Revisione della droga nel trattamento dei reni

Cliniche

Se una persona ha questi o altri problemi con i reni, allora nel suo kit di pronto soccorso c'è sicuramente una medicina necessaria per i reni.

Fondamentalmente, la malattia renale può essere determinata sulla base del tipo caratteristico di dolore localizzato nella regione lombare. La malattia renale sospetta può verificarsi anche quando una persona nel processo di minzione inizia a provare un certo dolore. Un altro segno della necessità di trattare i reni è la debolezza generale del paziente, un significativo aumento della temperatura corporea, una forte diminuzione dell'efficienza. Casi molto frequenti di aumento della pressione sanguigna.

malattia di pietra urinaria

Se un paziente ha calcoli renali, ma è necessario sapere che alcuni problemi sono i precursori del loro verificarsi. Le pietre sono in grado di formarsi con disturbi metabolici, con ogni sorta di infiammazione e una piccola quantità di fluido consumato.

Molto spesso, una tale malattia è accompagnata da sensazioni abbastanza intense e molto sgradevoli. Prendere droghe per curare i reni a questo punto è la decisione giusta. Le droghe necessarie in una tale situazione - antispasmodico e diuretico. Prendi in questo caso, puoi No-shpu. Per il trattamento dei reni con la presenza di pietre, Baralgin è perfetto. È necessario entrare questa medicina piuttosto lentamente. Tra i farmaci diuretici che possono aiutare e rimuovere rapidamente i calcoli dai reni sono Furagin e Nolitsin. Le pietre saranno in grado di andare e con l'infiammazione dei reni.

Pietre che si dissolvono

Se gli specialisti hanno identificato alcuni depositi nei reni del paziente, allora avranno bisogno di scoprire la vera causa del loro verificarsi. In alcune situazioni, possono essere semplicemente disciolti e, soprattutto, che non è necessario assumere compresse per i reni. Se questi depositi sono completamente composti da sali di acido urico, che sono completamente invisibili nella foto, puoi eliminarli molto rapidamente. Per il trattamento dei reni in questo caso, miscela citrato speciale adatta. Ma se le pietre sono molto massicce e sono perfettamente visibili nella foto, allora non possono essere sciolte.

Se nel processo di ricerca non sono stati trovati depositi con diametro superiore a 0,5 cm, a volte gli esperti consigliano di lavarli. Per fare questo, i medici prescrivono tali compresse dai reni in erbe come Canephron H e Cyston. Con questa malattia, puoi usare alcune droghe sintetiche. Uno dei più comuni è l'allopurinolo. Tale farmaco contribuisce alla dissoluzione attiva di tutti i depositi esistenti, ha determinati effetti preventivi. Se i tuoi reni sono dolenti, le compresse Blamaren sono perfette per curarle. Per dissolvere alcune formazioni che non sono suscettibili ad altri trattamenti, farmaci quali Tiopronina e Penicillamina sono grandi. Queste medicine sono molto efficaci, ma hanno effetti collaterali. Su questa base, la maggior parte degli specialisti lascia la prescrizione di questi medicinali nel caso in cui altri farmaci non riescano a far fronte alla malattia.

Colica renale

I sintomi di una persona, come un forte dolore che si è manifestato nella regione lombare, un forte aumento di pressione, nausea, passaggio nel vomito, dovrebbero essere spinti a visitare un medico. Uno specialista esperto, dopo aver effettuato tutti gli studi necessari, sarà in grado di determinare che questi sintomi sono sorti a causa della colica renale. Diagnosticare in modo indipendente una tale malattia, e ancora di più, è severamente vietato prescrivere un farmaco senza consultare un medico.

Nelle condizioni di trattamento ospedaliero, i medici prescrivono più spesso tali compresse per il trattamento di reni, antispastici, come No-shpa, Papaverina, Spasmolitina ed Eufillin. Inoltre, di solito sono combinati con alcuni antidolorifici. Questi farmaci includono Tramadol, Analgin e alcuni altri. Il trattamento di questo tipo di malattia dovrebbe avvenire non solo con l'aiuto di vari farmaci, ma anche con varie procedure termiche, tra cui tamponi termici, sitz bath e sacchi di sabbia. Nel processo di assunzione di un bagno sedentario, la temperatura dell'acqua richiesta non deve superare i 39 ° C.

Processi infiammatori

Uno dei problemi renali più comuni è la pielonefrite. Quindi gli esperti chiamavano il processo di infiammazione dei reni. Per trattare questo disturbo è necessario solo in ospedale. Quando l'infiammazione dei reni del paziente deve essere sempre sotto la stretta supervisione del medico curante. La condizione principale per il pieno recupero è l'assunzione di abbondanti quantità di liquidi, così come la stretta aderenza al riposo a letto e l'uso tempestivo di antibiotici. Un fattore ugualmente importante nell'infiammazione dei reni è una dieta speciale. Dalla razione giornaliera del paziente è necessario escludere l'assunzione di cibi piccanti, grassi e salati.

Con l'infiammazione dei reni, il processo di trattamento sarà piuttosto lungo. Il paziente deve necessariamente assumere tutti i farmaci necessari. La terapia antibiotica può essere programmata per 6 settimane. Smettere di prendere farmaci antibatterici sarà possibile solo se le condizioni del paziente sono completamente normalizzate.

Nel processo di trattamento dell'infiammazione dei reni, nella maggior parte dei casi, viene prescritta la penicillina. Se la microflora del paziente è stabile, lo specialista inizierà a selezionare uno dei farmaci (Tarvid, Eritromicina) o qualsiasi altro farmaco che possa far fronte al processo di infiammazione dei reni. Per evitare la resistenza batterica, ogni farmaco dovrà essere cambiato in 10-14 giorni. In caso di infiammazione dei reni, è necessario consultare uno specialista.

Casi speciali

Ci sono casi in cui l'uso di antibiotici è completamente indesiderabile. Ma questo non è un motivo per rifiutare il trattamento. Se il disturbo è lieve, farmaci come Etazol, Biseptol e altri sono eccellenti per il trattamento della malattia. Alcuni farmaci antimicrobici, come Furazolin e Furagin, possono anche essere prelevati dai reni. Questi farmaci hanno un effetto più positivo in combinazione con antibiotici.

In certe situazioni, è facile usare farmaci a base di acido nalidixico, che sono prescritti come terapia di mantenimento nel momento in cui la malattia principale è già stata eliminata. Questi farmaci includono Negram e Nevigremon.

Se il paziente non tollera affatto gli antibiotici, allora Salol e Urotropin sono adatti per il trattamento della malattia renale. Ma in alcune situazioni, è ancora necessario ricorrere a un intervento molto rapido.

Manifestazioni di glomerulonefrite

Con una malattia così spiacevole come la glomerulonefrite, c'è un deterioramento delle condizioni generali e del benessere del paziente, una diminuzione significativa della quantità di urina, che, inoltre, nel suo colore ricorda la caduta della carne, la comparsa di gonfiore e un forte e acuto aumento della pressione. Se la malattia ha raggiunto una forma grave, allora può provocare lo sviluppo di insufficienza renale e anche la completa assenza di urina.

Non puoi auto-medicare con una malattia così difficile. Quando il paziente è in trattamento ospedaliero, gli esperti prescrivono Uregid, Clophelin, Raunatin e alcuni altri farmaci. Se la pressione è bassa, alcuni farmaci antispastici, come il No-silo o la Papaverina, possono essere utilizzati per il trattamento. Affinché il paziente possa rimuovere il gonfiore, è normale assumere farmaci come Lasix, Furosemide e altri.

Rimedi erboristici

Uno dei farmaci più comuni, che si basano su varie erbe, è un supplemento dietetico, il nome - Nephroleptin. La composizione di questo farmaco comprende varie sostanze vegetali che possono influenzare positivamente l'intera funzione renale. Queste sostanze includono:

  • propoli;
  • erba dell'altopiano;
  • foglie di mirtillo rosso;
  • foglie di uva ursina;
  • rizomi di liquirizia di colore e calendula.

Tutte le piante di cui sopra sono state a lungo utilizzate nella medicina tradizionale per il trattamento dei reni e di tutte le vie urinarie. In precedenza, venivano presi sotto forma di vari brodi e tè medicinali. Nei prodotti moderni, oltre ai componenti medicinali, ci sono quelli ausiliari: glucosio, lattosio, amido e molti altri.

Il trattamento con questo farmaco è molto efficace. La nefroleptina viene assunta come farmaco ausiliario e agente fortificante nel trattamento della cistite e della pielonefrite. Con questo strumento, la funzione renale del paziente è completamente normalizzata. Ma non dimenticare le controindicazioni del farmaco. L'accettazione di tali compresse deve avvenire solo su appuntamento di uno specialista. Il paziente può avere intolleranza o una reazione allergica a uno dei componenti del farmaco. Nephroleptin è indesiderabile per bambini e donne incinte.

Il corso richiesto per assumere questo farmaco dovrebbe durare da 2 a 4 settimane. Le raccomandazioni sull'uso del farmaco dovrebbero essere fornite solo da uno specialista.

Pillole renali alle erbe, il meglio dei prodotti naturali

La malattia renale copre fino al 5% delle persone. La maggior parte dei casi ricade sulle donne. All'inizio non prestiamo attenzione al dolore nel lato, alla comparsa di debolezza e pallore. Nel corso del tempo, i sintomi sgradevoli iniziano a disturbare il solito ritmo della vita. Oggigiorno, molte aziende farmaceutiche producono pillole renali a base di erbe. Facciamo conoscenza con loro in modo più dettagliato.

Tipi comuni di malattia renale

I reni sono la parte principale del sistema urinario, potenti filtri del corpo umano. Puliscono il sangue dalle sostanze nocive, aiutano a rimuovere le tossine e i rifiuti tossici. Sono responsabili del corretto flusso sanguigno attraverso i vasi, dell'equilibrio acido-base e del metabolismo.

Quando la funzionalità renale è compromessa, il corpo inizia a soffrire di un eccesso di tossine. I sintomi evidenti potrebbero non apparire immediatamente. I primi segnali di allarme: un cambiamento nella minzione. Ecco le malattie più comuni.

Urolitiasi (nefrolitiasi)

Sabbia e pietre composte da composti di calcio inorganici si formano nei reni, nei canali urinari o nella vescica. Contribuire all'emergere della malattia disturbi metabolici, stile di vita sedentario, mancanza di vitamine, clima caldo, bere acqua dura.

pielonefrite

Infiammazione dei reni, con aumento della temperatura, febbre e dolore nel lato. L'infezione può provenire da intestini, organi femminili, vescica, polmoni, ascessi o cavità orale. A causa delle caratteristiche anatomiche della malattia è molto più probabile che colpisce le donne.

I patogeni frequenti della pielonefrite sono streptococchi, stafilococchi ed E. coli. La malattia può provocare microrganismi che sono costantemente presenti nel corpo umano e moltiplicarsi con una diminuzione dell'immunità. La pielonefrite cronica può svilupparsi dall'ipotermia sistematica.

cistite

La cistite è un'infiammazione della mucosa della vescica, si riferisce alle patologie dei reni a causa della loro stretta relazione. Considerata prevalentemente una malattia femminile.

idronefrosi

Vi è una violazione del deflusso di urina, in modo che la pelvi renale sia dilatata. Le ragioni possono essere diverse: sovrapposizione del canale con una pietra, formazione di un tumore, patologia degli organi pelvici, disturbi congeniti.

La malattia renale richiede un trattamento. Quando si verifica un'inazione, l'ulteriore diffusione del processo infiammatorio o la transizione della malattia in una forma cronica.

I sintomi che indicano problemi

Patologie che si verificano nei reni, la prima cosa influisce sulla minzione. Potresti notare un desiderio troppo frequente o raro di camminare "in piccolo". La natura dello scarico sta cambiando: colore, odore, trasparenza.

Alcuni sintomi diventano pronunciati e dolorosi.

I seguenti sintomi indicano una malattia renale:

  • frequente voglia di urinare, spesso falso
  • cambiare nelle urine
  • sensazione di bruciore durante la minzione
  • comparsa di impurità nel sangue
  • svuotamento della vescica difficile
  • gonfiore
  • dolore alla schiena, al lato, con palpazione nella zona del rene

Negli attacchi acuti della malattia possono manifestarsi manifestazioni quali vomito, febbre alta, aumento della pressione, debolezza, febbre, pallore della pelle. La presenza di uno qualsiasi di questi sintomi indica un malfunzionamento dei reni.

Per determinare il problema e stabilire la diagnosi, è necessario contattare uno specialista. Di solito è necessario fare un esame del sangue, l'urina e sottoporsi a un'ecografia. Solo allora possiamo iniziare il trattamento.

Preparati a base di erbe per malattie renali

Il trattamento dei reni con pillole a base di erbe sta diventando una pratica sempre più diffusa in medicina.

A differenza degli analoghi sintetici, tali farmaci agiscono in modo più lieve, hanno meno controindicazioni ed effetti collaterali. Sviluppato da estratti di piante medicinali.

Nefroleptin

Nephroleptin è un integratore alimentare (integratore alimentare). Rimuove l'infiammazione, disinfetta, agisce come antiossidante e diuretico.

Contiene estratti naturali di liquirizia, calendula, uva ursina e altre erbe che hanno un effetto benefico sull'attività dei reni.

Lo strumento non è una medicina indipendente, tuttavia, è spesso usato come elemento di rafforzamento generale della terapia complessa. Il corso è in genere da 2 a 4 settimane.

Controindicazioni: età da bambini, gravidanza, allattamento.

Canephron N

Pillole renali a base di erbe Canephron H è un farmaco molto popolare in urologia. È prescritto per problemi ai reni e alle vie urinarie. Il farmaco ha un effetto antinfiammatorio, diuretico e antispasmodico. È ampiamente usato per prevenire la formazione di calcoli, specialmente dopo la loro rimozione.

Componenti come oli essenziali e acidi carbossilici fenolici hanno un effetto antimicrobico. Il farmaco previene la deposizione di sali nei reni. La composizione è anche arricchita con estratti di piante medicinali.

Il vantaggio di Canephron H è che è consentito bere ai bambini dai 6 anni e alle donne durante la gravidanza. Il farmaco ha un piccolo numero di controindicazioni. Si può bere a lungo, il che è conveniente per le persone con malattie croniche.

  • pielonefrite acuta e cronica e cistite,
  • glomerulonefrite,
  • nefrite interstiziale,
  • prevenzione della urolitiasi (anche dopo la rimozione di calcoli).

Controindicazioni: intolleranza individuale, recidiva di ulcera peptica.

Trinefron

Trinefron è un agente combinato che contiene principi attivi naturali.

Contiene estratti di erbe:

  • centaury,
  • rosmarino,
  • Lubrificare la radice.

Elimina rapidamente il processo infiammatorio e allevia efficacemente lo spasmo. Ha anche alcuni effetti antibatterici e diuretici.

Pillole dai reni su erbe Trinefron in grado di ridurre la proteina nelle urine, che è importante per i pazienti con proteinuria. I componenti vegetali attivano l'escrezione dei sali e alterano l'equilibrio acido-base delle urine. Di conseguenza, la probabilità di urolitiasi è notevolmente ridotta. Approvato per l'uso da un gran numero di pazienti, compresi i bambini da 1 anno di età (sotto forma di gocce).

  • forme acute e croniche di cistite,
  • pielonefrite,
  • malattie renali di origine non infettiva,
  • prevenzione della formazione di calcoli.

Controindicazioni: sensibilità individuale.

tsiston

Rimedio di erbe con una ricca composizione. Cystone è progettato per rimuovere l'eccesso di liquidi, sali e pietre. Sopprime la crescita di microrganismi patogeni presenti nei reni e può provocare la diffusione dell'infezione, riduce l'infiammazione.

Ha una composizione molto ricca, inclusi estratti vegetali, olii essenziali, polveri di mummia e calce silicea. A causa di tali componenti, le funzioni urinarie e digestive sono normalizzate.

Cystone è usato per il trattamento di malattie e scopi profilattici. Lo strumento è bevuto con corsi della durata di circa 10 giorni.

  • cistite, gotta,
  • pielonefrite, uretrite,
  • nefrolitiasi,
  • prevenzione della urolitiasi.
  • bambini fino a 18 anni
  • ipersensibilità,
  • la presenza di pietre con un diametro superiore a 9 mm.

Phytolysinum

Il farmaco è un tubo con pasta verde scuro per la somministrazione orale.

Il multicomponente contiene:

  • estratti di foglie di betulla,
  • equiseto,
  • le erbe dell'alpinista,
  • prezzemolo,
  • semi di fieno greco,
  • levistico,
  • verga d'oro.

Sono inclusi anche oli essenziali (menta piperita, pino, salvia).

Neutralizza perfettamente il processo infiammatorio, rimuove l'acqua in eccesso, aiuta a neutralizzare le sostanze tossiche. Previene l'accumulo di sabbia e la formazione di pietre.

Indicazioni: forme acute e croniche di malattie del tratto urinario, urolitiasi.

  • allergia,
  • rene e insufficienza cardiaca
  • alcune patologie dei reni.

I moderni preparati a base di erbe per il trattamento dei reni hanno molti vantaggi. Spesso incluso nella terapia complessa.

Con alta efficienza, l'elenco delle controindicazioni è molto piccolo. Molti prodotti sono approvati per l'uso in bambini e donne durante la gravidanza e l'allattamento.

A causa della loro sicurezza, i farmaci possono essere usati indipendentemente. Tuttavia, è meglio non auto-medicare e consultare prima un medico.

Maggiori informazioni sui preparati naturali per il trattamento dei reni: in video:

Quali pillole per l'infiammazione renale contribuiranno a far fronte al problema?

Nel nostro tempo, il problema delle malattie renali è piuttosto acuto. Oggi, decine di pazienti stanno cercando pillole per l'infiammazione dei reni. Ci sono molti farmaci Proviamo a capirli e scoprire quali farmaci sono usati e quando.

Classificazione dei processi infiammatori del sistema genito-urinario

I medici di tutto il mondo classificano tutte le malattie renali in base alla posizione del processo infiammatorio e dei patogeni che causano questa infiammazione.

La nefrite è un concetto generale che unisce un gruppo di malattie di un organo. Diversi tipi di malattia differiscono l'uno dall'altro dal quadro clinico e il trattamento di ciascuno di essi viene effettuato secondo uno schema separato.

Principali malattie renali:

  • pielonefrite;
  • glomerulonefrite;
  • nefrite interstiziale;
  • shunt jade;
  • nefrolitiasi;
  • idronefrosi;
  • Nephroptosis;
  • insufficienza renale.

La nefrite interstiziale è una malattia che colpisce il tessuto tra i tubuli e i glomeruli. La pielonefrite è una malattia causata da batteri. La glomerulonefrite è un processo infiammatorio nell'apparato glomerulare. La nefroptoz è un rene prolasso o "vagante" rene. La nefrolitiasi è una malattia in cui si formano pietre di varie dimensioni nei reni.

I fattori predisponenti allo sviluppo di tali processi sono i seguenti stati:

  • dieta malsana;
  • disordini metabolici;
  • stile di vita sedentario;
  • stasi urinaria in violazione del suo deflusso.

Quali sono le cause della malattia

I medici chiamano queste cause principali dell'occorrenza e della progressione dei processi infiammatori nei reni:

  • entrare nel flusso sanguigno di batteri patogeni;
  • infezione del tratto urinario;
  • amiloidosi;
  • la tubercolosi;
  • la gravidanza;
  • malattie autoimmuni.

I sintomi della malattia

Poiché i sintomi dell'infiammazione del rene sono piuttosto diversi, non tutti sono in grado di capire in tempo che cosa causa loro ansia.

Nella maggior parte dei casi, i pazienti presentano questi sintomi:

  • debolezza generale;
  • bocca secca;
  • mal di testa;
  • dolore fastidioso che viene proiettato nella parte bassa della schiena;
  • temperatura;
  • diminuzione del volume di urina escreta;
  • intorpidimento della pelle;
  • gonfiore su tutto il corpo;
  • convulsioni.

Se la malattia è allo stadio avanzato, allora c'è la possibilità di distruzione di un gran numero di glomeruli, e questo porta all'insufficienza renale.

L'infiammazione del rene o del rene spesso preoccupa le donne incinte. Durante questo periodo, i reni lavorano più intensamente e l'utero, che cresce di dimensioni, esercita pressione su di loro e compromette il funzionamento.

Diagnosi della malattia

Per identificare la malattia, devi superare i seguenti test:

  • emocromo completo;
  • analisi del sangue per biochimica;
  • urine;
  • subire l'ecografia dei reni.

trattamento

Se non trovi la causa che ha provocato il processo infiammatorio, non sarai in grado di assegnare immediatamente il trattamento corretto e il tempo andrà perso. In questo caso, il quadro clinico è sfocato e la malattia passa allo stadio avanzato.

Non automedicare. È necessario contattare l'ospedale in cui un medico esperto diagnosticherà e aiuterà a scegliere il trattamento per ciascun caso specifico.

Ci sono tali gruppi principali di farmaci usati per il trattamento delle malattie infiammatorie dei reni:

  • antispastici;
  • antidolorifici;
  • antibiotici;
  • uro-antisettici di origine vegetale;
  • derivati ​​dell'acido pimemidinico;
  • vitamine;
  • citostatici;
  • farmaci diuretici.

Farmaci antispastici

Esistono due gruppi principali di antispastici:

Gli antispasmodici neurotropi sono usati per alleviare il dolore nel bloccare la trasmissione degli impulsi nervosi al tessuto muscolare liscio. Dopo averli presi, i muscoli sono rilassati, che si trova vicino al tratto urinario.

Questi farmaci includono:

  • hyoscin bromuro di butile;
  • scopolamina;
  • atropina solfato;
  • metacina clorosile;
  • platifillin.

Vale la pena notare che dei farmaci elencati solo la platifillina viene utilizzata attivamente.

Gli antispasmodici miotropici mostrano la loro attività direttamente nel rilassamento delle fibre muscolari. Farmaci popolari su principi attivi:

  • mebeverina;
  • pinaverio bromuro;
  • Drotaverinum;
  • papaverina cloridrato.

Molto spesso, i medici raccomandano non solo di assumere il farmaco in compresse di drotaverina, ma anche di iniettarlo per via intramuscolare. Il trattamento delle malattie viene effettuato con una combinazione di drotaverina e platifillina. Le principali indicazioni per l'uso di droghe sono la nefroptosi, l'idronefrosi, l'urolitiasi.

Antidolorifici

Questo gruppo di farmaci è prescritto per il sollievo dal dolore. Con un dolore molto forte in ospedale, il medico prende una decisione sulla condotta del blocco di Novocainic.

Il trattamento di infiammazione e sollievo dal dolore si verifica con l'aiuto di farmaci anti-infiammatori non steroidei. Le proprietà farmacologiche di questi farmaci sono associate al blocco della serotonina e della prostaglandina nei tessuti.

I principali farmaci in questa categoria sono:

  • ketorolac;
  • Analgin;
  • maksigan;
  • Baralgin;
  • diclofenac;
  • ibuprofene;
  • indometacina.

"Diclofenac" è dispensato dalle farmacie esclusivamente su prescrizione medica e può essere utilizzato sulla sua raccomandazione nei seguenti modi:

Vale la pena notare che la nomina dei FANS può avere un effetto negativo sull'intestino. In questo caso, è necessario passare all'uso di analgesici.

La composizione del farmaco "Baralgin" include tali componenti:

antibiotici

In un gran numero di casi, non è possibile curare l'infiammazione dei reni senza antibiotici. I principali gruppi di antibiotici sono i seguenti:

  • antibiotici del gruppo di penicillina;
  • cefalosporine;
  • fluorochinoloni;
  • aminoglicosidi.

Gli antibiotici della penicillina sono spesso prescritti dai medici per le malattie renali. Questo gruppo di farmaci comprende ampicillina e amoxicillina.

I loro vantaggi sono che combattono efficacemente E. coli e enterococchi, e sono anche permessi per le donne in gravidanza e in allattamento.

Lo svantaggio è dovuto al fatto che tali farmaci non mostrano attività nei patogeni da pielonefrite. È importante che i microrganismi che causano questa malattia abbiano un effetto distruttivo sul gruppo indicato di antibiotici.

Antibiotici del gruppo delle cefalosporine:

Quando si cura la cefalexina, è possibile prevenire la complicazione della pielonefrite nella fase acuta e la sua transizione verso una forma purulenta. "Cefalotina" è efficace nella violazione dei reni, ma è vietato prescrivere durante la gravidanza e l'allattamento. "Zinnat" è il farmaco di scelta per la pielonefrite. Inoltre, è ampiamente usato in altre malattie del sistema genito-urinario. "Cefotaxime" è un antibiotico per processi infiammatori non complicati o non infetti.

Le compresse di questo gruppo mostrano un'elevata efficacia e dopo 3 giorni il paziente avverte il miglioramento della condizione. Per questo motivo, i medici più spesso li usano nei regimi di trattamento.

I principali farmaci dal gruppo di fluorochinoloni:

  • ciprofloxacina;
  • pefloxacina;
  • ofloxacina;
  • fleroxacina.

Questi sono antibiotici di prima generazione. Tali farmaci sono prescritti quando il processo infiammatorio diventa pericoloso per il paziente.

Antibiotici fluorochinoloni di seconda generazione:

Le compresse di seconda generazione sono efficaci nel processo infiammatorio nella fase acuta, così come se il patogeno è diventato pneumococco.

Antibiotici usati esclusivamente in ospedale:

È importante! La decisione sulla nomina di antibiotici e la dose richiesta è presa solo dal medico curante.

Preparazioni di calcoli dissolventi

I seguenti farmaci sono usati per sciogliere i calcoli renali e prevenirne la formazione:

"Allopurinol" riduce il livello di acido urico e riduce la sua deposizione. "Blamaren" aiuta a neutralizzare il livello di acido delle urine. A causa di ciò, i calcoli di acido urico non si formano. La dose richiesta del farmaco deve essere sciolta in un bicchiere d'acqua incompleto.

"Urodan" aiuta a dissolvere i sali di acido urico e facilita la loro eliminazione dal corpo. Inoltre è diluito in acqua. Il farmaco viene assunto prima dei pasti non più di 4 volte al giorno. Uralit-U previene la formazione di calcoli di acido urico. La dose giornaliera del farmaco deve essere divisa in 3 dosi.

Derivati ​​acido pipemidinovy

I principali rappresentanti del gruppo "Palin", "Urotraktin", "Pipemedin". Il più spesso sono prescritti a uomini con processi incendiari nei reni. Dal momento che questi farmaci sono dispensati dalle farmacie su prescrizione, il loro uso è proibito.

Droghe diuretiche

Le pillole diuretiche sono spesso prescritte nel trattamento della pielonefrite, glomerulonefrite, urolitiasi.

I principali rappresentanti di questo gruppo sono:

Antisettici a base di erbe

Per gli antisettici di origine vegetale sono inclusi:

Questi farmaci mostrano un effetto battericida, antinfiammatorio e lieve diuretico. Fondamentalmente, sono prescritti in combinazione con altri farmaci per il trattamento dell'infiammazione dei reni. L'unico inconveniente è l'incapacità di usarli per l'ambulanza. Le loro azioni si manifestano gradualmente e solo con i compiti del corso.

"Canephron" è usato per glomerulonefrite e urolitiasi. Incolla "Fitolizin" prescritto per l'urolitiasi. "Cystone" viene impiegato per sciogliere le pietre e prevenirne la formazione, con colica renale acuta. Anche il trattamento delle malattie infettive delle vie urinarie viene effettuato con questo farmaco. "Urolesan" è prescritto per l'urolitiasi e la diatesi dell'acido urato. È disponibile in sciroppo, gocce e capsule.

Vitamine e oligoelementi

I preparati vitaminici possono essere utilizzati se non ci sono pietre nel tratto urinario. Più spesso, i medici prescrivono compresse "Askorutin". Il trattamento viene effettuato in un corso di 21-28 giorni.

Vale la pena ricordare che il trattamento di auto-prescrizione non vale la pena. Solo un medico esperto può fare la diagnosi corretta e determinare quali pillole saranno necessarie. Dopo tutto, una malattia trascurata spesso porta alla disabilità.

Farmaci renali

Le malattie del sistema genito-urinario spesso violano il solito modo di vivere, specialmente quando si tratta di danni renali. Nel corpo, i reni svolgeranno la funzione vitale più importante. Puliscono il corpo dalle tossine e dalle scorie, pompano il sangue, regolano l'equilibrio acido-base, sono responsabili del riassorbimento di acqua, glucosio e amminoacidi. Queste non sono tutte le funzioni con cui i reni riescono a far fronte, ma quando per qualche ragione interrompono il loro lavoro, aumenta il rischio di sviluppare malattie renali e non è facile affrontarle.

Quando ci sono patologie simili nella storia di una persona, una medicina per i reni sarà sempre presente nella sua cassa di medicina. La nomina di tali farmaci dovrebbe sempre essere gestita da un urologo o nefrologo e solo dopo i risultati dello studio, che ti consentiranno di effettuare la diagnosi corretta, scegli il regime terapeutico più ottimale.

In caso di malattie renali, è necessario un trattamento complesso, pertanto un medico prescrive spesso diversi gruppi di farmaci, ciascuno dei quali avrà un effetto specifico sulla causa della malattia e sui suoi sintomi.

Prima di considerare i farmaci per il trattamento dei reni, è necessario familiarizzarsi brevemente con le stesse malattie, la loro eziologia e i sintomi caratteristici.

Brevemente sulle malattie

La base dell'eziologia delle malattie che colpiscono il tessuto renale è un gran numero di cause e fattori predisponenti. Spesso, sono tutti associati allo stile di vita, all'eredità o alle comorbilità interne di una persona.

Tutte le patologie che interessano i reni possono avere un decorso acuto o cronico, avere un'origine infettiva o non infettiva, influenzare uno o entrambi gli organi, svilupparsi come una malattia indipendente o manifestarsi contro altre patologie.

Nella pratica dei medici, sono più comuni malattie come pielonefrite, urolitiasi, glomerulonefrite, idronefrosi, nefroptosi e insufficienza renale. Ognuna di queste malattie è abbastanza pericolosa per la salute e anche per la vita umana, quindi, nel loro sviluppo, la persona ha bisogno di un trattamento ambulatoriale o ospedaliero a lungo termine.

Qualsiasi malattia che colpisce il tessuto renale ha la sua clinica ed è accompagnata da dolore di varia intensità nella regione lombare, disturbo urinario, febbre e altri sintomi che richiedono un trattamento immediato. A seconda della diagnosi, il medico seleziona i farmaci, fornisce consigli utili per il trattamento e lo stile di vita.

Il principio di azione dei farmaci per il trattamento dei reni

La malattia renale richiede un approccio completo e individuale al trattamento. Una parte integrante della terapia medica è considerata un trattamento farmacologico, che comprende un numero di farmaci con diversi meccanismi di azione. Il principio di azione di tali farmaci è quello di eliminare le cause, alleviare i sintomi, ripristinare il lavoro del corpo. Di norma, la terapia delle malattie che colpiscono i reni consiste nell'assumere farmaci di azione sintomatica e sistemica.

Qualsiasi medicina per i reni dovrebbe essere prescritta dal medico in base alla clinica generale, alla diagnosi, allo stadio della malattia, alle caratteristiche del corpo umano.

È importante capire che i medicinali hanno le loro controindicazioni, effetti collaterali, quindi possono essere usati dai pazienti solo come prescritto da un medico.

Nel processo di assunzione di qualsiasi farmaco, è necessario osservare rigorosamente la dose, la durata e la frequenza di somministrazione prescritte.

antispastici

La maggior parte delle malattie che colpiscono i reni sono accompagnate da una sindrome del dolore di diversa intensità, che si manifesta come risultato di spasmi muscolari della muscolatura liscia. L'uso di antispastici aiuterà a ridurre il dolore, alleviare gli spasmi, alleviare il flusso di urina alterato. Tali farmaci dai reni sono divisi in miotropi e neurotropi.

I farmaci neurotropi hanno la capacità di alleviare gli spasmi muscolari, sopprimere gli impulsi nervosi, alleviando così il dolore. Tali farmaci sono prodotti sotto forma di compresse o ampolle per la somministrazione intramuscolare:

I farmaci miotropici per il trattamento dei reni agiscono direttamente sulle fibre stesse, alleviano gli spasmi, ma il loro effetto non supera le 3-4 ore dopo la somministrazione. Per i farmaci in questo gruppo includono:

Come nel primo caso, tali strumenti sono disponibili in diverse forme. Per alleviare il dolore grave, si consiglia di utilizzare fiale per iniezioni, il cui effetto apparirà molto più velocemente rispetto a dopo aver assunto le pillole.

Analgesici e antinfiammatori

Per eliminare il dolore grave, che è più spesso presente in caso di colica renale, il medico prescrive farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) o antidolorifici che alleviano il dolore, eliminano l'infiammazione e hanno un effetto antipiretico. Questo gruppo di farmaci ha la capacità di inibire la sintesi dei mediatori dell'infiammazione - la prostaglandina, eliminando in tal modo sintomi come il dolore, la manifestazione di intossicazione del corpo e altri.

Questi farmaci includono:

  1. Indometacina.
  2. Nimid.
  3. Nimesil.
  4. Ibuprofene.
  5. Diclofenac sodico.
  6. Meloxicam.
  7. Ketoprofene.

Applicare farmaci da questo gruppo solo nel periodo acuto della malattia. Non sono in grado di curare una particolare malattia renale, ma il loro uso riduce il dolore, al momento, migliora le condizioni generali del paziente. Gli analgesici, così come i FANS, sono vietati a lungo, poiché influenzano negativamente il funzionamento del fegato, dei reni e dello stomaco. Ecco perché tali pillole renali possono essere assunte solo quando assolutamente necessario per alleviare il dolore.

Con un forte attacco di dolore, quando i farmaci per via orale non apportano sollievo, il medico può prescrivere un blocco di Novocina, che dovrebbe essere eseguito in ospedale.

Terapia antibiotica antimicrobica

La maggior parte delle malattie dei reni e della vescica si sviluppa sullo sfondo della penetrazione primaria o secondaria dell'infezione. In questi casi, il medico prescrive antibiotici con un marcato effetto antimicrobico. La terapia più spesso consiste nel prendere farmaci ad ampio spettro in grado di sopprimere l'aggressività dei microrganismi patogeni. Prescrivere farmaci antibatterici dovrebbe un medico dopo i risultati dell'analisi della sensibilità alle infezioni. Il corso del trattamento è da 5 a 10 giorni.

Si raccomanda di assumere agenti antimicrobici per tali malattie come l'urolitiasi nello stadio acuto, la glomerulonefrite, la pielonefrite. In pratica, i seguenti gruppi di farmaci sono usati più spesso:

  1. Penicillina.
  2. Amoxicillina.
  3. Cephalexin.
  4. Gentamicina.
  5. Amikacina.
  6. macrofoams
  7. Ofloxacin.

Se gli antibiotici non danno risultati positivi, al paziente può essere data la plasmaferesi, che consiste nel pulire il sangue dalle tossine usando farmaci del gruppo di citostatici o glucocorticosteroidi. La scelta dell'agente antibatterico deve rimanere sempre con il medico curante. Con la scelta sbagliata del farmaco o il suo uso a lungo termine aumenta il carico sul fegato, i reni.

uroseptiki

Un vasto gruppo di farmaci per il trattamento di malattie dei reni e delle vie urinarie è occupato da uroseptics, che hanno un'azione antisettica e antimicrobica pronunciata. Utilizzare questi farmaci nelle malattie infettive del sistema urinario.

Gli urosettici spesso includono antibiotici ad ampio spettro, ma ultimamente stanno sempre più prescrivendo farmaci di nuova generazione:

Come parte di tali farmaci possono contenere componenti di origine vegetale o sintetica. Sono ben tollerati, ma devono essere prescritti individualmente per ciascun paziente da un medico. Il corso di trattamento può richiedere da 7 a 14 giorni.

citrato

Quando urolitiasi, che altera in modo significativo il lavoro dei reni, i medici prescrivono farmaci per la dissoluzione di pietre, che appartengono al gruppo di citrati. L'uso di tali farmaci può ridurre l'acidità delle urine, mantenere l'equilibrio acido-base. La terapia può richiedere da 3 a 7 mesi. L'assunzione di citrato deve essere combinata con la terapia dietetica, una quantità sufficiente di assunzione di liquidi.

Per i farmaci in questo gruppo includono:

Le medicine del gruppo di citrati sono prescritte per i reni solo dopo i risultati dello studio, determinando il numero e la dimensione delle pietre nei reni e negli ureteri.

Antisettici a base di erbe

Particolarmente popolari nel trattamento della malattia renale sono farmaci a base di ingredienti a base di erbe. Tali agenti hanno un pronunciato effetto diuretico, antisettico, antinfiammatorio, antiossidante. Disponibili sotto forma di compresse o gocce per uso interno, hanno una buona tollerabilità, sono intesi per un trattamento a lungo termine, che aiuta a normalizzare il funzionamento del corpo.

Gli antisettici a base di erbe migliorano la funzionalità dei reni e del sistema urogenitale, eliminano il dolore, l'infiammazione, prevengono lo sviluppo di complicazioni e riducono le ricadute nelle malattie croniche. L'uso di compresse dai reni nelle erbe consente di ridurre al minimo il rischio di reazioni avverse del corpo.

La maggior parte di questi farmaci sono farmaci combinati, cioè contengono diverse erbe medicinali. Controindicazioni al loro uso sono l'intolleranza individuale alla composizione. Il trattamento dei reni con l'uso di preparati a base di erbe è idealmente combinato con altri farmaci, ma è comunque necessario assumere tali farmaci come prescritto dal medico curante.

diuretici

I farmaci diuretici per le malattie renali consentono di ripristinare e migliorare il lavoro del corpo, fornire la rimozione più rapida possibile della flora batterica dal tratto urinario, migliorare l'escrezione dei calcoli nella urolitiasi.

Esiste una gamma abbastanza ampia di farmaci simili, ma in pratica usano più spesso:

In alcuni casi, le compresse per il trattamento dei reni con un'azione diuretica sono sostituite dall'assunzione di diuretici vegetali, cioè le erbe: l'uva ursina (orsi d'orso), i boccioli di betulla, la seta di mais e altri con un effetto simile.

Elenco di farmaci popolari per il trattamento dei reni

L'uso di medicine per i reni è possibile solo dopo consultazione preventiva con un dottore nel campo di urologia o nefrologia. In pratica, gli specialisti prescrivono il più delle seguenti pillole renali ai loro pazienti.

  • Nefroleptin. Il farmaco si basa su ingredienti a base di erbe, che si riferiscono agli additivi alimentari. Ha un pronunciato effetto diuretico, antisettico, antinfiammatorio, antiossidante. Più spesso, i farmaci vengono prescritti per migliorare la funzione renale e possono essere combinati con altri farmaci. Controindicazione alla sua ricezione è il periodo di gravidanza, i bambini sotto i 6 anni di età, nonché una maggiore sensibilità alla composizione. Le dosi di farmaci sono prescritte da un medico.
  • Canephron N. Droga comune e molto popolare di origine vegetale. Disponibile sotto forma di compresse e gocce per somministrazione orale. Il suo uso nel trattamento delle malattie del sistema urinario consente di ridurre l'infiammazione, distruggere le piccole pietre, portarle senza dolore. Il farmaco non ha praticamente controindicazioni, ha un buon effetto diuretico e anti-infiammatorio. La terapia farmacologica può richiedere da 10 giorni a 1 mese.
  • Tsiston. Compresse per la somministrazione orale, che consente di rimuovere le pietre e il liquido in eccesso dai reni. La composizione contiene più di 10 erbe, che hanno un certo effetto sul lavoro del sistema genito-urinario. Cystone non ha controindicazioni, può essere usato per diversi mesi. L'uso sistematico di compresse consente effetti antibatterici e immunostimolatori. Il farmaco può essere utilizzato nella remissione delle malattie o per la prevenzione dei reni. Il suo ricevimento migliorerà il lavoro del corpo, ridurrà il rischio di ogni sorta di complicazioni.
  • Monural. Il farmaco sotto forma di granuli per somministrazione orale. Ha un pronunciato antimicrobico, effetto antibatterico, spesso usato nel trattamento della pielonefrite. Può essere usato per bambini sopra i 5 anni. Il farmaco presenta un'elevata attività contro molti batteri patogeni. Il corso del trattamento è piuttosto breve e può richiedere solo 1-2 giorni.
  • Palin. Il farmaco ha un potente effetto terapeutico, che ha una proprietà antimicrobica, antibatterica pronunciata. Il farmaco ha molte controindicazioni, quindi è spesso inferiore a Monural.
  • Phytolysinum. Un rimedio efficace per i reni a base di erbe, utilizzato nel trattamento della pielonefrite. È prodotto sotto forma di sospensione in un tubo, ricorda il dentifricio. Ha un caratteristico odore di erbe. Una volta preso ha un effetto diuretico, anti-infiammatorio, ha una buona tollerabilità.

Questi non sono tutti i farmaci che vengono utilizzati nel trattamento delle patologie che interessano i tessuti renali, ma in nessuno dei casi l'uso di qualsiasi medicinale senza previa consultazione con un medico non è raccomandato.

Solo un medico, dopo aver determinato la diagnosi finale, sarà in grado di selezionare il regime terapeutico più appropriato e dare consigli utili.

È necessario trattare le pillole renali in combinazione con una dieta, il rispetto del regime, uno stile di vita corretto e sano. Solo un approccio integrato fornirà al paziente un effetto terapeutico alto e duraturo.

Farmaci renali

Le malattie renali occupano uno dei posti principali tra tutte le patologie diagnosticate. L'incidenza delle malattie aumenta significativamente con l'età ed è spesso complicata da malattie croniche come adenoma prostatico, disturbi dell'apparato digerente, diabete mellito. Un rimedio appropriato per i reni può, come minimo, prevenire un'ulteriore progressione della malattia e mantenere la loro normale funzione e, al massimo, con una diagnosi tempestiva, ottenere una cura completa.

Patologia renale

Per ragioni di accadimento, tutte le malattie renali possono essere suddivise in:

Le malattie infettive dei reni possono essere il risultato di penetrazione ascendente di infezione e sono osservate, di regola, nelle malattie seguenti:

  • cistite;
  • uretrite;
  • riflusso vescico-ureterale.

Inoltre, la penetrazione dell'infezione può avvenire attraverso la migrazione di microrganismi patogeni attraverso il flusso sanguigno da qualsiasi fonte di infiammazione nel corpo. Quindi, nel primo caso, gli agenti causali sono principalmente:

  • E. coli;
  • enterococchi;
  • Klebsiella.

Lo sviluppo dell'infiammazione dovuta a infezioni secondarie, ad esempio dopo aver sofferto di polmonite, è caratterizzato dalla predominanza dei seguenti microrganismi patogeni:

  • streptococchi;
  • stafilococchi;
  • batteri anaerobi gram-positivi.

Quando si sceglie un rimedio per il trattamento dell'infiammazione dei reni, si deve prendere in considerazione la fonte dell'infezione e il tipo di patogeno.

Le malattie renali non infettive includono:

I cambiamenti strutturali nei tessuti causati dalle malattie di cui sopra spesso causano la ritenzione di microrganismi patogeni nei reni e causano lo sviluppo di un processo infettivo. Questa combinazione è chiamata un'infezione renale complicata e, senza rimuovere le cause dei patogeni ritardati nei tessuti, è molto difficile ottenere una cura.

I principali effetti della terapia farmacologica

La scelta della medicina per il trattamento dei reni si basa sulla selezione di farmaci ottimali che possono avere un effetto complesso, finalizzato a:

  • eliminazione delle cause della malattia (rimozione dell'infiammazione, dissoluzione delle pietre);
  • massimo sollievo dei sintomi;
  • normalizzazione della funzione renale.

Di norma, per ottenere un effetto duraturo, è necessario prendere 2-4 tipi di compresse dai reni. Ciò è dovuto al fatto che ogni patologia è accompagnata da una serie di sintomi di vari gradi di intensità e, di conseguenza, dallo sviluppo di complicazioni. Ad esempio, la formazione di calcoli nell'80% dei casi è accompagnata da un processo infiammatorio difficile da influenzare da antibiotici e farmaci antibatterici, a causa dell'interruzione della normale diuresi.

In questo caso, i preparativi per il trattamento dei reni dovrebbero facilitare la rimozione dei calcoli e assicurare il normale flusso di urina, che contribuisce alla rapida rimozione della microflora infettiva dai tessuti renali. Con lo stesso scopo, utilizzare farmaci progettati per migliorare il lavoro dei reni, cioè diuretico.

Preparati per il trattamento di malattie infiammatorie

I processi infiammatori nei reni in solo un terzo dei casi sono una malattia indipendente. Il più probabile è lo sviluppo di infiammazione a causa di eventuali malattie associate:

  • annessite;
  • parametri;
  • disturbi endocrini;
  • iperplasia prostatica;
  • urolitiasi;
  • complicazione dopo procedure diagnostiche (cistoscopia).

I requisiti per i farmaci antibatterici per i reni sono raggiungere la massima efficienza nell'uso della quantità minima del farmaco. Un effetto simile si ottiene se l'agente applicato ha le seguenti proprietà:

  • attività antimicrobica contro l'agente causale;
  • impedisce lo sviluppo di resistenza agli antibiotici nei principali patogeni;
  • in grado di creare nell'urina e nel siero un'elevata concentrazione della sostanza attiva.

L'elenco degli agenti antibatterici raccomandati per le malattie infiammatorie dei reni comprende diversi gruppi di farmaci prescritti a seconda delle cause, dello stadio della malattia e del tipo di patogeno:

Gruppo antibiotico fluorarolone:

  • ciprofloxacina;
  • levofloxacina;
  • Maxifloxacina /

Gruppo antibiotico sulfa:

  • Co-trimoxazolo (Biseptolo);
  • sulfadimezin;
  • Lidaprim.

Recentemente, in pratica, le droghe del gruppo di aminopenicilline, nitrofurani e tetracicline sono raramente utilizzate in connessione con lo sviluppo di resistenza di microrganismi infettivi agli effetti di questi farmaci.

Preparati per sciogliere le pietre

I preparati per il rene con litolitiasi (urolitiasi) dovrebbero essere usati se viene diagnosticata la formazione di calcoli di urato. Come è noto, si formano due tipi di calcoli nei reni:

Per determinare a quale gruppo appartengono le pietre formate nei reni, vengono utilizzate una serie di procedure diagnostiche:

  • ultrasuoni;
  • Raggi X;
  • analisi delle urine per l'acido urico.

Se le pietre sono ben visualizzate dagli ultrasuoni, ma sono completamente invisibili sulla radiografia e allo stesso tempo il contenuto di acido urico è almeno leggermente superiore al normale - è sicuro riferire le pietre scoperte al gruppo di urati.

I preparati usati per sciogliere le pietre appartengono al gruppo dei citrati e contribuiscono a una significativa diminuzione dell'acidità delle urine. Mantenere a lungo l'equilibrio acido-base ad un livello elevato contribuisce alla graduale dissoluzione delle pietre formate. La durata dell'uso dei citrati dipende dalle dimensioni della pietra e varia da 3 a 7 mesi.

Le pietre di ossalato possono essere sciolte in misura molto minore. L'uso di citrati in questo caso è consigliabile solo per prevenire lo sviluppo di urolitiasi e prevenire un'ulteriore crescita di calcoli già formati.

A causa dell'elevato numero di effetti collaterali derivanti dall'uso di citrati con l'aiuto di procedure diagnostiche, è necessario valutare il tasso di dissoluzione delle pietre e utilizzare i preparati solo con evidenti progressi nel trattamento.

L'uso di citrati per il trattamento della litolitiasi deve essere combinato con bere abbondante (almeno 2 litri al giorno) e terapia dietetica.

antispasmodico

Le compresse antispasmodiche per il trattamento dei reni sono farmaci miotropici o neurotropi che hanno un effetto rilassante sulla muscolatura liscia delle vie urinarie, contribuendo al ripristino della loro funzione.

Gli antispastici sono farmaci di prima linea nel trattamento della urolitiasi e della colica renale. Il loro uso contribuisce a:

  • miglioramento della circolazione sanguigna a causa dell'espansione dei vasi sanguigni, che è anche importante nella nefrosclerosi renale;
  • eliminazione di edema tissutale;
  • espansione del lume degli ureteri, che contribuisce alla rapida eliminazione dei calcoli e riduce il rischio di ostruzione delle vie urinarie.

L'uso di farmaci neurotropi ha lo scopo di prevenire lo sviluppo di spasmi del tessuto muscolare liscio e lo sviluppo della sindrome del dolore, poiché la loro azione si basa sulla soppressione degli impulsi nervosi che stimolano la riduzione della muscolatura liscia. Elenco di pillole con effetto neurotropico:

I farmaci miotropici hanno un effetto rilassante direttamente sulle fibre muscolari, contribuendo ad alleviare lo spasmo. L'effetto di farmaci miotropny, di regola, non supera 2-3 ore, quindi devono esser applicati almeno 2 volte al giorno. I seguenti antispastici miotropici sono stati ampiamente utilizzati nel trattamento dei reni:


Durante l'esacerbazione della calcolosi urinaria, è consigliabile utilizzare farmaci antispasmodici miotropi per via endovenosa sotto forma di IV 2 volte al giorno.

diuretici

L'uso di diuretici è finalizzato al ripristino della normale funzionalità renale, garantendo la pronta rimozione della microflora patogena nelle malattie infiammatorie dei reni e la rimozione dei calcoli nella urolitiasi.

Ci sono molti diuretici che differiscono nel meccanismo d'azione. I più comuni sono:

Tuttavia, a causa del rischio di effetti collaterali e aumento del carico sui reni, che al momento di assumere il farmaco sono già esposti a molti fattori negativi (processi infiammatori, urolitiasi), l'uso di diuretici vegetali è raccomandato come diuretici. Erbe che possono avere un effetto diuretico più lieve che non influisce negativamente sui reni:

  • uva ursina (orecchie d'orso);
  • boccioli di betulla;
  • seta di mais

La raccolta di erbe, che contiene nella sua composizione le erbe di cui sopra in qualsiasi combinazione, non ha solo un'azione diuretica, ma anche antisettica. Qualsiasi farmaco che migliora la diuresi deve essere applicato in cicli per due settimane, dal momento che il bilanciamento del sale del sangue viene disturbato durante l'assunzione di diuretici.

analgesici

Gli analgesici usati nel trattamento dei reni appartengono al gruppo degli acidi alcanoici o dei farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e hanno i seguenti effetti:

  • inibire il dolore;
  • inibire lo sviluppo di infiammazione.

FANS più utilizzati:

Nonostante il doppio effetto dei FANS, gli effetti collaterali a livello di fegato, reni e intestino rendono impossibile l'uso di questi farmaci per un lungo periodo di tempo. Pertanto, si ritiene opportuno utilizzare come antidolorifico una preparazione combinata di barrelina, che contiene anestetico (metamizolo) e vasodilatatore (fenofiverina, pitofenon) come anestetico.

Rimedi erboristici

Come indipendente e coadiuvante nel trattamento medico della malattia renale, si raccomanda l'uso di farmaci che sono basilari per gli ingredienti a base di erbe. Anche l'uso di rimedi erboristici per la prevenzione dei reni è efficace. Oggi ci sono molti farmaci a base di erbe:

Canephron N

Il farmaco ha effetti antinfiammatori, antispasmodici e litolitici. L'uso prolungato di Canephron contribuisce alla dissoluzione delle pietre, supporta la funzione escretoria renale, previene lo sviluppo di infiammazione. È composto da erbe aromatiche ricche di olii essenziali:

Il farmaco è disponibile in due forme:

  • compresse per adulti e bambini sopra i 7 anni;
  • gocce per bambini sotto i 6 anni.

La durata dell'uso è di almeno 2 mesi.

tsiston

Contiene nella composizione di più di 10 nomi di erbe e il prodotto dell'attività vitale delle api - mummia. Ha un pronunciato effetto antibatterico e immunostimolante, previene la formazione di calcoli. È usato come terapia di mantenimento per il trattamento antibiotico, nonché ai fini della prevenzione. Il dosaggio raccomandato è di 2 compresse 2 volte al giorno.

Nefroleptin

Il farmaco combina nella sua composizione il più usato nella medicina tradizionale:

  • propoli;
  • radice di liquirizia;
  • orecchie d'orso;
  • foglie di cowberry;
  • erba dell'altopiano

Ha un effetto diuretico, anti-infiammatorio e tonico. A causa dell'attività dei suoi componenti costitutivi, i bambini e le donne in gravidanza dovrebbero essere usati con cautela. La durata di utilizzo è di 3-4 settimane.

Phytolysinum

L'azione è simile a tutte le preparazioni di cui sopra, con l'unica differenza che è prodotto sotto forma di pasta, che consiste di estratti delle seguenti erbe:

  • equiseto di campo;
  • bucce di cipolla
  • semi di fieno greco;
  • radice di prezzemolo;
  • radice di wheatgrass;
  • erba dell'altopiano;
  • Lubrificare la radice.

Inoltre, nella fitolisi sono inclusi oli essenziali e olio di pino con attività litolitica.

Di norma, per ottenere risultati positivi, è necessario assumere phytopreparations per almeno 2 mesi con i corsi. Un corso non dovrebbe superare le 4 settimane. Le fitopreparati non sono intese per il trattamento di malattie renali gravi diagnosticate come monoterapia.

Ogni malattia si sviluppa individualmente e non esiste una pillola renale universale. La selezione ottimale dei farmaci e del regime di trattamento è possibile dopo aver chiarito il quadro clinico della malattia e aver eseguito una serie di procedure diagnostiche. Il monitoraggio costante del corso del trattamento consentirà di valutare l'efficacia della terapia e apportare le modifiche necessarie.