Medicina della pielonefrite

Pielonefrite

Lascia un commento 8.214

La pielonefrite è una delle più comuni malattie infiammatorie dei reni. I preparativi per la pielonefrite possono alleviare la salute generale del paziente e alleviare i sintomi. In caso di trattamento tardivo della malattia, c'è il rischio che si trasformi in una forma cronica, quindi è importante contattare uno specialista dopo i primi sintomi che compaiono e sapere con quali farmaci viene trattata la pielonefrite.

Programma di trattamento

Lo specialista, dopo che il paziente ha completato tutti i test, prescrive un corso di trattamento che ha il seguente programma:

  • dieta;
  • terapia eziologica;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • medicina di erbe;
  • terapia sintomatica;
  • trattamento volto ad evitare il ripetersi della malattia.
Torna al sommario

antibiotici

Il trattamento con farmaci antibatterici è alla base della terapia, in quanto è spesso causato dalla pielonefrite renale a causa dell'infezione da batteri. Gli antibiotici per la pielonefrite prescrivono uno specialista, al fine di eliminare l'infezione e prevenire la transizione della malattia in una forma cronica. Spesso nominato contagocce. Gli antibiotici più comuni sono ampicillina, amoxicillina, Vilprafen, gentamicina.

Principi di trattamento

Trattare la pielonefrite con antibiotici secondo i seguenti principi:

  • il farmaco non dovrebbe avere un effetto tossico sui reni;
  • il farmaco deve avere un ampio spettro di azione;
  • il farmaco deve avere proprietà battericide;
  • i cambiamenti nell'equilibrio acido-base delle urine non dovrebbero influenzare l'effetto del farmaco.
Torna al sommario

Tipi di antibiotici

Per il trattamento della pielonefrite vengono usati questi gruppi di antibiotici:

Quali farmaci assumere per alleviare i sintomi?

Il trattamento della pielonefrite inizia con il fatto che i medici prescrivono farmaci progettati per arrestare i sintomi della pielonefrite renale e ripristinare l'attività del sistema urinario. Per questo, vengono utilizzati gli antispastici, ad esempio "No-shpa" e "Papaverin". Quindi applicare farmaci antibatterici per la pielonefrite dai seguenti gruppi: aminoglicosidi, penicilline, cefalosporine. Sono prescritti farmaci antiinfiammatori non steroidei per la pielonefrite, che alleviano il dolore e eliminano l'infiammazione. Applicare "Ibuprofen", "Diclofenac" e "Indomethacin".

Quali farmaci antimicrobici usare?

Il trattamento eziologico della pielonefrite consiste nel ripristinare il normale flusso di urina ed eliminare le infezioni nei reni. I seguenti gruppi di farmaci sono usati per questo:

  1. Nitrofurani. L'azione principale si basa sull'eliminazione di Trichomonas e Giardia, e sono utilizzati più spesso nella esacerbazione della forma cronica della malattia. Rappresentanti famosi: "Furadonin" e "Furamag".
  2. I fluorochinoloni. Colpiscono i pneumococchi, i patogeni intracellulari, gli anaerobi e i batteri gram-positivi. Utilizzare questi strumenti: "Norfloxacina", "Ofloxacina" e " Ciprofloxacina ".
  3. Sulfamidici. Sono usati per eliminare i batteri gram-negativi e la clamidia. Farmaci noti: "Urosulfan" e "Biseptol".
  4. Idrossichinolina. L'azione delle compresse ha lo scopo di eliminare i batteri gram-positivi e gram-negativi. La droga più famosa "Nitroxolin".
  5. Derivati ​​dell'acido fosfonico. La droga di questo gruppo si chiama "Monural", ha un ampio impatto sui reni ed elimina quasi tutti i batteri gram-positivi.
Torna al sommario

L'elenco dei farmaci noti per la pielonefrite renale

Droga "5-NOK"

Un agente antibatterico ampiamente utilizzato nel trattamento della pielonefrite. Si sconsiglia di utilizzarlo in caso di cataratta, insufficienza epatica e renale e intolleranza individuale dei singoli componenti del medicinale. Scrivi compresse di pielonefrite 4 volte al giorno per 2-4 pezzi. Non puoi bere "5-NOC" per i bambini sotto i 5 anni e le donne in gravidanza. Provoca effetti indesiderati sotto forma di nausea e vomito, dolore alla testa, compromissione della coordinazione ed eruzione cutanea.

"Lorakson"

Un farmaco antibatterico che non è raccomandato per le persone con intolleranza individuale e le donne durante la gravidanza e l'allattamento. I medici prescrivono la somministrazione endovenosa (flebo) o intramuscolare del farmaco, 1-2 milligrammi 1 volta al giorno. "Loraxon" può causare i seguenti effetti collaterali: gonfiore, nausea, diarrea, mal di testa, reazioni allergiche sulla pelle.

"Amoxiclav"

Incluso nel gruppo di penicilline e ha un effetto battericida. Non prescrivere farmaci per l'ittero e per l'intolleranza individuale ai componenti. Con cautela usato durante la gravidanza e prescritto piccole dosi. Gli esperti prescrivono le iniezioni 3 volte al giorno per 1-2 grammi per gli adulti. Nei bambini, la dose è inferiore a 30 mg per 1 kg di peso corporeo. "Amoxiclav" ha una serie di reazioni avverse: nausea, conati di vomito, dolore al tratto digestivo e un'eruzione cutanea.

"Gerbion"

Gocce urologiche a base di erbe destinate alla somministrazione orale. Il farmaco ha un effetto diuretico, antimicrobico e anti-infiammatorio. Non deve essere assunto in pazienti con malattie del fegato, ulcere e disturbi del cervello. Non raccomandato per l'uso nei bambini sotto i 18 anni di età e nelle donne durante la gravidanza e l'allattamento. I medici prescrivono il farmaco su 25-30 gocce 3 volte al giorno. Il farmaco ha un effetto collaterale - possibili reazioni allergiche sulla pelle.

Quali farmaci aiutano a curare la pielonefrite?

Il trattamento farmacologico della pielonefrite è un processo lungo e laborioso. Dalla sua efficacia dipende dalla prevenzione di gravi complicanze e dalla prognosi per la qualità della vita del paziente. Pertanto, è importante capire che il successo del trattamento dipenderà non solo dai farmaci usati, ma anche dalla conformità del paziente con tutte le raccomandazioni del medico curante.

Le principali regole per la selezione dei farmaci

Nell'elaborazione di un regime terapeutico individuale per la pielonefrite primaria acuta, lo specialista è guidato da diverse regole:

  1. L'uso di antibiotici altamente efficaci e agenti antimicrobici con suscettibilità agli agenti patogeni.
  2. Quando è impossibile stabilire una flora patogena nelle urine, le medicine vengono prescritte con un ampio spettro di azione che influenza la maggior parte dei possibili batteri.
  3. Se si assume la natura virale della malattia, non è necessario l'appuntamento con farmaci antibatterici per la pielonefrite.
  4. Condurre un corso di re-drug per prevenire il ripetersi della malattia.
  5. Allo stesso tempo è indicata la terapia antinfiammatoria e disintossicante.
  6. Profilassi con antibiotici, che hanno un effetto positivo nel trattamento del processo acuto.

La pielonefrite acuta secondaria comporta un intervento chirurgico, seguito dalla nomina di farmaci.

La terapia per le forme croniche di infiammazione del rene comporta le seguenti raccomandazioni per l'uso di droghe:

  • Il corso continuo iniziale di antibiotici per 6-8 settimane.
  • Una forte restrizione nell'uso di un numero di farmaci in caso di insufficienza renale cronica.
  • Per i bambini, la durata della terapia farmacologica è di 1,5 mesi. fino a un anno.
  • Il trattamento antimicrobico è effettuato solo dopo una valutazione preliminare della sensibilità del patogeno a loro.

Per il trattamento della pielonefrite, i farmaci vengono prescritti da vari gruppi farmacologici:

  • Antibiotici.
  • Mezzi con attività antimicrobica.
  • Farmaci anti-infiammatori
  • Immunostimolanti.
  • Complessi omeopatici e a base di erbe.
  • Farmaci che migliorano il trofismo locale dei tessuti.

Un regime di trattamento separato è stato sviluppato per lo sviluppo della pielonefrite nelle donne in gravidanza. Include farmaci con etichetta precisa:

Lo schema di trattamento per l'infiammazione dei reni nei pazienti viene selezionato da uno specialista, in base a ciascun caso specifico.

Breve descrizione dei singoli gruppi di farmaci

Gli antibiotici più efficaci per la pielonefrite includono:

  1. Fluoroquinoloni respiratori:
    • tsiprolet;
    • Tsiprobay;
    • Palin;
    • nolitsin;
    • Glewe;
    • Tavanic;
    • Fleksid;
    • Sparflo.
  2. cefalosporine:
    • per punture: Ceftriaxone, Cefataxi, Quadrotsef;
    • Compresse: Zinnat, Ceforal Soyub, Cedex.
  3. Aminopenicilline: Flemoxin, Amoxiclav.
  4. carbapenemi:
    • ertapenem;
    • imipenem;
    • Meropenem.
  5. Fosfomicina - Monural.
  6. Aminoglicosidi: Amikacina, gentamicina.

Le aminopenicilline negli ultimi anni sono controindicate per il trattamento primario delle forme acute di pielonefrite. Il loro scopo è permesso quando si rileva la flora sensibile.
La fosfomicina è ampiamente usata nei bambini e nelle donne incinte nella prevenzione delle ricadute. Il lato positivo del farmaco è una singola dose, l'assorbimento minimo nella circolazione sistemica, il massimo effetto terapeutico.

Gli antibiotici dal gruppo di carbapenemi e aminoglicosidi sono considerati ridondanti. Sono mostrati con l'inefficacia del trattamento con altri farmaci e con pielonefrite grave complicata. Introdurli solo per iniezione in un ospedale.

La combinazione di diversi farmaci di diversi gruppi è raccomandata per la flora patogena mista per migliorare l'effetto.

La dinamica degli indicatori clinici e di laboratorio della terapia antibiotica in corso per la pielonefrite è stimata in 3 giorni. In assenza di un effetto positivo, viene effettuata una sostituzione per un farmaco di un altro gruppo con controllo successivo. La durata totale della terapia con 7-14 giorni. L'aumento del periodo di assunzione di antibiotici dipende dalla gravità del processo infettivo.

Degli agenti antimicrobici per la pielonefrite, il paziente può essere prescritto:

Tuttavia, il loro uso è stato recentemente limitato a causa dell'elevato numero di agenti patogeni resistenti e della presenza di una vasta gamma di antibiotici efficaci.

I farmaci anti-infiammatori sono usati nel periodo acuto della malattia. Il termine della loro ricezione non supera i 3 giorni. Assegnazione:

Questi farmaci hanno un effetto antinfiammatorio pronunciato, riducendo il processo patologico nei reni. La conseguenza di ciò è considerata un'alta efficacia dei farmaci antimicrobici che penetrano nel fuoco infiammatorio.

Gli immunostimolanti sono usati per la natura virale della malattia e la pielonefrite costantemente ricorrente. Usato da:

I farmaci sono corsi prescritti. La durata totale del trattamento è di 3-6 mesi.

La ricezione di complessi a base di erbe e farmaci omeopatici per la pielonefrite ha una lieve azione diuretica, antinfiammatoria e antimicrobica. Approvato per l'uso nei bambini e nelle donne in gravidanza. L'effetto massimo si ottiene dopo un mese di trattamento continuo. Assegnazione:

Le compresse che migliorano l'apporto di sangue al tessuto renale, sono mostrate con un lungo corso di pielonefrite cronica. Il loro uso è dettato da cambiamenti permanenti locali che portano a gravi conseguenze. Dei farmaci è consentito applicare:

Grave pielonefrite, lo sviluppo di complicazioni implica il ricovero in ospedale nel dipartimento di urologia. Una parte integrante del processo di trattamento è la terapia di disintossicazione, compresa la somministrazione endovenosa di soluzioni:

  • Glucosio 5%;
  • reamberin;
  • Plasma nativo;
  • Cloruro di sodio

La selezione del regime di trattamento finale rimane per il medico curante. L'autotrattamento a casa è inaccettabile. Ciò porta ad un corso complicato della malattia e ad un processo cronico.

Elenco dei farmaci più efficaci

Nonostante i molti diversi farmaci usati per trattare la pielonefrite, più spesso solo pochi di loro sono prescritti. L'elenco dei mezzi più efficaci è presentato nella tabella.

Preparazioni per pyelonephritis cronico

Le compresse di Pyelonephritis, che sono state prescritte per l'infiammazione della pelvi e del tessuto renale interstiziale, hanno lo scopo di eliminare l'infezione, rimuovere il processo infiammatorio e normalizzare il flusso di urina. Inoltre, i farmaci possono influenzare direttamente la causa della patologia. Ad oggi, ci sono un gran numero di fondi da pielonefrite. Solo un medico può prescrivere determinati farmaci per un trattamento efficace a seconda del tipo di agente patogeno e del decorso della malattia.

La terapia farmacologica per pyelonephritis è prendere tali farmaci:

  • antibiotici;
  • farmaci per migliorare la circolazione sanguigna renale;
  • farmaci antinfiammatori e antispastici;
  • diuretici;
  • immunostimolanti e complessi vitaminici.

Farmaci antibatterici

In caso di infiammazione renale, la terapia antibatterica è il componente principale, poiché i microrganismi patogeni spesso provocano patologie. I farmaci antibatterici sotto forma di compresse sono rappresentati da diversi gruppi - a seconda dell'effetto terapeutico su uno o su un altro agente patogeno. Un appuntamento può essere effettuato da un medico solo dopo esami di laboratorio basati sulla natura del decorso della malattia e sul tipo di batteri provocatori.

I farmaci antibatterici sono suddivisi nei seguenti sottogruppi:

  1. Cefalosporine di terza generazione. Le compresse hanno una bassa tossicità. Assegnare per prevenire lo sviluppo di pielonefrite purulenta. I componenti attivi del farmaco possono bloccare l'azione di molte forme di microrganismi. Più spesso usato:
  • Cefalexina - ben tollerata, ha una minima quantità di effetti collaterali. La sensibilità alle compresse di streptococchi, stafilococchi, Salmonella, E. coli è molto alta. Il farmaco non è approvato per l'uso da parte di bambini al di sotto dei tre anni, donne in gravidanza e in allattamento.
  • Zinnat: i componenti attivi consentono al farmaco di essere utilizzato dalle donne incinte durante il periodo di alimentazione.
  1. Penicilline - più spesso prescritte durante la gravidanza. Nel suo stato normale, è usato raramente come agente principale, in quanto è sensibile agli enzimi prodotti da alcuni batteri. Ad oggi, ci sono farmaci con il contenuto di acido clavulanico che protegge la penicillina dalla distruzione. Le pillole più comuni sono:
  • Amoxiclav - a causa della presenza di amoxicillina e acido clavulanico, questo farmaco idrosolubile è molto efficace e facilmente tollerabile.
  • Flemoklav Solyutab - antibiotico ad ampio spettro. Attivo in presenza di batteri gram-positivi e gram-negativi, inibisce la sintesi delle loro cellule. Il suo uso è vietato ai bambini di età inferiore ai 12 anni e di peso inferiore a 40 kg.
  1. I fluorochinoloni - noti effetti battericidi, violano la sintesi dei patogeni del DNA e gli effetti dannosi sui batteri gram-positivi. Utilizzato nel trattamento della pielonefrite cronica (Moxifloxacina, Levofloxacina) e acuta (Ciprofloxacina, Norfloxacina).
  2. Carbapenemi - antibiotici ad ampio spettro, usati in forme gravi di batteriemia complicate dalla sepsi. Le compresse sono utilizzate come ultima risorsa, quando il trattamento con altri farmaci non ha portato un effetto positivo. Un noto rappresentante è Imipenem.
  3. Composti di chinolina - il farmaco più comune nelle compresse è la nitroxolina. È caratterizzato da alta efficienza, basso costo e minimi effetti collaterali.

Antinfiammatorio e antispasmodico

Nel trattamento complesso di pyelonephritis con medicine, oltre a agenti antibatterici, l'uso di terapia antiincendiaria è usato. Al fine di ridurre il potere dell'infiammazione e come farmaco anti-febbre, ricorrono all'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei. Il meccanismo della loro azione è bloccare la produzione di serotonina e prostaglandina, che provocano infiammazione. Sono prescritti durante l'esacerbazione della malattia e non richiedono più di 3 giorni. Tra le compresse che possono ridurre il processo patologico nei reni, i più popolari sono Diclofenac, Movalis, Ibuprofen, Paracetamolo (principalmente mostrato ai bambini).

Un effetto collaterale dell'uso di farmaci anti-infiammatori è il loro effetto sull'intestino.

Inoltre, il medico prescrive farmaci per la pielonefrite che può fermare il dolore e ripristinare la funzionalità renale. A tale scopo, vengono utilizzati gli antispastici:

  • Ma-shpa - non influisce sul sistema nervoso centrale, aiuta a indebolire il tono e l'espansione dei vasi sanguigni.
  • Baralgin - compresse costituite da metamizolo e due antispastici - fenilpiverina e pitofenone. Il farmaco elimina efficacemente il dolore e lo spasmo muscolare liscio.

Compresse che migliorano la circolazione sanguigna renale

Per una pronta guarigione, gli specialisti cercano di migliorare la circolazione renale. Per fare questo, prescritto pillole che impediscono la coagulazione del sangue e migliorare il tono vascolare. La necessità di questi farmaci si verifica con manifestazioni prolungate e frequenti di forme croniche di pielonefrite.


Tra le compresse con un tale effetto va notato Curantil. Contribuisce all'attivazione del flusso sanguigno nei tessuti dei reni, riduce la capacità di restringimento delle piastrine. Controindicato nell'insufficienza renale cronica e bassa pressione sanguigna.

Un altro farmaco efficace è Trental. Arricchisce le cellule dei tessuti renali con l'ossigeno e contribuisce alla maggiore stabilità dei globuli rossi che trasportano l'ossigeno a tutti i sistemi.

L'eparina viene anche spesso prescritta: aiuta a ridurre il tasso di legame delle piastrine e migliora la microcircolazione. Venoruton previene la permeabilità capillare e allevia il gonfiore, aumenta il flusso sanguigno nei capillari e il deflusso di sangue venoso dai reni.

diuretici

Quando la pielonefrite è importante per prevenire l'intossicazione dovuta alla ritenzione urinaria. In questo caso vengono prescritti farmaci diuretici che possono aiutare a ritirare rapidamente l'urina stagnante.

Inoltre, la nomina di diuretici viene effettuata con l'obiettivo di allenare i reni. Per fare questo, alternare il carico dei reni prendendo pillole che causano poliuria e stato di riposo.

Questo mobilita la capacità di riserva del corpo. Solo un medico è in grado di prescrivere il farmaco giusto in base al decorso della malattia, le comorbidità e il grado di danno renale.

I diuretici più famosi:

  • Renephrin - targhe di diuretico di pianta, azione antispasmodica, antinfiammatoria;
  • Urokran è un farmaco diuretico complesso naturale;
  • Canephron è un complesso rimedio a base di erbe con azione diuretica, anti-infiammatoria e antimicrobica, che potenzia la terapia antibatterica;
  • Furosemide - pillole diuretiche, una caratteristica distintiva delle quali è che devono essere prese 2-3 ore prima del giorno o del sonno della notte;
  • Urolesan - antispasmodico a base di erbe.

La maggior parte dei farmaci diuretici sono fatti sulla base di piante naturali che hanno proprietà diuretiche.

Uno dei motivi per lo sviluppo della patologia è una diminuzione dell'immunità, quindi, per aumentare le difese del corpo nella pielonefrite, vengono prescritti Metililacile o Pentoxil. È anche necessario il ricevimento di complessi multivitaminici pronti (vitamine dei gruppi A, C, E). Durante l'esacerbazione dei processi cronici, sono prescritti in dosi elevate.

Anatomia del rene

Il rene è un organo del sistema urinario che partecipa alla rimozione di acqua in eccesso dal sangue e prodotti secreti dai tessuti del corpo, che si formano a causa del metabolismo (urea, creatinina, droghe, sostanze tossiche e altri). I reni espellono l'urina dal corpo, in seguito lungo il tratto urinario (ureteri, vescica, uretra), vengono escreti nell'ambiente.

Il rene è un organo appaiato, a forma di fagioli, marrone scuro, situato nella regione lombare, ai lati della colonna vertebrale.

La massa di un rene è di 120-200 g Il tessuto di ciascun rene è costituito da un midollo (a forma di piramide) situato al centro e da un tessuto corticale situato sulla periferia del rene. Le cime delle piramidi si fondono in 2-3 pezzi, formando papille renali, che sono coperte da formazioni a forma di imbuto (piccolo calice renale, una media di 8-9 pezzi), che a loro volta si fondono in 2-3, formando un grande calice renale (media 2-4 in un rene). Successivamente, i grandi calici renali passano in una grande pelvi renale (cavità nel rene, a forma di imbuto), che a sua volta passa nell'organo successivo del sistema urinario, chiamato uretere. Dall'uretra, l'urina entra nella vescica (vasca di raccolta delle urine) e da essa attraverso l'uretra verso l'esterno.

I processi infiammatori nelle coppe e nella pelvi renale sono chiamati pielonefriti.

Cause e fattori di rischio nello sviluppo della pielonefrite

  • Malformazioni congenite (sviluppo anormale) del sistema urinario
  • Caratteristiche anatomiche della struttura del sistema urogenitale nelle donne
  • I bambini sotto i 5 anni si ammalano più spesso perché il loro sistema immunitario non è sufficientemente sviluppato, rispetto ai bambini più grandi.
  • Nelle donne in gravidanza, l'immunità è normalmente ridotta, questo meccanismo è necessario per preservare la gravidanza, ma è anche un fattore favorevole per lo sviluppo dell'infezione.
  • Le malattie che sono accompagnate da una diminuzione dell'immunità, per esempio: l'AIDS, causa lo sviluppo di varie malattie infettive, tra cui la pielonefrite.
  • Pietre o tumori delle vie urinarie, prostatite cronica
  • Cistite cronica
  • Infezioni sessualmente trasmissibili genitali
  • Foci croniche di infezione

Sintomi di pyelonephritis

  1. Dolore opaco, costante nella regione lombare, natura opaca, unilaterale o bilaterale (a seconda di quanti reni sono colpiti), a volte accompagnato da convulsioni che chiamano colica renale (con calcoli nel tratto urinario), nei bambini, a differenza degli adulti, si verificano tali dolori nello stomaco;
  2. Sintomi di intossicazione del corpo, più spesso caratteristici della pielonefrite acuta (aumento della temperatura corporea a 38 ° C, nausea, possibilmente vomito, perdita di appetito, brividi, sudorazione), il suo sviluppo è il risultato del flusso di tossine nel sangue e dei loro effetti negativi sui tessuti;
  3. Disturbo urinario
  • bruciore e dolore durante la minzione, a causa di infiammazione delle vie urinarie;
  • la necessità di minzione frequente, del solito, in piccole porzioni;
  • urina color birra (scura e torbida) è il risultato della presenza di un gran numero di batteri nelle urine,
  • odore sgradevole di urina,
  • spesso la presenza di sangue nelle urine (stasi del sangue nei vasi e rilascio di globuli rossi dai vasi nel tessuto infiammato circostante).
  1. Sintomo positivo Pasternatskogo - con un leggero colpo dal bordo del dolore palmo nella regione lombare.
  2. L'edema, formato nella pielonefrite cronica, nei casi avanzati (senza trattamento), appare spesso sul viso (sotto gli occhi), sulle gambe o in altre parti del corpo. L'edema appare al mattino, consistenza morbida, pastosa, simmetrica (a sinistra ea destra del corpo della stessa dimensione).

Diagnosi di pielonefrite

Analisi delle urine: indica una deviazione nella composizione delle urine, ma non conferma la diagnosi di pielonefrite, poiché qualsiasi deviazione può essere presente in altre malattie renali.
Raccolta corretta delle urine: la toilette degli organi genitali esterni viene eseguita al mattino, solo dopo la mattina, la prima porzione di urina viene raccolta in un piatto pulito e asciutto (una speciale tazza di plastica con un coperchio). L'urina raccolta può essere conservata per non più di 1,5-2 ore.

Indicatori dell'analisi generale di urina con pyelonephritis:

  • Alti livelli di leucociti (normalmente negli uomini, 0-3 leucociti in vista, nelle donne, a 0-6);
  • Batteri nelle urine> 100000 in un ml; l'urina escreta è normale, deve essere sterile, ma la sua raccolta spesso non è conforme alle condizioni igieniche, quindi è consentita la presenza di batteri fino a 100.000;
  • Densità delle urine

In presenza di più patogeni, il medico può raccomandare diversi antibiotici che possono migliorare l'effetto terapeutico l'uno dell'altro.

Preparazioni a base di erbe

Un posto speciale nella terapia complessa di pyelonephritis è occupato da preparazioni di origine vegetale. Uno dei rimedi popolari per l'interruzione del sistema urinario è Canephron. Il cuore della medicina sono gli ingredienti vegetali: levistico, erba centenaria, foglie di rosmarino. Canephron nella pielonefrite cronica dà buoni risultati nel ripristino della funzione renale. Per i bambini, il rimedio viene offerto sotto forma di soluzione orale. Lo strumento allevia efficacemente l'infiammazione ed elimina lo spasmo.

Se è impossibile eseguire una terapia antibatterica a tutti gli effetti, viene fornita una singola dose dell'agente "Monural" e una terapia adeguata con preparazioni a base di erbe. Comprovati strumenti come:

  • Urofluks. Ha un effetto antisettico, adatto per il trattamento della pielonefrite e l'infiammazione della vescica. Lo strumento ha un leggero effetto diuretico e aiuta a ripristinare le funzioni degli organi urinari. Tra i componenti della collezione: uva ursina, foglie di betulla, equiseto, corteccia di salice, radice di liquirizia e altri.
  • Phytolysinum. È offerto nella forma di pasta per preparazione di sospensione. Lo strumento è adatto per il trattamento della pielonefrite, ma non è raccomandato per la glomerulonefrite. Astenersi dall'uso dei fondi avrà insufficienza cardiaca, disfunzione renale patologica e urolitiasi del fosfato. Lo sviluppo di farmaci ha un effetto diuretico e costringe all'eliminazione di altri farmaci, che dovrebbero essere ricordati durante il periodo di terapia.

È utile assumere tisane contenenti i seguenti ingredienti: elder, elecampane, foglie di betulla, seta di mais, erba di grano, camomilla.

Mezzi ausiliari

Trattare la malattia può essere solo con l'uso di antibiotici. Non viene fornita altra terapia per la pielonefrite, tranne nei casi in cui l'uso di farmaci antibatterici è inaccettabile. In questo caso, il focus è sulla terapia anti-infiammatoria e l'uso di agenti di disintossicazione. Al paziente vengono offerti tè diuretici, reni, complessi multivitaminici. La terapia immunomodulatoria consente di accelerare il ripristino delle funzioni degli organi urinari e il miglioramento generale del corpo.

È accettabile trattare l'infiammazione renale con i metodi comuni di fisioterapia. L'elettroforesi nell'area renale consente di stimolare i processi metabolici e accelerare la rigenerazione dei tessuti danneggiati. Per alleviare l'infiammazione, vengono comunemente utilizzate soluzioni di furadonina, eritromicina o cloruro di calcio.

Con lo sviluppo dell'anemia, gli agenti contenenti ferro sono indicati. Per migliorare il flusso sanguigno renale, si raccomandano farmaci come Traksevazin, Eparina, Trental. Hanno un lieve effetto diuretico, contribuiscono alla saturazione dei reni con l'ossigeno, ripristinano la circolazione del sangue.

Secondo le indicazioni, possono essere prescritti farmaci cardiaci, composti antispasmodici e antipertensivi, che vengono utilizzati nella pielonefrite sullo sfondo della pressione alta.

Per ridurre la probabilità di recidiva nella pielonefrite cronica, è indicata la terapia anti-recidiva, che include l'assunzione di agenti antibatterici e antisettici, terapia immunomodulante attiva, assunzione di medicinali e diuretici.

In assenza di una riacutizzazione per un periodo superiore a 3 mesi, si raccomanda di assumere uro-antisettici di origine vegetale con una frequenza di 1 volta al mese per 7-10 giorni.

Per un recupero più rapido e ridurre la probabilità di recidiva nell'infiammazione cronica dei reni, si consiglia di utilizzare un decotto di rosa canina, un infuso di frutti di ginepro, succo di mirtillo, un decotto di foglie di betulla. Per motivi preventivi, Canephron-N può anche essere raccomandato, che viene spesso prescritto durante la gravidanza.

Come fa il corpo a sbarazzarsi dell'infezione nel tratto urinario?

I meccanismi di difesa naturale possono essere supportati da un'attenta attitudine alla loro salute, dieta, rimedi popolari da piante medicinali. I reni hanno diverse opzioni che impediscono in modo significativo la diffusione dell'infezione. Tutti devono essere influenzati per aiutare ad affrontare l'infiammazione.

  • Un aumento del volume urinario provoca il lavaggio meccanico dei percorsi e lava via i batteri in eccesso. Quindi, al fine di curare la malattia, è necessario bere più liquidi, utilizzare erbe curative che aumentano la diuresi.
  • L'aumento dell'acidità (pH inferiore a 7), l'aumento del contenuto di urea e acidi organici nelle urine impediscono la crescita di microrganismi. Di conseguenza, la correzione della dieta influisce sulla vitalità dei batteri.
  • Le cellule immunitarie si trovano non solo nel sangue, ma anche nello strato sottomucoso delle vie urinarie.
  • La vagina nelle donne e la prostata negli uomini producono una sostanza secernente che inibisce la diffusione della flora batterica. Pertanto, quando si scelgono contraccettivi locali, gli adulti non dovrebbero dimenticare di sostenere l'equilibrio dei microrganismi, usando mezzi provati per la pulizia e la toilette quotidiana.

Il trattamento per la pielonefrite cronica richiede necessariamente un approccio integrato con un uso graduale delle possibilità di volume e terapia a domicilio.

Cosa è necessario per una terapia antibiotica di successo?

La terapia antibiotica è di fondamentale importanza nel trattamento dell'infiammazione renale. Uno dei motivi per la cronologia del processo è considerato insufficiente o inadeguato nell'uso di antimicrobici nella fase acuta della malattia.

Pertanto, al fine di eliminare definitivamente la pielonefrite, è necessario seguire i principi dell'uso di agenti antibatterici.

Gli standard di trattamento richiedono:

  • prescrivere farmaci il prima possibile;
  • la durata del corso da scegliere individualmente a seconda dell'attività dei microrganismi patogeni, la gravità dell'infiammazione;
  • considerare rigorosamente la sensibilità identificata della microflora, secondo la conclusione ottenuta con il metodo del serbatoio. cultura delle urine;
  • farmaci antibatterici se necessario per combinare, utilizzando le proprietà di compatibilità;
  • sostituire i farmaci quando si rileva una bassa sensibilità;
  • per prevenire effetti negativi, crescita di funghi, usare farmaci antifungini in caso di trattamento a lungo termine;
  • prescrivono contemporaneamente vitamine e immunostimolanti.

Se questi principi non vengono rispettati, la terapia antibiotica non può ottenere il risultato desiderato, proprio come con gli ostacoli accumulati al deflusso delle urine.

Negli stadi successivi della malattia, si verificano cambiamenti sclerotici nei tessuti renali, il flusso sanguigno nei glomeruli e il processo di filtrazione sono disturbati. Pertanto, è impossibile creare una concentrazione sufficiente di agenti antibatterici. La loro efficacia diminuisce drasticamente nonostante alte dosi.

Se il trattamento è tardivo, i microrganismi rinascono in ceppi resistenti ai farmaci, formando associazioni microbiche con diversa sensibilità.

Farmaci antibatterici

Per curare la pielonefrite cronica, secondo le linee guida sviluppate, è necessario trattare contemporaneamente diversi gruppi di farmaci:

  • antibiotici;
  • sulfonamidi (urosulfan, sulfadimetoksin);
  • nitrofurani (Furagin, Furazolidone);
  • preparati di acido nalidixico (Nilidiksan, Nevigremon);
  • derivati ​​idrossichinolinici (5-NOK, Nitroxoline);
  • mezzi combinati come Biseptolo, Bactrim (sulfametossazolo + trimetoprim).

Ogni paziente è un farmaco selezionato con la massima sensibilità della flora e il più basso effetto tossico sul tessuto renale.

Per i farmaci con tossicità minima sono inclusi:

  • antibiotici del gruppo della penicillina (ampicillina, oxacillina);
  • eritromicina;
  • cloramfenicolo;
  • cefalosporine (Tseporin, Kefzol).

Moderatamente tossici sono:

  • nitrofurani;
  • 5-NOC;
  • acido nalidixico e suoi derivati.

I farmaci altamente tossici includono antibiotici aminoglicosidici (Kanamicina, Kolimitsin, Gentamicina).

Sono utilizzati solo in casi gravi, in presenza di resistenza ad altri mezzi e corsi brevi (5-7 giorni).

Quando si sceglie l'antibiotico più efficace, si deve prendere in considerazione la loro proprietà, come la dipendenza dell'attività dalla reazione delle urine:

  • La gentamicina e l'eritromicina agiscono più efficacemente in un ambiente con una reazione alcalina a pH 7,5-8. Quando li si usa, si consiglia una dieta a base di latte e principalmente vegetali, acque minerali alcalinizzanti (Borjomi).
  • L'ampicillina e il 5-NOK sono caratterizzati dalla loro attività in un terreno acido a pH 5-5,5.
  • Le cefalosporine, il cloramfenicolo e le tetracicline sono piuttosto efficaci sia nell'urina alcalina che in quella acida a pH 2-9.

Gli urosettici più attivi con un ampio spettro di azione sono:

La gentamicina fino al 90% viene escreta nelle urine, raggiunge i reni in forma invariata e crea quindi una concentrazione localmente elevata.

Gli antibiotici sono combinati con farmaci di un'altra azione. Si rafforzano a vicenda, accelerando l'effetto anti-infiammatorio. I medici ricorrono spesso alle seguenti combinazioni:

  • antibiotico + sulfonamide;
  • antibiotico + nitrofurano (Furagin);
  • tutti insieme + 5-LCM.

I farmaci con acido nalidixico non sono raccomandati per essere combinati con nitrofurani (indebolire l'effetto, riassumere l'effetto tossico), sono controindicati in gravidanza nel primo trimestre e nei bambini fino a due anni. Questi fondi si distinguono per la minore capacità di sviluppare tipi resistenti di microbi. Il gruppo include inoltre Nevigramona:

Esempi di combinazioni efficaci includono:

  • Carbenicillina o un antibiotico aminoglicosidico + acido nalidixico;
  • Gentamicina + Kefzol;
  • antibiotici cefalosporini + nitrofurani;
  • Penicillina o eritromicina + 5-NOK.

La durata della terapia antibiotica dura da quattro a otto settimane.

Come puoi giudicare il successo della terapia antibiotica?

I criteri per ottenere un risultato positivo sono:

  • eliminare i sintomi clinici di infiammazione (febbre, dolore, eventi disurici);
  • cambiamenti nei test di controllo del sangue e delle urine a valori normali (leucociti e ESR del sangue, mancanza di proteine, batteri nelle urine, scomparsa dei leucociti attivi e leucocitosi nei sedimenti).

Circa i segni clinici di esacerbazione della pielonefrite cronica può essere trovato in questo articolo.

Trattamento ambulatoriale dopo ricaduta

Le recidive di pielonefrite cronica si verificano nel 60-80% dei pazienti, anche dopo un trattamento efficace. Pertanto, a casa, si raccomanda di condurre una terapia anti-recidiva a lungo termine.

I farmaci sono selezionati e corsi alternativi. Il medico deve concentrarsi sul livello di leucocituria, batteriuria, indicatori di proteine ​​nel sangue e nelle urine. Autori diversi suggeriscono che la durata del trattamento ambulatoriale è mantenuta da sei mesi a due anni.

Lo schema del farmaco mensile è il seguente:

  • ai primi 7-10 giorni viene prescritto un antibiotico, che si alterna nel periodo successivo con altri agenti antimicrobici (Urosulfan, 5-NOC);
  • I restanti 20 giorni si consiglia di prendere rimedi popolari.

L'intero ciclo viene ripetuto sotto la supervisione di un medico e dei test.

Bactrim (Biseptol) è controindicato nei casi in cui un paziente ha:

  • leucopenia, agranulocitosi;
  • aplastico e12-anemia da carenza;
  • alterata funzione escretoria renale.

Non è usato:

  • nel trattamento di bambini fino a 3 mesi di età;
  • durante la gravidanza e l'allattamento.

Rimedi popolari nel trattamento della pielonefrite

A casa, i rimedi popolari sono inclusi nella terapia con tisane e infusi a base di materiali vegetali che hanno un effetto diuretico, un piccolo effetto batteriostatico, che aumenta il tono della vescica e del tratto.

La bevanda preparata autonomamente non interferisce con l'azione dei farmaci, lava i reni e rimuove i batteri. Prima dell'uso, è meglio consultare il medico.

La destinazione più popolare è l'uva ursina, conosciuta anche come orsacchiotto. Puoi preparare un thermos (2 cucchiai di erba secca per litro di acqua bollente) per mezz'ora. Dopo aver sforzato, puoi bere un bicchiere incompleto tre volte al giorno. Per migliorare il gusto si consiglia di aggiungere il miele. Non può essere usato durante la gravidanza (aumenta il tono dell'utero).

Il decotto di seta di mais viene cotto a casa con ebollizione preliminare per 5-7 minuti. Quindi insisti e prendi come uva ursina.

Puoi cucinare un decotto combinato di bacche di viburno, olivello spinoso e rosa selvatica. È lasciato in un thermos per la notte. Questi fondi non hanno solo un effetto battericida, ma attivano anche il sistema immunitario, contengono le vitamine necessarie.

È utile per le donne incinte preparare foglie di mirtillo rosso e rosa selvatica.

Quali altri farmaci prescritti per la pielonefrite?

Per ridurre le manifestazioni allergeniche, ai pazienti vengono prescritti antistaminici:

Assicurati di raccomandare corsi di vitamine con microelementi ed elettroliti.

Nel trattamento dell'ipertensione renale vengono utilizzati potenti farmaci antipertensivi dai gruppi di blocco β-adrenergici, in combinazione con i bloccanti dei canali del calcio. La comparsa di segni di insufficienza cardiaca richiede un uso attento dei glucosidi in gocce e compresse (Digossina, Celanide). Gli attacchi di asma sono rimossi dalla somministrazione endovenosa di Strofantina, Korglikon.

Quando viene utilizzato il trattamento chirurgico?

Il trattamento chirurgico viene utilizzato negli stadi avanzati della pielonefrite cronica, quando il paziente entra nel reparto urologico con le seguenti complicazioni:

  • ulcere incise nei reni (ascessi, carbonchi);
  • paranfrite - l'infiammazione si estende oltre i confini del tessuto renale nella cellulosa perrenale;
  • urosepsis con shock batterico (prodotti di decomposizione di batteri sono assorbiti nel sangue);
  • idronefrosi;
  • urolitiasi;
  • sclerosante del rene colpito.

La nefrectomia più spesso mostrata (rimozione dell'organo malato) con la sua lesione unilaterale.

Raramente, in presenza di un difetto congenito sotto forma di raddoppiamento del rene e dell'uretere, viene eseguita una resezione parziale dell'area necrotica dopo l'apertura della capsula. Allo stesso tempo, vengono rimosse le pietre che impediscono il movimento delle urine (nella pelvi, nell'uretere). La questione della vitalità del rene e della conservazione delle funzioni viene risolta durante l'esame.

Nell'applicazione pratica degli urologi c'è un'operazione da utilizzare per ripristinare l'apporto di sangue al rene avvolgendolo con un omento. È indicato per il trattamento dell'ipertensione renale.

Per ridurre i sintomi di intossicazione nel paziente nel periodo preoperatorio sono introdotti:

  • gemodez,
  • plasma,
  • soluzioni isotoniche
  • se necessario, massa di eritrociti.

Sullo sfondo della pressione alta, sono necessari farmaci antipertensivi.

Durante la resezione, l'arteria renale viene temporaneamente bloccata. Alla fine dell'operazione, un tubo di drenaggio viene inserito nello spazio perirenale per il deflusso di sangue e l'introduzione di antibiotici. È rimosso dopo 10 giorni.

Per non formare una fistola dall'aspirare l'urina nella ferita, i chirurghi operanti controllano attentamente la chiusura delle pareti delle coppe e dei vasi sanguigni, per questo è meglio usare il catgut cromico.

La prognosi per la vita del paziente è sempre favorevole. Non tutti i casi possono eliminare l'ipertensione. Nel periodo postoperatorio con il rene singolo rimanente, il paziente deve essere sotto la supervisione di un urologo del policlinico e sottoporsi a trattamento profilattico ed esame. Il sovraccarico di un singolo organo aumenta significativamente il rischio di infezione trasportata.

Trattamento termale

Il trattamento è mostrato nelle località di un profilo balneologico con fonti di guarigione naturali. Questi includono: Truskavets, Zheleznovodsk, Kislovodsk, Sairme.

L'acqua in bottiglia del negozio più spesso non contiene componenti bioattivi, è un prodotto di miscelazione chimica di ingredienti, quindi non possiede tale forza.

In presenza di ipertensione, anemia, insufficienza renale, il trattamento di ricovero non è indicato, non vi è alcun effetto da esso.

Le misure per il trattamento della pielonefrite cronica sono tanto più efficaci quanto prima viene iniziato il loro uso. Il rifiuto delle cure mediche peggiora gravemente la prognosi della vita di un paziente.

Medicine di Pyelonephritis di rene

Il trattamento della pielonefrite è un lungo processo che dovrebbe avvenire sotto stretto controllo medico. Tutti i farmaci prescritti per l'infiammazione del sistema pelvico renale sono finalizzati all'eliminazione dell'agente patogeno, al ripristino del normale flusso di urina e all'attività antinfiammatoria.

Oltre al trattamento etiotropico, che agisce direttamente sulla causa della malattia (compresse e iniezioni antibatteriche), i farmaci che agiscono patogeneticamente sono utilizzati per la pielonefrite: eliminano i fattori dello sviluppo della malattia ed eliminano i sintomi.

Kanefron-H

Canephron-H è un potente farmaco urospico. Disponibile sotto forma di pillole e soluzione per somministrazione orale.

Principio attivo - estratto idroalcolico di biocomponenti vegetali (radice levistico, centaurea, rosmarino).

Meccanismo d'azione

Quando viene ingerito, Canephron-N raggiunge una concentrazione massima nel sistema escretore dei reni, dove ha un effetto antinfiammatorio, antimicrobico e antisettico locale. Allevia lo spasmo del tratto urinario a causa del lieve effetto sulla muscolatura liscia dei reni. Ha anche un leggero effetto diuretico.

tsiston

Cystone è una preparazione antisettica a base di erbe multicomponente. Disponibile in forma di pillola.

Principio attivo - estratti vegetali:

  • i fiori inseguivano il dvorplodnik;
  • sagittum reed;
  • gambi di matto;
  • rizomi filmy syty;
  • semi di paglia;
  • brasi onosma;
  • basilico dolce;
  • semi di fagioli di cavallo;
  • semi di mimosa;
  • mummia di montagna.

Meccanismo d'azione

Cystone, come molti altri preparati a base di erbe, dopo l'ingestione del corpo si accumula nei tessuti dei reni. Il trattamento della pielonefrite avviene a causa dell'azione antisettica locale: le tavolette di Cystone migliorano l'effetto degli antibiotici e sanificano il sistema del pancreas del tratto renale e delle vie urinarie.

5-NOK è un agente sintetico con attività antibatterica. Rilascio di forma - compresse con un dosaggio di 50 mg.

Il principio attivo è la nitroxolina del gruppo delle ossietinoline. A causa del gran numero di reazioni avverse attualmente considerato l'opportunità del suo appuntamento per il trattamento della pielonefrite.

Meccanismo d'azione

Il trattamento delle malattie della sfera urogenitale si basa sull'azione antibatterica dell'agente: la nitroxolina è in grado di legarsi con enzimi-catalizzatori contenenti metalli della cellula microbica e bloccare il metabolismo in essa. Ciò interrompe la moltiplicazione e l'attività patologica dei batteri. Come altri farmaci del gruppo delle ossietinoline, il 5-NOC è attivo contro i microrganismi gram-positivi e gram-negativi. Può essere usato per trattare non solo l'infiammazione dei reni, ma anche altre infezioni batteriche del sistema urinario (cistite, uretrite, ecc.).

Biseptol

Biseptolo è un agente antimicrobico combinato che è attivo contro i principali agenti causali della pielonefrite. La forma prodotta è compresse (120, 480 mg).

Il principio attivo è una combinazione di trimetoprim e sulfometossazolo (co-trimoxazolo).

Meccanismo d'azione

I componenti attivi del farmaco, quando ingeriti, vengono assorbiti nel sangue e concentrati nei tessuti dei reni. Il sulfometossazolo, simile nella struttura al PABA (acido para-aminobenzoico), interferisce con la sintesi dell'acido diidrofolico e impedisce l'incorporazione del PABA nelle cellule del patogeno. Biseptol è in grado di trattare i processi infiammatori, anche ad alta attività.

nolitsin

Nolitsin - agente del gruppo dei fluorochinoloni, che ha attività antibatterica. Disponibile sotto forma di compresse con un dosaggio di 400 mg.

Il principio attivo è la norfloxacina.

Meccanismo d'azione

La nolitsina si concentra nei reni e ha un effetto battericida. Il principio attivo blocca l'enzima DNA girasi e destabilizza la catena genetica dei microrganismi. Attualmente i farmaci fluorochinolonici sono il mezzo di scelta nel trattamento delle malattie infiammatorie del sistema urinario. Nolitsin e suoi analoghi possono liberarsi dell'agente causativo di pyelonephritis tra 7-10 giorni.

FURAMAG

Furamag - agente antimicrobico dal gruppo di nitrofurani. Forma di rilascio di medicina - capsule (25, 50 mg).

L'ingrediente attivo è furazidin potassio.

Meccanismo d'azione

Agendo a livello dei reni, il furamag sopprime i principali processi biochimici nella cellula del patogeno, che porta alla sua morte. Il trattamento con un agente è attivo contro un ampio gruppo di agenti patogeni (gram-positivi, gram-negativi, Proteus, Klebsiella, protozoi, micoplasmi, ecc.).

Phytolysinum

Fitolysin - complesso preparato a base di erbe. Disponibile sotto forma di una pasta spessa per la somministrazione orale.

Ingrediente attivo - estratti:

  • verga d'oro;
  • germogli di un uccello degli altipiani;
  • germogli di equiseto di campo;
  • buccia di cipolla;
  • radici di wheatgrass;
  • radice levistico;
  • prezzemolo;
  • così come una miscela di oli essenziali (menta piperita, salvia, arancia, pino silvestre).

Meccanismo d'azione

I preparati a base di erbe, inclusa la fitolisi, hanno un effetto antinfiammatorio e antisettico locale. Questo trattamento aggiuntivo di pielonefrite allevia i sintomi della malattia in 10-14 giorni dall'inizio della terapia.

furadonin

La furadonina è un agente antimicrobico sintetico. La forma di rilascio - targhe 50 o 100 mg.

Il principio attivo è nitrofurantoina.

Meccanismo d'azione

Il principio attivo del farmaco ha un effetto battericida, distrugge la parete cellulare e contribuisce alla morte di microrganismi.

furazolidone

Furazolidone è un agente antibatterico del gruppo che è classificato come un ampio agente antimicrobico. Forma di rilascio di medicina - targhe 0,05 g.

Il principio attivo è il furazolidone, i preparati del suo gruppo appartengono ai derivati ​​del nitrofurano.

Meccanismo d'azione

Quando ingerito, è in grado di penetrare in tutti gli organi e sistemi. Esportato dai reni, qui e ha il principale effetto terapeutico. I componenti attivi del farmaco sono in grado di inibire alcuni sistemi protettivi degli enzimi del corpo e bloccare la proliferazione delle cellule microbiche.

Il trattamento con furazolidone è efficace contro i processi infiammatori nei reni e nel sistema urinario, causati dalla flora batterica (Streptococcus saprophyticus, Staphylococcus spp., Escherichia coli, ecc.), Salmonella, micoplasmi, Klebsiella e alcuni protozoi.

Nospanum

No-shpa è un noto antispasmodico. Disponibile sotto forma di compresse 40 mg.

Il principio attivo è la drotaverina cloridrato, che è un derivato di isochinolina.

Meccanismo d'azione

Come analoghi farmaci antispastici, il no-shpa inibisce l'enzima fosfodiesterasi, che è coinvolto nel metabolismo dell'energia muscolare. A causa di ciò, i muscoli lisci di tutto l'organismo, inclusi gli organi del sistema urinario, si rilassano.

diclofenac

Il diclofenac è ​​un agente antinfiammatorio ad ampio spettro. La forma di rilascio - le targhe 25, 50 mg e la soluzione per iniezioni 75 mg / 3 millilitri.

Il principio attivo è il diclofenac sodico, appartenente al gruppo dei farmaci antinfiammatori non steroidei.

Il meccanismo d'azione per la pielonefrite

I preparati del gruppo FANS, incluso il diclofenac, inibiscono la cicloossigenasi, un enzima chiave che innesca una cascata di risposte. A causa di ciò, la produzione delle principali proteine ​​dell'infiammazione è inibita - PGE, semplicemente cicline, leucotrieni.

Il trattamento con Diclofenac è ​​indicato per un processo infiammatorio attivo nei tessuti renali, un quadro clinico vivido della malattia e sintomi pronunciati di intossicazione. Non è raccomandata la nomina di FANS senza terapia antibiotica etiotropica.

Immunoterapia delle malattie infiammatorie dei reni

L'infiammazione è la risposta del corpo all'introduzione dell'agente patogeno. Per attivare le difese e trattare l'eventuale immunodeficienza, vengono prescritti gli immunomodulatori.

  • Viferon - supposte rettali, il cui componente attivo è l'interferone umano ricombinante. Ha un effetto immunostimolante, antivirale, ha effetti collaterali minimi.
  • Genferon è un altro agente basato sull'interferone. L'efficacia clinica dello strumento è quella di ridurre gli effetti dell'intossicazione e accelerare la guarigione del fuoco infiammatorio nel tessuto renale, che contribuisce a un rapido recupero.

Il trattamento della pielonefrite con farmaci ad interferone può ridurre il corso della terapia antibiotica in media di 7-10 giorni.

Rimedi erboristici per il trattamento della pielonefrite

Come terapia di mantenimento per la pielonefrite, i rimedi erboristici sono spesso prescritti nella fase di remissione, che hanno un effetto antisettico e lieve diuretico. La composizione della collezione renale include:

  • spara l'iperico;
  • uva ursina;
  • rizoma di prezzemolo;
  • una successione;
  • foglie di fragola;
  • levistico;
  • viola;
  • salvia.

L'uso prolungato del farmaco è possibile come decongestionante, terapia urospica, ma si raccomanda il monitoraggio regolare dei test delle urine (1 volta in 3 mesi).

analgesici

I farmaci antidolorifici sono prescritti per il trattamento sintomatico della malattia. Per alleviare il dolore (nella pielonefrite, è spesso associato a spasmi delle vie urinarie), puoi usare i farmaci:

  • Ketanov (principio attivo - Ketorolac) - FANS con effetto analgesico, disponibile sotto forma di compresse da 10 mg e soluzione iniettabile 3% 1 ml;
  • Analgin (metamizolo sodico) è un analgesico del gruppo dei pyrozolones, prodotto sotto forma di compresse da 500 mg e una soluzione del 50% 2 ml.

Preparazioni vascolari

Gli agenti vascolari sono talvolta prescritti per il trattamento della pielonefrite acuta in ospedale. Ciò consente di migliorare la circolazione sanguigna nei vasi del letto mic circolare e ridurre il rischio di necrosi del tessuto renale. I farmaci di scelta sono:

  • Trental viene utilizzato per flebo endovenoso: 20 mg / 5 ml di farmaco + 400 ml di nat. soluzione per una introduzione.
  • Curantil (un agente antiaggregante) è disponibile sotto forma di compresse da 25 mg.

La terapia di infiammazione acuta del tessuto renale deve essere effettuata in un ospedale sotto la supervisione di un nefrologo, una esacerbazione della forma cronica della malattia può essere trattata a casa utilizzando un algoritmo compilato dal medico locale.

Il trattamento patogenetico e sintomatico della pielonefrite, insieme alla terapia antibiotica, fornisce una rapida riorganizzazione della fonte di infezione, elimina gli effetti dell'infiammazione e riduce il rischio di esacerbazioni e insufficienza renale cronica.