utero gravido.

Più basso è il numero di reni, più la posizione dell'uretere diventa anormale. Questa sezione del sistema urinario, che è un lungo tubo cavo, collega i reni alla vescica e serve a drenare continuamente l'urina formatasi. Nella nefroptosi, gli ureteri sono costretti a flettersi, parzialmente ruotando e la loro permeabilità è significativamente compromessa. Di conseguenza, anche il passaggio libero dell'urina peggiora. Inizia a ristagnare prima nell'uretere, nel punto di costrizione, e poi nei reni stessi. La stasi di urina seguita dall'aggiunta di microflora batterica è il principale fattore predisponente della pielonefrite e della pielite.

Con una nefroptosi a lungo termine e significativamente pronunciata, si sviluppa idronefrosi, cioè atrofia del tessuto renale con simultanea espansione della coppa e delle strutture pelviche a causa della violazione del deflusso delle urine. Inoltre, il ristagno di urina cambia la sua acidità e concentrazione, che predispone alla formazione di sedimenti minerali, la sua ulteriore compattazione e cristallizzazione. Pertanto, i pazienti con nefroptosi sono a rischio di sviluppare nefrolitiasi (calcoli renali). Con la forma più sfavorevole di patologia, la nefroptoz bilaterale, il rapido sviluppo dell'insufficienza renale è possibile.

Colpito dalla discendenza del rene sinistro o destro e dal loro apporto di sangue. Allo stesso tempo, le arterie renali si piegano, si torcono e si tendono parzialmente, il che può causare vari processi patologici nelle loro pareti.

La passability di sangue attraverso navi diminuisce, il tessuto renale comincia a ricevere meno ossigeno e sostanze nutrienti, l'ischemia di organo si sviluppa. Il risultato è la formazione di un tipo ortostatico di ipertensione arteriosa, in cui la pressione del sangue può raggiungere 280/160 mmHg. Art. Tale ipertensione è difficile da trattare e le crisi sono difficili da fermare.

L'aumento della pressione nelle vene renali può portare alla formazione di canali patologici tra le vene e le coppe, motivo per cui il sangue inizia a fluire nel tratto urinario, bypassando il sistema glomerulare. Il sanguinamento fornikal è formato, in molti casi che spiega l'ematuria (sangue nelle urine) in un paziente con nefroptoz.

Un rene sinistro o destro eccessivamente mobile ha costantemente un effetto meccanico e fisico sul tessuto adiposo perirenale (rene). Ciò porta all'inizio dell'asettico, cioè senza la partecipazione di agenti infettivi, il processo infiammatorio. Le cellule distrutte vengono gradualmente sostituite da tessuto fibroso grossolano, che forma aderenze e corde dense, che impediscono ai reni di ritornare alla loro posizione fisiologica. Di conseguenza, sono fissati al di sotto del set, e l'ulteriore continuazione dell'infiammazione asettica e la diffusione delle aderenze fibrose aggrava il grado di nefroptosi.

Naturalmente, la gravità della patologia determina l'intensità delle conseguenze patologiche. Ai pazienti vengono diagnosticati vari tipi di prolasso renale, oltre a stadi (o gradi) che caratterizzano lo sviluppo della malattia.

Classificazione e grado di nefroptosi

Di norma, nella maggior parte dei pazienti con nefroptosi, il processo è a senso unico. Il prolasso del rene destro viene diagnosticato più spesso, il che è in parte spiegato dall'influenza del fegato. La patologia della parte sinistra è molto meno comune. Il prolasso di entrambi i reni (nefroptosi bilaterale) è ancora più raro ed è associato a determinati fattori congeniti.

Il grado della malattia è determinato dall'altezza della diminuzione del polo renale inferiore, ce ne sono tre:

  • Il polo inferiore cade a un'altezza di 1,5 vertebra lombare.
  • Per 2-3 vertebre lombari.
  • 3 o più vertebre lombari.

Maggiore è il grado di nefroptosi, più spesso lo stadio di sviluppo della patologia è più significativo. Ma non sempre i segni clinici corrispondono strettamente al grado della malattia, che è spiegato sia dalla presenza di condizioni patologiche concomitanti che dalle capacità compensative dell'organismo.

sintomi

Il cellulare, o vagabondaggio, il rene si manifesta più intensamente nella posizione verticale di una persona. Non appena il paziente assume una posizione orizzontale, i sintomi clinici diminuiscono o scompaiono del tutto. Dipende da quale stadio della patologia si osserva nel paziente, il suo ultimo grado è caratterizzato da dolore in qualsiasi posizione.

I sintomi più comuni di nefroptosi sono:

  • il dolore nella zona lombare, con il dolore nell'omissione del rene è spesso unilaterale, e la loro intensità aumenta con l'attività fisica;
  • sensazione di disagio o pesantezza nell'epigastrio (nello stomaco);
  • il dolore permanente può unirsi alla colica renale a causa dello stiramento degli ureteri e del fascio neurovascolare;
  • insieme con pesantezza nello stomaco, il paziente inizia a sentire nausea, costipazione o diarrea possono verificarsi;
  • segni di ipertensione;
  • mal di testa, affaticamento costante, affaticamento e altri sintomi di intossicazione cronica o acuta.

Nel caso della nefroptosi bilaterale, i sintomi clinici aumentano più rapidamente e lo sviluppo di una così pericolosa complicazione della nefroptosi, come l'insufficienza renale, diventa più probabile. Per ulteriori informazioni su come determinare autonomamente i sintomi del prolasso renale e quali segni caratterizzano ogni grado di patologia, è possibile imparare da questo articolo.

Diagnosi della malattia

La comparsa di dolore nella regione lombare associata alla posizione del corpo o sforzo fisico, la presenza di sintomi dispeptici dovrebbe essere la ragione per la consultazione medica. All'esame, il medico (terapeuta, urologo) esamina i reclami del paziente e la natura della malattia, ne determina la costituzione, chiede possibili lesioni alla cavità addominale o alla regione lombare.

Poi palpa (palpa) i reni, che, con alcuni gradi di omissione, possono uscire significativamente da sotto le costole. Questo viene fatto in varie posizioni del paziente (palpazione polifosiva dell'addome). Assicurati di misurare la pressione sanguigna in posizioni orizzontali e verticali. Se sale in posizione eretta di 20-30 unità, questo suggerisce una caduta del rene.

È possibile confermare o rifiutare la diagnosi eseguendo un esame strumentale. Nell'analisi generale di urina segni indiretti di nefroptoz sono trovati: leucociti, erythrocytes, proteina. Con l'aiuto della scansione ad ultrasuoni dei reni, è possibile diagnosticare con precisione l'omissione e il suo stadio, nonché studiare lo stato degli organi e delle strutture interni adiacenti. L'ecografia viene eseguita in varie posizioni del paziente. L'ecografia Doppler determinerà lo stato dei vasi renali e le caratteristiche del flusso sanguigno. Secondo alcune indicazioni, possono essere applicati metodi che utilizzano sostanze di contrasto o radioisotopi (angiografia, nefroscintigrafia, urografia escretoria).

È possibile curare la nefroptosi

Il trattamento della patologia è determinato dal suo grado. Le fasi iniziali sono corrette con successo usando metodi conservativi. Questa è una dieta quando si omette un rene, o meglio una buona alimentazione (nei casi in cui l'apparato legamentoso è indebolito a causa della perdita di peso), l'uso di una serie di esercizi speciali, indossando cinture e corsetti.

Se il prolasso renale è già significativo (2-3 gradi della malattia), la terapia conservativa è inefficace. Secondo indicazioni rigorose, tenendo conto di tutte le possibili controindicazioni, il paziente subisce un intervento chirurgico: nefropessi. Lo scopo di questa operazione è di fissare il rene nel suo letto naturale.

Dettagliato e facile da capire su cosa fare quando si elimina un rene e su tutti i metodi esistenti per il trattamento di una malattia può essere trovato in questo articolo.

Per evitare la comparsa di nefroptosi, è necessario seguire semplici regole che aiuteranno a prevenire molte altre malattie. È necessario rinunciare a cattive abitudini, mangiare bene e non rovinarsi con ogni sorta di diete rigorose, esercizio di dispensazione, esercizio praticabile. Queste misure preventive rafforzeranno i muscoli e i legamenti di tutto il corpo.