Regimi di trattamento antibiotico per l'infiammazione renale in pillole

Test

L'infiammazione renale è il nome unificante di due diverse malattie:

La seguente classificazione

Principi di base del trattamento dell'infiammazione renale

Il trattamento del periodo acuto viene effettuato in un ospedale urologico o nefrologico e comprende: riposo a letto, dieta, terapia antibatterica e sintomatica.

Gli antibiotici per l'infiammazione dei reni e della vescica (infezione ascendente) sono prescritti dopo la coltura delle urine per la sterilità e la determinazione della sensibilità dell'agente patogeno.


In assenza di dinamiche positive, un farmaco antibatterico viene sostituito entro due giorni.

Se è impossibile condurre analisi, viene data preferenza agli antibiotici ad ampio spettro.

Il trattamento di pyelonephritis è effettuato in tre stadi:

  1. Terapia antibiotica di base;
  2. L'uso di uroseptics;
  3. Anti-ricaduta, misure preventive.

Per glomerulonefrite:

  1. Uso sistemico di antibiotici ad alta attività per infezione da streptococco.
  2. Agenti patogeni.

Per la terapia empirica (iniziale), è preferibile utilizzare penicilline protette e la terza generazione di cefalosporine.

Preferibilmente somministrazione parenterale (per via endovenosa e intramuscolare) di farmaci.

Avvio della terapia antibiotica

La terapia antibiotica di base per la malattia infiammatoria ai reni viene prescritta per un massimo di due settimane.

penicilline

Le penicilline protette sono calcolate alla dose di 40-60 mg / kg per gli adulti e di 20-45 mg / kg nei bambini, la dose giornaliera è divisa in 2-3 dosi.

  • Amoxicillina / acido clavulanico (Augmentin, Amoxiclav);
  • Amoxicillina / sulbactam (Trifamox).

Il calcolo del dosaggio viene effettuato, concentrandosi sul contenuto di amoxicillina.

Le penicilline inibitori sono altamente efficaci contro Escherichia coli (Escherichia), Klebsiella, infezione proteica, Entero, Staphylo e Streptococco.

La penicillina è generalmente ben tollerata dai pazienti a causa della bassa tossicità, eccezioni sono la sensibilità individuale e l'intolleranza ai componenti del farmaco.

Gli effetti collaterali includono reazioni allergiche e disturbi dispeptici.

Nella sindrome nefritica, la preferenza è data alla benzilpenicillina (1 milione di UI fino a sei volte al giorno, un ciclo di 10 giorni).

Quando rileva un Pseudomonas aeruginosa, una combinazione di penicilline anti-pusicide Pipracil, Sekuropen viene prescritto con aminoglicosidi di seconda o terza generazione (Gentamicina, Amikacina).

L'associazione con fluorochinoloni (ciprofloxacina) viene utilizzata quando ci sono controindicazioni all'uso di aminoglicosidi (disfunzione renale, disidratazione, danni all'apparato vestibolare, reazioni allergiche).

Il trattamento viene effettuato rigorosamente sotto il controllo dei parametri biochimici del sangue, a causa del rischio di ipernatremia e ipopotassiemia.

cefalosporine

Gli antibiotici cefalosporini con infiammazione dei reni hanno un'elevata attività contro gli agenti patogeni del pyello e della glomerulonefrite. A causa del metabolismo prevalentemente epatico (eliminazione dal corpo), sono i farmaci di scelta quando compaiono sintomi di insufficienza renale.

Più efficace:

  1. Cefotaxime (Claforan);
  2. Ceftriaxone (ceftriabol, rotsefin);
  3. Ceftazidim (Kefadim)
  4. Cefoperazone (Cefobid).

Il dosaggio è calcolato al tasso di 50-100 mg / kg diviso 2 volte al giorno.

Controindicazioni all'uso di Ceftriaxone considerano le infezioni del tratto biliare e il periodo neonatale (esiste il rischio di ittero nucleare dovuto all'iperbilirubinemia)

Cefoperazone è totalmente incompatibile con l'assunzione di alcool durante il trattamento.

Il rischio di una reazione simile al disulfiram (grave dolore addominale, vomito non responsivo, ansia grave, tachicardia, ipotensione) persiste fino a cinque giorni dopo la fine della terapia.

macrolidi

Hanno un debole effetto su staphylo e enterococchi, Escherichia coli, Klebsiella. Altamente attivo per la flora streptococcica. Usato per glomerulonefrite.

Vilprafen è un farmaco piuttosto costoso, costa in imballaggio di 10 schede. 1000 mg da 680 rubli.

carbapenemi

Gli antibiotici beta-lattamici hanno un ampio spettro di attività e un'elevata efficienza contro la flora gram-positiva e gram-negativa.

  • Imipenem (nell'infiammazione dei reni e della vescica viene usato in combinazione con cilastatina per creare una concentrazione terapeutica nelle urine.Il farmaco di scelta è Tienam);
  • Meropenema (Meronem, Janem).

Usato per trattare l'infiammazione grave. Più attivo contro E. coli e Klebsiella. Non agire sul bacillo blu del pus.

Gli effetti indesiderati includono alte allergie, nefro e neurotossicità e frequenti disturbi dispeptici.

aminoglicosidi

  • Rispetto agli antibiotici beta-lattamici, gli aminoglicosidi hanno un effetto battericida più pronunciato sulla flora patogena e raramente provocano reazioni allergiche.
  • Altamente efficace contro l'infezione da Pseudomonas, Proteus, Staphylococcus, Escherichia coli, Klebsiella e enterobatteri.
  • Efficace con infezioni da streptococco e enterococco.
  • La massima concentrazione nel tessuto renale viene osservata quando somministrata per via parenterale (per via endovenosa e intramuscolare).
  • Il livello di tossicità è superiore a quello dei carbapenemi. Gli effetti collaterali dell'applicazione includono (nefrotossicità, danno all'apparato vestibolare, perdita dell'udito, rischio di blocco neuromuscolare).

Il trattamento viene effettuato sotto il controllo dell'analisi biochimica del sangue. Il corso non dura più di dieci giorni.

Antibiotici di scelta per il trattamento dei reni in donne in gravidanza

  • cefalosporine;
  • Penicilline protette;
  • Macrolidi (eritromicina, josamicina).

Questi farmaci non hanno un effetto teratogeno, sono a bassa tossicità e sono efficaci contro i batteri che causano l'infiammazione dei reni, che consente loro di essere utilizzati durante la gravidanza.

I macrolidi hanno una bassa attività contro gli agenti patogeni, quindi sono usati raramente in forme lievi di recidiva di infiammazione cronica dei reni in combinazione con altri farmaci.

Durante l'allattamento al seno vengono utilizzati farmaci che non si accumulano nel latte materno: Amoxicillina, Cefoperazone, Cefobid e derivati ​​del nitrofurano.

Durante l'allattamento, sono vietate le ossietinoline, i derivati ​​dell'acido nalidixico, il cloramfenicolo, le tetracicline, gli aminoglicosidi, le sulfonamidi e il trimetoprim.

Uso di antibiotici per l'urolitiasi negli uomini e nelle donne

L'urolitiasi è considerata la causa principale della pielonefrite ostruttiva.

Sullo sfondo della terapia antispasmodica, analgesica, disintossicante, i farmaci antibatterici sono collegati:

  • Aminoglicosidi (gentamicina, tobramicina, amikacina);
  • Cefalosporine di terza generazione;
  • Carbopenems (Tienam);
  • Fluoroquinoloni (Ofloxacina, Ciprofloxacina).

Insufficienza renale

Durante l'eradicazione (distruzione) del patogeno in pazienti con insufficienza renale, gli antibiotici dovrebbero essere selezionati in base al grado di attività della flora patogena e all'assenza di un effetto nefrotossico.

I preparati di eritromicina sono usati in combinazione con cefalosporine e penicilline protette.

Non usare:

  • aminoglicosidi;
  • Cefalosporine di prima generazione;
  • Beta lattami;
  • monobattami

L'uso di uroseptics

La terapia è prescritta per un massimo di un mese.

  1. Derivati ​​nitrofuran (Furacilin, Furazolidone, Furagin, Furamag).

Hanno un ampio spettro di attività, sono efficaci contro i ceppi resistenti agli antibiotici. Altamente attivo contro le infezioni da staphylo e streptococco, enterococchi, enterobatteri, trichomonads, Klebsiella.

Controindicato in gravidanza. Permesso di usare durante l'allattamento.

Hanno un'alta incidenza di effetti collaterali (disturbi dispeptici, broncospasmo, edema polmonare, reazioni allergiche, danni al sistema nervoso centrale, hanno un effetto tossico su cellule del sangue e fegato). Non compatibile con l'assunzione di alcol.

  1. Chinoloni non fluorurati (acido nalidixico o nevigrammon, negram, palin).

Attivo contro Escherichia, Klebsiella, Pseudomonas aeruginosa, Proteus.

Non compatibile con nitrofurani. Controindicato in caso di insufficienza renale.

Gli effetti collaterali includono: reazioni citopenica, stasi biliare, anemia emolitica, disturbi del tratto gastrointestinale.

Nel processo acuto non si applicano, a causa della bassa concentrazione nelle urine.

Terapia anti-ricaduta

Le principali ragioni delle frequenti ricadute sono la terapia antibiotica inadeguata (scelta del farmaco senza attività per il patogeno, bassi dosaggi, dipendenza dall'antibiotico con somministrazione prolungata o ripetuta, durata insufficiente del trattamento e assenza di terapia anti-recidiva). La valutazione della dinamica del trattamento è possibile solo sotto il costante controllo dell'esame microbiologico delle urine.

Uso efficace della fitoterapia con un cambio di erbe applicate ogni due settimane, al fine di evitare la dipendenza.

Prescrivere farmaci che hanno effetti antispasmodici, antinfiammatori e diuretici (Cystone, Canephron, Shillington).

Controindicazioni alla terapia a base di erbe sono intolleranza individuale, reazioni allergiche, iperossaluria, displasia, anomalie congenite dei reni e delle vie urinarie.

È importante capire che è impossibile curare l'infiammazione dei reni con erbe e omeopatia. L'unica cura per l'infiammazione dei reni è antibiotici. L'automedicazione può portare a gravi complicazioni purulente e alla fine con insufficienza renale.

Trattamenti aggiuntivi

io

Nel periodo acuto di pielonefrite prescritto riposo a letto e dieta 7-A, con una graduale espansione della dieta. Bere regime fino a 2 litri al giorno.

Effettuano la disintossicazione con le soluzioni della suoneria, il glucosio. Disaggregante (pentossifillina) è prescritto per ridurre la nefrosclerosi secondaria. Il loro uso è controindicato nei pazienti con ematuria.

In caso di sindrome da dolore grave, vengono prescritti antispastici (Drotaverin, Platyphyllin) e analgesici (Nimesulide, Ketorolac, Diclofenac).

Negli scopi fortificanti usato vitamine B, acido ascorbico.

In remissione sono stati raccomandati trattamenti termali, esercizi di fisioterapia, terapia vitaminica e fisioterapia.

II

Quando la glomerulonefrite limita fortemente l'uso del sale.

Modalità di consumo fino a 1 litro al giorno. Riposo a letto fino a due settimane.

  1. Diuretici (saluretiki, osmodiuretiki);
  2. antipertensivi;
  3. Antistaminici.

La scelta degli agenti patogeni dipende dalla forma della glomerulonefrite.

Per quanto riguarda l'ematuria, è preferibile utilizzare anticoagulanti e agenti antipiastrinici (eparina, carillon), al fine di ridurre la microtrombogenesi e ulteriori danni alla membrana glomerulare.

Anche gli agenti antinfiammatori e chinolinici non steroidei sono efficaci.

Nella forma nefrosica vengono prescritti glucocorticosteroidi (desametasone, prednisone), citostatici, carillon, eparina.

Immunosoppressori sono aggiunti al trattamento misto.

Tipi e classificazione della malattia

pielonefrite

Nonspecifico, processo infiammatorio nel parenchima renale con coinvolgimento dei tubuli renali e lesione del sistema renale pelvi-renale.

I principali patogeni sono: E. coli, entero e stafilococco, clamidia, infezione da microplasma.

L'insorgenza della malattia è acuta: febbre alta, forte dolore alla schiena, vomito, dolore addominale, disturbi disurici. Esiste un legame tra l'infiammazione dei reni e l'infezione intestinale recentemente trasferita, la tonsillite, un attacco di urolitiasi.

Il processo infiammatorio può essere:

  • primaria (nessuna ostruzione del tratto urinario superiore);
  • secondario (ostruttivo).

In modo tempestivo la pielonefrite acuta non indurita diventa una malattia cronica con danno progressivo ai vasi renali e ai glomeruli.

glomerulonefrite

Questo è un gruppo di malattie con il meccanismo immuno-infiammatorio del danno glomerulare, ulteriore coinvolgimento nel processo del tessuto interstiziale. Possibile esito in nefrosclerosi con insufficienza renale cronica.

La causa principale della malattia è lo streptococco di gruppo A.

Secondo il suo corso, il processo infiammatorio può essere:

  • acuto (di solito un risultato favorevole con recupero, è possibile cronicizzare il processo);
  • subacuto (decorso maligno con insufficienza renale acuta, spesso fatale);
  • cronica (corso costantemente progressivo, con lo sviluppo di insufficienza renale cronica, a causa di un grave, irreversibile danno alla membrana basale dei glomeruli, complessi immunitari circolanti).

I risultati della glomerulonefrite sono: nefrite proliferativa, membranosa, interstiziale, focale, diffusa.

Glomerulonefrite acuta clinicamente distinta con:

  1. Sindrome nefritica (edema inespresso, ematuria, urina che diventa il colore delle briciole di carne, aumento della pressione sanguigna);
  2. La sindrome nefrotica (gonfiore del viso, caviglie, arti inferiori, ascite è possibile nei casi gravi);
  3. Sindrome urinaria isolata (edema lieve ed ematuria);
  4. Nefrosico con ematuria e ipertensione.

Il danno renale è sempre bilaterale, il dolore non è pronunciato.

Materiale preparato:
Medico infettivo Chernenko A. L.

Affida i tuoi professionisti della salute! Prendi un appuntamento per vedere il miglior dottore della tua città in questo momento!

Un buon dottore è uno specialista in medicina generale che, sulla base dei suoi sintomi, farà la diagnosi corretta e prescriverà un trattamento efficace. Sul nostro portale puoi scegliere un medico delle migliori cliniche di Mosca, San Pietroburgo, Kazan e altre città della Russia e ottenere uno sconto fino al 65% alla reception.

* Premendo il pulsante si accede a una pagina speciale del sito con un modulo di ricerca e si registra sul profilo specialistico che ti interessa.

* Città disponibili: Mosca e regione, San Pietroburgo, Ekaterinburg, Novosibirsk, Kazan, Samara, Perm, Nizhny Novgorod, Ufa, Krasnodar, Rostov-on-Don, Chelyabinsk, Voronezh, Izhevsk

Antibiotico per l'infiammazione dei reni

Lascia un commento 28,610

Come trattare efficacemente l'infiammazione dei reni? Affidati alla medicina tradizionale, bevi più acqua o scegli gli antibiotici? È sicuro assumere antibiotici per l'infiammazione dei reni? L'infiammazione dei reni (comunemente chiamata "nefrite") e la vescica (cistite) sono fenomeni molto indesiderabili e sgradevoli. Il termine "nefrite" si riferisce a malattie come la pielonefrite, la pironefrosi e persino la tubercolosi. I processi infiammatori sono accompagnati da dolori addominali inferiori e dolore lombare. Sfortunatamente, le persone le incontrano più spesso di quanto vorrebbero. È importante notare che prima si rivolge a un urologo per aiuto, più facile e veloce sarà il processo di diagnosi e trattamento. Qualunque sia la tattica per il trattamento dell'infiammazione dei reni, e nonostante il fatto che la terapia venga somministrata a casa o in ospedale, ricorda che la giada può e deve essere eliminata.

Come vengono selezionate le medicine efficaci?

La cistite o la nefrite sono accompagnate da un'infiammazione nella zona dei reni e causa dolore nella regione lombare. La malattia si verifica a causa di batteri e germi che entrano nei nostri reni attraverso il sangue. L'infezione è causata da bastoncini o streptococchi intestinali. Inoltre, la giada può causare complicazioni terribili, quindi non ritardare il viaggio dal medico e iniziare il trattamento e prendere il farmaco in tempo.

Il trattamento dell'infiammazione si basa sull'uso di medicinali in combinazione con la medicina tradizionale, nonché sulle procedure volte a rafforzare il sistema immunitario. Nella pielonefrite, i medici aderiscono ai principi fondamentali: diagnosi della malattia, sua eliminazione, prevenzione delle ricadute, eliminazione dei sintomi, monitoraggio costante del paziente.

Il trattamento inizia con l'assunzione di antibiotici. Gli antibiotici per le malattie renali sono molto efficaci perché eliminano efficacemente l'infezione. La durata dell'ammissione è da 5 a 12 giorni. Raccogliere antisettici per giada può solo medico-urologo dopo una diagnosi approfondita. A tal fine, viene effettuata una serie di test per determinare l'agente eziologico di un'infezione: un virus, un fungo o un batterio. Determinato anche dalla sensibilità degli stimoli al farmaco. La gravità della malattia gioca un ruolo importante nella nomina del trattamento. Ad esempio, un lieve grado può essere trattato con antibiotici in pillole, e uno pesante richiede una terapia con iniezioni (a volte fluidi per via endovenosa). Conoscendo il nome dell'agente causale, la complessità della malattia e la sensibilità ai farmaci, il medico prescriverà il farmaco più appropriato che fornirà un trattamento produttivo.

Quali antibiotici sono più spesso prescritti dai medici?

Gli antibiotici più comunemente prescritti sono aminopeniciline, cefalosporine e fluorochinoloni. Aminoglicosidi e macroliti sono meno comunemente prescritti. Ciascuno di questi gruppi viene utilizzato in determinate condizioni della malattia. Gli antibiotici urologici più comunemente prescritti sono nei seguenti gruppi:

  1. Gruppo aminopenicillina È accettato di portare i seguenti farmaci prescritti - "Amoxillicin" e "Penicillin". Garantiscono un trattamento efficace quando Escherichia coli e enterococco sono l'agente eziologico dell'infezione. Un gruppo sicuro che può essere prescritto anche durante la gravidanza.
  2. Gruppo di cefalosporine. Se la malattia è accompagnata da infiammazione purulenta, quindi con l'infiammazione dei reni vengono prescritti "Claforan", "Zinnat", "Tsiprolet", "Ceforal", "Tamycin", "Cefalexin". L'assunzione di queste pillole aiuta a migliorare il benessere del paziente almeno il 3 ° giorno di trattamento. Soprattutto vale la pena menzionare "Cephalexin". La sostanza trattante di questo farmaco 7-ACC in breve tempo impedisce la transizione del processo infiammatorio in una complicanza.
  3. Gruppo fluorochinolone. Questi sono "Levofloxacin", "Moxifloxacin", "Nolitsin". Assegnare con complicazioni e forme croniche. Avere una serie di controindicazioni
Torna al sommario

Altri gruppi antibiotici

  1. Gruppo aminoglicosidico Nominato nella fase avanzata della malattia ("Netilmicin", "Gentamatsin", "Amikatsin"). Queste compresse hanno un effetto tossico sul corpo, non puoi prenderle per molto tempo.
  2. Un gruppo di nitrofurani. Abbastanza tempo e usato con successo per il trattamento. Rappresentanti brillanti - "Furadonin", "Furamag".
  3. Un gruppo di macrolidi. I preparati di questa categoria "Sumamed" e "Vilprafen" sono efficaci contro alcuni batteri. Ammesso la nomina di adolescenti da 14 anni.

Separatamente, vale la pena menzionare uroseptics - questi farmaci, come gli antibiotici, influenzano il tratto urinario e hanno un effetto antisettico. Molto raramente, i medici prescrivono iniezioni per l'infiammazione dei reni. Possono essere ad azione rapida, perché vengono assorbiti rapidamente, a differenza delle compresse o nel caso in cui le compresse da sole non siano sufficienti. E non fare da soli la scelta degli antibiotici, prima di andare in farmacia, consulta il tuo urologo.

Quindi, tra questi gruppi di farmaci, gli antibiotici più famosi sono Amoxicillina, Ampicillina, Amoxiclav, Norfloxacina, Ofloxacina. Questo gruppo di farmaci è stato usato per molto tempo e riesce a far fronte con successo al compito. Tra gli antibiotici iniettabili, selezionare Cefatoxime, Cefazolin.

Ricorda, il dosaggio viene regolato individualmente per ciascun paziente, a seconda della gravità della malattia e dell'infezione che ha causato l'infiammazione. In un corso con antibiotici, il medico scriverà anche dei probiotici che aiuteranno il corpo a "riprendersi" dopo il trattamento attivo, dal momento che gli antibiotici tendono a rovinare la flora intestinale.

Quali farmaci assumere per il trattamento durante la gravidanza?

È importante prevenire l'insorgenza di infiammazione durante la gravidanza. I medici considerano un periodo pericoloso tra le 22 e le 40 settimane. Devi mangiare bene, è preferibile limitare l'assunzione di una grande quantità di sale e liquidi, dormire abbastanza, camminare molto, vestirsi calorosamente. Questi semplici trucchi prevengono le complicazioni. Altrimenti, dovrai ricorrere all'aiuto dei medici. Secondo le statistiche della ricerca medica, la cistite si trova nel 10% delle donne incinte, fino al 2% delle donne incinte soffrono di pielonefrite e una piccola percentuale mostra malattie del tratto urinario.

Il trattamento non può essere ignorato in alcun modo, così come l'auto-trattamento. Le conseguenze possono essere pericolose, anche il lavoro pretermine. Pertanto, il trattamento delle donne viene messo in un ospedale dove sono sotto la supervisione di medici. È severamente vietato assumere droghe durante questo periodo, quindi prima di passare ai farmaci, i nefrologi raccomandano metodi più sicuri. In primo luogo - una dieta (senza cibo salato e piccante), e in secondo luogo - bere abbastanza acqua. I medici possono prescrivere farmaci a base di erbe. I farmaci antibatterici nel trattamento dell'infiammazione dei reni sono prescritti solo nel caso in cui altri trattamenti non aiutano. In questo caso, le iniezioni sono già state prescritte "Ceftriaxone" e "Ceazolin".

Medico di famiglia

Cistite, pielonefrite, infezioni del tratto urinario: farmaci antimicrobici

INFEZIONI DEL TRATTO URINARIO
CLASSIFICAZIONE

Secondo la localizzazione dell'infezione, un deputato è diviso in infezioni della parte superiore (pielonefrite, ascesso e carbonchio dei reni, pielonefrite apostematica) e parti inferiori della MOP (cistite, uretrite, prostatite).

Per la natura del decorso dell'infezione, l'IMP è suddivisa in semplice e complicata. Le infezioni non complicate si verificano in assenza di uropatie ostruttive e di cambiamenti strutturali nei reni e nell'IMP, così come nei pazienti senza gravi patologie concomitanti. I pazienti con infezioni non complicate MVP sono più spesso trattati in regime ambulatoriale e non richiedono il ricovero in ospedale. Infezioni complicate si verificano in pazienti con uropatie ostruttive, sullo sfondo di metodi strumentali (invasivi) di esame e trattamento e gravi comorbidità (diabete, neutropenia). Qualsiasi infezione della FPA negli uomini è considerata complicata.

È importante distinguere tra comunità acquisite (si verificano su base ambulatoriale) e nosocomiali (sviluppate dopo una degenza ospedaliera di 48 ore) di infezione con IMP.

AGENTI PRINCIPALI

IMP infezione non complicata in oltre il 95% dei casi sono causati da un microrganismo, la maggior parte della famiglia delle Enterobacteriaceae. E.coli è un importante agente eziologico - 80-90%, molto meno S.saprophyticus (3-5%), Klebsiella spp, P.mirabilis, ecc infezioni complicate IMP E.coli frequenza di isolamento diminuisce, altri agenti patogeni sono più comuni.. - Proteus spp., Pseudomonas spp., Klebsiella spp., funghi (soprattutto C.albicans). carbonchio rene (corteccia ascesso) nel 90% causato S.aureus. I principali agenti patogeni apostematoznogo pielonefrite, ascesso renale localizzato nella sostanza midollare è E. coli, Klebsiella spp., Proteus spp.

Come con altre infezioni batteriche, patogeni sensibilità agli antibiotici è fondamentale nella scelta di un farmaco per la terapia empirica. In Russia negli ultimi anni, l'elevata incidenza di resistenza acquisita in comunità E.coli ceppi all'ampicillina (infezione neoslozhnnennye - 37%, complicato - 46%) e cotrimossazolo (infezioni non complicate - 21%, complicato - 30%), quindi questi non può ILA si raccomanda come farmaci di scelta per il trattamento delle infezioni IMP. Resistenza dei ceppi di E. coli uropatogeni alla gentamicina, nitrofurantoina, acido nalidixico, acido pipemidico ed è relativamente bassa e pari al 4-7% al 6-14% semplice e complicato al FPA. I fluorochinoloni più attivi (norfloxacina, ciprofloxacina, etc.), in cui il livello di resistenza è inferiore a 3-5%.

CISTITE
CISTITE ACUTA E NON COMPONENTE
Selezione di agenti antimicrobici

Droghe a scelta: fluoroquinoloni orali (levofloxacina, norfloxacina, ofloxacina, pefloxacina, ciprofloxacina).

Farmaci alternativi: amoxicillina / acido clavulanico, fosfomicina trometamolo, nitrofurantoina, co-trimoxazolo *.

Durata della terapia: in assenza di fattori di rischio - 3-5 giorni. La terapia con una singola dose è inferiore in termini di efficacia a un corso di 3-5 giorni. Solo la fosfomicina trometamolo viene applicata una volta.

Cistite acuta complicata

complicanze acute di cistite o la presenza di fattori di rischio (età superiore ai 65 anni, cistite nelle donne, i sintomi persistono per più di 7 giorni, infezioni ricorrenti, l'uso di diaframmi e spermicidi, diabete).

Selezione di agenti antimicrobici

Lo stesso AMP è usato per la cistite acuta non complicata, tuttavia, la durata della terapia è aumentata a 7-14 giorni.

pielonefrite
Pyelonephritis di luce e medio grado di gravità
Selezione di agenti antimicrobici

selezionando preparazioni orali fluorochinoloni (levofloxacina, norfloxacina, ofloxacina, pefloxacina, ciprofloxacina), amoxicillina / clavulanato.

Farmaci alternativi: cefalosporine orali di II-III generazione (cefuroxime axetil, cefaclor, cefixime, ceftibuten), co-trimoxazolo.

Durata della terapia: 10-14 giorni.

PYELONEPHRITES PESANTE E COMPLICATO

È richiesto il ricovero Il trattamento, di norma, inizia con farmaci parenterali, quindi, dopo che la temperatura corporea è normalizzata, passano agli antibiotici orali.

Selezione di agenti antimicrobici

Farmaci di scelta: fluorochinoloni per via parenterale (levofloxacina, ofloxacina, pefloxacina, ciprofloxacina), amoxicillina / clavulanato, ampicillina / sulbactam.

formulazioni alternative: cefalosporine parenterali generazione II-IV (cefuroxime, cefotaxime, ceftriaxone, ceftazidime, cefepime), cefoperazone / sulbactam, ticarcillina / clavulanato, ampicillina + aminoglicosidi (gentamicina, netilmicina, amikacina), carbapenemi (imipenem, meropenem).

Durata della terapia: somministrazione parenterale di antibiotici fino alla scomparsa della febbre, quindi passaggio alla somministrazione orale di antibiotici, come nella pielonefrite da lieve a moderata. La durata totale della terapia antimicrobica deve essere di almeno 14 giorni ed essere determinata dal quadro clinico e di laboratorio.

Pielonefrite apostatica, ascesso renale

La terapia viene effettuata in un ospedale urologico specializzato. Se necessario, trattamento chirurgico.

Selezione di agenti antimicrobici

Ascesso corticale

Droghe di scelta: oxacillin per via parenterale.

Farmaci alternativi: cefazolina, vancomicina.

Ascesso della sostanza midollare, pielonefrite apostematica

Farmaci di scelta: fluorochinoloni per via parenterale (levofloxacina, ofloxacina, pefloxacina, ciprofloxacina), amoxicillina / clavulanato, ampicillina / sulbactam.

formulazioni alternative: cefalosporine parenterali generazione II-IV (cefuroxime, cefotaxime, ceftriaxone, ceftazidime, cefepime), cefoperazone / sulbactam, ticarcillina / clavulanato, ampicillina + aminoglicosidi (gentamicina, netilmicina, amikacina), carbapenemi (imipenem, meropenem).

Durata della terapia: 4-6 settimane, determinata dal quadro clinico e di laboratorio. I primi 7-10 giorni di somministrazione parenterale, quindi si può andare alla reception dell'AMP all'interno.

CARATTERISTICHE DEL TRATTAMENTO DELLE INFEZIONI D'IMPATTO IN GRAVIDANZA

Quando si sceglie le donne in gravidanza ILA deve prendere in considerazione la sua sicurezza per il feto: Non è possibile utilizzare fluorochinoloni per tutto il periodo della gravidanza, cotrimossazolo è controindicato in I e III trimestre di gravidanza, aminoglicosidi è consentito usare solo per motivi di salute.

Batteriuria asintomatica, cistite acuta

Si verifica nel 7% delle donne in gravidanza. Lo scopo dell'AMP è mostrato a causa della elevata (20-40%) frequenza della pielonefrite.

Droghe di scelta: fosfomicina trometamolo, amoxicillina.

Farmaci alternativi: nitrofurantoina.

Durata della terapia: 7-14 giorni.

pielonefrite

Il ricovero è raccomandato. Innanzitutto, l'AMP viene somministrato per via parenterale, quindi trasferito in ingestione.

Droghe di scelta: cefalosporina II-III (cefuroxime, cefotaxime), amoxicillina / acido clavulanico, ampicillina, amoxicillina.

Farmaci alternativi: aminoglicosidi, ampicillina, amoxicillina, ampicillina / sulbactam, aztreonam.

Durata della terapia: almeno 14 giorni.

CARATTERISTICHE DEL TRATTAMENTO DELLE INFEZIONI DEL FMI NELL'ALIMENTAZIONE DI UN SENO

Durante il periodo dell'allattamento al seno, l'uso di fluorochinoloni è controindicato e l'uso di cotrimossazolo non è auspicabile durante i primi 2 mesi di allattamento. Se è impossibile effettuare una terapia alternativa, la prescrizione dei suddetti farmaci è consentita quando si trasferisce il bambino all'alimentazione artificiale per il periodo di trattamento.

CARATTERISTICHE DEL TRATTAMENTO DELLE INFEZIONI D'IMPATTO IN ANZIANI PERSONE ANZIANI

Nelle persone anziane, la frequenza delle infezioni con IMP aumenta significativamente, che è associata a fattori complicanti: iperplasia prostatica benigna negli uomini e una diminuzione dei livelli di estrogeni nelle donne durante la menopausa. Pertanto, il trattamento delle infezioni della PIM dovrebbe includere non solo l'uso dell'ILA, ma anche la correzione dei fattori di rischio descritti.

In caso di iperplasia prostatica benigna, viene effettuato un trattamento farmacologico o chirurgico, nelle donne durante la menopausa, l'uso locale vaginale di farmaci estrogeni è efficace.

La funzione renale negli anziani è spesso ridotta, il che richiede una cura speciale quando si utilizzano gli aminoglicosidi. Nell'applicazione è presente un'alta frequenza di HP, in particolare nitrofurantoina e co-trimossazolo a lungo termine. Pertanto, è necessario prescrivere questi farmaci con cautela.

CARATTERISTICHE DEL TRATTAMENTO DELLE INFEZIONI DEL MUP DEI BAMBINI

Lo spettro dei patogeni nei bambini non differisce da quello negli adulti. L'agente patogeno principale è E. coli e altri membri della famiglia delle Enterobacteriaceae. Con pielonefrite moderata e grave, si raccomanda di ospedalizzare i bambini dei primi 2 anni di vita. L'uso di cefepime e co-trimossazolo è controindicato nei bambini fino a 2 mesi, meropenem - fino a 3 mesi. L'uso di fluorochinoloni è consentito solo in alcuni casi con pielonefrite complicata causata da P. aeruginosa o patogeni gram-negativi multi-resistenti.

CISTITE ACUTA
Selezione di agenti antimicrobici

Farmaci di scelta: amoxicillina / acido clavulanico, cefalosporine orali di generazioni II-III (acetossietilcefuroxima, cefaclor, cefixima, ceftibuten).

Farmaci alternativi: fosfomicina trometamolo, co-trimoxazolo *, nitrofurantoina.

Durata della terapia: 7 giorni, fosfomicina trometamolo - una volta.

pielonefrite

Considerando che in molti paesi la pielonefrite nei bambini, in particolare i ragazzi, è complicata (si sviluppa sullo sfondo di anomalie dello sviluppo), il fattore decisivo che determina l'efficacia della terapia è l'intervento chirurgico.

Selezione di agenti antimicrobici

Farmaci di scelta: amoxicillina / clavulanato, ampicillina / sulbactam, cefalosporine generazione II-IV (cefuroxime, cefotaxime, ceftazidime, ceftriaxone, Cefepime).

Farmaci alternativi: ampicillina + aminoglicosidi (gentamicina, netilmicina, amikacina), co-trimoxazolo *.

Durata della terapia: almeno 14 giorni.

UTILIZZO PROFILATTICO DELLE PREPARAZIONI ANTIMICROBICHE PER INFEZIONI DA IMPATTO RECIPROCI

Con frequenti recidive (più di 2 entro 6 mesi), dovrebbe essere presa in considerazione la possibilità di una terapia profilattica: somministrazione prolungata di basse dosi di AMP una volta al giorno durante la notte. Preliminare, è preferibile condurre un esame batteriologico delle urine con la determinazione della sensibilità della microflora agli antibiotici.

Nei pazienti con ricadute che si sviluppano dopo un rapporto sessuale, si raccomanda una singola dose del farmaco dopo il rapporto sessuale. Con rare ricadute, è possibile raccomandare un antibiotico indipendente in caso di disuria.

Selezione di agenti antimicrobici

Droghe a scelta: nitrofurantoina, co-trimoxazolo *.

Farmaci alternativi: fluorochinoloni (norfloxacina, ofloxacina, pefloxacina, ciprofloxacina), cefalexina, cefaclor.

Antibiotici per il trattamento del rene e delle vie urinarie

Cistite, pielonefrite, infezioni del tratto urinario: farmaci antimicrobici

Secondo la localizzazione dell'infezione, un deputato è diviso in infezioni della parte superiore (pielonefrite, ascesso e carbonchio dei reni, pielonefrite apostematica) e parti inferiori della MOP (cistite, uretrite, prostatite).

Per la natura del decorso dell'infezione, l'IMP è suddivisa in semplice e complicata. Le infezioni non complicate si verificano in assenza di uropatie ostruttive e di cambiamenti strutturali nei reni e nell'IMP, così come nei pazienti senza gravi patologie concomitanti. I pazienti con infezioni non complicate MVP sono più spesso trattati in regime ambulatoriale e non richiedono il ricovero in ospedale. Infezioni complicate si verificano in pazienti con uropatie ostruttive, sullo sfondo di metodi strumentali (invasivi) di esame e trattamento e gravi comorbidità (diabete, neutropenia). Qualsiasi infezione della FPA negli uomini è considerata complicata.

È importante distinguere tra comunità acquisite (si verificano su base ambulatoriale) e nosocomiali (sviluppate dopo una degenza ospedaliera di 48 ore) di infezione con IMP.

IMP infezione non complicata in oltre il 95% dei casi sono causati da un microrganismo, la maggior parte della famiglia delle Enterobacteriaceae. E.coli è un importante agente eziologico - 80-90%, molto meno S.saprophyticus (3-5%), Klebsiella spp, P.mirabilis, ecc infezioni complicate IMP E.coli frequenza di isolamento diminuisce, altri agenti patogeni sono più comuni.. - Proteus spp., Pseudomonas spp., Klebsiella spp., funghi (soprattutto C.albicans). carbonchio rene (corteccia ascesso) nel 90% causato S.aureus. I principali agenti patogeni apostematoznogo pielonefrite, ascesso renale localizzato nella sostanza midollare è E. coli, Klebsiella spp., Proteus spp.

Come con altre infezioni batteriche, patogeni sensibilità agli antibiotici è fondamentale nella scelta di un farmaco per la terapia empirica. In Russia negli ultimi anni, l'elevata incidenza di resistenza acquisita in comunità E.coli ceppi all'ampicillina (infezione neoslozhnnennye - 37%, complicato - 46%) e cotrimossazolo (infezioni non complicate - 21%, complicato - 30%), quindi questi non può ILA si raccomanda come farmaci di scelta per il trattamento delle infezioni IMP. Resistenza dei ceppi di E. coli uropatogeni alla gentamicina, nitrofurantoina, acido nalidixico, acido pipemidico ed è relativamente bassa e pari al 4-7% al 6-14% semplice e complicato al FPA. I fluorochinoloni più attivi (norfloxacina, ciprofloxacina, etc.), in cui il livello di resistenza è inferiore a 3-5%.

CISTITE

Droghe a scelta: fluoroquinoloni orali (levofloxacina, norfloxacina, ofloxacina, pefloxacina, ciprofloxacina).

Farmaci alternativi: amoxicillina / acido clavulanico, fosfomicina trometamolo, nitrofurantoina, co-trimoxazolo *.

Durata della terapia: in assenza di fattori di rischio - 3-5 giorni. La terapia con una singola dose è inferiore in termini di efficacia a un corso di 3-5 giorni. Solo la fosfomicina trometamolo viene applicata una volta.

Cistite acuta complicata

complicanze acute di cistite o la presenza di fattori di rischio (età superiore ai 65 anni, cistite nelle donne, i sintomi persistono per più di 7 giorni, infezioni ricorrenti, l'uso di diaframmi e spermicidi, diabete).

Selezione di agenti antimicrobici

Lo stesso AMP è usato per la cistite acuta non complicata, tuttavia, la durata della terapia è aumentata a 7-14 giorni.

pielonefrite

selezionando preparazioni orali fluorochinoloni (levofloxacina, norfloxacina, ofloxacina, pefloxacina, ciprofloxacina), amoxicillina / clavulanato.

Farmaci alternativi: cefalosporine orali di II-III generazione (cefuroxime axetil, cefaclor, cefixime, ceftibuten), co-trimoxazolo.

Durata della terapia: 10-14 giorni.

PYELONEPHRITES PESANTE E COMPLICATO

È richiesto il ricovero Il trattamento, di norma, inizia con farmaci parenterali, quindi, dopo che la temperatura corporea è normalizzata, passano agli antibiotici orali.

Selezione di agenti antimicrobici

Farmaci di scelta: fluorochinoloni per via parenterale (levofloxacina, ofloxacina, pefloxacina, ciprofloxacina), amoxicillina / clavulanato, ampicillina / sulbactam.

formulazioni alternative: cefalosporine parenterali generazione II-IV (cefuroxime, cefotaxime, ceftriaxone, ceftazidime, cefepime), cefoperazone / sulbactam, ticarcillina / clavulanato, ampicillina + aminoglicosidi (gentamicina, netilmicina, amikacina), carbapenemi (imipenem, meropenem).

Durata della terapia: somministrazione parenterale di antibiotici fino alla scomparsa della febbre, quindi passaggio alla somministrazione orale di antibiotici, come nella pielonefrite da lieve a moderata. La durata totale della terapia antimicrobica deve essere di almeno 14 giorni ed essere determinata dal quadro clinico e di laboratorio.

Pielonefrite apostatica, ascesso renale

La terapia viene effettuata in un ospedale urologico specializzato. Se necessario, trattamento chirurgico.

Selezione di agenti antimicrobici

Droghe di scelta: oxacillin per via parenterale.

Farmaci alternativi: cefazolina, vancomicina.

Ascesso della sostanza midollare, pielonefrite apostematica

Farmaci di scelta: fluorochinoloni per via parenterale (levofloxacina, ofloxacina, pefloxacina, ciprofloxacina), amoxicillina / clavulanato, ampicillina / sulbactam.

formulazioni alternative: cefalosporine parenterali generazione II-IV (cefuroxime, cefotaxime, ceftriaxone, ceftazidime, cefepime), cefoperazone / sulbactam, ticarcillina / clavulanato, ampicillina + aminoglicosidi (gentamicina, netilmicina, amikacina), carbapenemi (imipenem, meropenem).

Durata della terapia: 4-6 settimane, determinata dal quadro clinico e di laboratorio. I primi 7-10 giorni di somministrazione parenterale, quindi si può andare alla reception dell'AMP all'interno.

CARATTERISTICHE DEL TRATTAMENTO DELLE INFEZIONI D'IMPATTO IN GRAVIDANZA

Quando si sceglie le donne in gravidanza ILA deve prendere in considerazione la sua sicurezza per il feto: Non è possibile utilizzare fluorochinoloni per tutto il periodo della gravidanza, cotrimossazolo è controindicato in I e III trimestre di gravidanza, aminoglicosidi è consentito usare solo per motivi di salute.

Batteriuria asintomatica, cistite acuta

Si verifica nel 7% delle donne in gravidanza. Lo scopo dell'AMP è mostrato a causa della elevata (20-40%) frequenza della pielonefrite.

Droghe di scelta: fosfomicina trometamolo, amoxicillina.

Farmaci alternativi: nitrofurantoina.

Durata della terapia: 7-14 giorni.

Il ricovero è raccomandato. Innanzitutto, l'AMP viene somministrato per via parenterale, quindi trasferito in ingestione.

Droghe di scelta: cefalosporina II-III (cefuroxime, cefotaxime), amoxicillina / acido clavulanico, ampicillina, amoxicillina.

Farmaci alternativi: aminoglicosidi, ampicillina, amoxicillina, ampicillina / sulbactam, aztreonam.

Durata della terapia: almeno 14 giorni.

CARATTERISTICHE DEL TRATTAMENTO DELLE INFEZIONI DEL FMI NELL'ALIMENTAZIONE DI UN SENO

Durante il periodo dell'allattamento al seno, l'uso di fluorochinoloni è controindicato e l'uso di cotrimossazolo non è auspicabile durante i primi 2 mesi di allattamento. Se è impossibile effettuare una terapia alternativa, la prescrizione dei suddetti farmaci è consentita quando si trasferisce il bambino all'alimentazione artificiale per il periodo di trattamento.

CARATTERISTICHE DEL TRATTAMENTO DELLE INFEZIONI D'IMPATTO IN ANZIANI PERSONE ANZIANI

Nelle persone anziane, la frequenza delle infezioni con IMP aumenta significativamente, che è associata a fattori complicanti: iperplasia prostatica benigna negli uomini e una diminuzione dei livelli di estrogeni nelle donne durante la menopausa. Pertanto, il trattamento delle infezioni della PIM dovrebbe includere non solo l'uso dell'ILA, ma anche la correzione dei fattori di rischio descritti.

In caso di iperplasia prostatica benigna, viene effettuato un trattamento farmacologico o chirurgico, nelle donne durante la menopausa, l'uso locale vaginale di farmaci estrogeni è efficace.

La funzione renale negli anziani è spesso ridotta, il che richiede una cura speciale quando si utilizzano gli aminoglicosidi. Nell'applicazione è presente un'alta frequenza di HP, in particolare nitrofurantoina e co-trimossazolo a lungo termine. Pertanto, è necessario prescrivere questi farmaci con cautela.

CARATTERISTICHE DEL TRATTAMENTO DELLE INFEZIONI DEL MUP DEI BAMBINI

Lo spettro dei patogeni nei bambini non differisce da quello negli adulti. L'agente patogeno principale è E. coli e altri membri della famiglia delle Enterobacteriaceae. Con pielonefrite moderata e grave, si raccomanda di ospedalizzare i bambini dei primi 2 anni di vita. L'uso di cefepime e co-trimossazolo è controindicato nei bambini fino a 2 mesi, meropenem - fino a 3 mesi. L'uso di fluorochinoloni è consentito solo in alcuni casi con pielonefrite complicata causata da P. aeruginosa o patogeni gram-negativi multi-resistenti.

CISTITE ACUTA

Farmaci di scelta: amoxicillina / acido clavulanico, cefalosporine orali di generazioni II-III (acetossietilcefuroxima, cefaclor, cefixima, ceftibuten).

Farmaci alternativi: fosfomicina trometamolo, co-trimoxazolo *, nitrofurantoina.

Durata della terapia: 7 giorni, fosfomicina trometamolo - una volta.

pielonefrite

Considerando che in molti paesi la pielonefrite nei bambini, in particolare i ragazzi, è complicata (si sviluppa sullo sfondo di anomalie dello sviluppo), il fattore decisivo che determina l'efficacia della terapia è l'intervento chirurgico.

Selezione di agenti antimicrobici

Farmaci di scelta: amoxicillina / clavulanato, ampicillina / sulbactam, cefalosporine generazione II-IV (cefuroxime, cefotaxime, ceftazidime, ceftriaxone, Cefepime).

Farmaci alternativi: ampicillina + aminoglicosidi (gentamicina, netilmicina, amikacina), co-trimoxazolo *.

Durata della terapia: almeno 14 giorni.

UTILIZZO PROFILATTICO DELLE PREPARAZIONI ANTIMICROBICHE PER INFEZIONI DA IMPATTO RECIPROCI

Con frequenti recidive (più di 2 entro 6 mesi), dovrebbe essere presa in considerazione la possibilità di una terapia profilattica: somministrazione prolungata di basse dosi di AMP una volta al giorno durante la notte. Preliminare, è preferibile condurre un esame batteriologico delle urine con la determinazione della sensibilità della microflora agli antibiotici.

Nei pazienti con ricadute che si sviluppano dopo un rapporto sessuale, si raccomanda una singola dose del farmaco dopo il rapporto sessuale. Con rare ricadute, è possibile raccomandare un antibiotico indipendente in caso di disuria.

Selezione di agenti antimicrobici

Droghe a scelta: nitrofurantoina, co-trimoxazolo *.

Farmaci alternativi: fluorochinoloni (norfloxacina, ofloxacina, pefloxacina, ciprofloxacina), cefalexina, cefaclor.

Tabella 1. Errori tipici nel trattamento antibiotico delle infezioni del tratto urinario
Tabella 2. Dosi di farmaci antimicrobici per il trattamento delle infezioni da MVP negli adulti

Nelle regioni in cui il livello di resistenza di E. coli è inferiore al 10%.

Fonte: GUIDA PRATICA per la chemioterapia antinfettiva A cura di L.S. Strachunsky, Yu.B. Belousova, S.N. Kozlova http://www.antibiotic.ru/ab/106-109.shtml#pielonefritis

Antibiotici per le infezioni urinarie nelle donne e negli uomini

Le malattie del sistema urinario sono frequenti satelliti dell'umanità. Per il loro trattamento con farmaci speciali. Gli antibiotici per le malattie del sistema urogenitale, prescritti dal medico curante, possono essere assunti sia a casa che in ospedale. Il corso terapeutico è accompagnato da esami periodici delle urine e del sangue.

Quali malattie usano agenti antibatterici?

Gli antibiotici sono prescritti per l'individuazione di un processo infiammatorio nei reni. Ciò è dovuto a diversi fattori. Prima di tutto, perché gli antibiotici per le malattie del sistema urogenitale aiutano ad alleviare l'infiammazione e il dolore causato dal processo. Questi farmaci possono prevenire la diffusione dell'infezione attraverso il flusso sanguigno verso gli organi adiacenti del sistema urinario e altri sistemi.

Gli urologi moderni usano il termine generico di nefrite per riferirsi ai processi infiammatori dei reni. Include malattie come pielonefrite, cistite, pirosifrosi renale, tubercolosi renale. L'efficacia dell'impatto sulla causa dell'infiammazione è determinata dal grado di sviluppo della malattia. Quanto prima una persona va dal medico, tanto più velocemente si riprenderà.

È importante! Gli antibiotici sono considerati un trattamento efficace per tutti i tipi di malattie del rene, della vescica e del tratto urinario.

Torna al sommario

Terapia antibatterica: tipi di farmaci

Il segmento del mercato farmaceutico moderno ha un gran numero di farmaci diversi. È necessaria la consultazione con un medico per scoprire quale sia la causa e selezionare la preparazione medica appropriata per il trattamento di un problema nel sistema genito-urinario. Gli esperti usano beta lattamici e alcuni altri antibiotici nel trattamento del sistema genito-urinario.

Torna al sommario

Beta lattami

Questi sono farmaci per l'infiammazione, che hanno un forte effetto contro un'ampia gamma di batteri. I farmaci in questo gruppo sono prescritti in combinazione con altri farmaci che migliorano l'azione del farmaco principale. Gli antibiotici per il trattamento delle infezioni negli organi urinari hanno un effetto dannoso sugli organismi gram-negativi e gram-positivi e uccidono gli stafilococchi che sono resistenti agli effetti di molti farmaci. Questi includono aminopenicilline, pinicilline anti-pseudogeniche.

Questo include anche cefalosporine - un gruppo di pillole create per il trattamento delle infezioni del tratto urinario e causate da vari agenti patogeni. Il farmaco è offerto in 4 tipi o generazioni, ognuna delle quali è dotata di una gamma specifica di effetti e può aiutare a eliminare molte gravi malattie renali. Il gruppo in questione ha dimostrato di essere positivo, soprattutto la quarta generazione.

Torna al sommario

Altri antibiotici nel trattamento delle infezioni del sistema genito-urinario

Si tratta di pillole che sono ugualmente efficaci nell'infiammazione dei reni e della vescica, in particolare degli antibiotici fluorochinolici. Queste compresse sono indicate nei casi in cui la vita del paziente è in pericolo. Sono usati per il trattamento di malattie croniche nelle fasi di esacerbazione. Questo gruppo include aminoglicosidi utilizzati nella disfunzione urogenitale. Ma l'uretrite viene trattata con microlidi. Le tetracecline sono utilizzate per trattare la nefrite causata dalla flora atipica.

Inoltre, gli urologi raccomandano antibiotici ad ampio spettro. Questi farmaci sono una via d'uscita da diverse situazioni e possono eliminare le cause delle malattie del tratto renale e delle vie urinarie. Per selezionare l'antibiotico più efficace utilizzato per l'infezione del tratto urinario, è necessario consultare il proprio medico e identificare il vero agente causale dell'infezione.

Torna al sommario

I più efficaci farmaci per il tratto urinario

È importante sapere che oggi non esistono rimedi universali per tutti i tipi di giada. Qualsiasi tipo di trattamento deve essere selezionato individualmente in base ai risultati della ricerca e dell'analisi.

Lo specialista deve fare una diagnosi accurata e quindi prescrivere farmaci. Trattamenti popolari per le malattie del sistema urinario sono:

  • I classici antibiotici sono Furadonin, Furagin, Furazolidone, Palin, Azithromycin.
  • Farmaci di seconda linea - antibiotici prescritti in ospedale. Questi includono aminoglicosidi. Questi farmaci hanno un potente effetto antimicrobico e alcuni di essi hanno una grande lista di controindicazioni. Più spesso, i medici raccomandano Amikacin.
  • Erbe e prodotti da loro, usati insieme ad antibiotici e altre pillole. Sono chiamati uro-antisettici di origine vegetale. È meglio prenderli per prevenire lo sviluppo di esacerbazioni e durante i periodi di possibile deterioramento della salute.
  • Vitamine e immunomodulatori che sono inclusi nella lista dei farmaci per il trattamento del sistema genitourinario nelle donne e negli uomini. Migliorano e accelerano l'azione dei farmaci di base per le infezioni urinarie.
Torna al sommario

Principi di scelta degli antibiotici nel trattamento di donne e uomini

Negli uomini e nelle donne, le infezioni del sistema urogenitale sono trattate quasi allo stesso modo. Le eccezioni sono le malattie sullo sfondo della gravidanza e dell'allattamento. In questo caso, i medici prescrivono "Amoxicillina" e fitoterapia per migliorare l'effetto dell'antibiotico. Nel trattamento di cistite, uroseptics, Fitolysin o Kanefron, sono raccomandati. Nei casi difficili, il medico può prescrivere "Levofloxacina", "Ofloxacina". Per pielonefrite vengono utilizzate "Pefloxacina", "Ciprofloxacina", "5-NOK".

I sintomi spiacevoli sono eliminati con l'aiuto di fitoterapia e alcolici. La terapia antibatterica per la malattia renale viene effettuata utilizzando i mezzi descritti e le compresse a casa. I medici frequentanti raccomandano più spesso farmaci popolari non tossici e, in rari casi di esacerbazioni, la terapia antibiotica viene eseguita in un ospedale. Così, oggi ci sono diversi modi per ripristinare il lavoro del sistema urogenitale trattando varie malattie del rene e della vescica. Il medico sta cercando di prescrivere uno schema adeguato di terapia antibatterica e sosterrà la medicina a base di erbe, che accelererà il recupero.

I gruppi più efficaci di farmaci per il trattamento delle malattie del tratto renale e del tratto urinario

IMPORTANTE! Sergey Bubnovsky: esiste un rimedio efficace per le malattie a trasmissione sessuale. Continua a leggere >>

I disturbi nel sistema urinario dovrebbero essere affrontati in modo responsabile. I preparativi per il trattamento dei reni evitano molte complicazioni associate non solo all'accumulo di sostanze nocive nell'organismo, ma anche alla produzione insufficiente di ormoni. Come il principale organo filtrante, i reni sintetizzano più di 100 composti ormono-simili che influenzano la coagulazione del sangue e la salute umana generale.

Gruppi di farmaci utilizzati nelle patologie renali

La malattia renale non è rara nel mondo moderno. La patologia è promossa da scarsa ecologia, dieta malsana, stile di vita malsano, inclusi alcol e abuso di fumo.

I principali tipi di condizioni patologiche includono:

  • urolitiasi;
  • neoplasie;
  • cisti;
  • processi infiammatori infettivi (pielonefrite, glomerulonefrite).

Sulla base dei sintomi clinici, il medico determina il grado di malattia renale e prescrive la terapia, che può essere conservativa o operativa.

Lo scopo principale dei farmaci è quello di rimuovere il dolore e il disagio causati dalle malattie, per escludere il verificarsi di complicazioni e il ripetersi della patologia in futuro, per prevenire lo sviluppo della condizione e la sua transizione verso uno stadio più grave.

Spesso i farmaci usati per il trattamento delle patologie renali sono diuretici e antibiotici. I primi normalizzano il processo di ritiro delle urine, che i disturbi si verificano in condizioni patologiche nei reni, contribuiscono al rilascio del corpo dall'eccesso di liquidi.

Gli antibiotici agiscono sui batteri che sono gli agenti responsabili dell'infiammazione nei reni e nella vescica, prevengono la diffusione dell'infezione ad altri organi e sistemi. Gli agenti antibatterici sono indispensabili per curare nefrite, ascessi, carbonchi e altre patologie infiammatorie.

Inoltre, i farmaci utilizzati nel trattamento dei reni e della vescica sono usati per il trattamento di pietre antispasmodiche, analgesiche e dissolventi.

Gli antispastici sono divisi in 2 sottogruppi e possono essere miotropi o neurotropi. I primi hanno un effetto direttamente sulle fibre muscolari, facendoli rilassare. I farmaci neurotropi bloccano le terminazioni nervose, impedendo la trasmissione di impulsi al tessuto muscolare situato in prossimità degli organi del sistema urinario. Questo, a sua volta, elimina l'insorgenza di dolore.

Gli analgesici utilizzati nelle patologie dei reni e della vescica, appartengono più spesso al gruppo di farmaci anti-infiammatori non steroidei, che differiscono per una combinazione di effetti. Farmaci prodotti sotto forma di compresse o gocce, alleviare l'infiammazione ed eliminare il dolore.

I farmaci, sciogliendo i calcoli, sono usati per l'urolitiasi. La base di questi farmaci sono di solito estratti ed estratti di erbe.

Tipi di farmaci per il trattamento di organi del sistema urinario

A seconda della struttura chimica, gli antibiotici prescritti dal medico possono appartenere ai seguenti gruppi:

  • penicilline (Amoxicillina, Ampicillina) - combattono contro gli enterococchi e l'E. coli, che è necessario nel trattamento delle infezioni non complicate del decorso acuto;
  • cefalosporine (Zinnat, Cefalexin, Claforan) - hanno un ampio spettro d'azione, che consente il loro uso nelle patologie batteriche più severe;
  • aminoglicosidi (gentamicina, amikacina) - sono usati per infiammazioni complicate da Pseudomonas aeruginosa;
  • carbamazepine (Imipenem, Meropenem) - sono attive contro i microrganismi gram-positivi, anaerobici e gram-negativi, sono nominati nel caso di processi infiammatori generalizzati;
  • fluorochinoloni (Levofloxacina, Ofloxacina, Lomefloxacina) - utilizzati per forme croniche di infezione.

Il gruppo di antispastici per il trattamento delle patologie renali comprende:

  • forme di azione nootropica - Skopalamin, metacina, atropina solfato, hyoscine butil bromuro;
  • Miotropi - Drotaverina, bromuro di Otilonia, Mebeverin.

I farmaci più frequentemente usati includono i farmaci nootropici del gruppo M-holinoblokatorov, che bloccano le terminazioni nervose del cervello (Platyphyllin, Hyoscyamine) e gli antispastici a carattere miotropico Papaverine, Galidor, No-shpa. L'effetto massimo si ottiene con la somministrazione intramuscolare o endovenosa.

Se la malattia renale è accompagnata da dolore, prescrivere analgesici:

Le medicine possono essere utilizzate sotto forma di compresse e gocce, nonché sotto forma di supposte e iniezioni rettali.

L'elenco dei farmaci diuretici è guidato da Furosemide, che consente di eliminare l'edema pronunciato o l'aumento della pressione sanguigna per tipo renale. Anche Cyclomethiazide, Teofillina e Mannitolo sono popolari. Quest'ultimo è usato nell'insufficienza renale e nella sindrome nefrosica.

Poiché l'urolitiasi è una patologia renale che è tra le prime tre in termini di incidenza, i farmaci usati per il trattamento dovrebbero essere considerati in maggiore dettaglio.

L'elenco dei farmaci comprende i seguenti medicinali:

  1. Canephron è una preparazione combinata a base di estratti di rosa selvatica, levistico, rosmarino e centauro.
  2. Phytolysin - consiste di estratti di equiseto, prezzemolo, poligono, levistico, betulla, ecc. Ha azione antinfiammatoria, antisettica, diuretica.
  3. Ciston - contiene estratti di madder, vertonia, Didimocarpus, strawflower, onosma e mummia. Ha una vasta gamma di effetti, tra cui un effetto diuretico e antispasmodico.

Usando farmaci combinati per il trattamento, è possibile sconfiggere rapidamente la malattia e prevenire lo sviluppo di complicazioni.

  • Incredibilmente... Puoi curare la sifilide, la gonorrea, la micoplasmosi, la tricomoniasi e altre malattie veneree per sempre!
  • Questa volta
  • Senza prendere antibiotici!
  • Questi sono due.
  • Per una settimana!
  • Questi sono tre.

Esiste un rimedio efficace. Segui il link e scopri cosa consiglia il venereologo Sergey Bubnovsky!

Malattie dei reni e delle vie urinarie

I reni sono di fondamentale importanza per il corpo umano. Questo organo è necessario per il normale funzionamento di tutti i sistemi, esegue funzioni escretorie, osmoregolatorie, metaboliche e altre. Spesso sotto l'influenza di fattori endogeni ed esogeni si sviluppano malattie dei reni e delle vie urinarie, influendo negativamente sul funzionamento dell'intero organismo. Le patologie più comuni includono pielonefrite, cistite, colica renale, urolitiasi, insufficienza renale. Per escludere gravi problemi di salute, è importante diagnosticare le malattie in modo tempestivo, per iniziare la loro terapia competente.

Perché sorgono malattie?

Le malattie dei reni e delle vie urinarie si sviluppano sotto l'influenza di molte influenze negative sul corpo. Questi fattori includono:

  • ipotermia;
  • malattie del sistema endocrino;
  • dieta malsana;
  • infezione da agenti patogeni;
  • lesioni della vescica;
  • immunità ridotta;
  • anomalie congenite o acquisite del sistema urinario;
  • posticipo della chemioterapia;
  • disturbi ormonali;
  • stress frequente, stanchezza cronica.

Un grande ruolo nelle malattie è l'ereditarietà. Se un bambino ha una patologia diagnosticata nei primi mesi di vita, è spesso una questione di predisposizione genetica. Nefropatia può essere ereditata (disturbi unilaterali e bilaterali dei reni).

Molte malattie del sistema urinario sono associate a vari agenti infettivi che entrano nell'organismo attraverso l'uretra e si diffondono ai reni attraverso le vie urinarie. Questi includono:

  • bacillo pus intestinale, blu;
  • Proteus;
  • Klebsiella;
  • clamidia;
  • micoplasma;
  • streptococchi.

I batteri patogeni entrano nel corpo a causa della non conformità con l'igiene intima, durante il contatto sessuale, da madre a figlio mentre il feto passa attraverso il canale del parto.

I sintomi di patologie dei reni e degli organi urinari dipendono dalla malattia. Nelle malattie infettive acute, i segni sono tali manifestazioni come un aumento della temperatura corporea, dolore acuto e intossicazione del corpo. Il decorso cronico di molte malattie è spesso asintomatico o con manifestazioni lievi.

pielonefrite

La pielonefrite è un processo infiammatorio che colpisce la pelvi renale, i calici, il parenchima e il sistema di organi tubulari. La patologia colpisce principalmente i bambini fino a 7 anni, questo è dovuto alle peculiarità della struttura del sistema urinario dei bambini. Nelle donne, la pielonefrite viene diagnosticata nel periodo da 18 a 35 anni. I fattori provocatori sono l'inizio dell'attività sessuale, il periodo della gravidanza, il parto. Negli uomini, la malattia si verifica spesso in età avanzata, spesso a causa di adenoma della prostata, altre cause.

Pyelonephritis - una malattia seria accompagnata da mal di schiena acuto

  • aumento della temperatura a velocità elevate (39-40 ° С);
  • la nausea, il vomito è qualche volta osservato;
  • perdita di appetito, debolezza, irritabilità;
  • aumento della sudorazione;
  • sindrome del dolore di varia intensità nella regione lombare e nel peritoneo;
  • violazione della minzione, frequente impulso o, al contrario, ritenzione urinaria.

L'urina del paziente diventa torbida, acquisisce una tinta scura o rossastra, spesso c'è una mescolanza di sangue, muco. I test di laboratorio sulle urine rivelano batteri, una piccola quantità di proteine. L'esame del sangue mostra un elevato livello di globuli bianchi e un tasso di sedimentazione degli eritrociti (ESR).

cistite

L'infiammazione della vescica, i cambiamenti nelle sue funzioni, accompagnati da una violazione della minzione e altre manifestazioni, è chiamata cistite nella pratica medica. La malattia si sviluppa principalmente a causa dell'infezione dell'infezione vescica, diagnosticata nei bambini e negli adulti. Ci sono tipi primari, secondari di patologia, cistite infettiva e non infettiva.

Le principali cause della malattia sono il danno d'organo da parte di microrganismi patogeni, lesioni della mucosa della vescica, processi congestizi negli organi pelvici, ipotermia del corpo, disturbi ormonali e altro.

  • dolore lancinante nell'addome, bruciore;
  • voglia di urinare con poca urina;
  • febbre, da subfebrile ad alta;
  • la presenza di sangue, muco nelle urine;
  • deterioramento generale della salute.

Con lo sviluppo dei sintomi di cui sopra, si consiglia di consultare immediatamente un medico. Il trattamento incurante della loro salute spesso causa gravi complicanze (pielonefrite, cistite interstiziale).

Spesso la cistite e l'uretrite sono confuse. Le patologie sono molto simili, perché entrambe influiscono sugli organi del sistema urinario. Nell'uretrite, il processo infiammatorio si estende all'uretra (uretra).

Molti fattori stanno provocando fattori per tale processo. Questi includono la presenza di urolitiasi, danni agli organi da parte di microrganismi patogeni, formazioni maligne dell'uretra, lesioni canalari, malattie ginecologiche, congestione venosa degli organi pelvici e ipotermia.

Il quadro clinico dell'uretra è accompagnato dai seguenti sintomi:

  • prurito, bruciore, crampi nell'uretra;
  • dolori dolorosi o fastidiosi nell'area pubica;
  • scarico dall'uretra (purulenta, mucosa, sanguinante);
  • la presenza di sangue nelle urine;
  • difficoltà a urinare.

L'uretrite si distingue dalla cistite dall'assenza di manifestazioni comuni di patologia (temperatura, debolezza, irritabilità).

Molte donne confondono cistite e uretrite, poiché entrambe le malattie sono accompagnate da sensazioni spiacevoli nell'addome inferiore.

Malattia renale

Sotto l'influenza di varie cause, le pietre (le pietre) si formano negli organi del sistema urinario. Il calcolo renale ha una forma e un'origine diversa. Gli ossalati appaiono a causa dell'accumulo eccessivo di acido ossalico, i fosfati derivano da un eccesso di fosfato di calcio, gli urati sono formazioni di sali di acido urico.

  • dolore acuto, con sindrome del dolore può avere una natura mite o una forte manifestazione (con colica renale). Il disagio si diffonde alla regione lombare, al pube, al bacino;
  • comparsa di sangue nelle urine. Qualche volta la sua quantità è insignificante, la diagnostica è effettuata con l'aiuto di ricerca di laboratorio di urina;
  • difficoltà a urinare, si nota spesso un'inattesa interruzione del flusso urinario;
  • peggioramento del benessere generale, brividi, debolezza, malessere.

Nei bambini prevale la sindrome del dolore, il bambino perde attività, appetito, meno mobilità. Tra le complicanze della urolitiasi emettono nefrosclerosi, pielonefrite, idronefrosi.

La glomerulonefrite è una patologia accompagnata da una sconfitta dei glomeruli renali (glomerulo). Il principale pericolo in questo caso è lo sviluppo di insufficienza renale, coma uremico. Le cause della malattia includono predisposizione genetica, malattie infettive, effetti sul corpo di sostanze tossiche, disturbi autoimmuni, formazioni oncologiche, frequenti ipotermia del corpo. Ci sono glomerulonefriti acute, subacute e croniche.

  • sviluppo di edema;
  • ipertensione;
  • il dolore;
  • la presenza di proteine, globuli rossi nelle urine;
  • interruzione del sistema nervoso centrale (eclampsia);
  • diminuzione dell'escrezione di urina.

La malattia richiede un trattamento precoce, poiché molte delle sue complicanze sono spesso incompatibili con la vita.

Glomerulonefrite - patologia grave che colpisce i reni, che richiede un trattamento medico immediato

Insufficienza renale

La patologia si sviluppa sullo sfondo di varie malattie del sistema urinario, caratterizzata da una violazione di tutte le funzioni dei reni, dell'azoto, dell'acqua, dell'elettrolita e di altri tipi di metabolismo. Le cause della malattia sono disturbi metabolici, aumento della pressione sanguigna, anomalie congenite del feto, presenza di pietre, malattie vascolari, intossicazione del corpo con veleni di insetti e serpenti, avvelenamento da sostanze chimiche, disidratazione.

I sintomi dell'insufficienza renale dipendono dallo stadio della malattia:

  • Lo stadio iniziale è spesso asintomatico, ma in questo momento ci sono già violazioni del corpo.
  • Oligurico - a questo stadio si sviluppa una diminuzione della produzione di urina, letargia, nausea, vomito, dolore alla schiena, peritoneo, mancanza di respiro e aumento della frequenza cardiaca. La durata di questo periodo è di circa 10 giorni.
  • Polyurian - è accompagnato dalla normalizzazione delle condizioni del paziente, la quantità di urina escreta aumenta, ma spesso si verificano malattie infettive dei reni e altri organi del sistema urinario.
  • La fase di riabilitazione - è il ripristino totale o parziale del funzionamento del corpo, tranne nei casi in cui un numero significativo di nefroni danneggiati.

Le complicanze della patologia includono il rischio di transizione verso lo stadio cronico, lo sviluppo del coma uremico, la sepsi e alcune altre condizioni.

Diagnosi di malattie

Di fronte a sintomi negativi che indicano un malfunzionamento dei reni, è necessario contattare il proprio urologo o nefrologo il prima possibile. Se necessario, il medico prescriverà l'esame da altri specialisti. Una diagnosi completa aiuterà a identificare la malattia, a prescrivere un trattamento competente.

I metodi diagnostici includono:

  • analisi di laboratorio delle analisi del sangue;
  • cultura delle urine dei serbatoi;
  • analisi di urina da Nechyporenko;
  • ecografia dei reni;
  • radiografia del rene utilizzando una sostanza radiopaca;
  • tomografia computerizzata dei reni.

A volte prescritto imaging a risonanza magnetica e altri metodi di ricerca.

La terapia delle malattie del sistema urinario dipende dal tipo di malattia, dalla sua forma, dai sintomi associati. È possibile scegliere un metodo di trattamento raccogliendo la storia e metodi di ricerca di laboratorio.

Malattie infettive dei reni e della vescica richiedono l'uso di farmaci con azione antibatterica. Recentemente, gli antibiotici con un ampio spettro di azione sono diventati molto popolari. Questi includono:

La terapia di cistite, uretrit, pyelonephritis è effettuata con l'aiuto di medicine diuretiche. I diuretici aiutano a liberare rapidamente gli organi del sistema urinario dai batteri patogeni. A loro appartengono:

  • Ezidreks;
  • indapamide;
  • Triamterene.
Farmaci prescritti esclusivamente da uno specialista, utilizzati secondo la prescrizione.

Con l'aumento della temperatura corporea, sono necessari farmaci antipiretici. Per questo, ai pazienti vengono prescritti i seguenti farmaci:

Gli immunomodulatori sono spesso usati per aumentare l'immunità. Questi fondi consentiranno al corpo di trattare rapidamente le malattie delle vie respiratorie, del sistema urinario e di altri organi. Gli immunomodulatori includono:

Il trattamento della urolitiasi nei bambini e negli adulti viene effettuato con l'aiuto dei seguenti tipi di farmaci:

  • farmaci per la dissoluzione del tartaro - Asparkam, Blemaren, Purinol;
  • antispasmodico - Drotaverina, No-shpa;
  • diuretici - Hypothiazide, indapamide;
  • Farmaci antiinfiammatori non steroidei - Diclofenac, Ketorolac, Ketoprofen.

Quando si formano grandi pietre, viene prescritto un trattamento chirurgico. In futuro, il paziente viene selezionato terapia, impedendo la comparsa di nuove pietre.

L'insufficienza renale richiede un approccio integrato, in cui il trattamento con le pillole è combinato con la dieta e il regime quotidiano. Al paziente vengono prescritte le seguenti attività:

  • diagnosi della malattia, identificazione delle cause e loro eliminazione;
  • aderenza a una dieta mirata al ripristino del sale dell'acqua e al suo equilibrio alcalino;
  • trattamento dell'ipertensione arteriosa;
  • emodialisi;
  • chirurgia del trapianto di rene.

La prevenzione dell'insufficienza renale è in conformità con un'alimentazione corretta, un trattamento tempestivo della pielonefrite, cistite, urolitiasi.

Prevenzione delle patologie del sistema urinario

Molte malattie possono essere prevenute osservando uno stile di vita sano e una corretta alimentazione. Per fare questo, è necessario condurre uno stile di vita attivo, esercitare regolarmente, spesso fare una passeggiata all'aria aperta, eliminare le cattive abitudini.

La prevenzione è il modo migliore per prevenire la maggior parte delle malattie.

La prevenzione include le seguenti raccomandazioni:

  • Igiene personale e intima
  • Non puoi stare seduto al freddo.
  • Il menu dovrebbe essere ricco di vitamine e minerali essenziali.
  • È importante abbandonare le cattive abitudini.
  • Trattamento tempestivo di malattie infettive e di altro tipo.
  • Indurimento del corpo.

Nessuna persona è immune dalle malattie del tratto renale e del tratto urinario. Un'attenta attenzione al tuo corpo e la stretta osservanza delle prescrizioni del medico aiuteranno a far fronte alla patologia, a prevenire la complicazione della malattia e il suo passaggio allo stadio cronico.