Localizzazione e natura del dolore nella malattia renale

Pielonefrite

Il sistema urogenitale è molto complesso e vulnerabile, soprattutto nelle donne.

A causa delle caratteristiche fisiologiche della struttura corporea della donna, della vicinanza della vescica ai genitali, si ammalano molto più spesso delle malattie urologiche.

Ma dopo essersi seduto al freddo, non aderendo alle norme elementari delle procedure igieniche, avendo ricevuto un'ipotermia generale del corpo, sia uomini che donne possono "guadagnare" cistite (processo infiammatorio della vescica).

La cosa peggiore è che la cistite non completamente trattata può causare malattie renali. Che tipo di dolore in caso di malattia renale insorge in un paziente e che cosa fare in ogni caso particolare sarà discusso nel materiale.

Quali sono i segni quando i reni si danneggiano?

Spesso il processo infiammatorio inizia in modo acuto, il dolore nei reni o nella zona lombare è pronunciato ed è permanente.

Si possono distinguere i seguenti segni di malattia renale:

  • un dolore costante e fastidioso nei reni e nella colonna lombare, come i "lombi doloranti" di un uomo. Ci può essere dolore nel rene a destra, a sinistra o entrambi i lati (se entrambi gli organi sono colpiti);
  • gonfiore e dolore ai reni al mattino;
  • un forte aumento della temperatura corporea ad alti valori di 38-40 gradi;
  • nausea o vomito a causa della febbre;
  • cambiamento nell'aspetto e nelle condizioni della pelle (secca, pallida, gialla);
  • violazione dello stato normale generale (debolezza, vertigini, letargia, sonnolenza).

La più comune malattia di questo organo è la pielonefrite - un processo infiammatorio caratterizzato da forti dolori nella zona dei reni e della schiena. Ci sono tre possibili percorsi della malattia: acuta, cronica e combinando i due precedenti.

Il dolore nei calcoli renali è molto forte. È in grado di stupire le persone con problemi congeniti e completamente sani. Il principale pericolo nel trattamento di questa malattia è che può svilupparsi in una forma cronica a causa di un trattamento improprio o incompleto.

Confermare la pielonefrite può solo urologo dopo tali manipolazioni:

  • esame - palpazione, identificando la posizione del dolore, condizione della pelle, la presenza di edema;
  • decifrare l'analisi delle urine per leucociti, batteri, pH, colore, sale e altre impurità nelle urine;
  • esame del sangue clinico;
  • Ultrasuoni (ultrasuoni) dei reni se necessario.

Dopo aver effettuato la diagnosi, il paziente viene ricoverato all'ospedale del reparto urologico e trattato, generalmente il decorso della terapia dura da 10 a 14 giorni.

Puoi controllare i tuoi stessi sospetti che sono i reni che fanno male in questo modo: stai dritto, piegalo su quella gamba nel ginocchio, dal lato del quale si sente dolore nella zona dei reni e della parte bassa della schiena, e cerca di sollevarlo. Se fa male è impossibile farlo, il dolore è acuto, lo sparo.

Se improvvisamente, un forte dolore ai reni, che si estende nell'inguine, nelle gambe o nell'addome inferiore, può essere colica renale - caratterizzata dalla presenza nei calcoli dell'uretere o dei reni, che, muovendosi, possono schiacciare gli ureteri e quindi interrompere il flusso di urina, che causa distorsione della pelvi renale.

Di norma, un forte dolore ai reni, le cui cause sono l'infiammazione, si interrompe bruscamente, dopo un certo periodo di tempo, ma possono esserci sintomi persistenti e spasmolitici.

Il trattamento delle pietre viene effettuato in base al loro numero, dimensione e posizione.

Può essere prescritta una terapia con l'uso di farmaci che promuovono il rilassamento muscolare e il naturale movimento delle pietre verso "l'uscita". In caso contrario, si utilizzano pietre frantumanti con attrezzature speciali.

Per evitare la formazione di pietre, sabbia o sali nel sistema urinario, dovresti bere acqua eccezionalmente pulita e almeno rispettare le regole della nutrizione alimentare (meno salato, piccante, fritto, grasso e farinoso).

Quando il dolore doloroso nei reni è localizzato nell'ipocondrio destro e nella parte bassa della schiena, inizialmente appare solo dopo uno sforzo fisico o una camminata prolungata, questo può segnalare lo sviluppo di tale disturbo come la nefroptozia o il prolasso del rene.

Quando la nefroptosi è una violazione della fissazione del rene nel posto giusto, a causa di un intenso lavoro fisico, gravidanza, lesioni, predisposizione ereditaria e altre cause. L'organo può scendere fino al livello del piccolo bacino.

Lo sviluppo della nefroptosi provoca l'emergere di tutti i nuovi sintomi, il più delle volte tali:

  • dopo uno sforzo fisico, compare un forte dolore nella zona del rene destro o sinistro e dura per diverse ore, quindi scompare o persiste in modo permanente (nel caso trascurato);
  • Dolori incredibilmente acuti e taglienti nell'addome che vagano nel fianco, nell'inguine, nell'ipocondrio, simili ai sintomi dell'appendicite. Camminare e anche parlare diventa difficile;
  • urina rosso scuro mescolata a coaguli di sangue;
  • ci può essere un sistema digestivo sconvolto, costipazione, diarrea, vomito e così via;
  • febbre, debolezza, letargia e altri disturbi del sistema nervoso.

Se si sospetta una caduta renale, il medico eseguirà un esame, palpazione, analizzerà l'analisi delle urine e i risultati dell'ecografia. Sulla base di questi dati, verrà formulata una diagnosi e verrà prescritto un trattamento appropriato.

La terapia può consistere nell'esecuzione di esercizi speciali che promuovono il ritorno del rene nella sua posizione originale e la sua fissazione in esso. Durante questo periodo, di solito viene riparato con una benda. Inoltre, puoi restituire il rene al tuo posto chirurgicamente.

Per prevenire la nefroptosi, dovresti mangiare bene, indossare un bendaggio addominale durante la gravidanza, rafforzare la parete addominale, controllare il peso, cercare di mantenerlo normale.

Accade anche che la quantità di urina escreta diminuisca bruscamente o scompaia del tutto.

Questo potrebbe essere il primo segno dello sviluppo dell'insufficienza renale. Questa malattia può verificarsi a seguito di intossicazione del corpo con qualsiasi veleno (morsi, chimica), malattie infettive del passato, malattie acute (pielonefrite, glomerulonefrite) e disturbi nel processo di deflusso delle urine.

Per insufficienza renale caratterizzata da:

  • pochissima o nessuna urina;
  • disturbi gastrointestinali, vomito;
  • gonfiore delle gambe, viso;
  • ingrossamento del fegato a causa di intossicazione;
  • maggiore eccitazione o calma eccessiva.

La malattia può trasformarsi in una forma cronica, se non eliminarla in tempo e correttamente.

Per sbarazzarsi della malattia può essere solo chirurgicamente, ma per migliorare la condizione del paziente sotto la forza e il trattamento terapeutico.

Per prevenire l'insorgenza di insufficienza renale, è necessario non iniziare malattie infiammatorie a una condizione cronica, sottoporsi a un ciclo completo di trattamento prescritto da un medico, anche se i miglioramenti sono venuti prima.

Strategia comportamentale se il dolore si presentava per la prima volta

Una persona che non ha familiarità con le malattie urologiche di solito vede un medico quando tutti i sintomi sono in uno stato pronunciato, in altre parole, "iniziano" la malattia. Di conseguenza, il trattamento è prescritto più complesso e prolungato. Segni di dolore ai reni non possono essere ignorati.

Per non entrare nel reparto ospedaliero per un paio di settimane, dovresti contattare immediatamente il medico se riscontri questi sintomi:

  • minzione dolorosa frequente;
  • scolorimento di urina, sangue o altre impurità in esso;
  • la comparsa di edema sotto gli occhi, sulle gambe, appare al mattino e scompare alla sera.

Se il dolore acuto o opaco nei reni si preoccupa, cosa fare? Ovviamente, vale la pena andare da un nefrologo / urologo, fare il test e identificare la causa della malattia.

È molto importante seguire una dieta rigorosa insieme al trattamento prescritto e bere molta acqua pulita.

Video correlati

I primi segni di malattia renale:

È importante ricordare che una persona sana non avverte dolore al rene quando inspira, espira, sotto stress e in una posizione calma. Se compaiono i primi sintomi, anche lievi, è molto indesiderabile impegnarsi nell'auto-trattamento. Bevi via il tè ai reni e pensa che puoi sbarazzarti della malattia, ma, di regola, questo distorce solo l'ulteriore decorso della malattia e la gravità dei suoi sintomi, aggravando la diagnosi corretta.

Dolore ai reni

Lascia un commento 72,224

Per distinguere il dolore ai reni dal dolore di altri organi, è importante sapere come si fanno i reni. Se i reni si danneggiano e il sintomo doloroso aumenta, in nessun caso possiamo aspettarci che il problema scompaia e si auto-medicare. Nei pazienti con reni, è importante identificare la causa principale del disagio e solo successivamente iniziare il trattamento farmacologico. Quali malattie pericolose causano dolore ai reni, che tipo di dolore può infastidirti e quale dottore dovresti chiamare se c'è un problema?

I primi segni di disagio

I primi segni di problemi renali sono l'urina offuscata, il disagio quando si cerca di urinare e il dolore nell'area renale. Il dolore acuto nei reni è accompagnato da febbre, edema, mentre il paziente sviluppa tutte le manifestazioni di intossicazione: nausea, debolezza, deterioramento generale della salute. Se la natura dei sintomi aumenta, è necessario consultare un nefrologo. Il disagio può essere scatenato da malattie:

  • infiammazione dei tessuti renali; malattie come la pielonefrite, la glomerulonefrite, l'infiammazione dell'uretra, l'infiammazione causata dalla neoplasia della pietra possono svilupparsi;
  • malattie renali congenite, in cui il normale flusso di urina viene interrotto, e le malattie infiammatorie spesso ricorrono a causa di processi stagnanti;
  • lo sviluppo di una neoplasia oncologica o benigna che sconvolge il funzionamento dell'organo associato;
  • altre malattie della cavità addominale, che provocano una violazione dell'attività renale e portano all'insorgere di patologie.

Se il dolore intenso e i sintomi associati aumentano, la persona si sente peggio e si verificano problemi urinari, un bisogno urgente di andare in ospedale, poiché tali manifestazioni possono portare a gravi complicazioni.

Sintomi comuni

I sintomi associati a problemi renali, più spesso manifestati sullo sfondo del corso di infiammazione dell'organo associato, mentre il paziente è più spesso preoccupato di:

  1. Dolore acuto e penetrante nella regione trasversale. Se si sviluppa un'infiammazione infettiva, oltre al dolore, febbre, febbre, peggioramento del benessere generale, problemi di insufficienza renale.
  2. Il dolore al rene è accompagnato da difficoltà a urinare e l'urina diventa un colore non caratteristico con un cattivo odore. In caso di malattie dei reni di natura infettiva nelle urine, si possono vedere le impurità delle inclusioni purulente e del sangue. Tali inclusioni possono anche essere osservate durante lo sviluppo di un tumore canceroso, quando cresce di dimensioni, ferendo i tessuti vicini e causando la perdita di sangue interna.
  3. Con l'infiammazione dei reni delle preoccupazioni del paziente e l'intossicazione del corpo - fa male ed è vertigini, malati, diminuzione dell'appetito, diminuisce la quantità di urina rilasciata.
  4. A temperature elevate e problemi con la minzione, si sente forte sete, mentre la consistenza dell'urina diventa vischiosa, si avverte odore fetido.
  5. Con lo sviluppo di insufficienza renale, la pressione sanguigna aumenta, il corpo diventa gonfio.
Torna al sommario

I sintomi della malattia renale a seconda dei disturbi

quando nefrolitiasi

La causa principale dello sviluppo della malattia, a causa della quale i reni possono ferire - una violazione del metabolismo dell'acqua nel corpo e un'infezione delle vie urinarie e dei tessuti renali. Nella fase iniziale dello sviluppo, le pietre del rene non infastidiscono il paziente, ma man mano che la neoplasia cresce, i tessuti renali iniziano ad infiammarsi e, mentre si muovono, la persona avverte un forte dolore ai reni. Per identificare il problema, devi contattare un nefrologo, che sulla base dei risultati dello studio ti aiuterà a trovare un trattamento adeguato. Per i tumori di piccole dimensioni, la chirurgia non è necessaria e le pietre possono essere schiacciate con un laser. Ma se la deposizione è grande e minaccia la vita di una persona, allora viene rimossa dalla chirurgia addominale.

Con glomerulonefrite

Quando l'infiammazione della glomerulonefrite colpisce i tubuli renali e i glomeruli, se la malattia non inizia a guarire nel tempo, l'infiammazione passa al tessuto dell'organo associato e si sviluppa una forma acuta della malattia. Il paziente è preoccupato per il dolore doloroso, che si avverte anche di notte, rendendo difficile il sonno. Quando si urina, si avvertono bruciore e crampi, la temperatura corporea aumenta. Se la malattia non inizia a guarire in tempo, la manifestazione della malattia viene esacerbata, la pressione aumenta.

pielonefrite

L'infiammazione del tessuto dell'organo associato, o pielonefrite, provoca disagio nell'area renale, c'è dolore durante la minzione, aumento della temperatura corporea, brividi e febbre. In forma acuta, i sintomi pronunciati danno fastidio e, in corso cronico, i sintomi sono meno pronunciati, tuttavia, in caso di recidiva, i sintomi peggiorano. Se si soffre di dolore costante nell'area renale e sono presenti tutte le manifestazioni di infiammazione, è necessario contattare immediatamente l'ospedale per ricevere assistenza medica.

Con malattia renale policistica

L'organo appaiato policistico si sviluppa nel processo dello sviluppo fetale e nella formazione di tutte le funzioni e i sistemi vitali. In questo caso, entrambi gli organi sono colpiti dalla patologia, le cisti sono di piccole dimensioni, ma man mano che la malattia progredisce, diventano grandi, interrompono la funzione degli organi e provocano insufficienza renale. Con questa malattia, le cisti appaiono gradualmente sui tessuti del pancreas, del fegato e dei polmoni.

Se un bambino nasce con una tale patologia, allora i sintomi sono pronunciati, mentre si sviluppa l'uremia, a causa della quale il bambino può morire. In un adulto, i sintomi sono inizialmente lievi, ma i dolori sono in costante aumento, i reni perdono le loro importanti funzioni e, se non vengono trattati tempestivamente, c'è un alto rischio di morte. Se a un paziente viene diagnosticata una malattia renale policistica, deve essere sempre sotto la supervisione di un medico, solo in questo caso, può evitare conseguenze gravi e pericolose per la vita.

Con insufficienza renale

Il dolore pulsante nell'area renale può essere un segno dello sviluppo dell'insufficienza renale, l'urina si concentra, ha un alto contenuto di impurità tossiche che avvelenano il corpo, colpendo i tessuti del cervello, del fegato e dei reni. Se il livello delle tossine è piccolo, allora i reni inizialmente fanno male e durante un'esacerbazione la colica del rene disturba. L'insufficienza renale provoca un aumento della pressione sanguigna, un metabolismo dell'acqua compromesso nel corpo, che nei casi gravi è la causa della morte del paziente. Il decorso acuto della malattia viene curato in ospedale sotto la stretta supervisione di un medico.

Tipi di dolore con problemi ai reni

Tirando manifestazioni

Tirare il dolore ai reni con l'infiammazione è sempre preoccupante, anche quando una persona è a riposo. Se i segni diventano aggravati e disturbano altre manifestazioni, è necessario rivolgersi al dottore. Il trattamento si basa sull'assunzione di farmaci antibatterici, seguendo il regime del letto e del bere. Tuttavia, se dopo 3-4 giorni i sintomi non scompaiono e le condizioni peggiorano, è necessario recarsi in ospedale per un esame più dettagliato.

Dolore doloroso e pressante

Se i reni malati sono accompagnati da dolore dolorante, ciò può indicare lo sviluppo di infiammazione dei tessuti dell'organo associato, della tubercolosi o delle malattie veneree. Allo stesso tempo, il rene fa sempre male quando si muove o quando la persona si trova in una posizione scomoda. Se ti riposi e sei sempre caldo, il dolore si riduce, ma devi determinare quale sia la causa principale di questa manifestazione, perché con l'esacerbazione della malattia le complicazioni sono pericolose e possono costare la vita del paziente.

Il dolore pressorio si verifica quando l'infiammazione dei tessuti dell'organo associato, così come lo sviluppo di tumori di varie eziologie. Con un tumore maligno, i dolori pressori aumentano gradualmente, il disagio regala all'inguine, se il tumore ha colpito i polmoni, il pancreas e la milza con metastasi, quindi il dolore è localizzato nella parte superiore del torace, sotto le costole. La natura del disagio nel tempo diventa più acuta e pronunciata, nelle urine si possono vedere grumi di sangue e inclusioni e muco. In questo caso, il ritardo è pericoloso per la vita, è necessario andare urgentemente in ospedale per l'esame.

Dolori acuti

Quando i dolori di una natura affilata diagnosticano molto spesso l'urolitiasi. Un forte dolore lancinante è pericoloso, poiché indica il movimento delle inclusioni saline lungo il tratto urinario. Se la pietra rimane bloccata nel condotto, provoca un deterioramento dei reni e una violazione del processo urinario. Quando il rene destro fa male, molto probabilmente, l'inclusione del sale è in esso, mentre spara fortemente nella gamba destra, come se una corrente fosse rilasciata ai muscoli.

Dolore acuto

Il dolore acuto acuto può essere disturbato dal movimento delle pietre e manifestazioni simili si verificano quando i dischi intervertebrali sono danneggiati. E infatti, e in un altro caso, il dolore può essere nella gamba o localizzato all'inguine, spesso ferisce le costole. In contrasto con la malattia della colonna vertebrale, con problemi renali, si verificano manifestazioni caratteristiche:

  • il dolore è più spesso localizzato nella parte anteriore, con la pressione, si sente un aumento delle dimensioni dell'organo associato;
  • aumento della temperatura corporea;
  • sono presenti sintomi di intossicazione;
  • una persona si sente molto assetata, beve molto, mentre il volume delle urine quando va in bagno è insignificante;
  • gli organi genitali esterni sono irritati, si manifesta l'edema, durante la minzione c'è un forte prurito e sensazione di bruciore.
Torna al sommario

Dolori cuciti e palpitanti

Se i dolori sono punti e palpitanti, la malattia della colonna vertebrale dovrebbe essere esclusa. Se una persona non ha la febbre e altri sintomi che indicano l'infiammazione, è necessario esaminare gli organi interni per la presenza di una neoplasia maligna. Il fatto è che nelle fasi iniziali il cancro non si manifesta in alcun modo, il dolore è lieve, passa rapidamente. Tuttavia, questa è l'astuzia dell'oncologia, quindi se una persona sospetta che qualcosa non va nel corpo, deve consultare immediatamente il medico. A seconda di come i reni fanno male e quali sono i sintomi di accompagnamento, il medico può prima suggerire quale tipo di malattia ha il paziente, ma per una diagnosi accurata è necessario un esame completo di laboratorio e strumentale.

Sintomi per dolore nell'area renale

Sensazioni spiacevoli nella parte bassa della schiena, che alla fine si trasformano in dolore nella zona dei reni, dovrebbero allertare e costringerti a vedere un medico il più presto possibile. Se tutto è chiaro con dolore acuto: raramente chiunque sarà in grado di sopportare l'angoscia e non chiedere aiuto medico, poi con manifestazioni noiose, doloranti, tiranti - tutto è molto più complicato. Una persona sta cercando un modo per alleviare il dolore, ma non pensa che questo sia un segnale che indica gravi problemi con la salute del sistema urinogenitale.

La lombalgia è un sintomo fastidioso

Quando la schiena fa male nella zona dei reni a livello delle costole inferiori su entrambi i lati della colonna vertebrale o da un lato, il primo pensiero è che i reni fanno male, ma è sempre così? Per stabilire la diagnosi esatta saranno necessari numerosi studi, ma la conclusione preliminare che un medico locale esperto può fare già durante l'esame iniziale.

Attenzione! I sintomi di ansia fanno sì che il paziente cerchi immediatamente un buon urologo, ma questa non è sempre una misura giustificata. È possibile che questo non sia un problema con il sistema urogenitale e necessiti di un altro specialista. La pratica abituale, che viene seguita in tutti i paesi sviluppati, quando il paziente viene esaminato da un terapeuta, stabilisce appuntamenti per studiare e solo successivamente determina l'aiuto di cui è richiesto il dottore in ciascun caso.

Fa sempre male ai reni?

Alcuni semplici test aiuteranno il medico a identificare le cause del dolore acuto nell'area renale, ma la patologia non sarà correlata a loro:

  • Il dolore può essere una manifestazione neurologica dell'osteocondrosi. Con lumbodinia o radicolite, se inclini il corpo in direzioni diverse, l'intensità delle sensazioni spiacevoli cambierà. Nelle malattie renali è molto difficile trovare una postura in cui i sintomi dolorosi diminuiscano.
  • Se il problema si verifica solo al mattino, allora è molto probabilmente spondiloartrosi, quando il dolore è causato da cambiamenti nelle piccole articolazioni intervertebrali.
  • Quando si osserva dolore solo sul lato destro della vita, un'ambulanza dovrebbe essere chiamata urgentemente. Il medico di emergenza insisterà su un ricovero urgente. Se non ci sono disturbi nella minzione, questo può indicare sia l'appendicite acuta che la colecistite. Dovrebbe rapidamente fare una diagnosi accurata, in modo che, se necessario, il prima possibile per eseguire un intervento chirurgico.

Come capire che i reni fanno male? Nelle malattie della colonna vertebrale e del sistema urogenitale possono esserci sintomi simili. Quando un paziente si lamenta che sta tirando nella parte bassa della schiena, le malattie renali vengono spesso diagnosticate, ma non si escludono varie manifestazioni di anomalie nella colonna vertebrale. Hanno sempre bisogno di esami del sangue, urina, ecografia, per confermare o negare la diagnosi preliminare.

Tipi di mal di schiena

I sintomi indicano i reni, ma è noto dall'anatomia che non hanno terminazioni nervose. Da dove viene il dolore? Quando si verifica il dolore lombare, i reni segnalano le terminazioni nervose delle capsule renali.
Considera il fenomeno. Quando un rene è danneggiato o il suo funzionamento non funziona, si espande o la sua forma cambia. La specificità della capsula renale è tale che in essa si riflettono tutti i cambiamenti renali e vi sono sensazioni dolorose che si manifestano nella regione lombare.
I dolori possono essere fastidiosi e doloranti, ei concetti devono essere delimitati con precisione, poiché diversi tipi di dolore possono indicare diversi disturbi. Per determinare la causa del dolore, il medico chiederà sicuramente:

  • esattamente quali sono le sensazioni presenti;
  • che ora del giorno sono più intensi;
  • quale cibo fu consumato dai malati;
  • Non ci sono stati casi di ipotermia.

Importante sapere! Se ci fosse stato uno sforzo fisico di moderata gravità, e inizialmente il dolore fastidioso fu sentito, e poi acuto, dovresti immediatamente contattare un istituto medico. Tale dolore nel rene destro o nella sinistra può indicare una rottura dell'organo.

Le principali cause della lombalgia:

  • infiammazione renale - glomerulonefrite, pielonefrite cronica;
  • la loro omissione è la nefroptoz;
  • pietre nei reni o nell'uretra - urolitiasi.

Dolore acuto

I dolori acuti, accompagnati dal deterioramento delle condizioni generali, sono chiamati colica renale. Parlano di processi infiammatori. Se ci sono problemi con la minzione e le proprietà fisiche del cambiamento delle urine, c'è una mescolanza di sangue, si possono sospettare patologie nefrologiche.

Un rapido cambiamento delle dimensioni del rene può verificarsi con un aumento del volume di urina nella pelvi renale nel caso in cui la bocca dell'uretere sia bloccata da una pietra. Quando il dolore è accompagnato da febbre alta, si può sospettare che la colica sia provocata da una pielonefrite acuta, in cui vi è un rapido edema del parenchima renale.

Nella colica renale, la sindrome del dolore aumenta in un tempo molto breve e può essere accompagnata da nausea, vomito e minzione frequente per urinare senza molta urina. Il dolore non sarà solo nella regione lombare, ma può anche dare alla regione perineale, alla superficie interna delle cosce, ai genitali.

La colica renale bilaterale è praticamente impossibile. Il dolore caratteristico è solo da un lato. Se il rene sinistro è dolente, parla di colica renale sinistra, mentre il rene destro parla di lato destro.

Attenzione! Con la colica renale, le popolari pillole antidolorifiche non si applicano. Per ridurre il dolore, i medici di emergenza iniettano analgesici narcotici.

Dolori dolorosi e fastidiosi

Un carattere doloroso o fastidioso nell'area renale può essere osservato in molte malattie croniche (insufficienza renale, nefroptoz, pielonefrite, tubercolosi) e nei tumori maligni e benigni. Non è mai a riposo. Qualsiasi movimento diventa irritante per il rene - scuotendo le giostre durante il trasporto, le svolte brusche, la mattina alzandosi dal letto, ecc.

Attenzione! Disagio, il dolore si verifica anche nelle donne in gravidanza durante la gestazione, quando il feto mette sotto pressione i reni. Il ginecologo dovrebbe essere a conoscenza per spiegare come alleviare il dolore ai reni in questo caso.


Oltre alle patologie urologiche, una persona può provare dolore nella zona dei reni quando beve troppo liquido durante il giorno. Un buon dottore è sempre interessato alla quantità di alcol consumata prima di trarre conclusioni sulla natura della malattia.

È importante! Si dovrebbe imparare a controllare la quantità di liquido se una persona ha spesso dolore doloroso a causa dei reni. È considerato la norma in 1,5 litri, ma è solo per persone completamente sane. In caso di problemi, la quantità di liquido deve essere calcolata solo da uno specialista, che terrà conto di vari fattori: peso, età del paziente, funzionamento dei suoi reni, nonché della sua vescica, fegato, cuore.

Qualsiasi situazione in cui un mal di schiena nella zona dei reni richiede cure mediche. Non hai bisogno di andare in farmacia per un anestetico, ma dovresti andare rapidamente in clinica. Mai auto-medicare, e soprattutto per le sensazioni dolorose nella parte bassa della schiena. Abbi cura di te e sii sano!

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

Raccomandiamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha guarito il suo stomaco. Leggi l'articolo >>

Cosa fare se i tuoi reni fanno male, come puoi curare a casa?

Il dolore nella regione lombare è un sintomo comune di malattie acute e croniche del sistema urinario. Reni irritati - cosa fare a casa e come alleviare la condizione, se si arriva al medico nel prossimo futuro non funziona? Per prima cosa è necessario determinare se la causa del disagio è realmente correlata alla patologia renale, perché il dolore alla schiena e alla schiena può essere causato da manifestazioni reumatiche o malattie degli organi interni.

Mal di schiena nella zona dei reni: possibili cause

Se la schiena fa male nella zona dei reni, è importante prestare attenzione alla natura del disagio e al benessere generale. Molte malattie si manifestano con sintomi simili e per capire se la sindrome del dolore è associata ai reni o ad altre condizioni dolorose, è importante conoscere i segni caratteristici che accompagnano l'uno o l'altro processo patologico. Le seguenti malattie possono provocare mal di schiena e schiena:

  • malattia da calcoli biliari (calcoli biliari);
  • pancreatite (infiammazione del pancreas);
  • malattie degli organi pelvici;
  • ulcera peptica e 12 ulcera duodenale;
  • aneurisma aortico (esfoliante);
  • malattie degenerative-distrofiche della colonna vertebrale (osteocondrosi, spondiloatosi, protrusione di dischi intervertebrali, ernia).

Per distinguere il dolore ai reni dai sintomi di malattie concomitanti della colonna vertebrale può essere su tre motivi principali. Per i problemi reumatici, i sintomi sono i seguenti:

  1. La natura del dolore è dolorante, tirante o acuta, ripresa, aggravata dallo sforzo fisico, piegatura, rotazione, lunga permanenza in posizione eretta.
  2. Non c'è febbre, brividi e febbre, caratteristica delle lesioni infiammatorie dei reni.
  3. Non c'è dolore durante la minzione. L'aspetto delle urine non cambia, cioè rimane trasparente, mentre con i danni ai reni si osserva torbidità, comparsa di sangue, muco o scaglie.

È importante ricordare quali eventi hanno preceduto la comparsa del dolore. Se alla vigilia di una persona in eccesso, i piedi bagnati o di recente si è verificata un'infezione virale, molto probabilmente la causa del disagio è associata all'infiammazione dei reni. In quei casi in cui i dolori lancinanti assomigliano a un "mal di schiena", si arrendono alla gamba e limitano fortemente la mobilità - la ragione dovrebbe essere cercata nella colonna vertebrale.

Il rene fa male: cause e sintomi

Le principali cause di dolore nella regione lombare sono le seguenti malattie:

  • pielonefrite;
  • nefrite glomerulare;
  • urolitiasi;
  • malattie urologiche;
  • idronefrosi;
  • glomerulonefrite;
  • insufficienza renale;
  • nefroptoz (prolasso renale);
  • cisti e tumori nei reni;
  • disfunzione del sistema urinario durante la gravidanza;
  • alto carico sui reni.

All'appuntamento del medico, il paziente deve caratterizzare correttamente la natura della sindrome del dolore. Quali sono i dolori quando i reni fanno male? Con la forza dell'impatto, possono essere doloranti, tiranti o taglienti e punti, di durata - lunga, continua o che si verificano di volta in volta. Il dolore può essere localizzato in una zona o diffuso alla superficie interna della coscia, lungo l'uretere, per dare alla zona inguinale e al perineo. L'intensità della sindrome del dolore non dipende dalla posizione del corpo.

I principali sintomi delle lesioni infiammatorie dei reni si manifestano con un generale peggioramento della salute, debolezza, affaticamento e disturbi del sonno dovuti ad un aumento del dolore notturno. La violazione delle funzioni del corpo porta a gonfiore, aumento della pressione sanguigna, forti mal di testa.

Il gonfiore al viso e agli arti è più pronunciato al mattino, la sera di solito si attenuano. Quando il processo infiammatorio si intensifica, si nota febbre, brividi, aumenti della temperatura corporea, aumento della sudorazione e segni di intossicazione dell'aumento del corpo. Nessun appetito a causa di nausea e vomito.

Esiste una minzione frequente e dolorosa con una diminuzione del volume giornaliero totale di urina. In presenza di un processo infiammatorio nei reni, l'urina escreta diventa torbida, il colore della "birra scura" o, al contrario, assolutamente incolore. Nelle urine viene rilevato sedimento, sangue o muco. Quando si effettua una diagnosi, è importante determinare con precisione l'area del dolore, poiché il danno renale è spesso unilaterale.

Cosa succede se il rene destro fa male?

Il dolore sul lato destro può indicare un danno al rene destro a causa di un processo infiammatorio che interessa i tessuti del parenchima e della pelvi renale. La causa del dolore può essere l'idronefrosi, che porta all'atrofia del parenchima e ad un aumento delle dimensioni del rene o di una condizione come la nefroptosi (prolasso renale). Più spesso, il rene destro è spostato oltre la sua posizione anatomica nel sesso debole. Ciò è dovuto alle conseguenze del parto pesante o del sollevamento pesi.

Il dolore nel rene destro o sinistro può essere causato da calcoli, formazione di tumori benigni o cisti, un decorso acuto o cronico di insufficienza renale, così come lo sviluppo di un processo oncologico - carcinoma a cellule renali che richiede un intervento chirurgico urgente e un trapianto di organo donatore.

Un forte dolore a sinistra oa destra può essere provocato da traumi o lesioni, a causa delle quali il corpo è esposto a stress meccanici e rischio di rottura. Se la colica renale viene torturata di notte o al mattino, la causa può essere l'eccessivo sforzo fisico durante il giorno, la presenza di malattie croniche, manifestazioni di nefrite, complicazioni batteriche o intossicazione da alcol e droghe.

Se durante l'inalazione si verifica dolore nell'area dei reni, ciò può indicare gli effetti della lesione o il movimento di pietre e sabbia. In questo caso, le condizioni della persona si deteriorano drammaticamente ed è accompagnata da una dolorosa minzione con sangue, febbre, febbre alta e attacchi di vomito.

Inoltre, i dolori nella regione lombare compaiono sullo sfondo di ipotermia, raffreddore, patologie ginecologiche o malattie a trasmissione sessuale.

Rene sinistro fa male - cosa fare a casa?

La sindrome del dolore nel rene sinistro si manifesta a causa delle stesse ragioni della destra. Una caratteristica speciale delle patologie renali è un processo unilaterale, cioè non entrambi, ma solo un rene può essere interessato, mentre l'altro continua a svolgere correttamente le sue funzioni. In ogni caso, al primo segno di difficoltà, dovresti consultare un medico, sottoporti a un esame approfondito che ti permetta di fare la diagnosi corretta e iniziare subito il trattamento.

A casa, puoi prendere solo quelli che sono prescritti da un medico. Non è accettabile l'automedicazione - i reni sono un organo vitale responsabile delle funzioni escretorie, intrasecretorie e metaboliche. Solo uno specialista può prescrivere il trattamento corretto, tenendo conto delle caratteristiche del processo patologico. Anche i rimedi popolari per le malattie renali possono essere applicati solo dopo aver consultato il medico, altrimenti il ​​rischio di complicazioni indesiderate aumenta in modo significativo.

Dolore ai reni durante la gravidanza - cosa fare?

Durante la gravidanza, il carico su tutti gli organi interni aumenta in modo significativo. Non fanno eccezione e i reni. L'utero, aumentando di dimensioni, può causare l'interruzione del normale flusso di urina e provocare dolore al rene sinistro o destro. E se nel primo trimestre dolore può verificarsi a causa di variazioni ormonali, allora le fasi successive di disagio è spesso una conseguenza di un processo infiammatorio (pielonefrite) e altre malattie renali (glomerulonefrite, urolitiasi). In questo caso, la donna lamenta minzione frequente e dolorosa, grave gonfiore, debolezza, vertigini, nausea e altri sintomi caratteristici.

Non assumere anestetici incontrollati e farmaci antinfiammatori. Il trattamento viene effettuato in ambito ospedaliero, poiché durante questo periodo è necessario selezionare attentamente i farmaci e monitorare le condizioni della donna e del feto. Il compito dei medici è il trattamento della malattia di base, che provoca dolore ai reni e la prevenzione di complicazioni pericolose.

diagnostica

Il dolore ai reni è un sintomo allarmante che richiede la ricerca di cure mediche. È necessario venire all'urologo o al nefrologo per un esame il più presto possibile. Durante l'esame, il medico eseguirà le percussioni e la palpazione dell'area problematica, ascolterà i reclami e darà direttive agli esami di laboratorio e strumentali. Per la diagnosi, il paziente deve:

  • donare sangue e urina per analisi generali e biochimiche;
  • fare un'ecografia o risonanza magnetica dei reni;
  • subire la procedura di angiografia o urografia.

Sulla base dei risultati ottenuti, lo specialista sarà in grado di effettuare la diagnosi corretta e selezionare il regime terapeutico ottimale, tenendo conto del tipo di patologia, della gravità dei sintomi e delle caratteristiche individuali del paziente.

Trattamento del dolore ai reni a casa

Il trattamento delle malattie renali dipende dal tipo di patologia. Con una gravità lieve e moderata del processo infiammatorio, il paziente viene trattato a casa, assumendo farmaci prescritti da un medico. Il regime di trattamento comprende farmaci anti-infiammatori, antibiotici, farmaci diuretici e antispastici. Come terapia sintomatica, vengono prescritti farmaci antipiretici e analgesici.

Al fine di alleviare il processo infiammatorio, viene utilizzata la terapia antibatterica e vengono prescritti Norfloxacina, Verapamil, Ciprofloxacina. Se non sono abbastanza efficaci, utilizzare antibiotici più forti - Amoxicillina, Cefalexim, Cefazolina. Gli antibiotici sono selezionati in base ai risultati del test di sensibilità e tenendo conto del tipo di agenti infettivi.

Quando la terapia urolitica nel regime di trattamento comprende farmaci per la dissoluzione di urat (pietre urinarie) - Urodan, Allopurinol. Il loro uso aiuta a ridurre l'acidità delle urine e facilita l'escrezione di sabbia e pietre in modo naturale.

Un buon effetto diuretico e antispasmodico dà l'uso di farmaci antimicrobici su base vegetale naturale - Urolesan, Canephron, Nephroleptin. Per sbarazzarsi di edema aiutare tali farmaci come:

Inoltre, al paziente vengono prescritti farmaci che normalizzano il flusso di sangue nei reni e nei complessi multivitaminici per mantenere l'immunità, se necessario, usare i sedativi. Puoi anche raccomandare un nuovo farmaco per il trattamento dei reni: Renon Duo.

Funzioni di alimentazione

Nel processo di trattamento, il paziente deve aderire ad una dieta speciale, che prevede la riduzione della componente proteica. È molto importante ridurre al minimo la quantità di sale che promuove la ritenzione di liquidi e l'edema. I pasti pronti sono consigliati solo per aggiungere leggermente sale al tavolo. Dalla dieta di un paziente con dolore nei reni escludere:

  • carne grassa, lardo, carni affumicate;
  • cibo in scatola, prodotti semilavorati, salsicce;
  • cibi ricchi di sale e conservanti;
  • pasti piccanti in salamoia, sottaceti fatti in casa;
  • grassi animali, tuorli d'uovo, formaggi a pasta dura, funghi;
  • cioccolato, cacao, caffè;
  • salse grasse, ketchups;
  • eventuali bevande alcoliche.

Si raccomanda al paziente di osservare un regime di bere potenziato. Il giorno dovrebbe bere almeno 2 -2,5 litri di liquido. Questo volume comprende acqua potabile pura o minerale senza gas, bevande alla frutta, bevande alla frutta, brodo di rosa canina. È necessario abbandonare bevande gassate zuccherate, tè forte e caffè nero, succhi confezionati.

L'opzione ideale sarebbe una dieta facile, a base di latte vegetale. Il menu può includere zuppe di verdure dietetiche, insalate di verdure fresche con olio vegetale, frutta fresca, prodotti a base di latte magro a bassa percentuale di grassi. Si consiglia di consumare piccole quantità di carne e pesce in piccole quantità (2-3 volte a settimana).

Dei contorni preferiscono verdure stufate, purè di patate, cereali (grano saraceno, farina d'avena). I pasti sono al vapore, bolliti, in umido, al forno. Questo metodo di trattamento termico, come la frittura, dovrebbe essere escluso.

Rimedi popolari

A casa, il corso principale del trattamento farmacologico può essere integrato con la medicina tradizionale. Ma solo dopo aver consultato il medico e la sua approvazione. Per il dolore ai reni, gli erboristi consigliano di bere decotti di piante medicinali con proprietà antinfiammatorie e diuretiche. In farmacia è possibile acquistare verdure a base di equiseto, camomilla, menta, prezzemolo, erba di San Giovanni, foglie di mirtillo, uva ursina o tarassaco. Le materie prime vegetali secche versano acqua bollente al ritmo di 1 cucchiaio. l. 200 ml di acqua, insistere per 20 minuti e fare un corso di due settimane prima dei pasti.

La rimozione della sabbia dai reni contribuisce all'utilizzo di cocomeri, succo di mirtillo o mirtillo. Due volte alla settimana puoi trascorrere lo scarico dei giorni di cetriolo. Durante il giorno, si consiglia di mangiare 1-1,5 kg di cetrioli freschi e giovani e bere più acqua pura.

Ricette popolari per il dolore ai reni

  1. Linfa di betulla Solo la linfa di betulla naturale è adatta per il trattamento. Entro due settimane si consiglia di bere 1/3 di tazza di succo prima di ogni pasto.
  2. Infuso di semi di carota. Fornisce un buon effetto diuretico e anti-infiammatorio. Semi di carota secchi (2 cucchiai) versare 400 ml di acqua, far bollire per 10 minuti, infondere per un'ora. Il brodo pronto viene filtrato e assunto in 50 ml prima dei pasti.
  3. Brodo di semi di lino. Bene aiuta con colica renale, ha un effetto antispasmodico, riduce l'infiammazione. I semi di lino (1 cucchiaio) L devono versare 200 ml di acqua bollente, insistere per un'ora, filtrare e impiegare mezz'ora prima dei pasti.
  4. Infusione di orsacchiotto Per 20 g di materiale vegetale secco vengono prelevati 300 ml di acqua bollente, l'erba viene prodotta, tirata per 40 minuti e portata per 2-3 settimane fino a 3 volte al giorno.
  5. Tè al mirtillo rosso La bevanda curativa è preparata al meglio in un thermos. La sera dovresti addormentarti in esso 3 cucchiai. l. foglie secche, far bollire 750 ml di acqua bollente e lasciare in infusione per una notte. Il giorno dopo bevono questa bevanda invece del tè. Per migliorare il gusto, puoi aggiungere del miele naturale.
  6. Tassa renale In primo luogo, dovresti mescolare le erbe medicinali - 40 g di ortica, la borsa di pastore, l'uva ursina e le bacche di ginepro, combinarle con 20 g di infiorescenze di rosa canina e foglie di trifoglio e aggiungere 120 g di cinorrodi secchi. In un thermos 2 cucchiai. l. raccolta, versare un litro di acqua bollente e insistere per 3 ore.
  7. Infuso di erbe con olio di abete. La composizione della collezione di piante comprende poligono, origano, salvia e melissa, tutte le erbe sono prese in proporzioni uguali (20 g ciascuna). Per cucinare il brodo prendi 2 cucchiai. l. raccolta, versare 400 ml di acqua, far bollire per 5 minuti, raffreddare leggermente e aggiungere 20 ml di olio di abete naturale. Questa infusione dovrebbe essere presa al mattino (prima colazione) e alla sera (prima di cena) nella quantità di 1 cucchiaino.

Se il dolore ai reni è causato da un'ipotermia banale, dopo aver consultato un medico, puoi fare bagni terapeutici a casa. Per fare questo, aggiungere 20-30 gocce di olio di abete, menta, limone o cedro al bagno e immergere in acqua calda per 15-20 minuti. Dopo la procedura dell'acqua, asciugare con un asciugamano, avvolgere la parte inferiore della schiena con uno scialle caldo lanuginoso e andare a letto.

Dolore alla malattia renale

Il dolore di qualsiasi natura nell'area dei reni è sempre un segnale che qualcosa è rotto nel corpo. Riconoscere esattamente dove si trova il processo patologico non è così facile, perché le sensazioni dolorose nello spazio retroperitoneale non sempre segnalano malattie renali, in alcuni casi queste possono essere manifestazioni di stiramento dei muscoli della schiena, osteocondrosi e molte altre patologie.

Dolore ai reni: possibili cause

Il disagio e il dolore nella parte bassa della schiena possono essere uno dei sintomi delle seguenti patologie:

  • colica epatica;
  • osteocondrosi della colonna lombare;
  • malattie intestinali;
  • pancreatite;
  • attacco di appendicite acuta.

I reni possono essere malati con tali malattie:

  • La pielonefrite è una malattia causata dall'infiammazione della pelvi del rene, che è accompagnata da dolore sordo, dolorante e pressante nella regione lombare.
  • La glomerulonefrite è una malattia caratterizzata da infiammazione dei glomeruli dei reni. Come regola generale, la glomerulonefrite si sviluppa come complicazione della pielonefrite non trattata, dei processi tumorali nei reni, sullo sfondo della vasculite. La glomerulonefrite è accompagnata da dolore acuto nella regione lombare e colorazione delle urine con sangue (simile al colore di "slop di carne").
  • Insufficienza renale - si sviluppa sullo sfondo delle violazioni del pieno lavoro dei reni. Questa malattia è accompagnata da un aumento della pressione sanguigna, gonfiore degli arti inferiori e del viso, dolore nella regione lombare, a volte così grave che una persona può perdere conoscenza.
  • Nefroptosi - prolasso renale. Questa malattia si sviluppa sullo sfondo di disturbi del flusso sanguigno nell'area renale e un aumento della sua mobilità. La nefroptosi è caratterizzata da un aumento del dolore nella posizione eretta del corpo. Il dolore è così grave che il paziente assume una posizione forzata. Gli analgesici non fermano un attacco di dolore quando viene omesso un rene.
  • Processo oncologico del rene (cancro) - di solito rilevato nelle fasi avanzate. Il paziente si lamenta di dolori continui o dolore sordo nella zona dei reni, che aumenta con il progredire del cancro. Dolore insopportabile acuto si osserva nella fase 4 del processo oncologico, quando avviene la distruzione di organi.
  • Urolitiasi: un leggero dolore periodico nei reni può segnalare l'insorgenza di urolitiasi. Quando la pietra viene mossa, il paziente può sperimentare attacchi di colica renale, che lo inducono a correre, a prendere una posizione forzata, a fermare il dolore con iniezioni di analgesici.
  • Neoplasie benigne nei reni - adenomi e fibromi renali sono più comuni. Questa patologia è accompagnata dall'aspetto del dolore nella regione lombare di diversa natura.

Dolore ai reni: sintomi associati

Alla domanda "perché i reni sono dolenti", nessuno esperto può dare una spiegazione inequivocabile. È noto che il dolore nell'area dei reni è sempre un sintomo di un disturbo o di una malattia. In alcuni casi, il dolore ai reni può verificarsi a seguito di intenso sforzo fisico e dopo il sollevamento pesi. Allo stesso tempo, il disagio passa da solo, senza alcun farmaco dopo una pausa. Il dolore ai reni non è l'unico sintomo del sistema urinario. Riconoscere l'insorgenza della malattia può essere in altre manifestazioni correlate:

  • cambiamento nella quantità di urina - in pazienti con malattie renali, il più delle volte un paziente ha oliguria (una forte diminuzione della quantità di urina);
  • aumento della voglia di svuotare la vescica;
  • dolore e bruciore durante la minzione;
  • la presenza nelle urine di impurità di sangue, pus, muco, con il risultato che diventa torbida;
  • dolore al rene destro o sinistro;
  • l'aspetto del gonfiore del viso, "borse" sotto gli occhi.

Cosa fare con il dolore nei reni?

Quando una sensazione dolorosa si presenta nella zona del rene, una persona deve prima di tutto cercare aiuto medico. È severamente vietato il ricorso all'autoterapia, poiché nei processi infiammatori nei reni, il tempo perso può portare allo sviluppo dell'insufficienza renale cronica. In questi casi, i principali metodi di trattamento della patologia sono inefficaci.

Dolore ai reni: trattamento

Il trattamento del dolore nell'area renale dipende in gran parte dalla diagnosi. Per scoprire la causa del dolore, il paziente viene prescritto: esami dettagliati del sangue e delle urine, ecografia dello spazio retroperitoneale, radiografia, cistoscopia se necessario.

Il trattamento del dolore nei reni viene effettuato in 2 schemi principali:

  • terapia conservativa;
  • intervento chirurgico

I metodi di trattamento conservativi includono la nomina di antibiotici, analgesici, glucocorticoidi, antispastici al paziente. La scelta di un gruppo di farmaci dipende direttamente dalla risoluzione della diagnosi, quindi l'auto-trattamento in questa materia è inaccettabile e pericoloso!

Un aspetto importante nel trattamento della malattia renale è la dieta e il regime di bere. Escludere sottaceti, spezie, piatti affumicati, grassi, speziati, bevande alcoliche, caffè nero forte dalla dieta. In assenza di controindicazioni, è necessario bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno e sostituire caffè e tè con succo di mirtillo.

Nell'individuare l'urolitiasi, al paziente vengono prescritti farmaci speciali che schiacciano le pietre e rimuovono dal corpo in modo naturale. Durante il trattamento, il paziente esegue periodicamente esami delle urine e del sangue in modo che il medico possa osservare le dinamiche.

In alcuni casi, è impossibile evitare un intervento chirurgico, che è estremamente necessario quando:

  • rottura della capsula renale;
  • Nephroptosis;
  • processo oncologico nel rene;
  • adenoma o fibroma.

Se, nonostante l'operazione, non vi è alcun effetto terapeutico positivo, allora sorge la domanda sul trapianto del rene interessato.

Dolore notturno nella malattia renale

La descrizione più completa: "Dolori notturni nella malattia renale" sul sito "Tutto sui reni".

I reni sono uno dei filtri principali del corpo. È fatto appositamente nella forma di un organo appaiato - in modo che se uno di loro è danneggiato, potrebbe prendere una seconda funzione senza problemi. Ma molte cause - infezioni, ferite, assunzione di sostanze tossiche e farmaci - agiscono simultaneamente su entrambe le "reti meravigliose" (cioè la cosiddetta struttura interna dell'organo), riducendo significativamente le loro possibilità di recupero normale.

Prima di cercare la causa del dolore, devi capire cosa fa male

Pertanto, se ci sono sintomi del sistema urinario, è necessario contattare urgentemente un nefrologo. Diremo perché i reni fanno male, come si manifesta e cosa farne.

Fanno esattamente male

I reni sono localizzati su entrambi i lati della colonna vertebrale, a livello del torace inferiore - le vertebre lombari superiori; parte di essi è coperta da un arco costale. Dietro di loro ci sono i muscoli che tengono in equilibrio la colonna vertebrale, che può tendere e ferire con la scoliosi, l'ernia intervertebrale, l'osteocondrosi. Di fronte sono lo stomaco, il pancreas, l'intestino, il dolore da cui può dare alla parte bassa della schiena. I polmoni si trovano sopra il rene sinistro e il fegato con la cistifellea sulla destra; con le loro malattie si avverte anche il disagio nella regione lombare.

Prima di decidere perché i reni di una persona fanno male, è necessario determinare che la sindrome del dolore sia causata da patologia renale. Questo può essere descritto come:

  1. dolore alla schiena - nel luogo in cui l'arco costale è attaccato alla colonna vertebrale (non il lombo dall'altra parte dell'ombelico);
  2. può dare all'area a destra o sinistra dell'ombelico;
  3. se ti alzi in piedi, ti alzi in punta di piedi e poi bruischi improvvisamente sui talloni, il mal di schiena sta peggiorando.

Inoltre, si tratta di malattie renali che dicono questi sintomi:

  • dolore durante la minzione;
  • odore sgradevole di urina;
  • il lombo è sempre freddo;
  • gonfiore delle palpebre;
  • impulsi frequenti o rari in un modo piccolo;
  • affaticamento, stanchezza, mancanza di appetito;
  • odore di ammoniaca dalla bocca;
  • decolorazione delle urine;
  • piccoli "brufoli" rossi sulla pelle secca;
  • dolore alla schiena durante il sollevamento pesi;
  • pelle secca;
  • "Polvere" di cristalli bianchi sulla pelle secca;
  • ipertensione;
  • ridotta acuità visiva.

Perché il rene fa male

Le cause della malattia renale sono molte. Queste sono malattie infiammatorie e tumorali, e lesioni di questa zona, e anomalie del sistema urinario, che "sollevano la testa" sotto l'influenza di fattori provocatori. Considera tutto in ordine.

glomerulonefrite

Questa malattia è quando il tessuto renale soffre dell'attacco delle proprie cellule immunitarie, che, iniziando a combattere l'infezione, prendono le cellule renali per i microbi. La patologia si sviluppa più spesso dopo la malattia da streptococco (ad esempio, tonsillite).

Il dolore è un segno di infiammazione, danni ai tessuti a causa di lesioni o gonfiore.

  • mal di schiena;
  • sangue visibile "occhio" nelle urine;
  • aumento della pressione;
  • gonfiore delle palpebre, delle gambe.

Malattia renale

Si riferisce alle cause comuni del dolore ai reni. Allo stesso tempo, la sindrome del dolore è molto intensa, si sviluppa dopo una corsa traballante, giocando sport - poi la pietra inizia a muoversi lungo l'uretere, toccando le terminazioni nervose.

In questa malattia, il dolore nella regione lombare è molto forte, non permette di trovare la posizione del corpo per alleviarlo, accompagnato dalla voglia di urinare. Il volume delle urine è piuttosto piccolo, spesso con sangue misto.

pielonefrite

La pielonefrite acuta, oltre al mal di schiena, si manifesta con febbre, debolezza, nausea. Di solito le sue manifestazioni sono così forti che una persona si rivolge immediatamente all'aiuto.

Attenzione! Più spesso, il dolore nella parte bassa della schiena come un sintomo isolato viene lamentato con pielonefrite cronica, che si manifesta anche nel fatto che la parte posteriore del rene inizia a diventare più fredda, l'appetito peggiora, la quantità di urina può cambiare, la pressione può aumentare.

Trombosi dell'arteria renale

Con questa malattia si notano:

  • il dolore è acuto, severo;
  • sentito nel rene a sinistra o a destra, nel lato, nello stomaco;
  • nausea;
  • un forte aumento della pressione sanguigna;
  • costipazione;
  • minzione moderata.

Con questa patologia, è necessario ricovero urgente.

Tumore renale cistico o benigno

La lombalgia verrà notata quando il tumore cresce a tal punto da esercitare pressione sulla capsula. La quantità di urina escreta può anche diminuire.

Cancro al rene

Questa malattia è solo in una fase avanzata - quando c'è o danni alle strutture del rene, o la germinazione di un tumore nella capsula - può anche essere la ragione per cui i reni fanno male. Altri sintomi sono:

  • perdita di peso in presenza di edema sul viso e sugli arti;
  • diminuzione della quantità di urina;
  • l'anemia;
  • ipertensione

Malattia del rene policistico

In questo caso, i sintomi dell'insufficienza renale verranno alla ribalta: una diminuzione della quantità di urina escreta, alta pressione, edema e pelle secca. La sindrome del dolore è localizzata nell'addome, solitamente su entrambi i lati dell'ombelico. Nel dettaglio delle manifestazioni e del trattamento di questa malattia, abbiamo detto nell'articolo: Come viene trattata la malattia del rene policistico?

idronefrosi

Questo è il nome della condizione in cui la pelvi renale si espande sotto l'influenza dell'urina che si accumula in essa. Può essere causato da urolitiasi, tumori, spremitura di ureteri, sviluppo anormale di quest'ultimo.

Con l'idronefrosi, il dolore si fa sentire negli ultimi stadi della malattia.

Manifestazione di idronefrosi sotto forma di dolore, che può essere localizzata nella parte bassa della schiena, ma può anche essere avvertita nell'addome. Potrebbero esserci altri sintomi: diminuzione del volume delle urine, nausea, stanchezza.

Tubercolosi renale

Con questa malattia, il mal di schiena avrà un carattere lancinante e tagliente; la persona sarà anche disturbata da grave debolezza e affaticamento. Si nota anche un cambiamento nella natura dell'urina: diventa torbido, sanguinante e il pus può essere chiaramente visibile.

Prolasso renale

La nefroptosi non si manifesta per molto tempo, ma negli ultimi stadi della malattia c'è dolore al rene, aggravato in posizione eretta e raggiungendo il suo apice alla sera. Nel corso del tempo, diventa insopportabile, portando a disturbi di personalità. La persona perde peso, quasi smette di provare fame; la nausea e il bruciore di stomaco sono annotati periodicamente.

Attenzione! Il rischio di proliferazione renale aumenta con una forte perdita di peso, intenso sforzo fisico, lesioni della regione lombare.

Cause del dolore ai reni per caratteristiche del dolore

Considerare le più comuni malattie con la sindrome del dolore renale, che le persone descrivono in un certo modo.

Dolore associato con l'alcolismo

Considera perché i reni danneggiano dopo la birra:

  1. questa bevanda "tira" l'acqua dai tessuti, il che porta ad un aumento del carico sui reni: in primo luogo, è necessario prelevare una maggiore quantità di urina, e poi un'altra - il fluido che una persona ha assunto a causa della sete causata dalla birra;
  2. dopo un po 'il sangue diventa più spesso (la parte principale del fluido è già fuori), ed è più difficile per i reni filtrarlo;
  3. Come risultato di questo "assalto di disidratazione", i tessuti perdono gli elettroliti necessari (potassio, calcio, fosforo) e le proteine, che gradualmente precipitano nei reni e formano calcoli.

Se i reni sono dolenti dopo l'alcol, significa che l'alcol etilico, il componente principale dell'alcol, ha compromesso la loro capacità di concentrare e filtrare il plasma sanguigno, formando l'urina. Ciò accade dopo aver assunto una grande quantità di bevande forti o se una persona le prende sistematicamente. Il rischio di sindrome da dolore aumenta nelle persone che soffrono di pielonefrite cronica o di malattia renale o di quelli con reni e ureteri con anomalie strutturali.

Dolori mattutini

Ma per capire perché i reni fanno male al mattino, dovrebbe essere un urologo o nefrologo, poiché si tratta di un sintomo pericoloso. Dice che l'urina accumulata durante la notte nel rene, mette pressione sui suoi muri.

Attenzione! Questo può solo causare dolore se c'è un danno alla struttura del rene, come accade con glomerulonefrite, idronefrosi, pielonefrite e altre malattie.

Rene irritato a sinistra

I motivi per cui il rene sinistro fa male sono:

  • malattia renale;
  • idronefrosi;
  • omissione di un organo;
  • pielonefrite;
  • tumori renali;
  • ascesso.

Nella regione lombare sinistra può dare dolore quando l'infiammazione del pancreas, che richiede una diagnosi.

Entrambi i reni fanno male

Il dolore, che si sviluppa su entrambi i lati della colonna vertebrale, è caratteristico della glomerulonefrite e della malattia del rene policistico.

Dolore lombare giusto

Le ragioni per cui il rene destro fa male possono essere leggermente più che per l'organo sinistro, che è dovuto alla sua localizzazione inferiore (a causa del fegato, il rene destro è a -1 vertebra inferiore a quello sinistro). Questo è:

  • dolore post-traumatico;
  • calcolo nella pelvi renale;
  • pielonefrite;
  • neoplasie benigne;
  • tumore del cancro.

Il dolore nella colecistite, osteocondrosi, appendicite dà anche alla regione lombare destra, simulando la patologia renale.

Cosa fare con il dolore ai reni

Se, oltre al dolore, ci sono:

  1. aumento della temperatura;
  2. perdita di peso;
  3. diminuzione dell'appetito;
  4. la debolezza;
  5. alta pressione;
  6. gonfiore,

È necessario consultare urgentemente un dottore, poiché il ritardo può distruggere un rene.

Se il dolore è fastidioso, non ti dà fastidio dal mattino o tutti i giorni, iscriviti con un nefrologo, e prima ancora, per non perdere tempo, passa un esame delle urine generale e sottoporsi ad un'ecografia del sistema urinario.

Ma forse è più corretto trattare non l'effetto, ma la causa?

Ti consigliamo di leggere la storia di Olga Kirovtseva, come ha curato lo stomaco... Leggi l'articolo >>

Tutti i materiali sul sito sono presentati su ozhivote.ru
per familiarizzazione, possibili controindicazioni, la consultazione con un medico è OBBLIGATORIA! Non auto-diagnosticare e auto-medicare!

I reni si trovano nella parte bassa della schiena su entrambi i lati della colonna vertebrale. Se il dolore, gonfiore appaiono in questo luogo, si formano borse sotto gli occhi, c'è disagio durante la minzione, la temperatura aumenta, nausea appare con vomito, dolore nel basso addome - tutto questo è un motivo immediato per visitare il medico. Non auto-medicare e ignorare la campagna a uno specialista. Quando i reni fanno male alla notte, diventa impossibile resistere.

I sintomi di problemi renali sono simili alla comparsa di infiammazione in appendicite o colica biliare.

Cause del dolore nei reni

I reni possono ammalarsi anche con la banale ipotermia del corpo. Per fare questo, basta congelare, bagnare i piedi al freddo - i reni reagiscono con dolori costanti. Il dolore ai reni è accompagnato da febbre, debolezza, nausea, brividi, minzione frequente.

In medicina, un gran numero di malattie sono conosciute quando una persona avverte dolore ai reni. Per esempio - è pielonefrite - infiammazione renale. Con questa infiammazione, il paziente sente una pressione nell'area di uno dei reni o in due dei reni contemporaneamente. Inoltre, con pielonefrite e dopo notte i reni fanno male.

A causa dell'interruzione del normale funzionamento dei reni, la loro sconfitta comporta il rischio di sviluppare insufficienza renale. In assenza di trattamento tempestivo, i disturbi diventano cronici, e il dolore si attenua solo per un certo tempo e ritorna di nuovo.

Il dolore costante nella regione lombare completa anche la nefroptosi. Diagnosticare questa patologia fornisce una risposta alla domanda sul perché i reni si fanno male durante la notte. La malattia inizia senza evidenti segni di danno, ma poi progredisce e il flusso sanguigno viene disturbato nei reni e l'urina viene scarsamente espulsa dal corpo. Negli stadi avanzati della malattia, il paziente lamenta dolore persistente, l'appetito peggiora, diminuisce il peso corporeo e disfunzione dello stomaco.

Questo è importante! Le persone con calcoli renali iniziano a lamentarsi del dolore. Nelle fasi iniziali, la malattia non si manifesta e successivamente le pietre provocano la colica renale.

Il dolore si manifesta anche quando si effettua una diagnosi di oncologia del rene. È molto difficile diagnosticare il cancro nelle fasi iniziali, quindi i medici consigliano la vigilanza. A sospettare lo sviluppo dell'oncologia possono essere le seguenti manifestazioni: dolore ai reni, sangue escreto nelle urine, anemia, debolezza, rapida perdita di peso, perdita di appetito, aumento della pressione sanguigna, neoplasie tumorali nella regione lombare. Se identificate più segni contemporaneamente, è urgente visitare un medico e insistere sull'organizzazione della diagnosi.

Quali patologie indica dolore nei reni e come procedere

Di notte e di giorno, una persona può lamentare una colica renale. Quando la natura del dolore è opaca, possono indicare lo sviluppo di urolitiasi, pielonefrite cronica, urolitiasi, ecc.

Il dolore sordo può essere un segno di lesioni infettive e una complicazione del diabete. I dolori acuti e di taglio si sviluppano a causa della formazione di blocchi dei canali urinari - questo accade in presenza di un trombo, che è un grumo di riparo, sabbia, pietre o un tumore.

Questo è importante! Con lo sviluppo del dolore di un personaggio lamentoso, le pietre sono di solito la causa del danno. La formazione di calcoli avviene a seguito di disturbi metabolici, predisposizione genetica, patologie dell'apparato urinario. Se la malattia si sviluppa in una donna incinta, può innescare un aborto spontaneo.

Se possibile, il dolore deve essere esaminato da un medico se viene rilevato dolore. Puoi comprare e bere tè alle erbe, usare mirtilli rossi e mirtilli rossi, angurie e bere molti liquidi.

Il succo di mirtillo attiva i processi di scarico spontaneo della sabbia dai reni. In casi estremi, è possibile bere farmaci analgesici, ma solo dopo la raccomandazione di uno specialista. Dovresti anche evitare situazioni stressanti, esaurire lo sforzo fisico, usare con cura i prodotti caseari e smettere di bere alcolici.

I reni sono uno degli organi più importanti del corpo umano, il cui normale funzionamento è alla base di una buona salute e di una lunga vita. Questi sono i principali assistenti nel processo di minzione, che lavorano 24 ore al giorno, aiutando a rimuovere le tossine inutili dal corpo e in perfette condizioni non si fanno mai conoscere. Tuttavia, analizzando le malattie più comuni a cui l'umanità è esposta, va notato che le malattie renali non sono l'ultima. Ogni terzo abitante del pianeta sa di cosa si tratta.

Cause del dolore nell'area renale durante la notte

Il dolore ai reni è una questione seria. Alle prime manifestazioni in nessun caso dovresti essere lento, è necessario contattare urgentemente uno specialista e, se necessario, sottoporsi a un trattamento. Ma per eliminare il dolore ai reni e curarli, la prima cosa da fare è capire la causa di questo dolore. Dopotutto, la nomina del trattamento senza una diagnosi corretta è impossibile.

Prima di capire le ragioni, dovresti assicurarti che faccia male ai reni. Spesso, in caso di malattie spinali, in presenza di appendicite, nel processo di aumento della temperatura del corpo, il dolore dà all'area del rene, anche se in realtà non hanno nulla a che fare con esso. Ma se sei sicuro al 100% che sono la causa del tormento, allora è già possibile iniziare a chiarire le cause dell'indisponibilità.

Spesso la causa del dolore notturno è l'infezione renale.

La causa più comune di dolore ai reni è l'infezione del tessuto e, di conseguenza, l'infiammazione. Se la manifestazione del dolore di notte, quando dormi, è molto più pronunciata rispetto al giorno, e nella posizione prona si manifesta più intensamente e previene il sonno, questo è un sicuro segno della manifestazione di infiammazione nella vescica.

Perché i reni fanno male di notte, o perché fanno male in linea di principio, uno specialista dovrebbe scoprirlo. Va ricordato che l'appuntamento indipendente della diagnosi e la decisione sul trattamento non portano a nulla di buono. Non dimenticare che solo un medico esperto sulla base della diagnosi e dei risultati del test può fare la diagnosi corretta e prescrivere il trattamento necessario, senza danni alla salute. L'automedicazione fa male alla salute e richiede molto tempo.

Torna al sommario

La natura del dolore e sintomi associati

Le malattie renali hanno caratteristiche e sintomi individuali. I sintomi principali che sono un segno accurato dei problemi renali sono febbre, mal di schiena, dolore acuto durante la minzione, torbidità delle urine, gonfiore e persino visione offuscata.

I reni malati possono segnalare gravi problemi in molti modi. La natura di tali dolori è diversa. In medicina, ci sono anche diversi tipi di loro:

Il dolore acuto spesso indica un'infiammazione grave o è il sintomo principale del blocco delle vie urinarie. Dolori sbiaditi si verificano a seguito di lesioni infettive dei reni. E se il dolore ha un carattere fastidioso, allora, molto probabilmente, la causa del tormento è la formazione di calcoli renali.

Torna al sommario

Sollievo dal dolore a casa

Bere molta acqua è molto utile per tutto il corpo.

È altamente indesiderabile rivolgersi all'autoterapia quando un rene fa male. La salute è la cosa più importante che può solo essere, e non si deve scherzare con essa. Ma se semplicemente non hai la forza di sopportare il tormento, non c'è modo di rivolgersi a uno specialista al momento, devi conoscere un paio di consigli utili che ti aiuteranno ad alleviare le sensazioni dolorose e ridurre l'angoscia:

  • Consiglio numero 1. Più fluido. Tutti sanno che bevendo molta acqua, una persona fornisce un flusso costante di liquidi attraverso i reni. L'acqua favorisce la rimozione di batteri indesiderati, tossine e cellule morte dai reni. Un altro vantaggio enorme è che il passaggio di una grande quantità di fluido contribuisce alla rimozione di piccoli calcoli renali.
  • Punta numero 2. Impacco caldo. Non è una novità che il calore nel modo migliore allevia la tensione e acceleri la circolazione del sangue nel corpo umano. Fare un bagno caldo (non caldo) per mezz'ora o un impacco caldo applicato all'area dolorante sarà di grande aiuto e aiuterà ad alleviare il dolore ai reni.
  • Punta numero 3. Succo di mirtillo. Il succo di mirtillo è un antiossidante eccellente e il miglior strumento per la prevenzione delle malattie infettive dei reni. Inoltre, l'acido orsulico, che è incluso nella sua composizione, impedisce la formazione di calcoli renali. Quindi un paio di bicchieri di succo di mirtillo, ubriachi per tutto il giorno, aiuteranno ad eliminare l'angoscia.
  • Punta numero 4. Più veloce nella vasca da bagno. Tutti sanno che nel bagno il processo di sudorazione avviene molto più velocemente del solito e attraverso la pelle vengono rimosse molte volte più tossine nocive, che sono la causa dell'infiammazione. Inoltre, va notato che il carico sui reni dopo il bagno è molto inferiore, dal momento che il fluido indesiderato viene rimosso dal corpo.

Torna al sommario

Diagnosi e trattamento

Un passo necessario in caso di cattiva salute, associato al dolore nei reni, è la loro diagnosi. Si tratta di una serie di procedure condotte da uno specialista che, a seguito di ricerche, consente di determinare la causa del dolore e prendere le misure necessarie. Questa diagnostica comprende tre fasi: consultazione con uno specialista, esame con l'uso di apparecchiature ad alta tecnologia (risonanza magnetica, raggi X) e test di laboratorio (analisi delle urine, analisi del sangue). Solo dopo tre stadi di esami è possibile effettuare una diagnosi accurata e prescrivere il trattamento corretto senza danni alla salute.

Per quanto riguarda i metodi di trattamento, va detto che ci sono molte opzioni, così come molte forme di malattie renali. Dopo aver stabilito la diagnosi corretta, lo specialista scrive gli appuntamenti necessari, che devono essere seguiti rigorosamente. Ma le raccomandazioni universali che si adattano comunque sono la dieta corretta, l'apporto ridotto di sale, di potassio e di fosforo. È necessario dipingere accuratamente la dieta con il dottore. Solo lui sarà in grado di indicare il cibo necessario e non raccomandato, tenendo conto della diagnosi.

Quante volte diciamo che i reni fanno male quando sentiamo il disagio nella regione lombare. E non è difficile da capire, perché per la maggior parte delle persone la posizione interna dei reni è proiettata nella regione lombare.

I reni si trovano nella cavità addominale e sono circondati da un "grembiule" di grasso protettivo. Gli organi sono a forma di fagiolini e leggermente allungati. Pertanto, la punta di sinistra può trovarsi al livello della coppia di costole XI, e il bordo superiore della destra può essere trovato di solito solo un paio di centimetri più in basso, poiché l'organo volumetrico, il fegato, si trova sopra di esso. I bordi inferiori in una piccola variazione potrebbero non raggiungere il livello della cresta iliaca di 4 cm.

Dal retro, l'area corrispondente alla posizione dei reni può essere definita come la regione lombare e lombare.

Cosa può essere confuso

A causa di questa disposizione, il dolore nell'area del rene può essere spesso confuso con altre patologie.

Ad esempio, relativo alle malattie della colonna vertebrale:

  • alterazioni degenerative della cartilagine - osteocondrosi;
  • ernia intervertebrale;
  • spostamento delle vertebre;
  • frattura dei processi spinosi;
  • processi tumorali del midollo spinale / colonna vertebrale;
  • scoliosi o cifosi (curvatura della colonna vertebrale);
  • lesioni infettive della colonna vertebrale (tubercolosi, brucellosi, mielite).

La lombalgia è causata da malattie della colonna vertebrale o dei muscoli della schiena.

Inoltre, il dolore nell'area dei reni può essere causato da disturbi dei muscoli della schiena:

  • miosite - infiammazione nei muscoli;
  • tendenite - infiammazione del tessuto connettivo nei tendini.

Come sapere che la schiena fa male, non i reni

Inizialmente, è necessario valutare ciò che ha preceduto l'insorgenza del dolore. Forse il corpo era in una posizione scomoda per molto tempo, o c'era un momento di ferita: un colpo, una caduta, un allungamento. Stress e sforzo fisico, gravidanza - fattori che inevitabilmente causano mal di schiena. Soprattutto dopo il parto, le donne notano che i loro reni fanno molto male, ma nella maggior parte dei casi non è la malattia a causare la causa, ma l'apparato legamentoso diventa più libero e aumenta il carico sulla colonna vertebrale. Si muove anteriormente e i muscoli della schiena sono costantemente in tensione.

Ma non dobbiamo dimenticare che durante la gravidanza e il rene si verifica un doppio carico, quindi ogni manifestazione di dolore in una donna incinta dovrebbe essere attentamente studiata, ed è necessario stabilire la causa.

Le malattie degli organi vicini possono essere confuse con il dolore nei reni.

Tra le altre cose, va notato che anatomicamente i reni entrano in contatto con molti organi interni - il fegato, lo stomaco, il pancreas, le ghiandole surrenali, la milza e le varie sezioni dell'intestino. Di conseguenza, molte malattie di questi organi possono essere confuse con il dolore ai reni. Questi includono anche:

  • pleurite;
  • aneurisma addominale aortico;
  • malattie ginecologiche.

Mappa del dolore: 1 - cuore, 2 - polmoni, 3-fegato e cistifellea, 4-stomaco e pancreas, 5-intestino tenue, 6- appendice e intestino crasso, 7-KID, 8-vescica, 9 ovaie

Esistono numerosi sintomi caratteristici delle malattie del sistema genito-urinario. Alcuni di loro sono non specifici (cioè possono verificarsi in altre malattie):

  • Affaticamento, debolezza, perdita di appetito.
  • Difficoltà a concentrarsi, difficoltà a dormire.
  • La pelle è secca e pruriginosa.
  • Frequente voglia di urinare, il processo stesso è doloroso.
  • L'aspetto del sangue nelle urine.
  • L'urina è schiumosa.
  • Gonfiore sotto gli occhi e le gambe.
  • Nausea, vomito.
  • Stitichezza o diarrea.
  • Sapore metallico o alito cattivo.

La maggior parte dei sintomi è associata a un peggioramento del benessere generale. In uno stato normale, i reni rimuovono tutte le sostanze tossiche e i prodotti metabolici dal corpo. Spesso, se questa funzione viene disturbata, si verifica un avvelenamento da ammoniaca, reni doloranti e nausea.

Edema diagnosi differenziale

Sebbene molti di noi associno gonfiore a manifestazioni di malattie renali, si dovrebbe essere consapevoli che la loro causa potrebbe essere compromessa l'attività cardiaca.

È possibile distinguere diverse cause di edema, conoscendone le caratteristiche. Con la malattia renale, si verificano al mattino, perché di notte il processo di minzione ed escrezione rallenta. Principalmente, l'edema nelle malattie renali si verifica sul viso, e quindi il processo diventa più comune con il decorso della malattia. Il gonfiore è uniforme, può rapidamente insorgere e dissolversi rapidamente. Inoltre, i pazienti hanno spesso un aumento di peso a causa di edema latente. È anche una caratteristica distintiva della natura renale del fenomeno.

L'edema causato da insufficienza cardiaca appare sulle caviglie e sui polpacci simmetricamente su entrambe le gambe. Aumentano gradualmente per diversi mesi. La consistenza: densa, solida. Accompagnato da mancanza di respiro, dolore nell'ipocondrio sinistro, la condizione generale peggiora durante l'attività fisica.

Un altro segno comune di insufficienza cardiaca e malattie renali è la nicturia. Questa è la predominanza della diuresi notturna durante il giorno. Nell'insufficienza cardiaca, la causa è la ritenzione idrica quotidiana e la congestione venosa.

Di notte, i reni fanno male e la diuresi aumenta con la glomerulonefrite cronica e la nefrosclerosi. La causa è la dilatazione patologica dei vasi renali.

Anche di notte, il lume degli ureteri si restringe e la presenza di pietre in essi provoca dolore più pronunciato di notte o al mattino presto.

C'è una tecnica diagnostica speciale quando la vita e i reni fanno male. Questo sintomo è chiamato sintomo toccante. Con leggeri picchietti sulla parte bassa della schiena, sorgono sensazioni dolorose o aumentano nella posizione presunta degli organi. La spillatura viene effettuata su entrambi i lati della colonna vertebrale, con dolore al rene, si diffonderà anteriormente. Tuttavia, questo sintomo può essere positivo in alcune altre malattie degli organi interni, è importante verificare dove va il dolore.

Tecnica e posizione delle percussioni nel determinare il sintomo di Pasternatskiy

Il più informativo e affidabile è la modifica del test, noto come il sintomo Pasticcio. Dopo la spillatura nell'urina viene determinato dai globuli rossi. Questo è tipico della nefrolitiasi (calcoli renali).

Dopo l'uso di una commozione cerebrale, il dolore dell'organo colpito aumenta con la prielonefrite.

Alcune malattie possono imitare il modo in cui i reni danneggiano. Le vere cause del dolore nella zona dei reni possono essere trovate in questo articolo.

Difficile natura del dolore

A seconda delle cause sottostanti, varia anche con il modo in cui i reni fanno male.

Questo tipo di dolore è insito nella colica renale. Il dolore acuto nel rene si verifica acutamente dall'ipocondrio al lombo. Distribuito nella regione iliaca, inguine. Negli uomini, dà allo scroto e al pene, e nelle donne, ai genitali esterni. Il dolore può cambiare con la promozione della pietra lungo l'uretere. Tipicamente, il tartaro indugia nel punto in cui la pelvi penetra nell'uretere, nella giunzione con i vasi iliaci o nell'uretere prepubulare. Più la pietra è vicina alla vescica, più il dolore è acuto nel pene o nella vagina, più spesso il dolore alla fine della minzione.

Si può determinare che i reni fanno male, e non la schiena o la nevralgia intercostale dal fatto che al primo momento dopo l'inizio del dolore non scompare quando la posizione del corpo cambia, il paziente si comporta irrequieto cercando di sfuggire a queste sensazioni.

Il dolore nella nevralgia intercostale è associato con la posizione del corpo, diminuisce in uno stato di riposo, con un respiro superficiale.

"Addome acuto" - un complesso di sintomi nella sconfitta della cavità addominale, accompagnato da irritazione del peritoneo, forte dolore e tensione della parete addominale

È inoltre necessario riconoscere la colica renale e distinguerla dai sintomi di "addome acuto" con appendicite, colecistite, pancreatite, perforazione dell'ulcera, annessite. L'indicatore principale - la natura angosciante del dolore. I dolori acuti con colica renale sono spesso accompagnati da nausea e vomito. Ciò che è importante per la diagnosi: non portano sollievo.

Dolore ai reni doloranti

Il dolore doloroso nella zona dei reni è causato da un graduale, lento aumento del danno d'organo, che porta ad un aumento delle sue dimensioni. Questo accade con pielonefrite cronica, tubercolosi renale, idro-nefrosi, tumori. Nella capsula del rene e nelle pareti delle sue strutture interne (tazze e bacino) si trovano recettori che reagiscono alla pressione. Durante lo stretching, il segnale di questi barocettori viene percepito dal cervello come dolore.

Il graduale aumento dello stiramento del seno renale provoca la natura dolorante del dolore

Lo stesso aumento è anche causato da un temporaneo aumento del carico, quando sono necessari ipertrofia del parenchima funzionale e aumento della produttività. Ciò può essere dovuto a gravidanza, assunzione di alcol, alcuni farmaci.

Poiché l'infiammazione degli organi interni può dare una sensazione simile di dolore, la diagnosi deve essere basata sui dati dell'indagine del paziente, sui risultati delle analisi del sangue e delle urine e sui metodi di ricerca fisica. Nella pielonefrite, il dolore lancinante e la febbre intermittente sono caratteristici.

Tirare il dolore è più caratteristico dello spostamento fisiologico o patologico dei reni. Così, durante la gravidanza, gli organi vengono spinti verso il basso dall'utero in crescita, e nella patologia dell'apparato legamentoso, i reni cadono - nefroptozie.

Cosa cercare

Qualsiasi insorgenza intensiva di mal di schiena o dolore laterale richiede una valutazione immediata e completa.

Un'attenzione particolare dovrebbe essere prestata alla presenza dei seguenti indicatori:

  • la comparsa di sangue e proteine ​​nelle urine;
  • rilevazione di alti livelli di creatinina, azoto, urea nel test del sangue;
  • minzione frequente accompagnata da dolore;
  • aumento della diuresi notturna;
  • ipertensione;
  • la comparsa di edema.

La presenza di diabete mellito o di malattie congenite che portano a disfunzione renale dovrebbe anche essere un motivo per un regolare esame dei reni per i cambiamenti patologici.

I reni fanno male o no - una sensazione soggettiva, a volte le malattie croniche si sviluppano in modo asintomatico, quindi la diagnosi gioca un ruolo chiave nella diagnosi.

È necessario passare un'analisi generale di sangue e urina, subire un esame di hardware.

Ultrasuoni - il metodo di indagine informativo più sicuro in nefrologia

Quindi con l'aiuto dell'ecografia o della TC, è possibile verificare la presenza di calcoli, il cambiamento diffuso del parenchima, determinare la presenza di un tumore, le cisti, i focolai di infezione, la posizione degli organi.

Quando i reni sono doloranti, è importante non dimenticare che la fonte delle sensazioni può essere localizzata anche al di fuori di essi - nella vescica, negli ureteri, nei vasi nutrizionali. Al fine di individuare i disturbi circolatori, vengono utilizzati uno studio Doppler e un angiogramma, e per stabilire la pervietà degli ureteri, vengono utilizzati un esame a raggi X e l'urografia escretoria.

Nel caso di una causa infettiva del dolore (pielonefrite, cistite), al fine di determinare cosa trattare, è necessario stabilire l'agente patogeno e la sua sensibilità ai farmaci antibatterici. Il trattamento del dolore nei reni è descritto più in dettaglio in questo articolo.

È importante ricordare che il dolore è solo un sintomo, è molto più importante non eliminarlo, ma curare la malattia sottostante.