Cause, sintomi e trattamento della cistite cervicale

Test

L'infiammazione del collo vescicale è una malattia urologica comune. Si verifica nei bambini, uomini e donne con la stessa frequenza. La cistite cervicale acuta si verifica durante la riproduzione della microflora sullo sfondo di una diminuzione della protezione immunitaria locale.

Non tutti i processi infiammatori portano a una lesione cervicale. Per lo sviluppo della patologia richiede un agente patogeno e un fattore provocante.

L'esame batteriologico del materiale dal tratto urinario indica un numero di patogeni frequenti - funghi del genere "Candida", virus, enterobatteri. La modalità di trasmissione iniziale è le infezioni genitali.

Fattori eziologici dell'infiammazione del collo della vescica

La forma acuta della malattia si sviluppa diversi giorni dopo la penetrazione del patogeno:

  1. Ascendente dal retto e dai genitali;
  2. Trasferimento dell'infezione con il movimento del sangue da focolai infiammatori;
  3. Versamento verso il basso nella pielonefrite (infiammazione della pelvi renale);
  4. Dopo l'intervento chirurgico sulla vescica.

Le varianti anatomiche della struttura del tratto urinario femminile causano un'aumentata incidenza di batteri dal basso verso l'alto.

Perché è ridotta la protezione immunitaria nella pelvi:

  • Interruzione della microcircolazione dopo operazioni sugli organi urogenitali;
  • Lungo raffreddamento del basso addome;
  • Sanguinamento nella vescica;
  • Pyelonephritis - infiammazione della pelvi renale.

Altre cause di nosologia sono meno comuni.

Meccanismi patogenetici della cistite

Il collo della vescica è situato anatomicamente nella parte inferiore. Intorno è lo strato muscolare che assicura la ritenzione di urina all'interno durante la contrazione. Durante il rilassamento, il contenuto viene rimosso nell'uretra.

La mucosa del corpo durante il riempimento è liscia, nella forma vuota - piegata. La struttura anatomica crea opportunità per la proliferazione di batteri nelle pieghe con minzione frequente nelle persone eccitabili, con disturbi neurologici.

Il triangolo cistico si forma alla confluenza degli ureteri. A causa dell'insicurezza del sito, l'infiammazione si verifica spesso in esso - trigonite. Lo stato è un meccanismo di innesco per la diffusione di microrganismi al collo.

Classificazione dell'infiammazione cervicale cronica della vescica

La maggior parte dell'infiammazione urogenitale si manifesta cronicamente - gradualmente per diversi anni. Una varietà di forme morfologiche descrive la classificazione clinica:

  1. Forme latenti: stabile (assenza di laboratorio, alterazioni batteriologiche, presenza di un solo quadro endoscopico di alterazioni della mucosa). La forma latente di rare esacerbazioni che si verificano nella forma acuta. Infiammazione cronica con frequenti ripetizioni - più di due volte l'anno sotto forma di un corso subacuto;
  2. Specie persistente - con presenza di modifiche endoscopiche e di laboratorio senza urinare pronunciata;
  3. I tipi interstiziali sono accompagnati da dolore all'addome, una violazione della funzione cumulativa dell'organo.

Secondo i cambiamenti morfologici della mucosa, la cistite cervicale è divisa in 6 tipi: necrotico, catarrale, incrostante, ulcerativo, cistico, polipo.

I sintomi della cistite cervicale

Gli specialisti hanno identificato una forma unica della malattia a causa dei danni agli sfintere muscolari, che normalmente sono responsabili della riserva e dell'escrezione delle urine. In corso cronico, il danno si sviluppa gradualmente, il che non consente di sospettare la patologia in modo tempestivo.

L'unica manifestazione in una fase precoce in un decorso cronico è la necessità periodica di urinare, che si verifica con una certa periodicità. Quando si urina, una piccola quantità di urina viene secreta, poiché il fluido non si accumula nella giusta quantità.

Lo stress dello sfintere infiammato porta a forti dolori all'addome inferiore, che si bruciano durante la minzione. L'intensità della sindrome del dolore è individuale - dal dolore minore al dolore intenso.

  • L'urina puzza di ammoniaca;
  • L'analisi di laboratorio delle urine rivela globuli bianchi, globuli rossi, batteri, pus;
  • La frequente voglia di urinare si verifica con grave infiammazione, ma non è caratterizzata da minzione intensa;
  • Aumento della temperatura a 38,5 gradi;
  • Aumento della sudorazione con l'odore di acetone;
  • L'urina diventa torbida, è possibile la comparsa di globuli rossi nelle urine.

Cistite cervicale cronica viene rilevata in ritardo, che non cura completamente la nosologia.

Diagnosi di infiammazione del collo vescicale

I metodi clinici possono solo stabilire il dolore del pube. I restanti segni di nosologia sono determinati da studi strumentali e di laboratorio. L'analisi chimica del contenuto dell'uretra indica un aumento delle inclusioni di proteine ​​in patologia.

L'esame endoscopico viene effettuato per studiare lo stato della parete interna della vescica, ma nei casi acuti la diagnosi non è raccomandata a causa dell'aumentata probabilità di infiammazione.

La forma acuta o cronica richiede cistoscopia, radiografia a contrasto. Gli studi sono nominati per escludere polipi, ulcere, studiare altre aree della sfera urinaria.

Principi di trattamento della cistite cervicale

Esistono 3 tipi di terapia della malattia:

  1. patogenetico;
  2. eziologico;
  3. Preventivo.

La causa della malattia sono le infezioni - batteriche, virali, fungine. Per neutralizzarli, si consiglia l'uso di antibiotici. I preparati vengono selezionati tenendo conto della sensibilità antibiotica del patogeno dopo aver seminato il materiale su un mezzo nutritivo. Accanto alla colonia di batteri c'è una striscia con un antibiotico. Se l'agente patogeno della droga è sensibile, viene rintracciata una zona della morte della colonia.

La terapia patogenetica della cistite cervicale viene prescritta per normalizzare la microcircolazione, ripristinare l'immunità, eliminare lo squilibrio ormonale, ripristinare la microflora del tratto genitale femminile.

I diuretici delle piante sono usati per la profilassi, il trattamento sanitario e igienico dei genitali dopo che i rapporti sessuali sono stati effettuati.

Cistite cervicale batterica - trattamento antibiotico:

  • La terapia viene effettuata da farmaci a cui il patogeno è sensibile. Lungo - almeno 7 giorni. Gli agenti antibatterici più popolari del gruppo urinario nei medici della Federazione Russa sono levofloxacina, pefloxacina, norfloxacina, nitrofurantoina;
  • Le forme acute vengono eliminate dai cortocircuiti (3-5 giorni) con le ripetizioni. Cronico per tutta la durata della terapia antibiotica continua fino alla completa distruzione del patogeno, che viene determinato esaminando gli strisci, le colture sulla crescita della coltura del microrganismo;
  • I farmaci di scelta - lomefloxacina, ciprofloxacina, norfloxacina, distruggendo E. coli, flora del tratto urinario gram-negativo;
  • Le infezioni sessualmente trasmesse sono trattate mediante schemi combinati che utilizzano fluorochinoloni, tetracicline, macrolidi.

La terapia patogenetica comporta il consumo di molta acqua per "scovare" i microrganismi estranei dall'uretra e dalla vescica. L'ottimizzazione della nutrizione implica il controllo dell'apporto proteico, la normalizzazione dell'equilibrio di vitamine e minerali.

Studi pratici hanno dimostrato nei pazienti con infezioni del tratto urinario la deviazione dei complessi immunitari dalla norma nella direzione di diminuire o aumentare con l'aiuto di farmaci immunoterapici (estratto proteico, Uro-Vaksom), batteriofagi.

Nella forma cronica, un eccessivo accumulo di ammoniaca porta ad una mancanza di ossigeno nei tessuti. L'ipossia viene trattata con antihypoxants, venotonics, agenti antipiastrinici (solcoseryl, escuzan, trental).

La forma latente può essere trattata con mezzi locali iniettando farmaci nella vescica attraverso un catetere. L'eparina viene introdotta per via intracellulare a una concentrazione di 10.000 unità internazionali tre volte alla settimana per 3 mesi. La diossidina è raccomandata per l'instillazione locale nella vescica. Esistono studi scientifici che indicano un effetto terapeutico positivo dell'argento colloidale in relazione ai patogeni della sfera urinogenitale.

Dieta per l'infiammazione della vescica

Il processo infiammatorio porta ad un aumento del tono della vescica. La terapia dietetica è prescritta per rilassare lo sfintere distale. La cistite cervicale occulta nelle donne e negli uomini nella maggior parte dei casi può essere eliminata assumendo sedativi (farmaco valeriano, motherwort) durante la notte.

Per eliminare l'ipertonicità della vescica, si raccomanda il rifiuto di cibi fritti, speziati, ketchup, marinate. In forma cronica, è necessario bere almeno 2 litri di acqua al giorno, e in forma acuta, anche di più.

Le acque minerali alcaline senza gas possiedono proprietà utili.

In caso di alterazioni infiammatorie del bacino, si raccomanda di indossare indumenti naturali che impediscano un aumento della temperatura nel basso ventre. Indossare stringhe provoca una esacerbazione di infezioni croniche.

In conclusione, descriviamo il complesso di rimedi erboristici usati per il trattamento di malattie della sfera urinaria:

  • Canephron - contiene foglie di levistico, rosmarino, erba centenaria;
  • Cystone - include silicato di calce, vernonia, sassifraga, estratto di Didimocarpus;
  • Phytolysin sulla base di olio di menta, pino, erba verga d'oro, radice amorosa, rizoma di porro, coda di cavallo, buccia di cipolla.

I farmaci sono prescritti per la cistite, urolitiasi.

Quando analizzo recensioni su come ho curato l'infiammazione della vescica, vengono evidenziate le ricette popolari a base di equiseto, buccia di cipolla, che vengono prodotte con acqua nel rapporto di 2 cucchiai per 250 ml di acqua bollente. Applicare i decotti per diversi mesi fino alla scomparsa dei sintomi.

Cistite qualitativamente curata non è accompagnata da minzione acuta, falsa urgenza e febbre. Per prevenire le recidive, osservare le procedure preventive - evitare l'ipotermia, non dimenticare l'igiene della sfera urogenitale, non indossare stringhe lunghe.

Infiammazione della vescica nelle donne: segni e trattamento

La cistite o l'infiammazione della mucosa della vescica è una malattia molto femminile. Ciò è facilitato dalle caratteristiche dell'anatomia: è facile entrare dall'uretra corta e larga dell'infezione. Sebbene praticamente tutti affrontino una tale malattia, non si dovrebbero ignorare i suoi segni. Quando la cistite richiede un trattamento obbligatorio: l'infiammazione della vescica nelle donne può non solo svilupparsi rapidamente in una forma cronica, ma anche trasmettere l'infezione ad altri organi. Come riconoscere il problema e liberarsene?

Infiammazione della vescica nelle donne: sintomi

Il trattamento inizia con l'analisi dei reclami del paziente. Di solito le donne parlano dei seguenti segnali inquietanti:

  • disagio negli organi pelvici (il più delle volte il disagio è localizzato nella zona pubica);
  • frequenti sollecitazioni in un modo piccolo, anche se ogni volta urina poco viene espulsa;
  • crampi, che accompagnano l'atto della minzione (a volte dà dolore al retto);
  • cambiare l'odore delle urine;
  • costante sensazione di pesantezza nella vescica, impossibilità del suo completo svuotamento;
  • la temperatura sale a 37.2-37.7 gradi, indicando un tentativo del corpo di combattere l'infezione.

Tutti questi sono sintomi di cistite acuta. A volte sono completati da ematuria - il rilascio di sangue insieme con l'urina. In questo caso, possiamo dire che la malattia si presenta in forma emorragica ed è accompagnata da un profondo danno alle pareti della vescica.

Se il processo infiammatorio non viene trattato, allora gradualmente diventa cronico. I sintomi di tale cistite sono gli stessi, ma appaiono meno pronunciati più volte l'anno.

Spesso, la cistite in donne è complicata da pyelonephritis - un processo incendiario nei reni. Riconoscere la patologia può essere aumentando la temperatura a 39-40 gradi, nausea e vomito, lombalgia acuta, cattiva salute generale. La pielonefrite può anche diventare cronica.

Vescica - infiammazione nelle donne: trattamento

I sintomi della cistite sono la base per la valutazione delle condizioni generali del paziente. Inoltre, il medico deve prescrivere studi speciali per confermare la diagnosi. Tra le principali procedure raccomandate:

  1. Prove di urina - secondo Nechiporenko, generale, arretrato, biochimico.
  2. Analisi del sangue generale
  3. Cistoscopia (esame delle pareti della vescica).
  4. Uroflowmetry (stima dei parametri del getto di urina).
  5. Ultrasuoni dei reni e, se possibile, della vescica.

Inoltre, non sarebbe superfluo visitare un ginecologo La cistite si sviluppa spesso a causa delle malattie degli organi genitali: se questi problemi non vengono eliminati, il processo infiammatorio non diminuirà. Il ginecologo conduce un esame sulla sedia, fa uno striscio, può condurre un'ecografia transvaginale.

Al fine di determinare l'influenza di tutti i fattori sulla condizione di una donna e selezionare il tipo più appropriato di terapia, a volte il paziente viene raccomandato di sottoporsi a test per malattie trasmesse sessualmente.

Solo dopo aver completato l'esame completo può essere prescritto un trattamento. È molto importante determinare correttamente la natura della cistite: se viene attivato da batteri, vengono utilizzati antibiotici; Per combattere una malattia di natura virale o fungina, rispettivamente, sono necessari farmaci antivirali o antifungini.

Infiammazione della vescica nelle donne: trattamento con le farmacie

I farmaci accettati devono essere concordati con il medico. Assegnazione:

  1. Antibiotici. I più comuni sono Monural, Nolitsin, Ofloxacin, Norfloxacin, Levofloxacin, Amoxiclav, Palin, Ciprofloxacin, Erythromycin, Levomycetin. È necessario prendere antibiotici con osservanza esatta di un dosaggio durante tutto il corso di trattamento. Se si smette di bere la medicina prima del tempo, allora l'effetto desiderato della terapia non lo sarà.
  2. Agenti antifungini (antimicotici). Diflucan e amfotericina sono utilizzati principalmente, in quanto facilmente penetrano nel guscio della vescica. Pimafucin e Itracon sono considerati meno efficaci.
  3. Farmaci antivirali. Aciclovir, Virazol, Laferon si sono dimostrati buoni.

La disinfezione di urina e vescica viene effettuata anche con l'aiuto di uroantisettici. Tra questi - 5-NOK, Furagin e Furadonin.

Analgin, No-shpa, Papaverine, Paracetamol sono raccomandati per alleviare il dolore. Se è necessario aumentare il flusso di urina, sono indicati diuretici, come Canephron.

Le medicine sono prescritte per ogni caso. Prescrivi loro solo il medico curante, che ha esaminato attentamente le condizioni del paziente.

Infiammazione della vescica: trattamento delle donne rimedi popolari

Sebbene la medicina non regga ancora, molti pazienti preferiscono usare i metodi della "nonna". I metodi della medicina tradizionale sono buoni per alleviare l'infiammazione, ridurre il dolore, cioè per sbarazzarsi dei sintomi. Ma se non distruggi l'infezione, l'effetto della terapia a casa sarà di breve durata.

Tutti i tipi di procedure termiche sono considerati molto utili. Puoi:

  1. Sali i piedi.
  2. Fai un bagno sessile, aggiungendo all'acqua - un paio di gocce di eucalipto o olio di sandalo; 2 cucchiai. l. soda e un po 'di permanganato di potassio; un'infusione di equiseto di campo o camomilla, un decotto di rami di pino o di pigne.
  3. Applicare una piastra riscaldante, una bottiglia di plastica con acqua calda, un sacchetto di stoffa con sabbia o sale arroventato sull'area inferiore dell'addome e dell'inguine.
  4. Fai una doccia calda.
  5. Cuocere per te un "bagno" speciale di mattoni a secco. Ci vorrà un secchio di metallo abbastanza grande. Sul suo fondo, metti pezzi di mattoni caldi e siediti sopra, dopo aver avvolto i bordi della pentola con un panno spesso.

Il trattamento della cistite con il calore può ridurre rapidamente il dolore. Ma c'è un lato negativo di questa terapia: può provocare un aumento del processo infettivo. Pertanto, il riscaldamento è severamente vietato con ematuria.

Le bevande a base di verdure sono:

  1. Succo di betulla o di mirtillo.
  2. Infuso di piantaggine schiacciata e uva ursina. Ci vorranno 3 cucchiai. l. ogni ingrediente Le erbe versano acqua bollente, insistono per un'ora, poi filtrano e aggiungono il miele. Si consiglia di bere l'infuso ogni quindici minuti per circa 0,5 tazze. La particolarità della bevanda è l'effetto diuretico più forte, perché il trattamento deve essere iniziato in un giorno libero, quando non devi andare da nessuna parte.
  3. Infusione di stimmi di mais. Va bevuto solo caldo. È necessario riempire con acqua riscaldata 3 cucchiai. l. stigma e messo alle 2 in un luogo buio. Per migliorare il gusto, il miele può essere aggiunto alla bevanda. Bere medicine per 1-2 tazze al giorno. L'effetto positivo è il sollievo dal dolore.
  4. Infuso di radice di liquirizia. A 20 g della pianta sarà necessario 1 litro di acqua calda. È necessario tenere la bevanda in una pentola avvolta con un asciugamano di spugna per 24 ore. Bevi l'infuso tre volte al giorno. Ha un potente effetto anti-infiammatorio. In modo che la bevanda non perda le sue qualità salutari, viene messa in frigorifero.
  5. Prezzemolo di brodo 100 g di verdure vengono versati in acqua bollente (1 l) e poi bolliti per mezz'ora, mescolando di tanto in tanto. La bevanda finita viene tenuta in un contenitore chiuso per un paio d'ore, filtrata e messa in frigorifero. Dosaggio: 0,5 tazze al mattino a stomaco vuoto. Prendi il medicinale per 21 giorni, poi fai una pausa settimanale.

L'infiammazione della vescica è un problema serio a cui bisogna prestare attenzione. La cistite acuta viene trattata rapidamente, a differenza del suo "fratello" cronico.

Infiammazione della vescica: trattamento

Una delle malattie più comuni del sistema genito-urinario è l'infiammazione della vescica o cistite. Le donne si incontrano con questa patologia molto più spesso degli uomini, a causa delle caratteristiche anatomiche della struttura dell'uretra in esse - è corta e abbastanza ampia. Secondo le statistiche, ogni 4 donna ha avuto cistite almeno una volta nella vita e ogni 8 donna soffre di una forma cronica di questa malattia. Gli uomini sono più fortunati: l'infiammazione della vescica si verifica solo nello 0,5% dei maschi.

Cause di cistite

La causa di una malattia così spiacevole come la cistite, nella maggior parte dei casi, è un'infezione: stafilococco, intestino, bastone piocianico, proteo, fungo, trichomonas e altri agenti patogeni. L'agente infettivo si deposita sulla mucosa della vescica sia dall'esterno (dall'area perineale - la cosiddetta trasmissione ascendente), sia da sangue e linfa dai focolai di infezione cronica di qualsiasi luogo (con carie, tonsillite, sinusite, foruncolosi, ecc.).

La natura si è premurata di dotare la mucosa della vescica di una notevole resistenza ai microrganismi, quindi anche in caso di infezione, il processo infiammatorio nell'organo non sempre inizia. Ci sono molti fattori che contribuiscono allo sviluppo della cistite:

  • ipotermia generale del corpo e ipotermia locale nella regione pelvica (per questo motivo, le donne non sono consigliate a stare a lungo sul freddo);
  • minzione rara (il ristagno prolungato di urina nella vescica è accompagnato dallo sviluppo di microflora patogena in esso);
  • inosservanza delle norme di igiene personale (raro cambio di assorbenti e tamponi durante le mestruazioni, asciugandosi all'indietro dopo un movimento intestinale);
  • frequente uso di biancheria strette e infradito;
  • posizione seduta lunga;
  • caratteristiche della vita sessuale (rapporti vaginali immediatamente dopo l'anale);
  • trasferito malattie infiammatorie del sistema riproduttivo, in particolare sotto-trattati;
  • infezione cronica di qualsiasi localizzazione;
  • costipazione prolungata;
  • diminuzione dello stato immunitario dopo una grave malattia, a causa di superlavoro, stress cronico, durante la gravidanza e nel periodo postpartum;
  • manipolazioni diagnostiche e terapeutiche sulla vescica (cateterismo, cistoscopia);
  • cambiamenti ormonali nel corpo durante la pubertà o durante la menopausa.

Meno comuni sono le cistite non infettive che possono essere causate da:

  • danno alla mucosa della vescica da parte di un corpo estraneo (ad esempio la pietra urinaria);
  • ustioni della membrana mucosa dell'organo (per esempio, l'introduzione di una soluzione calda in esso durante il lavaggio);
  • irritazione delle membrane mucose da sostanze chimiche escrete nelle urine (in particolare, la cistite urotropina può svilupparsi con l'uso prolungato del farmaco urotropina).

Manifestazioni cliniche di cistite

Spesso la malattia si sviluppa entro poche ore dopo l'ipotermia. Improvvisamente, una persona (in pratica, come già detto, una donna) ha i seguenti sintomi:

  • minzione frequente in piccole porzioni;
  • minzione urinaria per urinare;
  • crampi, bruciore, dolore lungo l'uretra durante la minzione;
  • dolori dolorosi e fastidiosi nell'addome inferiore (sopra il pube), la cui intensità aumenta gradualmente;
  • sono possibili episodi di incontinenza urinaria;
  • qualche volta - la temperatura aumenta a numeri subfebrilny;
  • torbidità delle urine, a volte di colore rossastro (parla della presenza di sangue).

Questi sintomi possono persistere per una settimana e mezzo, dopo di che migliora il benessere del paziente. Se dopo questo periodo di tempo i sintomi persistono, c'è un processo cronico.

Diagnosi di cistite

Questa diagnosi può essere sospettata dal medico in base ai reclami caratteristici del paziente e alla storia della malattia. Per confermare la diagnosi di cistite acuta, saranno sufficienti solo i risultati di un test urinario generale, che mostrerà segni di infiammazione. L'ecografia della vescica con questa patologia non sarà informativa.

Per quanto riguarda i metodi di diagnosi della forma cronica della malattia, i più frequentemente utilizzati per questo scopo sono:

  • analisi delle urine secondo nechyporenko;
  • coltura di urina su un mezzo nutritivo per determinare l'agente patogeno;
  • uroflussometria;
  • metodi di ricerca dell'urodinamica;
  • cistoscopia.

Trattamento dell'infiammazione della vescica

complicazioni

La complicanza più grave della cistite è l'infiammazione del sistema pelvico renale, o pielonefrite, derivante dal trasferimento di urina infetta dalla vescica all'uretere o direttamente al rene. Se, parallelamente ai sintomi caratteristici dell'infiammazione della vescica, il paziente cominciava a essere disturbato dal dolore nella regione lombare e la temperatura aumentava, lei doveva cercare aiuto medico il prima possibile.

Prevenzione della cistite

La prevenzione di questa malattia consiste nell'eliminazione di tutti i fattori che contribuiscono al suo sviluppo, vale a dire: riabilitazione dei focolai cronici di infezione, rispetto delle norme di igiene personale e educazione sessuale.

Quale dottore contattare

Se compaiono segni di cistite, puoi consultare un medico generico o un urologo. Nella cistite cronica e ricorrente, è imperativo eseguire la cistoscopia, consultare un ginecologo, un fisioterapista.

Informazioni sulla prevenzione e il trattamento della cistite (infiammazione della vescica) nel programma "Per vivere in salute!":

Infiammazione della vescica: sintomi e trattamento

L'infiammazione della vescica è causata da un processo infettivo, localizzato principalmente nella mucosa. Questa patologia è chiamata "cistite", dalla parola "ciste" - la bolla.

epidemiologia

La malattia viene diagnosticata più spesso nelle donne, che è associata alle caratteristiche ormonali e anatomiche e fisiologiche del corpo femminile. L'infiammazione acuta della vescica ogni anno in Russia è registrata in media da 30 milioni di rappresentanti della metà debole, di cui il 35% ha una ricaduta entro un anno e nell'8-10% la malattia assume una natura ricorrente cronica.

L'infiammazione della vescica è più comune nelle donne in età riproduttiva, il secondo picco si verifica a un'età di età superiore ai 55 anni, quando si verifica in postmenopausa.

Fattori predisponenti

I fattori di rischio considerano quanto segue:

  • malattie ginecologiche croniche;
  • la vicinanza dell'uretra al retto e alla vagina;
  • predisposizione genetica;
  • l'uso di contraccettivi aggressivi;
  • intensità della vita sessuale;
  • Le caratteristiche della microflora gram-negativa sono facili da penetrare nella mucosa grazie alla loro capacità di aderire.

Classificazione dei processi infiammatori nella vescica

Secondo il fattore eziologico, l'infiammazione della vescica può essere causata da batteri (cistite infettiva) o appaiono sullo sfondo della radioterapia, danni tossici, allergie, ecc. (cistite non infettiva).

Esistono processi infiammatori acuti e cronici che, a loro volta, si verificano nella fase acuta o nella fase di remissione.

L'infiammazione nella vescica può essere primaria, sviluppata indipendentemente dall'influenza di eventuali patologie concomitanti o secondarie associate a qualsiasi malattia: cistolitiosi, tubercolosi urogenitale, anomalie della struttura, processi tumorali, ecc.

Il quadro morfologico distingue l'infiammazione catarrale, ulcerosa-fibrinosa, emorragica e interstiziale della vescica.

La cistite interstiziale appartiene a un processo patologico indipendente.

Sintomi di infiammazione della vescica

Reclami per la cistite seguente:

  • minzione dolorosa in piccole porzioni;
  • frequenti solleciti in bagno;
  • dolore nella proiezione della vescica nello stato normale e / o durante e dopo la minzione;
  • urgenza (incontrollabile), incontinenza urinaria;
  • aumento della temperatura;
  • scarico di urina torbida con un odore sgradevole.

Il sangue nelle urine indica cistite emorragica, in cui la rottura vascolare si verifica sullo sfondo di infiammazione nella vescica.

Va notato che, nonostante la varietà delle denunce, lo stato generale di salute con la cistite catarrale non soffre molto, e lo stato è valutato piuttosto come non serio, ma relativamente soddisfacente.

Alla palpazione, c'è tenerezza nell'addome inferiore. Il sintomo positivo del tapping parla della diffusione dell'infezione nel percorso ascendente nei reni e l'aggiunta di pielonefrite.

Se un paziente / paziente ha un'infiammazione nella vescica su uno sfondo di immunodeficienza pronunciata, è possibile lo sviluppo di una forma ulcerosa-fibrinosa o cancrenosa. La condizione è considerata grave ed è un'indicazione per il trattamento ospedaliero.

L'infiammazione della vescica può verificarsi in combinazione con malattie ginecologiche: salpingo-ooforite, annessite, colpite, quindi un ginecologo deve essere esaminato prima di iniziare la terapia.

Misure diagnostiche

Per diagnosticare l'infiammazione nella vescica, viene eseguita un'analisi delle urine, in cui i seguenti cambiamenti tipici di questa nosologia sono confermati al microscopio:

Dato che il 90% dell'agente causale è E. coli, con cistite non complicata, è possibile prescrivere un antibiotico ad ampio spettro empiricamente.

In caso di recidive, è ragionevole eseguire la coltura delle urine sulla flora e la sensibilità ai farmaci.

Per eliminare le IST, come fattore scatenante per la cistite, ricorrono alla diagnostica PCR. Biomateriale prelevato dalla vagina e dall'uretra nelle donne. Negli uomini, il segreto della ghiandola prostatica e lo scarico dell'uretra sono indagati per la diagnosi.

Se la vescica è infiammata spesso, vale a dire la malattia ha acquisito una forma ricorrente, lo screening supplementare per le infezioni virali è stato dimostrato: herpes urogenitale, citomegalovirus.

Nelle donne con frequenti episodi di cistite, si osserva uno striscio dalla vagina per escludere la disbiosi (mughetto).

Diagnostica strumentale

Nel periodo acuto, la cistoscopia è inaccettabile, poiché contribuisce al rafforzamento del processo infiammatorio.

Ultrasuoni della vescica con cistite mostreranno ispessimento della parete, sospensione nel lume, la quantità di urina residua.

Inoltre, l'ecografia è un modo efficace per escludere o confermare una neoplasia della vescica, del calcolo, ecc.

Dopo la scomparsa dell'infiammazione, nei casi dubbi si esegue la cistoscopia.

L'immagine dell'infiammazione nella vescica dipende dalla natura dei cambiamenti morfologici: dall'iperemia della membrana mucosa con emorragie puntiformi a difetti erosivi e ulcere. Durante la manipolazione dell'esame della vescica dal materiale dell'area sospetta viene raccolto per l'esame istologico (biopsia).

Se è necessaria una diagnosi differenziale, eseguire una risonanza magnetica, urografia escretoria, TRUS, studi urodinamici.

Per gli uomini, l'infiammazione isolata della vescica non è tipica, e procede sempre sullo sfondo di qualcosa: prostatite, urolitiasi, ostruzione intravescicale, tumori, ecc.

Quando i cilindri appaiono nelle urine sullo sfondo di ematuria, il paziente viene inviato per consultazione da un nefrologo.

Indicazioni per il trattamento ospedaliero

Il paziente è meglio ospedalizzato nei casi in cui vi è:

  • ematuria macroscopica;
  • cistite sullo sfondo di gravi comorbidità (infezione da HIV, diabete mellito nella fase di scompenso, tutti i tipi di immunodeficienze);
  • condizione severa;
  • il fallimento di epicystostomy, conducendo a infiammazione acuta nella vescica;
  • incapacità di trattare in regime ambulatoriale.

Trattamento dell'infiammazione della vescica

Terapia antibatterica per l'infiammazione della vescica

Le forme semplici di cistite rispondono bene alla terapia ambulatoriale.

Un antibiotico, a seconda del gruppo, viene prescritto una volta da Fosfomycin (Monural), o per un periodo fino a 7 - 10 giorni. Nolitsin, Tsiprolet, Floratsid e così via sono più spesso usati

Per le donne incinte, i preparati di penicillina sono scelti per il trattamento dell'infiammazione nella vescica: Amoxiclav, Flemoklav, Flemoksin.

Un lungo ciclo di trattamento antibiotico della cistite (non un singolo antibiotico) è preferibile in pazienti di età superiore a 65 anni, pazienti con una patologia concomitante nella storia (diabete, infiammazione cronica del tratto urogenitale), nelle donne in gravidanza.

L'infiammazione della vescica dopo contatto sessuale non protetto accidentale viene trattata prescrivendo levofloxacina o ofloxacina in combinazione con nitroimidazolo (Trichopol, Ornidazolo, ecc.). Se si sospetta un'infezione gonococcica, iniettare Ceftriaxone per via intramuscolare una volta in una quantità di 1,0 g.

In caso di cistite provocata da IST, gli antibiotici vengono prescritti tenendo conto dell'agente causale: macrolidi, tetracicline, fluorochinoloni, ecc.

Antispasmodici, estrogeni, M - anticolinergici

Se la sindrome di dolore in infiammazione della vescica è espressa in modo significativo - è possibile usare No-shpy, Baralgina, Papaverina.

Per le donne con una carenza confermata di estrogeni che soffrono di cistite, è possibile la terapia ormonale sostitutiva.

Urgenza urgente di urinare, incontinenza urinaria può essere eliminata con l'aiuto di anticolinergici m, per esempio, Vesicare.

Riempimento nella vescica e nella fitoterapia

Un buon effetto terapeutico è dato dall'instillazione nelle soluzioni antinfiammatorie della vescica:

  • Emulsione di syntomycin del 10% e soluzione di novocaina allo 0,5%;
  • metrogil;
  • furatsillin,
  • dioxidine;
  • clorexidina;
  • Eparina 25.000 U e 0,2% di lidocaina - 2,0 ml + soluzione fisiologica a 20 ml;
  • Uro-hyal, ecc.

Erbe per la cistite

La fitoterapia, come trattamento di tipo indipendente, non viene utilizzata per l'infiammazione acuta, ma, come adiuvante, l'uso di erbe con azione diuretica e antimicrobica è una buona profilassi contro la cistite.

Puoi preparare le seguenti erbe per l'infiammazione della vescica:

  • uva ursina;
  • Foglia di uva di monte;
  • Seta di mais;
  • Tè ai reni;
  • Semi di aneto;
  • Equiseto, ecc.

Dopo il completamento della terapia antibiotica, possono essere assunti phytopreparations, ad esempio, Canephron, Fitolysin, Urolesan, ecc.

Oltre ad altre misure terapeutiche, viene prescritta una dieta ad eccezione di cibi piccanti, salati, acidi, carni affumicate e sottaceti. La cistite liquida deve bere almeno 2000 ml al giorno.

L'alcol, il tè forte e il caffè, le bevande gassate nel periodo acuto non possono essere consumati.

Mishina Victoria, urologa, revisore medico

3,922 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

Come trattare l'infiammazione della vescica nelle donne

Contenuto dell'articolo

  • Come trattare l'infiammazione della vescica nelle donne
  • Quale medico tratta la cistite
  • Come trattare la cistite acuta

Cause di infiammazione della vescica

L'uretra femminile è 4 volte più corta del maschio ed è lunga solo 4-5 centimetri. Inoltre, si trova in prossimità della bocca della vagina e del retto, che sono l'ambiente naturale di molti batteri.

Quando i microbi si trovano tra l'ano e la vagina, sono in grado di penetrare nell'uretra e quindi migrare nella vescica. Le cause più comuni di infiammazione del tratto urinario includono:

- sesso frequente - durante il rapporto sessuale, i batteri passano facilmente nelle vicinanze dell'uretra;

- biancheria intima attillata fatta di fibre artificiali (aree intime sudate contribuiscono alla crescita dei batteri);

- igiene impropria di luoghi intimi;

- uso di bagni pubblici;

- l'uso di prodotti profumati per l'igiene femminile.

Cistite: sintomi e trattamento di donne, droghe e compresse per cistite

Nella maggior parte dei casi, le forme croniche di malattie infiammatorie della sfera genitourinaria sono il risultato di un approccio non professionale alla terapia. La malattia non può essere eliminata se i sintomi e il trattamento della cistite nelle donne non coincidono. Le droghe che la pubblicità televisiva impone, apportano solo un sollievo temporaneo, e dopo un certo periodo la malattia ritorna di nuovo.

L'unico modo per liberarsi della cistite è stabilire la causa della malattia e completare un ciclo completo di trattamento sotto la supervisione di un urologo professionista.

Cistite: cause di donne

In medicina, il concetto di "cistite" combina diversi tipi di patologie urinarie sintomatiche, in cui vi è una lesione della mucosa della vescica. A causa delle caratteristiche anatomiche del corpo, le donne soffrono di cistite molte volte più spesso degli uomini.

Il lavoro della vescica è associato a tutti i sistemi fisiologici, così le anomalie funzionali degli organi interni, in un modo o nell'altro, influenzano la salute della sfera urogenitale di una donna.

Lo sviluppo del processo infiammatorio può essere preceduto da:

  • infezioni virali o batteriche - influenza, mal di gola, sinusite mascellare, stafilococco, trichomonas, E. coli, carie, foruncolosi;
  • ipotermia;
  • reazione allergica;
  • cambiamenti ormonali durante le mestruazioni, la gravidanza, la menopausa;
  • malattie acquisite - diabete mellito, colite, lesioni spinali, patologie nefrologiche ed endocrine, formazioni tumorali;
  • assunzione di droga;
  • immunità ridotta;
  • sviluppo anormale del sistema urogenitale;
  • insufficiente igiene dei genitali;
  • Le forme acute di cistite si verificano più spesso sullo sfondo del ristagno del sistema urinario.

Anche i percorsi di penetrazione dei microrganismi patogeni nella vescica sono diversi. In caso di malattie del tratto respiratorio superiore, l'infezione si diffonde attraverso il corpo attraverso il sangue. Nelle malattie del tratto gastrointestinale, i microbi entrano negli organi urogenitali dall'ano. A causa di patologie nefrologiche, i patogeni si spostano dai reni insieme alle urine.

I fattori che contribuiscono allo sviluppo della cistite comprendono indossare intimo sintetico, tendenza alla stitichezza, frequenti cambiamenti dei partner sessuali, soggetti a rapporti sessuali non protetti e condizioni che riducono il potenziale del sistema immunitario - stress, mancanza di sonno, esercizio eccessivo, alimentazione irregolare.

Principali sintomi e segni della malattia

Lo sviluppo della cistite può manifestarsi in modo acuto o con sintomi che aumentano gradualmente. I sintomi caratteristici della cistite in forma acuta sono crampi e dolore quando si urina.

Ma man mano che la malattia progredisce, sintomi come:

  • disagio nelle aree genitali e pubiche;
  • prurito e bruciore nel perineo - il risultato degli effetti irritanti delle sostanze tossiche accumulate nelle urine;
  • minzione frequente;
  • dolore nel basso addome e nella schiena, sensazione di pienezza;
  • mal di testa;
  • aumento della fatica;
  • un leggero aumento della temperatura corporea;
  • torbidità delle urine;
  • forte odore di urina;
  • sensazione di svuotamento incompleto della vescica;
  • l'aspetto del sangue nelle urine può indicare lo sviluppo di complicanze.

La cistite di natura allergica o infettiva nel 95% dei casi è accompagnata da prurito.

Complicazioni della malattia

A causa dell'elevata prevalenza (patologia diagnosticata nel 40% delle donne nel mondo), la gravità degli effetti della cistite è spesso sottostimata.

Con un trattamento adeguato, purché non vi siano ragioni per sostenere il decorso della patologia, i sintomi della cistite acuta scompaiono e il benessere della donna migliora notevolmente. Se l'effetto terapeutico necessario è assente, la malattia acquisisce una forma cronica del corso, che è piena di serie complicazioni di salute.

La cistite cronica è caratterizzata da danni a gran parte della mucosa della vescica. Allo stesso tempo, gonfiore e ispessimento compaiono nelle aree colpite, sullo sfondo di una diminuzione dell'elasticità dell'epitelio.

Il progresso del processo patologico porta a complicazioni che minacciano la salute di organi e sistemi vitali:

  • nel 95% dei casi si manifesta una malattia renale - pielonefrite, insufficienza renale;
  • il cambiamento organico nei tessuti della vescica è irto di rottura delle sue pareti e lo sviluppo di peritonite;
  • l'infiammazione frequente è una delle principali cause di adesione;
  • riduzione della funzione riproduttiva, il rischio di perdita completa della capacità di generare figli;
  • uretrite;
  • processi tumorali;
  • ulcerazione sulle pareti della vescica, sanguinamento;
  • urolitiasi;
  • danno muscolare e perdita del tono del tessuto vescicale, che porta alla sua disfunzione e incontinenza urinaria.

Nel corpo di una donna durante la vita ci sono periodi in cui la predisposizione allo sviluppo della cistite è associata a cambiamenti fisiologici naturali.

Periodi di cistite Vulnerabilità nella vita di una donna

Il primo periodo critico inizia all'età di tre anni. A questa età, i bambini con anomalie congenite delle vie urinarie possono sviluppare reflusso vescico-ureterale, in cui l'urina ritorna dalla vescica ai reni. La conseguenza della patologia è la vulvovaginite e l'infezione ascendente della vescica.

La pubertà è la seconda, importante in termini di grado di suscettibilità al cistismo, un periodo nella vita di una donna. I cambiamenti ormonali inerenti alla pubertà sono associati al rischio di infezione con infezioni durante rapporti sessuali non protetti.

La menopausa si manifesta non solo in una diminuzione del livello ormonale nel corpo femminile, ma anche in una diminuzione delle proprietà protettive della mucosa della vescica, nonché in un cambiamento nella sua posizione anatomica. Tutti questi cambiamenti contribuiscono allo sviluppo dell'infiammazione del tratto urinario e di altre patologie inerenti la cistite.

Misure diagnostiche

L'esame medico dei pazienti con cistite sospetta implica non solo la conferma della diagnosi, ma anche la determinazione della malattia di base che ha provocato l'infiammazione della mucosa della vescica.

Insieme allo studio dei dati anamnestici e dei sintomi della malattia, gli urologi utilizzano le seguenti misure diagnostiche:

  • analisi delle urine;
  • emocromo completo;
  • cistoscopia: esame della vescica con un endoscopio;
  • analisi della composizione della microflora vaginale;
  • Ultrasuoni del sistema genito-urinario;
  • PCR è un metodo di analisi molecolare;
  • coltura di urina batterica.

In alcuni casi, i medici utilizzano le informazioni ottenute con il metodo della biopsia - esame microscopico di campioni di tessuti affetti per la diagnosi.

Farmaci per l'intero corso del trattamento della malattia

Il trattamento della cistite è quello di eliminare non solo l'infiammazione della mucosa della vescica, ma anche le malattie che li sostengono. La scelta di metodi e strumenti terapeutici dipende dalla forma della malattia e dai processi patologici associati.

Per il sollievo dei sintomi della forma acuta di cistite, al paziente viene prescritto un riposo a letto, una dieta speciale, tamponi riscaldanti, nonché farmaci antispasmodici, antibatterici e diuretici.

Il ciclo minimo di trattamento per la cistite acuta è di 7 giorni. Il trattamento interrotto è una delle cause principali della forma cronica della cistite.

Farmaci antibatterici

La nomina di farmaci antibatterici è appropriata per la cistite, il cui agente causale è costituito da batteri stabilizzati.

Tra gli agenti antibatterici più efficaci:

  • Monural - un antibiotico a base di fosfomicina. Disponibile sotto forma di granuli. Viene assunto una volta nella forma acuta di cistite;
  • Palin - compresse per cistite e altre infezioni del tratto urinario acuto o cronico. Appartiene al gruppo dei chinoloni. Il principio attivo è l'acido pipemidovaya;
  • Furagin è un antibiotico popolare a base di nitrofurano. È rilevante quando esposto ai batteri, la cui sensibilità in Furagin è dimostrata dalla semina;
  • Nolitsin (analoghi Norbaktin, Normaks) - una riserva di antibiotico. È prescritto se l'uso di altri farmaci non ha fornito un effetto terapeutico. Il principio attivo è la norfloxacina del gruppo dei fluorochinoli;
  • Il nitroxolin è un farmaco del gruppo delle ossietinoline. Differisce l'attività contro la maggior parte dei batteri e dei funghi Candida;
  • Furadonina - un agente antimicrobico che sopprime l'attività delle infezioni batteriche. L'uso di compresse è anche appropriato come agente profilattico per le malattie delle vie urinarie.

L'accettazione di qualsiasi farmaco antibatterico è possibile solo su prescrizione medica. Nonostante l'elevata efficacia terapeutica, i farmaci moderni hanno molte controindicazioni e possono causare reazioni collaterali indesiderate.

antispasmodico

Mezzi con proprietà antispasmodiche - un componente essenziale di terapia riparativa e di supporto per la cistite.

Gli antispastici più popolari sono: No-Shpa, Papaverin, Drotaverin. L'effetto dei farmaci antispastici è espresso nell'eliminazione dello spasmo dei muscoli lisci della vescica e nell'effetto del rilassamento, alleviando il dolore.

L'accettazione degli antispastici è appropriata sia per le forme acute di cistite che per le recidive delle infezioni croniche.

Compresse anti-infiammatorie

Per alleviare l'infiammazione della mucosa vescicale con la cistite, si consiglia di assumere farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) - Ibuprofene, Nurofen, Diclofenac, Nemesil. Insieme all'eliminazione dei processi infiammatori, i farmaci di questo gruppo forniscono un effetto analgesico, eliminando il dolore e la patologia intrinseca del disagio.

Fitopreparati

L'uso di rimedi erboristici è un modo efficace per aumentare l'impatto della terapia farmacologica. Nel cuore dei fitomeni - componenti vegetali naturali con attività biologica.

Urolesan - un mezzo per fornire un'azione antisettica, antispasmodica e diuretica. Disponibile sotto forma di capsule, sciroppo o gocce.

Cyston - compresse a base di estratti di piante con proprietà nefrolitiche e antimicrobiche.

Fitolizin - pasta sulla base di oli di arancio e di abete. Ha un effetto diuretico, antinfiammatorio e antispasmodico. Previene lo sviluppo di urolitiasi.

L'accettazione dei rimedi a base di erbe è più efficace nella fase iniziale dello sviluppo della cistite.

probiotici

Come conseguenza dell'esposizione a microrganismi infettivi e dopo aver assunto antibiotici, potrebbe esserci una diminuzione dell'attività della microflora benefica.

Per mantenere il livello fisiologico naturale della microflora delle membrane mucose dell'intestino e degli organi genitali, è necessario utilizzare i probiotici - additivi alimentari contenenti colture vivi di microrganismi.

Tra gli agenti popolari con azione probiotica ci sono Linex, Hilak Forte e Bifiform.

Trattamento della forma cronica della malattia

Per sbarazzarsi della forma cronica della malattia, è necessario diagnosticare tutti i potenziali focolai di infezione e fornire una terapia completa che sopprima l'attività vitale dei patogeni e le sue conseguenze.

I principali metodi di trattamento della cistite cronica:

  • la terapia eziologica è finalizzata all'eliminazione dell'agente causale dell'infezione e consiste nell'assunzione di farmaci antibatterici;
  • la terapia patogenetica consente di ripristinare la funzione del sistema immunitario, normalizzare gli ormoni ed eliminare patologie strutturali degli organi interni. Gli obiettivi principali della terapia sono il ripristino del flusso naturale delle urine e l'eliminazione di tutti i possibili focolai di infezione. Il trattamento prevede la somministrazione di farmaci immunomodulanti e antinfiammatori e, in alcuni casi, la correzione chirurgica;
  • la prevenzione delle malattie è un insieme di misure che impediscono la possibilità di una recidiva dell'infezione.

Come ulteriori misure terapeutiche, viene prescritta la fisioterapia - elettroforesi, stimolazione elettrica dei tessuti, esposizione laser, nonché ginnastica speciale, normalizzando la circolazione del sangue negli organi pelvici.

Rimedi popolari per la cistite nelle donne

L'elenco dei rimedi popolari raccomandati per il trattamento della cistite comprende i rimedi erboristici noti e disponibili: decotto di semi di aneto, infusione di miglio, infusi di tisane, infusi e infusi di camomilla, infuso di prezzemolo e tè di iperico.

Inoltre, la foglia di mirtillo e la foglia di mirtillo sono considerate un componente costante del trattamento domiciliare per la cistite.

A causa della composizione unica, la foglia di mirtillo rosso fornisce un effetto terapeutico completo sugli organi della sfera urogenitale - antimicrobica, diuretica e antinfiammatoria. Tè dalle foglie di mirtillo preparato secondo la ricetta di cucinare foglie di tè ordinarie. Prendo questo tè tre volte al giorno per mezzo bicchiere.

Bere bevande a base di mirtilli fornisce un potente effetto curativo.

Grazie al mirtillo proantocianidine, tè alla bacca:

  • inibisce l'attività di microrganismi patogeni;
  • previene la deposizione di agenti patogeni sulle pareti del sistema urinario;
  • allevia l'infiammazione;
  • protegge il corpo da funghi e germi;
  • migliora l'elasticità dei vasi sanguigni;
  • ha un effetto immunomodulatore.

Per preparare una bevanda curativa, utilizzare mirtilli freschi o congelati. Le bacche vengono schiacciate, versate acqua bollita e mantenute sul bagno di vapore per 10 minuti. Due tazze di bevanda al giorno con miele aggiunto in tempi record miglioreranno la salute e il benessere.

Nutrizione e microflora

Una corretta alimentazione durante il trattamento della cistite è di particolare importanza. Dipende da quali tipi di prodotti saranno presenti nella dieta, quanto velocemente sarà possibile rimuovere le infiammazioni e iniziare il ripristino dei tessuti danneggiati della vescica.

Inoltre, una dieta ben organizzata mantiene la funzionalità della microflora che abita gli organi interni mucosi. Ciò garantisce l'eliminazione e la rimozione di microrganismi patogeni, nonché la normalizzazione dei processi di recupero.

La base della dieta medica - prodotti appositamente selezionati e regime di consumo.

È fondamentale che la nutrizione rispetti i seguenti principi:

  • tutti i prodotti consumati devono avere proprietà diuretiche;
  • la quantità di sale consumata deve essere ridotta al minimo;
  • escludere e il menu è piatti taglienti, grassi, fritti, affumicati, dolci e caseari, così come la conservazione;
  • limitare il consumo di alimenti contenenti proteine;
  • quando la cottura deve essere limitata al trattamento termico minimo;
  • bevande forti e alcol sono completamente esclusi;
  • il volume totale di fluido consumato al giorno è di almeno due litri.

Durante tutto il corso del trattamento si consigliano pappe di cereali, zuppe di verdure leggere, carne bollita e pesce a basso contenuto di grassi, yogurt, formaggio magro, leggermente salato, cavolo, zucchine, cetrioli, prezzemolo, melograno, anguria e pera.

Delle bevande dovrebbero essere preferite tisane e mirtilli e mirtilli rossi.

Prevenzione della cistite

La predisposizione alla malattia rimane per tutta la vita di una donna che ha avuto almeno una volta cistite.

Le misure preventive aiuteranno a prevenire le recidive:

  • trattamento tempestivo di eventuali disturbi;
  • minimizzazione dello stress;
  • igiene personale;
  • fare la doccia è preferibile al bagno;
  • visite regolari al ginecologo e all'urologo, test;
  • rispetto del regime di consumo

In estate, è importante non perdere l'opportunità di lavare i reni e la vescica, utilizzando più angurie.

E, soprattutto, non dovresti sacrificare la salute alla bellezza e vestirti sempre in base alle condizioni meteorologiche, specialmente in primavera e in autunno: il loro calore è ingannevole e il rischio di ammalarsi è troppo alto.