Sintomi e trattamento dell'insufficienza renale

Cistite

L'insufficienza renale si riferisce a numerose patologie che rappresentano una minaccia significativa per la vita umana. La malattia porta a una violazione del bilancio salino e acido-base, che porta a deviazioni dalla norma nel lavoro di tutti gli organi e tessuti. Come risultato di processi patologici nel tessuto renale, i reni perdono la capacità di dedurre completamente i prodotti del metabolismo proteico, che porta all'accumulo di sostanze tossiche nel sangue e intossicazione del corpo.

Dalla natura del decorso della malattia può essere acuta o cronica. Le cause, i metodi di trattamento e i sintomi di insufficienza renale per ciascuno di essi hanno alcune differenze.

Le cause della malattia

Le cause dell'insufficienza renale sono molto diverse. Per le forme acute e croniche della malattia, differiscono in modo significativo. I sintomi di insufficienza renale acuta (ARF) si verificano a seguito di lesioni o significativa perdita di sangue, complicanze dopo l'intervento chirurgico, patologie renali acute, avvelenamento da metalli pesanti, veleni o droghe e altri fattori. Nelle donne, lo sviluppo della malattia può essere innescato dal parto o dalla diffusione e diffusione al di fuori degli organi pelvici di un'infezione a seguito di aborto. Nell'insufficienza renale acuta, l'attività funzionale dei reni viene disturbata molto rapidamente, si osserva una diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare e un più lento processo di riassorbimento nei tubuli.

L'insufficienza renale cronica (CRF) si sviluppa per un lungo periodo con un graduale aumento della gravità dei sintomi. Le cause principali sono le malattie croniche dei reni, dei vasi sanguigni o del metabolismo, le anomalie dello sviluppo congenito o la struttura dei reni. Allo stesso tempo, c'è una disfunzione del corpo per l'eliminazione di acqua e composti tossici, che porta all'intossicazione e generalmente causa un malfunzionamento del corpo.

Suggerimento: se ha una malattia renale cronica o altri fattori che possono causare insufficienza renale, dovresti prestare particolare attenzione alla tua salute. Visite regolari al nefrologo, diagnosi tempestiva e l'attuazione di tutte le raccomandazioni del medico sono di grande importanza per prevenire lo sviluppo di questa grave malattia.

Sintomi tipici della malattia

I segni di insufficienza renale nel caso della forma acuta appaiono bruscamente e hanno un carattere pronunciato. Nella variante cronica della malattia nei primi stadi, i sintomi possono essere impercettibili, ma con la graduale progressione dei cambiamenti patologici nei tessuti del rene, le loro manifestazioni diventano più intense.

Sintomi di insufficienza renale acuta

I segni clinici di insufficienza renale acuta si sviluppano nell'arco di un paio d'ore fino a diversi giorni, a volte settimane. Questi includono:

  • una forte diminuzione o assenza di diuresi;
  • aumento del peso corporeo a causa di liquidi corporei in eccesso;
  • la presenza di edema, principalmente alle caviglie e al viso;
  • perdita di appetito, vomito, nausea;
  • pallore e prurito della pelle;
  • sentirsi stanco, mal di testa;
  • escrezione di urina nel sangue.

In assenza di trattamento tempestivo o inadeguato, apparizione mancanza di respiro, tosse, confusione e persino perdita di coscienza, spasmi muscolari, aritmie, lividi e emorragie sottocutanee. Questa condizione è irta di morte.

Sintomi di insufficienza renale cronica

Il periodo di sviluppo della malattia renale cronica fino all'inizio dei sintomi caratteristici, quando si sono già verificati cambiamenti irreversibili significativi nei reni, può variare da diversi a decine di anni. In pazienti con questa diagnosi è osservato:

  • violazioni di diuresi nella forma di oliguria o poliuria;
  • violazione del rapporto tra diuresi notturna e giornaliera;
  • la presenza di edema, principalmente sul viso, dopo una notte di sonno;
  • affaticamento, debolezza.

Edema massiccio, mancanza di respiro, tosse, pressione alta, visione offuscata, anemia, nausea, vomito e altri sintomi gravi sono caratteristici degli ultimi stadi della malattia renale cronica.

Importante: se trovi sintomi che indicano una violazione dei reni, dovresti consultare uno specialista il prima possibile. Il decorso della malattia ha una prognosi più favorevole con una terapia tempestiva.

Trattamento della malattia

In caso di insufficienza renale, il trattamento deve essere completo e mirato principalmente all'eliminazione o al controllo della causa dello sviluppo che lo ha provocato. La forma acuta di insufficienza renale, in contrasto con la cronica, è ben curabile. La terapia opportunamente scelta e tempestivamente somministrata consente di ripristinare quasi completamente la funzionalità renale. I seguenti metodi sono utilizzati per eliminare la causa e il trattamento dell'ARF:

  • assumere farmaci antibatterici;
  • disintossicazione del corpo mediante emodialisi, plasmaferesi, enterosorbenti, ecc.;
  • sostituzione del fluido durante la disidratazione;
  • ripristino della diuresi normale;
  • trattamento sintomatico.

La terapia per l'insufficienza renale cronica comprende:

  • controllo della malattia di base (ipertensione, diabete, ecc.);
  • mantenimento della funzione renale;
  • eliminazione dei sintomi;
  • disintossicazione del corpo;
  • aderenza ad una dieta speciale.


Nell'ultima fase della malattia renale cronica, i pazienti sono sottoposti a regolare emodialisi o trapianto di rene da donatore. Tali trattamenti sono l'unico modo per prevenire o ritardare in modo significativo la morte.

Caratteristiche della nutrizione in presenza di insufficienza renale

Una dieta speciale per l'insufficienza renale aiuta a ridurre il carico sui reni e ad arrestare la progressione della malattia. Il suo principio principale è limitare la quantità di proteine, sale e liquidi consumati, il che porta ad una diminuzione della concentrazione di sostanze tossiche nel sangue e impedisce l'accumulo di acqua e sali nel corpo. Il grado di rigidità della dieta è determinato dal medico curante, tenendo conto delle condizioni del paziente. Le regole di base per l'alimentazione nell'insufficienza renale sono le seguenti:

  • limitare la quantità di proteine ​​(da 20 ga 70 g al giorno, a seconda della gravità della malattia);
  • alto valore energetico del cibo (grassi di origine vegetale, carboidrati);
  • alto contenuto nella dieta di frutta e verdura;
  • controllo della quantità di fluido consumato nella quantità, calcolata dal volume di urina escreta al giorno;
  • assunzione di sale limitante (da 1 ga 6 g, a seconda della gravità della malattia);
  • giorni di digiuno almeno una volta alla settimana, consistenti nell'uso di frutta e verdura;
  • metodo di cottura a vapore (o cottura);
  • dieta frazionata

Inoltre, i prodotti che irritano i reni sono completamente esclusi dalla dieta. Questi includono caffè, cioccolato, tè nero forte, cacao, funghi, piatti piccanti e salati, carne o pesce grasso e brodi a base di carne affumicata e alcol.

Metodi tradizionali di trattamento

Con insufficienza renale, il trattamento con rimedi popolari nelle prime fasi dà un buon effetto. L'uso di infusi e decotti di piante medicinali con un effetto diuretico, riduce il gonfiore ed elimina le tossine dal corpo. A tale scopo vengono utilizzati boccioli di betulla, rosa canina, fiori di camomilla e calendula, radice di bardana, semi di aneto e lino, foglie di mirtillo rosso, erba di equiseto e altri.

In caso di insufficienza renale, l'uso del succo di melograno e il decotto della buccia del melograno, che ha un effetto tonico e migliora l'immunità, dà anche un buon effetto. Per migliorare il lavoro dei reni e promuovere la rimozione dei prodotti metabolici aiuta la presenza nella dieta del cavolo marino.

Suggerimento: l'uso di metodi tradizionali di trattamento dell'insufficienza renale deve essere necessariamente coordinato con il medico.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>

Insufficienza renale: come trattare, quale dieta e nutrizione

L'insufficienza renale è una condizione patologica dei reni, in cui non svolgono completamente il loro lavoro nella quantità richiesta come risultato di alcuna malattia. Questo processo porta a un cambiamento nella costanza dell'auto-regolazione del corpo e, di conseguenza, il lavoro dei suoi tessuti e degli organi viene interrotto.
L'insufficienza renale può verificarsi nelle forme acute (ARF) e croniche (CRF).

Le cause dell'insufficienza renale variano a seconda della forma della malattia. Ci sono diversi motivi che causano l'ARF:

  • Prerenale, cioè, la malattia è causata da insufficienza cardiaca, collasso, shock, gravi aritmie, una significativa riduzione del volume circolante del sangue (probabilmente in caso di perdita di sangue).
  • Renale, in cui la morte dei tubuli renali è causata dall'azione di metalli pesanti, veleni, alcool, droghe o da insufficiente apporto di sangue al rene; a volte causato da glomerulonefrite acuta o nefrite tubulointerstiziale.
  • Postrenal, cioè a causa dell'ostruzione bilaterale acuta degli ureteri durante l'urolitiasi.

Le cause dell'insufficienza renale cronica sono glomerulonefrite cronica e pielonefrite, malattie sistemiche, urolitiasi, neoplasie nel sistema urinario, malattie metaboliche, alterazioni vascolari (alta pressione sanguigna, aterosclerosi) e malattie genetiche.

I sintomi della malattia

I segni dell'insufficienza renale dipendono dalla gravità dei cambiamenti nelle funzioni renali, dall'età della malattia e dalle condizioni generali del corpo.

Ci sono quattro gradi di insufficienza renale acuta:

  1. Segni di insufficienza renale della fase iniziale: diminuzione della quantità di urina, abbassamento della pressione sanguigna, aumento del polso.
  2. La seconda fase (oligurica) consiste nel ridurre la quantità di urina o fino a quando la sua produzione si ferma. La condizione del paziente diventa grave, dal momento che quasi tutti i sistemi corporei sono colpiti e si verifica un disordine metabolico completo, potenzialmente letale.
  3. La terza fase (riduttiva o poliurica) è caratterizzata da un aumento della quantità di urina a livello normale, ma quasi non rimuove alcuna sostanza dal corpo eccetto sali e acqua, quindi in questa fase c'è un pericolo per la vita del paziente.
  4. Insufficienza renale 4 gradi è la normalizzazione dell'urina, la funzione renale in 1,5-3,5 mesi torna alla normalità.

I segni di insufficienza renale nelle persone che hanno una forma cronica sono una significativa diminuzione del numero di tessuti renali in attività, che porta ad azotemia (un aumento del livello di sostanze azotate nel sangue). Poiché i reni non riescono più a far fronte al loro lavoro, queste sostanze vengono espulse in altri modi, principalmente attraverso le membrane mucose del tratto gastrointestinale e dei polmoni, che non sono progettate per svolgere funzioni simili.

La sindrome da insufficienza renale porta rapidamente allo sviluppo di uremia quando si verifica l'avvelenamento del corpo. Vi è un rifiuto del cibo a base di carne, nausea e vomito, sensazione regolare di sete, sensazione di crampi muscolari e dolore alle ossa. Una tinta giallastra appare sul viso e quando si respira si sente l'odore di ammoniaca. La quantità di urina escreta e la sua densità si riducono notevolmente. L'insufficienza renale nei bambini procede secondo gli stessi principi degli adulti.

Complicazioni della malattia

Lo stadio terminale dell'insufficienza renale è dovuto alla completa perdita della funzione renale, che causa l'accumulo di prodotti tossici nel corpo del paziente. L'insufficienza renale terminale provoca complicanze quali la gastroenterocolosi, la distrofia miocardica, la sindrome epato-renale, la pericardite.

Insufficienza renale epatica significa progressiva insufficienza renale oligurica sullo sfondo di malattie del fegato. Nella sindrome epato-renale, la vasocostrizione si verifica nella regione corticale dei reni. Questa sindrome nella cirrosi è considerata l'ultima fase dello sviluppo della malattia, che porta alla ritenzione di acqua e ioni di sodio.

Metodi diagnostici

La diagnosi di insufficienza renale comprende la determinazione della quantità di creatinina, potassio e urea nel sangue, nonché il costante monitoraggio della quantità di urina rilasciata. Può utilizzare metodi ad ultrasuoni, radiografici e radionuclidi.

Per diagnosticare l'insufficienza renale cronica, vengono utilizzati un complesso di esami biochimici avanzati del sangue e delle urine, analisi della velocità di filtrazione, urografia.

Trattamento farmacologico

Il trattamento dell'insufficienza renale viene effettuato nell'unità di terapia intensiva o nei reparti di terapia intensiva dell'ospedale. Con la minima complicazione, dovresti immediatamente cercare un aiuto medico. Oggi è possibile curare i pazienti con insufficienza renale acuta utilizzando un apparato renale artificiale, mentre si verifica il recupero delle funzioni renali.

Se il trattamento viene avviato in tempo ed eseguito completamente, allora la prognosi è generalmente favorevole.
Nel corso della terapia viene eseguito il trattamento dei processi metabolici compromessi, vengono rilevate e trattate le malattie che aggravano il CRF. In una fase avanzata, richiedono l'emodialisi continua e il trapianto di rene.

I farmaci per l'insufficienza renale vengono utilizzati per ridurre i processi metabolici: ormoni anabolizzanti - soluzione propionato di testosterone, methylandrostendiol. Per migliorare la microcircolazione renale, è necessario molto tempo per utilizzare trental, chimes, troxevasin e komplamin. Per stimolare l'escrezione di urina, una soluzione di glucosio viene somministrata con l'introduzione di insulina o diuretici dal gruppo furosemide. Se c'è un'alta concentrazione di azoto nel sangue, si lava il tratto gastrointestinale con una soluzione di bicarbonato di sodio, rimuovendo quindi scorie azotate. Questa procedura viene eseguita a stomaco vuoto, prima dei pasti, una volta al giorno.

Gli antibiotici per l'insufficienza renale sono usati in dosi ridotte, poiché il tasso di eliminazione è significativamente ridotto. Il grado di insufficienza renale cronica è preso in considerazione e la dose di antibiotici è ridotta a 2 o 4 volte.

Trattamento della malattia con metodi popolari

Come trattare l'insufficienza renale senza l'uso di antibiotici e altri medicinali, descritti nelle seguenti ricette.

  1. Prendete le foglie di mirtillo rosso, camomilla, erba, motherwort, successione di fiori, dente di leone e violetta in mezzo cucchiaino. Questa collezione versa un bicchiere di acqua bollita, insiste per circa 1 ora e prende un terzo del bicchiere 5 volte al giorno.
  2. La seconda ricetta: mescolare menta, erba di San Giovanni, melissa, calendula 1 cucchiaio. l. In una casseruola, versare la miscela di erbe con 2 tazze di acqua bollita e portare a ebollizione. Versare l'infuso preparato in un thermos e lasciarlo per una notte. Prendi 100 ml al giorno.
  3. Il trattamento dell'insufficienza renale con i rimedi popolari include l'uso di bucce di anguria che hanno un effetto diuretico. Prendi il 5 ° l. bucce di cocomero affettato per litro d'acqua. È necessario versare le croste con acqua, insistere un'ora e prendere più volte durante il giorno.
  4. Anche la buccia e le anche del melograno hanno un leggero effetto diuretico. Prendili in parti uguali e copri con due bicchieri di acqua bollita. Insistere per mezz'ora nel calore e prendere fino a 2 bicchieri al giorno.

Principi della terapia dietetica per insufficienza renale

La dieta in caso di insufficienza renale svolge un ruolo importante - è necessario rispettare una dieta a basso contenuto di proteine ​​e cloruro di sodio, per eliminare i farmaci che hanno un effetto tossico e dannoso sui reni. La nutrizione per insufficienza renale dipende da diversi principi generali:

  • È necessario limitare l'assunzione di proteine ​​a 65 g al giorno, a seconda della fase della malattia renale.
  • Il valore energetico del cibo aumenta a causa dell'aumento del consumo di grassi e carboidrati.
  • La dieta per l'insufficienza renale è ridotta all'uso di una varietà di frutta e verdura. È necessario prendere in considerazione il contenuto di proteine, vitamine e sali.
  • Prodotti di elaborazione culinaria condotti per migliorare l'appetito.
  • Assunzione regolamentata della quantità di cloruro di sodio e acqua, la cui quantità influisce sulla presenza di gonfiori e indicatori della pressione arteriosa.

Menu dietetico campione per insufficienza renale:

Prima colazione: patate bollite - 220 g, un uovo, tè dolce, miele (marmellata) - 45 g.

Seconda colazione: tè dolce, panna acida - 200g.

Pranzo: zuppa di riso - 300 g (burro - 5-10 g, panna acida - 10 g, patate - 90 g, carote - 20 g, riso - 20 g, cipolle - 5 g e succo di pomodoro - 10 g). Il secondo è servito con stufato di verdure - 200 g (da carote, barbabietole e rape) e un bicchiere di gelatina di mele.

Cena: porridge di latte di riso - 200 g, tè dolce, marmellata (miele) - 40 g.

Prognosi della malattia

Con un trattamento tempestivo e adeguato, la prognosi per la forma acuta di insufficienza renale è abbastanza favorevole.

Nella variante cronica della malattia, la prognosi dipende dallo stadio del processo e dal grado di compromissione della funzionalità renale. Nel caso di compensazione del lavoro dei reni, la prognosi per la vita del paziente è favorevole. Ma nella fase terminale, le uniche opzioni che supportano la vita sono l'emodialisi permanente o il trapianto di un rene donatore.

Insufficienza renale acuta

La funzione principale dei reni è controllare la composizione chimica del sangue. Quando un organo fallisce, il sano rapporto tra fosforo, potassio, sodio e calcio nel sistema linfatico è disturbato. L'insufficienza renale acuta porta a uno squilibrio degli oligoelementi, che porta alla comparsa di aritmie e convulsioni negli esseri umani. La terapia di questa pericolosa malattia viene effettuata esclusivamente sotto la supervisione di un nefrologo, che determina la causa della malattia e seleziona i metodi terapeutici appropriati.

Che cos'è l'insufficienza renale

I reni supportano il normale equilibrio acido-base e acqua-elettrolita, oltre a purificare il corpo dai prodotti di decomposizione. L'organo svolge queste funzioni a causa del flusso sanguigno renale. Disturbi gravi dei reni sono chiamati insufficienza renale - una sindrome in cui il pH e l'equilibrio elettrolitico dell'acqua sono disturbati, e l'omeostasi è disordinata. Nella classificazione internazionale delle malattie, l'insufficienza renale è etichettata come ICD 10.

L'acuta è una forma della malattia in cui l'attività degli organi si interrompe bruscamente a causa di gravi danni a gran parte della superficie del tessuto renale. Il rischio di carenza aumenta con diabete, obesità, malattie cardiache, ipertensione e insufficienza renale cronica. Una persona che soffre di una delle malattie elencate deve valutare attentamente le decisioni sull'assunzione di qualsiasi farmaco. Anche la solita aspirina o ibuprofene può indebolire la funzione renale nei pazienti.

Secondo le statistiche, oltre la metà dei casi di insufficienza acuta in uomini e donne sono associati a traumi o interventi chirurgici. Circa il 40% dei pazienti ha sviluppato la malattia durante il trattamento ospedaliero di un'altra malattia. La forma acuta è rara nelle donne durante la gravidanza (solo l'1-2% del numero totale di casi è notato).

sintomi

Nella fase iniziale, sono evidenti solo i sintomi che sono inerenti alla malattia causale. I primi segni di malattia renale sono lo shock, l'avvelenamento e altri segni della malattia iniziale. Con lo sviluppo della patologia, il volume di urina emessa da un paziente inizia gradualmente a scendere a 50 ml al giorno (nella fase finale dell'insufficienza acuta).

Altri segni di malattia renale comprendono vomito, nausea, perdita di appetito, letargia e sonnolenza. La pelle del paziente diventa secca, si verifica spesso gonfiore. La tachicardia è ascoltata, l'aumento di pressione arteriosa, la violazione di un ritmo caldo è osservata. I sintomi della malattia renale sono individuali, quindi solo un medico può diagnosticare la malattia.

palcoscenico

  1. Il primo stadio di insufficienza renale acuta è accompagnato da dolore all'addome, nausea, pelle pallida e altri segni di intossicazione. I sintomi della patogenesi sono dovuti all'effetto diretto sul corpo del paziente della causa principale dello sviluppo della malattia renale. La fase iniziale dura da alcune ore a una settimana.
  2. Lo stadio oligoanurico (terminale) è caratterizzato da una grave condizione generale del paziente, accumulo di urea o altri prodotti di decomposizione nel sangue. Il corpo del paziente è avvelenato, si manifestano tachicardia, anemia, aumento della pressione, può verificarsi diarrea. Spesso c'è una disfunzione epatico-renale, un sintomo caratteristico del quale è l'azotemia postrenale progressiva (grave intossicazione del corpo dovuta alla crescita di prodotti metabolici azotati nel sangue).
  3. La fase di recupero dell'insufficienza renale acuta è divisa in due fasi: diuresi precoce e poliuria. Il quadro clinico del primo coincide con il secondo stadio della malattia, per il secondo, una caratteristica aumento della formazione di urina e il ripristino delle funzioni renali. Il paziente normalizza il lavoro dell'apparato cardiovascolare, digestivo, respiratorio, sistema nervoso centrale. Il palco dura circa 14-15 giorni.
  4. Recovery. C'è un recupero funzionale dei reni. La durata della fase può variare, ma in media è di 4-8 mesi.

diagnostica

La diagnosi di insufficienza renale acuta si basa su dati di laboratorio e risultati di studi strumentali. Questi ultimi sono condotti per determinare le cause che hanno influenzato lo sviluppo della malattia. I criteri diagnostici chiave del laboratorio sono le analisi che determinano la quantità di azoto residuo nel sangue del paziente. Se si sospetta una malattia, un'indagine può includere:

  • ECG;
  • tomografia;
  • analisi di urina, sangue per creatinina, elettroliti;
  • ultrasuoni;
  • cavagraphy;
  • determinazione del volume totale di sangue nel corpo del paziente;
  • pielografia retrograda;
  • scansione dell'isotopo del rene;
  • arteriografia;
  • cystochromoscopy.

motivi

Per selezionare un trattamento efficace, il medico deve prima determinare le cause della malattia renale. L'obiettivo della terapia è eliminarli al fine di eliminare il principale fattore che ha portato allo sviluppo dell'insufficienza renale acuta. Le cause comuni della forma cronica della malattia renale (CRF) negli adulti sono i processi infiammatori congestizi dell'organo (pielonefrite, glomuronefrite). Tra gli agenti patogeni dell'insufficienza renale acuta rientrano:

  1. Urto traumatico con danno tissutale (ustioni, perdite di sangue) o shock riflesso. Questo può essere osservato in caso di incidenti, operazioni complicate, infarto miocardico, aborto, trasfusione di sangue inappropriato.
  2. Avvelenamento con tipi di veleni nefrotopici (mercurio, veleno di serpente, funghi, arsenico, ecc.) O intossicazione da droghe (antibiotici, sulfalamidici, analgesici). L'insufficienza renale acuta è spesso causata da alcolismo, tossicodipendenza, radiazioni ionizzanti e abuso di sostanze.
  3. Le malattie infettive spesso causano malattie renali. Insufficienza renale acuta con necrosi tubulare può verificarsi con febbre emorragica, colera, dissenteria, shock batterico o leptospirosi.
  4. Pielonefrite acuta (infiammazione della pelvi renale).
  5. Ostruzione del canale urinario, che si verifica in presenza di malattia di pietra, tumori, trombosi (caratteristica della forma prerenale di fallimento), embolia arteriosa, trauma all'uretere.

Il bambino può anche sviluppare insufficienza renale acuta e anche i neonati sono suscettibili alla malattia. La causa della malattia sono varie forme di nefrite (infettiva-allergica, tossica, ecc.), Infezione del corpo, shock traumatico o tossico, ipossia intrauterina, emolisi acuta, varie condizioni patologiche.

Assistenza di emergenza per insufficienza renale acuta

L'insufficienza acuta renale appare sempre all'improvviso. Salvare direttamente la vita di un paziente dipende dal fatto che gli vengano fornite cure mediche di emergenza. Quando i sintomi di una malattia vengono rilevati in una persona, è necessario contattare immediatamente un medico o organizzare il trasporto del paziente alla clinica. Prima dell'arrivo dell'ambulanza, è necessario organizzare una serie di eventi importanti uguali per adulti e bambini:

  • Metti il ​​paziente su una superficie piana, sollevando leggermente le gambe.
  • Fornire aria fresca.
  • Liberare il corpo del paziente da indumenti stretti.
  • Coprilo con una coperta (scaldalo).
  • Aspetta l'arrivo dei medici.

Metodi di trattamento

L'insufficienza renale acuta è trattata in unità di terapia intensiva ospedaliera. In caso di lesioni e catastrofi vascolari, i pazienti vengono immediatamente consegnati all'ospedale, in caso di avvelenamento, la visita alla clinica può essere posticipata. I medici raccomandano di contattare le istituzioni mediche al minimo sospetto di insufficienza renale acuta. A seconda della causa e dello stadio della malattia, sono prescritti metodi terapeutici adeguati.

farmaci

La medicina tradizionale per il trattamento della malattia renale utilizza farmaci che stimolano l'apporto di sangue all'organo. Questi includono: "Dopamina", "Drotaverin", "Eufillin", "Papaverin" e altri.In aggiunta a questi fondi, i diuretici sono usati per il trattamento di carenza acuta ("Glicerolo", "Furosemide", "Mannitolo"). La durata della terapia dipende dalla gravità della malattia e dalle sue cause. Per il pieno recupero richiesto da sei mesi a 2 anni.

Rimedi popolari

  • Trattamento con lino Brew in un bicchiere di acqua bollente 1 cucchiaino. semi, dopo averli bolliti a fuoco basso per 2-3 minuti. Quando lo strumento si sintonizza in un paio d'ore, scola e bevi un bicchiere tre volte al giorno per 14 giorni.
  • Decotto di erbe Mescolare per 2 cucchiaini. cumino sabbioso, iperico, boccioli di betulla con 1 cucchiaino. fiore di tiglio. Aggiungere acqua (300 ml) alla miscela. Far bollire il prodotto per 15 minuti, raffreddare, aggiungere 1 cucchiaio. l. miele e 400 ml di succo di melograno. Prendere un decotto di 80 ml 3-4 volte al giorno.
  • Buccia di melograno Mescolare l'ingrediente principale e la rosa canina in parti uguali. Versare 400 ml di acqua bollente, lasciare in infusione per 40 minuti e consumare entro un giorno, dividendo il prodotto in 2-3 dosi.

Una dieta

Il cibo in caso di insufficienza renale acuta dovrebbe essere a basso contenuto di proteine ​​per alleviare il carico dall'organo. Tale dieta esclude dal menu noci, formaggio, funghi, ricotta, banane, agrumi, uva, prodotti di pane, pasta. La dose giornaliera del paziente non è superiore a 50 grammi di carne magra e 1 tazza di kefir / latte a basso contenuto di grassi. 2-3 uova sono consentite a settimana. I medici sono autorizzati a mangiare panna acida, miele, gelato e lardo per integrare la dieta con le calorie.

prevenzione

  • Consumare una quantità sufficiente di acqua (da 1,5 a 3 litri al giorno).
  • Fai il test regolarmente per determinare la quantità di elettroliti.
  • Misura il tuo peso corporeo al giorno per confrontare il rapporto tra assunzione / produzione di liquidi.
  • Misuri regolarmente la pressione sanguigna.
  • Controlla la dieta, dovrebbe contenere almeno 100 grammi di carboidrati. Limitare l'assunzione di proteine.
  • Non abusare di pillole.

prospettiva

Se il paziente non ha complicazioni nel corso della malattia, la probabilità di una ripresa completa dei reni dopo il primo stadio di insufficienza renale è del 90%. Il recupero dura 5-6 settimane. Dopo la forma acuta della malattia, i reni iniziano a funzionare pienamente nel 40% dei casi, raramente si trasforma in malattia cronica (fino al 3% dei casi), in altri l'organo viene parzialmente ripristinato. La morte per insufficienza renale è rara e può verificarsi esclusivamente in stadi avanzati.

video

La forma acuta della malattia renale è molto pericolosa, quindi la terapia che utilizza solo rimedi popolari è inaccettabile. La priorità del trattamento è l'ammissione di farmaci speciali e l'implementazione di procedure di fisioterapia. Con l'aiuto del video scoprirai se è possibile curare l'insufficienza renale e quali metodi vengono utilizzati per questo.

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Come trattare l'insufficienza renale

È stato stabilito che i nefroni umani hanno un'abilità unica di sopravvivere. Anche nel caso della morte di una parte, l'altra - compensa la loro funzione persa fino al momento del recupero. Pertanto, il trattamento dell'insufficienza renale deve essere effettuato in qualsiasi momento.

I metodi di trattamento sviluppati comprendono lo schema delle misure necessarie di emergenza nella forma acuta della malattia e l'effetto sui meccanismi patogenetici della funzione renale compromessa. La scelta di come trattare l'insufficienza renale si basa sui risultati dell'esame del paziente, sull'accertamento del grado di perdita della funzione, sulla riserva di un organo associato con la sconfitta di un solo rene.

Il medico è obbligato a pensare alla nefrotossicità di ciascun farmaco prescritto, alla particolare sensibilità del corpo, alla partecipazione di altri organi al quadro generale della malattia. Considerare separatamente gli approcci e i metodi di trattamento del deficit acuto e cronico.

Trattamento d'urto

L'insufficienza renale acuta nel 90% dei casi è il risultato di un forte calo della pressione sanguigna in condizioni di shock. Pertanto, la terapia difensiva mirata dei reni è necessariamente coinvolta nello schema per la rimozione del paziente dallo shock.

Per riempire il volume di perdita di sangue si applicano:

Il paziente misura contemporaneamente la pressione venosa centrale. È importante non "versare" la quantità di liquido, è impossibile superare la velocità di +10 cm di acqua Art. Questo può causare edema polmonare.

Durante le operazioni sul cuore e sulle grandi navi al fine di prevenire il danno renale è introdotto:

  • Soluzione di mannitolo - in grado di mantenere la circolazione sanguigna nei reni e prevenire la formazione di cilindri nei tubuli;
  • i diuretici dell'ansa (furosemide) hanno un effetto simile.

Anche in condizioni di emergenza, l'introduzione di questi farmaci deve essere interrotta se non è possibile ottenere un aumento dell'escrezione urinaria e la concentrazione di creatinina nel siero aumenta.

Qual è il trattamento dell'insufficienza renale acuta già sviluppata?

In presenza di insufficienza renale acuta, i farmaci devono fornire opposizione a tutti gli effetti a rischio del corpo:

  • ritenzione idrica nelle cellule (iperidratazione);
  • iperkaliemia (aumento della concentrazione di potassio nel sangue);
  • uremia (accumulo di scorie azotate, determinata dal livello di urea, creatinina);
  • anemia (caduta dei globuli rossi);
  • compromissione dell'equilibrio elettrolitico;
  • acidosi (deviazione dell'equilibrio acido-base nel lato acido);
  • infezione di accesso.

Per carenza moderatamente grave, viene applicato un trattamento conservativo.

Modalità acqua: la quantità totale di fluido iniettato dovrebbe reintegrare le perdite con urina, vomito, diarrea + avere una riserva di 400 ml. Il controllo viene eseguito pesando giornalmente il paziente. È meglio se il liquido proviene dall'acqua potabile.

Dovrebbe rispettare la regola:

  • un aumento della temperatura del paziente per grado superiore a 37 richiede 500 ml di liquido in più;
  • per mancanza di respiro con una frequenza respiratoria di 10 più di 20, si aggiungono altri 400 ml di acqua al minuto.

Le soluzioni endovenose aiutano a fornire il volume richiesto. Se c'è una ridotta concentrazione di sodio nel plasma, l'iperidratazione richiederà una restrizione dei liquidi.

Per evitare l'iperkaliemia in un paziente con rene operato, è necessario un trattamento tempestivo della ferita, la rimozione del tessuto necrotico e il drenaggio delle cavità. Negli alimenti limite dietetico contenenti potassio.

Sui problemi nutrizionali in caso di insufficienza renale può essere trovato in dettaglio in questo articolo.

Per ridurre la degradazione dei composti proteici, vengono prescritti steroidi anabolizzanti e viene condotta la profilassi dell'infezione. La dieta dei pazienti dovrebbe essere priva di proteine, ma il contenuto calorico del cibo dovrebbe essere fornito nell'intervallo di 1500-2000 kcal / giorno. Nei casi di vomito costante, viene eseguita l'alimentazione endovenosa per via parenterale con soluzioni di glucosio, miscele di aminoacidi.

Va tenuto presente che gli antibiotici in condizioni di cessazione del funzionamento dei reni, aumentata permeabilità vascolare diventano più tossici. È stato dimostrato che anche i farmaci a bassa tossicità della serie delle penicilline e delle cefalosporine causano complicanze emorragiche (sanguinamento) nei pazienti a causa del maggiore effetto sull'adesione piastrinica e sul livello di protrombina. Pertanto, la nomina di questi farmaci per l'insufficienza renale deve essere rigorosamente dosata in accordo con la gravità della patologia renale.

In che modo la terapia dipende dal livello di danno renale?

Il medico curante dovrebbe rappresentare chiaramente la causa dell'insufficienza renale. Come sai, ci sono 3 tipi di disturbi acuti:

L'insufficienza prerenale è considerata un fenomeno secondario associato a una ridotta circolazione del sangue. Il trattamento richiede il ripristino del flusso sanguigno renale. Con una significativa perdita di liquido richiederà una compensazione, il trattamento dello stato di ipovolemia.

La nomina di farmaci standard senza prendere in considerazione la causa principale può causare un peggioramento della gravità delle condizioni del paziente:

  • diuretico tipo saluretico, con ipovolemia portano a un circolo vizioso vizioso durante il fallimento;
  • in caso di sindrome da bassa espulsione in presenza di insufficienza cardiaca, l'abbondante somministrazione di soluzioni è controindicata.

In caso di oliguria postrenale, la terapia intensiva viene eseguita sullo sfondo dell'intervento strumentale o chirurgico negli ospedali chirurgici di profilo urologico. Con cateterizzazione, puntura del bacino, è necessario garantire il flusso di urina attraverso il tratto urinario.

L'Uremia crea un alto rischio di sviluppo di un processo infettivo nel tessuto renale. Un'infezione comune è la causa diretta della mortalità in 1/3 dei pazienti con insufficienza post-renale nel periodo postoperatorio. Molto spesso, il processo infettivo si sviluppa nella trachea e nei bronchi, colpisce il tratto urinario.

Per la terapia antibiotica, è consigliabile applicare:

  • combinazioni di metronidazolo e antibiotici di cefalosporine di terza generazione (Claforan, Ceftriaxone, Fortum, Longacef);
  • in caso di sepsi grave con shock, è indicata la terapia con Tienam (Meronem).

Gli aminoglicosidi sono fortemente controindicati a causa della loro elevata nefrotossicità.

Quando è fatto l'emodialisi?

La questione della necessità della terapia dialitica viene risolta in assenza di un effetto dal trattamento conservativo dell'insufficienza renale acuta, un aumento del contenuto ematico di composti azotati.

L'emodialisi è indicata per:

  • superando la concentrazione della soglia di potassio di 7 mmol / l;
  • uno stato di oligoanuria per cinque giorni o più;
  • sviluppo di edema polmonare o cerebrale;
  • uremia pronunciata e acidosi.

Le procedure vengono eseguite quotidianamente o una volta in 2 giorni, aumentando la quantità di proteine ​​consumate dal cibo e la quantità di fluido consumato. Nella pratica del trattamento utilizzando i metodi di purificazione del sangue lento ma costante mediante emofiltrazione, emodiafiltrazione.

L'uso del "rene artificiale" è controindicato se ci sono:

  • scompenso di ipovolemia;
  • la presenza di sanguinamento interno;
  • emorragia cerebrale.

Utilizzare metodi di disintossicazione

L'emofiltrazione è un metodo per rimuovere l'intossicazione, che rimuove più di 20 litri d'acqua e contemporaneamente lo sostituisce con soluzioni poliioniche contenenti il ​​necessario set di elettroliti. Si ritiene che questo metodo sia più fisiologico, perché usano membrane di filtrazione e pressione vicino ai glomeruli renali. Rimuove efficacemente le sostanze dal corpo con le dimensioni medie delle molecole, migliora al meglio lo scambio di gas nei polmoni.

La plasmaferesi viene utilizzata come uno dei componenti della dialisi. Nel trattamento dell'insufficienza renale acuta si manifesta:

  • rimozione diretta di sostanze tossiche dal plasma;
  • il ritiro del liquido in eccesso dal letto vascolare.

È considerato particolarmente efficace nella fase di arresto dell'oligoanuria (prima dell'emodialisi) per un'ulteriore opportunità di aumentare la quantità di liquido iniettato, per rimuovere veleni nefrotossici ed emolitici. Plasmaferesi particolarmente indicato:

  • pazienti con mieloma, porpora trombocitopenica, complicata da insufficienza renale acuta;
  • con DIC;
  • pazienti con glomerulonefrite rapidamente progressiva.

Il metodo di enterosorbimento - prevede l'uso di compresse, in polvere, che, se rilasciate nell'intestino, raccolgono sostanze tossiche, prodotti metabolici, scorie azotate. Un esempio di un farmaco del gruppo di sorbenti è Enterosgel. Non ci sono praticamente controindicazioni. Utilizzato dal corso per migliorare altre tecniche durante il periodo di oligoanuria.

Qual è il trattamento dell'insufficienza renale?

La lesione renale (intrarenale) suggerisce nei metodi di neutralizzazione l'uso di qualsiasi metodo per ridurre il grado di distruzione dell'epitelio renale. All'inizio del trattamento è necessario:

  • ripristinare la circolazione sanguigna nelle arterie e la microcircolazione nel tessuto, per questo è raccomandata la combinazione di Rheopoliglukina con pentossifillina;
  • smettere di somministrare farmaci nefrotossici al paziente;
  • stabilire il controllo del contenuto di scorie azotate ed elettroliti nel sangue, gravità specifica e acidità delle urine.

Per utilizzare le capacità di riserva del rene, è necessario stimolare la funzione dei nefroni che lavorano con l'aiuto di:

  • antispastici (eufillin, papaverina sono somministrati 6-12 volte al giorno, possono essere combinati con una piccola dose di dopamina);
  • agenti alcalinizzanti (soluzione di bicarbonato di sodio per via endovenosa);
  • diuretici dell'ansa (diuretici) - Lasix, Furosemide.

Per combattere l'iperkaliemia si applicano:

  • una miscela di Amburge per via endovenosa (composta da soluzione di glucosio al 40%, insulina, cloruro di calcio);
  • somministrazione ripetuta di gluconato di calcio 2-3 volte con una pausa di 5 minuti con controllo ECG;
  • l'introduzione di bicarbonato di sodio;
  • ricezione di resine a scambio ionico;
  • stimolazione di diuresi.

La terapia viene effettuata entro sei ore nel calcolo della transizione di potassio nello spazio cellulare.

Principi di base per il trattamento dell'insufficienza renale cronica

Considerare il trattamento dell'insufficienza renale cronica, in base al coinvolgimento di vari fattori di danno.

Caratteristiche del trattamento della malattia di base

Nella patogenesi della forma cronica, il ruolo principale è giocato da malattie di lunga durata, con conseguente insufficienza renale. Pertanto, il trattamento deve raggiungere il miglioramento o la remissione sostenuta di malattie come:

Una caratteristica della loro terapia è il desiderio di evitare gli effetti tossici dei farmaci sulla funzione renale già ridotta. Questo dovrebbe essere considerato quando si sceglie:

  • farmaci citotossici per glomerulonefrite;
  • antibiotici per infezioni urinarie;
  • diuretico nell'ipertensione.

Garantire la protezione della riserva renale

Al fine di prevenire cambiamenti progressivi irreversibili nei reni, è necessario prestare attenzione a contrastare:

  • ipertensione intraglobulare;
  • hyperfiltration;
  • sviluppo di ipertensione arteriosa sistemica.

Per fare ciò, applicare:

  • bloccanti del recettore dell'angiotensina-2;
  • ACE inibitori;
  • dieta a basso contenuto proteico;
  • antipertensivi.

Il ruolo degli ACE-inibitori è:

  • fornire un effetto ipotensivo attraverso l'inibizione della sintesi dell'angiotensina-2 come potente agente vasocostrittore;
  • riduzione dell'ipertensione all'interno dei glomeruli, distruzione dell'iperfiltrazione attraverso l'espansione delle arteriole;
  • inibizione della sclerosi parenchimale influenzando i processi di proliferazione cellulare, sintesi del collagene;
  • riducendo la perdita di proteine ​​con l'urina.

L'effetto di droghe aumenta nel caso di restrizioni nella dieta di sale e azione comune con diuretici. Proprietà simili hanno bloccanti del recettore dell'angiotensina-2.

La dose di farmaci viene selezionata individualmente in base ai risultati del monitoraggio sistematico del livello di creatinina e di potassio nel sangue. Gli inibitori dell'ACE non sono mostrati:

  • nella fase terminale della malattia;
  • con iperkaliemia;
  • in caso di restringimento bilaterale delle arterie renali;
  • in stato di gravidanza.

La dieta a basso contenuto di proteine ​​inibisce il tasso di sviluppo dell'insufficienza renale riducendo la formazione di sostanze tossiche interne dai prodotti di decomposizione e il ripristino dell'emodinamica intraglomerulare.

Trattamento di alta pressione renale

L'uso di farmaci per la funzionalità renale compromessa si riduce ai farmaci essenziali. È imperativo trattare l'ipertensione. L'aumento della pressione contribuisce allo sviluppo della nefrosclerosi.

Va ricordato che i pazienti con danno renale sono controindicati:

  • diuretici tiazidici (ipotiazide);
  • gruppo di diuretici a risparmio di potassio (Veroshpiron, Triampur).

Meno consigliato di usare Clofelin, Dopegit.

La combinazione più accettabile:

  • ACE inhibitor + Furosemide + blocker;
  • antagonista del calcio + beta-bloccante + simpaticolitico con la restrizione obbligatoria del sale nei prodotti alimentari.

Tra nefrologi e cardiologi, le controversie sul livello necessario di riduzione della pressione sanguigna non sono complete:

  • alcuni dimostrano la necessità di portare a un livello normale;
  • altri indicano casi noti di fallimento dei meccanismi compensatori dei reni con una diminuzione significativa della pressione.

Trattamento sintomatico

I sintomi si manifestano in modo diverso, quindi i mezzi di correzione hanno una scelta individuale.

  1. Per eliminare l'anemia, vengono prescritti farmaci contenenti eritropoietina.
  2. Ai fini della disintossicazione, vengono mostrati i corsi di enterosorbente (Enterosgel, Polyphepan).
  3. Con un aumento dell'acidosi, una soluzione di soda viene iniettata per via endovenosa.
  4. Se il paziente è preoccupato per i crampi dolorosi nei muscoli della parte inferiore delle gambe, questo indica una diminuzione del calcio nel sangue. Calcium Forte, il carbonato di calcio è usato per compensare.
  5. I pazienti con Chronicler spesso sviluppano l'ipertiroidismo delle ghiandole paratiroidi, e quindi richiedono l'uso di vitamina D o la rimozione delle ghiandole chirurgicamente.

Quali farmaci non sono raccomandati per l'uso nel trattamento?

Nel trattamento dell'insufficienza renale, i farmaci con effetti nefrotossici e i disordini metabolici aggravanti sono controindicati. Questi includono:

  • antibiotici - aminoglicosidi, tetracicline;
  • agenti di contrasto a raggi X;
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei;
  • preparati di potassio;
  • tiazidico diuretico e risparmiatori di potassio;
  • ACE-inibitori in dosi inadeguate;
  • farmaci proteici (tranne che per speciali indicazioni nefrologiche e urgenti).

Quali piante possono essere utilizzate per il trattamento di rimedi popolari?

Il trattamento dell'insufficienza renale con i rimedi popolari non ha una base di evidenza per l'efficacia. Praticamente l'informazione esiste a livello di pubblicità. Possiamo dire con sicurezza che non c'è erba con proprietà curative che ripristinino il tessuto renale morto.

Gli urologi raccomandano decotti a base di erbe e preparati per la fase di guarigione dall'insufficienza renale acuta. Sono adatti e cronache per prevenire l'infezione dei reni. I medici offrono piante con effetti anti-infiammatori e disinfettanti sulle vie urinarie. Queste sono spese di erbe da:

  • successione;
  • foglie di cowberry;
  • dente di leone e calendula;
  • melissa;
  • madre e matrigna;
  • fiori di camomilla e violette;
  • semi di aneto;
  • menta;
  • erba di San Giovanni;
  • alloro;
  • uva ursina;
  • rosa canina e biancospino;
  • radice di prezzemolo.

È necessario accettare nella forma di brodo. Considera il liquido ubriaco nel volume totale. Il paziente può avere malattie che hanno controindicazioni alla fitoterapia. Pertanto, è necessario consultare il proprio medico.

Ogni anno ci sono nuovi farmaci e metodi per il trattamento dell'insufficienza renale. L'efficienza dipende dall'abbandono della malattia di base. Qualsiasi patologia renale richiede un'attenta cura della terapia, l'aderenza alle misure preventive.

Insufficienza renale

In condizioni normali, i reni funzionano normalmente. Ma a volte i reni non sono in grado di filtrare liquidi e scorie. I livelli di queste sostanze raggiungono valori pericolosi, accumulandosi nel corpo. Questa condizione è nota come insufficienza renale e senza trattamento e senza trattamento, il livello delle tossine aumenta così come il livello del fluido nel sangue, che può portare alla morte. Le seguenti informazioni riguardano domande generali sull'insufficienza renale e ti aiuteranno in una discussione con il tuo medico.

Cosa è normale?

I reni sono gli organi a forma di pugno della dimensione a forma di pugno a forma di fagiolo, che si trova nella parte superiore dell'addome su entrambi i lati della colonna vertebrale.

In normali condizioni di salute, i reni puliscono il sangue da prodotti metabolici non necessari, espellono l'urina. La loro funzione include l'equilibrio di elementi in traccia, come il sodio e il potassio, la produzione di ormoni che regolano la produzione di globuli rossi e la pressione sanguigna.

Cos'è l'insufficienza renale?

L'insufficienza renale è caratterizzata da una carenza di funzionalità renale.
L'insufficienza renale si verifica in varie malattie. La causa può essere un danno renale diretto (diabete) o un danno indiretto dovuto a un blocco (la presenza di un calcolo renale).

Quali tipi di insufficienza renale esistono?

Esistono due tipi di insufficienza renale: acuta e cronica. L'insufficienza renale acuta si verifica quando la filtrazione dei prodotti metabolici dal sangue si interrompe bruscamente. L'insufficienza renale cronica si sviluppa lentamente con pochi sintomi nelle prime fasi.

Quali sono i sintomi dell'insufficienza renale?

I sintomi dipendono dalla gravità dell'insufficienza renale, dalla sua progressione, dalle cause principali. I sintomi includono ritenzione idrica, emorragia interna, alterazione della coscienza, coma e morte. Forse una completa assenza di sintomi fino a quando la funzione renale diminuisce meno del 20 percento. In questa fase, sintomi quali cambiamenti nei test delle urine, aumento della pressione sanguigna, perdita di peso inspiegabile, anemia, nausea, vomito, sapore metallico in bocca, perdita di appetito, mancanza di respiro, dolore toracico, formicolio, alterazione della coscienza, coma, prurito, affaticamento, mal di testa, diminuzione dell'escrezione urinaria, contrazioni muscolari, indebolimento del tessuto osseo, sanguinamento gastrointestinale, pelle giallastra bruna, prurito, eccesso di liquidi e disturbi del sonno.

Come viene diagnosticata l'insufficienza renale?

Per diagnosticare l'insufficienza renale, il medico deve prescrivere un test di laboratorio per confermare il sospetto della malattia.

Gli studi più elementari sono l'emocromo completo, la determinazione del livello di creatinina. La creatinina è un componente normale nel tessuto muscolare. Nel normale funzionamento dei reni, rimuovono la creatinina dal sangue. Quando i pazienti hanno insufficienza renale minore, i livelli di creatinina tendono ad aumentare. Spesso questo è il primo segno di insufficienza renale, anche prima che il paziente percepisca i sintomi della malattia.

Quali sono le cause dell'insufficienza renale?

L'insufficienza renale acuta si verifica più spesso dopo interventi chirurgici complessi o lesioni, quando i vasi sanguigni che portano ai reni sono bloccati, rispettivamente, non esiste un'adeguata disintossicazione.

Le cause di insufficienza renale possono essere classificate prerenale, renale e postrenale.
Prerenale: i più frequenti comprendono perdita di sangue, disidratazione, arresto cardiaco, uso eccessivo di diuretici, infezioni gravi.

Renale: queste malattie si verificano a causa della patologia dei piccoli vasi sanguigni, glomeruli, tubuli, tessuto renale interstiziale. Alcuni farmaci, come la penicillina, possono causare insufficienza renale.

Postrenal: questo tipo di insufficienza renale è solitamente causato da una fuoriuscita di urina al di sotto dei reni. Questo di solito si verifica negli uomini anziani che hanno una corretta minzione disturbata a causa di un ingrossamento della ghiandola prostatica, ma qualsiasi altra causa di alterazione del flusso di urina può anche causare questa malattia. La violazione del deflusso di urina quando si blocca l'uretere porta a una violazione del deflusso di urina dai reni - idronefrosi. Se il trattamento non viene eseguito, si verifica un'insufficienza renale.

L'insufficienza renale cronica sorge a causa di molte ragioni che portano a una perdita permanente della funzione renale. Le cause primarie sono spesso l'ipertensione, il diabete, l'alterazione del flusso di urina dalle vie urinarie, la compromissione della struttura renale, per esempio, come il policistico.

Come viene trattata l'insufficienza renale?

Nell'insufficienza renale acuta, nella maggior parte dei casi, è possibile ripristinare la parte principale delle funzioni renali, se la causa viene eliminata. In alcuni casi, in caso di grave insufficienza renale, è necessaria l'emodialisi - una procedura di purificazione del sangue artificiale. La dialisi può essere gradualmente abbandonata con il ripristino della funzione renale.
Il trattamento dell'insufficienza renale surrenale ha lo scopo di eliminare la causa sottostante. La maggior parte dei pazienti sarà in grado di ripristinare la funzione dei reni se soffrono della malattia sottostante. I farmaci diuretici (mannitolo, furosemide) possono essere utili nelle prime fasi dell'insufficienza renale surrenale.

Insufficienza renale cronica: come per l'insufficienza renale acuta, la malattia di base che la causa deve essere trattata. Nell'ipertensione i pazienti devono assumere farmaci antipertensivi, in caso di diabete è necessario controllare i livelli di zucchero nel sangue. Fortunatamente, i reni hanno una grande quantità di funzioni. Anche i pazienti che hanno perso fino all'80% della funzionalità renale possono fare a meno del trattamento, perché Una piccola parte dei reni funzionanti fa fronte alla pulizia del sangue da tossine e tossine.

Se l'insufficienza renale è così grave che il paziente non può vivere con la funzione renale residua, ci sono due opzioni: trapianto e dialisi. La dialisi può essere eseguita in due modi: emodialisi e dialisi peritoneale. L'emodialisi richiede che il paziente sia collegato a una macchina per la dialisi a casa o in una clinica, di solito tre volte alla settimana.

Durante la dialisi peritoneale, un tubo speciale viene inserito nella cavità addominale del paziente, attraverso il quale viene iniettato del fluido. Pertanto, i prodotti del metabolismo derivano dalla superficie del peritoneo.

Se la funzione renale è ridotta al 10% della norma con l'aiuto di trattamento conservatore è impossibile correggere l'insufficienza renale. Se un paziente ha segni di intossicazione (nausea, anoressia), elevati livelli di potassio nel sangue, resistenza alla terapia, pericardite (infiammazione del rivestimento del cuore) e danni ai nervi, è necessaria una dialisi urgente.

Un trapianto di rene è il miglior trattamento per molti pazienti con malattia renale allo stadio terminale. La maggior parte delle cliniche ha raggiunto un successo significativo a causa dell'uso di immunosoppressori efficaci negli ultimi 5-10 anni. Sfortunatamente, a causa dei lunghi tempi di attesa per gli organi cadaveri, la maggior parte dei pazienti rimane in dialisi per molti anni. Attualmente negli Stati Uniti, circa 50.000 pazienti si aspettano un trapianto di rene, ma a causa del problema della carenza di organi, solo 12.000-13.000 pazienti all'anno eseguono trapianti di rene cadaverico.

Questa situazione ha portato allo sviluppo del trapianto di rene da donatori viventi. Il vantaggio di un donatore vivente è la capacità di eseguire un trapianto di rene con un breve tempo di attesa, in molti casi l'operazione può essere eseguita prima che il paziente abbia bisogno di dialisi. Inoltre, i risultati di un trapianto di rene da donatore vivente sono migliori di quelli di un donatore cadaverico. Nei grandi centri di trapianto, trapianti da parenti viventi e donatori non collegati sono diventati una buona opzione per i pazienti, dal momento che consentono di evitare lunghi tempi di attesa dell'organo donatore da donatori deceduti.

Domande frequenti:

Il mio medico policlinico mi ha detto che una ghiandola prostatica ingrossata ha causato danni ai miei reni. Cosa dovrei fare?

L'iperplasia prostatica benigna senza trattamento può portare a insufficienza renale cronica. Se l'iperplasia prostatica benigna è l'unica causa di insufficienza renale, è necessario il trattamento dell'iperplasia prostatica benigna. Di norma, altri segni di insufficienza renale appaiono inizialmente prima che si verifichi un'insufficienza renale. Un urologo può offrirti varie opzioni di trattamento per la tua malattia.

Ho il diabete, il mio medico dice che la mia funzione renale non è compromessa. Avrò l'insufficienza renale come mia nonna?

Recenti studi scientifici hanno dimostrato che il controllo dello zucchero nel sangue può prevenire tali complicanze del diabete come insufficienza renale. Gli esami regolari e gli esami di laboratorio aiuteranno a controllare la malattia e prescriveranno un trattamento adeguato dell'insufficienza renale.


Recentemente, ho avuto insufficienza renale acuta dopo l'assunzione di un antibiotico. La mia funzione renale migliorerà?

Se assumere un farmaco antibatterico era l'unica causa dell'insufficienza renale, la funzione renale dovrebbe riprendersi. Certo, non puoi più prendere questo antibiotico.

Ho bisogno di un trapianto di rene, ma non voglio aspettarmi un rene secondo la lista. Il mio migliore amico può essere un donatore di reni per me?

Se il tuo amico è sano, ha un gruppo sanguigno, un gruppo di istocompatibilità compatibile con te, lui / lei può diventare un donatore di reni per te. L'uso di trapianti di organi di donatori viventi non collegati è abbastanza comune. Anche gli estranei possono donare il loro rene per il trapianto.

L'insufficienza renale può verificarsi a causa dell'uso di farmaci radiopachi per studi a raggi X?

Nel 10% dei casi, l'insufficienza renale si verifica in pazienti che sono stati iniettati con agenti di contrasto per l'esame a raggi X. È importante chiedere al medico se esiste un rischio di insufficienza renale dovuto all'uso di sostanze radiopache. Anche il tipo di agente di contrasto utilizzato è importante. Ad esempio, la tintura utilizzata per la risonanza magnetica non è dannosa per i reni. La presenza di insufficienza renale è anche un fattore di rischio molto importante.