Le principali cause dell'ingrossamento renale

Cistite

Molte malattie del sistema genito-urinario sono quasi asintomatiche. Se il metodo degli ultrasuoni rivela che il rene è ingrandito, le ragioni di questo fenomeno dovrebbero essere rapidamente chiarite.

I reni sono coinvolti nell'omeostasi, svolgendo un ruolo importante: regolano la composizione del sangue, rimuovono i prodotti di decomposizione di composti chimici, acqua e sostanze tossiche. L'indicatore dello stato del corpo - la sua dimensione. I reni sani funzionano continuamente. Se il processo patologico si sviluppa, influisce sulla funzionalità dell'organo e, di conseguenza, si verifica un aumento del rene.

Parametri di un organo sano

Durante la vita, la dimensione del rene cambia: fino a 50-55 anni, si verifica la formazione dell'organo urinario, e quindi inizia il meccanismo dei processi atrofici irreversibili.

Un rene adulto sano ha i seguenti parametri: lunghezza - 8-10 cm nelle donne, 10-12 cm negli uomini, larghezza - 4-5 cm e 5-6 cm, rispettivamente.

Ci sono un certo numero di sfumature che dovrebbero essere considerate per la corretta interpretazione dei parametri:

  1. A causa delle caratteristiche individuali del corpo, è possibile modificare le dimensioni del corpo fino al 15-20%.
  2. Uno dei reni potrebbe essere leggermente più grande dell'altro.
  3. Per le persone anziane è caratterizzato dalla scomparsa dello strato di grasso superiore del corpo, la cui larghezza in una persona sana è fino a 12 mm.

Con la natura asintomatica della patologia, un aumento delle dimensioni dell'organo aiuterà a identificare gli ultrasuoni o la palpazione.

Altri sintomi

Se, nella fase principale della malattia, l'aumento delle dimensioni non causa preoccupazione, la forma trascurata della patologia è accompagnata da molti sintomi spiacevoli. È in questa fase che il sistema urogenitale viene diagnosticato più spesso.

  1. Dolore nella regione lombare. La natura dolorante del dolore.
  2. Urina con impurità sanguinolente. Minzione frequente, dolorosa.
  3. Aumento della temperatura corporea caratteristica dell'infiltrazione renale.
  4. Il dolore dà alla cavità addominale, causando nausea, gonfiore.
  5. La difficoltà a urinare porta all'edema.

I sintomi acuti richiedono una diagnosi e un trattamento immediati.

Fattori di eziologia

La causa di un aumento dei reni sono gravi malattie del sistema genito-urinario. L'eccezione è la patologia congenita, quando una persona ha un solo rene, che svolge il doppio lavoro.

La pielonefrite è una causa comune dei sintomi acuti di un rene allargato. Per il processo infiammatorio, avendo una natura infettiva, sono caratterizzati da dolore dolorante, minzione dolorosa, febbre, nausea. La pielonefrite è causata dall'infezione del tratto urinario con vari batteri. L'infiammazione non trattata diventa cronica con esacerbazioni periodiche.

Una malattia come l'idronefrosi è un'altra causa più grave dei cambiamenti nella dimensione normale dei reni. Questa è una patologia progressiva in cui l'urina si accumula nella pelvi renale. Nel tempo, una quantità anomala di urina porta a un cambiamento delle dimensioni della ciotola, quindi a un aumento del rene stesso.

L'idronefrosi è una forma grave di complicazioni causate da una serie di gravi patologie congenite o acquisite. Questa malattia è irta di processi irreversibili nei tessuti renali.

Manifestazioni di idronefrosi

L'idronefrosi è una grave malattia cronica che può portare alla oncologia di un organo malato. Questa malattia è più suscettibile alle donne, questa malattia è molto meno comune negli uomini. Nel 95% dei casi, la patologia colpisce un rene.

La causa del tipo primario della malattia è rappresentata da anomalie congenite delle vie urinarie. Il tipo secondario si verifica a causa di patologie acquisite. La causa dello sviluppo dell'idronefrosi secondaria può essere:

  • varie malattie del sistema genito-urinario;
  • urolitiasi;
  • restringimento dell'uretra causata da lesioni;
  • malattie del cancro del sistema genito-urinario;
  • tumori maligni degli organi pelvici, cavità addominale, midollo spinale.

Se una malattia è sospettata dagli ultrasuoni, viene diagnosticato il grado di cambiamento nei parametri dell'organo malato al fine di determinare lo stadio di idronefrosi.

  1. La prima fase della malattia è caratterizzata da un leggero aumento della pelvi, il ricavato senza sintomi gravi. Forse malessere minore, ridotta vitalità.
  2. Nella seconda fase, il rene cessa di funzionare normalmente a causa di un aumento significativo della pelvi. Le pareti della ciotola stanno diventando più sottili, anche l'organo stesso sta aumentando. Dolore persistente osservato nella colonna lombare, nausea, attacchi di ipertensione.
  3. Il rene è raddoppiato, caratterizzato da una pronunciata violazione delle sue funzioni. L'urina, che può essere rimossa, diventa torbida, mescolata con il sangue. La malattia all'ultimo stadio è difficile, il supporto vitale del paziente è possibile solo in ospedale. Con la completa perdita di funzioni, l'organo malato viene rimosso.

Con la diagnosi precoce in una fase iniziale, la malattia è curabile. Nell'85-90% dei casi, il funzionale dell'organo escretorio viene completamente ripristinato, le sue dimensioni normali vengono restituite. La riabilitazione del paziente richiede da alcune settimane a sei mesi.

I metodi conservativi nel trattamento dell'idronefrosi sono inefficaci. La terapia combinata è mirata alla malattia concomitante, essendo una fase preparatoria per il trattamento principale. Solo l'intervento chirurgico con l'aiuto delle moderne tecnologie, condotto in un centro specializzato, contribuirà a ripristinare l'efficienza del corpo e ridurne le dimensioni. Lo scopo dell'operazione è la ricostruzione del sistema urinario con conservazione dell'organo.

Conclusione sull'argomento

L'aumento delle dimensioni del rene indica comorbidità. Solo una tempestiva diagnosi e un trattamento tempestivo e completo aiuteranno a riportare i parametri alla normalità, a prevenire le complicanze.

Cause di ingrossamento del rene, sintomi e trattamento

Un rene allargato o qualsiasi altro organo è la ragione più seria per contattare un istituto medico.

È un cambiamento così drammatico nella dimensione del corpo che indica le violazioni che si verificano al suo interno. Sfortunatamente, a volte le ragioni possono essere così gravi che sarà necessario un urgente intervento chirurgico.

Fattori negativi

Un rene è un organo che modifica le dimensioni e alcuni altri parametri nel processo di vita. In un bambino fino a un anno, ha una lunghezza di soli 6 cm, dopo alcuni anni (circa un quindicenne) raggiunge già 11 cm.

Dopo 50 anni, il processo di ridimensionamento inizia, ma solo nella direzione della riduzione, mentre i reni scendono un po ', l'elasticità delle navi è persa.

Nonostante il fatto che molti considerino entrambi i germogli come copie l'uno dell'altro, uno di essi ha ancora una lunghezza minore, circa il 5% delle sue dimensioni, di più.

Anche le dimensioni dei reni di donne e uomini differiscono, queste ultime hanno un po 'di più.

Insieme ai cambiamenti nella dimensione dei reni stessi, la dimensione della capsula grassa, che aumenta costantemente fino a 50 anni, può anche cambiare, e in alcuni casi inizia a diminuire fino a una possibile completa scomparsa.

Ci sono alcune ragioni che contribuiscono ad un aumento acuto o graduale delle dimensioni del rene.

La discinesia del tratto urinario contribuisce allo sviluppo di idronefrosi, che causa la crescita del rene.

Questa patologia è più spesso osservata nelle donne, soprattutto quando assumono farmaci ormonali. Qualsiasi interruzione del funzionamento del corpo, con conseguente ristagno di urina, provoca un aumento del rene.

I processi infiammatori acuti che colpiscono gli organi del sistema urinario sono i veri provocatori per i cambiamenti delle dimensioni dei reni.

Tali malattie includono pielonefrite, amiloidosi e glomerulonefrite.

Una cisti, e ancor più policistosi, provoca un aumento dei reni, la ragione risiede nell'eredità gravata, quando qualcuno dai parenti ha avuto gli stessi problemi con il sistema urinario.

Sfortunatamente, una tale patologia può essere asintomatica, l'hanno appresa dopo alcuni anni, più spesso in età adulta, o vengono scoperti casualmente durante un'ecografia.

Anomalie nello sviluppo degli ureteri (con il numero di due o anche tre) agiscono anche come causa di un aumento dell'organo renale.

In assenza di patologie evidenti, i reni possono essere ingranditi se una persona consuma una quantità eccessiva di liquido. L'acqua è ciò di cui ha bisogno il sistema urinario, ma dovresti conoscere la misura in ogni cosa.

È anche peggio quando il liquido consumato non è acqua, ma appartiene alla categoria delle bevande nocive o addirittura pericolose.

Sintomi e diagnosi

La diagnosi precoce della patologia consente un trattamento efficace e lo sradica completamente.

A tal fine, dovresti ascoltare attentamente i "segnali" inviati dal corpo, specialmente nei casi in cui i motivi sono chiaramente visibili.

I sintomi dell'ingrossamento renale sono condizionalmente suddivisi in specifici e generali. Specifici riferiti specificamente a determinate malattie renali.

Con un aumento delle dimensioni del corpo può essere osservato dolore nel lato. Gli stessi gravi dolori accompagnano ogni atto di minzione. Spesso c'è una sensazione di bruciore, ci sono coaguli di sangue.

Se la causa principale è l'idronefrosi, il paziente può avere forti capogiri, nausea e vomito.

Un aumento della temperatura corporea in presenza di tali sintomi è anche un fattore di allarme per lo sviluppo di patologia.

I segni esterni di patologia sono il gonfiore più forte che si può osservare sul viso. L'appetito diminuisce bruscamente, diminuisce l'attività, si manifestano letargia e sonnolenza.

Anche le gengive sanguinanti possono indicare un problema.

Quando compaiono i sintomi, il paziente deve consultare un medico che prescriverà un esame strumentale o di laboratorio.

Ma all'inizio, il dottore scoprirà sicuramente le lamentele, i sintomi, l'ereditarietà o le malattie croniche del paziente.

Il medico sarà in grado di rilevare un aumento dei reni anche durante la palpazione, poiché è fortemente protrudente. L'organo può avere una struttura morbida e grumosa. Sfortunatamente, quest'ultimo parla di una malattia maligna.

Un esame delle urine sarà anche in grado di dire molto al dottore. Nell'analisi prestare attenzione al cambiamento di colore, alla presenza di sangue, proteine, leucociti.

Durante l'ecografia, il medico può osservare non solo un aumento delle dimensioni, ma anche un cambiamento nella superficie esterna. L'ecografia è considerata estremamente accurata, consentendo di determinare anche il grado di patologia.

Trattamento e prevenzione

Senza identificare la vera causa dell'aumento dell'organo, nessun trattamento può essere prescritto.

Se la causa della patologia è un processo infiammatorio, i medici dirigono tutte le misure terapeutiche per alleviare il dolore e ripristinare il rene nel suo complesso.

Per alleviare l'infiammazione, gli antibiotici sono usati con successo. Sfortunatamente, nella maggior parte dei casi, il trattamento conservativo non è in grado di fornire un'assistenza efficace, quindi è impossibile fare a meno dell'intervento chirurgico.

La medicina moderna ha un grande potenziale, quindi quando si eseguono operazioni chirurgiche, i medici aderiscono alle misure ricostruttive o organiche.

Un certo numero di azioni preventive aiutano a mantenere il normale funzionamento degli organi renali, e così facendo si può rafforzare anche un rene leggermente inoperabile.

Per non provocare irritazioni, per non provocare la formazione di calcoli, è importante osservare un'alimentazione bilanciata, limitando la massima assunzione di sale.

Gli organi urinari non "accolgono" il consumo eccessivo di carne, dal momento che la lavorazione delle proteine ​​per i reni è un compito piuttosto laborioso.

L'esercizio fisico regolare o uno stile di vita mobile (lunghe passeggiate) migliora la circolazione sanguigna, migliorando così il funzionamento del sistema urinario.

Non consentire il surriscaldamento o il raffreddamento eccessivo. Il surriscaldamento causa un aumento della densità del sangue, che aumenta il carico sui reni, e l'ipotermia contribuisce alla comparsa del processo infiammatorio.

I reni sono il più importante "aggregato" nel corpo, che è importante mantenere in condizioni di lavoro, evitando un aumento e una diminuzione delle dimensioni, la comparsa di infiammazione e altri momenti indesiderati.

Rene allargato

Il deterioramento del rene, in particolare con l'abbandono a lungo termine delle malattie croniche dell'uretere, può causare un aumento del tessuto renale. Il cambiamento delle dimensioni di questo organo accoppiato può essere visto su ultrasuoni e la procedura di trattamento dovrebbe iniziare immediatamente. Questa patologia si manifesta come dolore nell'addome e nella regione lombare, ma può anche essere asintomatica. La lunghezza dei reni sani in un adulto non supera i 120 mm e la larghezza non supera i 60 mm. Lo spessore di 40-50 mm è considerato la norma per lo spessore. Non dimenticare che due reni completamente identici non esistono, e in una situazione in cui la dimensione dell'organo differisce da questa norma del 20%, non dovresti preoccuparti.

3 fasi importanti della malattia

Un aumento del rene destro e sinistro può essere di 3 stadi, che hanno le loro caratteristiche peculiari e sono caratterizzati da vari gradi di impatto negativo sul corpo del paziente.

  1. Il primo stadio si manifesta con una leggera espansione della pelvi e l'assenza di sintomi gravi. Il paziente, nella maggior parte dei casi, sente una leggera indisposizione e un leggero calo di vitalità.
  2. Nel secondo stadio, la pelvi renale aumenta significativamente e l'organo stesso cessa di svolgere pienamente le sue funzioni. Abbastanza spesso, questo stadio è accompagnato da dolore nella parte bassa della schiena, aumento della pressione sanguigna e frequente voglia di vomito e nausea.
  3. Il terzo stadio di questa patologia dei reni è piuttosto difficile: il supporto vitale del paziente viene eseguito esclusivamente in ospedale e, in caso di completa perdita della funzione, l'organo interessato viene rimosso. In questa fase, la dimensione del rene è due volte la dimensione normale, l'urina, che risulta essere rimossa dal corpo del paziente, diventa torbida e appaiono le impurità del sangue.

Nel caso di individuazione tempestiva di anomalie nella fase iniziale, la malattia viene trattata efficacemente. Nell'85% dei casi, l'attività naturale dell'organo interessato viene completamente ripristinata e la dimensione torna alla normalità.

9 caratteristiche principali

La gravità dei sintomi di aumento del rene dipende dallo stadio della patologia e dal grado di ostruzione dell'uretra. Molto spesso, questo disturbo non si manifesta con alcun segno, quindi è già presente in una forma di esecuzione.

I principali segni di un aumento dei reni medici sono i seguenti:

  1. La sensazione di disagio e l'aspetto del dolore del carattere lamentoso nel lato;
  2. dolore addominale;
  3. minzione troppo frequente;
  4. dolore durante la minzione;
  5. la presenza di coaguli di sangue nelle urine;
  6. cambiare il colore naturale dell'urina;
  7. l'insorgenza di nausea e vomito;
  8. aumento della temperatura;
  9. aumentare la pressione sanguigna.

Nei bambini, il sintomo principale di un aumento nell'organo associato è un aumento del senso di ansia e della presenza di sangue nelle urine.

Cause del rene allargato

Le ragioni per l'aumento delle dimensioni del tessuto renale sono suddivise in congenite e acquisite.

Nel caso di un sintomo congenito della malattia, i fattori di sviluppo sono le patologie dell'arteria renale, la distenesia del tratto urinario e difetti nelle valvole renali, che sono stati ottenuti durante la formazione del feto nell'utero.

I fattori congeniti sono molto più grandi. Un rene sano può cambiare le sue dimensioni durante la formazione di calcoli, la comparsa di reazioni infiammatorie o malattie urologiche. Un aumento nell'organo associato può essere una conseguenza, nel caso in cui il rene sia sottoposto a grande pressione e carico eccessivo, ci sono tumori nel corpo del paziente, funzionalità del tratto urinario si deteriora, danno del canale pelvico o del canale spinale, i linfonodi retroperitoneali hanno metastasi. Inoltre, un restringimento del lume dell'uretere, causato dalla comparsa di un vaso accessorio, che a sua volta mette sotto pressione il canale ureterale e forma eccessi e contribuisce alla comparsa di tessuto cicatriziale, può provocare la malattia.

La predisposizione genetica può anche causare cambiamenti nella dimensione naturale del tessuto renale.

diagnostica

Il primo modo per diagnosticare un aumento dei reni è un esame clinico del paziente e dell'anamnesi. Per selezionare il metodo di trattamento più efficace e determinare lo stadio della malattia, vengono utilizzati metodi di laboratorio come:

  • Urine generali e analisi del sangue;
  • Ultrasuoni dei reni;
  • esame microscopico del tessuto renale.

Metodi di trattamento

Il processo di trattamento non è prescritto fino a quando il medico curante non ha stabilito la vera ragione per lo sviluppo di un aumento delle dimensioni dell'organo e dipende dallo stadio della malattia e dalle caratteristiche individuali del paziente.

La terapia farmacologica viene utilizzata con un leggero aumento del tessuto renale e ha lo scopo di eliminare il processo infiammatorio, eliminando il dolore e ripristinando il rene nel suo complesso.

Anche dai calcoli renali "trascurati" si può sbarazzarsi rapidamente. Basta non dimenticare di bere una volta al giorno.

Con l'ostruzione delle vie urinarie, che causa un aumento delle dimensioni del rene, al paziente viene prescritto il drenaggio dei liquidi.

In alcune situazioni, il metodo più efficace per ridurre il gonfiore e prevenire il reingrandimento degli organi appaiati è la chirurgia. Spesso è considerato una misura eccezionale e viene utilizzato solo in caso di problemi regolari con un aumento del tessuto renale o quando questa patologia rappresenta un pericolo significativo per la salute del paziente, ad esempio nella formazione di una cisti o di vari tumori.

prevenzione

Non dimenticare che qualsiasi malattia è più facile da prevenire che affrontare la malattia. Per non provocare l'apparizione di formazioni di calcolo, vale la pena limitare l'assunzione di sale, non appoggiarsi alla carne, poiché la lavorazione delle proteine ​​è un processo molto laborioso per i reni e anche il rispetto del corretto regime di consumo. Non dovrebbe essere permesso di surriscaldare il corpo, perché allo stesso tempo aumenta la densità del sangue e aumenta il carico sull'organo accoppiato. Quando l'ipotermia aumenta il rischio di processi infiammatori. È molto importante condurre uno stile di vita attivo o eseguire regolarmente vari esercizi, perché lo sforzo fisico migliora la circolazione sanguigna.

E un po 'sui segreti.

Hai mai sofferto di problemi dovuti al dolore ai reni? A giudicare dal fatto che stai leggendo questo articolo, la vittoria non è stata dalla tua parte. E ovviamente non sai di prima mano di cosa si tratta:

  • Disagio e dolore lombare
  • Il gonfiore mattutino del viso e delle palpebre non ti aggiunge sicurezza.
  • È anche imbarazzante, soprattutto se soffri di minzione frequente.
  • Inoltre, la debolezza costante e i disturbi sono già entrati saldamente nella tua vita.

E ora rispondi alla domanda: ti va bene? È possibile sopportare problemi? E quanti soldi hai già "fatto trapelare" per un trattamento inefficace? Esatto, è ora di finire questo! Sei d'accordo? Ecco perché abbiamo deciso di condividere un metodo esclusivo in cui viene rivelato il segreto del trattamento del dolore nei reni. Leggi l'articolo >>>

Rene allargato destro e sinistro e le sue cause

  • I principali parametri del rene di un adulto
  • Fattori che contribuiscono all'aumento della dimensione dei reni
  • Cause che portano alla idronefrosi
  • I sintomi che indicano problemi con i reni
  • Ipernoffrosi per tumori e lesioni del midollo spinale
  • Influenza del processo infiammatorio sulla dimensione dei reni
  • Metodi diagnostici per un organo malato

Molte malattie croniche delle vie urinarie portano all'emergere di una patologia formidabile - un aumento di un organo importante per la salute umana. I processi patologici interrompono la normale struttura dell'organo, che alla fine porta a un problema come un aumento del rene. Le cause della sua comparsa sono spesso associate a certe malattie croniche acute.

I reni normali forniscono continuamente la pulizia del sangue di sostanze tossiche. I loro parametri sono un indicatore di salute o indicano la presenza della malattia nel corpo.

I principali parametri del rene di un adulto

Lo strato corticale di questo organo più importante del sistema urinario di un adulto ha uno spessore di 0,5-0,7 cm La lunghezza e la larghezza del rene nei maschi è molto maggiore che nelle femmine.

Nel corpo umano, i reni destro e sinistro differiscono nelle dimensioni di un ammontare del 5%. I cambiamenti nei reni si verificano fino a 50 anni. Nel primo anno di vita, il rene ha una lunghezza di 6 cm, a 14-15 anni le sue dimensioni aumentano fino a 11 cm. Dopo 50 anni, la dimensione dell'organo diminuisce, i reni si abbassano e l'elasticità delle navi cambia. Nelle fasi iniziali della vita di un bambino, il rene è privo di una capsula grassa e la sua formazione termina all'età di 50 anni. Poi cambia: diventa più sottile o scompare completamente. Lo spessore dello strato di sfere ha normalmente dimensioni da 7 a 12 mm.

Le piramidi situate nella corteccia hanno dimensioni di 8-10 mm per 6-8 mm. Le tazze hanno un diametro di 5 mm. Negli adulti, i parametri del bacino sono 25 mm, e nei bambini sono pari a 10 mm. Il corpo femminile ha le dimensioni: 7,5-12x10-5 cm, 7, 5-10,0 mm - lunghezza dell'organo: 4,5-5,5 mm - larghezza. Il volume totale è di 300 cm².

L'indicatore principale del funzionamento dei reni: lo spessore del parenchima. Normalmente, è di 20-23 mm e varia a seconda dell'età: a 25 anni - 20 ± 1,5 mm, 56-70 anni ± 1,4 mm.

Fattori che contribuiscono all'aumento della dimensione dei reni

Ci sono una serie di ragioni che portano a un cambiamento nella dimensione del rene. Quando si verifica discinesia urinaria, si restringe, seguita dallo sviluppo di idronefrosi. Spesso appare nelle donne che assumevano ormoni. Lo squilibrio contribuisce alla formazione di disturbi urodinamici e colpisce le dimensioni del corpo.

Patologia dell'uretere e delle valvole porta a una protrusione nella vescica e cambiamenti nel deflusso delle urine con lo sviluppo simultaneo di idronefrosi, che si forma nelle donne nel periodo postpartum in cui si sviluppa l'uretrocele.

Con anomalie nello sviluppo della valvola dell'uretere, si osserva una violazione del flusso di urina e la dimensione del rene cambia.

Cause che portano alla idronefrosi

Numerosi fattori genetici sono in grado di influenzare la formazione di una cisti, causando una malattia policistica in un bambino o in un paziente adulto. A volte i primi sintomi della malattia si manifestano nell'età adulta.

L'organo urinario aumenta di dimensioni con il successivo sviluppo del dolore e la formazione di complicanze.

Un aumento di entrambi i reni si manifesta con pielonefrite acuta, decorso nefrosico del processo infiammatorio, gluculonefrite, amiloidosi.

L'allargamento diffuso si verifica con un tumore maligno o la presenza di più metastasi. Il ridimensionamento unilaterale si verifica quando un organo sano compensa il lavoro dell'area malata.

Negli adulti, ci può essere un leggero aumento dell'organo durante la formazione di due o tre ureteri.

Al cancello del rene allargato ci sono diverse gambe vascolari. La pelvi si modifica in termini di dimensioni a causa dell'aumentata assunzione di liquidi, dell'aumento della produzione di urina e del trabocco della vescica. La sua patologia è determinata durante la gravidanza, e i segni iniziali di ipertrofia si formano quando lo spessore della pelvi cambia di oltre 1 cm La crescita del parenchima colpisce in modo significativo il cambiamento delle dimensioni dell'organo urinario.

I sintomi che indicano problemi con i reni

La quantità totale di urina rilasciata durante le ore diurne è dell'80%. Quando le deviazioni nel processo di minzione negli adulti, possiamo assumere la presenza della malattia.

Un organo ingrossato in un tumore, urolitiasi, causa dolore lombare, irradiato verso la parte esterna della coscia. Con lo sviluppo di un processo acuto nel bacino, appare l'urina, simile alla brodaglia di carne a causa della presenza di una piccola quantità di sangue in esso.

Un rene allargato mal si adatta alla sua funzione. Sulla faccia del paziente compaiono edemi, borse sotto la palpebra inferiore, che indicano la progressione della patologia. In caso di lesioni policistiche, il bacino viene riempito con un gran numero di cavità con contenuto liquido. Il corpo malato non può far fronte al loro lavoro.

L'insufficienza renale è formata, manifestata da nausea, vomito, scarso appetito. Il paziente sperimenta letargia, sonnolenza, sete. Compaiono gengive sanguinanti e si formano ulcerazioni sulla mucosa orale. Spesso, la minzione è associata alla febbre e nelle urine si trovano leucociti, proteine ​​e flora batterica.

Ipernoffrosi per tumori e lesioni del midollo spinale

La più comune malattia tumorale è la degenerazione policistica, che contribuisce a un aumento dei reni. Le cause dell'aspetto del tumore sono varie:

  • idronefrosi;
  • processi infiammatori;
  • glomerulonefrite scarsamente curata;
  • patologia congenita degli organi.

Il rene è allargato da due lati, la consistenza dei suoi tessuti cambia. Diventa troppo denso, con una superficie gonfia. L'urina acquisisce una bassa densità, contiene una maggiore quantità di urea e composti azotati.

L'idronefrosi bilaterale si manifesta con un aumento dell'organo, ma la sua superficie è liscia, con segni di leggero accumulo di liquido libero nella cavità. Nel corso acuto del processo maligno, il rene aumenta da un lato. La forma della sua estremità inferiore cambia: diventa più arrotondata, irregolare e densa.

Osservato l'aspetto del sangue nelle urine, dolore quando si sente. Con il cancro nefroide epatico, il rene è ingrandito, l'urina ha coaguli di sangue e negli uomini si osservano le vene varicose. La pelvi renale nell'organo ingrandito si trova lontano dal polo opposto. Nei casi policistici in entrambi i reni, le coppe sono fortemente allungate, hanno una ramificazione maggiore.

Influenza del processo infiammatorio sulla dimensione dei reni

La pielonefrite contribuisce all'espansione delle coppe, cambiamenti nel bacino. Il 5 ° giorno della malattia, il rene aumenta di dimensioni, acquisendo un dolore speciale durante la visita dal medico. Allo stesso tempo, viene determinata la presenza di pus nelle urine e un gran numero di batteri.

Quando urolitiasi, il bacino è pieno di pietre di medie o grandi dimensioni. Le ragioni dell'aumento del corpo durante la malattia si formano in base ai fattori che causano la malattia:

  • ambientale;
  • predisposizione genetica del paziente.

Le pietre a forma di corallo in un organo allargato contribuiscono alla sua successiva atrofia. Un aumento nell'organo si verifica nel processo infiammatorio acuto. Il paziente deve eliminare gli ostacoli alla libera circolazione:

  • urine;
  • pietre;
  • costrizioni formate negli ureteri;
  • neoplasie maligne.

Un forte aumento della presenza di creatina nel sangue indica la formazione di insufficienza renale.

Nel processo infiammatorio, la variazione della dimensione del rene dovuta al fluido accumulato nella pelvi avviene in più fasi: da una leggera espansione della cavità alla morte del parenchima e una diminuzione della funzione dell'organo dell'80%.

Il blocco parziale dell'uretere contribuisce alla formazione di un processo infetto nella pelvi. Il paziente è preoccupato per il dolore nella regione lombare, dolorante, prolungato, con attacchi di vomito e aumento della pressione sanguigna. Il rene è facilmente palpabile dal medico dopo l'esame. Con l'allargamento bilaterale del corpo dopo nefrite interstiziale, aumenta la quantità di azoto residuo nel sangue. Con la glitululonefrite, numerosi cambiamenti portano allo sviluppo di processi diffusi cronici con la formazione di un organo ristretto.

Metodi diagnostici per un organo malato

Per fare una diagnosi corretta, viene eseguito uno studio strumentale di laboratorio. Il rene allargato, se osservato, si gonfia nella regione lombare, la pelle si arrossa e si gonfia. Alla palpazione, determinare il grado di aumento dell'organo e delle sue sezioni individuali. Studia la consistenza, la mobilità, la superficie del rene. La sua sensibilità è piccola, ha una struttura morbida, leggermente elastica, e per i tumori del cancro - collinare, difficile da toccare.

La presenza di un organo ipertrofico indica una grave malattia. Il medico può fare la diagnosi corretta e condurre un ciclo di terapia, prevenendo l'insorgenza di complicanze.

Cosa fare se il rene è ingrandito

Parametri di un organo sano

Durante la vita, la dimensione del rene cambia: fino a 50-55 anni, si verifica la formazione dell'organo urinario, e quindi inizia il meccanismo dei processi atrofici irreversibili.

Un rene adulto sano ha i seguenti parametri: lunghezza - 8-10 cm nelle donne, 10-12 cm negli uomini, larghezza - 4-5 cm e 5-6 cm, rispettivamente.

Ci sono un certo numero di sfumature che dovrebbero essere considerate per la corretta interpretazione dei parametri:

1B a causa delle caratteristiche individuali dell'organismo, è possibile modificare le dimensioni del corpo fino al 15-20% 2 Uno dei reni potrebbe essere leggermente più grande dell'altro. 3 Per gli anziani, la scomparsa dello strato superiore di grasso di un organo è tipica, la cui larghezza in una persona sana è fino a 12 mm.

Con la natura asintomatica della patologia, un aumento delle dimensioni dell'organo aiuterà a identificare gli ultrasuoni o la palpazione.

Altri sintomi

Se, nella fase principale della malattia, l'aumento delle dimensioni non causa preoccupazione, la forma trascurata della patologia è accompagnata da molti sintomi spiacevoli. È in questa fase che il sistema urogenitale viene diagnosticato più spesso.

1 Sensazioni dolorose nella regione lombare. La natura dolorante del dolore. 2 Bagnando con impurità insanguinate. Minzione frequente, dolorosa. 3 Aumento della temperatura corporea caratteristica dell'infiltrazione renale. 4 Il dolore è dato alla cavità addominale, causando nausea, gonfiore. 5 La difficoltà a urinare porta all'edema.

I sintomi acuti richiedono una diagnosi e un trattamento immediati.

Fattori di eziologia

La causa di un aumento dei reni sono gravi malattie del sistema genito-urinario. L'eccezione è la patologia congenita, quando una persona ha un solo rene, che svolge il doppio lavoro.

La pielonefrite è una causa comune dei sintomi acuti di un rene allargato. Per il processo infiammatorio, avendo una natura infettiva, sono caratterizzati da dolore dolorante, minzione dolorosa, febbre, nausea. La pielonefrite è causata dall'infezione del tratto urinario con vari batteri. L'infiammazione non trattata diventa cronica con esacerbazioni periodiche.

Una malattia come l'idronefrosi è un'altra causa più grave dei cambiamenti nella dimensione normale dei reni. Questa è una patologia progressiva in cui l'urina si accumula nella pelvi renale. Nel tempo, una quantità anomala di urina porta a un cambiamento delle dimensioni della ciotola, quindi a un aumento del rene stesso.

L'idronefrosi è una forma grave di complicazioni causate da una serie di gravi patologie congenite o acquisite. Questa malattia è irta di processi irreversibili nei tessuti renali.

Manifestazioni di idronefrosi

L'idronefrosi è una grave malattia cronica che può portare alla oncologia di un organo malato. Questa malattia è più suscettibile alle donne, questa malattia è molto meno comune negli uomini. Nel 95% dei casi, la patologia colpisce un rene.

La causa del tipo primario della malattia è rappresentata da anomalie congenite delle vie urinarie. Il tipo secondario si verifica a causa di patologie acquisite. La causa dello sviluppo dell'idronefrosi secondaria può essere:

varie malattie del sistema genito-urinario; urolitiasi; restringimento dell'uretra causata da lesioni; malattie del cancro del sistema genito-urinario; tumori maligni degli organi pelvici, cavità addominale, midollo spinale.

Se una malattia è sospettata dagli ultrasuoni, viene diagnosticato il grado di cambiamento nei parametri dell'organo malato al fine di determinare lo stadio di idronefrosi.

1La prima fase della malattia è caratterizzata da un leggero aumento della pelvi, il ricavato senza sintomi gravi. Forse malessere minore, ridotta vitalità. 2 Nella seconda fase, il rene cessa di funzionare normalmente a causa di un aumento significativo della pelvi. Le pareti della ciotola stanno diventando più sottili, anche l'organo stesso sta aumentando. Dolore persistente osservato nella colonna lombare, nausea, attacchi di ipertensione. 3 Il rene è raddoppiato, caratterizzato da una pronunciata violazione delle sue funzioni. L'urina, che può essere rimossa, diventa torbida, mescolata con il sangue. La malattia all'ultimo stadio è difficile, il supporto vitale del paziente è possibile solo in ospedale. Con la completa perdita di funzioni, l'organo malato viene rimosso.

Con la diagnosi precoce in una fase iniziale, la malattia è curabile. Nell'85-90% dei casi, il funzionale dell'organo escretorio viene completamente ripristinato, le sue dimensioni normali vengono restituite. La riabilitazione del paziente richiede da alcune settimane a sei mesi.

I metodi conservativi nel trattamento dell'idronefrosi sono inefficaci. La terapia combinata è mirata alla malattia concomitante, essendo una fase preparatoria per il trattamento principale. Solo l'intervento chirurgico con l'aiuto delle moderne tecnologie, condotto in un centro specializzato, contribuirà a ripristinare l'efficienza del corpo e ridurne le dimensioni. Lo scopo dell'operazione è la ricostruzione del sistema urinario con conservazione dell'organo.

Conclusione sull'argomento

L'aumento delle dimensioni del rene indica comorbidità. Solo una tempestiva diagnosi e un trattamento tempestivo e completo aiuteranno a riportare i parametri alla normalità, a prevenire le complicanze.

Un aumento delle dimensioni del rene può essere il risultato di diverse malattie causate da difetti alla nascita, anomalie strutturali, infezioni, gravidanza, blocco delle vie urinarie e lesioni. Un rene allargato può verificarsi in adulti, neonati, bambini, persone con corporatura magro. Un aumento del rene può essere di vari gradi: spesso la patologia si trova solo sugli ultrasuoni, ma in alcuni casi raggiunge una dimensione che consente al medico di sentirla durante la palpazione.

Sistema urinario e idronefrosi

I reni sono una parte integrante del sistema urinario, il cui compito è quello di rimuovere i rifiuti metabolici dal corpo. Il tratto urinario si compone di quattro parti:

i reni; vescica; dell'uretere; uretra.

Il compito dei reni è quello di filtrare il sangue e fare l'urina, eliminando sostanze e fluidi in eccesso da esso. L'urina viene raccolta in alcune parti del rene, che è chiamata pelvi renale. Da lì, scorre attraverso un tubo stretto, l'uretere, nella vescica. Quando è riempito fino a un certo limite, una persona riceve un segnale dal cervello per svuotarsi. Durante la minzione, l'urina lascia il corpo attraverso l'uretra. Se qualcosa in questo sistema fallisce, il corpo inizia a funzionare male.

Uno dei motivi dell'aumento dell'organo (iperplasia renale) è l'idronefrosi. In questa malattia, i reni si gonfiano a causa del ristagno di urina in essi, che non può lasciare l'organo e passare attraverso l'uretere alla vescica a causa di blocco con pietre, gonfiore, ecc. Inoltre, l'idronefrosi si verifica quando un'ostruzione appare nel percorso del flusso urinario nell'uretra, che provoca l'urina di ritornare ai reni (reflusso), che porta ad un'espansione del bacino.

Il volume del rene è in grado di aumentare. Idronefrosi del rene sinistro, destro o entrambi contemporaneamente in grado grave possono portare all'insufficienza renale. Tuttavia, anche se il rene si ingrandisce notevolmente, è piuttosto una conseguenza, non una causa della malattia.

L'idronefrosi è in grado di farsi sentire con i sintomi, o potrebbe non essere rilevata, a seconda della causa e della gravità del blocco delle vie urinarie. Il sintomo principale è il dolore al lato o alla schiena, così come nell'area dell'addome e dell'inguine. Altri segni di idronefrosi sono:

dolore durante lo svuotamento della vescica; minzione frequente; incontinenza urinaria; svuotamento incompleto della vescica; nausea; febbre alta

L'idronefrosi è di solito una malattia secondaria, cioè la causa del suo aspetto è un'altra malattia. Molti fattori possono provocare idronefrosi, tra i quali vanno segnalati sassi, anomalie congenite del tratto urinario (un difetto che si manifesta alla nascita di un bambino), coaguli di sangue e coaguli di sangue. Può anche essere causato da cicatrici del tessuto renale a causa di lesioni o interventi chirurgici.

Tumori benigni o cancerosi (non solo nei reni, ma anche nella vescica, nella cervice, nel retto e nella prostata) sono un'altra ragione per bloccare il flusso di urina. Dovresti anche evidenziare i motivi come un ingrossamento della prostata (non cancerogeno), gravidanza, infezioni del tratto urinario o altre malattie che causano infiammazione nel sistema urinario.

Diagnosi e trattamento dell'idronefrosi

La scansione ad ultrasuoni è il metodo di screening più comune per confermare una diagnosi di idronefrosi. Il medico può anche confermare la diagnosi con i raggi X, la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica. Il processo diagnostico coinvolge spesso la cistoscopia, che utilizza un tubo flessibile lungo con una sorgente luminosa e una fotocamera all'estremità, che consente di guardare nel mezzo della vescica e dell'uretra.

L'analisi delle urine e del sangue aiuta a valutare la funzionalità renale. Il medico può controllare la presenza di sangue nelle urine, che può apparire a causa di calcoli, infezioni e altri fattori.

Il trattamento dell'idronefrosi dipende dalla causa di esso. Le malattie infettive sono trattate con antibiotici. Piccole pietre nei reni possono uscire indipendentemente, quelle grandi possono essere rimosse chirurgicamente. In caso di grave blocco che ha causato idronefrosi, l'urina in eccesso può essere rimossa artificialmente inserendo un catetere nella vescica, attraverso cui scorre l'urina.

Un metodo chirurgico alternativo è la nefrostomia, che consente il drenaggio delle urine direttamente dai reni. La chiave per il successo del trattamento dell'idronefrosi è il trattamento tempestivo, che è stato avviato prima che all'organo fosse causato un danno irreversibile. Nei casi gravi, l'idronefrosi può causare danni ai reni e insufficienza renale. In questo caso, gli unici metodi per mantenere la vita del paziente sono la dialisi e il trapianto.

Malattia del rene policistico

Un'altra malattia che può portare ad un aumento dei reni è policistica, in cui compaiono più cisti piene di liquido nell'organo. Se ce ne sono diversi (uno o due), di solito non è spaventoso. Ma se ce ne sono molti o diventano troppo grandi, iniziano i cambiamenti distruttivi nei reni: le cisti sostituiscono lentamente il tessuto renale sano, riducendo notevolmente la loro funzione e portando all'insufficienza renale.

La policistica è la quarta più grande causa di insufficienza renale (5% dei casi). In molti pazienti, il policistico non si verifica prima di trenta o quaranta anni. I primi sintomi di questa malattia sono:

L'aumento della pressione è il sintomo più comune di policistico, che può essere accompagnato da mal di testa. L'ipertensione provoca la distruzione del tessuto renale, quindi un trattamento tempestivo dell'ipertensione può prevenire o rallentare l'insorgenza dell'insufficienza renale. Dolore al lato o alla schiena. Addome allargato Sangue nelle urine. Infezione frequente del rene o della vescica. Sensazione di fluttuando o gorgoglio nel petto. Il 25% dei pazienti policistici soffre di un indebolimento delle valvole cardiache, che è accompagnato da dolore al petto.

È possibile diagnosticare con precisione il policistico con gli ultrasuoni. A volte la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica possono rilevare piccole cisti che gli ultrasuoni non sono in grado di rilevare. La risonanza magnetica consente di misurare il volume e le dimensioni dei reni e delle cisti. In alcuni casi, un esame del sangue viene eseguito mediante test genetici.

La causa principale del policistico è l'ereditarietà, cioè i geni anormali. La malattia del rene policistico viene trasmessa come tipo dominante e recessivo. In una malattia policistica autosomica dominante, è sufficiente che un bambino riceva un gene difettoso da un genitore affinché si sviluppi la malattia del rene policistico. I sintomi compaiono solitamente dopo quaranta anni, ma la malattia può svilupparsi durante l'infanzia.

La policistosi infantile o autosomica recessiva è rara (in 1 caso ogni 25 mila persone) e si verifica nei neonati o nei neonati. Affinché questa malattia si verifichi nei neonati durante l'infanzia, sono necessari i geni patologici di entrambi i genitori. I sintomi della patologia appaiono già nell'utero.

Malattie infettive

Un rene allargato o una condizione in cui un rene è più grande dell'altro può causare infezioni del tratto urinario. Questa è una malattia abbastanza comune, specialmente nei bambini e nelle donne. Infezioni del tratto urinario (UTI) si verificano quando i microrganismi penetrano nel sistema urinario e iniziano a moltiplicarsi lì, che si manifesta con il dolore. Se l'UTI non viene trattata, l'infezione può raggiungere i reni e provocare una grave malattia, la pielonefrite.

Le UTI sono più comuni nelle donne a causa del fatto che hanno un'uretra più corta rispetto agli uomini, quindi è più facile per i batteri entrare nella vescica. L'IVU può anche svilupparsi in pazienti con tratti urinari ostruiti, così come in presenza di un catetere nella vescica.

L'infezione delle vie urinarie può manifestarsi con i seguenti sintomi:

Frequente voglia di svuotare la vescica, mentre la minzione può essere non più di poche gocce. Bruciore durante la minzione. Dolore, pressione o dolore nell'addome inferiore. Urina torbida o macchiata di sangue. Forte odore di urina.

Se l'infezione si diffonde ai reni e si verifica la pielonefrite, il paziente può avere mal di schiena, febbre, nausea e vomito. L'aspetto di questi sintomi è un motivo per chiedere aiuto medico.

Per la diagnosi, il medico prescrive un test delle urine per la presenza di batteri e cellule del sangue. Il trattamento dell'UTI è effettuato con l'aiuto di antibiotici, che prevengono efficacemente la crescita e la riproduzione dei batteri.

Il corso di antibiotici di solito non supera una o due settimane. Gli antibiotici devono essere assunti, anche se i sintomi sono passati, per essere sicuri che l'infezione sia completamente scomparsa dal corpo. Durante il trattamento con antibiotici, bere molta acqua.

A volte l'infezione non passa completamente. Questo porta a UTI cronica. Per verificare l'assenza o la presenza della malattia, è prescritto un tipo di radiografia chiamata pielogramma endovenoso, che consiste nell'iniettare una colorazione a contrasto in una vena e analizzare i reni e la vescica. Avrai anche bisogno di dati ad ultrasuoni dai reni e dalla vescica, oltre alla citoscopia.

A volte le donne presentano nuovamente sintomi UTI, tre o quattro volte l'anno. In questo caso, il medico prescrive il ricevimento di basse dosi di antibiotici ogni giorno per sei mesi o più. Si consiglia inoltre di prendere uno o due giorni di antibiotici quando compaiono i sintomi. Il dosaggio deve essere prescritto da un medico.

UTI durante la gravidanza è una malattia più grave, perché in questo momento le infezioni sono molto più facili per entrare nei reni. Le donne incinte dovrebbero prestare particolare attenzione al trattamento dell'UTI, poiché ciò può portare ad un aumento della pressione e al parto prematuro.

I reni svolgono un ruolo estremamente importante nelle funzioni vitali dell'organismo, pertanto è necessario assicurarsi che siano sani e in tempo per curare le loro malattie. Tuttavia, molte malattie renali si sviluppano asintomaticamente, non mostrando nulla nelle fasi iniziali. Di conseguenza, il trattamento può richiedere molto tempo e sforzi.

Quali sono le dimensioni dei reni in una persona sana per adulti?

Anche una persona che si considera completamente sana, dovrebbe esaminare i reni di volta in volta - ad esempio, per fare un'ecografia. Nel corso di questo esame, si può determinare che la dimensione del rene è aumentata. Quali sono le ragioni di questo fenomeno?

Normalmente, in una persona di età matura, la lunghezza dei reni va dai 10 ai 12 centimetri, la larghezza va dai 5 ai 6 centimetri e lo spessore va dai 4 ai 5 centimetri. Naturalmente, qualsiasi corpo umano è un individuo, quindi sono possibili piccole deviazioni in un lato più grande o più piccolo. Questo è un fenomeno naturale. Tuttavia, se le deviazioni superano i valori specificati di oltre il 20%, nella maggior parte dei casi indica la malattia.

Nel caso in cui l'ecografia mostri un aumento significativo della dimensione complessiva del rene o di una qualsiasi delle sue strutture interne, è necessario sottoporsi a ulteriori esami, per superare i test. Dopo la diagnosi, il medico prescriverà un trattamento.

Quali malattie portano ad un aumento dei reni

Una causa comune di un rene allargato è la pielonefrite. Questa malattia si manifesta con i seguenti sintomi: minzione frequente, dolore nella regione lombare (la loro natura e forza possono variare ampiamente), una sensazione di debolezza, debolezza. Durante i periodi di esacerbazione della pielonefrite, la temperatura aumenta, c'è febbre, uno stato febbrile e può iniziare il vomito.

Un'altra causa comune di ingrossamento del rene è idronefrosi. Con questa malattia, nel rene colpito si forma più urina di quella che può essere scaricata attraverso l'uretere. Pertanto, l'urina si accumula gradualmente nel sistema a placche e vaschetta, che porta prima al suo aumento e quindi a un aumento dell'intero organo.

La causa più pericolosa di un aumento del rene è un tumore maligno. Il suo trattamento deve iniziare il più presto possibile! Ma, come già accennato, nelle prime fasi questa malattia (come molte altre) praticamente non si manifesta, quindi, sfortunatamente, si trova nella maggior parte dei casi già nelle fasi successive, quando ci sono poche possibilità per una guarigione riuscita.

Infine, un aumento del rene può essere causato dall'assenza di un secondo rene nel corpo. Questo accade molto raramente e la persona potrebbe non essere nemmeno consapevole del fatto che ha un solo rene prima dell'esame. E poiché l'unico corpo deve lavorare per due, le sue dimensioni aumentano naturalmente.

Che cosa significa se un ultrasuono mostra un aumento del rene

Qual è il pericolo di aumentare il rene di una persona?

Un aumento delle dimensioni del rene può essere il risultato di diverse malattie causate da difetti alla nascita, anomalie strutturali, infezioni, gravidanza, blocco delle vie urinarie e lesioni. Un rene allargato può verificarsi in adulti, neonati, bambini, persone con corporatura magro. Un aumento del rene può essere di vari gradi: spesso la patologia si trova solo sugli ultrasuoni, ma in alcuni casi raggiunge una dimensione che consente al medico di sentirla durante la palpazione.

Sistema urinario e idronefrosi

I reni sono una parte integrante del sistema urinario, il cui compito è quello di rimuovere i rifiuti metabolici dal corpo. Il tratto urinario si compone di quattro parti:

  • i reni;
  • vescica;
  • dell'uretere;
  • uretra.

Il compito dei reni è quello di filtrare il sangue e fare l'urina, eliminando sostanze e fluidi in eccesso da esso. L'urina viene raccolta in alcune parti del rene, che è chiamata pelvi renale. Da lì, scorre attraverso un tubo stretto, l'uretere, nella vescica. Quando è riempito fino a un certo limite, una persona riceve un segnale dal cervello per svuotarsi. Durante la minzione, l'urina lascia il corpo attraverso l'uretra. Se qualcosa in questo sistema fallisce, il corpo inizia a funzionare male.

Uno dei motivi dell'aumento dell'organo (iperplasia renale) è l'idronefrosi. In questa malattia, i reni si gonfiano a causa del ristagno di urina in essi, che non può lasciare l'organo e passare attraverso l'uretere alla vescica a causa di blocco con pietre, gonfiore, ecc. Inoltre, l'idronefrosi si verifica quando un'ostruzione appare nel percorso del flusso urinario nell'uretra, che provoca l'urina di ritornare ai reni (reflusso), che porta ad un'espansione del bacino.

Il volume del rene è in grado di aumentare. Idronefrosi del rene sinistro, destro o entrambi contemporaneamente in grado grave possono portare all'insufficienza renale. Tuttavia, anche se il rene si ingrandisce notevolmente, è piuttosto una conseguenza, non una causa della malattia.

L'idronefrosi è in grado di farsi sentire con i sintomi, o potrebbe non essere rilevata, a seconda della causa e della gravità del blocco delle vie urinarie. Il sintomo principale è il dolore al lato o alla schiena, così come nell'area dell'addome e dell'inguine. Altri segni di idronefrosi sono:

  • dolore durante lo svuotamento della vescica;
  • minzione frequente;
  • incontinenza urinaria;
  • svuotamento incompleto della vescica;
  • nausea;
  • febbre alta

L'idronefrosi è di solito una malattia secondaria, cioè la causa del suo aspetto è un'altra malattia. Molti fattori possono provocare idronefrosi, tra i quali vanno segnalati sassi, anomalie congenite del tratto urinario (un difetto che si manifesta alla nascita di un bambino), coaguli di sangue e coaguli di sangue. Può anche essere causato da cicatrici del tessuto renale a causa di lesioni o interventi chirurgici.

Tumori benigni o cancerosi (non solo nei reni, ma anche nella vescica, nella cervice, nel retto e nella prostata) sono un'altra ragione per bloccare il flusso di urina. Dovresti anche evidenziare i motivi come un ingrossamento della prostata (non cancerogeno), gravidanza, infezioni del tratto urinario o altre malattie che causano infiammazione nel sistema urinario.

Diagnosi e trattamento dell'idronefrosi

La scansione ad ultrasuoni è il metodo di screening più comune per confermare una diagnosi di idronefrosi. Il medico può anche confermare la diagnosi con i raggi X, la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica. Il processo diagnostico coinvolge spesso la cistoscopia, che utilizza un tubo flessibile lungo con una sorgente luminosa e una fotocamera all'estremità, che consente di guardare nel mezzo della vescica e dell'uretra.

L'analisi delle urine e del sangue aiuta a valutare la funzionalità renale. Il medico può controllare la presenza di sangue nelle urine, che può apparire a causa di calcoli, infezioni e altri fattori.

Il trattamento dell'idronefrosi dipende dalla causa di esso. Le malattie infettive sono trattate con antibiotici. Piccole pietre nei reni possono uscire indipendentemente, quelle grandi possono essere rimosse chirurgicamente. In caso di grave blocco che ha causato idronefrosi, l'urina in eccesso può essere rimossa artificialmente inserendo un catetere nella vescica, attraverso cui scorre l'urina.

Un metodo chirurgico alternativo è la nefrostomia, che consente il drenaggio delle urine direttamente dai reni. La chiave per il successo del trattamento dell'idronefrosi è il trattamento tempestivo, che è stato avviato prima che all'organo fosse causato un danno irreversibile. Nei casi gravi, l'idronefrosi può causare danni ai reni e insufficienza renale. In questo caso, gli unici metodi per mantenere la vita del paziente sono la dialisi e il trapianto.

Malattia del rene policistico

Un'altra malattia che può portare ad un aumento dei reni è policistica, in cui compaiono più cisti piene di liquido nell'organo. Se ce ne sono diversi (uno o due), di solito non è spaventoso. Ma se ce ne sono molti o diventano troppo grandi, iniziano i cambiamenti distruttivi nei reni: le cisti sostituiscono lentamente il tessuto renale sano, riducendo notevolmente la loro funzione e portando all'insufficienza renale.

La policistica è la quarta più grande causa di insufficienza renale (5% dei casi). In molti pazienti, il policistico non si verifica prima di trenta o quaranta anni. I primi sintomi di questa malattia sono:

  • L'aumento della pressione è il sintomo più comune di policistico, che può essere accompagnato da mal di testa. L'ipertensione provoca la distruzione del tessuto renale, quindi un trattamento tempestivo dell'ipertensione può prevenire o rallentare l'insorgenza dell'insufficienza renale.
  • Dolore al lato o alla schiena.
  • Addome allargato
  • Sangue nelle urine.
  • Infezione frequente del rene o della vescica.
  • Sensazione di fluttuando o gorgoglio nel petto. Il 25% dei pazienti policistici soffre di un indebolimento delle valvole cardiache, che è accompagnato da dolore al petto.

È possibile diagnosticare con precisione il policistico con gli ultrasuoni. A volte la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica possono rilevare piccole cisti che gli ultrasuoni non sono in grado di rilevare. La risonanza magnetica consente di misurare il volume e le dimensioni dei reni e delle cisti. In alcuni casi, un esame del sangue viene eseguito mediante test genetici.

La causa principale del policistico è l'ereditarietà, cioè i geni anormali. La malattia del rene policistico viene trasmessa come tipo dominante e recessivo. In una malattia policistica autosomica dominante, è sufficiente che un bambino riceva un gene difettoso da un genitore affinché si sviluppi la malattia del rene policistico. I sintomi compaiono solitamente dopo quaranta anni, ma la malattia può svilupparsi durante l'infanzia.

La policistosi infantile o autosomica recessiva è rara (in 1 caso ogni 25 mila persone) e si verifica nei neonati o nei neonati. Affinché questa malattia si verifichi nei neonati durante l'infanzia, sono necessari i geni patologici di entrambi i genitori. I sintomi della patologia appaiono già nell'utero.

Malattie infettive

Un rene allargato o una condizione in cui un rene è più grande dell'altro può causare infezioni del tratto urinario. Questa è una malattia abbastanza comune, specialmente nei bambini e nelle donne. Infezioni del tratto urinario (UTI) si verificano quando i microrganismi penetrano nel sistema urinario e iniziano a moltiplicarsi lì, che si manifesta con il dolore. Se l'UTI non viene trattata, l'infezione può raggiungere i reni e provocare una grave malattia, la pielonefrite.

Le UTI sono più comuni nelle donne a causa del fatto che hanno un'uretra più corta rispetto agli uomini, quindi è più facile per i batteri entrare nella vescica. L'IVU può anche svilupparsi in pazienti con tratti urinari ostruiti, così come in presenza di un catetere nella vescica.

L'infezione delle vie urinarie può manifestarsi con i seguenti sintomi:

  • Frequente voglia di svuotare la vescica, mentre la minzione può essere non più di poche gocce.
  • Bruciore durante la minzione.
  • Dolore, pressione o dolore nell'addome inferiore.
  • Urina torbida o macchiata di sangue.
  • Forte odore di urina.

Se l'infezione si diffonde ai reni e si verifica la pielonefrite, il paziente può avere mal di schiena, febbre, nausea e vomito. L'aspetto di questi sintomi è un motivo per chiedere aiuto medico.

Per la diagnosi, il medico prescrive un test delle urine per la presenza di batteri e cellule del sangue. Il trattamento dell'UTI è effettuato con l'aiuto di antibiotici, che prevengono efficacemente la crescita e la riproduzione dei batteri.

Il corso di antibiotici di solito non supera una o due settimane. Gli antibiotici devono essere assunti, anche se i sintomi sono passati, per essere sicuri che l'infezione sia completamente scomparsa dal corpo. Durante il trattamento con antibiotici, bere molta acqua.

A volte l'infezione non passa completamente. Questo porta a UTI cronica. Per verificare l'assenza o la presenza della malattia, è prescritto un tipo di radiografia chiamata pielogramma endovenoso, che consiste nell'iniettare una colorazione a contrasto in una vena e analizzare i reni e la vescica. Avrai anche bisogno di dati ad ultrasuoni dai reni e dalla vescica, oltre alla citoscopia.

A volte le donne presentano nuovamente sintomi UTI, tre o quattro volte l'anno. In questo caso, il medico prescrive il ricevimento di basse dosi di antibiotici ogni giorno per sei mesi o più. Si consiglia inoltre di prendere uno o due giorni di antibiotici quando compaiono i sintomi. Il dosaggio deve essere prescritto da un medico.

UTI durante la gravidanza è una malattia più grave, perché in questo momento le infezioni sono molto più facili per entrare nei reni. Le donne incinte dovrebbero prestare particolare attenzione al trattamento dell'UTI, poiché ciò può portare ad un aumento della pressione e al parto prematuro.