Nephroptosis

Cliniche

La nefroptosi è una mobilità patologica del rene, manifestata dallo spostamento dell'organo oltre i limiti del suo letto anatomico. La nefroptozia secondaria e moderata è asintomatica; con violazioni di urodinamica e emodinamica, si verificano dolore nella parte bassa della schiena, ematuria, ipertensione arteriosa, pielonefrite, idronefrosi, nefrolitiasi. Il riconoscimento della nefroptosi viene effettuato mediante ecografia dei reni, urografia escretoria, angiografia, MSCT, nefroscintigrafia. Il trattamento chirurgico della nefroptosi è necessario per i cambiamenti secondari e consiste nel fissare il rene nella sua posizione anatomicamente corretta: la nefropessi.

Nephroptosis

Normalmente, i reni hanno una certa mobilità fisiologica: quindi, con uno sforzo fisico o l'atto di respirare, i reni si spostano entro il limite consentito, non superiore all'altezza del corpo di una vertebra lombare. Nel caso in cui lo spostamento del rene verso il basso con una posizione verticale del corpo superi i 2 cm e con la respirazione forzata - 3-5 cm, possiamo parlare della mobilità patologica del rene o della nefroptozie.

Il rene destro è di solito 2 cm sotto la sinistra; nei bambini, i reni si trovano al di sotto del limite normale e occupano una posizione fisiologica dall'età di 8-10 anni. Nel suo letto anatomico, i reni sono fissati dai legamenti, dalle fasce circostanti e dal tessuto adiposo perirenale. La nefroptosi è più comune nelle donne (1,5%) rispetto agli uomini (0,1%) e, di norma, è corretta.

Cause della nefroptosi

A differenza della distopia congenita del rene, la nefroptosi è una condizione acquisita. Lo sviluppo della nefroptosi è causato da alterazioni patologiche dell'apparato di trattenimento del rene - i legamenti peritoneali, il letto dei reni (fascia, diaframma, muscoli lombari e parete addominale) e le proprie strutture grasse e fasciali. L'ipermobilità del rene può anche essere dovuta a una diminuzione della sua capsula di grasso o alla posizione scorretta dei vasi del peduncolo renale.

Il basso tono muscolare della parete addominale, una forte perdita di peso corporeo, un duro lavoro fisico, sport di forza, lesioni della regione lombare predispongono allo sviluppo della nefroptosi. La nefroptosi si trova spesso nelle persone con debolezza sistemica del tessuto connettivo e dell'apparato legamentoso - ipermobilità articolare, visceropsosi, miopia, ecc. La nefroptoz è più suscettibile alle persone in certe professioni: stress fisico), chirurghi e parrucchieri (a causa della posizione eretta in piedi), ecc.

La nefroptosi può essere combinata con varie anomalie congenite dello scheletro - sottosviluppo o mancanza di costole, una violazione della posizione delle vertebre lombari. Nel periodo della pubertà, la nefroptosi può verificarsi in adolescenti di tipo costituzionale astenico, nonché come conseguenza di un rapido cambiamento nelle proporzioni del corpo durante la rapida crescita.

Nelle donne, la nefroptosi può essere dovuta a gravidanze multiple e al parto, in particolare ai feti di grandi dimensioni.

Classificazione dei gradi di nefroptosi

Secondo il grado di dislocazione del rene al di sotto dei limiti della norma fisiologica, l'urologia distingue 3 gradi di nefroptosi.

Quando ho il grado di nefroptosi, il polo inferiore del rene si abbassa di oltre 1,5 vertebre lombari. Nella nefroptosi dell'II grado, il polo inferiore del rene si sposta sotto le 2 vertebre lombari. La nefroptosi di grado III è caratterizzata dall'omissione del polo inferiore del rene per 3 o più vertebre.

Il grado di prolasso renale influenza le manifestazioni cliniche della nefroptosi.

Sintomi di nefroptozosi

Nella fase iniziale della nefroptosi durante l'inalazione, il rene viene palpato attraverso la parete addominale anteriore e, quando espira, è nascosto nell'ipocondrio. In posizione eretta, i pazienti possono essere disturbati da dolore alla schiena unilaterale, disagio e pesantezza nell'addome, che scompaiono in posizione prona.

Con una nefroptosi moderata in posizione eretta, l'intero rene cade sotto la linea dell'ipocondrio, tuttavia può essere riposizionato indolore a mano. La lombalgia è più pronunciata, a volte si diffonde all'intero addome, aggravata dallo sforzo e scompare quando il rene prende il suo posto.

Con la nefroptosi grave, III grado in qualsiasi posizione del corpo, il rene è al di sotto dell'arco costale. I dolori addominali e lombari diventano permanenti e non scompaiono quando si è sdraiati. In questa fase può svilupparsi colica renale, possono comparire disturbi della funzione del tratto gastrointestinale, stati neurastenoidi e ipertensione arteriosa renovascolare.

Lo sviluppo della sindrome renale dolorosa nella nefroptosi è associato a una possibile flessione dell'uretere e al passaggio alterato dell'urina, all'allungamento dei nervi e alla flessione dei vasi renali che porta all'ischemia renale.

I sintomi neurostenici (mal di testa, stanchezza, irritabilità, vertigini, tachicardia, insonnia) sono probabilmente dovuti a dolore pelvico cronico sperimentato da pazienti con nefroptozie.

Da parte del tratto gastrointestinale con nefroptosi, perdita di appetito, nausea, pesantezza nella regione epigastrica, stitichezza o, al contrario, diarrea. Nelle urine si determina ematuria, proteinuria; in caso di pielonefrite, piuria.

A causa della tensione e della flessione delle navi che alimentano il rene, si sviluppa un persistente aumento della pressione arteriosa con crisi ipertensive. L'ipertensione renale nella nefroptosi è caratterizzata da valori estremamente elevati della pressione sanguigna, che a volte raggiungono 280/160 mm Hg. Art. La torsione del peduncolo vascolare del rene porta alla venosa e alla linfostasi locali.

Urostasi periodica o permanente causata dalla piegatura dell'uretere crea le condizioni per lo sviluppo di infezione nel rene e l'aggiunta di pielonefrite, cistite. In questi casi, la minzione diventa dolorosa e rapida, si hanno brividi, febbre e secrezione di urina torbida con un odore insolito. In futuro, sullo sfondo di urostasi, aumenta la probabilità di idronefrosi e calcoli renali.

Con la nefroptoz bilaterale, i segni di insufficienza renale aumentano presto - gonfiore degli arti, affaticamento, nausea, ascite e mal di testa. Tali pazienti possono richiedere l'emodialisi o il trapianto di rene.

Diagnosi di nefroptosi

Il riconoscimento della nefroptosi si basa sui reclami del paziente, sui dati del suo esame, sulla palpazione del rene, sui risultati della diagnostica di laboratorio e strumentale. Se si sospetta la nefroptosi, tutti gli studi vengono eseguiti nella posizione del paziente, non solo mentendo, ma anche in piedi.

La palpazione addominale di poliposizione conduttiva rivela mobilità e spostamento del rene. La misurazione e il monitoraggio della pressione arteriosa nei pazienti con nefroptosi mostrano anche un aumento dei valori della pressione arteriosa di 15-30 mm Hg. Art. quando si modifica la posizione orizzontale del corpo rispetto alla verticale. Eritrocituria, proteinuria, leucocituria, batteriuria sono determinate nei test delle urine per la nefroptosi.

Ultrasuoni dei reni in nefroptosi, eseguiti in piedi e sdraiati, riflettono la localizzazione del rene, i cambiamenti nella sua posizione a seconda della posizione del corpo. Con l'aiuto degli ultrasuoni, è possibile rilevare l'infiammazione nel tessuto renale, nel calcolo e nella dilatazione idronefrotica del complesso pelvico renale. L'esecuzione di USDG di vasi renali è necessaria per la visualizzazione del letto vascolare del rene, la determinazione degli indicatori del flusso sanguigno e il grado di compromissione dell'emodinamica renale.

L'urografia escretoria con nefroptosi consente di valutare il grado di prolasso patologico del rene in relazione alle vertebre lombari, la rotazione del rene. L'urografia del sondaggio con nefroptosi, di regola, non è informativa.

L'angiografia renale e la venografia sono necessarie per valutare lo stato dell'arteria renale e il deflusso venoso. Radioisotopo dinamico nefroscintigrafiya mostrato per rilevare violazioni del passaggio delle urine e il funzionamento del rene nel suo complesso. Un'alternativa di alta precisione e informativa ai metodi radiopachi sono CT, MSCT e RM dei reni.

Diversi studi sugli organi del tratto digestivo (fluoroscopia gastrica, irrigoscopia, colonscopia, EGDS) sono necessari per rilevare lo spostamento degli organi interni - splancnoptosi, specialmente nella nefroptoz bilaterale.

Trattamento di nefroptosi

Quando la nefroptosi di grado I viene effettuata terapia conservativa. Il paziente viene prescritto l'uso di dispositivi ortopedici individuali (bende, corsetti, cinture), ginnastica medica per rafforzare i muscoli della schiena e degli addominali, massaggio dei muscoli addominali, trattamento di sanatorio, limitazione dell'attività fisica, con nutrizione insufficiente peso-potenziato.

Quando la nefroptosi II-III grado, complicata dalla violazione di emodinamica, urodinamica, sindrome da dolore cronico, pielonefrite, nefrolitiasi, ipertensione, idronefrosi, richiede tattiche chirurgiche - nefropessi. L'essenza dell'intervento nella nefroptosi è di riportare il rene nel suo letto anatomico con la fissazione alle strutture vicine. Nel periodo post-operatorio, è necessario un lungo riposo a letto, trovandosi in un letto con una zampa rialzata per un efficace rafforzamento del rene nel letto.

La nefropessi non è indicata per splancnoptosi, grave background intercorrente, paziente anziano.

Prognosi e prevenzione della nefroptosi

Dopo nefropessia tempestiva, di regola, gli indicatori di pressione sanguigna si normalizzano, il dolore scompare. Tuttavia, con il trattamento ritardato della nefroptosi, possono svilupparsi condizioni croniche - pielonefrite, idronefrosi. Negli individui con nefroptosi, l'attività professionale non dovrebbe essere associata a una posizione eretta di lunga durata oa uno sforzo fisico intenso.

La prevenzione della nefroptosi comprende la formazione di una corretta postura nei bambini, il rafforzamento della muscolatura addominale, la prevenzione delle lesioni, l'eliminazione dell'impatto costante di fattori avversi (attività fisica pesante, vibrazione, posizione verticale forzata del corpo, drastica perdita di peso). Si raccomanda alle donne incinte di indossare una benda prenatale.

Con la comparsa del dolore alla schiena in posizione eretta, è necessario un appello immediato all'urologo (nefrologo).

Nefroptosi della malattia renale

La nefroptosi è una condizione caratterizzata da un'aumentata mobilità patologica del rene. È normale che il corpo si muova verticalmente entro 1-2 cm. Con lo sviluppo della nefroptosi, il rene può muoversi liberamente dallo spazio retroperitoneale all'addome o al bacino, ritornando al suo posto da solo.

Cause di nefroptosi

I medici identificano una serie di fattori predisponenti che portano allo sviluppo della nefroptosi:

  • perdita di peso rapida e drammatica;
  • lesioni alla parte bassa della schiena o all'addome. Durante un ictus, i legamenti che tengono il rene nello spazio retroperitoneale possono essere danneggiati;
  • gravidanza e parto nelle donne. Durante la gestazione, il corpo della donna subisce cambiamenti costituzionali, caratterizzati dall'indebolimento dei muscoli della parete addominale;
  • obesità e rapido aumento di peso.

Le donne più spesso degli uomini soffrono di questa patologia. Il più delle volte, la nefroptoz è osservata sul lato destro.

Pericolo per il corpo

Ogni rene comprende grandi vasi sanguigni - l'arteria renale e la vena, e gli ureteri lasciano il rene. Le navi sono quasi larghe e corte nella struttura. Con lo spostamento del rene dal suo spazio fisiologico, gli organi del corpo devono restringersi e allungarsi. Di conseguenza, la normale circolazione sanguigna nel rene è gravemente compromessa. Inoltre, lo spostamento del rene porta alla flessione dell'uretere, che minaccia la ritenzione acuta di urina nel corpo. Tutte queste deviazioni dalla norma creano i presupposti per lo sviluppo di un serio processo infiammatorio del rene - pielonefrite.

Sintomi di nefroptozosi

Il quadro clinico della malattia dipende dallo stadio di nefroptosi. Gli urologi distinguono tre fasi di nefroptosi:

  • La nefroptosi di grado 1 è caratterizzata dall'assenza di disturbi e sintomi clinici. Alla palpazione dell'addome, il medico può sentire un rene lì.
  • La nefroptosi di grado 2 è caratterizzata dalla comparsa di dolore nella regione lombare di un carattere tiratore e dolente. A volte i dolori si verificano sotto forma di attacchi, aumentando con un cambiamento nella posizione del corpo del paziente. All'esame di un medico, il rene può essere sentito liberamente nell'ipocondrio. Nell'analisi delle urine hanno rivelato proteine ​​e livelli elevati di globuli rossi. L'urina è torbida.
  • La nefroptosi di grado 3 è caratterizzata da un forte dolore. Il disagio e il dolore disturbano il paziente quasi costantemente. In parallelo, ci possono essere manifestazioni di dispepsia - nausea, vomito, aumento della salivazione, feci alterate. Il paziente diventa irritabile, si lamenta di grave affaticamento e ansia. Il rene può scendere nell'area pelvica. L'analisi clinica delle urine mostra anomalie, mentre l'urina stessa è torbida e ha un forte odore.

La nefroptoz è unilaterale e bilaterale. Il più spesso in urologia si trova nefroptoz unilaterale di lato destro. Lo spostamento di entrambi i reni è molto raro ed è più spesso causato da un'anomalia congenita dell'apparato legamentoso dei reni. Il dolore in questa malattia può verificarsi dopo intensi sforzi fisici o sollevamento pesi. Nel corso degli anni, le condizioni del paziente peggiorano. La sindrome del dolore può essere scatenata anche da una normale tosse o starnuto. Spesso, sullo sfondo della nefroptosi, i pazienti sviluppano coliche renali, durante le quali il paziente diventa irrequieto, non può assumere una postura confortevole, diventa coperto di sudore freddo. Un attacco di colica renale provoca una contrazione riflessa dei muscoli e può portare a vomito, minzione involontaria e defecazione. La pelle del paziente con un attacco diventa pallida, c'è una diminuzione della pressione sanguigna e delle palpitazioni cardiache.

Nefroptosi durante la gravidanza

Molto spesso, questa patologia si verifica nelle donne durante la gravidanza. Se la donna aveva avuto nefroptosi prima dell'inizio della gravidanza, ma non si manifestava clinicamente, allora le condizioni del paziente sono solo aggravate dopo il parto. Anche se prima non c'era la nefroptosi, dopo il parto questa condizione può svilupparsi sullo sfondo dello stiramento dell'apparato legamentoso dei reni e dell'indebolimento dei muscoli addominali.

Per evitare questa malattia durante la gravidanza e dopo il parto, la donna incinta dovrebbe fare semplici esercizi fisici ogni giorno, volti a rafforzare i muscoli degli organi pelvici e la parete addominale anteriore. Naturalmente, prima di iniziare le lezioni, è necessario ottenere un permesso dal ginecologo locale che conduce la gravidanza. Se una donna è a rischio di aborto, allora tutta l'attività fisica è esclusa.

Inoltre, è importante capire che di per sé la proliferazione del rene non rappresenta una minaccia per la vita del feto in crescita, ma gli effetti di uno spostamento di organi possono influire negativamente sul corso della gravidanza nel suo complesso. Questo è il motivo per cui tutte le donne in gravidanza regolarmente sottoposti a un esame completo, necessariamente includendo un'ecografia degli organi pelvici e spazio retroperitoneale, esami delle urine e del sangue. Questo approccio consente di identificare eventuali deviazioni dalla norma nella fase iniziale del loro sviluppo e il trattamento tempestivo avviato elimina il rischio di complicanze che rappresentano una minaccia per il feto. La progressione della patologia del sistema urinario è un'indicazione per il ricovero urgente di una donna incinta, poiché con lo sviluppo dell'insufficienza renale la gestazione e la consegna naturali sono impossibili.

Complicazioni renali

In assenza di cure mediche tempestive, la progressione della nefroptosi può portare allo sviluppo di gravi complicanze:

  • Pyelonephritis - si sviluppa sullo sfondo di ristagno nei reni, creando un ambiente favorevole per la riproduzione della microflora patogena, che a sua volta causa il processo infiammatorio nel sistema pelvico renale.
  • Idronefrosi - si sviluppa a causa di violazioni del flusso di urina a causa dell'inflessione dell'uretere o della sua torsione.
  • Ipertensione arteriosa secondaria - si sviluppa a causa di alterata circolazione sanguigna fisiologica nel rene. Con lo sviluppo di questa complicanza, l'ipertensione è scarsamente suscettibile di correzione con farmaci.

Diagnosi di nefroptosi

Quando viene fatta una diagnosi, la raccolta della storia del paziente è di fondamentale importanza. Alla reception, il paziente deve comunicare al medico i traumi e le contusioni trasferiti della regione lombare, le malattie infiammatorie e virali, il benessere, la frequenza e l'intensità del dolore. Assicurati di menzionare il rafforzamento o attenuazione del dolore quando si modifica la posizione del corpo e durante l'esercizio.

Il medico conduce un esame generale del paziente - palpando la regione lombare e la parete addominale anteriore. La palpazione deve essere eseguita non solo nella posizione orizzontale del corpo del paziente, ma anche in quella verticale. Spesso è in questo modo che può essere rilevata la nefroptosi.

Al fine di chiarire la diagnosi, il medico prescrive al paziente di sottoporsi a esami aggiuntivi - radiografie e esame strumentale. Il modo più semplice e accurato per determinare la nefroptosi è l'ecografia e la radiografia dello spazio retroperitoneale e della cavità addominale con l'introduzione di un mezzo di contrasto per via endovenosa.

Ulteriori metodi per la diagnosi di nefroptosi sono l'urografia escretoria, l'angiografia e la pielografia. Questi studi sono effettuati dal paziente nelle posizioni verticali e orizzontali del corpo. Grazie a moderni apparati e metodi diagnostici, è possibile non solo confermare il prolasso renale, ma anche determinare con precisione il grado di sviluppo della malattia.

Trattamento di nefroptosi

I metodi conservativi e chirurgici di trattamento sono usati per trattare il prolasso renale. Il trattamento conservativo della nefroptosi è possibile nella fase iniziale di sviluppo della patologia e consiste nell'eseguire esercizi fisici, aderire ad una dieta speciale, indossare una benda e un corso di massaggio. La benda va indossata ogni giorno, vestendola al mattino, in posizione prona, dopo aver fatto un respiro profondo. Per ogni paziente, la benda viene scelta rigorosamente individualmente e può essere realizzata specificamente per l'ordine.

Controindicazioni per indossare una benda sono processi adesivi nella cavità addominale, in cui il rene spostato è fissato in un posto.

La terapia fisica per lo spostamento del rene è un complesso di esercizi che mirano a rafforzare i muscoli della parete addominale anteriore e della regione lombare. Questi esercizi contribuiscono alla creazione di una pressione normale nella cavità addominale, grazie alla quale il rene può rimanere in una posizione fisiologica. L'esercizio fisico deve essere eseguito al mattino, a stomaco vuoto, dopo aver bevuto un bicchiere di acqua pura senza gas. La parte principale degli esercizi viene eseguita in posizione supina, quindi il paziente deve prima preparare un posto per esercitarsi e stendere un tappeto morbido. Tutti gli esercizi dovrebbero iniziare con un esercizio di respirazione. La durata totale della terapia fisica non deve superare i 20 minuti.

Oltre all'esercizio del paziente viene mostrata l'aderenza ad una dieta speciale. Il cibo dovrebbe essere ricco di calorie e contenere una piccola quantità di sale. La dieta di ogni paziente è firmata individualmente, a seconda del grado di prolasso renale, del fisico del paziente e di una serie di altri fattori.

L'intervento chirurgico è necessario nel caso in cui la nefroptosi si verifica con complicazioni. Le complicanze del prolasso renale comprendono le seguenti condizioni:

  • dolore prolungato e intenso che interferisce con il normale stile di vita del paziente;
  • lo sviluppo di pyelonephritis cronico;
  • interruzione del sistema urinario;
  • l'aspetto di un gran numero di globuli rossi nell'analisi delle urine;
  • idronefrosi;
  • aumento persistente della pressione sanguigna.

Per il funzionamento del paziente viene preparato per 10-14 giorni. Durante questo periodo, al paziente vengono prescritti farmaci anti-infiammatori per prevenire la diffusione del processo patologico e della microflora patogena con il flusso sanguigno in tutto il corpo. Alcuni giorni prima dell'intervento, si consiglia al paziente di occupare una posizione a letto con un piede sollevato. Questa è la posizione che il paziente dovrebbe occupare per diversi giorni dopo l'operazione.

Durante l'operazione, i chirurghi fissano il rene spostato in una posizione normale, che allo stesso tempo mantiene la sua mobilità fisiologica. Dopo l'operazione, il paziente viene prescritto farmaci lassativi leggeri nelle prossime 2 settimane del periodo di riabilitazione, al fine di evitare un'eccessiva tensione dei muscoli della parete addominale anteriore durante un atto di defecazione. Di norma, l'esito dell'operazione è sempre favorevole. In un numero maggiore di pazienti, c'è una guarigione completa. Entro sei mesi dall'intervento, il paziente è limitato dallo sforzo fisico.

Ad oggi, la laparoscopia viene utilizzata per il trattamento chirurgico della nefroptosi. Tale operazione è più facilmente tollerata dai pazienti, in contrasto con l'intervento addominale. Inoltre, la laparoscopia riduce significativamente il periodo di riabilitazione.

Lezioni di yoga per insufficienza renale

Nel corso della ricerca è emerso che gli esercizi di yoga hanno un effetto benefico sui muscoli addominali e sulla regione lombare. Molti esercizi sono in grado di rafforzare l'apparato legamentoso del rene, riportandolo così al suo posto. Naturalmente, questo è rilevante nelle fasi iniziali dello sviluppo della patologia.

Prevenzione del prolasso renale

Per prevenire lo sviluppo della nefroptosi, devi considerare attentamente la tua salute. Questo è particolarmente vero per le donne in gravidanza che sono a rischio. La registrazione tempestiva per la gravidanza, gli esami regolari da parte di un ginecologo aiuteranno a identificare la malattia in uno stadio iniziale di sviluppo, il che aumenta le possibilità di un esito positivo del trattamento e impedisce lo sviluppo di complicanze.

Se una persona è ferita nell'addome o nella regione lombare, è necessario consultare un medico!

Nefroptosi (prolasso renale)

La nefroptosi (prolasso renale) è una condizione patologica caratterizzata da uno spostamento del rene dal letto. La sua posizione non è normale: il rene è sotto. Inoltre, nel processo di spostamento del corpo, la mobilità del rene diventa maggiore di quella assunta dalle norme fisiologiche. La mobilità del rene è particolarmente pronunciata quando il corpo è in posizione eretta. Di conseguenza, il secondo nome di questo disturbo è la mobilità patologica del rene. Nello stato normale degli organi interni del rene nel processo di respirazione, cambiano anche solo di 2-4 cm, che è una norma accettabile.

La malattia viene diagnosticata relativamente spesso (secondo le statistiche, dallo 0,07 al 10,6%) e la malattia colpisce le persone in età lavorativa. La nefroptoz bilaterale è meno comune di unilaterale.

Cause della nefroptosi

Il rene è normalmente trattenuto nella regione lombare dai legamenti addominali, i muscoli della parete addominale, la fascia e il legamento di supporto. La capsula grassa del rene è fondamentale per mantenere la sua posizione corretta. Il movimento del rene è anche limitato a causa della presenza di fibra pararenale, che si trova intorno ad esso. Ma con la condizione di una forte diminuzione della quantità di fibra, il rene può affondare e persino ruotare attorno all'asse.

L'apparato legamentoso del rene può cambiare sotto l'influenza di diversi fattori. L'impatto più significativo in questo caso è lo sviluppo di malattie infettive nell'uomo, una forte perdita di peso in eccesso e una diminuzione del tono dei muscoli della parete addominale. Anche la nefroptosi si sviluppa spesso a seguito di un infortunio, a seguito del quale il rene può spostarsi fuori dal letto.

Le cause della malattia dovrebbero anche essere annotate patologia congenita dell'apparato legamentoso del rene, numerose gravidanze, a seguito delle quali i muscoli si allungano.

Molto più spesso la nefroptosi del rene viene diagnosticata nelle donne e, nella maggior parte dei casi, si manifesta a destra. Nelle donne magre, la malattia si sviluppa più spesso rispetto a coloro che hanno un fisico denso. Manifestazione più frequente della malattia nelle donne a causa di alcune caratteristiche del corpo femminile. Questo è un bacino più ampio rispetto al maschio, così come il fatto che il tono della parete addominale è spesso disturbato durante il parto e il parto. La nefroptosi destra si sviluppa più spesso, poiché il rene destro si trova normalmente più in basso che a sinistra. Inoltre, l'apparato legamentoso del rene sinistro è più forte.

Prima di curare una malattia, il suo grado è determinato nel processo di diagnosi. A seconda della gravità della malattia, è prescritto un trattamento di nefroptosi. Questa può essere un'operazione in casi gravi e esercizi speciali per la nefroptosi. I pazienti sono consigliati non solo per eseguire la terapia fisica in questa malattia, ma anche per indossare una benda speciale.

Gli esperti identificano tre fasi della malattia. La nefroptosi di grado 1 viene diagnosticata se vi è un polo inferiore che cade su una distanza superiore a 1,5 vertebre lombari. Lo specialista sonda il rene mentre inala attraverso la parete addominale anteriore e, durante l'espirazione, raggiunge l'ipocondrio. Allo stesso tempo, nella normale posizione del rene, è palpabile solo nelle persone molto magre, il resto della sua palpazione è impossibile.

La nefroptosi di grado 2 viene determinata se è presente un'omissione a una distanza superiore a due vertebre. Il rene completamente rene esce dall'ipocondrio, se una persona si trova in una posizione eretta. In posizione supina, entra autonomamente nell'ipocondrio, o può essere facilmente regolata a mano.

La diagnosi di nefroptosi di grado 3 viene fatta al paziente quando il polo inferiore del rene viene lasciato cadere più di 3 distanze vertebrali. In qualsiasi posizione del corpo del paziente, il rene lascia completamente l'ipocondrio. A volte si sposta sul bacino.

Se a un paziente viene diagnosticata una nefroptosi monolaterale o bilaterale, il rene può rimanere costantemente basso e tornare al sito. In quest'ultimo caso, è un "rene migratore".

sintomi

I sintomi della malattia si verificano a seconda del suo grado. Cadendo, il rene non viene solo spostato dalla posizione, ma si verifica anche cambiamenti patologici. In esso le navi si estendono, il rene gira intorno a un asse. Di conseguenza, il flusso sanguigno nel rene peggiora, l'uretere si piega, provocando la formazione di calcoli.

Quando viene omesso un rene, a seconda di quale stadio della malattia si è sviluppato, il paziente può manifestare una varietà di sintomi. Al primo stadio della manifestazione della malattia, o sono completamente assenti, o la persona si lamenta solo di una leggera diminuzione della capacità di lavorare e del deterioramento della salute. Ma non c'è dolore. Nella seconda fase della malattia periodicamente c'è dolore nella parte bassa della schiena, che diventa più intenso quando una persona è in piedi. A volte il dolore si sviluppa con convulsioni. Nei test di laboratorio vengono rilevati i globuli rossi e le proteine ​​delle urine. Nella terza fase dello sviluppo della malattia, il dolore diventa più forte, con cambiamenti drammatici nel funzionamento dei reni. L'uomo nota una marcata diminuzione delle prestazioni. Se la malattia continua per diversi anni, poi col tempo il dolore diventa più forte, preoccupa costantemente il paziente, estenuandolo.

A volte con la nefroptosi, il dolore può essere dato ai genitali. Una persona perde il suo appetito, soffre di costante diarrea o stitichezza. Successivamente, possono manifestarsi anche disturbi del sistema nervoso, manifestati da elevata eccitabilità, irritabilità e nevrastenia. Il più delle volte, la nefroptosi si manifesta nelle giovani donne dal fisico fragile e, durante la gravidanza, le condizioni del paziente peggiorano drammaticamente.

La nefroptosi spesso non rivela la malattia da molto tempo, o la diagnosi non è impostata correttamente. Spesso, se si omette un rene, si sospetta appendicite acuta, colite cronica, colecistite cronica, annessite cronica, ecc.. Poiché il paziente inizia una terapia errata, le sue condizioni peggiorano nel tempo.

Nella maggior parte dei casi, i pazienti vengono indirizzati a specialisti nello sviluppo del secondo stadio della malattia, quando soffrono di dolore nell'addome o nel lato. A volte il dolore dà all'addome inferiore, una persona può spesso sentirsi male, a volte ha un brivido. In casi più rari, i pazienti lamentano dolore simile alla colica renale e il sangue appare nelle urine.

complicazioni

A causa della nefroptosi, il paziente può sviluppare gravi complicanze. Spesso l'ipertensione arteriosa si sviluppa spesso come complicazione del prolasso renale. Questo fenomeno è associato all'eccesso di vasi sanguigni che alimentano il rene. A volte una persona sviluppa crisi arteriose.

A causa della rottura del normale flusso di urina dagli ureteri e dalla pelvi renale, l'infezione del tratto urinario può svilupparsi. A causa del fatto che l'urina è ritardata in loro, c'è una diffusione attiva di batteri. Questo porta a minzione frequente e dolorosa, così come dolore addominale e manifestazioni di brividi, febbre.

La stasi di urina e una ridotta velocità del suo deflusso nella vescica contribuiscono allo sviluppo di calcoli urinari. I calcoli renali e le pietre urinarie possono anche formarsi come conseguenza di compromissione del metabolismo dell'urina o delle purine.

Se una persona ha un prolasso renale o un rene errante, questa condizione patologica aumenta significativamente il rischio di lesioni quando si ricevono lesioni all'addome e alla pelvi. Un rene spostato verso il basso l'addome o nel bacino è più suscettibile di lesioni o lesioni.

La colica renale è la complicanza più comune della nefroptosi. Quando un rene sta cadendo, la colica si manifesta in un forte dolore nella regione lombare del lato. Inoltre, il paziente è preoccupato per la comparsa di brividi, nausea, oliguria, proteine ​​e sangue nelle urine.

diagnostica

Il sospetto prolasso renale può verificarsi se sono presenti i sintomi sopra descritti. Il medico deve eseguire una palpazione del rene, mentre il paziente è in posizione verticale e orizzontale.

La patologia può essere rilevata durante un'ecografia dei reni. Dovrebbe essere eseguito dal paziente sia in posizione prona che in posizione eretta.

Ma i dati degli ultrasuoni devono essere confermati dall'esame a raggi X. Nel processo di diagnosi, viene eseguita l'urografia escretoria per via endovenosa. Allo stesso tempo, è necessario prendere un colpo mentre si sta in piedi.

Per la diagnosi differenziale della mobilità del rene, viene eseguito uno studio ecografico color Doppler con la capacità di visualizzare i vasi sanguigni. Se necessario, vengono utilizzati ulteriori metodi: la scintigrafia e la renografia isotopica dei reni, che consentono una determinazione più accurata del prolasso renale, se lo specialista ha ancora alcuni dubbi.

trattamento

Nella medicina moderna, il trattamento del prolasso renale viene effettuato utilizzando metodi sia conservativi che operativi. Come trattamento conservativo, si raccomanda al paziente di limitare i carichi pesanti che sono di natura statica, di indossare una benda, di eseguire esercizi dal complesso di allenamento fisico terapeutico speciale. La benda deve essere indossata costantemente, indossandola al mattino durante l'espirazione mentre è sdraiata e toglierla la sera. Esercizi speciali praticati mirati a rafforzare gli addominali. Devono essere fatti al mattino, per 20-30 minuti.

Le persone che hanno una massa corporea troppo bassa, i medici raccomandano di seguire diete ipercaloriche. I pazienti che hanno sintomi di prolasso renale, è auspicabile praticare anche l'idroterapia (doccia fredda, impacco, balneazione). Nominato tenendo un massaggio l'addome.

Come trattare la nefroptosi, utilizzando la terapia medica, determina solo uno specialista. Ma in questo caso, i farmaci sono prescritti per coloro che hanno malattie croniche sullo sfondo del prolasso renale. Se a un paziente viene diagnosticata un'ipertensione arteriosa associata a nefroptosi, gli viene prescritto di ricevere farmaci antipertensivi. Cosa fare ai pazienti con tale diagnosi, come scegliere i metodi più efficaci di terapia, lo specialista dirà durante il ricevimento, che analizzerà le cause della malattia, il suo decorso e le caratteristiche (omissione del rene destro o sinistro, quale stadio della malattia, quali sono le sue complicanze, ecc.)

I pazienti nei quali è stato riscontrato un prolasso renale devono sottoporsi a esami regolari da un urologo, una volta ogni sei mesi eseguire test di laboratorio su urina, sangue e anche ecografia dei reni e della vescica. Tutti gli altri studi nomineranno un medico a seconda della situazione. Se la dinamica negativa del paziente non è fissa, gli viene mostrata un'osservazione prolungata senza trattamento.

Il trattamento chirurgico (nefropessi) viene praticato se un paziente ha un prolasso renale in più di 3 corpi vertebrali o vi è un quadro clinico pronunciato di un prolasso renale. Se vi sono segni di diminuzione del flusso sanguigno nei vasi renali, funzionalità renale compromessa e ricorrenti recidive di infezione urinaria, è anche prescritto un intervento chirurgico.

Attualmente vengono praticati sia interventi chirurgici tradizionali che metodi mini invasivi di nefropessi (laparoscopica, percutanea, mini-accesso).

Con la chirurgia tradizionale, lo svantaggio principale è l'alta invasività, un lungo periodo di riabilitazione dopo l'intervento chirurgico e un maggiore rischio di complicazioni dopo di esso.

Con la chirurgia laparoscopica, l'invasività è molto più bassa, non vi è alcuna significativa perdita di sangue, il periodo postoperatorio è relativamente facile e il paziente viene rapidamente dimesso dall'ospedale. Nel corso di tale operazione, il più delle volte il paziente viene posizionato con impianti speciali che manterranno il rene nella sua normale posizione fisiologica. Dopo una tale operazione, la malattia si ripresenta molto raramente.

Dopo un intervento chirurgico per tre mesi, il paziente deve osservare rigorosamente un regime speciale - indossare una benda, evitare lo sforzo fisico, visitare il medico per monitorare la sua salute. Le donne dovrebbero considerare che la gravidanza è consentita solo sei mesi dopo l'intervento chirurgico.

prevenzione

Le donne che hanno appena dato alla luce un bambino dovrebbero prestare attenzione alla loro salute, praticando esercizi leggeri fin dalle prime settimane dopo la nascita. Successivamente, il complesso dovrebbe essere complicato aggiungendo nuovi esercizi per i muscoli addominali.

Devi prestare attenzione allo stato del corpo, se c'è stata una perdita di peso drammatica, o c'è stata una lesione allo stomaco. Se sospetti che lo sviluppo della malattia debba passare tutta la ricerca necessaria.

Nefroptosi renale: cause e metodi di trattamento

La nefroptosi è caratterizzata da un'eccessiva mobilità del rene e persino dalla sua rotazione, interrompendo il normale rapporto anatomico degli organi del sistema urogenitale. Con questa patologia, il rene può spostarsi dalla regione lombare all'addome e al bacino, a volte ritornando nella sua posizione originale. Wikipedia descrive la nefroptosi come un rene vagante, disceso o mobile. Secondo la classificazione di ICD10, la nefroptosi si riferisce alla classe di malattie XIV - malattie del sistema urogenitale.

Normalmente, il margine superiore del rene sinistro dovrebbe essere localizzato al livello della dodicesima vertebra della colonna toracica, e quella destra - sotto di esso di un terzo dell'altezza dell'organo. È considerato normale spostare il rene di due centimetri in posizione eretta e durante la respirazione con un respiro profondo, da tre a cinque centimetri. Nefroptosi a destra si trova in un po 'più spesso della nefroptoide sinistra. La nephroptosis bilaterale è abbastanza rara. Le donne soffrono di questa malattia più spesso degli uomini. Molto spesso, le persone di età compresa tra i trenta e i sessanta soffrono delle cause della malattia.

motivi

Di solito nella regione lombare, il rene è tenuto in posizione dalla fascia e dai muscoli della parete addominale, dai legamenti addominali, dal legamento di supporto del rene, dalla capsula grassa del rene. Le cause della nefroptosi renale sono associate a una violazione o indebolimento di uno o più di questi elementi.

Le principali cause della malattia sono:

  • drammatica perdita di peso che porta al diradamento della capsula grassa e, di conseguenza, all'omissione o alla rotazione intorno ai vasi (vena renale e arteria);
  • indebolimento del tono o della decrepitezza dei muscoli addominali, che porta alla discesa non solo dei reni, ma anche di altri organi della cavità addominale (anche dopo una rapida perdita di peso o come risultato di gravidanze ripetute o di un travaglio prolungato);
  • malattie infettive che causano danni al tessuto connettivo di legamenti e tessuti;
  • lesioni della regione lombare con danno completo o parziale ai legamenti (colpo forte, caduta da un'altezza, grave commozione cerebrale);
  • portare pesi;
  • caratteristiche strutturali congenite del letto renale e del peduncolo vascolare;

Le ragioni per la più frequente presenza di nefroptosi del rene destro sono la sua posizione inferiore a causa della vicinanza del fegato e dello sviluppo più debole dell'apparato legamentoso su questo lato. Nei sintomi, la nefroptoz lato destro differisce dalla nefroptoide sinistra solo nella sede del dolore.

sintomi

Nella fase iniziale della malattia, i sintomi della nefroptosi del rene destro e sinistro sono di minore importanza:

  • mal di schiena sordo (ilium e ipocondria), aggravato anche con poco sforzo;
  • dolore addominale che non è permanente;
  • l'aspetto di proteine ​​e sangue nelle urine.

In questa fase, il dolore si verifica a causa di sollevamento, sforzo fisico, tosse intensa, e sta tirando, dolendo o cucendo. Si indeboliscono o scompaiono se si sdraia sulla schiena o dolorante. Durante un attacco simile a una colica renale, il paziente può impallidire, diventare coperto di sudore freddo, può sentirsi male, possibilmente vomito e febbre. Il dolore nella nefroptosi viene somministrato all'inguine o ai genitali. La durata dell'attacco può variare da pochi minuti a 2-3 ore.

In futuro, i sintomi della nefroptosi diventano ancora più pronunciati e permanenti:

  • perdita di appetito e disfunzione del tratto gastrointestinale;
  • dolore addominale severo persistente che conduce a depressione, insonnia, esaurimento nervoso;
  • sviluppo di pyelonephritis, problemi con pressione del sangue, edema;
  • vertigini, palpitazioni, cambiamenti funzionali nel sistema nervoso;
  • dolori nevralgici nei nervi sciatico, femorale o altri;
  • ipertensione dovuta agli eccessi delle navi che alimentano il rene;
  • deterioramento dell'afflusso di sangue al rene, che può portare a infiammazione del bacino e alla formazione di calcoli.

Gli ultimi due sintomi si verificano in caso di visita tardiva a un medico e sono complicanze di nefroptozie. Nelle fasi iniziali della malattia viene diagnosticata una difficoltà e viene spesso confusa con altre malattie. La nefroptosi del 2 ° grado a destra può essere scambiata per appendicite a causa della somiglianza dei sintomi. A volte la malattia è confusa con colecistite o colite, di solito si verifica con la nefroptosi del rene sinistro.

Stadio della malattia

A seconda della gravità del prolasso renale, la malattia è suddivisa in tre fasi successive:

  • Nefroptosi di 1 grado - abbassamento del bordo inferiore del rene più di una e mezza vertebra della colonna lombare.
  • Nefroptosi di grado 2 - il bordo inferiore del rene è abbassato da più di 2 vertebre lombari.
  • Nefroptosi di grado 3 - il rene è abbassato da più di 3 vertebre lombari e può essere rilevato nella pelvi.

Nella terza fase della malattia, può verificarsi una deflessione significativa dell'uretere, che causa colica renale. L'immagine della nefroptosi può essere complicata da pielonefrite cronica, ipertensione arteriosa, urolitiasi e, in rari casi, idronefrosi.

Diagnosi della malattia

La diagnosi primaria viene effettuata sulla base dei reclami, dell'esame del paziente e della palpazione dei reni. Al minimo sospetto di nefroptosi, sono prescritti esami di laboratorio e strumentali. I test di laboratorio comprendono test delle urine e un esame del sangue biochimico per l'urea, la creatina e l'azoto residuo.

La diagnosi finale è fatta usando:

  • ecografia dei reni quando il paziente è in piedi orizzontalmente e verticalmente;
  • una serie di immagini di urografia escretoria per via endovenosa con l'introduzione di un mezzo di contrasto (con la condizione obbligatoria di eseguire una delle immagini in posizione verticale).

Per stabilire una diagnosi di alcuni dati ecografici non è sufficiente, è necessaria la conferma della diagnosi mediante esame a raggi X e per rilevare la nefroptosi bilaterale sono necessarie tali immagini di entrambi i reni. Altre caratteristiche forniscono radiografia isotopica e scintigrafia renale.

Trattamento della malattia

Il trattamento della nefroptosi può essere effettuato con metodi conservativi e operativi, ognuno di essi ha il suo effetto. L'uso di medicinali non può riportare il rene nella posizione corretta e viene utilizzato solo per alleviare le complicanze della malattia. Nelle prime fasi, ad esempio, con la nefroptosi a destra del 1 ° grado e la nefroptosi sinistra del 1 ° grado, prima dello sviluppo di complicanze, è possibile un trattamento conservativo:

  • uso di una benda individualmente fatta, tranne quando il rene è riparato in un nuovo posto dovuto alle aderenze;
  • massaggio dell'addome;
  • esercizi terapeutici, terapia di esercizio speciale per la nefroptosi, che aiuta a rafforzare i muscoli della schiena e degli addominali;
  • ripristino di un'alimentazione adeguata nello sviluppo della malattia in caso di eccessiva perdita di peso;
  • limitare lo sforzo fisico eccessivo;
  • Trattamento termale, compresa l'idroterapia.

In caso di insufficienza di metodi conservativi di trattamento, si raccomandano metodi chirurgici per fissare il rene in una posizione normale (nefropessi). L'operazione è mostrata nella terza fase della malattia con una diminuzione dell'erogazione di sangue dei vasi renali, con ripetute infezioni urinarie e compromissione della funzione escretoria del rene.

Attualmente utilizzato i seguenti metodi di intervento chirurgico:

  • accesso lombotomico (lombare) (metodo chirurgico tradizionale);
  • metodi minimamente invasivi: laparoscopica o mini-accessi.

Ci sono evidenti vantaggi per l'accesso alla laparoscopia: meno perdite di sangue e traumi, eccellenti risultati estetici, un facile periodo postoperatorio e un rapido recupero del paziente. Durante la laparoscopia, vengono utilizzati impianti a maglie moderne che fissano saldamente il rene nella posizione corretta. Tale intervento produce risultati positivi in ​​96 casi su un centinaio, e quando si usano protesi a maglie, solo lo 0,3 per cento dei pazienti ha recidive.

Ginnastica terapeutica

Quando una malattia viene rilevata in una fase precoce, gli esercizi di fisioterapia con la nefroptosi possono dare un buon effetto, che il paziente deve quindi fare costantemente per mantenere un effetto costante. Prima di eseguire il complesso di terapia fisica, è auspicabile che il paziente effettui un leggero massaggio, dopo di che il paziente possa immediatamente procedere al complesso di esercizi per la nefroptosi renale raccomandato dal candidato di scienze mediche. AV Chiharevym. Il complesso è eseguito da un paziente sdraiato su un letto con l'aiuto di operatori sanitari o parenti e si compone di sette esercizi.

  1. Dalla posizione sulla schiena con le braccia distese lungo il corpo, alternativamente tirare verso il petto piegato alle ginocchia, iniziando cinque volte e aggiungendo cinque al giorno, portando il numero totale per le donne a 25, e per gli uomini a 35.
  2. Dalla stessa posizione, sollevare alternativamente le gambe dritte, aumentando il numero di esercizi, come nell'esercizio precedente.
  3. Dalla stessa posizione con lo stesso numero di ripetizioni, sollevare contemporaneamente entrambe le gambe raddrizzate.
  4. Dalla posizione sulla schiena con il supporto sui gomiti, metti i piedi contro il muro e, facendo due o tre passi lungo il muro prima di raddrizzare le gambe, fissa la posizione con un bacino rialzato per alcuni secondi, poi lascia riposare il paziente per uno o due minuti. La prima volta viene eseguita con l'aiuto.
  5. Con un rullo sotto le natiche del paziente, l'assistente avvolge le gambe attorno alle ginocchia, le solleva e le scuote una volta, aggiungendo ogni giorno a cinque volte ciascuna.
  6. Il paziente giace sulla schiena. C'è una sedia ai piedi del letto. I piedi sono posizionati sulla sedia. Due o tre volte per sollevare il bacino, inarcando il busto e piegando le gambe alle ginocchia.
  7. Dalla stessa posizione (ma la testa è leggermente più bassa del corpo), con le gambe appoggiate su una sedia, tenere la parte del corpo immobile per venti minuti.

Prima di iniziare una serie di esercizi per la nefroptosi, è necessario consultare il proprio medico.

Caratteristiche del periodo di riabilitazione

Durante i primi tre mesi dopo l'intervento, devi indossare una benda e limitare lo sforzo fisico. In futuro, è necessario un costante monitoraggio da parte di un urologo: un esame generale, un esame regolare delle analisi del sangue e delle urine;

  • Ultrasuoni e urografia endovenosa dopo tre mesi;
  • ri-ecografia (ecografia Doppler dei reni) e radiografia radioisotopica dopo sei mesi.

Prognosi e prevenzione

Il rilevamento tempestivo della malattia garantisce un esito favorevole del trattamento. Nei casi avanzati, può verificarsi lo sviluppo di funzionalità renale compromessa irreversibile e deterioramento della qualità della vita del paziente.
Le misure preventive consistono nell'eliminare i fattori che contribuiscono all'indebolimento del sistema muscolare o dei legamenti: regolare esercizio fisico, controllo del peso, indossare una benda durante la gravidanza.

Nefroptosi renale - gradi, sintomi e trattamento del rene destro / sinistro

Transizione rapida sulla pagina

Ogni organo nel corpo umano ha una posizione specifica rispetto ad altre strutture anatomiche. E sebbene, a prima vista, sembra che lo spostamento di un elemento sia innocuo, non è sempre il caso.

Cos'è la nefroptosi?

Di tutte le malattie renali, la nefroptozosi non è la condizione più comune. È registrato nelle donne e negli uomini e il sesso più debole soffre 10 volte più spesso: 1,5% contro 0,1%.

Cos'è? La nefroptosi o un rene mobile è una condizione patologica caratterizzata da eccessiva mobilità e spostamento di questo organo rispetto alla norma fisiologica.

In una persona sana, i principali filtri del sistema urinario sono in grado di muoversi in una direzione verticale fino a 2-4 cm. Ciò si verifica quando si effettuano movimenti respiratori, sollevamento pesi. I reni reagiscono ai cambiamenti nella posizione del corpo con spostamenti minori - questo stato è normale e contribuisce anche al deflusso di urina.

Tuttavia, se il rene non ritorna in una posizione fisiologicamente corretta, possono verificarsi effetti avversi.

Cause della nefroptosi

Foto del rene di nefroptosi

Nel corpo, la posizione del rene è supportata da strutture muscolari, fascia, legamenti, la capsula grassa dell'organo stesso. Il diaframma e i muscoli creano una certa pressione intra-addominale, contribuendo passivamente alla fissazione di questi "filtri naturali".

Va notato che l'omissione o la nefroptosi del rene è più spesso osservata sulla destra. Questa condizione è spiegata da un apparato legamentoso meno sviluppato su questo lato, e anche dal fatto che l'organo si trova al di sotto - sopra di esso, "sostiene" il fegato.

Secondo le statistiche, la nefroptosi del rene sinistro è registrata nel 10% dei casi, mentre l'omissione del lato destro - nel 75% dei casi. Il restante 15% è la proporzione di condizioni patologiche bilaterali.

Poiché l'apparato muscolo-legamentoso e le capsule degli organi sono responsabili della localizzazione dei reni, i cambiamenti in queste strutture portano alla nefroptosi. Le seguenti cause di questa condizione patologica sono distinte:

  • ridotto tono muscolare;
  • lesioni e aumento dello stress;
  • capsula grassa ridotta;
  • posizione errata delle navi che passano nel peduncolo renale;
  • patologia del tessuto connettivo (legamenti).

A sua volta, ridurre il tono dei muscoli della parete addominale porta a numerose gravidanze, soprattutto multiple, o portando un feto di grandi dimensioni. Ovviamente, per questo motivo, la nefroptosi si sviluppa nelle donne. Per loro, tuttavia, una forte diminuzione del volume di una capsula grassa sullo sfondo della perdita di peso intensiva è più caratteristica.

I carichi aumentati, incluso il sollevamento pesi, la posizione prolungata in posizione eretta, l'esercizio estenuante, causano anche la nefroptosi del rene destro o entrambe le strutture. A questo proposito, la condizione patologica si sviluppa più spesso nei rappresentanti delle singole professioni:

  • pale;
  • atleti professionisti;
  • chirurghi;
  • operatori di macchine, tornitori;
  • parrucchieri.

La conservazione a lungo termine di una posizione seduta in combinazione con lo scuotimento e le vibrazioni costanti aumenta i rischi di nefroptosi nei conducenti.

Patologie del tessuto connettivo possono essere sia congenite che acquisite. Quest'ultimo può svilupparsi sullo sfondo di processi infettivi nei reni, complicato da danni ai tessuti circostanti. I disturbi congeniti includono, ad esempio, la sindrome di Ehlers-Danlos, che si manifesta con un'eccessiva elasticità del tessuto connettivo.

  • È stato dimostrato che nei pazienti con legamenti deboli e elementi del tessuto connettivo (pazienti con miopia, visceroptosi, persone con articolazioni eccessivamente mobili) la nefroptozia è più spesso registrata.

Anche gli adolescenti con peso ridotto sono a rischio per lo sviluppo di questa condizione patologica. Il periodo di crescita intensiva porta ad un netto cambiamento nelle proporzioni del corpo e, di conseguenza, nella posizione relativa degli organi interni. La mancanza di tessuto adiposo e un debole corsetto muscolare possono anche causare nefroptosi.

Gli effetti traumatici possono portare a legamenti strappati o al loro danno parziale. Inoltre, dopo un ictus o, per esempio, cade da una grande altezza, si possono formare degli ematomi interni che impediscono al corpo di assumere la sua solita posizione.

Il grado di nefroptosi del rene

Ovviamente, il grado di spostamento del rene potrebbe essere diverso. A seconda di questo, ci sono tre gradi della malattia, ognuno dei quali è caratterizzato da un certo sintomo.

Normalmente, l'arco superiore del rene destro si trova approssimativamente a livello della 12a vertebra toracica, mentre il rene sinistro è spostato verso il basso di circa 1/3 dell'altezza della destra. Gli organi sono localizzati nell'ipocondrio.

Nefroptosi 1 grado

Nel primo grado di nefroptosi, uno o entrambi i reni iniziano a farsi sentire attraverso la cavità addominale durante l'inalazione. Quando espiri, gli organi scompaiono sotto il bordo delle costole. Il bordo inferiore del rene abbassato viene spostato dalla norma per non meno di 1,5 vertebre.

Nefroptosi 2 gradi

Il secondo grado di nefroptosi è caratterizzato da un aumento di questo parametro di una quantità di 2 vertebre. Allo stesso tempo, il rene abbassato può essere sentito ben al di sotto dell'ipocondrio se il paziente è in piedi. Nella posizione supina, l'organo ritorna alla normale localizzazione.

Nefroptosi 3 gradi

Nel terzo grado, uno o entrambi i reni sono definiti sotto l'ipocondrio, indipendentemente dalla postura del paziente. In casi estremi, gli organi possono persino spostarsi nell'area pelvica. Il bordo inferiore del rene, mentre omesso da più di 3 vertebra lombare rispetto alla posizione normale.

Sintomi di nefroptosi del rene destro e sinistro in più fasi

Sintomi di nefroptosi del rene destro (foto)

Il primo stadio di omissione può essere asintomatico o avere un quadro clinico inespresso. Nefroptosi 1 grado del rene destro si manifesta con dolori deboli doloranti sulla destra. L'omissione del rene sinistro provoca un disagio simile, ma a sinistra.

Il dolore si verifica sullo sfondo di sforzo fisico, lo stress associato a tosse, starnuti. Il paziente può lamentare pesantezza allo stomaco. Nella posizione supina o sul lato in cui si trova il rene errante, il disagio scompare.

Nella seconda fase, la nefroptozite renale provoca sintomi già più luminosi. I dolori lombari crescono, iniziano a diffondersi, catturando l'area addominale. Il paziente può lamentare una perdita di appetito. Quando si colpisce il bordo del palmo nella regione lombare (un sintomo di Legumiera) aumenta il dolore. Il quadro clinico di questo grado di prolasso ricorda i sintomi dell'appendicite nella nefroptosi del rene destro.

Il terzo stadio è caratterizzato da dolore lombare rovesciato persistente, che si irradia all'inguine, allo stomaco, vengono registrati convulsioni - colica renale. Il tratto gastrointestinale del paziente è compromesso (stitichezza o feci molli sono possibili), l'ipertensione si sviluppa, raggiungendo valori molto alti (fino a 280/160 mm Hg), sono possibili disturbi mentali. Il dolore non si ferma nemmeno quando si è sdraiati.

Il dolore pelvico cronico porta alla formazione di depressione, irritabilità, insonnia. Il disagio si sviluppa a causa dello stiramento dei nervi, delle alterazioni degenerative nei tessuti.

Trattamento di nefroptozosi: farmaci, esercizi e chirurgia

Il trattamento della nefroptosi renale implica metodi conservativi e chirurgici di terapia. L'uso di droghe è indicato per alleviare i sintomi associati:

  • abbassare la pressione sanguigna;
  • ridurre il dolore;
  • fermare la moltiplicazione di microrganismi patogeni.

Trattamento conservativo

La terapia conservativa è indicata nella prima fase della nefroptosi. Il paziente deve indossare una benda speciale. Indossato mentre sdraiato, è fissato sull'espirazione e viene indossato per tutto il giorno. Di notte, il prodotto può essere rimosso.

Le bende di sartoria individuale sono ottimali, ma è possibile acquistare un prodotto finito e regolarlo in base all'appuntamento del medico. I moderni prodotti ortopedici hanno una vasta gamma di regolazioni.

Va ricordato che la benda è controindicata in quei pazienti in cui il rene è in una posizione forzata a causa di aderenze nei tessuti circostanti.

Esercizio

Un effetto positivo nella nefroptosi è dato dal massaggio dell'area addominale e dalla terapia fisica. Candidato di scienze mediche Chikharev A.V. sviluppato un complesso speciale di ginnastica terapeutica, composto da 7 esercizi. Il paziente deve eseguirli in presenza di un assistente. Disteso sul dorso, la tenaglia solleva congiuntamente e alternativamente le gambe dritte, alternativamente le ginocchia piegate.

L'assistenza esterna sarà necessaria quando il paziente si recherà al "pacing the wall". Per fare questo, deve giacere sulla schiena, appoggiarsi sui gomiti e alzare i piedi. Per qualche tempo dovresti sistemare il bacino in posizione sollevata. Make it must assistant. Si esibisce quindi scuotendo il corpo del paziente, stringendo le ginocchia.

Per gli ultimi due esercizi, il paziente si sdraia su un divano o sul letto, una sedia è incastonata nelle gambe. Il paziente mette i piedi sulla sedia e, appoggiandosi alla sua superficie, solleva il bacino. Completando il complesso Chikharev, il paziente ripete l'ultimo esercizio, ma fissa il corpo per un po 'in una posizione elevata.

Trattamento chirurgico

Con bassa efficacia della terapia conservativa, così come nelle fasi 2 e 3 della nefroptosi, è indicata la fissazione chirurgica del rene, chiamata nefropessi. La medicina moderna è sempre più utilizzata per questo scopo per la chirurgia addominale, il recupero dopo il quale richiede riposo a letto prolungato ed è irto di complicazioni.

L'attrezzatura laparoscopica è ampiamente usata oggi, quando attraverso piccole incisioni nella cavità addominale, il medico, usando manipolatori sotto il controllo di una telecamera endoscopica, fissa il rene errante alle strutture più vicine.

Pericolo di malattia

La nefroptoz in sé non causa cambiamenti patologici. Si sviluppano per la seconda volta a causa di torsione, allungamento e riduzione del lume dei vasi, sullo sfondo di stiramento dei nervi, deterioramento del flusso linfatico. Le principali complicanze della nefroptosi sono le seguenti patologie:

  • ipertensione arteriosa (secondaria);
  • idronefrosi;
  • urolitiasi;
  • pielonefrite;
  • insufficienza renale.

L'aumento della pressione sanguigna a causa del deterioramento dei reni. La diminuzione della loro capacità di filtraggio inizia a svilupparsi sullo sfondo di insufficiente afflusso di sangue e deterioramento del drenaggio linfatico.

Queste condizioni sono legate al fatto che quando il rene viene omesso, il vaso sanguigno che lo nutre diventa più sottile e diminuisce di diametro. Di conseguenza, l'apporto di sangue al corpo diventa insufficiente. Stagnazione locale dovuta a compressione o torsione della vena renale.

La nefroptosi interrompe il processo di deflusso dell'urina a causa della pronunciata flessione dell'uretere o della sua torsione. In questo contesto, i prodotti metabolici tossici si accumulano all'interno del corpo, la pelvi renale (idronefrosi) si espande e si formano le pietre (nefrolitiasi).

È noto che i microrganismi si moltiplicano rapidamente nelle urine, pertanto il suo ristagno porta a nefrite infettiva (pielonefrite). Il processo può progredire catturando la vescica, con conseguente cistite.

Sullo sfondo di una diminuzione del lume dei vasi sanguigni, si sviluppa l'ischemia organica. I processi patologici iniziano nel tessuto renale già nelle prime fasi. I cambiamenti e l'atrofia ischemica, che si sviluppano sullo sfondo dell'idronefrosi, portano all'insufficienza renale, una condizione grave che richiede un trapianto di rene o un'emodialisi regolare.

Prognosi del trattamento

La prognosi del trattamento è determinata dallo stadio della patologia. Se al primo stadio il paziente indosserà una benda, eseguirà una terapia fisica e limiterà il carico di lavoro professionale eccessivo bilanciando la dieta, le conseguenze possono essere evitate.

Allo stesso tempo, anche dopo il trattamento chirurgico degli stadi 2 e 3 della nefroptosi, il paziente avrà alterazioni degenerative nel tessuto renale, urolitiasi.

  • La terapia radicale aiuta efficacemente a far fronte solo all'ipertensione secondaria.