Dieta per malattie renali

Sintomi

Lascia un commento 27,578

Secondo gli specialisti, una dieta per le malattie del rene e delle vie urinarie è un modo diretto per una rapida guarigione. Insufficienza renale, pielonefrite, glomerulonefrite e altre malattie del sistema urinario richiedono una dieta speciale. Dieta terapeutica prescritta dal medico individualmente per ogni persona. L'inosservanza delle regole alimentari può annullare tutti gli sforzi compiuti dal paziente nel trattamento dei disturbi renali.

Quali sono le regole di base per il trattamento di una persona?

Dopo che la diagnosi è stata stabilita, viene prescritto un trattamento basato su una dieta speciale per un paziente con problemi renali. Le proteine ​​basse sono considerate le più efficaci. Una dieta per malattie renali si basa sul consumo di una quantità minima di proteine ​​e sale. Quest'ultimo prodotto può intrappolare il fluido nel corpo e provocare la sabbia nei reni. Osservando il cibo dieta, è importante aderire alle seguenti raccomandazioni dei medici:

  • mangiare cibo in piccole porzioni, mangiare un giorno almeno 5 volte;
  • mangiare secondo l'orario dei pasti;
  • bere 1,5 litri di liquidi al giorno (tè, succo di frutta, decotti, ecc.);
  • il cibo salato non è nel processo di cottura, e in porzioni, in un piatto;
  • aumentare il consumo di frutta e verdura;
  • non usare spezie, spezie, aglio e cipolle nelle ricette;
  • Non mangiare cibi grassi e pesanti ai reni.

Seguendo queste regole, è possibile evitare l'uso di droghe e accelerare il processo di guarigione. La dieta per i pazienti con reni dovrebbe essere regolare, le indulgenze nella nutrizione medica possono solo danneggiare. Tuttavia, se durante il trattamento e la dieta i reni non cessano di fare male, i medici prescrivono antidolorifici da bere. Tali farmaci come Tramadol, Diclofenac, Ketorol possono alleviare il dolore. Quando un rene fa male, i nefrologi raccomandano, oltre all'uso di droghe, di mettere delle compresse calde.

I guaritori tradizionali credono che sia meglio bere brodi e infusi di droghe. Ma quale pianta scegliere? Un paziente con un rene e con varie malattie degli organi urinari trarrà beneficio bevendo dai frutti di cumino, radice di althea, foglie di menta e corteccia di olivello spinoso. Aiuta a risolvere i problemi con il decotto dei reni di infiorescenze di melissa, menta e camomilla. Ci vorranno 1 cucchiaio. l. erbe infuse in 250 ml di acqua.

Dieta specializzata per malattie renali

Nel trattamento dei disturbi renali, il paziente è tenuto ad aderire a una dieta sana, chiamata la tabella numero 7 nei nutrizionisti.Questa dieta aiuterà ad alleviare il dolore, migliorare il benessere. Prima di prescrivere una dieta per la malattia renale, una persona deve prestare attenzione ai sintomi di accompagnamento, perché ogni malattia individualmente ha le sue caratteristiche. La maggior parte delle patologie non richiede rigide restrizioni alimentari, si riduce solo il consumo di sale, pepe e alcol. Il numero di piatti di guarigione numero 7 per i disturbi ai reni è lo stesso sia per le donne che per gli uomini.

Quando il dolore ai reni richiede un menu che riduca l'irritazione e allevia l'infiammazione. Il cibo dovrebbe essere equilibrato, con un rapporto proporzionale tra grassi, proteine, vitamine, carboidrati e oligoelementi. Tuttavia, quando i reni sono dolenti, le proteine ​​sono incluse nelle ricette della tabella n. 7 in quantità limitate. Bere liquidi non deve superare 1,5 litri in 24 ore.

La terapia dietetica per le malattie renali richiede una considerazione sull'assunzione calorica. A questo proposito, la maggior parte delle persone si chiede: quante calorie possono essere consumate al giorno per non complicare il lavoro dei reni e del fegato? I nutrizionisti dicono che per le persone con patologie di questi organi, l'apporto calorico giornaliero non dovrebbe superare le 3000 kcal. Non possiamo trascurare la composizione chimica del cibo consumato. Ogni giorno devi mangiare 70 grammi di proteine, 90 grammi di grassi e 400 grammi di carboidrati (di cui 80 grammi di zuccheri). Come si può vedere dalle figure presentate, i carboidrati predominano, grazie alla loro capacità di aumentare l'efficacia del trattamento.

Regime dell'acqua e del sale

Che tipo di dieta è preferibile per i sali di rene, la pielonefrite, l'insufficienza renale e altre malattie simili del sistema urinario? Secondo i medici, con queste patologie è importante regolare la quantità di fluido e sale consumati. Se è utile per le persone sane bere più di 2 litri di succhi e composte al giorno, quanto si dovrebbe bere per i dolori ai reni o per una persona con un rene? Non puoi bere più di 1,5 litri di liquidi al giorno, questo include anche succhi, tè, brodi, ecc. Se ignoriamo questa raccomandazione, il paziente affronta stress aggiuntivo su un organo che non è in grado di lavorare a piena potenza. Quanta acqua da bere con un rene? In questo caso, puoi bere fino a un litro, altrimenti ci sarà il rischio di intossicazione da acqua.

Quando il rene fa male, le ricette dietetiche escludono l'aggiunta di sale, poiché il carico di questo prodotto può portare a gravi violazioni del corpo. Piatti salati in quantità minime immediatamente prima dell'uso. Quando si esacerbano i disturbi renali, i nefrologi raccomandano di abbandonare completamente il cibo salato.

Restrizioni nel cibo proteico

La tavola alimentare numero 7 si basa principalmente sulla riduzione del numero di prodotti, che sono dominati dalle proteine. A questo proposito, una dieta priva di proteine ​​per la malattia renale sta mangiando la minor quantità di pesce, uova, fiocchi di latte, formaggio, legumi e carne. Non dimenticare che la proteina è un materiale da costruzione per le cellule, quindi, nonostante i limiti, eliminarlo completamente dal menu è sbagliato. In una dieta povera di proteine, è vietato consumare pesce grasso e varietà di carne, friggerli e integrarli con varie spezie (aglio, cipolla, pepe, ecc.).

Una dieta in caso di insufficienza renale è diversa dalla nutrizione in altre patologie del sistema urinario e richiede una riduzione dell'assunzione di alimenti proteici a 30-40 g per 24 ore. Una dieta a basso contenuto proteico migliora significativamente le condizioni generali e facilita il decorso della malattia. Se il funzionamento renale del paziente è disturbato in modo insignificante, quindi con un trattamento adeguato non è necessario osservare una dieta a basso contenuto proteico, è sufficiente fare giorni di pulizia 1-2 volte a settimana.

Dieta e gravidanza

Che tipo di alimentazione per il dolore ai reni dovrebbero avere le donne nella posizione? Durante la gravidanza, è importante che le future mamme siano particolarmente attente con varie malattie del sistema urinario. Esacerbazione di disturbi renali può causare aborto, morte del feto. La difficoltà di trattamento durante la gravidanza è un divieto di molti farmaci. Pertanto, una dieta per i reni durante la gravidanza è particolarmente importante. Le tabelle dietetiche escludono grassi, fritti, salati e pepe. Il cibo sano viene cotto a vapore, bollito o cotto.

Dieta per insufficienza renale, pielonefrite e altri problemi del sistema urinario nelle donne in gravidanza è la stessa di altri pazienti. Il menu non dovrebbe contenere prodotti come cipolle, funghi, aglio, acetosa, pasticcini freschi, caffè, cacao e tè forte. Bere un giorno hai bisogno di almeno 2 litri di liquido e mangia almeno 4 volte. È consentito mangiare cereali e pasta di ogni tipo, latte, kefir, yogurt, frutta e verdura, così come pane nero e muffin senza cottura. Durante la gravidanza, è utile bere con dolore ai reni, succo di melograno, decotto di mirtilli, infusi di rosa canina e composte di frutta secca non saranno superflui.

Alimenti consentiti e vietati

Il rene può ferire a causa della non conformità con i requisiti del tavolo di trattamento. Un menu utile per l'esacerbazione del dolore negli organi urinari implica un rifiuto completo dell'alcool, ad eccezione del vino rosso, ma non più di un bicchiere 1-2 volte al mese. Non puoi mangiare i seguenti alimenti:

  • cioccolato;
  • di cacao;
  • funghi;
  • spezie,
  • kvass;
  • aglio;
  • fagioli;
  • latte grosso, ricotta;
  • pesce di mare, poiché è considerato untuoso.

Nonostante il fatto che le proprietà benefiche dell'aglio contribuiscano a migliorare l'immunità, e molti sono abituati a mangiarlo per la prevenzione delle infezioni respiratorie acute, questo ortaggio non può essere consumato per il dolore ai reni. Aglio non può essere usato nelle ricette dietetiche perché irrita i reni. Con l'esacerbazione dei disturbi renali, è meglio abbandonare i ravanelli, l'acetosa, il prezzemolo e gli asparagi. Non puoi mangiare varietà di carne grassa, vale a dire, oca, maiale, agnello, anatra.

Quando il dolore ai reni non può mangiare l'aglio.

L'alimentazione per le malattie renali si basa sui seguenti alimenti e piatti sani che aiutano a migliorare le condizioni del paziente:

  • cereali;
  • miele;
  • patate;
  • carne magra;
  • latte;
  • pesce di fiume;
  • zuppe vegetariane;
  • cavolfiore;
  • gelatina, succo di frutta, composta;
  • frutta;
  • la marmellata.
Torna al sommario

Giorni di pulizia

In caso di problemi ai reni, è utile ridurre periodicamente il carico sul corpo, facendo giorni di digiuno. Assegnato a scaricare i reni solo dopo un esame completo e una diagnosi corretta. Per tutto il giorno, utilizzare solo un tipo di prodotto, che deve necessariamente essere utile e consentito per le malattie renali. È meglio dare la preferenza alla tavola di frutta e bacche, preparando 350-400 g di mele, pere, albicocche. Consentito di integrare il piatto con miele o yogurt. Mangiare cibo per la pulizia quotidiana dovrebbe essere 5-6 volte, osservando intervalli di tempo uguali. La dieta più corretta e utile per la pulizia dei reni: il cetriolo.

Menu di esempio per la settimana

Quando i reni sono doloranti, al paziente viene prescritto il tavolo n. 7, che aiuta a sbarazzarsi dei sintomi dolorosi e accelera il processo di guarigione. Molti trovano difficile abituarsi alla corretta alimentazione, in quanto devono cambiare drasticamente la loro dieta abituale. Pertanto, si consiglia di dipingere le ricette approssimative per la settimana successiva e attenersi a loro durante l'intero corso terapeutico, periodicamente riorganizzando e aggiungendo nuovi piatti.

Il menu di esempio potrebbe apparire come questo:

  • Giorno n. 1. Colazione: latte, cereali e formaggio. A mezzogiorno - zuppa di crema di verdure, petto bollito. Cena - torte di pesce al vapore, pasta. Budino, frutta consentita, casseruole e biscotti sono serviti come snack. Dopo ogni pasto, devi bere il liquido. Può essere brodi, composte, kefir, yogurt, succhi, tè con miele.
  • Giorno n. 2. Il primo pasto: grano saraceno con latte, polpettine di carote. Pranzo - zuppa, soufflé di carne. Cena - casseruola di carne, ricotta con miele.
  • Numero del giorno 3. Prima colazione - vegetariano, soufflé. Pranzo - zuppa di tacchino, porridge d'orzo. Cena - omelette al vapore, vitello bollito.
  • Giorno numero 4. Al mattino - insalata di verdure, pesce, succo di pomodoro e massa di cagliata. A mezzogiorno - zuppa di latte, riso con carne di manzo. Pasto serale - farina d'avena con banana, casseruola di patate.
  • Giorno n. 5. Prima colazione: massa cagliata con uvetta, porridge di latte di latte. Pranzo: borsch magro, polenta di grano saraceno con carne magra. Cena - torte di pesce, pasta.
  • Giorno numero 6. Il primo pasto - porridge di latte d'orzo, barbabietole bollite. Pranzo - Borscht magra, petto di pollo bollito. Cena - soufflé di carne.
  • Giorno numero 7. Colazione - semolino. A mezzogiorno - zuppa di purè di patate, polpette di vapore. Pasto serale - budino, pancake con mele caramellate.
Torna al sommario

Alcune ricette

Con dolore ai reni, si raccomanda l'uso di gelatina di rosa canina. Per la sua preparazione è necessario fare 2 cucchiai. infusione di bacche acide. Quindi, prendi ½ tazza di infuso finito, sciogli in esso 2 cucchiai. l. zucchero, portare ad ebollizione e versare nel liquido restante. Separatamente versare un cucchiaino di gelatina in un po 'd'acqua e in mezz'ora aggiungerlo all'infuso. È necessario portare gli ingredienti al punto di ebollizione, dopo che il liquido risultante si è raffreddato. Non meno utile è la zuppa di frutta. Per cucinarlo, è necessario sbucciare e tagliare a cubetti piccoli di 20 grammi di pera, melone, mela e pesca. La buccia e i semi versano acqua bollente, bollono e insistono. Quindi aggiungere lo zucchero, filtrare e mettere i cubetti di frutta e il riso precedentemente cotto nel liquido preparato. Quando tutti i componenti sono assemblati, la zuppa viene fatta bollire per 5-7 minuti, quindi versata in piatti e condita con panna acida.

Dieta per malattie renali: principi di base della nutrizione clinica, raccomandazioni per varie malattie

Una dieta per le malattie dei reni e delle vie urinarie aiuta una pronta guarigione. Con una serie di patologie, è necessario seguire una dieta speciale. Può essere individuale per ogni persona, ma ci sono un certo numero di regole generali che devono essere seguite.

Le tesi principali di una corretta alimentazione

La dieta per le malattie renali è obbligatoria. Le proteine ​​basse sono considerate le più efficaci. Nella dieta è incluso solo un minimo di proteine ​​e sale.

In grandi quantità, mantiene fluido nei tessuti e gli organi malati non possono far fronte alla sua rimozione. Quando la malattia renale è assegnata alla dieta numero 7.

Inoltre, viene data una serie di raccomandazioni mediche:

  • escludere dalla dieta cibi grassi, piccanti e fritti;
  • aggiungere sale non durante la cottura, ma direttamente nel piatto (leggermente sulla punta del coltello);
  • mangiare a piccoli intervalli uguali in piccole porzioni;
  • concentrarsi sul consumo di frutta e verdura;
  • eliminare dalla dieta eventuali spezie, cipolle e aglio.

Se viene diagnosticata una malattia renale, la dieta deve essere accompagnata dal corretto regime di consumo. Un paziente dovrebbe consumare da due a tre litri di liquidi al giorno (con determinate patologie, uno specialista consiglia di ridurre la quantità di prodotti liquidi). È meglio se è semplice acqua non gassata.

Contribuisce alla rimozione dal corpo di tossine, scorie e microrganismi morti. L'acqua minerale in grandi quantità non è raccomandata per bere, in quanto può disturbare l'equilibrio acido-base e aumentare la sindrome del dolore.

Tabella numero 7

Tabella numero 7 - la cosiddetta dieta speciale, con una malattia della vescica e dei reni. La nutrizione medica può migliorare la salute generale, rimuovere i sintomi negativi. La dieta è osservata, indipendentemente dal sesso. Un menu speciale consente di ridurre o eliminare l'infiammazione. La dieta dovrebbe essere equilibrata, con l'inclusione minima di cibi proteici nel menu.

Una dieta per malattie renali tiene conto del contenuto calorico dei prodotti. La tariffa giornaliera non dovrebbe superare le 2700 kcal.

Al giorno è permesso usare:

  • 350 g di carboidrati (80 g di zuccheri sono già inclusi);
  • 70 - 80 g di proteine ​​(e vegetali e animali dovrebbero essere in proporzioni uguali);
  • 90 grammi di grasso.

La nutrizione per le malattie del rene e del tratto urinario non implica la completa esclusione delle proteine. Questo non può essere fatto, dal momento che sono il materiale da costruzione per le cellule.

Tuttavia, la quantità di prodotti proteici (fiocchi di latte, uova, formaggio, ecc.) Diminuisce rispetto alla norma sopra riportata. In alcuni casi, può essere di 30 - 40 g al giorno. Consentito di bere fino a 1,8 - 2 litri al giorno.

Corretta alimentazione per le malattie dei reni e delle vie urinarie indicate in tabella.

Quale dovrebbe essere la dieta per la malattia renale?

  • Le principali regole della dieta
  • Cosa è assolutamente impossibile?
  • Elenco dei prodotti consentiti

La dieta per le malattie renali è la chiave per il successo della lotta con la malattia. La dieta per ciascun paziente deve essere scelta individualmente, in base alla natura e allo stadio della malattia, alle sue complicazioni e ad altri fattori. Tuttavia, ci sono un certo numero di regole generali, che aiuteranno a risolvere i problemi di elaborazione della dieta quotidiana. E immediatamente il punto seguente dovrebbe essere preso in considerazione: una dieta per i reni non è il principale metodo di trattamento, è considerata dalla medicina moderna come un ulteriore mezzo per creare le condizioni per il trattamento delle malattie renali. Ma allo stesso tempo, l'inosservanza delle regole nutrizionali può ridurre a "no" tutti gli sforzi per combattere la malattia e causare una serie di gravi complicazioni.

Le principali regole della dieta

La nutrizione per le malattie renali si basa su severi limiti. La priorità è data indubbiamente al cibo di origine vegetale. Per quanto riguarda i prodotti proteici, ci sono molti problemi controversi. Una dieta priva di proteine ​​per tali malattie può avere un effetto tangibile. Ma le proteine ​​sono necessarie per il pieno funzionamento del corpo. Pertanto, gli esperti consigliano di limitare l'uso di alimenti proteici, ma non dovrebbero essere completamente esclusi dalla dieta, perché questo passaggio può portare a conseguenze imprevedibili. La dieta per la malattia renale dovrebbe essere basata su alimenti contenenti carboidrati, dovrebbero essere la base della nutrizione. Fritto, affumicato, speziato per qualsiasi malattia renale è severamente proibito.

Non meno importante è l'uso del sale. Per eventuali disturbi dei reni e del fegato, dovrebbe essere il più limitato possibile e, in alcuni casi, completamente escluso. Quando si trattano i reni e si prevengono le malattie renali, è importante controllare non solo la qualità del cibo assunto, ma anche la dieta, che deve essere frazionaria. Questa regola deve essere osservata indipendentemente dal fatto che un rene o entrambi siano afflitti da una malattia. Cosa si intende con "nutrizione frazionaria"? Molte persone credono che questo è un tre o quattro pasti al giorno. Questo è assolutamente sbagliato. La nutrizione frazionata nelle malattie degli organi interni significa mangiare 5-6 volte al giorno, ma le porzioni dovrebbero essere piccole.

Un elemento importante nel menu è l'uso corretto del fluido. Una persona dovrebbe berlo al giorno in media 1,5 litri. Quando i reni sono malati, un eccesso di acqua nel corpo è molto pericoloso. E dovrebbe anche essere preso in considerazione: questo volume comprende non solo tè, succhi di frutta e verdura, acqua potabile, ma anche minestre, brodi e altri piatti liquidi. Se questa regola viene violata, il carico sul tessuto renale interessato aumenta e, di conseguenza, la funzione renale si deteriora. Il sale ha un effetto simile. Ritarda la rimozione del fluido dal corpo. Molte diete per l'infiammazione dei reni prevedono un rifiuto completo del sale, e come sua sostituzione, si propone di utilizzare una piccola quantità di aceto o succo di limone, che hanno un effetto anti-infiammatorio.

Tuttavia, è necessario sapere: se una persona ha dolore ai reni e le malattie del tratto gastrointestinale si verificano contemporaneamente, l'aceto e il succo di limone non possono essere inclusi nella dieta. Usa prodotti a base di carne per pazienti con malattie renali? Questa domanda non è meno complessa. Da un lato, la carne è ricca di proteine ​​e può compromettere in modo significativo il funzionamento dei reni, ma d'altra parte, è necessario che l'organismo si riprenda da infetti e raffreddori passati. Pertanto, gli esperti medici consigliano che la dieta per malattie renali include ancora carne di pollo bollita o al forno, ma i brodi di carne sono severamente proibiti.

Cosa è assolutamente impossibile?

Nelle persone con reni malati, una dieta implica una cessazione completa e incondizionata dell'alcool.

Non è permesso nemmeno in quantità minime. Quando i reni sono dolenti, non dovresti mai mangiare:

Gli esperti suggeriscono che gli amanti del caffè usano la cicoria come alternativa, ma il loro uso dovrebbe essere coordinato con il medico, perché la cicoria ha un forte effetto diuretico. In alcuni casi, quando i reni fanno male, non può essere usato. Per quanto riguarda i brodi, nella dieta sono consentite solo verdure e dovrebbero essere esclusi funghi e pesci, poiché contengono quantità significative di proteine ​​e colesterolo dannosi per il funzionamento degli organi interni. Questa regola si applica alle zuppe preparate sulla base del brodo. Una dieta priva di proteine ​​per le malattie renali è la massima priorità.

Una tale dieta esclude chiaramente dalla dieta:

  • pesce di mare;
  • prelibatezze di carne;
  • verdure in scatola salate;
  • qualsiasi tipo di legumi;
  • pepe caldo e fragrante;
  • spezie;
  • senape e altri condimenti.

I pasti sono preparati senza aglio e cipolle, che sono severamente vietati per le malattie renali. Nella dieta non possono includere asparagi, spinaci, ravanelli, acetosella, prezzemolo, in quanto non fanno che esacerbare la violazione del metabolismo del sale marino. I latticini per malattie renali possono essere consumati, a condizione che siano a basso contenuto di grassi. Le suddette proibizioni si applicano anche alle diete per i pazienti con il rene abbassato, anche in assenza di guasti nel suo funzionamento.

Elenco dei prodotti consentiti

L'elenco degli alimenti che puoi mangiare rimane molto piccolo:

  • pane bianco, grigio, nero;
  • la pasta;
  • cereali;
  • miele;
  • frutta e verdura;
  • frutta secca

Zuppe vegetariane, zuppa di cavolo, borsch magro magra sono preparati come primi piatti. Le uova di gallina possono essere mangiate, ma in quantità strettamente limitata, da 1 a 2 pezzi al giorno. Ma qui viene anche presa in considerazione la dinamica della malattia, in alcuni casi possono essere proibiti. Il burro può essere aggiunto alla dieta, a condizione che non sia salato. Da oli vegetali, la migliore preferenza è di dare oliva. Verdura e frutta dovrebbero preferibilmente essere consumati freschi o cotti, poiché questo metodo di trattamento termico consente di conservare i nutrienti in essi contenuti.

Marmellata e gelatina possono essere inclusi nella dieta. Per quanto riguarda le mele, è meglio usarle al forno. Infusi di frutta o decotti, che sostituiscono il tè, rafforzeranno il corpo e miglioreranno la digestione. Le salse e le minestre del latte includono nella dieta possono e dovrebbero essere. In piccole quantità, è consentito aggiungere il burro fuso al cibo.

Dieta per malattie renali

Descrizione del 16 agosto 2017

  • Efficacia: effetto terapeutico dopo 10 giorni
  • Termini: 1 mese o più
  • Costo dei prodotti: 1250-1350 rubli a settimana

Regole generali

La nefrite è un intero gruppo di malattie renali che sono di natura infiammatoria o immuno-infiammatoria. Questo gruppo comprende le malattie immuno-infiammatorie: la glomerulonefrite (se i glomeruli renali sono coinvolti nel processo) e la nefrite tubulo-interstiziale - quando il processo coinvolge il tessuto renale interstiziale, i tubuli e i vasi situati nel tessuto, i condotti linfatici e le terminazioni nervose. In queste malattie, l'infezione è un fattore provocante e i complessi immunitari risultanti sono depositati nei glomeruli o nel tessuto renale intermedio. Questo include anche la pielonefrite - infiammazione della pelvi renale causata dalla flora batterica.

I sintomi delle malattie sono diversi, a causa del danneggiamento di varie strutture dei reni. Pertanto, la glomerulonefrite si verifica con la sindrome nefritica (edema, ipertensione, ematuria). Esiste anche un'aumentata escrezione di proteine, che riflette la patologia dell'apparato glomerulare. Ci sono dolori nella regione lombare a causa di un aumento delle dimensioni dei reni e una diminuzione dell'escrezione urinaria associata a una diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare. Per le infezioni frequenti che danneggiano l'apparato glomerulare, includere l'epatite virale. Il danno renale si sviluppa spesso sullo sfondo dell'epatite B cronica o attiva.

Nella pielonefrite, i pazienti si lamentano di mal di schiena e minzione frequente. I sintomi di intossicazione possono prevalere in clinica: febbre, debolezza, mal di testa. Nelle urine viene rilevato un numero significativo di batteri e nell'esame ecografico vi sono segni di deformazione del sistema pelvico renale.

Quando la nefrite tubulointerstizialny c'è una diminuzione nella proporzione di urina. Ogni esacerbazione dell'infezione renale aumenta l'area interessata, contribuendo alla fibrosi. Questa malattia è caratterizzata da un aumento dei cambiamenti irreversibili nei reni (fibrosi interstiziale) e una diminuzione parallela delle loro capacità funzionali.

Tutte queste malattie acquisiscono un decorso cronico e il concetto di malattia renale cronica viene ora introdotto e la sua classificazione ha ottenuto un riconoscimento a livello mondiale. La CKD include qualsiasi danno ai reni, indipendentemente dalla diagnosi nosologica e da una diminuzione della loro funzione, che si osserva per più di tre mesi. Viene diagnosticato sulla base di albuminuria (proteinuria), patologia renale, rilevata dagli ultrasuoni e diminuzione della velocità di filtrazione glomerulare <60 мл/мин/1,73 м2.

Lo scopo dell'associazione delle malattie nefrologiche in questo periodo è la necessità di valutare lo stato della funzione renale. Questo ci permette di stimare il tasso di progressione della patologia e di iniziare prontamente il trattamento e le misure di repressione. La malattia ha 5 fasi, che differiscono nel rischio di sviluppare insufficienza renale terminale. Di grande importanza nel trattamento e nella prevenzione della nutrizione dei pazienti.

Quale dovrebbe essere una dieta per le malattie del rene e del tratto urinario? Nonostante la differenza nelle malattie, la terapia dietetica ha principi base comuni e viene eseguita entro i limiti della Tabella medica n. 7.

  • Limitazione del sale: il cibo non viene salato durante la cottura e, a seconda della gravità della malattia e dell'insufficienza renale, è consentito aggiungerne una certa quantità ai pasti pronti. Ad esempio, nella nefrite acuta il sale è completamente eliminato. La presenza di pressione elevata rende necessario ridurre la sua quantità a 5 g, e in caso di nefrite tubulo-interstiziale cronica senza hpn, è possibile consumare 7-8 g al giorno. La quantità di sale consentita viene negoziata dal medico per ogni paziente individualmente.
  • La quantità di proteine ​​è ridotta a 80 g (la sua quantità è significativamente ridotta in gravi lesioni renali fino a 20 go 40 g). Proteine ​​del latte e albume, più facilmente assimilabili a proteine ​​di carne e pesce, sono più preferibili a queste malattie. Le proteine ​​vegetali hanno un valore nutritivo più basso.
  • Carne e pesce (sono ammessi 150 g o meno, a seconda della gravità dell'insufficienza renale). Quando si cucina, la carne e il pesce vengono prima bolliti e poi si può cuocere, spezzettare o friggere come si desidera. Questa tecnica riduce la quantità di estrattivi e, di conseguenza, il carico sui reni.
  • Gli alimenti con un olio essenziale che è irritante (sedano, aneto fresco, basilico, prezzemolo, ravanello, ravanello, aglio e cipolla fresca) sono esclusi. Non usare spinaci e acetosella, come fonti di acido ossalico.
  • Qualsiasi malattia renale è limitata alla quantità di liquido - da 0,5 a 1,1 litri. Il calcolo esatto della quantità di fluido consentita viene effettuato sulla diuresi nell'ultimo giorno e può essere superato solo di 300 ml.
  • Organizzato frazionario 5 pasti al giorno.
  • Quando la malattia renale escludeva bevande alcoliche, snack piccanti e salati, verdure in salamoia, tè e caffè forti, spezie e spezie, cacao e cioccolato.

L'alimentazione per le malattie renali fornisce il loro risparmio e mira a ridurre l'edema e la pressione, poiché il cibo viene preparato senza sale. Inoltre, la dieta contribuisce all'eliminazione dei prodotti metabolici azotati, poiché il secondo punto principale è la restrizione delle proteine ​​nella dieta. Inoltre, nei pazienti con reni, la sua quantità varia a seconda della gravità dell'insufficienza renale - da 20 g al giorno a 80 g.

A questo proposito, la dieta per le malattie renali ha diverse varietà che sono raccomandate in diversi stadi della malattia (esacerbazione, recupero, remissione) e tenendo conto della funzione dell'organo (presenza di insufficienza renale o sua mancanza). Ciò è dovuto al fatto che nella malattia renale, la loro funzione è alterata a vari livelli. Ad esempio, la tabella n. 7A è completamente senza sale, è prevalentemente una dieta vegetale con una limitazione di proteine ​​a 20 g.

È prescritto per grave nefrite acuta e cronica con grave insufficienza renale. La dieta è raccomandata per un breve periodo, perché non è bilanciata, e quando il processo diminuisce e l'azotemia diminuisce, i pazienti vengono trasferiti alla Tabella 7B. Aumenta già la quantità di proteine ​​a 40 g ed è una tabella di transizione alla dieta numero 7, in cui sono ammessi 80 g di proteine.

La Tabella 7B, al contrario, ha un contenuto proteico più elevato (125 g), come raccomandato per la sindrome nefrosica, quando c'è una perdita di proteine ​​nelle urine. L'aumento del contenuto proteico nella dieta compensa la sua perdita. La quantità di fluido e sale consumati è limitata.

La dieta 7G è prescritta ai pazienti in emodialisi con insufficienza renale allo stadio terminale. Questo tipo di dieta contiene 60 g di proteine, 0,7 l di liquido libero e 2-3 g di sale.

Dieta per malattie renali

La dieta per le malattie renali è un punto chiave nel trattamento complesso. Prima di tutto, un'importante funzione dei reni è quella di sostenere l'omeostasi nel corpo, per svolgere la funzione regolatrice degli equilibri acido-base e idrico-elettrolitico.

La funzione regolatrice del sistema endocrino del corpo e la funzione metabolica dei reni possono essere tranquillamente chiamate le funzioni più importanti nel corpo umano. Di norma, in caso di malattia renale, c'è una diminuzione dell'escrezione renale, si verificano disturbi endocrini e i processi metabolici sono disturbati. Tutti questi processi patologici contribuiscono allo sviluppo di uno squilibrio nutrizionale. Una dieta per malattie renali non è solo sintomatica, ma anche un metodo patogenetico per il trattamento della malattia renale. Con la malattia renale, i cambiamenti patologici si verificano istantaneamente in tutto il corpo. Ad esempio, compaiono edemi, si verifica un malfunzionamento nei processi metabolici, il processo di escrezione di liquidi e prodotti metabolici viene disturbato, si osserva un aumento della pressione arteriosa. Nei casi più gravi, è possibile l'avvelenamento da tossine. Il rilascio tempestivo di prodotti metabolici dal corpo, l'equilibrio ottimale di sale e acqua nel corpo dipende dal corretto e stabile lavoro dei reni.

Una dieta per le malattie renali è quasi ugualmente necessaria, così come il trattamento farmacologico. È una dieta opportunamente prescritta per le malattie renali che contribuirà a un buon risultato e un trattamento efficace. La dieta per la malattia renale in ogni caso è prescritta individualmente e ha alcune caratteristiche che vengono prese in considerazione da uno specialista nell'appuntamento. Il medico curante e il dietologo determinano congiuntamente la quantità ammissibile di fluido, sale, proteine, tenendo conto del particolare decorso della malattia e delle condizioni generali del paziente.

Di norma, una serie di prodotti nella dieta per malattie renali consiste di verdure fresche e frutta con proprietà diuretiche. Ad esempio, da colture orticole si possono distinguere cetrioli, barbabietole, zucchine, zucca, sedano e insalate a foglia verde. Dalla frutta si possono notare meloni, angurie, albicocche, frutta secca, albicocche secche, uvetta, prugne secche. La tecnologia di cottura per una tabella di dieta per malattie renali ha anche alcune peculiarità. Praticamente tutti i piatti della dieta sono preparati senza sale e soprattutto in una doppia caldaia. Nei casi gravi di malattie renali i piatti vengono preparati senza sale. Per compensare la mancanza di sale e migliorare il gusto dei pasti pronti, i nutrizionisti raccomandano solitamente l'uso di aceto o succo di limone.

In una dieta per malattie renali, la nutrizione frazionata è importante. Questa divisione o frammentazione del volume totale giornaliero di cibo in cinque o sei metodi proporzionali, eliminando il sovraccarico dei reni e del sistema digestivo. Limitare l'assunzione giornaliera di liquido è di un litro e mezzo per quanto riguarda il liquido nei piatti principali, cioè nella sua forma pura è possibile bere fino a un litro.

I nutrizionisti raccomandano una dieta calorica giornaliera con malattia renale nel range di 3000 kcal. La composizione della dieta dovrebbe essere il più possibile carboidrati, circa 450-500 grammi. Le proteine ​​hanno permesso non più di 80-90 grammi. Il contenuto di grassi della dieta non deve superare i 70 grammi. Una dieta con malattia renale implica un consumo minimo di grassi e proteine, ei carboidrati nella quantità massima contribuiscono a un trattamento efficace e buoni risultati.

Prima di tutto, una dieta per la malattia renale dovrebbe massimizzare la correzione dei processi metabolici nel corpo del paziente. Il grado di compromissione della funzionalità renale e la gravità del processo patologico sono i criteri principali per la nomina di una dieta dietetica. Altri importanti indicatori delle condizioni del paziente sono anche importanti. Ad esempio, la presenza di edema e il paziente, l'aumento della pressione sanguigna, il livello di proteine ​​nell'urina del paziente, la possibilità che i reni espellano i prodotti del metabolismo proteico. Con una maggiore quantità di proteine ​​nell'urina del paziente, è necessario aumentare la quantità di apporto proteico. Un aumento del gonfiore del paziente richiede l'esclusione del sale dalla dieta. L'assunzione di liquidi è generalmente limitata.

Dieta per malattie renali ha alcune caratteristiche che devono essere considerate in ogni caso. Certamente, la nomina di una dieta è effettuata da uno specialista.

Nutrizione per la malattia renale

La nutrizione per la malattia renale nel suo significato non è meno importante del processo di trattamento stesso ed è la parte principale di esso. Nel corpo umano, la funzione dei reni, come il filtro principale, è finalizzata alla pulizia e all'eliminazione dal sangue di liquidi, sali, tossine in eccesso. Il compito principale dei reni è garantire la composizione ottimale dell'ambiente interno del corpo umano.

Ogni minuto circa un litro di sangue viene filtrato attraverso i reni, che è quasi cinque volte il peso dei reni! Entro sei ore, l'intero volume del sangue del corpo umano passa un ciclo di filtrazione attraverso i reni. In un giorno, i reni filtrano circa un migliaio di litri di sangue. Ovviamente, il carico giornaliero sui reni è abbastanza grande e questo processo non viene interrotto durante la vita della persona. Poche persone pensano all'importante funzione dei reni. E pulire il sangue di componenti non necessari non è la loro unica funzione. Gli ormoni surrenali svolgono una funzione regolatrice del sistema nervoso centrale e l'umore e l'umore di una persona dipendono dalla quantità di questi ormoni. Sono questi ormoni che determinano la suscettibilità allo stress e la prontezza del corpo ad affrontarli. È ovvio che i reni sono un organo importante nel corpo e le condizioni generali di una persona dipendono dalla loro condizione. Le moderne statistiche mediche indicano malattie renali in ogni decimo abitante del nostro pianeta. Questa triste statistica è il risultato di malnutrizione, consumo di acqua potabile di bassa qualità, stile di vita moderno. Come evitare tali statistiche e cosa è necessario per la salute dei reni?

Prima di tutto, inizia una corretta alimentazione per le malattie renali, che esclude dalla dieta cibi dannosi, alcol, bevande gassate. In generale, la nomina di un alimento dietetico, che sarà efficace in ogni caso, è possibile solo dopo un esame completo del paziente e la diagnosi è determinata da uno specialista. Il reclamo generale "tira o fa male nella parte bassa della schiena" non è una base per la nomina di una dieta. È necessario un attento esame di tutti i sintomi e dei test di laboratorio. È molto importante determinare la violazione della funzione renale degli azotoidi. Questo momento è solitamente decisivo nella nomina di nutrizione per la malattia renale. In caso di violazione della funzione di rilascio di azoto dei reni, la quantità minima di proteine ​​è prevista nella dieta - il consumo di carne, pesce, uova e cibi grassi è limitato. Anche l'uso di prodotti caseari è limitato, ma in piccole quantità sono consentiti la ricotta a basso contenuto di grassi e il kefir. La dieta principale per le malattie renali è costituita da verdure fresche e frutta, bacche, verdure, frutta secca e succhi di frutta. Allo stesso tempo, la tecnologia di cottura dovrebbe preservare il più possibile le vitamine e le fibre in frutta e verdura. È preferibile preparare piatti a base di verdure a bagnomaria, esponendoli minimamente alla tostatura e al trattamento termico. Si consiglia l'uso di verdure con proprietà diuretiche, come anguria, meloni, zucca, zucchine, cetrioli. Il consumo di verdure amidacee è consentito in quantità molto piccole.

Numerosi studi scientifici su varie diete terapeutiche per malattie renali sono ridotti ad una sola affermazione - l'assunzione di sale nelle malattie renali non è consentita, e per migliorare il gusto dei piatti dietetici, è consentito l'uso di succo di limone o aceto di vino. Sono esclusi anche: bevande alcoliche, caffè, tè, cibi salati, cioccolato e cacao, piatti speziati e speziati.

Alimenti per malattie renali con processi infiammatori senza disturbi della funzione escretoria, possono essere prescritti con il solito contenuto di prodotti proteici, ma con un apporto minimo di sale. Prodotti proteici in tale dieta - è carne magra e pesce, latticini a basso contenuto di grassi. Il consumo di latticini fornisce una grande quantità di calcio e potassio. I carboidrati in questa dieta sono presentati sotto forma di verdure e cereali vari.

La quantità di fluido consumata è di circa due litri. Le composte e i succhi di frutta sono sicuramente inclusi nella dieta. I frutti secchi sotto forma di uvetta, prugne secche, albicocche secche, fichi sono abbastanza nutrienti e forniscono al corpo il potassio. Se le condizioni del paziente lo consentono, è possibile che il medico prescriva una dieta a base di cocomero, zucca o arancia.

Un'altra malattia renale comune è attualmente la formazione di calcoli renali. Di norma, la formazione di calcoli nei reni inizia a causa di violazioni dei processi metabolici nel corpo. Nel caso di esacerbazioni e attacchi di formazione di calcoli, si verifica un forte dolore nei reni. La dieta equilibrata e il regime di bere aiuteranno a prevenire la formazione di calcoli. La nomina di un'alimentazione dietetica per la malattia renale dovrebbe essere affidata a uno specialista. Per determinare la corretta diagnosi, saranno necessari test di laboratorio e ultrasuoni. La nutrizione per le malattie renali, in particolare nella formazione delle pietre, prevede il consumo limitato di carboidrati contenenti acido ossalico. Prodotti quali legumi, barbabietole, piselli, acetosella, rabarbaro, prezzemolo, spinaci, cioccolato e cacao dovrebbero essere esclusi dalla dieta del paziente. I nutrizionisti raccomandano di mangiare cibi che rimuovano efficacemente l'acido ossalico dal corpo, prevenendo così la formazione di calcoli renali. Dalla frutta puoi mangiare mele cotogne, pere, mele, sanguinelli, uva. Utile sarà l'uso di prodotti caseari - latte, kefir, carne magra e pesce, insalate di verdure fresche da cavoli, carote, cetrioli e funghi. La principale condizione per prevenire la formazione di calcoli renali può essere definita una dieta equilibrata ed equilibrata. È necessario abbandonare il fast food, l'uso di bevande alcoliche, bevande gassate. In generale, eliminare una parte ampia e integrale delle cattive abitudini dell'uomo moderno. Il corpo sicuramente ti ringrazierà di una vita sana!

Non sarebbe superfluo ricordare che l'alimentazione in caso di malattie renali dovrebbe essere discussa con uno specialista competente.

Dieta 7 per malattie renali

La dieta 7 con malattia renale è una forte restrizione dell'uso di sostanze estrattive, con l'obiettivo di ridurre al massimo gli effetti irritanti sui reni e aumentare l'escrezione dei prodotti metabolici, fornendo nel contempo effetti anti-infiammatori. La dieta 7 con malattia renale nella sua dieta è equilibrata, completa, con un contenuto proporzionale di proteine, carboidrati, vitamine e grassi. In questo caso, l'assunzione di proteine ​​è alquanto limitata e il tasso di assunzione di carboidrati e grassi è approssimativamente entro i bisogni fisiologici del paziente. La tecnologia di cucinare pasti dietetici non include l'uso di sale. Il sale nella quantità di non più di 5 grammi del paziente riceve separatamente e consuma, non mescolandosi con altre stoviglie. In caso di assunzione dietetica, l'assunzione di liquidi è consentita fino a un litro. L'uso di bevande gassate zuccherate è escluso. L'uso di prodotti che contengono oli essenziali e acido ossalico è escluso. I pasti per alimenti dietetici si preparano meglio a bagnomaria o semplicemente a bollore. La composizione chimica della dieta medica 7 per malattie renali per un giorno è di 70 grammi di proteine, il 60% di loro sono animali, 85 grammi di grassi, il 25% di essi sono vegetali, 350 grammi di carboidrati, circa 85 grammi di zucchero. Il valore energetico della dieta 7 per la malattia renale è di circa 2550-2600 calorie. Modalità di consumo è un litro di liquido.

Dieta 7 per malattie renali comporta la massima varietà di alimenti ad alto contenuto di carboidrati, grassi, proteine ​​e vitamine. Assicurati di utilizzare prodotti con proprietà lyotropiche, ad esempio prodotti caseari, fiocchi di latte, kefir, latte. Ma l'uso di crema grassa e panna acida è meglio limitare. Per migliorare il gusto dei piatti preparati, si consiglia di utilizzare aneto secco, cumino, cannella, paprika, succo di limone o acido citrico. La quantità totale di sale consumata è di 5 grammi al giorno, mentre il sale non viene utilizzato per preparare i piatti principali, ma viene consumato separatamente.

La dieta 7 con malattia renale fornisce pasti suddivisi, cioè la divisione della dieta quotidiana in parti uguali 5-6, con lo stesso intervallo di tempo tra i pasti.

Quali alimenti devono essere esclusi dalla dieta della malattia renale? Prima di tutto, è escluso l'uso di bevande gassate, sia che si tratti di acqua minerale o bevande zuccherate. In generale, questa raccomandazione si applica non solo alle diete terapeutiche, ma anche alla normale dieta quotidiana. Anche l'uso di legumi, come fagioli, piselli, è limitato. I piatti a base di brodi contenenti sostanze estrattive sono esclusi dalla dieta in caso di malattie renali e non importa su quale base il brodo è cotto. Soggetto alla completa eliminazione di piatti con un alto contenuto di sale - vari sottaceti, tutti i tipi di cibo in scatola, carne affumicata e prodotti ittici. Inoltre, i piatti a base di farina dolce, torte, pasticcini, tutti i tipi di dessert e creme a base di olio dovrebbero essere completamente eliminati quando si prescrive una dieta terapeutica per le malattie renali.

La dieta 7 con malattia renale, il suo effetto terapeutico sul corpo, regola la quantità di proteine ​​e l'apporto di fosforo e sodio. Allo stesso tempo, il contenuto calorico dei pasti consumati e la frequenza dei pasti sono di poca importanza. La proteina è un componente necessario per mantenere la vitalità del corpo. Tuttavia, a causa dei processi metabolici nel corpo, i rifiuti si formano sotto forma di scorie, ad esempio l'urea, la creatinina. Per composizione chimica, tali sostanze sono azotate e vengono escrete attraverso i reni insieme all'urina. Le funzioni escretorie e di filtrazione dei reni durante i processi infiammatori sono significativamente inibite, le scorie non vengono espulse dal corpo, provocando un effetto tossico. Per questo motivo, la dieta 7 con malattia renale limita la quantità di proteine ​​consumate al livello massimo dei bisogni fisiologici del paziente.

Cosa può mangiare un paziente quando la dieta 7 è prescritta per la malattia renale? Da prodotti da forno, senza proteine, crusca, il pane di grano è raccomandato per l'uso, soggetto a cottura senza sale. Dal primo piatto, puoi mangiare solo quelli che sono cucinati senza brodi, a base di verdure, pasta o cereali, conditi con burro ed erbe aromatiche. Mangiare carne e pollame all'inizio del trattamento dovrebbe essere limitato. Un po 'più tardi, puoi mangiare carne magra bollita, intero o tritato. I pesci possono essere consumati specie magre, bollite o al forno. Il numero raccomandato di uova è limitato a 2 pezzi sotto forma di omelette di proteine ​​o uova sode bollite. Latte e latticini possono essere consumati in quantità limitate. Dalle verdure puoi mangiare pomodori, cetrioli, patate, barbabietole, cavolfiori, prezzemolo, aneto, carote. Inoltre, verdure ed erbe aromatiche possono essere utilizzate sia bollite che fresche. Quando la dieta consiglia il consumo di frutta e piatti da loro, per esempio, cocomeri, meloni, marmellate, marmellate, purea di frutta e mousse. Il regime di bere del paziente può diversificare il tè debole con il latte, il brodo insaturo di ribes nero o rosa canina, diluito con acqua pulita in un rapporto 1: 1 di verdura o succhi di frutta.

La dieta 7 con malattia renale con attuazione obbligatoria e rigorosa durante il corso del trattamento contribuirà al massimo effetto del trattamento.

Una dieta priva di proteine ​​per le malattie renali

Una dieta priva di proteine ​​per le malattie renali migliorerà significativamente l'efficacia del ciclo di trattamento nelle malattie acute e croniche. Una dieta a basso contenuto calorico di questa dieta aiuta anche a ridurre il peso complessivo del corpo. Ma l'uso di una dieta priva di proteine ​​come metodo per perdere peso, non può essere definita corretta. La perdita di peso si verifica in misura maggiore a causa di una diminuzione del livello di liquido nel corpo. Una dieta a lungo termine con un apporto limitato di proteine ​​o la combinazione di una dieta priva di proteine ​​con uno sforzo fisico attivo può causare gravi perdite di tessuto muscolare, che saranno utilizzate per compensare il deficit proteico.

Una dieta priva di proteine ​​per la malattia renale nel suo valore nutrizionale non supera il tasso giornaliero di 2.200 calorie. Il valore energetico della razione nutrizionale per ogni categoria di pazienti è individuale. Quindi, per i pazienti del letto, è possibile ridurre il valore energetico fino a 1800 calorie. Una dieta priva di proteine ​​comporta la riduzione delle proteine ​​proteiche ad un livello minimo, vale a dire fino a 20 grammi al giorno. Allo stesso tempo, le principali fonti di proteine ​​proteiche sono prodotti di origine vegetale. Carne, pollame e pesce dovrebbero essere consumati in quantità molto limitate ed è meglio escluderli del tutto. Anche i latticini e le uova sono soggetti a completa esclusione dalla dieta del paziente. La porzione di carboidrati del menu dieta priva di proteine ​​è di circa 350 grammi al giorno. I grassi sono raccomandati nella quantità di non più di 80 grammi al giorno.

Per evitare di sovraccaricare i reni, bere una dieta priva di proteine ​​è limitata a 450-500 grammi di liquidi al giorno.

La tecnologia di cucinare una dieta priva di proteine ​​consiste nel bollire, cuocere a vapore, stufare, ma non friggere o cuocere in forno. I pasti dovrebbero essere facilmente digeribili, senza l'uso di sale.

La dieta nutrizionale principale di una dieta priva di proteine ​​per le malattie renali può essere rappresentata da una piccola lista di cibi approvati e da una lista abbastanza ampia di cibi ristretti. Iniziamo con l'elenco dei prodotti consentiti. Dai prodotti da forno può essere il pane senza sale. L'uso di prodotti caseari è possibile in quantità minime e molto limitate. Le verdure possono essere utilizzate quasi tutte fresche e come piatti pronti. È meglio cucinare le verdure per una coppia o far bollire, a lungo stufare e arrostire i piatti di verdure non sono ammessi. Dalle verdure, puoi preparare una varietà di purè di patate, contorni di verdure e molti altri piatti. Puoi anche utilizzare quasi qualsiasi frutta fresca e tutti i tipi di piatti da loro, ad esempio marmellate, marmellate, budini, gelatina di frutta e purè di patate. Dei grassi possono essere l'olio vegetale e, idealmente, è meglio, ovviamente, l'oliva. Ora considera l'elenco delle restrizioni. Quindi, i prodotti da forno contenenti uova e sale, meloni e fagioli, pesce e pesce di ogni tipo, carne e pollame sono completamente esclusi dalla dieta senza una dieta priva di proteine. Non è consigliabile utilizzare ricotta e formaggi, tutti i tipi di fiocchi di latte e formaggio, dolci, torte, pasticcini, cioccolata e piatti, zuppe di latte, primi piatti a base di brodi. Non puoi mangiare cibi e piatti salati, carne affumicata e prodotti a base di pesce, cibi in scatola, semi e noci. Esclude l'uso di varie margarine, grassi e oli refrattari e miscele culinarie per la preparazione di piatti dietetici.

Di norma, una dieta priva di proteine ​​dura non più di dieci giorni, durante i quali è necessario osservare il riposo a letto e l'attività fisica non è consentita. La quantità totale giornaliera di cibo dovrebbe essere consumata in parti uguali da cinque a sei volte al giorno. La dieta e le bevande di una dieta priva di proteine ​​sono regolate da un dietologo su base individuale, sulla base dei risultati dei test e delle condizioni generali del paziente. Non sarebbe superfluo ricordare che l'uso di una dieta priva di proteine ​​per ridurre il peso corporeo in eccesso può essere causa di fame di proteine ​​e altre complicazioni indesiderate, pertanto, se necessario, la sua nomina viene effettuata da uno specialista. Una dieta priva di proteine ​​limita significativamente la razione nutrizionale, contribuendo così a migliorare il metabolismo delle proteine ​​proteiche, ma questo processo non ha bisogno di essere ritardato. Una dieta priva di proteine ​​per le malattie renali viene utilizzata come un elemento efficace del trattamento della glomerulonefrite cronica con insufficienza renale, forme acute e gravi.

Dieta per malattia renale cronica

Di norma, la malattia renale cronica si verifica a seguito di un lungo decorso di pielonefrite, urolitiasi, glomerulonefrite e ipertensione arteriosa. La funzione escretoria dei reni diminuisce gradualmente, le tossine e le scorie si accumulano nel corpo, provocando lo sviluppo di debolezza generale e una condizione dolorosa, mal di testa. L'efficacia del ciclo di trattamento è significativamente aumentata quando il paziente segue una dieta per la malattia renale cronica.

Una dieta nella malattia renale cronica è principalmente necessaria per limitare l'assunzione di proteine ​​proteiche e ha diversi principi di base, che considereremo. Quindi, sale e spezie, cioccolato e cacao e vari piatti e dessert sono generalmente esclusi dalla dieta. L'uso di alimenti contenenti fosforo e potassio è severamente limitato. La quantità di fluido giornaliero è limitata a 1,5 litri. Il principio dell'alimentazione frazionata sarà rilevante - fino a cinque volte al giorno. L'apporto calorico giornaliero dovrebbe essere di almeno 3.500 calorie.

Il metabolismo delle proteine ​​proteiche contribuisce alla formazione di urea e creatina che, a causa della malattia renale, non vengono prontamente rimosse dall'organismo. Limitare l'uso delle proteine ​​aiuta a prevenire la possibile intossicazione del corpo e riduce il carico sui reni. La dieta per la nefropatia cronica limita l'assunzione giornaliera di proteine ​​a 50 grammi. La principale fonte di proteine, allo stesso tempo, sarà carne magra e pollame, ricotta a basso contenuto di grassi e uova. Le proteine ​​vegetali, come soia, piselli, fagioli, sono completamente escluse. Per un'idea generale della quantità di proteine ​​negli alimenti - circa 5 grammi di proteine ​​sono contenuti in un uovo. La stessa quantità di proteine ​​è contenuta in 200 grammi di patate, 25 grammi di carne cruda, 35 grammi di fiocchi di latte o 20 grammi di formaggio.

Nelle malattie croniche dei reni, l'equilibrio del sale è disturbato e, di conseguenza, i sali si accumulano nel corpo, causando gonfiore. Pertanto, una dieta nella malattia renale cronica preclude l'assunzione di sale. La preparazione di pasti dietetici senza sale è il principio base della nutrizione dietetica nelle malattie renali croniche. Il sale può essere consumato in quantità non superiore a 2 grammi al giorno separatamente dai piatti principali. Allo stesso tempo, vari sottaceti vegetali, marinate, prodotti a base di carne e pesce affumicati, prodotti in scatola e prodotti da forno di produzione industriale contenenti uova e sale sono esclusi dalla dieta. L'eccesso di fosforo provoca l'escrezione accelerata di calcio dal corpo, per questo motivo pesci e prodotti ittici, frutti di mare, formaggi, fegato, legumi e noci sono esclusi dalla dieta del paziente. Mantenere un equilibrio ottimale di oligoelementi limita l'uso di alimenti contenenti potassio, ad esempio datteri, pomodori, funghi, albicocche secche.

La dieta per la malattia renale cronica è ricca di calorie e questo è un punto molto importante. Ciò è dovuto alla quantità limitata di proteine ​​in esso e con una mancanza di calorie, il corpo inizierà a utilizzare il tessuto muscolare per garantire le proprie funzioni vitali. Di conseguenza, l'efficacia della dieta in questo caso sarà pari a zero. Le pietanze caloriche possono essere aumentate dai carboidrati, ad esempio in pasta, cereali, verdure, frutta e bacche. È necessario escludere dalla dieta i pesci e i brodi di carne e i piatti a base di essi. Si consiglia l'uso di zuppe di verdure, purè di patate, contorni di verdure al vapore o bollite. Dei grassi consigliati per l'uso di verdure e burro. Dai dolci e dessert, puoi marmellata, marshmallow e marshmallow, marmellata e marmellate. È molto importante osservare il principio della nutrizione frazionata, questo eviterà di sovraccaricare il sistema digestivo del corpo e del rene. La quantità di fluido consumata negli stadi iniziali della malattia renale cronica deve essere maggiore della quantità desiderata e di circa 1,8 litri. In futuro, la quantità di liquido deve essere ridotta a 0,8 litri. Nelle malattie croniche dei reni, è molto necessario usare cocomeri e meloni, a causa dell'alto contenuto di potassio in essi. Al fine di ridurre al minimo l'irritazione dei reni non sani, si consiglia di alimentare la dieta per condire con cannella, aneto essiccato, succo di limone. In questo caso, le pietanze non sono sottoposte a un trattamento termico prolungato, di norma viene utilizzata la cottura a vapore, l'ebollizione o lo stufaggio. Il resto della tecnologia di cottura per una dieta nelle malattie croniche del rene ha gli stessi principi e concetti per le malattie renali in generale.

Ricette di dieta di dieta del rene

Ogni organo del corpo umano ha nel suo lavoro periodi di attività vigorosa e periodi di lavoro con intensità minima. I reni non fanno eccezione. Per questo motivo, le ricette dietetiche per la malattia renale dovrebbero essere calcolate per l'uso al mattino, circa 13 ore. Durante questo periodo, si nota il lavoro più intenso dei reni.

Le ricette dietetiche per le malattie renali durante questo periodo di tempo sono generalmente composte da pasti di base del tavolo dietetico, ad esempio, la prima colazione può consistere in fiocchi d'avena, ricotta a basso contenuto di grassi, marmellata e tè dolce. La seconda colazione può consistere in una frittata, un pezzetto di carne magra o di pollame, una piccola porzione di porridge di grano saraceno, succo di frutta. Per pranzo, zuppa di verdure o zuppa vegetariana, patate lesse, pesce magro bollito, composta di frutta sono raccomandati. Nel pomeriggio merenda, spuntini sotto forma di frutta secca - albicocche secche, prugne secche, uvetta e bicchieri di brodo di rosa canina con miele. Per cena, puoi mangiare un tortino di riso con uvetta e gelatina. Un'ora e mezza prima di andare a dormire, puoi bere un bicchiere di succo di frutta con i cracker alla vaniglia.

Nella seconda metà della giornata, l'attività renale diminuisce gradualmente e, quindi, in caso di nutrizione terapeutica, il cibo deve corrispondere allo stato fisiologico dei reni all'ora del giorno. È meglio usare succhi di frutta e verdura, frutta fresca o sotto forma di piatti e dessert. In generale, le ricette dietetiche per le malattie renali contengono principalmente la stragrande maggioranza dei piatti a base di frutta e verdura. Non dimenticare le eccezioni, ad esempio il ravanello, l'aglio, gli spinaci, il cavolfiore, il sedano - sono esclusi dalla dieta del paziente. I primi piatti della dieta per malattie renali sono presentati in una varietà abbastanza ampia di zuppe di verdure, purè di patate, zuppe di cereali e pasta, che vengono preparati esclusivamente senza carne o altro brodo. I piatti principali possono essere preparati da carne magra, pollame, pesce, per esempio, sotto forma di cotolette di vapore o braciole, carne bollita. Il cibo principale nella dieta per malattie renali può essere chiamato porridge, in qualsiasi forma. Può essere riso, miglio, farina d'avena, grano, con l'aggiunta di carne o frutta. I dessert e le puree di frutta sono fatti con frutta di stagione. Possono essere frullati di frutta e gelatine, gelatine e budini.

Dieta menù per malattie renali

Il menù dietetico per le malattie renali è fatto da un dietista, secondo le raccomandazioni del medico curante e in base alle condizioni generali del paziente. Di norma, il menu dietetico per le malattie renali consiste in pasti leggeri che contribuiscono al carico minimo sui reni malati e sul sistema digestivo. Sono principalmente piatti a base di verdure e piatti di cereali vari.

Il menù dietetico per le malattie renali per una settimana consiste nei seguenti piatti:

  • Per colazione - porridge di latte da riso, formaggio con uvetta, tè con miele;
  • Per la seconda colazione - budino di ricotta, decotto di rosa canina;
  • Per il pranzo - zuppa di verdure, carne bollita, frutta in umido;
  • A cena - tortine di pesce al vapore, casseruola di ricotta con pasta, un bicchiere di latte scremato;
  • Prima di andare a letto - un bicchiere di kefir;
  • Per colazione - porridge di grano saraceno con latte, cotolette di carote, tè con miele;
  • Alla seconda colazione - pesce bollito e purè di patate;
  • Per pranzo - borsch vegetariano, carne di pollo bollita, composta di mele;
  • Per cena - casseruola di carne, ricotta con zucchero, tè con latte;
  • Al momento di coricarsi - un bicchiere di yogurt;
  • Per colazione - vinaigrette, pesce bollito, ricotta con panna acida, un bicchiere di succo di pomodoro;
  • Alla seconda colazione - casseruola di ricotta;
  • Per il pranzo - zuppa di latte con pasta, riso con vitello bollito, composta di ciliegie;
  • Per cena - casseruola di patate, farina d'avena con frutta;
  • Al momento di coricarsi - un bicchiere di yogurt;
  • Per colazione - porridge di latte da riso, formaggio con uvetta, tè;
  • Alla seconda colazione - casseruola di ricotta;
  • Per pranzo - zuppa di verdure, carne bollita con porridge di grano saraceno, composta di mele;
  • Per cena - hamburger di pesce al vapore, pasta in casseruola, un bicchiere di latte;
  • Prima di andare a letto - un bicchiere di kefir;
  • Per colazione - pilaf di verdure, ricotta con panna acida, succo di frutta;
  • Alla seconda colazione - ricotta, kefir con zucchero;
  • Per il pranzo - zuppa di verdure con pollo, vitello bollito, composta di mele;
  • A cena - casseruola di ricotta con riso, decotto di rosa selvatica;
  • Prima di andare a letto - prugne secche, albicocche secche, uva passa;
  • Per colazione - porridge di latte di grano saraceno, barbabietole bollite, decotto di rosa canina;
  • Alla seconda colazione - purè di patate con pesce bollito;
  • Per il pranzo - borsch vegetariano, carne bollita, succo di frutta;
  • Per cena - casseruola di carne, tè con miele;
  • Prima di andare a letto - un bicchiere di kefir;
  • Per colazione - porridge di latte da semolino, tè;
  • Alla seconda colazione - vinaigrette, porridge con frutta, latte;
  • Per pranzo - zuppa di purè di patate, carne bollita, gelatina di frutta;
  • Per cena - casseruola di ricotta, frittelle di mele, composta;
  • Prima di andare a letto - un bicchiere di kefir.

Questo menu dietetico per le malattie renali è di natura consultiva e può essere modificato o integrato da un dietologo.

Quali alimenti posso avere per la malattia renale?

Il punto chiave nella dieta per la malattia renale può essere chiamato consumo limitato di proteine ​​e sale nella dieta del paziente. Di conseguenza, il contenuto calorico dei piatti di una dieta terapeutica si ottiene grazie ai carboidrati contenuti nelle verdure, nei cereali e nella pasta. Le proteine ​​sono un nutriente necessario per il corpo umano e non possono essere completamente escluse dalla dieta. Con l'assunzione di cibo, l'uso di carne magra, pollame e pesce è consentito entro 100 grammi al giorno. Mangiare carne magra è imperativo, meglio cucinato in piccoli pezzi. La porzione di carboidrati della dieta consiste in vari piatti di verdure, ad esempio, zuppe di purè, contorni di verdure, che sono al vapore o bolliti. Le verdure possono essere utilizzate quasi tutte fresche o cotte sotto forma di piatti, ad eccezione di spinaci, sedano e ravanelli. Dai prodotti da forno è possibile utilizzare pane senza sale con crusca, grigio da farina integrale. È limitato a consumare prodotti a base di latte magro, fiocchi di latte. Si raccomanda di mangiare frutta e bacche, oltre a vari piatti da loro. Ad esempio, tutti i tipi di purea di frutta, frullati, succhi, marmellate, marmellate.

Se non ci sono controindicazioni evidenti e sulla raccomandazione del medico curante, nei casi di malattia renale è molto efficace condurre giorni di digiuno durante i quali vengono consumate varie verdure, succhi e frutta. In un giorno di frutta, 300 grammi di frutta di stagione, come mele, pere, albicocche, cocomeri e meloni, vengono consumati da cinque a sei volte al giorno. Puoi aggiungere un po 'di miele o yogurt magro. Allo stesso tempo, non dimenticare il pericolo del digiuno con la malattia renale. Ricorda che la dieta calorica giornaliera dovrebbe essere di almeno 3500 kcal. In caso di malattie renali, il numero di piatti e spezie piccanti è significativamente ridotto, con l'obiettivo di una minima irritazione dei reni. In piccole quantità, è possibile utilizzare cannella, alloro, cipolle.

Un menu esemplare di nutrizione terapeutica per le malattie renali comprende primi piatti in zuppe vegetariane e borscht, minestre in brodo, primi piatti sotto forma di cotolette di vapore, carne o pesce, carne magra o pollame. I contorni possono essere sotto forma di pasta e sotto forma di porridge. I dessert possono essere di frutta e bacche, per esempio, gelatina, gelatina, frullati, mix di frutta. Separatamente, si può mangiare frutta secca - uva passa, albicocche secche, prugne secche, fichi. Anche l'uso di frutta e bacche fresche è molto utile. Come bevande, tè, frutta e verdura, frutta, succhi, decotti di ribes o rosa canina sono raccomandati. Le bevande prima dell'uso devono essere diluite con acqua bollita in un rapporto 1: 1, questo ridurrà il carico sui reni.

A seconda delle caratteristiche del decorso della malattia, il medico curante e il dietologo determinano quali alimenti si possono mangiare con la malattia renale, singolarmente in ciascun caso.

Quali cibi non possono mangiare con la malattia renale?

Questa lista è abbastanza grande. Ecco perché una corretta alimentazione accelera in modo significativo e aumenta l'efficacia del processo di trattamento. Inizieremo questa grande lista con prodotti proteici. Quindi, tutti i tipi di carne grassa, pollame e pesce, tra cui carne di maiale, manzo e carne di montone, sono completamente esclusi dalla dieta del paziente. Anche i brodi fatti a base di carne, pollame, pesce, funghi, legumi sono completamente esclusi. Tutti i prodotti da eliminare, e piatti con un alto contenuto di sali, per esempio, la salatura vegetale, prodotti in scatola, tutti i tipi di carne e pesce salumi, salsicce, piatti caldi, adjika, senape, peperoncino, aglio, cipolla. Questa lista è infinita, ma le principali eccezioni al principio - è tutti i prodotti tendono ad irritare l'infezione ai reni o aumentare il carico su di essi. uso inammissibile di varie creme e dessert a base di burro, torte e dolci, cioccolato e cacao base di tali prodotti e piatti. È escluso anche l'uso di bevande gassate, caffè forte e cacao. Sono esclusi tutti i prodotti e le pietanze ad alto contenuto di sale e aventi proprietà di irritare i reni malati e stimolare il loro lavoro. Durante il corso di trattamento, è necessario garantire la dieta più parsimoniosa, al fine di minimizzare l'impatto sui reni malati.