Trattamento della glomerulonefrite

Test

La glomerulonefrite è una malattia renale di natura immuno-infiammatoria. Principalmente colpisce il glomerulo renale. In misura minore, i tessuti interstiziali e i tubuli renali sono coinvolti nel processo. La glomerulonefrite si presenta come una malattia indipendente o si sviluppa in alcune malattie sistemiche (endocardite infettiva, vasculite emorragica, lupus eritematoso sistemico). Il quadro clinico della glomerulonefrite è costituito da sindromi urinarie, edematose e ipertensive. Il valore diagnostico della glomerulonefrite contiene dati provenienti da test delle urine, campioni Zimnitsky e Rehberg, ecografia dei reni e USDDG dei vasi renali.

glomerulonefrite

La glomerulonefrite è una malattia renale di natura immuno-infiammatoria. Principalmente colpisce il glomerulo renale. In misura minore, i tessuti interstiziali e i tubuli renali sono coinvolti nel processo. La glomerulonefrite si presenta come una malattia indipendente o si sviluppa in alcune malattie sistemiche (endocardite infettiva, vasculite emorragica, lupus eritematoso sistemico). Nella maggior parte dei casi, lo sviluppo della glomerulonefrite è causato da un'eccessiva risposta immunitaria dell'organismo agli antigeni infettivi. Esiste anche una forma autoimmune di glomeruralonefrite, in cui il danno renale deriva dagli effetti distruttivi degli autoanticorpi (anticorpi alle cellule del corpo).

Quando i complessi antigene-anticorpo della glomerulonefrite si depositano nei capillari dei glomeruli renali, compromettendo la circolazione sanguigna, con conseguente interruzione della produzione primaria di urina, c'è un ritardo nel corpo di acqua, sale e prodotti metabolici, il livello di diminuzione dei fattori anti-ipertensivi. Tutto ciò porta all'ipertensione e allo sviluppo dell'insufficienza renale.

Prevalenza della glomerulonefrite

La glomerulonefrite è al secondo posto tra le malattie renali acquisite nei bambini dopo le infezioni del tratto urinario. Secondo le statistiche di urologia domestica, la glomerulonefrite è la causa più comune di disabilità precoce del paziente a causa dello sviluppo di insufficienza renale cronica.

Lo sviluppo della glomerulonefrite acuta è possibile a qualsiasi età, ma, di regola, la malattia si verifica in pazienti di età inferiore ai 40 anni.

I sintomi della glomerulonefrite

I sintomi della glomerulonefrite acuta diffusa compaiono da una a tre settimane dopo una malattia infettiva, generalmente causata da streptococchi (mal di gola, piodermite, tonsillite). Per glomerulonefrite acuta, ci sono tre principali gruppi di sintomi:

  • urinario (oliguria, micro- o ematuria macroscopica);
  • edema;
  • ipertensiva.

La glomerulonefrite acuta nei bambini, di regola, si sviluppa rapidamente, scorre ciclicamente e di solito termina con il recupero. Quando la glomerulonefrite acuta si verifica negli adulti, la forma cancellata è più spesso osservata, che è caratterizzata da cambiamenti nelle urine, l'assenza di sintomi comuni e la tendenza a diventare cronica.

La glomerulonefrite inizia con un aumento della temperatura (è possibile una significativa ipertermia), agghiacciante, debolezza generale, nausea, perdita di appetito, mal di testa e dolore nella regione lombare. Il paziente diventa pallido, le sue palpebre si gonfiano. Nella glomerulonefrite acuta, si osserva una diminuzione della diuresi nei primi 3-5 giorni dall'esordio della malattia. Quindi la quantità di urina escreta aumenta, ma la sua densità relativa diminuisce. Un altro segno permanente e obbligatorio della glomerulonefrite è l'ematuria (presenza di sangue nelle urine). Nell'83-85% dei casi, si sviluppa microematuria. Nel 13-15%, è possibile lo sviluppo di ematuria macroscopica, per la quale l'urina è di colore "a fango di carne", a volte - nero o marrone scuro.

Uno dei sintomi più specifici della glomerulonefrite è il gonfiore del viso, espresso al mattino e decrescente durante il giorno. Va notato che il ritardo di 2-3 litri di liquido nei muscoli e nel tessuto adiposo sottocutaneo è possibile senza lo sviluppo di edema visibile. Nei bambini in età prescolare completo, il consolidamento del tessuto sottocutaneo a volte diventa l'unico segno di edema.

Nel 60% dei pazienti con glomerulonefrite acuta si sviluppa ipertensione, che nella forma più grave della malattia può durare fino a diverse settimane. Nell'80-85% dei casi, la glomerulonefrite acuta causa danni al sistema cardiovascolare nei bambini. Possibile disfunzione del sistema nervoso centrale e un ingrossamento del fegato.

Ci sono due opzioni principali per il corso della glomerulonefrite acuta:

  1. tipico (ciclico). Una rapida insorgenza e una significativa gravità dei sintomi clinici sono caratteristici;
  2. latente (aciclico). Forma offuscata di glomerulonefrite, caratterizzata da una graduale insorgenza e sintomi lievi. È un pericolo significativo dovuto alla diagnosi tardiva e alla tendenza alla transizione verso la glomerulonefrite cronica.

Con un ciclo favorevole di glomerulonefrite acuta, diagnosi tempestiva e trattamento precoce, i sintomi principali (edema, ipertensione arteriosa) scompaiono entro 2-3 settimane. Il recupero completo è annotato in 2-2,5 mesi.

Le seguenti varianti del corso di glomerulonefrite cronica si distinguono:

  • nefrosico (prevalgono i sintomi urinari);
  • ipertensivo (marcato aumento della pressione sanguigna, la sindrome urinaria è lieve);
  • misto (combinazione di sindromi ipertensive e nefrotiche);
  • latente (forma abbastanza comune, caratterizzata dall'assenza di edema e ipertensione con sindrome nefrotica lieve);
  • ematopico (si nota la presenza di globuli rossi nelle urine, i sintomi rimanenti sono assenti o miti).

Per tutte le forme di glomerulonefrite il decorso ricorrente è caratteristico. I sintomi clinici di esacerbazione assomigliano o ripetono completamente il primo episodio di glomerulonefrite acuta. La probabilità di ricorrenza aumenta nel periodo primaverile-autunnale e si verifica 1-2 giorni dopo l'esposizione a una sostanza irritante, che di solito è un'infezione da streptococco.

Cause della glomerulonefrite

La causa dello sviluppo della glomerulonefrite è solitamente un'infezione da streptococco acuta o cronica (tonsillite, polmonite, tonsillite, scarlattina, streptoderma). La malattia può svilupparsi a seguito di morbillo, varicella o ARVI. La probabilità di glomerulonefrite aumenta con l'esposizione prolungata a condizioni fredde di alta umidità (nefrite da "trincea"), poiché la combinazione di questi fattori esterni altera il corso delle reazioni immunologiche e causa un disturbo nel flusso sanguigno dei reni.

Esistono prove che la glomerulonefrite sia associata a malattie causate da alcuni virus, Toxoplasma gondii, Neisseria meningitidis, Streptococcus pneumoniae e Staphylococcus aureus. Nella stragrande maggioranza dei casi, la glomerulonefrite si sviluppa entro 1-3 settimane dopo l'infezione da streptococco, ei risultati degli studi più spesso confermano che la glomerulonefrite è stata causata da ceppi "nefritogeni" dello streptococco b-emolitico di gruppo A.

Quando l'infezione causata da ceppi di streptococco nefritogenico si verifica nel collettivo pediatrico, i sintomi della glomerulonefrite acuta si riscontrano nel 3-15% dei bambini infetti. Quando si eseguono studi di laboratorio, i cambiamenti nelle urine sono rilevati nel 50% dei bambini e degli adulti circostanti, il che indica un corso torpido (asintomatico o oligosintomatico) della glomerulonefrite.

Dopo la scarlattina, la glomerulonefrite acuta si sviluppa nel 3-5% dei bambini trattati a domicilio e nell'1% dei pazienti trattati in ospedale. La SARS in un bambino che soffre di tonsillite cronica o è un portatore di streptococco nefritico può portare allo sviluppo di glomerulonefrite.

Complicazioni di glomerulonefrite

La glomerulonefrite acuta diffusa può portare allo sviluppo delle seguenti complicanze:

  • insufficienza renale acuta (circa 1% dei casi);
  • insufficienza cardiaca acuta (meno del 3% dei casi);
  • preeclampsia o eclampsia (encefalopatia ipertensiva renale acuta);
  • emorragia intracerebrale;
  • disturbi visivi transitori;
  • glomerulonefrite diffusa cronica.

Un fattore che aumenta la probabilità che la glomerulonefrite acuta diventi cronica è la displasia renale ipoplastica, in cui il tessuto renale si sviluppa con un ritardo rispetto all'età cronologica del bambino. Per la glomerulonefrite diffusa cronica, caratterizzata da un decorso progressivo e resistenza alla terapia immunosoppressiva attiva, il risultato è un rene secondario rugoso. La glomerulonefrite è uno dei posti principali tra le malattie renali, portando allo sviluppo dell'insufficienza renale nei bambini e alla disabilità precoce dei pazienti.

Diagnosi di glomerulonefrite

La diagnosi di "glomerulonefrite acuta" è fatta sulla base di anamnesi (una recente malattia infettiva), manifestazioni cliniche (edema, ipertensione arteriosa) e dati di laboratorio. Sulla base dei risultati del test, le seguenti modifiche sono caratteristiche:

  • ematuria microscopica o macroscopica. Quando l'urina ematuria macroscopica diventa nera, marrone scuro o diventa il colore della "brodaglia di carne". Con la microematuria, non si osserva alcuna variazione del colore delle urine. Nei primi giorni della malattia, i globuli rossi prevalentemente freschi sono contenuti nelle urine, quindi lisciviati.
  • albuminuria moderata (di solito entro 3-6%) entro 2-3 settimane;
  • cilindri granulari e ialini con microembruria, eritrociti - con macroembruria in base ai risultati della microscopia del sedimento urinario;
  • nicturia, diminuzione della diuresi durante il test Zimnitsky. La conservazione della capacità di concentrazione dei reni è confermata dall'alta densità relativa delle urine;
  • diminuzione della capacità di filtrazione dei reni in base ai risultati dello studio della clearance della creatinina endogena;

In base ai risultati di un esame del sangue generale nella glomerulonefrite acuta, vengono rilevate leucocitosi e aumento della VES. L'analisi biochimica del sangue conferma un aumento del contenuto di urea, colesterolo e creatinina, un aumento del titolo AST e ASL-O. Caratterizzato da azotemia acuta (aumento dell'azoto residuo).

Un'ecografia dei reni e degli ultrasuoni dei vasi renali. Se i dati dei test di laboratorio e degli ultrasuoni sono discutibili, viene eseguita una biopsia del rene per confermare la diagnosi di glomerulonefrite e un successivo studio morfologico del materiale ottenuto.

Trattamento della glomerulonefrite

Il trattamento della glomerulonefrite acuta si verifica in ospedale. Assegnato alla dieta numero 7, riposo a letto. Ai pazienti viene prescritta una terapia antibatterica (ampicillina + oxacillina, penicillina, eritromicina) e l'immunità viene corretta con farmaci non ormonali (ciclofosfamide, azatioprina) e ormonali (prednisone). Il complesso delle misure terapeutiche comprende un trattamento antinfiammatorio (diclofenac) e una terapia sintomatica volta a ridurre l'edema e normalizzare la pressione sanguigna.

Il seguente è un trattamento benessere raccomandato. Dopo aver sofferto di glomerulonefrite acuta, i pazienti sono sotto la supervisione di un nefrologo per due anni. Nel trattamento della glomerulonefrite cronica nel periodo di esacerbazione, viene eseguito un complesso di misure simili al trattamento della glomerulonefrite acuta. Il regime di trattamento durante la remissione è determinato sulla base della presenza e della gravità dei sintomi.

Suggerimento 1: Glomerulonefrite - sintomi e trattamento

Contenuto dell'articolo

  • Glomerulonefrite - sintomi e trattamento
  • Nefrite: sintomi, trattamento, prognosi
  • Scarlattina: sintomi, diagnosi e trattamento

I sintomi della glomerulonefrite

Trattamento della glomerulonefrite

Suggerimento 2: cause e sintomi della glomerulonefrite

Che cosa causa la glomerulonefrite

I sintomi della glomerulonefrite

Suggerimento 3: Nefrite: sintomi, trattamento, prognosi

Perché appare la giada

La giada è divisa in primaria e secondaria.

La nefrite primaria è causata da anomalie genetiche.

Una vista secondaria sorge:

1. Malattie acute, come la SARS, mal di gola, scarlattina;

2. Infezione cronica - tonsillite cronica, carie;

3. Immunità indebolita;

6. Quando la gravidanza.

La malattia si sviluppa a 15-20 giorni dopo le infezioni acute.

Come si manifesta la giada:

In corso acuto:

1. Alta temperatura;

2. Il dolore è osservato nei muscoli;

6. mal di testa;

7. Non di rado c'è confusione;

8. Dolore nella parte bassa della schiena;

9. I muscoli della parete addominale sono un po 'tesi;

10. Nelle urine a occhio nudo puoi vedere i fiocchi. La trasparenza cambia, l'urina diventa torbida;

11. Minzione dolorosa frequente;

12. La frequenza della minzione notturna aumenta.

Nel corso cronico:

1. Sono possibili aumenti di temperatura irragionevoli;

2. La carnagione cambia, diventa giallastra;

3. Aumenta la sudorazione, che si nota durante la notte;

4. pelle secca;

5. diminuzione dell'appetito;

6. Diminuzione della capacità di lavorare, comparsa di dolore cavo, stanchezza;

7. La pressione sanguigna aumenta;

8. Nausea, a volte accompagnata da vomito;

9. Dolore alla schiena sgradevole;

10. Minzione notturna aumentata;

11. aumento della minzione che si verifica con sensazioni dolorose;

12. Urina fangosa con scaglie.

Come viene diagnosticata la nefrite

1. Analisi generale delle urine;

2. Esame ecografico dei reni;

3. analisi del sangue biochimica;

4. Analisi secondo Nechiporenko;

5. Raccogliere l'anamnesi.

Quali tipi di giada ci sono?

Ci sono glomerulonefrite, nefrite interstiziale e pielonefrite.

Glomerulonefrite - si verifica un'infiammazione dei glomeruli renali. è acuto e cronico.

Pyelonephritis - una malattia che si sviluppa con un'infezione batterica. Questi tipi di giada soffrono più spesso delle donne. La malattia può essere acuta e cronica. Si manifesta con febbre, mal di schiena e vomito.

Nefrite interstiziale. La funzionalità renale è compromessa, i tubuli renali e il tessuto renale sono interessati. La vista di questa giada è causata dalla rosolia o dal virus della varicella.

Come viene trattata la nefrite?

Il trattamento è prescritto a seconda della forma della giada. In caso di corso acuto, è necessario mantenere il riposo a letto. Assegnato ad una dieta con il fluido organico.

Quando pielonefrite razionale somministrazione di antibiotici - penicillina, kefazon, gentamicina.

I pazienti con nefrite devono essere costantemente osservati in ospedale.

Per controllare le condizioni generali del paziente, misurare la pressione del paziente. A numeri elevati, vengono prescritti diuretici, come la furosemide.

Terapia di disintossicazione prescritta per intossicazione.

Se il trattamento conservativo non dà risultati, quindi eseguire un intervento chirurgico per aprire gli ascessi risultanti.

Complicazioni di nefrite

1. Insufficienza cardiaca acuta;

3. Insufficienza renale acuta;

4. emorragia nel cervello;

5. A causa del vasospasmo, la cecità in arrivo è possibile;

Misure preventive

1. Indurimento del corpo;

2. Mantenere uno stile di vita sano.

prospettiva

In generale, quando la prognosi della giada è favorevole. Nel solo 20% dei casi, la nefrite diventa cronica. In altri casi, c'è un recupero completo. La morte si verifica solo con lo sviluppo di insufficienza renale acuta ed emorragia cerebrale.

Suggerimento 4: scarlattina: sintomi, diagnosi e trattamento

Sintomi della febbre scarlatta

L'agente eziologico della scarlattina è lo streptococco beta-emolitico toxigenico appartenente al gruppo A. La sconfitta del rinofaringe causa l'insorgenza di alterazioni infiammatorie locali.

La scarlattina inizia di solito in modo acuto. La temperatura corporea aumenta, compaiono sintomi di intossicazione generale, debolezza, febbre, mal di gola durante la deglutizione. Uno dei sintomi più importanti della scarlattina è una manifestazione di angina. I linfonodi cervicali sono ingrossati e dolorosi. La lingua è rosso vivo e granulosa. Il vomito si verifica spesso. A partire dal primo giorno della malattia, sulla pelle del paziente compare un'eruzione di colore rosso o rosa caldo, che scompare dopo alcuni giorni. Dopo una settimana, la pelle inizia a staccarsi.

Attualmente, la scarlattina più comune è lieve. L'intossicazione è lieve. Rash e febbre non disturbano più di 4-5 giorni.

La grave scarlattina è rara. In questa forma, c'è la reazione più violenta dei linfonodi, la tonsillite necrotica. Il principale pericolo sono le complicanze settiche. Possono verificarsi otite, linfoadenite, glomerulonefrite, artrite, miocardite, polmonite.

Diagnosi di scarlattina

Il medico delle malattie infettive dovrebbe differenziare la scarlattina dalla rosolia, dal morbillo e dalla tubercolosi grassa. La comparsa di un rash caratteristico il primo giorno, lingua granulosa rosso vivo, mal di gola, mal di gola, guance rosso vivo e un pallido triangolo naso-labiale: un quadro clinico che consente di fare una diagnosi inconfondibile.

Trattamento della scarlattina

Nella forma lieve di scarlattina il paziente non richiede il ricovero in ospedale. Assegnare riposo a letto, penicillina, antistaminici. Il paziente deve essere isolato, poiché la malattia è contagiosa.

In caso di grave scarlattina del paziente, l'ospedalizzazione nel reparto di malattie infettive è obbligatoria. Oltre alla terapia antibatterica prescritto hemodez, infusione endovenosa di soluzione di glucosio.

La vaccinazione per la scarlattina non lo è. L'immunità per tutta la vita dopo una malattia non è sempre acquisita, e quindi è possibile una lieve ricorrenza della malattia.

Come trattare la glomerulonefrite dei reni?

La glomerulonefrite è una delle più comuni malattie renali. Soprattutto colpisce bambini dai 4 ai 7 anni e uomini di età compresa tra 20 e 40 anni.

Il filtro principale del corpo

La malattia colpisce entrambi i reni, nella maggior parte dei casi è acuta, ma allo stesso tempo, con una terapia tempestiva, c'è un recupero completo con la preservazione della funzionalità renale.

Struttura del rene

All'esterno, il rene è protetto da capsule di tessuto adiposo e connettivo. Le divisioni si dividono dalla capsula fibrosa al rene, che divide l'organo in segmenti e lobi.

All'interno di questi setti sono terminazioni nervose e vasi sanguigni.

Il rene stesso può essere diviso in due sezioni: il seno renale e la sostanza renale.

Nel seno sono due grandi e 8 - 12 piccole tazze, pelvi. Le piccole ciotole hanno la forma di un bicchiere, quando combinate si fondono in grandi.

Ciotole grandi sono collegate e formano un bacino a forma di imbuto, che si restringe verso il basso e va nell'uretere.

Il muro di questi elementi interni del rene è costituito da tessuto connettivo e l'interno è coperto da uno strato di epitelio mucoso transitorio.

La sostanza renale è rappresentata da due strati del parenchima - corticale e cerebrale. Nella corteccia c'è una grande parte (circa tre quarti) delle cellule funzionali dei reni, i nefroni.

Ci sono circa un milione in ciascun organo, ma solo circa un terzo del numero totale delle funzioni allo stesso tempo. Ogni nefrone è costituito da un glomerulo, in cui viene effettuata la filtrazione del plasma sanguigno e un sistema di tubuli.

I canali dei nefroni sono combinati in un tubo di raccolta. Si trovano nei cosiddetti 2pyramids nel midollo del parenchima renale. La parte inferiore ristretta della piramide (papilla) è collegata a piccole tazze.

Alcuni nefroni si trovano sul bordo della corticale e del midollo. Praticamente non prendono parte alla minzione.

Sono sostanze biologicamente secrete secrete: la renina, che è coinvolta nella regolazione della pressione arteriosa, e l'eritropoietina, svolge un ruolo di primo piano nel processo di formazione del sangue.

funzioni

Il rene è un organo multifunzionale. Contemporaneamente alla formazione di urina, svolgono le seguenti funzioni:

  • rimuovere dal plasma sanguigno dei prodotti finali del metabolismo (urea, creatinina, acido urico, ecc.);
  • controllare i livelli di vari elettroliti, come sodio, potassio, cloro, calcio;
  • rimuovere sostanze estranee dal corpo: droghe, tossine;
  • partecipare al mantenimento dell'equilibrio acido-base del corpo (pH);
  • mantenere un livello costante di acqua negli organi e nei tessuti del corpo, questo garantisce il loro funzionamento stabile;
  • prendere parte al metabolismo di alcune proteine, grassi e carboidrati;
  • e, come detto sopra, producono sostanze biologicamente attive.

Perché si sviluppa l'infiammazione?

Ci sono diverse malattie infiammatorie dei reni, i più comuni sono pielonefrite e glomerulonefrite.

La causa della pielonefrite è un'infezione batterica che si è diffusa nelle coppe renali e nel bacino.

Gli agenti causali di questa malattia penetrano nel rene in modo ascendente insieme all'urina o sono trasportati da sangue proveniente da un'altra fonte del processo infiammatorio. Molto spesso, la pielonefrite colpisce solo un rene.

I meccanismi di sviluppo della glomerulonefrite sono molto più complicati. È anche causato da infezioni batteriche causate da stafilococco, streptococco, così come tubercolosi, sifilide e altri.

Studi relativamente recenti hanno dimostrato che questa malattia può essere il risultato di virus dell'epatite B e C, herpes, HIV.

Alcuni farmaci e tossine che agitano il sistema immunitario possono anche innescare la glomerulonefrite. Il principale fattore scatenante di questa malattia è l'ipotermia.

Questo spiega la stagionalità di questa malattia - la maggior parte dei casi si verifica all'inizio della primavera o nel tardo autunno.

Quindi, qual è il meccanismo per lo sviluppo della glomerulonefrite? Quando virus o batteri entrano nel nostro corpo, il sistema immunitario viene immediatamente attivato.

Le sue cellule (linfociti) si legano a microrganismi patogeni e questi composti vengono rimossi dal corpo. E la maggior parte di esso - attraverso i reni. Dopo la filtrazione, alcuni di essi possono rimanere nei glomeruli nefronici.

Fino ad ora, i motivi per cui il sistema immunitario fallisce non sono completamente stabiliti, ei linfociti iniziano a "attaccare" le proprie cellule renali.

Di conseguenza, si sviluppa una malattia infiammatoria autoimmune del sistema glomerulare dei nefroni, la glomerulonefrite. A differenza della pielonefrite, colpisce sempre entrambi i reni.

sintomi

La glomerulonefrite nella maggior parte dei casi si sviluppa gradualmente.

Alcune settimane dopo aver sofferto di mal di gola, tonsillite o un'altra malattia infiammatoria, si può osservare una leggera diminuzione della quantità di urina, in rari casi si possono verificare dolore e bruciore durante la minzione.

Potrebbe esserci un leggero gonfiore del viso.

A volte una persona è preoccupata per un leggero dolore nella regione lombare. Ciò è dovuto ad un aumento delle dimensioni dei reni durante l'infiammazione.

La compromissione della funzione di filtrazione renale porta ad un aumento della concentrazione di prodotti metabolici tossici nel sangue. Ciò porta allo sviluppo graduale dell'intossicazione generale.

È accompagnato da un leggero aumento di temperatura, mal di testa, debolezza, aumento della fatica.

Al terzo - il quarto giorno della malattia, il gonfiore aumenta, c'è un aumento persistente della pressione arteriosa.

A causa della comparsa di sangue nelle urine, acquisisce un caratteristico colore marrone scuro. Questo è un sintomo distintivo nella diagnosi di glomerulonefrite.

Nell'analisi delle urine si osserva un aumento del livello di eritrociti e proteine. Il numero di leucociti è leggermente aumentato. Per risultati più accurati, analizza la porzione media di urina secondo Nechyporenko.

Non ci sono praticamente cambiamenti nei risultati degli esami del sangue, molto raramente il livello dei globuli rossi e l'ESR aumentano leggermente.

Per determinare il livello di filtrazione glomerulare, l'urina giornaliera viene raccolta per un test Reberg.

trattamento

La glomerulonefrite viene trattata solo in un ospedale sotto la costante supervisione dei medici.

È prescritto un rigoroso riposo a letto, che deve essere osservato fino a quando gli edemi non si abbassano e la pressione sanguigna ritorna normale.

Anche una dieta molto importante. Limitare rigorosamente l'assunzione di sale. La sua quantità non dovrebbe superare un grammo e mezzo al giorno.

Aiuta a rimuovere il gonfiore e ridurre la pressione. La dieta dovrebbe contenere abbastanza vitamine e sali di calcio.

Allo stesso tempo è necessario limitare il cibo proteico nella dieta. Ciò contribuisce alla compattazione della parete vascolare e riduce il processo infiammatorio. Mangeranno angurie, zucche, succhi di frutta, mele.

Con un grave decorso della malattia nel primo giorno, limitate completamente il bere. Dopo aver ridotto il gonfiore e la stabilizzazione delle condizioni del paziente, il volume di assunzione di liquidi viene gradualmente aumentato.

La terapia antibiotica è prescritta, se è stabilito esattamente quale infezione ha causato glomerulonefrite.

Inoltre, gli antibiotici sono efficaci se non sono trascorse più di tre settimane dall'insorgenza di questa malattia batterica.

La scelta dei farmaci deve essere affrontata con estrema cautela, dal momento che molti agenti antibatterici sono molto nefrotossici. Le penicilline sono generalmente prescritte.

I farmaci diuretici devono essere assunti solo quando si sviluppa la sindrome edematosa e il persistente aumento della pressione sanguigna. La loro ammissione viene interrotta immediatamente dopo il gonfiore e la pressione ritorna normale.

Se si osserva solo ipertensione, i farmaci antipertensivi, come captopril, enalapril, sono efficaci.

Al termine della minzione viene eseguita l'emodialisi. Se c'è un costante deterioramento del paziente, allora l'eparina viene iniettata per migliorare la microcircolazione del sangue.

La glomerulonefrite è molto adatta alla terapia con ormoni steroidei, come il prednisone. Devono essere presi almeno entro un mese, quindi la dose viene gradualmente ridotta.

Se la malattia è molto difficile, viene eseguita una biopsia e questi farmaci vengono iniettati direttamente nel rene.

complicazioni

Durante il decorso acuto della glomerulonefrite, le funzioni di entrambi i reni sono gravemente compromesse. A questo proposito, c'è il rischio di gravi complicazioni.

Innanzitutto, è l'insufficienza cardiaca acuta. È caratterizzato da una mancanza di respiro rauco, tachicardia, pressione del sangue molto alta.

Per facilitare le condizioni del paziente, sono prescritti glicosidi cardiaci. La dose di farmaci deve essere calcolata con molta attenzione, in quanto sono in grado di accumularsi nel corpo.

La loro escrezione da parte dei reni è difficile e il sovradosaggio può portare a gravi conseguenze.

Se l'emodialisi non viene eseguita in tempo, può verificarsi eclampsia. Sullo sfondo di edema forte e aumento della pressione intracranica e arteriosa, iniziano le convulsioni.

A volte durante l'attacco c'è un deterioramento o addirittura una completa perdita della vista. Per alleviare un attacco, diazepam o droperidolo viene somministrato al paziente, viene eseguito un colpo spinale.

A volte la glomerulonefrite acuta può diventare cronica. La probabilità che un tale risultato della malattia aumenti con un trattamento inefficace, la presenza nel corpo del paziente di altri focolai di infezione cronica (ad esempio, tonsillite).

La glomerulonefrite cronica può essere asintomatica per diversi anni. C'è un aumento periodico acritico della pressione sanguigna, che tira dolore nella regione lombare, debolezza.

Nel tempo, c'è un costante mal di testa, mancanza di respiro, gonfiore alle palpebre, caviglie, che sono particolarmente pronunciate al mattino, l'appetito peggiora.

Nel corso del tempo, la malattia progredisce, l'intensità dei sintomi aumenta. Ci sono cambiamenti caratteristici nei test del sangue e delle urine.

Nella glomerulonefrite cronica, l'aderenza costante e costante ad una dieta è obbligatoria. È necessario evitare la sovraraffreddamento, il lavoro eccessivo.

Se la malattia viene esacerbata, viene eseguita una terapia farmacologica sintomatica.

prevenzione

Molto spesso, la glomerulonefrite si sviluppa sullo sfondo dell'ipotermia. Dovresti evitare lo stress, lo stress eccessivo sul sistema immunitario.

In nessun caso devono essere attivate infezioni batteriche, la cui cura finale deve essere cercata sotto la supervisione di un medico.

Se c'è una storia di malattia renale, sono obbligatori regolari esami preventivi da parte di un nefrologo. Prima della visita al dottore è necessario passare esami del sangue e delle urine, per fare un'ecografia.