Scintigrafia statica e dinamica per esami renali

Test

Il metodo della scintigrafia è stato sviluppato molto tempo fa. I primi esperimenti riguardano l'inizio del ventesimo secolo.

Ma la diagnostica dei radionuclidi ha ricevuto ampio uso medico solo nella seconda metà del 20 ° secolo, quando sono state progettate attrezzature speciali.

Non confondere la scintigrafia e la scansione, questi sono due metodi di ricerca completamente diversi.

Qual è l'essenza del metodo?

L'unicità dello studio risiede nella possibilità di diagnosticare un organo funzionante e tutti i suoi tessuti. La base del metodo è l'uso del radiofarmaco (RFP). Senza di lui, condurre uno studio è impossibile. È una sostanza chimica con determinate caratteristiche.

Informazioni errate distribuite su questi farmaci, a causa dell'analfabetismo e della mancanza di dati affidabili sulle sue proprietà. Oltre a una piccola radioattività, è innocuo ed è caratterizzato da un gran numero di caratteristiche positive.

Quando viene introdotto nel corpo, il farmaco non causa alcuna reazione allergica e i soliti effetti farmacologici. La quantità di sostanza iniettata nel corpo è molto piccola.

Quando si usano i radiofarmaci, il farmaco iniettato agisce solo su un organo specifico sotto esame.

In realtà, è un metodo molto efficace per determinare le violazioni nella struttura di un organo o nelle sue funzioni principali.

Se confrontiamo le possibilità, quindi con la scintigrafia, la patologia può essere vista 12 mesi prima rispetto a quanto si vedrebbe con altri metodi diagnostici.

Esiste una valutazione delle prime fasi dei cambiamenti nella funzione degli organi e l'identificazione dei loro disturbi. Ma se tutto fosse così semplice.

In tutto il mondo, il metodo della scintigrafia è molto diffuso. In America, circa 17 milioni di studi sono condotti ogni anno, in Europa, circa 12 milioni.

Negli Stati Uniti, il numero di apparecchiature diagnostiche supera i 12 mila. In Russia ce ne sono poco più di 200 e la parte principale è un'apparecchiatura obsoleta.

A questo proposito, il numero di studi non raggiunge un milione. La situazione con la diagnostica dei radionuclidi è catastrofica. Più costanti interruzioni nella fornitura di radiofarmaci.

Caratteristiche nello studio dei reni

Nello studio dei reni utilizzando la scintigrafia, utilizzare un modo semplice e accurato per studiare le loro funzioni e l'anatomia.

La nefroscintigrafia supera di gran lunga tutti gli altri esami sull'efficienza e accuratezza della ricerca.

Non solo la valutazione di tutte le funzioni dei reni, ma anche possibili cambiamenti strutturali, deviazioni nell'afflusso di sangue. Offre l'opportunità di indagare sullo stato dell'intero sistema urinario.

Lo studio è condotto utilizzando un farmaco come l'ippurano, la concentrazione dipende dall'età del paziente.

Ai bambini viene prescritto il 125I, come per gli adulti, 131I è usato per loro. Non ci sono effetti collaterali da questo farmaco, anche con ricerche ripetute a giorni alterni, due o un mese.

La quantità efficace richiesta del farmaco somministrato è da 1 a 2 millilitri. È più comodo eseguire la diagnostica nell'area posteriore. Questo perché i reni si trovano più vicino alla superficie del corpo.

La diagnostica è meglio che si corichi, quindi è più facile per il paziente per lungo tempo non cambiare la posizione dell'area scansionata. È ottimale se il dispositivo si trova a una distanza di non più di 2 centimetri dal corpo. Il paziente non ha bisogno di intraprendere alcuna azione preliminare.

Ma è meglio svuotare la vescica prima dell'esame. Per una ricerca efficace, dovrebbe essere iniziata non prima di un minuto dopo l'iniezione del farmaco, ma potrebbe essere necessario più tempo per diffondere completamente il farmaco.

Varietà di metodi

Esistono diversi tipi di scintigrafia renale. I più comuni includono tre tipi:

Per il trattamento delle malattie renali, i nostri lettori usano con successo il metodo Galina Savina.

  1. La scintigrafia renale è un metodo dinamico e più utilizzato di ampio valore pratico.
  2. La nefroscintigrafia è possibile sia per l'esame dinamico che statico dei reni.
  3. Esiste un terzo tipo di scintigrafia ad alta velocità, che non è ampiamente utilizzato - la scintigrafia circolare per studiare la circolazione sanguigna dell'area di studio e dei reni.

Scopo del sondaggio

Lo scopo principale - la definizione delle funzioni renali, ma può essere causato da una varietà di indicazioni urologiche o nefrologiche.

I più comuni sono:

  • danno renale;
  • insufficienza renale;
  • malattie congenite;
  • trapianto di rene;
  • ipertensione e altre malattie.

La gamma di indicazioni per lo scopo dello studio è molto più ampia. Ciò è dovuto all'elevata efficienza dello studio.

Puoi vedere tutti i fallimenti e le violazioni: la velocità del flusso sanguigno nei reni, notare la differenza nel lavoro dei reni sinistro e destro, vedere le cicatrici dei processi infiammatori trasferiti e molto altro.

Il suo principale vantaggio è l'accuratezza, l'innocuità e l'assoluta assenza di dolore.

Fase uno - preparazione

Uno studio scintigrafico non richiede la preparazione, di solito viene effettuato a stomaco vuoto.

Ma a seconda dell'area studiata e del tipo di procedura, può essere necessaria una vescica piena o vuota.

Un prerequisito è la rimozione di oggetti metallici dall'area di rilevamento. A volte quando si esegue un esame renale, è necessario svuotare la vescica, ma questo è raramente il caso.

Un appuntamento per uno studio è fatto prima, e il medico curante deve portare al paziente tutte le informazioni necessarie sul prossimo esame.

Progresso della procedura

Al paziente viene somministrata una dose endovenosa del radiofarmaco. Il farmaco deve essere distribuito nel corpo e raggiungere il corpo investigato.

Una volta che il farmaco ha raggiunto una determinata area, una speciale telecamera gamma raccoglie la radiazione dal radiofarmaco nel corpo umano e trasmette le informazioni a un complesso scintigrafico associato a un computer.

L'immagine ottenuta durante l'esame dei reni è composta da diverse curve statiche aggiungendole nel tempo.

Un medico esperto determina la posizione in cui l'oggetto di studio si trova esattamente all'interno della gamma di gamma camera. Per studi più dettagliati potrebbe richiedere l'introduzione di farmaci aggiuntivi.

Il tempo dello studio dura da mezz'ora o più, tutto dipende dagli obiettivi che vengono stabiliti dal medico per la diagnosi.

Tutte le raccomandazioni e le istruzioni del medico devono essere eseguite rigorosamente. Quando si esaminano i bambini, la presenza dei genitori è obbligatoria.

Dopo la procedura, le misure speciali di elaborazione sono assolutamente inutili e non sono necessarie. Ciò riguarda il trattamento di oggetti personali e il loro bucato. Il farmaco radioattivo è espulso dal corpo in modo indipendente, naturalmente.

Risultati e trascrizione

Dopo un esame scintigrafico, il paziente riceve le mani sui risultati. Per prepararli, dovrai attendere circa 20 minuti nel corridoio.

Il risultato è un'istantanea dell'organo studiato e la conclusione del medico che ha condotto lo studio.

La descrizione indica la data dello studio, lo svolgimento della procedura, i preparativi utilizzati e la firma del medico. Le immagini riflettono le reali condizioni dei reni, le dimensioni e la forma, nonché lo stato degli organi circolatori.

Una fotografia o uno scintigrammo riflette la distribuzione di una sostanza radioattiva nel rene. In caso di rilevamento di cambiamenti o anomalie nel lavoro dei corpi, questo è necessariamente indicato nei risultati dello studio.

Nonspecialist capire la terminologia utilizzata nella descrizione è difficile da capire, è meglio consultare il proprio medico.

È necessario conoscere - limitazioni e controindicazioni

Non ci sono complicazioni durante la scintigrafia, ma ci sono una serie di controindicazioni e restrizioni. Questa procedura non viene eseguita per i pazienti in gravi condizioni, questo è dovuto alla necessità durante la procedura di mantenere una certa posizione dell'area di studio e l'immobilità.

Ed è difficile da richiedere da un paziente in gravi condizioni. Non è consigliabile condurre uno studio durante la gravidanza, ma in casi speciali viene effettuata una diagnosi.

Il metodo non viene eseguito per pazienti che:

  • sottoposti a chemioterapia;
  • subì radioterapia.

Immediatamente dopo l'intervento chirurgico, la scintigrafia non viene eseguita sull'organo esaminato, a causa del forte accumulo di liquido nell'area operata.

Non è facile da trovare, non è economico

L'attrezzatura per tali studi non è in tutte le istituzioni mediche. Ciò è dovuto al loro costo, così come alla mancanza di personale qualificato con sufficiente esperienza.

L'attrezzatura è installata in istituti medici, centri per il cancro, centri diagnostici, grandi ospedali regionali. Potrebbero non essere nelle piccole città.

La maggior parte delle opportunità di fare la nefroscintigrafia statica e dinamica dei reni:

  • a Mosca e San Pietroburgo;
  • Kazan;
  • Tomsk;
  • Tyumen;
  • Rostov-on-Don;
  • Ufa;
  • Novosibirsk;
  • Perm e altre grandi città.

Il costo dello studio dipende dal tipo di studio, quali organi e aree sono soggetti a diagnosi. Il prezzo medio in Russia varia da 2400 a 4500 rubli, ma può variare a seconda delle regioni.

Il metodo che utilizza la scansione dei radioisotopi differisce da tutti quelli esistenti. Ti permette di identificare la malattia molto prima della comparsa di disturbi nei reni, quando altri studi non hanno ancora manifestato alcun cambiamento.

La sfiducia nella scintigrafia renale è associata all'ignoranza dei processi stessi e alla mancanza di pratica, sebbene le informazioni su di loro siano abbastanza sufficienti. Per quanto riguarda il farmaco, è costituito da isotopi di breve durata.

La quantità di esposizione non supera il 5% della dose consentita, è una cifra trascurabile. In 6 ore, il radiofarmaco è completamente disintegrato, senza alcun effetto sul corpo.

Nefroscintigrafia - esame radioisotopico altamente informativo dei reni

La nefroscintigrafia è un metodo radiale di esame dei reni, basato sulla cattura, l'assorbimento, l'accumulo e l'eliminazione della sostanza del radionuclide. La nefrascintigrafia attivamente dinamica come diagnosi iniziò ad essere utilizzata nella seconda metà del 20 ° secolo. Gli studi hanno dimostrato che il tessuto renale sano e danneggiato distribuisce i radiofarmaci (RFP) in modo diverso. Questo fenomeno viene utilizzato per determinare l'attività funzionale di un organo.

La nefroscintigrafia è considerata uno studio sicuro, poiché un radioisotopo decade rapidamente ed è eliminato dal corpo, senza esercitare alcuna influenza speciale su di esso. Il radiofarmaco accumulato è fissato da una speciale telecamera gamma in cui è collocato il paziente. Tutti gli esami sono visualizzati sul film come una serie di scatti.

Tipi di scintigrafia renale

Distinguere tra nefroscintigrafia statica e dinamica. La scelta del medico si basa sulla necessità di ottenere dati specifici sullo stato dei reni.

Scintigrafia statica

Le immagini sono prese in 15-50 minuti dopo la somministrazione dell'agente radionuclide nel corpo. L'intera procedura richiede circa 30 minuti a 3 ore. Il nefroscintigrafiya statico consente di esplorare la dimensione, la forma, i contorni dei reni, la loro posizione nello spazio retroperitoneale, le caratteristiche topografiche, le anomalie strutturali, i cambiamenti patologici nel tessuto renale in un adulto o bambino a causa della differenza nell'accumulo di RFP.

Secondo i suoi risultati, il metodo statico è simile all'esame ecografico di un organo, quindi fornisce meno informazioni e viene usato molto meno frequentemente di quello dinamico.

Scintigrafia dinamica

Cos'è la nefroscintigrafia dinamica? Con l'aiuto delle immagini, si registra il movimento del farmaco attraverso il sistema circolatorio, i vasi renali, la sua filtrazione attraverso i tubuli, la cattura e la distribuzione nel parenchima, l'ammissione al calice, al bacino e all'uretere e poi nella vescica. Sulla base dello studio dinamico, il medico riceve informazioni sulla natura dell'afflusso di sangue, sullo sviluppo della rete capillare, sull'attività glomerulare del rene, sul rapporto percentuale del parenchima normale e non funzionante.

La scintigrafia dinamica, a sua volta, è divisa in 2 tipi:

  1. Renografia radioisotopica (lo studio della secrezione canalicolare mediante registrazione del renogramma, che mostra lo stadio vascolare del passaggio del radiofarmaco, secretoria ed escrezione). Un errore del 15%.
  2. La nefroscintigrafia è dinamica (differisce dal fatto che alcuni rivelatori di gamma raccolgono i segnali dai radionuclidi nello spazio renale e altri direttamente nel rene stesso). La percentuale di errore è del 5%.

Preparati di Scintigrafia

I preparati di tecnezio in una soluzione colloidale hanno la più bassa radiotossicità. Sono anche spesso usati per la scintigrafia ossea. Più tossico può essere considerato uno strumento per lo studio della filtrazione glomerulare - Pentatech 99mTc. Il terzo farmaco (sodio iodiphyprate) è più radioattivo rispetto ai precedenti, ma consente di determinare lo stato del parenchima renale, la filtrazione attraverso i glomeruli e la secrezione tubulare. Dato il suo effetto negativo sul corpo, un bambino di questa RFP ha dei limiti da usare. La scelta di un radiofarmaco dipenderà dallo scopo dello studio, che il medico si è prefissato.

Indicazioni per Nephroscintigraphy

  1. Insufficienza renale (acuta o cronica) per chiarire la fase e l'entità del danno renale.
  2. Malformazioni congenite dello sviluppo di organi, difetti nella struttura.
  3. Violazione del deflusso delle urine, caratterizzata dallo sviluppo di idronefrosi.
  4. Sospetta lesione metastatica degli organi urinari.
  5. Prima dell'intervento sui reni per determinare le tattiche.
  6. Indagine sulla funzione di un singolo rene.
  7. Diagnosi differenziale di neoplasie renali (cisti, cancro).
  8. Dopo un ciclo di trattamento per determinare l'attività funzionale dei reni (terapia di controllo).
  9. Valutare la vitalità del parenchima renale dopo l'infortunio.

Controindicazioni

Poiché la procedura di esame dei reni viene eseguita utilizzando i radioisotopi, esistono diversi limiti al suo utilizzo nei seguenti gruppi di pazienti:

  • Ha una storia di allergia al radioisotopo (accade molto raramente, o le reazioni avverse sono lievi).
  • Le donne incinte (poiché esiste un rischio di esposizione al bambino, la nefroscintigrafia in questa categoria di donne viene effettuata in base a rigorose condizioni di vita).
  • Durante l'allattamento (se necessario, interrompere l'allattamento al seno al momento della rimozione del radioisotopo).
  • In pazienti allettati gravi e indeboliti.

È controindicato eseguire scintigrafie dei reni dopo ogni operazione, poiché vi è un aumentato rischio di accumulo di radiofarmaci nella ferita.

I pazienti oncologici dopo un ciclo di radioterapia possono essere sottoposti a nefroscintigrafia solo dopo 3 mesi (dopo chemioterapia dopo 2 settimane). Dopo uno studio di radioisotopi su altri organi, è auspicabile attendere un paio di settimane affinché il radionuclide sia completamente rimosso dal corpo.

Preparazione per lo studio

Di solito non è richiesta una preparazione speciale del paziente per la diagnosi radiotopica dei reni. A volte il medico può chiedere di riempire la vescica, ma, di regola, la procedura viene eseguita senza riempimento. È meglio venire a stomaco vuoto per evitare problemi (nausea, vomito). Tutti gli esami durano 90 minuti (a volte un po 'più o meno) e vengono effettuati nel reparto di medicina nucleare in una camera gamma speciale situata sopra il paziente. In alcuni casi, il soggetto è seduto di fronte al dispositivo.

Dopo la somministrazione endovenosa del radiofarmaco, lo staff medico viene rimosso dalla stanza e continua a monitorare il paziente da un'altra stanza attraverso una finestra. Durante lo studio dei reni non si può muovere, parlare. Se necessario, il medico stesso può chiedere di cambiare la posizione del corpo. Inoltre, durante la scintigrafia, l'infermiera si offrirà di introdurre farmaci (diuretici o per abbassare la pressione sanguigna). Sono necessari per chiarire una particolare patologia nel tempo corrente.

Dopo la procedura di scintigrafia

Alla fine dello studio, il paziente ritorna al suo solito stile di vita, non ci sono restrizioni sul comportamento o sul mangiare. Il radiofarmaco stesso si decompone e viene rimosso dal corpo in modo naturale. I momenti spiacevoli possono essere frequenti voglia di urinare e talvolta un aumento della pressione sanguigna in un gruppo predisposto.

Per accelerare la rimozione del radioisotopo, è consigliabile bere almeno 3 litri di acqua al giorno per 2-3 giorni!

I film di Scintigrafico interpretano e descrivono un medico competente. La decodifica indica il grado di disfunzione renale (secretoria o escretoria), caratteristiche di topografia e struttura, dimensioni, cambiamento nell'urodinamica, disturbi di accumulo di radioisotopi e altri punti. Sulla base della conclusione ottenuta, l'urologo o il nefrologo del medico curante viene determinato con la tattica del trattamento o con la necessità di un ulteriore esame.

Complicazioni di nefroscintigrafia

Al momento, eventuali complicazioni dopo questo tipo di esame non sono state risolte. La scintigrafia dinamica dei reni è considerata una procedura sicura, altamente informativa e accurata per la diagnosi delle malattie renali. Consente di identificare le anomalie più iniziali o difficili da rilevare nei reni rispetto agli ultrasuoni o ad altri tipi di diagnostica.

Il primo meno della ricerca sui radioisotopi è l'alto costo delle attrezzature, quindi non tutte le cliniche possono permetterselo. Il secondo meno è la complessità della formazione di personale altamente qualificato e la loro formazione regolare. Nefroscintigrafiya dinamico o statico in grandi ospedali pubblici può essere effettuato sotto la politica di assicurazione medica obbligatoria o servizi a pagamento. Un prerequisito per l'esecuzione è la presenza di una severa indicazione medica.

Perché abbiamo bisogno di una nefroscintigrafia dinamica dei reni?

La nefroscintigrafia dinamica dei reni è un tipo di ricerca che viene utilizzato in nefrologia per diagnosticare vari tipi di malattie, non solo i reni, ma anche altri organi relativi al sistema urinario. Ci sono diversi tipi di questo studio, ma quale è più importante - decide il medico.

In questo articolo parleremo di ciò che è la nefroscintigrafia, che tipo di esso è, che uso è questa ricerca e come prepararsi per la procedura.

Caratteristiche della procedura

Nefroscintigrafia renale - che cos'è? Questo è un metodo diagnostico, che si basa sull'introduzione nel corpo di una piccola quantità di un farmaco radioattivo, grazie al quale è possibile ottenere un'immagine dei reni usando una gamma camera.

Esistono questi tipi di questo studio:

La nefroscintigrafia statica dei reni a un bambino o adulto viene eseguita per stimare il numero di tessuti renali funzionanti e per rilevare quelle aree in cui la funzionalità è compromessa. La procedura consente di determinare la posizione esatta e la forma dei reni, e nelle neoplasie per specificare il numero di tessuti sani, che svolge un ruolo importante nella pianificazione del trattamento chirurgico. Non è necessario preparare la procedura.

I vantaggi di questo metodo sono:

  1. La possibilità di diagnostica secondo il metodo che è conforme alle raccomandazioni internazionali.
  2. Valutazione accurata dell'accumulo e della distribuzione di radiofarmaci nei tessuti dei reni in relazione a tutto il corpo e determinazione del numero di tessuti renali funzionanti.
  3. Valutazione dello stato del letto vascolare mediante angiografia indiretta a radionuclidi.
  4. La velocità di ottenere risultati.

La nefroscintigrafia dinamica era precedentemente chiamata renografia e eseguita su una renografia. Ad oggi, lo studio è condotto utilizzando telecamere gamma nella modalità di registrazione dinamica, che consente di valutare la funzione dei reni non solo sulla base dell'analisi delle curve di accumulo ed eliminazione del farmaco, ma anche visivamente.

Inoltre, le moderne attrezzature hanno la capacità di visualizzare più accuratamente le singole zone, a seconda del tipo di problema che il paziente ha (ureteri, bacino, tazze, ecc.). Con diversi tipi di formazioni esiste la possibilità di una valutazione isolata del flusso sanguigno e della natura dell'accumulo del farmaco in essi.

I vantaggi di questo tipo di ricerca sono:

  1. La capacità di quantificare la velocità di filtrazione glomerulare separatamente per ciascun rene.
  2. Valutare separatamente l'escrezione e la funzione di filtrazione di ciascun rene.
  3. Valutare il contributo di entrambi gli organi all'attività funzionale complessiva.
  4. La possibilità di un'angiografia a radionuclide indiretta per valutare il letto vascolare.
  5. Rilascio rapido di risultati di ricerca.

Nel processo di esecuzione della scintigrafia renale, sia statica che dinamica, il medico non solo valuta visivamente le immagini ottenute, ma effettua anche un'analisi quantitativa, grazie alla quale è possibile valutare dinamicamente piccole variazioni nei tessuti renali. L'angiografia con radionuclide (angionephroscintigraphy) è un'ulteriore fase di ricerca e può essere utilizzata per qualsiasi tipo di scintigrafia.

Tecnica di ricerca

Abbastanza interessante e importante sapere come fare una scintigrafia dei reni.

A seconda del tipo di studio, la procedura è la seguente:

  1. La nefroscintigrafia statica del radioisotopo dei reni viene effettuata secondo questo algoritmo: il farmaco viene somministrato per via endovenosa (il più delle volte è tecnezio) e l'angiografia con radionuclide viene eseguita durante il processo di somministrazione (per diversi minuti). 2 ore dopo l'iniezione, viene eseguita una diagnosi statistica, la cui durata è di circa 15-25 minuti.
  2. Nella nefroscintigrafia dinamica, il paziente viene iniettato direttamente davanti alla fotocamera gamma, lo studio viene avviato immediatamente dopo l'iniezione. La durata della procedura è di circa 30 minuti, i risultati vengono emessi lo stesso giorno.

È importante! Per l'iniezione uso di farmaci come pentateh o tecnemek, a seconda del tipo di scintigrafia.

Come si fa l'angionephroscintigraphy ai reni? In sostanza, questi sono gli stessi metodi descritti sopra, ma combinati insieme. Esaminare non solo i reni, ma anche i loro vasi, mediante la somministrazione endovenosa di radiofarmaci e il successivo studio delle funzioni degli organi.

Indicazioni e controindicazioni allo studio

Come ogni procedura medica, anche questo ha le sue raccomandazioni.

L'istruzione afferma che la nefroscintigrafia statica è indicata per:

  • stime della dimensione, forma e posizione degli organi;
  • rilevamento di malformazioni congenite;
  • determinazione della cicatrice e di altre lesioni dello strato corticale dei reni;
  • visualizzazione di un rene "non funzionante" durante l'urografia endovenosa;
  • dimostrazioni di tessuto renale ectopico;
  • valutazione della salute dei reni dopo l'infortunio;
  • preparazione per la chirurgia o il trapianto.

La nefroscintigrafia dinamica dei reni è indicata per:

  • valutazione della funzione renale individuale in tempo reale;
  • con trasformazioni idronefrostiche dei reni;
  • valutazione dell'ostruzione renale, ritardi nell'eliminazione;
  • valutazione del livello di disturbi urodinamici;
  • controllo di qualità del trattamento;
  • determinazione del reflusso vescico-ureterale;
  • preparazione per la chirurgia sui reni.

È controindicato per eseguire la procedura:

  • subito dopo l'intervento chirurgico;
  • dopo la chemioterapia;
  • intossicato;
  • donne incinte e donne durante l'allattamento.

In generale, questo metodo diagnostico è assolutamente sicuro e non causa alcun effetto collaterale, quindi può essere usato senza paura, ma il suo prezzo è piuttosto elevato rispetto agli ultrasuoni o ai raggi x.

Dalle foto e dai video in questo articolo, abbiamo ricevuto informazioni sulla tecnica di conduzione di questo studio diagnostico, ho preso conoscenza degli aspetti positivi della procedura e ho scoperto chi è controindicato per un tale metodo diagnostico.

Scintigrafia renale - un modo sicuro ed efficace per schermare

La scintigrafia nella pratica medica è intesa come un metodo di alta precisione per lo studio delle strutture renali, mediante il quale vengono rilevati problemi di filtrazione, funzionamento e attività dei reni nel loro insieme, lo stato del parenchima dell'organo associato e il tasso di escrezione urinaria. Questo è un modo sicuro ed efficace per sondare.

Cos'è la nefroscintigrafia e a cosa serve?

La nefroscintigrafia è un metodo non invasivo per lo studio dello stato funzionale e anatomico dei reni. La scintigrafia viene eseguita mediante iniezione endovenosa di un isotopo radioattivo. Una volta nel sangue, il farmaco viene trasportato ai reni e si accumula in alcune aree del parenchima e dei tessuti renali in generale. Il paziente è posto sotto un sensore gamma, che legge la radiazione prodotta dall'isotopo, determina la sua posizione, il tasso di escrezione e fattori simili importanti per la diagnosi. L'indubbio vantaggio della nefroscintigrafia è la capacità di tracciare sia la struttura dell'organo e il suo aspetto, caratteristiche anatomiche (come con raggi X o CT), e lo stato funzionale.

Le indicazioni per lo studio sono diverse:

  • Cambiamenti nelle strutture renali. Questo si riferisce a difetti anatomici. A causa dell'elevata sensibilità del sensore gamma e della chiara distribuzione della sostanza, è possibile valutare le caratteristiche anatomiche dei reni e delle parti del tratto urinario.
  • Presenza o sospetto di un processo maligno nelle strutture renali. Proprio come un tumore accumula contrasto sulla tomografia computerizzata, la neoplasia accumula una preparazione di radioisotopi. A seconda della natura dell'accumulo, è possibile valutare le caratteristiche della vascolarizzazione (afflusso di sangue) della neoplasia, la sua prevalenza, la natura della crescita (infiltrativa o meno, ecc.). Questa è un'indicazione assoluta per la nefroscintigrafia.
  • Idronefrosi. Nella pratica medica, si riferisce all'espansione del bacino renale e delle coppe. Molto spesso, questa condizione è osservata nel reflusso vescico-ureterale, nei disturbi della filtrazione glomerulare, ecc.
  • Un'altra indicazione: l'operazione imminente. Consente di valutare le caratteristiche anatomiche del corpo e pianificare in anticipo il corso dell'intervento.
  • Difetti nello sviluppo delle strutture renali.
  • Misure diagnostiche per identificare strutture tumorali secondarie (metastasi) nel sistema urinario.

E questo non è un elenco completo di indicazioni.

"Le malattie nefrologiche sono la piaga dei tempi moderni. I medici chiamano i reni "organo silenzioso": non fanno male, non danno alcun segnale di allarme. I sintomi si verificano già nelle fasi successive, quando è richiesto un intervento medico serio. "
Mariana Lysenko, capo medico dell'ospedale di Mosca №52

Esistono diversi tipi di nefroscintigrafia:

  • statico (radionuclide nephroscintigraphy stesso),
  • dinamica (scintigrafia renale),
  • scintigrafia dinamica veloce (scintigrafia circolare).

Ognuno ha le proprie indicazioni e caratteristiche.

Nefroscintigrafia dinamica

Chiamata anche scintigrafia renale. È considerato il gold standard nella diagnosi di gravi problemi renali quando è richiesto un monitoraggio graduale dello stato delle strutture organiche (nel tempo). Il paziente viene iniettato per via endovenosa con uno speciale farmaco radionuclide. Successivamente, il paziente viene posizionato sotto il sensore e inizia la scansione. La procedura dura circa 2-3 ore, perché il soggetto deve essere paziente. La condizione dei reni è fissata costantemente, è probabile che per tutto questo tempo una persona sia sotto il sensore.

Le indicazioni per questo tipo di nefroscintigrafia sono molto gravi:

  • sospetto su tumori, cisti,
  • violazioni filtranti,
  • idronefrosi di natura non specificata,
  • analisi dell'efficacia della radioterapia e della chemioterapia per il cancro diagnosticato,
  • malattia dell'arteria renale,
  • insufficienza renale
  • ipertensione renale
  • ostruzione delle vie urinarie.

Nell'ambito di uno studio dinamico, è possibile eseguire un test di miscelazione. La sua essenza sta nel rintracciare l'evacuazione delle urine attraverso il tratto urinario. Durante la procedura, al paziente viene chiesto di urinare. Il test micronurale è ampiamente utilizzato nella diagnosi delle patologie funzionali dell'organo associato.

Un'altra tecnica, la scintigrafia del circolo, è una modifica della ricerca dinamica classica. Il suo significato è lo stesso, tuttavia, non è adatto a tutti. Nominato solo per una valutazione superficiale dello stato funzionale del corpo.

Scintigrafia statica

Indicato solo per valutare lo stato anatomico e funzionale in un determinato momento. Fornisce informazioni sulla dimensione, posizione, forma del corpo. Inoltre, vengono determinati la circolazione sanguigna e i disturbi strutturali. Dura circa 40 minuti Nominato a fini di revisione, perché non ha la forma dinamica informativa dello studio. Questo è il principale svantaggio.

  • disturbi anatomici dei reni,
  • difetti dello sviluppo
  • iniziando o sospettando pielonefrite,
  • idronefrosi mite,
  • microematuria,
  • violazioni della posizione delle strutture renali,
  • ferita
  • urolitiasi.

Lo studio è condotto per pazienti di tutte le età.

Scintigrafia renale nei bambini

La scintigrafia renale viene eseguita su base paritaria con pazienti adulti. L'unico punto riguarda la forma dinamica dello studio. Richiede una lunga permanenza inattiva sotto il sensore. Pertanto, a un bambino viene raramente dato un tale esame. In casi estremi, può essere eseguita in anestesia, il che è indesiderabile. Molto più spesso, ai pazienti di età inferiore ai 6-7 anni viene prescritta una forma rapida di nefroscintigrafia dinamica.

Come prepararsi per la scintigrafia

Non è richiesto alcun addestramento speciale. In 30 minuti - 2 ore (nel caso della nefroscintigrafia statica), i medici iniettano la preparazione specializzata del radioisotopo nel sangue del paziente. Mezz'ora prima dell'inizio dello studio si raccomanda di svuotare la vescica. Inoltre, in presenza di incontinenza urinaria o altri problemi con la funzione escretoria, si propone di assumere le medicine necessarie.

Controindicazioni ed effetti collaterali

L'elenco delle controindicazioni è minimo. Include:

  • la gestazione,
  • allattamento,
  • assunzione di alcol prima dello studio,
  • Chemioterapia, radioterapia,
  • intervento chirurgico recente

Inoltre, non puoi essere esaminato più spesso di una volta al mese. Prima dello studio si consiglia di rimuovere tutti gli oggetti metallici dal corpo.

Decodifica e risultati di ricerca

  • Prima di tutto, vengono valutate le dimensioni, la posizione delle strutture renali, la loro forma. Viene fatta l'ipotesi iniziale sul funzionamento degli organi appaiati. I medici esaminano lo stato del parenchima e il flusso sanguigno.
  • Inoltre, vengono esaminate le zone separate delle strutture renali. Viene determinata la concentrazione della preparazione farmaceutica nello spazio pararenale. In questa fase viene eseguita la determinazione dell'indice di cattura integrale. Questo è il rapporto tra il lavoro di entrambi i reni. Mostra il grado di funzionamento di ciascuno degli organi e determina il loro "contributo". Il tasso di cattura integrata totale varia da 92-140, ciascuno dei reni separatamente - da 46-70. Valori più piccoli indicano un danno funzionale.
  • Ogni rene viene valutato separatamente. L'indice è determinato (l'intensità dell'accumulo del farmaco e l'attività funzionale di ciascun rene in questa materia). Il tasso normale è compreso tra il 47% e il 53%. Il tasso di accumulo del farmaco non deve essere superiore a 5 minuti per ciascun rene (nel caso di uno studio dinamico).
  • Una valutazione segmentale dei reni.
Nephroscintigram dinamico: rene a ferro di cavallo

La scintigrafia è considerata uno studio informativo e sicuro. L'unico aspetto negativo è la durata. Anche la forma statica dura circa un'ora. Tuttavia, ne vale la pena: la nefroscintigrafia è il gold standard nella diagnosi. Il metodo fornisce informazioni complete e non ci sono alternative ad esso.
Urologo-andrologo Fofanov Lev Anatolyevich, Centro medico Dobromed in North Butovo, +7 (926) 343-90-40

Scintigrafia renale

Se la funzionalità renale è compromessa, i medici devono stabilire la causa esatta, per questo viene prescritta una diagnosi dei reni.

La disfunzione renale può essere identificata nelle prime fasi dello sviluppo utilizzando la scintigrafia renale. A causa di ciò, il medico sarà in grado di trattare efficacemente.

Tipi di ricerca scintigrafica

In medicina, ci sono due tipi di studi scintigrafici dei reni.

  1. Rene scintigrafico dinamico. Questo esame mostra il lavoro dei reni. Nefroscintigrafiya renale indica il funzionamento dei reni in qualsiasi periodo del loro lavoro. Uno studio sui radionuclidi dei reni è la gestione del contrasto radiologico che entra nelle cellule renali attraverso il flusso sanguigno. È molto importante valutare i risultati della scintigrafia renale nel momento in cui l'agente di contrasto entra nei tessuti e nelle cellule della vescica. La nefrosintigrafia dinamica dei reni fornisce informazioni complete sul lavoro articolare della vescica e dei reni. Se i medici sospettano lo sviluppo di patologie renali, allora è possibile eseguire una nuova cenografia a qualsiasi età, anche per la diagnosi dei bambini. Per ottenere risultati affidabili, i medici possono prelevare un campione separato e utilizzare farmaci specifici. I medici raccomandano di bere un litro d'acqua un'ora prima dell'esame. E poco prima della diagnosi per svuotarlo. La scintigrafia dinamica dei reni viene effettuata per due ore. Il momento della diagnosi dipende dallo stato di funzionamento dei reni. La scintigrafia radioisotopica dinamica con la presa di un test di simulazione non viene eseguita per i pazienti con problemi nel processo di minzione. Cioè, pazienti con incontinenza urinaria cronica. Di regola, si tratta di bambini fino a due anni, persone anziane e pazienti con anomalie congenite della vescica.
  2. La scintigrafia statica dei reni viene eseguita per identificare varie patologie nella struttura renale e anomalie nel lavoro. La nefroscintigrafia statistica determina la dimensione, la posizione e la forma dei reni. Inoltre, la circolazione sanguigna e i cambiamenti strutturali sono registrati. La semplice diagnostica ecografica o la fluoroscopia non possono far fronte a questo compito. Questo metodo diagnostico non dura più di 50 minuti, ma può essere ritardato. Tutto dipende da quale stato è il paziente e da quali processi patologici egli ha.

Se il bambino ha bisogno di una diagnosi del genere, può essere eseguito senza pensare. L'unica cosa che la ricerca è effettuata in due ore dopo la somministrazione di un agente di contrasto.

Per determinare la violazione unilaterale o bilaterale dell'emodinamica dei reni, nonché, per quantificare il loro grado e la loro natura, i medici prescrivevano angioscintigrafia.

Indicazioni per la ricerca scintigrafica

Un tale metodo diagnostico come nephroscintigraphy renale dinamico è usato più spesso che altri. Dal momento che fornisce più informazioni rispetto alla nefroscintigrafia statica.

Questa diagnosi viene assegnata quando:

  • alterata o alterata funzione renale con vari gradi di gravità;
  • idronefrosi di secondo o terzo stadio. L'idronefrosi è una pelvi renale estesa e un calice. Si verifica a causa di problemi di deflusso urinario;
  • anomalie nella struttura e nello sviluppo dei reni;
  • cisti e neoplasie. Lo studio consente di determinare il grado di malignità;
  • pianificazione del trapianto di reni;
  • operazioni di conservazione degli organi;
  • diagnosi di metastasi negli organi del sistema urogenitale.

La nefroscintigrafia statica è prescritta quando:

  • localizzazione anatomica e topografica dei reni;
  • malformazione del sistema urinario;
  • si sviluppano pielonefrite o altre patologie renali.

Controindicazioni

La scintigrafia renale è considerata uno degli studi diagnostici più sicuri. Ma ci sono situazioni in cui i medici non raccomandano una tale diagnosi. Potrebbe essere posticipato o non eseguito affatto.

Se le condizioni del paziente sono gravi, una tale procedura può causare molto disagio, poiché la sua durata è di circa un'ora.

Inoltre, non è consigliabile condurre ricerche sulle donne durante la gravidanza, a causa dell'impatto negativo sullo sviluppo del bambino. I medici possono eseguire la scintigrafia solo in caso di emergenza.

Se la diagnosi è necessaria durante l'allattamento, il bambino viene trasferito all'alimentazione artificiale per diversi giorni. Durante questo periodo, l'agente di contrasto viene completamente escreto dal corpo.

Se a un paziente è stata diagnosticata una malattia oncologica e si sta sottoponendo a un trattamento appropriato, la scintigrafia può essere eseguita un mese dopo un ciclo di chemioterapia e due o tre mesi dopo l'irradiazione.

Di norma, in questi casi vengono prescritti i radionuclidi diagnostici. Il paziente viene iniettato con una sostanza radiofarmaceutica che determinerà il metabolismo cellulare nel corpo.

Come condurre uno studio diagnostico

La procedura si svolge in una gamma camera. Lei può essere uno o più. I radiofarmaci che emettono raggi gamma vengono iniettati nel corpo del paziente. Gamma camera li cattura e visualizza visivamente sullo schermo.

La procedura si svolge in una stanza speciale, progettata per memorizzare una gamma camera.

  1. Prima di iniziare l'esame, tutti gli oggetti metallici devono essere rimossi dal paziente. Se necessario, al paziente viene offerto di bere un liquido specificamente progettato per lo studio.
  2. Il paziente è posto davanti o sotto la gamma camera sulla tabella diagnostica dello scanner gamma. Durante lo studio diagnostico, i medici lasciano la stanza.
  3. Un radiofarmaco viene somministrato per via endovenosa al paziente e la scansione inizia immediatamente. Pertanto, i medici determinano il flusso sanguigno renale. Una caratteristica di questo studio è che i medici valutano la circolazione del sangue in ciascun rene.
  4. Durante la procedura, i pazienti non possono parlare e muoversi.
  5. Durante la scansione, viene effettuata una proiezione diretta, poiché il paziente è in posizione prona. Affinché i medici possano valutare la mobilità del rene, è necessario ottenere un'immagine con una certa angolazione. In tal caso, al paziente viene chiesto di abbassarsi o cambiare posizione durante la scansione.
  6. Se necessario, i medici possono inserire ulteriori farmaci. Ad esempio, per studiare l'ostruzione vengono iniettati farmaci diuretici, e nello studio delle arterie renali - farmaci anti-ipertensivi.
  7. Di norma, la ricerca viene effettuata a stomaco vuoto. Se ci sono alcune indicazioni, il medico può richiedere al paziente di avere una vescica piena o vuota.

Iscriviti per la scintigrafia deve essere in anticipo. Alla fine della procedura, non è necessario elaborare in modo specifico gli oggetti personali e tutti i farmaci somministrati vengono visualizzati in modo indipendente.

Decifrare i risultati della scintigrafia

Dopo la diagnosi, il medico riceve i risultati necessari. I risultati del test sono decodificati in due fasi:

  1. Il medico valuta le dimensioni, la forma e gli indicatori renali topografici. Vengono valutati il ​​grado della loro funzionalità e l'intensità dell'afflusso di sangue. Inoltre, i medici determinano la struttura del parenchima.
  2. Il secondo stadio consiste nel valutare la scintigrafia renale per zone del processo patologico. I medici analizzano separatamente l'attività vitale di ogni rene e determinano la concentrazione di radiofarmaco nella struttura renale. La decodifica di questi indicatori indica in modo affidabile la funzione dei reni e la loro relazione.
  3. Per determinare l'attività escretoria e secretoria, i medici analizzano due aree dello studio. tale valutazione ci consente di determinare il livello e il grado di sviluppo dei processi patologici.
  4. Il passo finale nella decodifica dei risultati è studiare il segmento di ciascun rene. Questo ti consente di valutare la loro effettiva funzionalità.

I medici non decifrano sempre i risultati per tutti gli articoli sopra elencati. Tale algoritmo è necessario per operazioni chirurgiche di patologie urolitiasi o lesioni focali dei tessuti renali.

Se un paziente ha solo un disturbo diffuso sullo sfondo della nefrite cronica, allora i medici hanno solo bisogno della visualizzazione iniziale del primo stadio.

La nefroscintigrafia ha un'esposizione minima alle radiazioni, pertanto è considerata la più sicura. Inoltre, è considerato abbastanza informativo da rivelare i processi di sviluppo anormale al livello iniziale, quando altri metodi non riescono a far fronte a questo.

Sfortunatamente, non tutti gli ospedali possono sottoporsi a tale diagnosi, poiché la gamma camera e i radiofarmaci sono molto costosi. Per questo motivo, e il prezzo elevato della procedura, che rende impossibile per tutti i pazienti pagare per questo.

Cos'è una scintigrafia renale (nephroscintigraphy dinamica): come e dove fare

Postato da: admin in Buds il 03/05/2018 0 206 Visualizzazioni

Scintigrafia statica e dinamica per esami renali

Il metodo della scintigrafia è stato sviluppato molto tempo fa. I primi esperimenti riguardano l'inizio del ventesimo secolo.

Ma la diagnostica dei radionuclidi ha ricevuto ampio uso medico solo nella seconda metà del 20 ° secolo, quando sono state progettate attrezzature speciali.

Non confondere la scintigrafia e la scansione, questi sono due metodi di ricerca completamente diversi.

L'unicità dello studio risiede nella possibilità di diagnosticare un organo funzionante e tutti i suoi tessuti. La base del metodo è l'uso del radiofarmaco (RFP). Senza di lui, condurre uno studio è impossibile. È una sostanza chimica con determinate caratteristiche.

Informazioni errate distribuite su questi farmaci, a causa dell'analfabetismo e della mancanza di dati affidabili sulle sue proprietà. Oltre a una piccola radioattività, è innocuo ed è caratterizzato da un gran numero di caratteristiche positive.

Quando viene introdotto nel corpo, il farmaco non causa alcuna reazione allergica e i soliti effetti farmacologici. La quantità di sostanza iniettata nel corpo è molto piccola.

Quando si usano i radiofarmaci, il farmaco iniettato agisce solo su un organo specifico sotto esame.

In realtà, è un metodo molto efficace per determinare le violazioni nella struttura di un organo o nelle sue funzioni principali.

Se confrontiamo le possibilità, quindi con la scintigrafia, la patologia può essere vista 12 mesi prima rispetto a quanto si vedrebbe con altri metodi diagnostici.

Esiste una valutazione delle prime fasi dei cambiamenti nella funzione degli organi e l'identificazione dei loro disturbi. Ma se tutto fosse così semplice.

In tutto il mondo, il metodo della scintigrafia è molto diffuso. In America, circa 17 milioni di studi sono condotti ogni anno, in Europa, circa 12 milioni.

Negli Stati Uniti, il numero di apparecchiature diagnostiche supera i 12 mila. In Russia ce ne sono poco più di 200 e la parte principale è un'apparecchiatura obsoleta.

A questo proposito, il numero di studi non raggiunge un milione. La situazione con la diagnostica dei radionuclidi è catastrofica. Più costanti interruzioni nella fornitura di radiofarmaci.

Nello studio dei reni utilizzando la scintigrafia, utilizzare un modo semplice e accurato per studiare le loro funzioni e l'anatomia.

La nefroscintigrafia supera di gran lunga tutti gli altri esami sull'efficienza e accuratezza della ricerca.

Non solo la valutazione di tutte le funzioni dei reni, ma anche possibili cambiamenti strutturali, deviazioni nell'afflusso di sangue. Offre l'opportunità di indagare sullo stato dell'intero sistema urinario.

Lo studio è condotto utilizzando un farmaco come l'ippurano, la concentrazione dipende dall'età del paziente.

Ai bambini viene prescritto il 125I, come per gli adulti, 131I è usato per loro. Non ci sono effetti collaterali da questo farmaco, anche con ricerche ripetute a giorni alterni, due o un mese.

La quantità efficace richiesta del farmaco somministrato è da 1 a 2 millilitri. È più comodo eseguire la diagnostica nell'area posteriore. Questo perché i reni si trovano più vicino alla superficie del corpo.

La diagnostica è meglio che si corichi, quindi è più facile per il paziente per lungo tempo non cambiare la posizione dell'area scansionata. È ottimale se il dispositivo si trova a una distanza di non più di 2 centimetri dal corpo. Il paziente non ha bisogno di intraprendere alcuna azione preliminare.

Per il trattamento delle malattie renali, i nostri lettori usano con successo il metodo Galina Savina.

Ma è meglio svuotare la vescica prima dell'esame. Per una ricerca efficace, dovrebbe essere iniziata non prima di un minuto dopo l'iniezione del farmaco, ma potrebbe essere necessario più tempo per diffondere completamente il farmaco.

Esistono diversi tipi di scintigrafia renale. I più comuni includono tre tipi:

  1. La scintigrafia renale è un metodo dinamico e più utilizzato di ampio valore pratico.
  2. La nefroscintigrafia è possibile sia per l'esame dinamico che statico dei reni.
  3. Esiste un terzo tipo di scintigrafia ad alta velocità, che non è ampiamente utilizzato - la scintigrafia circolare per studiare la circolazione sanguigna dell'area di studio e dei reni.

Lo scopo principale - la definizione delle funzioni renali, ma può essere causato da una varietà di indicazioni urologiche o nefrologiche.

I più comuni sono:

La gamma di indicazioni per lo scopo dello studio è molto più ampia. Ciò è dovuto all'elevata efficienza dello studio.

Puoi vedere tutti i fallimenti e le violazioni: la velocità del flusso sanguigno nei reni, notare la differenza nel lavoro dei reni sinistro e destro, vedere le cicatrici dei processi infiammatori trasferiti e molto altro.

Il suo principale vantaggio è l'accuratezza, l'innocuità e l'assoluta assenza di dolore.

Uno studio scintigrafico non richiede la preparazione, di solito viene effettuato a stomaco vuoto.

Ma a seconda dell'area studiata e del tipo di procedura, può essere necessaria una vescica piena o vuota.

Un prerequisito è la rimozione di oggetti metallici dall'area di rilevamento. A volte quando si esegue un esame renale, è necessario svuotare la vescica, ma questo è raramente il caso.

Un appuntamento per uno studio è fatto prima, e il medico curante deve portare al paziente tutte le informazioni necessarie sul prossimo esame.

Al paziente viene somministrata una dose endovenosa del radiofarmaco. Il farmaco deve essere distribuito nel corpo e raggiungere il corpo investigato.

Una volta che il farmaco ha raggiunto una determinata area, una speciale telecamera gamma raccoglie la radiazione dal radiofarmaco nel corpo umano e trasmette le informazioni a un complesso scintigrafico associato a un computer.

L'immagine ottenuta durante l'esame dei reni è composta da diverse curve statiche aggiungendole nel tempo.

Un medico esperto determina la posizione in cui l'oggetto di studio si trova esattamente all'interno della gamma di gamma camera. Per studi più dettagliati potrebbe richiedere l'introduzione di farmaci aggiuntivi.

Il tempo dello studio dura da mezz'ora o più, tutto dipende dagli obiettivi che vengono stabiliti dal medico per la diagnosi.

Tutte le raccomandazioni e le istruzioni del medico devono essere eseguite rigorosamente. Quando si esaminano i bambini, la presenza dei genitori è obbligatoria.

Dopo la procedura, le misure speciali di elaborazione sono assolutamente inutili e non sono necessarie. Ciò riguarda il trattamento di oggetti personali e il loro bucato. Il farmaco radioattivo è espulso dal corpo in modo indipendente, naturalmente.

Dopo un esame scintigrafico, il paziente riceve le mani sui risultati. Per prepararli, dovrai attendere circa 20 minuti nel corridoio.

Il risultato è un'istantanea dell'organo studiato e la conclusione del medico che ha condotto lo studio.

La descrizione indica la data dello studio, lo svolgimento della procedura, i preparativi utilizzati e la firma del medico. Le immagini riflettono le reali condizioni dei reni, le dimensioni e la forma, nonché lo stato degli organi circolatori.

Una fotografia o uno scintigrammo riflette la distribuzione di una sostanza radioattiva nel rene. In caso di rilevamento di cambiamenti o anomalie nel lavoro dei corpi, questo è necessariamente indicato nei risultati dello studio.

Nonspecialist capire la terminologia utilizzata nella descrizione è difficile da capire, è meglio consultare il proprio medico.

Non ci sono complicazioni durante la scintigrafia, ma ci sono una serie di controindicazioni e restrizioni. Questa procedura non viene eseguita per i pazienti in gravi condizioni, questo è dovuto alla necessità durante la procedura di mantenere una certa posizione dell'area di studio e l'immobilità.

Ed è difficile da richiedere da un paziente in gravi condizioni. Non è consigliabile condurre uno studio durante la gravidanza, ma in casi speciali viene effettuata una diagnosi.

Il metodo non viene eseguito per pazienti che:

  • sottoposti a chemioterapia;
  • subì radioterapia.

Immediatamente dopo l'intervento chirurgico, la scintigrafia non viene eseguita sull'organo esaminato, a causa del forte accumulo di liquido nell'area operata.

L'attrezzatura per tali studi non è in tutte le istituzioni mediche. Ciò è dovuto al loro costo, così come alla mancanza di personale qualificato con sufficiente esperienza.

L'attrezzatura è installata in istituti medici, centri per il cancro, centri diagnostici, grandi ospedali regionali. Potrebbero non essere nelle piccole città.

La maggior parte delle opportunità di fare la nefroscintigrafia statica e dinamica dei reni:

  • a Mosca e San Pietroburgo;

Il costo dello studio dipende dal tipo di studio, quali organi e aree sono soggetti a diagnosi. Il prezzo medio in Russia varia da 2400 a 4500 rubli, ma può variare a seconda delle regioni.

Il metodo che utilizza la scansione dei radioisotopi differisce da tutti quelli esistenti. Ti permette di identificare la malattia molto prima della comparsa di disturbi nei reni, quando altri studi non hanno ancora manifestato alcun cambiamento.

La sfiducia nella scintigrafia renale è associata all'ignoranza dei processi stessi e alla mancanza di pratica, sebbene le informazioni su di loro siano abbastanza sufficienti. Per quanto riguarda il farmaco, è costituito da isotopi di breve durata.

La quantità di esposizione non supera il 5% della dose consentita, è una cifra trascurabile. In 6 ore, il radiofarmaco è completamente disintegrato, senza alcun effetto sul corpo.