Trattamento dell'insufficienza renale acuta

Cliniche

La funzione principale dei reni è controllare la composizione chimica del sangue. Quando un organo fallisce, il sano rapporto tra fosforo, potassio, sodio e calcio nel sistema linfatico è disturbato. L'insufficienza renale acuta porta a uno squilibrio degli oligoelementi, che porta alla comparsa di aritmie e convulsioni negli esseri umani. La terapia di questa pericolosa malattia viene effettuata esclusivamente sotto la supervisione di un nefrologo, che determina la causa della malattia e seleziona i metodi terapeutici appropriati.

Che cos'è l'insufficienza renale

I reni supportano il normale equilibrio acido-base e acqua-elettrolita, oltre a purificare il corpo dai prodotti di decomposizione. L'organo svolge queste funzioni a causa del flusso sanguigno renale. Disturbi gravi dei reni sono chiamati insufficienza renale - una sindrome in cui il pH e l'equilibrio elettrolitico dell'acqua sono disturbati, e l'omeostasi è disordinata. Nella classificazione internazionale delle malattie, l'insufficienza renale è etichettata come ICD 10.

L'acuta è una forma della malattia in cui l'attività degli organi si interrompe bruscamente a causa di gravi danni a gran parte della superficie del tessuto renale. Il rischio di carenza aumenta con diabete, obesità, malattie cardiache, ipertensione e insufficienza renale cronica. Una persona che soffre di una delle malattie elencate deve valutare attentamente le decisioni sull'assunzione di qualsiasi farmaco. Anche la solita aspirina o ibuprofene può indebolire la funzione renale nei pazienti.

Secondo le statistiche, oltre la metà dei casi di insufficienza acuta in uomini e donne sono associati a traumi o interventi chirurgici. Circa il 40% dei pazienti ha sviluppato la malattia durante il trattamento ospedaliero di un'altra malattia. La forma acuta è rara nelle donne durante la gravidanza (solo l'1-2% del numero totale di casi è notato).

sintomi

Nella fase iniziale, sono evidenti solo i sintomi che sono inerenti alla malattia causale. I primi segni di malattia renale sono lo shock, l'avvelenamento e altri segni della malattia iniziale. Con lo sviluppo della patologia, il volume di urina emessa da un paziente inizia gradualmente a scendere a 50 ml al giorno (nella fase finale dell'insufficienza acuta).

Altri segni di malattia renale comprendono vomito, nausea, perdita di appetito, letargia e sonnolenza. La pelle del paziente diventa secca, si verifica spesso gonfiore. La tachicardia è ascoltata, l'aumento di pressione arteriosa, la violazione di un ritmo caldo è osservata. I sintomi della malattia renale sono individuali, quindi solo un medico può diagnosticare la malattia.

palcoscenico

  1. Il primo stadio di insufficienza renale acuta è accompagnato da dolore all'addome, nausea, pelle pallida e altri segni di intossicazione. I sintomi della patogenesi sono dovuti all'effetto diretto sul corpo del paziente della causa principale dello sviluppo della malattia renale. La fase iniziale dura da alcune ore a una settimana.
  2. Lo stadio oligoanurico (terminale) è caratterizzato da una grave condizione generale del paziente, accumulo di urea o altri prodotti di decomposizione nel sangue. Il corpo del paziente è avvelenato, si manifestano tachicardia, anemia, aumento della pressione, può verificarsi diarrea. Spesso c'è una disfunzione epatico-renale, un sintomo caratteristico del quale è l'azotemia postrenale progressiva (grave intossicazione del corpo dovuta alla crescita di prodotti metabolici azotati nel sangue).
  3. La fase di recupero dell'insufficienza renale acuta è divisa in due fasi: diuresi precoce e poliuria. Il quadro clinico del primo coincide con il secondo stadio della malattia, per il secondo, una caratteristica aumento della formazione di urina e il ripristino delle funzioni renali. Il paziente normalizza il lavoro dell'apparato cardiovascolare, digestivo, respiratorio, sistema nervoso centrale. Il palco dura circa 14-15 giorni.
  4. Recovery. C'è un recupero funzionale dei reni. La durata della fase può variare, ma in media è di 4-8 mesi.

diagnostica

La diagnosi di insufficienza renale acuta si basa su dati di laboratorio e risultati di studi strumentali. Questi ultimi sono condotti per determinare le cause che hanno influenzato lo sviluppo della malattia. I criteri diagnostici chiave del laboratorio sono le analisi che determinano la quantità di azoto residuo nel sangue del paziente. Se si sospetta una malattia, un'indagine può includere:

  • ECG;
  • tomografia;
  • analisi di urina, sangue per creatinina, elettroliti;
  • ultrasuoni;
  • cavagraphy;
  • determinazione del volume totale di sangue nel corpo del paziente;
  • pielografia retrograda;
  • scansione dell'isotopo del rene;
  • arteriografia;
  • cystochromoscopy.

motivi

Per selezionare un trattamento efficace, il medico deve prima determinare le cause della malattia renale. L'obiettivo della terapia è eliminarli al fine di eliminare il principale fattore che ha portato allo sviluppo dell'insufficienza renale acuta. Le cause comuni della forma cronica della malattia renale (CRF) negli adulti sono i processi infiammatori congestizi dell'organo (pielonefrite, glomuronefrite). Tra gli agenti patogeni dell'insufficienza renale acuta rientrano:

  1. Urto traumatico con danno tissutale (ustioni, perdite di sangue) o shock riflesso. Questo può essere osservato in caso di incidenti, operazioni complicate, infarto miocardico, aborto, trasfusione di sangue inappropriato.
  2. Avvelenamento con tipi di veleni nefrotopici (mercurio, veleno di serpente, funghi, arsenico, ecc.) O intossicazione da droghe (antibiotici, sulfalamidici, analgesici). L'insufficienza renale acuta è spesso causata da alcolismo, tossicodipendenza, radiazioni ionizzanti e abuso di sostanze.
  3. Le malattie infettive spesso causano malattie renali. Insufficienza renale acuta con necrosi tubulare può verificarsi con febbre emorragica, colera, dissenteria, shock batterico o leptospirosi.
  4. Pielonefrite acuta (infiammazione della pelvi renale).
  5. Ostruzione del canale urinario, che si verifica in presenza di malattia di pietra, tumori, trombosi (caratteristica della forma prerenale di fallimento), embolia arteriosa, trauma all'uretere.

Il bambino può anche sviluppare insufficienza renale acuta e anche i neonati sono suscettibili alla malattia. La causa della malattia sono varie forme di nefrite (infettiva-allergica, tossica, ecc.), Infezione del corpo, shock traumatico o tossico, ipossia intrauterina, emolisi acuta, varie condizioni patologiche.

Assistenza di emergenza per insufficienza renale acuta

L'insufficienza acuta renale appare sempre all'improvviso. Salvare direttamente la vita di un paziente dipende dal fatto che gli vengano fornite cure mediche di emergenza. Quando i sintomi di una malattia vengono rilevati in una persona, è necessario contattare immediatamente un medico o organizzare il trasporto del paziente alla clinica. Prima dell'arrivo dell'ambulanza, è necessario organizzare una serie di eventi importanti uguali per adulti e bambini:

  • Metti il ​​paziente su una superficie piana, sollevando leggermente le gambe.
  • Fornire aria fresca.
  • Liberare il corpo del paziente da indumenti stretti.
  • Coprilo con una coperta (scaldalo).
  • Aspetta l'arrivo dei medici.

Metodi di trattamento

L'insufficienza renale acuta è trattata in unità di terapia intensiva ospedaliera. In caso di lesioni e catastrofi vascolari, i pazienti vengono immediatamente consegnati all'ospedale, in caso di avvelenamento, la visita alla clinica può essere posticipata. I medici raccomandano di contattare le istituzioni mediche al minimo sospetto di insufficienza renale acuta. A seconda della causa e dello stadio della malattia, sono prescritti metodi terapeutici adeguati.

farmaci

La medicina tradizionale per il trattamento della malattia renale utilizza farmaci che stimolano l'apporto di sangue all'organo. Questi includono: "Dopamina", "Drotaverin", "Eufillin", "Papaverin" e altri.In aggiunta a questi fondi, i diuretici sono usati per il trattamento di carenza acuta ("Glicerolo", "Furosemide", "Mannitolo"). La durata della terapia dipende dalla gravità della malattia e dalle sue cause. Per il pieno recupero richiesto da sei mesi a 2 anni.

Rimedi popolari

  • Trattamento con lino Brew in un bicchiere di acqua bollente 1 cucchiaino. semi, dopo averli bolliti a fuoco basso per 2-3 minuti. Quando lo strumento si sintonizza in un paio d'ore, scola e bevi un bicchiere tre volte al giorno per 14 giorni.
  • Decotto di erbe Mescolare per 2 cucchiaini. cumino sabbioso, iperico, boccioli di betulla con 1 cucchiaino. fiore di tiglio. Aggiungere acqua (300 ml) alla miscela. Far bollire il prodotto per 15 minuti, raffreddare, aggiungere 1 cucchiaio. l. miele e 400 ml di succo di melograno. Prendere un decotto di 80 ml 3-4 volte al giorno.
  • Buccia di melograno Mescolare l'ingrediente principale e la rosa canina in parti uguali. Versare 400 ml di acqua bollente, lasciare in infusione per 40 minuti e consumare entro un giorno, dividendo il prodotto in 2-3 dosi.

Una dieta

Il cibo in caso di insufficienza renale acuta dovrebbe essere a basso contenuto di proteine ​​per alleviare il carico dall'organo. Tale dieta esclude dal menu noci, formaggio, funghi, ricotta, banane, agrumi, uva, prodotti di pane, pasta. La dose giornaliera del paziente non è superiore a 50 grammi di carne magra e 1 tazza di kefir / latte a basso contenuto di grassi. 2-3 uova sono consentite a settimana. I medici sono autorizzati a mangiare panna acida, miele, gelato e lardo per integrare la dieta con le calorie.

prevenzione

  • Consumare una quantità sufficiente di acqua (da 1,5 a 3 litri al giorno).
  • Fai il test regolarmente per determinare la quantità di elettroliti.
  • Misura il tuo peso corporeo al giorno per confrontare il rapporto tra assunzione / produzione di liquidi.
  • Misuri regolarmente la pressione sanguigna.
  • Controlla la dieta, dovrebbe contenere almeno 100 grammi di carboidrati. Limitare l'assunzione di proteine.
  • Non abusare di pillole.

prospettiva

Se il paziente non ha complicazioni nel corso della malattia, la probabilità di una ripresa completa dei reni dopo il primo stadio di insufficienza renale è del 90%. Il recupero dura 5-6 settimane. Dopo la forma acuta della malattia, i reni iniziano a funzionare pienamente nel 40% dei casi, raramente si trasforma in malattia cronica (fino al 3% dei casi), in altri l'organo viene parzialmente ripristinato. La morte per insufficienza renale è rara e può verificarsi esclusivamente in stadi avanzati.

video

La forma acuta della malattia renale è molto pericolosa, quindi la terapia che utilizza solo rimedi popolari è inaccettabile. La priorità del trattamento è l'ammissione di farmaci speciali e l'implementazione di procedure di fisioterapia. Con l'aiuto del video scoprirai se è possibile curare l'insufficienza renale e quali metodi vengono utilizzati per questo.

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Insufficienza renale: trattamento con farmaci e rimedi popolari

Il corpo umano si adatta alle condizioni ambientali. E nel corso degli anni non migliorano. Sempre più il corpo non riceve cibo e cibo ecocompatibili, ei reni sono impegnati nella pulizia di tutto questo. Il peso di un organo è di soli 200 grammi e lascia passare 1000 litri di sangue al giorno.

Acqua di scarsa qualità, bevande sintetiche - tutto si riflette nel lavoro di questi piccoli "filtri". Le malattie associate a questo organo si trovano in bambini e adulti. Soprattutto, l'insufficienza renale è allarmante. Il trattamento con metodi moderni e rimedi popolari, così come i sintomi e le cause della malattia saranno considerati ulteriormente.

Che cos'è l'insufficienza renale

I reni svolgono due ruoli molto importanti nel corpo: rimuovono i prodotti metabolici e mantengono l'equilibrio acido-base e il bilancio idrico. Questo viene fatto dal flusso sanguigno che li attraversa. L'insufficienza renale è una sindrome in cui si osservano gravi alterazioni del funzionamento. La stabilità degli organi viene violata, l'equilibrio del loro funzionamento scompare. Il sangue contaminato smette di essere filtrato, diffondendosi a tutti gli organi, interrompe il loro lavoro ben coordinato.

L'insufficienza renale è di due tipi:

La prima forma procede molto rapidamente, ma è curabile. Più difficile con la cronica, si sviluppa lentamente, ma non è possibile ripristinare funzioni compromesse. E ora, avendo scoperto che cosa è l'insufficienza renale acuta, considereremo il trattamento delle sue forme e sintomi di seguito.

Cause di forma acuta

Questo tipo di malattia può essere provocato nel 60% dei casi di trauma o chirurgia, nel 40% - trattamento farmacologico, nel 2% - gravidanza.

Le cause dello sviluppo possono essere i seguenti stati:

  • Shock traumatico.
  • Perdita di sangue abbondante.
  • Avvelenamento con veleni neotropi.
  • Intossicazione da droghe, sostanze radiopache.
  • Malattie infettive come il colera, la sepsi, la dissenteria.
  • La trombosi e l'embolia sono pericolosi.
  • Pielonefrite acuta o glomerulonefrite.
  • L'aborto.
  • Brucia vaste aree del corpo.
  • Trasfusione di sangue se viene rilevata incompatibilità.
  • Vomito persistente
  • Durante la gravidanza - una forte tossicosi.
  • Infarto miocardico
  • Formazione di tumore o calcoli nell'uretere.

In tutte queste condizioni, c'è una probabilità di sviluppare malattie renali, quindi è necessario conoscere i primi sintomi dei disturbi.

I sintomi della malattia

Come accennato in precedenza, è possibile ripristinare completamente le funzioni dei reni in questo stato, se si consulta un medico in tempo. Questa malattia può svilupparsi in un breve periodo di tempo, da diverse ore a sette giorni.

Questa condizione dura per giorni e altro. La cosa principale - non ignorare, se è insufficienza renale acuta, i sintomi. Il trattamento deve essere somministrato tempestivamente.

Lo sviluppo della malattia può essere suddiviso in 4 fasi.

Il primo periodo - shock - dura un paio di giorni. Questi sintomi si manifestano:

  • Brividi.
  • Aumento della temperatura corporea.
  • Pallore o giallo della pelle.
  • Tachicardia, bassa pressione sanguigna.

Nel secondo periodo, l'urina cessa di formare, l'azoto e il fenolo si accumulano nel sangue. Dura da una a due settimane e ha più manifestazioni di questo tipo:

  • Hai perso l'appetito.
  • Debolezza, mal di testa, vertigini.
  • Insonnia.
  • Nausea e vomito.
  • L'odore di ammoniaca.
  • Edema polmonare è possibile

Il terzo periodo è chiamato restaurativo, potrebbe migliorare e potrebbe peggiorare. In alcuni casi, la persona ha appetito, inizia a sentirsi molto meglio.

Anche il quarto periodo è riparativo, è caratterizzato dal fatto che:

  • Gli indicatori si riprendono.
  • La funzione renale viene ripristinata.

Questo periodo può durare da diversi mesi a diversi anni.

Tuttavia, vale la pena notare che con questa malattia le cellule del fegato sono anche danneggiate, questo spiega il giallo della pelle. Se c'era una condizione acuta, i suoi segni possono anche ricordare il lavoro alterato degli organi interni, per esempio, del fegato o del muscolo cardiaco, per un anno o due.

Cause di malattie croniche

Lo sviluppo di forme croniche può provocare tali stati:

  • Glomerulonefrite cronica.
  • Calcoli renali
  • Ostruzione degli ureteri
  • Policistico renale.
  • Ricevimento lungo di alcuni gruppi di preparazioni mediche.
  • Lupus, diabete.
  • Pielonefrite cronica.

Vale la pena notare che il decorso cronico della pielonefrite e della glomerulonefrite causano più spesso insufficienza renale acuta.

Sintomi di insufficienza acuta cronica

Il decorso cronico della malattia consente lo sviluppo di processi irreversibili nei reni. Vi è una violazione della funzione escretoria e l'uremia appare a causa dell'accumulo di prodotti azotati del metabolismo. Nella fase iniziale di sviluppo, i sintomi sono praticamente assenti, le deviazioni possono essere stabilite solo attraverso analisi speciali. Sfortunatamente, solo quando il 90% dei nefroni viene distrutto, cominciano a comparire i sintomi della malattia:

  • Fatica.
  • Diminuzione dell'appetito
  • Pelle pallida e secca.
  • Nausea e vomito.
  • Bleeding.
  • Anemia.
  • Gonfiore.
  • Disturbi digestivi
  • Crampi muscolari
  • La comparsa di stomatite aftosa.
  • Frequenti mal di testa
  • Possibile tremore di arti.
  • Dolore alle articolazioni
  • La condizione di capelli e unghie peggiora.

È molto importante non perdere se ci sono preoccupazioni che l'insufficienza renale e i sintomi possano svilupparsi. Il trattamento dovrebbe iniziare il più presto possibile. Questo è l'unico modo per prevenire cambiamenti irreversibili.

Diagnosi di insufficienza renale

Se si sospetta che il paziente abbia un'insufficienza renale, il trattamento deve essere iniziato solo dopo la conferma della diagnosi. È necessario contattare un nefrologo e un urologo. Assegna il seguente esame:

  1. Analisi biochimiche del sangue per elettroliti, creatinina, urea.
  2. Analisi delle urine
  3. Ultrasuoni della vescica e dei reni.
  4. UZGD.
  5. Biopsia renale per sospetta glomerulonefrite.

Durante la diagnosi di una malattia cronica, oltre a Reberg e al test Zimnitsky, vengono eseguiti più.

Trattamento acuto

In una malattia così grave come l'insufficienza renale acuta, il trattamento mira principalmente a eliminare i fattori che hanno causato l'esacerbazione.

Se la causa è stata lo shock del paziente, è necessario normalizzare la pressione sanguigna e riempire la perdita di sangue, se presente.

In caso di avvelenamento, è prima necessario lavare lo stomaco e l'intestino del paziente. In caso di avvelenamento con sostanze tossiche, è possibile pulire il corpo utilizzando il metodo di emocorrectazione extracorporea.

Inoltre, la rimozione di pietre o tumori dall'uretere o dalla vescica normalizza le condizioni del paziente. Tutte queste procedure sono eseguite nella fase iniziale della malattia.

Successivamente sono misure che contribuiranno al restringimento delle arterie e dei vasi sanguigni. Rimuovere le aree con necrosi tessutale, viene prescritta una terapia antibiotica, tenendo conto del danno al tessuto renale. Al paziente viene assegnata una dieta speciale priva di proteine. Il trattamento farmacologico dell'insufficienza renale comprende tali farmaci:

All'inizio della fase di sviluppo dell'insufficienza renale o al fine di evitare che il medico possa prescrivere l'emodialisi. È indicato se il medico vede che c'è una violazione dei reni, un deterioramento del metabolismo. L'emodialisi è fatta per prevenire complicazioni. Questa procedura consente di liberare il sangue prima che passi attraverso i reni.

Terapia della forma cronica della malattia

Il trattamento dell'insufficienza renale cronica è progettato per rallentare il progresso della malattia di base. Il compito principale dei medici è di notare la malattia in una fase precoce, per prevenire cambiamenti nei reni.

Per il trattamento della forma cronica, vengono utilizzati l'emodialisi e la dialisi peritoneale. Sono effettuati in un istituto medico, ma non richiedono il ricovero in ospedale, dopo la procedura il paziente può tornare a casa.

Il paziente può effettuare la dialisi peritonealny. Basta visitare il medico una volta al mese. Questa procedura viene utilizzata per il trattamento mentre il paziente è in attesa di trapianto di rene, poiché la malattia innesca processi irreversibili e questo è l'unico modo per mantenere le condizioni del paziente.

Trapianto: sostituzione del rene colpito dall'organo del donatore. Possono essere sia parenti che defunti. Inizialmente, vengono eseguiti molti test di compatibilità. Dopo l'intervento chirurgico, il rene sopravvive entro un anno. Un rene sano sostituisce il lavoro di due pazienti. Se il donatore è un parente, aumentano le possibilità di un risultato favorevole.

Dopo che è stato eseguito un trapianto di rene, gli immunosoppressori sono prescritti al paziente, dovranno essere presi per tutta la loro vita. C'è un punto negativo: sullo sfondo di prendere questi farmaci, l'immunità di una persona è notevolmente ridotta, e può facilmente essere infettato da qualsiasi malattia infettiva.

Dieta come trattamento

Qualunque sia il metodo di trattamento dell'insufficienza renale, è necessario seguire una dieta speciale. Ecco alcune regole per la sua osservanza:

  • Si raccomanda di mangiare più frutta e verdura.
  • Il grasso animale dovrebbe essere escluso dalla dieta.
  • Ridurre la quantità di sale, spezie, carni affumicate, prodotti in scatola.
  • Se il livello di potassio è elevato, è necessario escludere i prodotti che lo contengono. Tra questi ci sono banana, noci, cacao, verdure e brodi di carne, cioccolato, frutta secca.
  • Con l'uremia, è necessario rimuovere dalla dieta legumi, pesce, interiora, oca, carne di vitello, muesli, alcool.
  • Per cucinare, è meglio usare la pellicola alimentare, eliminare la frittura e la cottura.
  • È consigliabile passare al cibo dietetico.
  • Ridurre l'assunzione di proteine. Mangia proteine ​​sane - uova, latte.

Se si sviluppa insufficienza renale cronica, il trattamento con rimedi popolari può essere un buon complemento alla terapia farmacologica. Va notato che l'uso di questi strumenti sarà più efficace in una fase precoce della malattia.

Trattamento popolare dell'insufficienza renale

Molto buono, se le ricette proposte da utilizzare, aderendo ad una dieta dietetica. Ecco alcuni di loro:

  1. È necessario prendere una parte dei semi di aneto e tritare, versare 20 parti di acqua. Prendi mezza tazza 4 volte al giorno. Dill allevia perfettamente l'infiammazione, ha un effetto diuretico.
  2. Le alghe migliorano il metabolismo. È possibile aggiungere ai pasti una quantità di 100 grammi al giorno. Aiuta ad eliminare le tossine dal corpo.
  3. Il ginepro è preparato secondo questo schema. Un cucchiaio preparare un bicchiere di acqua bollente e insistere per un'ora. Filtrare e prendere 1 cucchiaio 4 volte al giorno.
  4. L'equiseto ha un diuretico, battericida, astringente. Aiuta a ripristinare il bilancio idrico ed elettrolitico. Hai bisogno di 3 cucchiai di equiseto per versare 0,5 litri di acqua e far bollire per 30 minuti, quindi filtrare e bere per 3-4 dosi al giorno.

Se ha insufficienza renale cronica, il trattamento a base di erbe aiuterà a ridurre il progresso della malattia. Ad esempio, si consiglia di utilizzare questa infusione:

  1. È necessario prendere 30 grammi di fiori di prugnolo, tricolore viola, erba di San Giovanni, frutti di sambuco, 50 grammi di dente di leone e 80 grammi di camomilla. La miscela risultante, prendere un cucchiaio, versare 1 tazza di acqua bollente e cuocere per 3 minuti. Dopo che il brodo è stato infuso per 10 minuti, filtrare e bere tre volte al giorno prima dei pasti. È un buon antipiretico, diuretico e antisettico.
  2. La radice di bardana migliora le condizioni del paziente. L'infusione è preparata come segue: versare l'acqua bollita sulla radice schiacciata, insistere durante la notte. Durante il giorno sono necessarie piccole porzioni per bere l'infuso. Il regime di bere deve essere osservato.

Se c'è insufficienza renale, il trattamento con i rimedi popolari contribuirà a rafforzare il sistema immunitario e darà forza a combattere la malattia. Ad esempio, la tintura di echinacea aumenterà la resistenza del corpo alle infezioni.

Puoi mescolare le noci con il miele in proporzioni uguali e insistere in un luogo buio per 30 giorni. Il giorno hai bisogno di mangiare 3 cucchiaini in tre dosi. Questo strumento pulisce bene il sangue e rafforza il sistema immunitario.

È molto importante tenere sotto controllo, se hai insufficienza renale, i sintomi. Il trattamento con rimedi popolari può ridurre la loro manifestazione, quindi deve necessariamente essere coordinato con il medico.

Prevenzione della malattia renale

Il compito del paziente e del medico è il seguente: anche con una diagnosi di insufficienza renale, il trattamento deve essere diretto principalmente alla conservazione della funzione renale. Con tutti i mezzi è necessario migliorare la qualità della vita del paziente.

I seguenti punti possono essere attribuiti alla prevenzione dell'insufficienza renale:

  • Prima di tutto, tratta le principali malattie.
  • Segui una dieta.
  • Per prevenire e curare la pielonefrite cronica e la glomerulonefrite cronica.
  • Sottoporsi a un esame approfondito e un trattamento tempestivo della malattia renale, evitando complicazioni.
  • Trattare l'ipertensione arteriosa.
  • Malattie infettive dei reni e del tratto urinario da eliminare nelle fasi iniziali, è importante sottoporsi a un ciclo di terapia fino alla fine.
  • Pazienti che hanno avuto insufficienza renale acuta, essere monitorati regolarmente da un medico e monitorare i parametri ematici e urinari.

Con la diagnosi di trattamento per "insufficienza renale", solo uno specialista dovrebbe prescrivere farmaci, altrimenti potrebbe portare alla morte del paziente. Questo non è il caso quando puoi auto-medicare. I reni sono un organo molto importante, la loro salute deve sempre essere curata.

Sintomi e trattamento dell'insufficienza renale acuta

L'insufficienza renale acuta (ARF) è un'improvvisa disfunzione di entrambi i reni causata da una diminuzione del flusso ematico renale e un rallentamento della filtrazione glomerulare e del riassorbimento tubulare. Di conseguenza, vi è un ritardo o una completa cessazione della rimozione di sostanze tossiche dal corpo e la rottura del bilancio acido, elettrolitico e dell'acqua.

Con un trattamento corretto e tempestivo, questi cambiamenti patologici sono reversibili. Secondo le statistiche mediche, i casi di insufficienza renale acuta sono segnalati ogni anno in circa 200 persone per 1 milione.

Forme e cause degli arrestatori

A seconda dei processi che hanno portato all'emergenza dell'insufficienza renale acuta, si distinguono le forme prenenale, renale e postrenale.

Forma di arresto preliminare

La forma prenenale di ARF è caratterizzata da una significativa riduzione del flusso ematico renale e una diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare. Tali disturbi nei reni sono associati a una diminuzione generale del volume di sangue circolante nel corpo. Se il normale apporto di sangue all'organo non viene ripristinato nel più breve tempo possibile, è possibile l'ischemia o la necrosi del tessuto renale. Le ragioni principali per lo sviluppo dell'insufficienza renale acuta prerenale sono:

  • ridotta gittata cardiaca;
  • embolia polmonare;
  • interventi chirurgici e lesioni con significativa perdita di sangue;
  • estese ustioni;
  • disidratazione causata da diarrea, vomito;
  • assunzione di farmaci diuretici;
  • diminuzione improvvisa in tono vascolare.

Forma dello scaricatore renale

Nella forma renale di insufficienza renale acuta è interessato il parenchima renale. Può essere causato da processi infiammatori, effetti tossici o patologie dei vasi renali, che portano a insufficiente afflusso di sangue all'organo. L'ARF renale è una conseguenza della necrosi delle cellule epiteliali dei tubuli dei reni. Il risultato è una violazione dell'integrità dei tubuli e il rilascio del loro contenuto nei tessuti circostanti del rene. I seguenti fattori possono portare allo sviluppo di insufficienza renale acuta:

  • intossicazione da vari veleni, droghe, composti radiopachi, metalli pesanti, morsi di serpenti o insetti, ecc.;
  • malattie renali: nefrite interstiziale, pielonefrite acuta e glomerulonefrite;
  • lesione dei vasi renali (trombosi, aneurisma, aterosclerosi, vasculite, ecc.);
  • danno renale.

Importante: l'uso a lungo termine di farmaci che hanno un effetto nefrotossico, senza previa consultazione con il medico, può causare ARF.

Arrestatore postrenale

Uno scaricatore postrenale si sviluppa a seguito di una violenta violazione del passaggio dell'urina. In questa forma di ARF, la funzione dei reni è preservata, ma il processo di escrezione delle urine è difficile. Può verificarsi ischemia del tessuto renale, poiché il bacino traboccante di urina inizia a comprimere il tessuto renale circostante. Le cause dell'ARF postrenale includono:

  • spasmo dello sphincter della vescica;
  • ostruzione degli ureteri a causa di urolitiasi;
  • tumori della vescica, della prostata, delle vie urinarie, degli organi pelvici;
  • lesioni ed ematomi;
  • malattie infiammatorie degli ureteri o della vescica.

Fasi e sintomi di insufficienza renale acuta

I sintomi caratteristici dell'insufficienza renale acuta si sviluppano molto rapidamente. C'è un netto peggioramento delle condizioni generali del paziente e della funzionalità renale compromessa. Nel quadro clinico dell'insufficienza renale acuta, si distinguono gli stadi, ciascuno dei quali è caratterizzato da alcuni segni:

  • fase iniziale;
  • stadio di oligoanuria;
  • stadio di poliuria;
  • fase di recupero.

Nella prima fase di ARF, i sintomi sono determinati dalla causa della malattia. Questi possono essere segni di intossicazione, shock o manifestazioni di una malattia. Pertanto, si nota una lesione infettiva dei reni, febbre, mal di testa e debolezza muscolare. In caso di infezione intestinale, sono presenti vomito e diarrea. Manifestazioni di ittero, anemia sono caratteristiche del danno renale tossico e sono possibili convulsioni. Se la causa dell'insufficienza renale acuta è la glomerulonefrite acuta, allora c'è una scarica di urina mescolata con sangue e dolore nella regione lombare. Il primo stadio di insufficienza renale acuta è caratterizzato da una diminuzione della pressione sanguigna, pallore, polso rapido, lieve diminuzione della diuresi (fino al 10%).
Lo stadio di oligoanuria nell'insufficienza renale acuta è il più grave e rappresenta il più grande pericolo per la vita del paziente. È caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • una forte diminuzione o cessazione dell'escrezione di urina;
  • prodotti di intossicazione del metabolismo dell'azoto, manifestati sotto forma di nausea, vomito, prurito della pelle, aumento della respirazione, perdita di appetito, tachicardia;
  • ipertensione;
  • confusione e perdita di coscienza, coma;
  • gonfiore del tessuto sottocutaneo, degli organi interni e delle cavità;
  • aumento del peso corporeo dovuto alla presenza di liquidi in eccesso nel corpo;
  • condizione generale grave.

L'ulteriore corso dell'insufficienza renale acuta è determinato dal successo della terapia nel secondo stadio. Con un risultato favorevole arriva la fase di poliuria e il successivo recupero. In primo luogo, vi è un aumento graduale della diuresi, quindi si sviluppa la poliuria. Il liquido in eccesso viene eliminato dal corpo, il gonfiore si riduce, il sangue viene pulito dai prodotti tossici. Lo stadio di poliuria può essere pericoloso a causa della disidratazione e dello squilibrio elettrolitico (ad esempio l'ipopotassiemia). In circa un mese, la diuresi ritorna normale e inizia il periodo di recupero, che può durare fino a 1 anno.

Se il trattamento è stato scelto in modo errato o è stato eseguito troppo tardi ed è stato inefficace, allora la fase terminale dell'insufficienza renale acuta si sviluppa con un'alta probabilità di morte. È tipico per lei:

  • mancanza di respiro, tosse, dovuta all'accumulo di liquidi nei polmoni;
  • espettorato con sangue;
  • emorragia sottocutanea e sanguinamento interno;
  • perdita di coscienza, coma;
  • spasmi muscolari e crampi;
  • gravi disturbi del ritmo cardiaco.

Suggerimento: se si rileva anche una leggera diminuzione della diuresi, specialmente se sono presenti malattie renali o altre patologie, contattare immediatamente un nefrologo. Tali violazioni possono essere l'inizio dello sviluppo di insufficienza renale acuta.

Diagnosi dello scaricatore

Nell'insufficienza renale acuta, la diagnosi della malattia viene effettuata utilizzando metodi sia di laboratorio che strumentali. Nei test di laboratorio ci sono le seguenti deviazioni dalla norma:

  • emocromo completo è caratterizzato da una diminuzione del livello di emoglobina, un aumento della concentrazione di leucociti, un aumento della VES;
  • nell'analisi generale della proteina urinaria, dei cilindri, della diminuzione della densità, dei livelli elevati di globuli rossi e di leucociti, viene rilevata una diminuzione della conta piastrinica;
  • l'analisi giornaliera delle urine è caratterizzata da una significativa diminuzione della diuresi;
  • Nell'analisi biochimica del sangue, viene rilevato un aumento del livello di creatinina e urea, nonché un aumento della concentrazione di potassio e una diminuzione della concentrazione di sodio e calcio.

Dai metodi diagnostici strumentali utilizzati:

  • ECG, utilizzato per monitorare il lavoro del cuore, che può essere rotto a causa di iperkaliemia;
  • Ultrasuoni, per valutare la dimensione dei reni, il livello di afflusso di sangue e la presenza di ostruzione;
  • biopsia renale;
  • Radiografia dei polmoni e del cuore.

Trattamento e cure di emergenza per insufficienza renale acuta

In caso di insufficienza renale acuta, l'assistenza di emergenza consiste nel trasportare rapidamente una persona in ospedale. In questo caso, il paziente deve garantire uno stato di riposo, calore e posizione orizzontale del corpo. È meglio chiamare un'ambulanza, poiché in questo caso i medici qualificati saranno in grado di prendere tutte le misure necessarie direttamente sul sito.

In caso di insufficienza renale acuta il trattamento viene effettuato tenendo conto dello stadio della malattia e della causa che ha causato. Dopo aver eliminato il fattore eziologico, è necessario ripristinare l'omeostasi e la funzione escretoria renale. Considerando la causa, lo scaricatore potrebbe aver bisogno di:

  • antibiotici per malattie infettive;
  • reintegro del volume del fluido (con una diminuzione del volume ematico circolante);
  • l'uso di diuretici e la restrizione dei fluidi per ridurre il gonfiore e aumentare la produzione di urina;
  • prendendo cuore droghe in violazione del lavoro del cuore;
  • assumere farmaci per abbassare la pressione sanguigna in caso di aumento;
  • intervento chirurgico per riparare danni ai tessuti renali danneggiati o per rimuovere gli ostacoli che impediscono il deflusso delle urine;
  • assumere farmaci per migliorare l'apporto di sangue e il flusso di sangue nei nefroni;
  • disintossicazione del corpo in caso di avvelenamento (lavanda gastrica, introduzione di antidoti, ecc.).

Per la rimozione di prodotti tossici dal sangue, l'emodialisi, la plasmaferesi, la dialisi peritoneale, si utilizza l'emosorbimento. L'equilibrio acido-base e idrico-elettrolitico viene ripristinato somministrando soluzioni saline di potassio, sodio, calcio, ecc. Queste procedure vengono utilizzate temporaneamente fino a quando la funzione renale non viene ripristinata. Con un trattamento tempestivo, l'ARF ha una prognosi favorevole.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>