Medico di famiglia

Diete

Gli antibiotici per il dolore ai reni sono usati abbastanza spesso. I preparativi sono presi da 5 a 14 giorni. Prima di prescrivere antibiotici per malattie renali, vengono condotti studi che determinano il tipo di patogeno. Un ruolo importante è giocato non solo dal grado di sensibilità al potenziale irritante, ma anche dalla gravità della malattia.

Tipi di antibiotici utilizzati per il trattamento della malattia renale

Avendo determinato l'agente eziologico, il medico sarà in grado di spiegare al paziente quali antibiotici assumere per il dolore nei reni. Un farmaco antibatterico opportunamente selezionato assicura un trattamento rapido e produttivo.

Gli antibiotici più popolari:

  1. Aminopenicillin. I farmaci più comuni sono l'amoxillicina e la penicillina. Questo gruppo è relativamente sicuro, i farmaci sono accettabili per il trattamento di pazienti gravide;
  2. Cefalosporine. Questi antibiotici per le malattie del tratto renale e del tratto urinario sono prescritti nel caso in cui l'infezione sia accompagnata da processi infiammatori totali suppurativi. I rimedi popolari sono Claforan, Zinnat, Tsiprolet, Ceforal, Tamycin, Cefalexin;
  3. I fluorochinoloni. Tali antibiotici per le malattie dei reni e delle vie urinarie sono rilevanti quando la patologia è in uno stato trascurato, accompagnata da complicanze. I fluorochinoloni sono farmaci insolitamente potenti, ma il loro forte effetto antibatterico può essere accompagnato da una serie di effetti collaterali. I farmaci più popolari Nolitsin, Levofloxacina;
  4. Aminoglicosidi. Forti agenti antibatterici che vengono prescritti durante l'esecuzione di patologie. Per molto tempo, le droghe non possono essere prese a causa degli effetti tossici su un corpo indebolito. I farmaci più popolari: gentamicina e amikacina;
  5. Nitrofurani. Tali antibiotici per il trattamento dei reni sono usati frequentemente. Ben tollerato dal corpo. Farmaci famosi - Furadonin, Furamag;
  6. Macrolidi: farmaci usati solo in casi individuali. Motivo: solo alcuni gruppi di agenti patogeni sono sensibili a questi agenti antibatterici. Le droghe più famose - Sumamed, Vilprafen.

Dovremmo anche evidenziare un altro gruppo specifico di farmaci: gli urosettici. Come con qualsiasi antibiotico per l'infiammazione dei reni e della vescica, questi fondi influenzano l'effetto antisettico del tratto urinario, sanificando il tessuto infiammato. La maggior parte dei prodotti farmacologici si basa su ingredienti naturali e può essere somministrata in combinazione con antibiotici per accelerare il processo di guarigione.

Gruppo aminopenicillina

Le aminopenicilline sono prescritte se l'agente eziologico della cistite, della pielonefrite o di qualsiasi altra malattia renale è l'escherichia coli o gli enterococchi. Gli antibiotici sono mostrati in stadi moderatamente progressivi. Valido per l'ammissione alle donne in gravidanza e in allattamento.

Antibiotici utilizzati nell'infiammazione dei reni in compresse: fenossimetilpenicillina, amoxicillina, ampicillina, oxacillina. Preparati presentati sotto forma di iniezioni: benzilpenicillina, ampicillina, ticarcillina + acido clavulanico, piperacillina + tazobactam.

cefalosporine

Le cefalosporine sono gli antibiotici più popolari per le malattie renali e urogenitali. Il principale ingrediente attivo consente di prevenire la transizione della forma acuta di purulento.

Le cefalosporine sono a bassa tossicità, non pericolose per altri organi e sistemi. Quando si scelgono gli antibiotici per il trattamento dei reni, il medico prende in considerazione le condizioni del corpo, il tipo di agente patogeno, il grado di danno tissutale. Per eliminare l'infiammazione dei reni, il trattamento antibiotico può essere effettuato con farmaci di una delle 4 generazioni:

  1. La prima e la seconda generazione sono prescritte per il trattamento di pazienti con processi infiammatori severamente pronunciati;
  2. La terza generazione: farmaci potenti con qualità farmacologiche migliorate. Gli antibiotici per l'infiammazione dei reni e la sindrome da dolore forte della serie delle cefalosporine consentono di far fronte a forme più gravi della malattia;
  3. La quarta generazione - antibiotici ad ampio spettro, prescritti per l'infiammazione dei reni e della vescica. Nominato nelle ultime fasi, quando la malattia è estremamente trascurata.

Gli antibiotici per le malattie renali e della vescica di qualsiasi generazione hanno una serie di controindicazioni. Non sono prescritti per insufficienza renale e storia allergica aggravata. Se i farmaci vengono prescritti in modo errato, può verificarsi dolore ai reni dopo gli antibiotici.

fluorochinoloni

I fluorochinoloni sono farmaci suddivisi in due generazioni. Gli antibiotici per dolore nei reni (i nomi - Tsifran, Ofloksatsin, Pefloksatsin) della prima generazione sono nominati in casi di emergenza, quando c'è una probabilità di morte.

I preparativi della seconda generazione sono rilevanti nelle forme croniche della malattia nella fase di esacerbazione stagionale. Quali antibiotici da prendere in caso di infiammazione dei reni, in ogni caso, è deciso solo dal medico curante, tenendo conto della particolare storia del paziente.

aminoglicosidi

Gli aminoglicosidi sono antibiotici, che sono prescritti per le malattie dei reni e della vescica nel caso in cui la malattia sia causata dal bacillo pseudomonas, dallo stafilococco, dagli enterococchi, dalla shigella, dall'emofilo, dalla salmonella e dalla legionella. I farmaci hanno un effetto antibatterico locale. Non assegnato a gravidanza e allattamento.

I farmaci sono tossici. Le medicine sono prescritte solo se non esistono altri agenti antibatterici con l'effetto desiderato in natura.

Ad esempio, la pielonefrite renale grave comporta il trattamento con antibiotici aminoglicosidici. Forme semplici di infezione da streptococco vengono trattate con farmaci antibatterici di azione più delicata.

macrolidi

I macrolidi sono una classe di farmaci antibatterici che sono simili nei loro effetti farmacologici sulle penicilline. Esistono tre categorie: macrolidi con 14 membri, 15 membri e 16 membri. Può essere di origine naturale e semi-sintetica.

In ogni caso, il medico decide di prescrivere precisamente le iniezioni per l'infiammazione dei reni o degli antibiotici sotto forma di compresse per eliminare i processi infiammatori.

nitrofurani

I nitrofurani sono farmaci antibatterici sintetici che sono i secondi più popolari dopo i sulfonamidi. Gli antibiotici per le malattie renali sono abbastanza efficaci, i nomi dei fondi possono essere trovati nelle liste dei farmaci antibatterici più efficaci in nefrologia. Elimina rapidamente batteri gram-negativi e gram-positivi, alcuni anaerobi, micosi.

Prima di scegliere quali antibiotici da bere in caso di malattia renale a un paziente, il medico fa riferimento alla sua storia di possibili controindicazioni. Stiamo parlando di gravidanza, allattamento, intolleranza individuale ai componenti del farmaco.

Controindicazioni all'uso di antibiotici

Tutti gli agenti antibatterici sono accompagnati da una serie di controindicazioni che devono essere considerate quando si sviluppa un regime terapeutico per il trattamento di un paziente:

  1. la gravidanza;
  2. L'allattamento al seno;
  3. Insufficienza epatica acuta;
  4. Insufficienza renale acuta;
  5. Intolleranza individuale alle droghe;
  6. Età dei bambini (ogni tipo di antibiotico ha il suo limite di età).

È anche accertato che l'assunzione una tantum di alcol e agenti antibatterici è inaccettabile. Il medico curante si impegna non solo a spiegare quali antibiotici bere durante l'infiammazione dei reni, ma anche a parlare del limite di tempo per qualsiasi tipo di alcol.

Indicazioni per l'assunzione di agenti antibatterici

La diagnosi immediata, la corretta selezione di agenti antibatterici e lo schema corretto della loro ricezione determinano in gran parte il successo nella lotta contro i processi infettivi nei pazienti nefrologici. Gli antibiotici sono prescritti obbligatoria nei seguenti casi:

  • Esiste il rischio di transizione da una forma acuta di patologia ad una cronica;
  • Recidiva di patologie croniche, accompagnata da complicanze;
  • Se altri farmaci non aiutano a far fronte ai sintomi e alle manifestazioni che si verificano durante l'infiammazione dei reni (gli antibiotici da prendere in ogni caso sono decisi dal medico curante);
  • Forme gravi e trascurate della malattia;
  • Basso stato immunitario, quando il corpo del paziente non è in grado di resistere alle infezioni;
  • Al fine di prevenire i fattori di rischio nei pazienti con malattie renali croniche;
  • Rischio di sepsi, grave intossicazione del corpo.

Ci sono anche situazioni speciali in cui è richiesto anche l'uso di farmaci antibatterici. Ai pazienti in emodialisi vengono prescritti farmaci antibatterici per via endovenosa al fine di evitare lo sviluppo di infezioni associate a catetere.

A causa dell'alto rischio di batteriuria e di malattie infettive ricorrenti del sistema urinario in pazienti sottoposti a trapianto di rene, è prescritto un numero di antibiotici. I pazienti sono soggetti a una procedura di riorganizzazione prima del trapianto. Dopo l'intervento chirurgico, i farmaci antibatterici più appropriati sono selezionati per i pazienti.

Principi generali del trattamento antibiotico in nefrologia

La dose di antibiotico è calcolata in modo tale che la concentrazione massima del principio attivo sia osservata negli organi soggetti a effetti terapeutici. In alcuni casi, i farmaci iniziano con le cosiddette "dosi d'urto", indebolendo gradualmente il livello di concentrazione.

L'importante ruolo svolto dalla durata della terapia antibiotica. Il periodo minimo di ammissione è di 5 giorni. In media, ci vogliono 7-10 giorni per gli antibiotici per eliminare completamente tutti gli agenti infettivi.

Se possibile, l'antibiotico viene prescritto solo tenendo conto dei risultati dell'urina di baccoseum. L'analisi aiuta a identificare il tipo di agente patogeno, la sua concentrazione nel corpo e altri dati preziosi. Se le condizioni del paziente sono critiche e non c'è modo di attendere i risultati (ci vogliono 3 giorni per bacposi), viene prescritto un farmaco antibatterico ad ampio spettro. Ad esempio, ceftriaxone è un antibiotico popolare per la malattia renale che è in grado di eliminare la stragrande maggioranza dei potenziali agenti causali delle infezioni del tratto urinario.

Se al secondo terzo giorno di terapia antibiotica il paziente non migliora, lo schema del trattamento terapeutico viene adattato ai nuovi dati. Nelle forme gravi della malattia, è possibile combinare diversi antibiotici di diversi tipi contemporaneamente.

Antibiotici e gravidanza

Durante la gravidanza, i farmaci antibatterici possono essere utilizzati, ma solo secondo le indicazioni e tenendo conto di tutte le caratteristiche del corpo del paziente. Qualunque sia il dosaggio e il tipo di farmaco, il trattamento avviene solo sotto la supervisione di un medico in un ospedale.

Nel primo trimestre, gli antibiotici cercano di non prescrivere in linea di principio. Durante questo periodo, il rischio di danni al nascituro è estremamente alto. Il secondo e il terzo trimestre sono più sicuri, ma a queste fasi possono sorgere difficoltà.

Ci sono situazioni in cui l'assunzione di antibiotici è vitale:

  1. Pyelonephritis in gravidanza;
  2. Gravi processi infiammatori che influenzano la salute della futura mamma e del suo feto;
  3. Processi purulenti;
  4. Complicazioni di processi infiammatori (sepsi, infezione del sangue);
  5. La presenza di numerosi focolai con agenti infettivi e infiammazione totale dei tessuti.

Gli agenti antibatterici non sono una minaccia per la donna incinta stessa, ma per il feto che porta.
La maggior parte dei farmaci è in grado di superare la barriera placentare e danneggiare il bambino.

Gruppi di antibiotici per donne incinte: droghe approvate e droghe illecite

Tutti gli antibiotici possono essere suddivisi in tre categorie globali:

  1. Farmaci che sono completamente vietati a ricevere, perché l'effetto tossico sul feto è dimostrato e fortemente pronunciato;
  2. Le medicine sono consentite per l'uso, ma i loro effetti non sono completamente compresi;
  3. Farmaci che possono essere utilizzati (l'assenza di un effetto dannoso è dimostrata).

L'elenco delle droghe proibite forma i seguenti antibiotici:

  • Tetracicline (tossiche per il fegato del bambino)
  • Fluorochinoloni (danneggia le articolazioni)
  • Claritromicina (esistono prove di effetti tossici sui frutti degli animali)
  • Aminoglicosidi (possono causare sordità in un bambino)
  • Cloranfenicolo (inibisce il midollo osseo fetale)
  • Dioxidina (effetto mutageno sul feto)

Le droghe sono ammissibili, ma in casi estremi:

  • azitromicina
  • Furadonina (possibile solo nel secondo trimestre)
  • Metronidazolo (vietato nel primo trimestre, poiché può causare difetti cerebrali)
  • Gentamicina (solo per motivi di salute e nel dosaggio minimo)

Prodotti sicuri: penicillina e suoi analoghi, cefalosporine, eritromicina.

Malattie dei reni e delle vie urinarie

I reni sono di fondamentale importanza per il corpo umano. Questo organo è necessario per il normale funzionamento di tutti i sistemi, esegue funzioni escretorie, osmoregolatorie, metaboliche e altre. Spesso sotto l'influenza di fattori endogeni ed esogeni si sviluppano malattie dei reni e delle vie urinarie, influendo negativamente sul funzionamento dell'intero organismo. Le patologie più comuni includono pielonefrite, cistite, colica renale, urolitiasi, insufficienza renale. Per escludere gravi problemi di salute, è importante diagnosticare le malattie in modo tempestivo, per iniziare la loro terapia competente.

Perché sorgono malattie?

Le malattie dei reni e delle vie urinarie si sviluppano sotto l'influenza di molte influenze negative sul corpo. Questi fattori includono:

  • ipotermia;
  • malattie del sistema endocrino;
  • dieta malsana;
  • infezione da agenti patogeni;
  • lesioni della vescica;
  • immunità ridotta;
  • anomalie congenite o acquisite del sistema urinario;
  • posticipo della chemioterapia;
  • disturbi ormonali;
  • stress frequente, stanchezza cronica.

Molte malattie del sistema urinario sono associate a vari agenti infettivi che entrano nell'organismo attraverso l'uretra e si diffondono ai reni attraverso le vie urinarie. Questi includono:

  • bacillo pus intestinale, blu;
  • Proteus;
  • Klebsiella;
  • clamidia;
  • micoplasma;
  • streptococchi.

I batteri patogeni entrano nel corpo a causa della non conformità con l'igiene intima, durante il contatto sessuale, da madre a figlio mentre il feto passa attraverso il canale del parto.

Tipi di malattie e loro manifestazioni

I sintomi di patologie dei reni e degli organi urinari dipendono dalla malattia. Nelle malattie infettive acute, i segni sono tali manifestazioni come un aumento della temperatura corporea, dolore acuto e intossicazione del corpo. Il decorso cronico di molte malattie è spesso asintomatico o con manifestazioni lievi.

pielonefrite

La pielonefrite è un processo infiammatorio che colpisce la pelvi renale, i calici, il parenchima e il sistema di organi tubulari. La patologia colpisce principalmente i bambini fino a 7 anni, questo è dovuto alle peculiarità della struttura del sistema urinario dei bambini. Nelle donne, la pielonefrite viene diagnosticata nel periodo da 18 a 35 anni. I fattori provocatori sono l'inizio dell'attività sessuale, il periodo della gravidanza, il parto. Negli uomini, la malattia si verifica spesso in età avanzata, spesso a causa di adenoma della prostata, altre cause.

  • aumento della temperatura a velocità elevate (39-40 ° С);
  • la nausea, il vomito è qualche volta osservato;
  • perdita di appetito, debolezza, irritabilità;
  • aumento della sudorazione;
  • sindrome del dolore di varia intensità nella regione lombare e nel peritoneo;
  • violazione della minzione, frequente impulso o, al contrario, ritenzione urinaria.

L'urina del paziente diventa torbida, acquisisce una tinta scura o rossastra, spesso c'è una mescolanza di sangue, muco. I test di laboratorio sulle urine rivelano batteri, una piccola quantità di proteine. L'esame del sangue mostra un elevato livello di globuli bianchi e un tasso di sedimentazione degli eritrociti (ESR).

cistite

L'infiammazione della vescica, i cambiamenti nelle sue funzioni, accompagnati da una violazione della minzione e altre manifestazioni, è chiamata cistite nella pratica medica. La malattia si sviluppa principalmente a causa dell'infezione dell'infezione vescica, diagnosticata nei bambini e negli adulti. Ci sono tipi primari, secondari di patologia, cistite infettiva e non infettiva.

Le principali cause della malattia sono il danno d'organo da parte di microrganismi patogeni, lesioni della mucosa della vescica, processi congestizi negli organi pelvici, ipotermia del corpo, disturbi ormonali e altro.

  • dolore lancinante nell'addome, bruciore;
  • voglia di urinare con poca urina;
  • febbre, da subfebrile ad alta;
  • la presenza di sangue, muco nelle urine;
  • deterioramento generale della salute.

uretrite

Spesso la cistite e l'uretrite sono confuse. Le patologie sono molto simili, perché entrambe influiscono sugli organi del sistema urinario. Nell'uretrite, il processo infiammatorio si estende all'uretra (uretra).

Molti fattori stanno provocando fattori per tale processo. Questi includono la presenza di urolitiasi, danni agli organi da parte di microrganismi patogeni, formazioni maligne dell'uretra, lesioni canalari, malattie ginecologiche, congestione venosa degli organi pelvici e ipotermia.

Il quadro clinico dell'uretra è accompagnato dai seguenti sintomi:

  • prurito, bruciore, crampi nell'uretra;
  • dolori dolorosi o fastidiosi nell'area pubica;
  • scarico dall'uretra (purulenta, mucosa, sanguinante);
  • la presenza di sangue nelle urine;
  • difficoltà a urinare.

L'uretrite si distingue dalla cistite dall'assenza di manifestazioni comuni di patologia (temperatura, debolezza, irritabilità).

Malattia renale

Sotto l'influenza di varie cause, le pietre (le pietre) si formano negli organi del sistema urinario. Il calcolo renale ha una forma e un'origine diversa. Gli ossalati appaiono a causa dell'accumulo eccessivo di acido ossalico, i fosfati derivano da un eccesso di fosfato di calcio, gli urati sono formazioni di sali di acido urico.

  • dolore acuto, con sindrome del dolore può avere una natura mite o una forte manifestazione (con colica renale). Il disagio si diffonde alla regione lombare, al pube, al bacino;
  • comparsa di sangue nelle urine. Qualche volta la sua quantità è insignificante, la diagnostica è effettuata con l'aiuto di ricerca di laboratorio di urina;
  • difficoltà a urinare, si nota spesso un'inattesa interruzione del flusso urinario;
  • peggioramento del benessere generale, brividi, debolezza, malessere.

Nei bambini prevale la sindrome del dolore, il bambino perde attività, appetito, meno mobilità. Tra le complicanze della urolitiasi emettono nefrosclerosi, pielonefrite, idronefrosi.

glomerulonefrite

La glomerulonefrite è una patologia accompagnata da una sconfitta dei glomeruli renali (glomerulo). Il principale pericolo in questo caso è lo sviluppo di insufficienza renale, coma uremico. Le cause della malattia includono predisposizione genetica, malattie infettive, effetti sul corpo di sostanze tossiche, disturbi autoimmuni, formazioni oncologiche, frequenti ipotermia del corpo. Ci sono glomerulonefriti acute, subacute e croniche.

  • sviluppo di edema;
  • ipertensione;
  • il dolore;
  • la presenza di proteine, globuli rossi nelle urine;
  • interruzione del sistema nervoso centrale (eclampsia);
  • diminuzione dell'escrezione di urina.

La malattia richiede un trattamento precoce, poiché molte delle sue complicanze sono spesso incompatibili con la vita.

Insufficienza renale

La patologia si sviluppa sullo sfondo di varie malattie del sistema urinario, caratterizzata da una violazione di tutte le funzioni dei reni, dell'azoto, dell'acqua, dell'elettrolita e di altri tipi di metabolismo. Le cause della malattia sono disturbi metabolici, aumento della pressione sanguigna, anomalie congenite del feto, presenza di pietre, malattie vascolari, intossicazione del corpo con veleni di insetti e serpenti, avvelenamento da sostanze chimiche, disidratazione.

I sintomi dell'insufficienza renale dipendono dallo stadio della malattia:

  • Lo stadio iniziale è spesso asintomatico, ma in questo momento ci sono già violazioni del corpo.
  • Oligurico - a questo stadio si sviluppa una diminuzione della produzione di urina, letargia, nausea, vomito, dolore alla schiena, peritoneo, mancanza di respiro e aumento della frequenza cardiaca. La durata di questo periodo è di circa 10 giorni.
  • Polyurian - è accompagnato dalla normalizzazione delle condizioni del paziente, la quantità di urina escreta aumenta, ma spesso si verificano malattie infettive dei reni e altri organi del sistema urinario.
  • La fase di riabilitazione - è il ripristino totale o parziale del funzionamento del corpo, tranne nei casi in cui un numero significativo di nefroni danneggiati.

Le complicanze della patologia includono il rischio di transizione verso lo stadio cronico, lo sviluppo del coma uremico, la sepsi e alcune altre condizioni.

Diagnosi di malattie

Di fronte a sintomi negativi che indicano un malfunzionamento dei reni, è necessario contattare il proprio urologo o nefrologo il prima possibile. Se necessario, il medico prescriverà l'esame da altri specialisti. Una diagnosi completa aiuterà a identificare la malattia, a prescrivere un trattamento competente.

I metodi diagnostici includono:

  • analisi di laboratorio delle analisi del sangue;
  • cultura delle urine dei serbatoi;
  • analisi di urina da Nechyporenko;
  • ecografia dei reni;
  • radiografia del rene utilizzando una sostanza radiopaca;
  • tomografia computerizzata dei reni.

A volte prescritto imaging a risonanza magnetica e altri metodi di ricerca.

trattamento

La terapia delle malattie del sistema urinario dipende dal tipo di malattia, dalla sua forma, dai sintomi associati. È possibile scegliere un metodo di trattamento raccogliendo la storia e metodi di ricerca di laboratorio.

Malattie infettive dei reni e della vescica richiedono l'uso di farmaci con azione antibatterica. Recentemente, gli antibiotici con un ampio spettro di azione sono diventati molto popolari. Questi includono:

La terapia di cistite, uretrit, pyelonephritis è effettuata con l'aiuto di medicine diuretiche. I diuretici aiutano a liberare rapidamente gli organi del sistema urinario dai batteri patogeni. A loro appartengono:

Con l'aumento della temperatura corporea, sono necessari farmaci antipiretici. Per questo, ai pazienti vengono prescritti i seguenti farmaci:

Gli immunomodulatori sono spesso usati per aumentare l'immunità. Questi fondi consentiranno al corpo di trattare rapidamente le malattie delle vie respiratorie, del sistema urinario e di altri organi. Gli immunomodulatori includono:

Il trattamento della urolitiasi nei bambini e negli adulti viene effettuato con l'aiuto dei seguenti tipi di farmaci:

  • farmaci per la dissoluzione del tartaro - Asparkam, Blemaren, Purinol;
  • antispasmodico - Drotaverina, No-shpa;
  • diuretici - Hypothiazide, indapamide;
  • Farmaci antiinfiammatori non steroidei - Diclofenac, Ketorolac, Ketoprofen.

L'insufficienza renale richiede un approccio integrato, in cui il trattamento con le pillole è combinato con la dieta e il regime quotidiano. Al paziente vengono prescritte le seguenti attività:

  • diagnosi della malattia, identificazione delle cause e loro eliminazione;
  • aderenza a una dieta mirata al ripristino del sale dell'acqua e al suo equilibrio alcalino;
  • trattamento dell'ipertensione arteriosa;
  • emodialisi;
  • chirurgia del trapianto di rene.

La prevenzione dell'insufficienza renale è in conformità con un'alimentazione corretta, un trattamento tempestivo della pielonefrite, cistite, urolitiasi.

Prevenzione delle patologie del sistema urinario

Molte malattie possono essere prevenute osservando uno stile di vita sano e una corretta alimentazione. Per fare questo, è necessario condurre uno stile di vita attivo, esercitare regolarmente, spesso fare una passeggiata all'aria aperta, eliminare le cattive abitudini.

La prevenzione include le seguenti raccomandazioni:

  • Igiene personale e intima
  • Non puoi stare seduto al freddo.
  • Il menu dovrebbe essere ricco di vitamine e minerali essenziali.
  • È importante abbandonare le cattive abitudini.
  • Trattamento tempestivo di malattie infettive e di altro tipo.
  • Indurimento del corpo.

Nessuna persona è immune dalle malattie del tratto renale e del tratto urinario. Un'attenta attenzione al tuo corpo e la stretta osservanza delle prescrizioni del medico aiuteranno a far fronte alla patologia, a prevenire la complicazione della malattia e il suo passaggio allo stadio cronico.

Cosa bere antibiotici per l'infiammazione dei reni e della vescica

Alexander Myasnikov nel programma "About the Most Important" racconta come trattare le MALATTIE DEL RENO e cosa prendere.

Il processo infiammatorio delle vie urinarie è una patologia grave che chiunque può affrontare. I principali sintomi di infiammazione dei reni sono il dolore durante la minzione, la febbre e la debolezza fisica generale del corpo. L'immunità del paziente riduce la sua funzionalità, e come risultato di questa patologia inizia a progredire. Uno dei metodi efficaci di trattamento del processo infiammatorio è il corso di assunzione di agenti antibatterici, che hanno un impatto significativo sul decorso della malattia e contribuiscono alla rapida e affidabile eliminazione della patologia.

È importante ricordare che solo un medico è impegnato nella prescrizione di farmaci antibatterici, è severamente vietato assumere droghe così potenti in modo indipendente e senza l'approvazione di uno specialista.

In ogni caso, viene selezionato un singolo farmaco e viene prescritta la durata del ciclo di trattamento, con la diagnosi della malattia e le condizioni generali del paziente che svolgono un ruolo significativo.

Come funzionano gli antibiotici?

Quando viene diagnosticata l'infiammazione renale, il trattamento antibiotico è la base per una terapia corretta ed efficace. Come fanno i farmaci antibatterici nel paziente?

Gli antibiotici sono potenti agenti che influenzano selettivamente un certo tipo di batteri patogeni che provocano l'infiammazione della vescica e dei reni. Allo stesso tempo, tali farmaci non hanno un effetto tossico sul corpo del paziente, specialmente questo fattore riguarda l'ultima generazione di agenti antibatterici.

Nel corpo del paziente, sono introdotti in diversi modi:

  • Sotto forma di compresse o sospensioni (se il farmaco non viene distrutto nel corpo dal succo gastrico o dagli enzimi del sistema digestivo);
  • Sotto forma di iniezioni (con grave processo infiammatorio o quando si desidera ottenere il massimo effetto il più presto possibile).

Gli agenti antibatterici hanno proprietà importanti:

  • Effetto battericida: la morte di microrganismi patogeni;
  • Effetto batteriostatico - inibizione della crescita e sviluppo di agenti patogeni.

Principi fondamentali del trattamento

Come già indicato sopra, gli antibiotici sono i farmaci più efficaci e comprovati nella lotta contro la diffusione e l'attività dell'infezione. Ma, al fine di ottenere risultati positivi della terapia, è importante osservare i seguenti principi di trattamento corretto:

  1. In ogni caso, solo il dosaggio del farmaco viene selezionato individualmente Durante il processo di trattamento, è importante raggiungere la concentrazione ottimale del farmaco nei tessuti dell'organo interno infiammato.
  2. Spesso, all'inizio del trattamento, gli antibiotici sono prescritti al paziente in una dose di carico (elevata), ma è necessario ridurre ulteriormente il dosaggio.
  3. La più grande importanza nel loro appuntamento contro il processo infiammatorio "gioca" un corso di trattamento. Il corso minimo di trattamento del sistema delle vie urinarie è di 7-10 giorni. È severamente vietato interrompere il trattamento prima del corso prescritto, anche se il paziente ha sintomi dolorosi.
  4. Le medicine antibatteriche sono prescritte dal dottore singolarmente. Spesso, il paziente richiede la nomina di antibiotici, che colpiscono un determinato gruppo di microrganismi patogeni. L'industria farmacologica produce anche antibiotici ad ampio spettro: tali preparati sono indicati per l'uso se l'agente patogeno della patologia non è esattamente conosciuto.
  5. Nei casi gravi della malattia, al paziente può essere prescritto un trattamento complesso con vari agenti antibatterici.

Agenti antibatterici

In medicina, c'è un numero abbastanza grande di gruppi di diversi agenti antibatterici, la loro classificazione principale dipende dalla componente chimica del farmaco. Inoltre, ogni gruppo ha diverse generazioni.

  1. L'ampicillina, l'amoxicillina (un gruppo di penicilline) - i farmaci inibiscono l'attività di Escherichia coli, sono ampiamente utilizzati nel trattamento dell'infiammazione dei reni, nonché delle vie urinarie;
  2. Zinnat, Cefalexin, Klaforan (gruppo di cefalosporine) - i farmaci sono attivi contro gli agenti patogeni del processo infiammatorio, mentre allo stesso tempo non influenzano il corpo del paziente. Questo gruppo di farmaci aiuta a prevenire il processo di possibile transizione della malattia allo stadio purulento;
  3. Amikacina, gentamicina (un gruppo di aminoglicosidi) - i farmaci hanno eccellenti proprietà battericide, sono prescritti per l'infiammazione dei reni, dotati di varie complicanze;
  4. Ciprofloxacina, Pefloxacina, Ofloxacina (un gruppo di fluorochinoloni) sono farmaci che hanno proprietà battericide, sono prescritti se il paziente soffre;
  5. Sumamed, Vilprafen (gruppo di macroliti) - molto efficace nell'infiammazione dei reni e della vescica, ha un effetto patogeno particolarmente forte contro i batteri gram-positivi e gram-negativi.
  6. Furadonin, Furamag (un gruppo di uroseptics) - sono nominati con una gravità moderata della malattia.

Tutti gli strumenti di cui sopra sono effettivamente utilizzati nel trattamento, ma è importante ricordare che ciascuno dei gruppi di questi farmaci ha controindicazioni individuali. Ad esempio, alla maggior parte di loro è severamente vietato prendere giovani mummie durante l'allattamento e le donne durante la gravidanza. Un gruppo di macroliti è vietato portare bambini sotto i 14 anni di età. Gli antibiotici per gli uomini sono selezionati individualmente, in questo caso è importante monitorare la presenza di possibili malattie croniche e complicanze del processo infiammatorio.

Solo il medico, dopo aver esaminato il paziente, conducendo la necessaria ricerca medica e dopo aver confermato la diagnosi esatta, determina quali antibiotici bere.

complicazioni

Sfortunatamente, i farmaci antibatterici hanno un effetto dannoso non solo sui batteri, ma anche sul sistema digestivo del paziente. In particolare:

  • Gli antibiotici in compresse possono provocare la comparsa di dysbacteriosis, specialmente se il corso del trattamento è abbastanza lungo. I principali sintomi della disbiosi sono: perdita di appetito, feci alterate, dolore addominale;
  • Le donne dopo il loro ricevimento possono sviluppare mughetto;
  • Se il dosaggio e il decorso della terapia non vengono seguiti, i microbi patogeni possono sviluppare l'immunità. In questo caso è probabile il rischio di trasformare il processo infiammatorio dei reni in uno stadio cronico;
  • I farmaci antibatterici spesso causano reazioni allergiche nel corpo. Quando si inietta una possibile reazione allergica pericolosa per la vita del paziente.

Stanco di combattere la malattia renale?

Gonfiore del viso e delle gambe, dolore nella parte bassa della schiena, costante debolezza e affaticamento veloce, minzione dolorosa? Se si hanno questi sintomi, la probabilità di malattia renale è del 95%.

Se non ti frega niente della tua salute, leggi l'opinione dell'urologo con 24 anni di esperienza. Nel suo articolo, parla di capsule RENON DUO.

Si tratta di un agente di riparazione renale tedesco ad alta velocità che è stato utilizzato in tutto il mondo per molti anni. L'unicità del farmaco è:

  • Elimina la causa del dolore e porta allo stato originale dei reni.
  • Le capsule tedesche eliminano il dolore già al primo utilizzo e aiutano a curare completamente la malattia.
  • Non ci sono effetti collaterali e nessuna reazione allergica.

Antibiotici per i reni per la loro infiammazione

Il piano standard per il trattamento della pielonefrite comprende diversi farmaci: con azione anti-infiammatoria, urosepticheskim e antibatterica. E qual è il ruolo degli antibiotici nell'infiammazione dei reni? Nella nostra recensione, consideriamo il principio di funzionamento e le caratteristiche dell'uso di agenti antimicrobici comuni per il trattamento delle infezioni degli organi urinari.

Il meccanismo d'azione degli antibiotici per l'infiammazione

Tra i metodi medici di trattamento di malattie infiammatorie dei reni un posto speciale è occupato da preparazioni antimicrobiche. Gli antibiotici per le infezioni del sistema urogenitale hanno:

  • azione battericida - distrugge direttamente le particelle microbiche che hanno causato l'infiammazione;
  • azione batteriostatica - viola i processi di divisione delle cellule batteriche, inibendo così la loro riproduzione.

Questi farmaci sono necessari per la terapia etiotropica (mirata ad eliminare la causa) di pielonefrite, pielite, UTI e altre malattie.

Farmaci antimicrobici per il trattamento dei reni

Gli antibiotici sono un vasto gruppo farmacologico con centinaia di rappresentanti. E quali farmaci sono usati nell'infiammazione dei reni, e perché: proviamo a capirlo.

I principali requisiti per gli antibiotici renali sono:

  • escrezione urinaria;
  • mancanza di nefrotossicità - un impatto negativo sul tessuto funzionale dei reni;
  • attività contro i principali agenti causali della pielonefrite;
  • facilità d'uso per una migliore aderenza al trattamento da parte del paziente.

Questi criteri corrispondono a diversi gruppi di farmaci. Caratteristiche della loro applicazione, i principali vantaggi e svantaggi saranno discussi di seguito.

fluorochinoloni

I fluorochinoloni sono farmaci moderni ad ampio spettro che stanno diventando sempre più popolari.

  • ofloxacina;
  • ciprofloxacina;
  • levofloxacina;
  • Sparfloxacin.

Oggi i fluorochinoloni sono uno degli antibiotici più efficaci per il trattamento della pielonefrite acuta e cronica.

I vantaggi di tali fondi includono:

  • velocità ed efficienza;
  • praticità di somministrazione: 1 r / d, con un ciclo di trattamento medio di 7-10 giorni;
  • riducendo il rischio di complicanze dei processi infettivi nel rene.

Hanno preparato il gruppo e i loro svantaggi:

  • prezzo elevato;
  • il rischio di disbiosi intestinale e altri effetti collaterali;
  • effetti avversi sul fegato (con uso prolungato);
  • Un ampio elenco di controindicazioni, tra cui l'età infantile (fino a 18 anni), la gravidanza, il periodo di allattamento al seno.

I fluorochinoloni sono eccellenti per il trattamento di forme complicate di pielonefrite, quando è necessario ottenere una rapida eliminazione della causa dell'infiammazione. La terapia di forme lievi della malattia può essere effettuata con preparati di penicillina o cefalosporine.

cefalosporine

Le cefalosporine sono le medicine di scelta per il trattamento della pielonefrite e delle infezioni del tratto urinario. Questo gruppo farmacologico include:

Questi antibiotici si distinguono per il rapido sviluppo dell'effetto terapeutico: i pazienti si sentono già molto meglio per 2-3 giorni di ammissione e gli effetti dell'infiammazione si riducono.

Inoltre, i vantaggi delle cefalosporine includono:

  • ampio spettro d'azione: i prodotti sono efficaci contro la maggior parte dei patogeni del sistema urinario;
  • varietà di forme di rilascio;
  • possibilità di appuntamento per bambini (sotto la supervisione di un medico).

Tra gli aspetti negativi di questo gruppo farmacologico, ci sono:

  • epatotossicità - possibile effetto negativo sul fegato;
  • rischio relativamente alto di sviluppare reazioni allergiche / intolleranza individuale.

penicilline

Le penicilline sono note per la medicina da più di mezzo secolo. È uno dei gruppi antibiotici più popolari al mondo. Questo include:

Il loro indubbio vantaggio è:

  • la possibilità di utilizzo in donne in gravidanza, donne che allattano e bambini, compresi i neonati;
  • nessun effetto tossico sul corpo;
  • un gran numero di forme di dosaggio adatte all'uso da parte di adulti e bambini;
  • prezzo ragionevole

Attenzione e svantaggi:

  • riduzione annua dell'efficacia associata ad un aumento del numero di forme resistenti (resistenti) di batteri alle penicilline;
  • alto rischio di reazioni allergiche.

Preparativi di riserva

Ci sono anche antibiotici che vengono prescritti ai pazienti solo in regime di ricovero per forme gravi di pielonefrite, accompagnati da complicanze. Tali farmaci sono chiamati farmaci di seconda linea, o riserva. Questi includono:

Si distinguono per la potente azione battericida e la quasi totale assenza di ceppi batterici resistenti. I farmaci di riserva supereranno rapidamente ed efficacemente qualsiasi processo infiammatorio. Tuttavia, la necessità di usarli deve essere rigorosamente giustificata e confermata dal medico curante.

La prescrizione di agenti antimicrobici è un elemento chiave nel trattamento delle infezioni dei reni, degli ureteri, della vescica e dell'uretra. Il trattamento antibiotico agisce sulla causa della malattia e aiuta a prevenire lo sviluppo di gravi complicanze. È importante che la selezione dell'agente, il suo dosaggio e la durata dell'assunzione siano effettuati dal medico curante, tenendo conto del particolare corso dell'infezione e della patologia di accompagnamento del paziente.