Sviluppo anormale dei reni

Sintomi

L'anomalia dello sviluppo del rene (o difetto) è l'una o l'altra deviazione o complesso di deviazioni dalla normale struttura, struttura o posizione del rene, formate durante lo sviluppo prenatale, cioè patologia congenita.

Anomalie della struttura dei reni:

Anomalie dei vasi renali

Questi difetti spesso portano ad alterazioni del flusso sanguigno e / o del deflusso di urina causando processi patologici corrispondenti (idronefrosi, pielonefrite, urolitiasi, ipertensione arteriosa, sanguinamento renale, insufficienza renale). distinti:

Anomalie dell'arteria renale:

  • PA addizionale è diversa nel diametro minore di quella principale e va al segmento superiore o inferiore dell'organo. Può attraversare il tratto urinario, interrompere il normale flusso di urina e contribuire allo sviluppo di idronefrosi.
  • Dual PA - l'afflusso di sangue viene effettuato da due arterie di diametro uguale.
  • Più pa
  • PA a forma di ginocchio.
  • Aneurisma dell'arteria renale.
  • La stenosi fibromuscolare dell'arteria renale è un restringimento del vaso a causa dell'eccessivo sviluppo di tessuto muscolare e fibroso.

Anomalie della vena renale:

  • PV aggiuntivo.
  • PV multipli.
  • La confluenza della vena testicolare destra nel rene (normalmente cade nella cavità inferiore). Può causare lo sviluppo di varicocele sulla destra.
  • Anulare sinistro PV - composto da due tronchi: uno situato dietro l'aorta, l'altro di fronte. Pertanto, la nave circonda l'aorta.
  • Retroaortico (dietro l'aorta) la posizione del PV di sinistra.
  • Stravaso del PV di sinistra (scorre nelle vene semi-spaiate sinistra o iliache).

Anomalie nel numero di reni

Aplasia unilaterale (agenesia) del rene - l'assenza di uno dei reni a causa dell'arresto dello sviluppo di un organo. Spesso, con questo difetto, non esiste un dotto deferente corrispondente. L'aplasia di solito non si manifesta e viene rilevata durante l'esame profilattico. Allo stesso tempo, nella maggior parte dei casi mancano l'uretere, la bocca dell'uretere e la parte corrispondente del triangolo urinario. Tuttavia, nel 15% dei casi di agenesia sul lato interessato, viene determinato il terzo inferiore dell'uretere. Spesso A.P. combinato con altre anomalie: monorchismo, atresia dell'ano e del retto, malformazioni dell'intestino tenue e crasso.

L'aplasia è accompagnata da un aumento del carico funzionale sul rene opposto. L'aplasia bilaterale è una patologia estremamente rara, incompatibile con la vita.

Raddoppiando il rene - il corpo si compone di due parti. Di conseguenza, la dimensione di un doppio rene è più grande del normale. Le metà superiore e inferiore sono separate da un solco, che può avere diversi gradi di gravità, mentre la parte superiore dell'organo è sempre più piccola di quella inferiore. Le due parti hanno un apporto di sangue separato. Il raddoppio può essere completo e non completo. La differenza sta nel fatto che con un raddoppiamento completo, le metà superiore e inferiore del rene hanno il loro sistema pelvi a coppa. Allo stesso tempo, il sistema coppa-bacino nella parte inferiore è formato normalmente, e nella parte superiore è sottosviluppato. Da ciascun bacino parte lungo l'uretere - il raddoppio dell'uretere (può anche essere completo: entrambi gli ureteri scorrono nella vescica indipendentemente e incompleti: l'uretere superiore si fonde con quello inferiore). Spesso non è richiesto il trattamento della patologia stessa. Tuttavia, un doppio rene è soggetto allo sviluppo di vari processi patologici (idronefrosi, pielonefrite, tubercolosi renale, urolitiasi). In questi casi, viene effettuato un trattamento appropriato della malattia, nonché un trattamento volto ad eliminare la causa alla radice (violazione della urodinamica, alterata circolazione del sangue).

Rene aggiuntivo - in realtà, ci sono 3 organi. Il rene accessorio ha un apporto di sangue separato e il suo stesso uretere, che può fluire nella vescica o fluire nell'uretere del rene principale. Le dimensioni di P. aggiuntivi sono sempre meno importanti e possono fluttuare su un ampio intervallo. P. aggiuntivo si trova sempre al di sotto della posizione principale (lombare, ileale o pelvica). In assenza di complicazioni, le tattiche sono in attesa. Un'indicazione per la rimozione di un ulteriore P. è: idronefrosi, reflusso vescico-ureterale, nefrolitiasi, pielonefrite, tumore.

Anomalie delle dimensioni del rene

L'ipoplasia renale è una riduzione delle dimensioni a causa del sottosviluppo, ma senza disturbi nella struttura e nel funzionamento dell'organo. La Challopathology è a senso unico. Il trattamento per l'ipoplasia renale è necessario solo se ci sono complicazioni (pielonefrite, ipertensione arteriosa).

Anomalie della posizione (distopia) dei reni

Durante lo sviluppo intrauterino, il rene in via di sviluppo si sposta dalla regione pelvica alla regione lombare. La violazione di questo processo di movimento porta alla formazione di distopia del rene. Questo difetto può essere uno e due lati. distinti:

Distopia lombare - il rene è più basso del normale e palpabile nell'ipocondrio. Allo stesso tempo, la diagnosi di nefroptosi viene talvolta erroneamente stabilita. Una caratteristica distintiva della nefroptosi dalla distopia è il fatto che, durante la discesa, i vasi vengono diretti dall'alto verso il basso fino al rene e alla distopia sono perpendicolari. R raramente distopico provoca dolore all'addome.

Distopia iliaca - l'organo si trova nella fossa ileale, le navi di solito hanno un carattere multiplo e partono dall'arteria ileale comune. Il sintomo principale della distopia ileale è il dolore addominale. Sono inoltre possibili segni di violazione del deflusso delle urine.

Distopia pelvica - L'organo si trova in profondità nella pelvi, tra la vescica e il retto. Questa disposizione sconvolge il lavoro del retto e della vescica ed è accompagnata da sintomi corrispondenti.

Distopia toracica - l'organo si trova nella cavità toracica. Questo difetto è raro e si verifica per lo più a sinistra. Spesso, il dolore può apparire, soprattutto dopo aver mangiato. Di solito diagnosticato per caso.

Distopia trasversale - uno dei reni nel processo del suo sviluppo prenatale si sposta sul lato opposto. Allo stesso tempo, 2 organi vengono immediatamente determinati su un lato. Raramente incontrato. Va anche detto che la distopia crociata è talvolta accompagnata dalla fusione di due reni. Se due reni vengono rilevati su un lato contemporaneamente, la nefroptoz deve essere esclusa. Il trattamento chirurgico è indicato solo nella rilevazione di processi patologici secondari (pielonefrite, nefrolitiasi, idronefrosi, tumore).

Anomalie della relazione - fusione renale

A seconda del tipo di fusione dei reni, ci sono diversi tipi di fusione:

  • Rene Galette - la fusione dei reni lungo la superficie mediale.
  • A forma di S - la fusione del polo superiore di un rene con il polo inferiore dell'altro.
  • A forma di L (a forma di bastoncello) - si verifica anche la fusione del polo superiore di un rene con il polo inferiore dell'altro, ma il primo rene si sviluppa, risultando in un organo simile alla lettera L.
  • Ferro di cavallo - l'unione dei poli superiori o inferiori. Di conseguenza, il corpo assomiglia a un ferro di cavallo.

Sviluppo anormale dei reni

Il rene è un organo associato, normalmente ce ne sono due nel corpo umano, si trovano su entrambi i lati della colonna vertebrale a livello dei lombi. Il compito principale è la produzione di urina e la pulizia del corpo.

Posizione errata dei reni, violazione delle dimensioni e della quantità corretta, violazione della struttura del corpo, che può influire sulla sua corretta attività funzionale, tutto questo in urologia è stato chiamato l'anomalia dei reni. In connessione con violazioni della struttura, in questo corpo, ci sono tali malformazioni dei reni:

  • quantità;
  • posizione;
  • dimensioni;
  • La relazione e la struttura dei reni.

Spesso, lo sviluppo anormale dei reni nel feto giace nell'intervallo da 3 a 10 settimane di gestazione, durante questo periodo si formano gli organi. In termini percentuali, questa patologia rappresenta oggi circa il 47% di tutte le anomalie ed è poco conosciuta. Pertanto, in più della metà dei casi, l'eziologia dello sviluppo di malformazioni rimane sconosciuta.

Non meno importante è il ruolo dell'ereditarietà e dei mutamenti insieme a fattori esterni.

Questa patologia può manifestarsi nel primo anno di vita e dopo molti anni. Identificalo, puoi solo dopo una serie di studi necessari.

Ci sono sintomi e segni generali che parlano della necessità di consultare un medico.

sintomi

  • Dolore lombare, che non cambia con un cambiamento nella posizione del corpo, ma allo stesso tempo aumenta durante la maschiatura nella zona dei reni;
  • Violazione della frequenza e porzioni di minzione;
  • Cambiamenti nel colore delle urine, fino alla comparsa di una miscela di sangue;
  • Febbre costante di basso grado (fino a 38 gradi);
  • La comparsa di liquidi in eccesso nel corpo - gonfiore;
  • Amarezza in bocca e sete costante.

Anomalia di posizione

Nel periodo dello sviluppo prenatale, i reni fanno una strada dalla regione pelvica alla lombare, e la violazione del loro movimento e arresto a qualsiasi livello è una patologia ed è chiamata distopia. Tutto dipende dallo stadio in cui il rene ha interrotto il suo movimento, quindi allocare: anomalie pelvico-sacrale, sacrale-lombare, iliaco e toracico. Distinguere anche:

  • distopia unilaterale - il movimento viene fermato da uno dei reni;
  • distopia bilaterale - quando entrambi gli organi non raggiungono la loro posizione abituale.

La clinica e il trattamento dipenderanno dalla fase in cui il rene si è bloccato in movimento. Quindi, in caso di distopia pelvica, un'anomalia può simulare la clinica di urolitiasi e cistite, con anomalie ileali, si può pensare ad appendicite o ernia inguinale, perché è spesso possibile palpare la formazione nella forma di un tumore. La diagnosi esatta viene stabilita dopo il contrasto - esame radiografico e ultrasuoni.

Il trattamento è necessario quando si verificano complicazioni, il più delle volte si tratta di idronefrosi e pielonefrite. Include la terapia sintomatica, ma spesso è necessario ricorrere all'intervento chirurgico.

Quantità anomala

Questi includono doppio rene, rene aggiuntivo, assenza di uno o entrambi gli organi

Più comune è un difetto di raddoppiamento, questo è quando un rene anormale è diviso da un solco in quelli inferiori e superiori. Pertanto, è significativamente diverso nelle dimensioni dal normale. Ognuno di loro ha i suoi vasi sanguigni, il bacino e l'uretere. Se i canali urinari allo stadio del loro percorso non hanno una connessione tra loro e entrano autonomamente nella vescica, allora questo raddoppio è chiamato completo. In caso di raddoppiamento incompleto, gli ureteri ad un certo stadio sono collegati e incuneati nella vescica come una bocca.

Ci sono casi in cui una delle vie urinarie non raggiunge la vescica, ma si apre nella vagina o nell'uretra. Con questa anomalia, l'urina colerà costantemente, quindi prima pensate a una tale violazione come l'incontinenza urinaria. Solo dopo un adeguato esame stabilire la diagnosi corretta. Di per sé, questa anomalia non costituisce una minaccia e non è una patologia.

Tuttavia, queste persone più spesso si uniscono alle seguenti malattie: urolitiasi, pielonefrite, nefrite, glomerulonefrite. È molto importante scegliere il trattamento giusto, altrimenti la malattia può trasformarsi in un corso cronico e non farebbe a meno della resezione di un doppio organo.

La prossima anomalia quantitativa è l'assenza di uno o entrambi i reni.

In medicina, questo difetto renale è chiamato aplasia e prende circa il 5-10%, tra tutte le anomalie renali. È necessario dire immediatamente che i bambini nati con aplasia bilaterale non sono vitali, ma nei bambini con un rene, l'anomalia è generalmente determinata dal caso. Queste persone sono immediatamente registrate dall'urologo. Di norma, un rene di questo tipo è più duraturo e si sottopone a varie malattie, meno spesso delle gemme appaiate, tuttavia, se è presente anche il più piccolo sintomo di un organo anormale, è necessario consultare immediatamente un medico e iniziare il trattamento. La terapia in questo caso dovrebbe essere il più efficace possibile e finalizzata a preservare la funzionalità del rene. È importante comunicare al paziente, e in particolare ai genitori, se è stata rilevata un'anomalia nell'infanzia, sulle misure per prevenire la malattia renale.

Insieme con l'assenza di un rene, c'è anche un'anomalia come un rene accessorio. Il più delle volte, si trova nella regione pelvica o lombosacrale, è sempre sensibilmente più piccolo di quello principale, ma allo stesso tempo ha il proprio apporto di sangue e canale di deviazione delle urine. Il terzo rene non rappresenta una minaccia per la normale attività vitale, ma è più suscettibile a malattie come l'idronefrosi, la formazione di calcoli e tumori. Pertanto, il medico prescrive di solito metodi diagnostici come l'ecografia o la radiografia per studiare le dinamiche.

Dimensione anomalia

Questo difetto si verifica quando c'è una massa insufficiente della corteccia e dei raggi cerebrali dal blastoma metanefrogenico con la normale crescita ed effetto inducente del dotto del metanefro, in conseguenza del quale il rene non raggiunge la dimensione desiderata e viene chiamato ipoplasia. Il numero di nefroni a questa anomalia è ridotto del 50%, ma ciò non influisce sulla loro normale struttura e funzionalità. A questo proposito, il rene conserva la capacità di svolgere le sue funzioni.

Ad oggi, in urologia ci sono tre forme di ipoplasia, che sono determinate dal percorso istologico.

  • L'ipoplasia è semplice: riduce solo il numero di tazze e nefroni;
  • Ipoplasia con oligonefrone - una diminuzione del numero di glomeruli porta ad un aumento delle loro dimensioni, un cambiamento nei tubuli;
  • Ipoplasia con displasia - qui intorno ai tubuli primari ci sono manicotti di collegamento, le cisti compaiono nei glomeruli e nei tubuli, sono possibili cambiamenti negli ureteri.

Questa anomalia è più spesso osservata negli esseri umani come ipoplasia a senso unico e può non essere rilevata durante tutta la sua esistenza. Ma in alcuni casi può causare ipertensione nefrogenica, a causa della sconfitta della pielonefrite renale anormale.

Ipoplasia bilaterale meno comune. Di regola, si manifesta nel primo anno di vita. Il bambino ha segni di rachitismo, una discrepanza tra la dimensione della testa e il corpo, la pelle diventa pallida, c'è una temperatura. I bambini sono notevolmente indietro nello sviluppo dei loro coetanei. Questi bambini hanno una ridotta funzione di concentrazione dei reni, di conseguenza l'uremia si sviluppa. Di conseguenza, il bambino muore.

Un altro tipo di anomalia delle dimensioni è la displasia renale: è una patologia dello sviluppo dei tessuti, così come della funzionalità renale, con un cambiamento delle loro dimensioni. Oggi in urologia ci sono due tipi di questa anomalia:

  • La formazione di una piccola dimensione, sotto forma di un nodulo denso costituito da tessuto connettivo - un rene rudimentale. Lo sviluppo di questo corpo termina nella fase embrionale, che spiega la sua dimensione insignificante da 1 a 3 cm e il peso fino a 10 grammi. Nello studio della forma di "fagiolo", che è caratteristico di un normale rene è assente, è impossibile determinare il confine di corticale e midollo, ci sono solo elementi sottosviluppati nella forma di resti dei glomeruli e fibre muscolari.
  • Bocciolo nano - ha la forma renale corretta, sebbene la dimensione sia molto diversa dall'organo normale, è 5-20 volte più piccola. Durante l'esame istologico, è possibile vedere una diminuzione della pelvi, il calice è parzialmente assente, il canale dell'uretere è stretto, a volte obliterato.

La diagnosi di queste anomalie si basa sugli stessi studi usati per altre anomalie renali.

Anomalie delle navi renali

A loro volta, sono divisi in anomalie di arterie e vene.

Le anomalie delle arterie sono divise:

  • Le quantità sono una o più arterie accessorie che differiscono da quelle principali solo per le dimensioni. Una minaccia per il normale funzionamento del rene non lo è;
  • Posizione: questa anomalia non influisce anche sul corretto funzionamento del corpo. A seconda di quale parte del corpo ha origine l'arteria del rene, si distinguono i seguenti: posizione anormale pelvica, iliaca e lombare;
  • Forme e strutture - queste includono l'espansione (aneurisma) o, al contrario, il restringimento (stenosi) del segmento dell'arteria. Ognuno di questi difetti può influire negativamente sul lavoro del rene. Pertanto, la rottura dell'aneurisma causerà sanguinamento e la stenosi può ridurre significativamente il flusso sanguigno o interrompere completamente l'afflusso di sangue, che può portare alla necrosi del rene. Nell'identificare questa anomalia, l'intervento chirurgico viene principalmente utilizzato.

Le anomalie congenite delle vene renali, così come le anomalie delle arterie dei reni possono essere suddivisi in base alla posizione, al numero, alla forma e alla struttura. L'anomalia di localizzazione più comune è l'errata collocazione di una vena che trasporta sangue dai genitali, che può unirsi alla vena renale invece della solita posizione anatomica (vena cava). Quando le violazioni della circolazione sanguigna intrarenale, tale anomalia è pericolosa stagnazione del sangue nel letto venoso degli organi genitali.

Per quanto riguarda il numero, di regola, la classificazione di queste anomalie non dipende dalle arterie accessorie e in rari casi vengono combinate. Nella forma, il più delle volte, la vena renale sinistra è soggetta a anomalie, rispetto alla destra, questo è dovuto alle caratteristiche embriogeniche. Puoi evidenziare:

  • Vicino all'aorta, quando la vena renale si trova di fronte all'aorta, questa anomalia è formata dalle vene sub-cardiache;
  • Dorsale posteriore - questa forma è formata dalle vene atriali e si trova dietro l'aorta;
  • A forma di anello - con questa anomalia, i rami renali si trovano intorno all'aorta.

La stenosi della vena renale si riferisce a anomalie strutturali, a causa delle cause della sua comparsa si distinguono:

  • Permanente - può causare la vena renale anulare o le arterie accessorie del rene, che comprimono la vena renale;
  • Ortostatica - il movimento patologico del rene e delle pinzette aortiche e veneree, che danneggiano la vena renale, di solito diventano le cause della sua insorgenza.

Quindi, dal grado di stenosi ci sono disturbi nel flusso venoso del rene, con vari gradi di disturbo nel suo sistema circolatorio - venoso. A causa di ciò, i tributari della vena si trasformano in percorsi di deflusso rotondi, cercando di compensare questa anomalia. Il sintomo principale di questo disturbo sono le vene varicose del cordone spermatico - varicocele. Meno comuni sono i sintomi come l'ematuria (principalmente con stenosi completa), la dismenorrea e la tenerezza durante i rapporti sessuali.

In rari casi, vi è una tale anomalia congenita, in cui la parete del vaso sanguigno viene convertita parzialmente in venosa. Questo difetto è chiamato fistola artero-venosa. Molto spesso, questa anomalia colpisce le arterie arteriose e i vasi interlobulari, meno comunemente corticali e interlobari.

Oggi, l'uso di tali metodi diagnostici come:

  • Color doppler;
  • Ecografia addominale;
  • CT di navi;
  • risonanza magnetica;
  • Renovasografiya: consente di determinare non solo il restringimento del vaso venoso del rene, ma anche la causa del suo verificarsi.

Anomalie della struttura dei reni

Ci sono tali tipi di questo difetto:

  • Multikistosi - con una tale anomalia, i nefroni, invece di connettersi con il dotto collettore, diventano cisti. Il rene con lesioni di tipo multicistico non è in grado di funzionare, e un bambino nato con un difetto bilaterale non è praticabile;
  • La malattia policistica è una malattia che viene ereditata e colpisce due organi contemporaneamente. È caratterizzato da un aumento delle dimensioni dei reni colpiti, dovuto alla sostituzione del parenchima del rene con la formazione di cisti di dimensioni diverse nello strato corticale. Molto spesso, questa anomalia è fatale a causa dello sviluppo di insufficienza renale cronica;
  • Una cisti semplice o solitaria - in questa forma, i singoli nefroni non si uniscono ai dotti collettori, di conseguenza si formano singole cisti semplici;
  • Rene spugnoso - di solito colpisce entrambi gli organi contemporaneamente, è caratterizzato da cisti molto piccole, che si trovano in un numero piuttosto grande nella profondità del tessuto renale;
  • Una formazione cavitaria, la cisti dermoide, è l'anomalia più raramente riscontrata. Consiste del tessuto embrionale, che spiega il contenuto di massa grassa in esso, e in rari casi, capelli e denti.

Anomalie di relazione

In altre parole, la connessione di entrambi i reni in un unico organo. Principalmente l'anomalia si verifica nei bambini di sesso maschile e in quasi tutti i casi è soggetta a distopia, questo è dovuto al fatto che i blastemei metanfrogeni sono collegati prima dell'inizio della migrazione di organi intrauterini nella loro posizione fisiologica. Con l'esame istologico è stato dimostrato che ciascuno degli organi interni ha la struttura corretta, un uretere separato, che termina in modo indipendente nella vescica.

  • Rene a ferro di cavallo (la fusione di organi avviene attraverso i poli superiori e inferiori, spesso anche le ghiandole surrenali sono coinvolte).
  • Galette (la fusione si verifica nelle superfici mediane). Questi due tipi appartengono allo splicing simmetrico;
  • Reni a forma di S (che si trovano verticalmente);
  • A forma di L (qui sono esposti gli organi dispiegati orizzontalmente). Si riferiscono allo splicing asimmetrico.

Avendo studiato queste anomalie dello sviluppo, si può concludere che di per sé nella maggior parte dei casi non rappresentano una minaccia e solo alcune di esse possono essere attribuite a patologie. Molto spesso, queste anomalie negli esseri umani sono trovate per caso, con un esame completo o nel trattamento di altre malattie della cavità addominale.

Tuttavia, le persone che hanno questi difetti sono inclini a malattie renali come: pielonefrite, idronefrosi, urolitiasi, l'insorgenza di tumori. Pertanto, quando rileva almeno una delle anomalie umane, sono registrati con un medico - un nefrologo. E, di regola, anche in assenza di reclami di malfunzionamento dei reni, è prescritto l'uso di ultrasuoni per osservare la dinamica del difetto.

Molto dipende dalle persone che diventeranno genitori. Se le future mamme conducono uno stile di vita sano, non abusare di alcool, fumo, mangiare bene (mangiare cibi ricchi di vitamine e non contenenti OGM), visitare la natura il più presto possibile, registrarsi in tempo al centro della madre e del bambino. In questo caso, la nascita di una prole sana sarà del 99%.

Sviluppo anormale dei reni

Lascia un commento 2.919

Le anomalie renali sono una patologia dei reni di eziologia congenita, che è una violazione della struttura dell'organo, dei suoi vasi, posizione o funzionalità. La causa del problema è considerata anomalie genetiche nel periodo di sviluppo prenatale o fattori dannosi a cui una donna incinta ha ceduto. Le malformazioni renali sono più comuni di qualsiasi altro disturbo congenito. Sono accompagnati da sintomi pronunciati e sviluppo anormale di altri organi, come il fegato.

Anomalie delle navi renali

Patologie dello sviluppo vascolare sono la causa di un insufficiente apporto di sangue all'organo. Essi portano a problemi di deflusso delle urine dai reni, motivo per cui spesso si sviluppano pielonefrite, ipertensione arteriosa, insufficienza renale ed emorragia nell'organo. Durante la diagnosi è importante distinguere le patologie dei vasi renali e della tubercolosi, malattie del sangue e del fegato, ecc. Raramente tali difetti sono indipendenti, di solito sono accompagnati da anomalie del rene stesso. Ci sono anomalie delle vene e delle arterie dei reni. Malformazioni dell'arteria renale:

  • navi multiple;
  • arteria accessoria (è già la nave principale ed è attaccata alla parte superiore o inferiore del rene);
  • doppio (arteria aggiuntiva della stessa dimensione);
  • stenosi fibromuscolare (il lume del vaso diventa troppo stretto a causa della forte proliferazione di tessuti fibrosi e muscolari);
  • arteria del ginocchio;
  • aneurisma.
  • vene multiple;
  • vena aggiuntiva;
  • sinistra anulare (le navi escono dalla parte anteriore e posteriore dell'organo formando un "anello");
  • extravalve della vena renale sinistra;
  • posizionamento retroaortico della vena renale sinistra;
  • collegando la vena testicolare giusta nella nave del rene.
Torna al sommario

Anomalie nel numero di reni

Ci sono tali anomalie congenite dei reni:

  • aplasia;
  • agenesia;
  • il raddoppio;
  • rene accessorio.
L'assenza o il sottosviluppo dei reni è il risultato di un effetto negativo sul feto durante la gravidanza o di una mutazione genetica non compatibile con la vita. Torna al sommario

Genesi d'organo

Tali anomalie dello sviluppo dei reni sono il risultato di mutazioni genetiche o di fattori dannosi che hanno colpito la madre durante il portamento del bambino. L'essenza dell'anomalia è l'assenza parziale o completa di un organo. L'agenesia bilaterale è considerata incompatibile con la vita. I bambini di solito nascono morti o muoiono immediatamente dopo il parto. Pertanto, è importante eseguire immediatamente un trapianto di rene. Con agenesia unilaterale, un lobo del rene lavora in due. La malattia potrebbe non manifestarsi per tutta la vita.

Aplasia renale e test diagnostici

L'essenza della patologia sta nella parziale assenza di un organo. Una parte del corpo non si sviluppa completamente, il che spiega la sua incapacità. Tutte le funzioni sono eseguite da una condivisione sana. Se affronta il compito, la persona potrebbe non essere consapevole del problema, poiché i sintomi sono assenti. In questo caso, la malattia viene diagnosticata in modo casuale e il trattamento non è richiesto. Una volta all'anno, il paziente deve eseguire un'ecografia e eseguire esami del sangue e delle urine. Si raccomanda di seguire una dieta moderata e abbandonare cattive abitudini. Quando un corpo sano non è in grado di sopportare un doppio carico, ci sono segni di problemi ai reni (dolore nella parte bassa della schiena), quindi al paziente viene prescritto un trattamento immediato.

Rene aggiuntivo

Il difetto è nella formazione innata del terzo rene. Tali malattie sono estremamente rare. Un rene aggiuntivo è un organo completamente funzionale. La sua struttura non è diversa dal corpo principale, ha un apporto di sangue separato. Dimensioni un po 'più piccole. Organo aggiuntivo localizzato sotto il principale. La malattia non interferisce con la persona. In rari casi si verificano perdite di urina. La patologia viene spesso diagnosticata per caso su ultrasuoni. Le analisi del sangue e delle urine mostrano un processo infiammatorio. Qualche volta ci sono indizi per eliminazione, per esempio, pyelonephritis.

Rene raddoppiando

Il raddoppiamento del rene è abbastanza comune. L'anomalia congenita si manifesta con il raddoppio dell'organo. La dimensione di questo rene è più grande del solito e le parti superiore e inferiore sono separate. Ogni parte è dotata di sangue in egual misura. La patologia renale può essere completa o incompleta. Non è quasi sempre necessario trattare le malattie a meno che i processi patologici non causino complicazioni come la tubercolosi, la pielonefrite, ecc. Diagnosi: scansione, urografia, cistoscopia.

Anomalie della dimensione del rene

L'ipoplasia è una condizione patologica in cui l'organo è più piccolo di quanto dovrebbe, a causa del suo sottosviluppo. Allo stesso tempo, le funzioni e la struttura istologica non differiscono e il lume dei vasi è leggermente più piccolo. Tipicamente, la patologia colpisce solo la proporzione del rene. La terapia è necessaria solo in caso di sviluppo di complicazioni, la più frequente delle quali è la pielonefrite.

Anomalie della posizione e della forma dei reni

Distopia d'organo

Durante la gravidanza, il feto può spostare l'organo nella regione lombare, che porta alla distopia. Il processo patologico può coprire una parte o due dell'organo. La distopia è uno dei difetti più comuni. Esistono diversi tipi di distopia:

Cause di un rene a ferro di cavallo

Le cause della patologia sono poste in gravidanza quando si verifica una mutazione congenita. Due lobi del rene crescono insieme alle estremità formando un "ferro di cavallo". La diagnosi ecografica mostra che un tale organo è localizzato al di sotto della norma, l'apporto di sangue è cambiato, poiché il luogo di accrescimento schiaccia vasi sanguigni e nervi quando il corpo è inappropriato. Il sintomo è dolore acuto. Con questa patologia dei reni si verificano spesso processi infiammatori. Se l'infiammazione diventa cronica, l'anormalità viene eliminata chirurgicamente, ma di solito non è necessario il trattamento.

Anomalia Galette

Le gemme aliforme sono malformazioni in cui durante la gravidanza il feto ha 2 lobi di un organo che cresce insieme ai margini mediali. Localizzazione della patologia - la linea mediana della colonna vertebrale nella regione pelvica o sopra il promontorio. Il rene di tipo galete è palpabile alla palpazione dell'addome. Inoltre, il sondaggio è possibile se visto su una sedia ginecologica. La diagnosi di patologia viene eseguita mediante pielografia retrograda bilaterale o urografia escretoria. I sintomi e le analisi sono simili alla distopia.

Segni di patologia relazionale

Le cause della fusione si sono ridotte in gravidanza. In questo caso, in un feto, 2 lobi crescono insieme in un unico organo. Anomalia si riferisce al comune. Più spesso, si sviluppa in parallelo con distopia. Le statistiche indicano una maggiore esposizione alla parte maschile della popolazione. Un sintomo della malattia sono la sindrome del dolore e l'infiammazione renale. Una caratteristica caratteristica è il funzionamento separato delle condivisioni spliced. Sono dotati di propri ureteri e meccanismi di filtraggio. Tipi di anomalie:

  • Rene a forma di L (la parte superiore di un lobo si fonde con il fondo dell'altra, ritorto lungo l'asse del lobo);
  • a ferro di cavallo;
  • A forma di S (la parte superiore di un lobo si fonde con il fondo dell'altro);
  • galetoobraznaya.
Torna al sommario

Anomalie strutturali

Le patologie congenite dei reni nei bambini possono manifestarsi come anomalie strutturali. Se, durante lo sviluppo fetale, il feto era influenzato da fattori teratogeni (droghe, sostanze stupefacenti, ecc.), È possibile un cambiamento nella struttura renale. Di conseguenza, la formazione e l'escrezione della bile nel corpo sono disturbate, che è la causa di frequenti infiammazioni. La malattia può essere trattata solo chirurgicamente. Varianti di anomalie:

Displasia d'organo

La displasia renale è una condizione in cui l'organo è più piccolo delle dimensioni normali, che è già incorporato durante il periodo di sviluppo intrauterino. Ciò influenza la struttura del parenchima e la funzionalità dell'organo. Possibili displasie:

  • rene rudimentale (lo sviluppo dell'organo si ferma all'inizio della gravidanza, invece dell'organo viene visualizzata una piccola quantità di tessuto connettivo sotto forma di un cappuccio sull'uretere);
  • nano (la dimensione dell'organo è molto più piccola del solito, potrebbe non esserci uretere).
Torna al sommario

Multikistoz

La multicistosi è la sostituzione completa del tessuto renale con le cisti. Tipicamente, la patologia colpisce solo una parte dell'organo. Il problema si verifica se durante il periodo di sviluppo prenatale l'apparato escretore non viene deposto. L'urina non viene eliminata, ma si accumula, il che porta alla sostituzione del parenchima con formazioni cistiche e tessuto connettivo. La pelvi renale è alterata o per niente. La malattia non è ereditaria, più spesso viene scoperta per caso. È possibile sondare l'addome, soprattutto se si sviluppa contemporaneamente l'ipoplasia.

  • dolore opaco nella regione lombare;
  • un leggero aumento della temperatura;
  • l'analisi delle urine non mostra deviazioni dei parametri;
  • flatulenza;
  • sugli ultrasuoni mostra un cambiamento nella struttura del corpo.
Torna al sommario

Politistoz

In caso di parenchima policistico, il parenchima viene sostituito da un gran numero di cisti, che differiscono per dimensioni. La patologia è spesso accompagnata da fegato policistico, pancreas e altri organi. La malattia è ereditaria, quindi è necessario esaminare tutti i parenti stretti del paziente, in particolare le donne in gravidanza. Spesso colpisce entrambi i lobi. In questo caso, il paziente lamenta mal di schiena sordo, un desiderio costante di bere, esaurimento, eccetera. La pielonefrite inizia quasi sempre. Con il passare del tempo si sviluppano atrofia renale e insufficienza renale. Per la diagnosi di patologia, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • diagnostica ad ultrasuoni;
  • analisi delle urine (leucocitosi);
  • Scansione TC;
  • esame a raggi X.
Torna al sommario

Cisti isolate

Le formazioni cistiche possono essere singole. Si chiamano semplici cisti solitarie. Sono localizzati sulla superficie del corpo o nei suoi reparti. Il tumore è rotondo o ovale. La cisti è congenita o acquisita. Col passare del tempo, cresce, portando all'atrofia e alla funzione degli organi compromessa. La patologia è accompagnata da dolori sordi nella regione lombare, un aumento delle dimensioni dell'organo, ecc. Diagnosticare il problema su un esame a ultrasuoni oa raggi X. Come procedura terapeutica, viene eseguita una puntura o un'operazione per asportare le pareti del neoplasma.

Anomalie del midollo

Possibili anomalie del midollo allungato:

  • megacalis è una malattia congenita in cui la coppa si espande diffusamente;
  • Polymegakalis - una malattia in cui vengono ingrandite diverse tazze;
  • rene spugnoso - una condizione patologica del corpo, quando i tubuli renali sono molto espansi e il corpo appare come una spugna.
Torna al sommario

Anomalie della pelvi renale e dell'uretere

  • localizzazione anormale (ectopia del foro, rettocaval);
  • anomalie di struttura e forma (shtoporopoobraznaya, ipoplasia, stenosi);
  • uretere aggiuntivo;
  • restringimento (interferisce con il normale flusso della bile);
  • espansione, per esempio, ureterocele, dilatazione, megaloureter.

Anomalie dello sviluppo della pelvi possono consistere in un raddoppiamento incompleto (la pelvi e gli ureteri si raddoppiano, ma di fronte alla vescica si fondono in uno) o completa biforcazione (2 ureteri portano alla vescica). In questo caso, la patologia è unilaterale e bilaterale. Il problema può essere diagnosticato utilizzando l'analisi delle urine e i test batteriologici del sedimento urinario. Trattare la malattia chirurgicamente.

Sviluppo anormale dei reni

. o: malformazioni renali

Anomalie dello sviluppo dei reni sono i disordini congeniti (derivanti dall'utero) della struttura o della funzione dei reni. Sono le anomalie più frequenti di tutte le malformazioni congenite.

Sintomi di anomalie renali

  • Con un difetto in un rene, potrebbero non esserci sintomi.
  • Dolore nella regione lombare (trazione, costante).
  • Aumento della pressione sanguigna
  • Attacchi di "colica" - dolore acuto e periodico nella regione lombare.
  • Ematuria (presenza di sangue nelle urine).
  • Cambia urina (diventa torbida, il colore di "slop di carne" schiumoso).
  • Aumento della temperatura corporea, brividi.
  • Tendenza all'edema.
  • Varicocele (vene varicose).
  • Sete.
  • Mal di testa.

forma

motivi

  • Malattie genetiche (violazioni dell'apparato genetico della cellula, rotture a livello dei geni).
  • Fattori nocivi che influenzano il feto durante la gravidanza. Più spesso:
    • farmaci (ACE inibitori (sostanze che rilassano i vasi e riducono la pressione));
    • il fumo, l'uso di alcool e droghe da parte della madre;
    • fattori fisici (temperature elevate, radiazioni ionizzanti).

Nefrologo aiuterà nel trattamento della malattia

diagnostica

  • Analisi dei disturbi (quando (quanto tempo fa) i dolori sono comparsi nella regione lombare, qual è la loro frequenza, c'è un aumento della pressione arteriosa, qual è il successo della sua riduzione del farmaco, aumento della temperatura, ecc.).
  • Analisi della storia della vita (malattia nel periodo giovanile, presenza di malattie croniche dell'apparato urinario, sistemi cardiovascolari, malattie croniche del parente prossimo).
  • Analisi delle urine: test delle urine per la presenza di globuli rossi (globuli rossi), leucociti (globuli bianchi, cellule immunitarie), proteine, glucosio (zucchero nel sangue), batteri, sali, ecc. Permette di rilevare i segni di infiammazione negli organi del sistema genito-urinario.
  • Emocromo completo - conteggio di eritrociti, leucociti, velocità di eritrosedimentazione (ESR) - il tempo durante il quale gli eritrociti si depositano sul fondo del tubo. Consente di valutare la presenza del processo infiammatorio e lo stato del sistema immunitario del corpo.
  • Misurazione della pressione sanguigna Figure elevate di pressione sanguigna suggeriscono un danno significativo ai reni sullo sfondo del reflusso vescico-ureterale.
  • Palpazione (palpazione) dei reni. Normalmente, è impossibile sondare i reni attraverso l'addome, ma in caso di aumento a causa di alterazioni del flusso di urina, i reni diventano disponibili per la palpazione (palpazione).
  • Esame ecografico (ecografia) dei reni - valutazione della dimensione, posizione dei reni, loro struttura, condizione del sistema di produzione pelvi-pelvi (sistema di estrazione e accumulo di urina), rilevamento di pietre, cisti (formazioni sotto forma di bolle contenenti liquido).
  • Esame ecografico (ecografia) dei reni con Doppler - studio del flusso sanguigno nelle arterie renali.
  • Urografia escretoria (iniezione di un mezzo di contrasto in una vena, scattare foto dei reni in diversi momenti di escrezione dell'agente di contrasto) - consente di determinare il lavoro dei reni, lo stato del sistema pelvi-pelvi, la presenza di pietre o ostacoli al deflusso delle urine.
  • Tomografia computerizzata multistrato (CT): consente di valutare la dimensione, la struttura dei reni, i loro vasi, la presenza di pietre, cisti, ecc.
  • Risonanza magnetica (RM): consente di valutare le dimensioni, la struttura dei reni, i loro vasi, la presenza di pietre, cisti, ecc.
  • Angiografia dei vasi renali - l'introduzione di un mezzo di contrasto nell'arteria renale per valutare la sua posizione, il diametro, la struttura.

Trattamento di anomalie renali

  • Punte per cisti renali (formazioni sotto forma di bolle contenenti un liquido) - perforazione di una cisti renale e rimozione di liquidi dalla cavità.
  • Angioplastica dell'arteria renale (gonfiore di un "palloncino" speciale nell'arteria renale per espandere il suo lume).
  • Stenting dell'arteria renale (introduzione e apertura di uno speciale stent (struttura metallica) nell'arteria renale per espandere il suo lume).
  • Plastica (cambiamento) del segmento pelvico-ureterale (giunzione della pelvi renale e dell'uretere) in caso di stenosi (riduzione del lume) con arterie renali aggiuntive.
  • Nefrectomia (rimozione dei reni).

Complicazioni e conseguenze

  • L'idronefrosi è un'estensione delle strutture collettive (quella parte del rene, dove scorre l'urina finita (il sistema renale pelale renale) alle urine).
  • Pielonefrite acuta o cronica (infiammazione batterica del sistema pelvico renale).
  • La formazione di calcoli renali (urolitiasi).
  • Sanguinamento dal tratto urinario.
  • Atrofia renale (sostituzione del tessuto cicatriziale del rene, che non produce urina).
  • Ipertensione vasorenale (aumento persistente della pressione sanguigna superiore a 140/90 mm Hg (millimetri di mercurio), che è difficile da trattare).
  • Insufficienza renale cronica (violazione di tutte le funzioni dei reni, che porta alla rottura di acqua, sale, azoto e altri tipi di metabolismo).

Prevenzione delle anomalie renali

  • dieta (riducendo la quantità di cibi grassi e proteici, mangiando verdure, cereali, frutta, limitando l'assunzione di sale (2-3 grammi al giorno));
  • assunzione di farmaci antipertensivi (farmaci che riducono la pressione sanguigna);
  • assunzione di farmaci antibatterici (farmaci che contribuiscono alla morte o arresto della crescita batterica).

Inoltre

  • fonti
  • "Urologia: leadership nazionale" ed. NA Lopatkin. - M.: "GEOTAR-Media", 2009.
  • "Urologia di Donald Smith", ed. E. Tanago. - M.: "Practice", 2005.

5.1. Classificazione delle anomalie renali

Anomalie delle navi renali

■ Anomalie quantitative: arteria renale solitaria;

arterie renali segmentali (doppie, multiple).

■ Anomalie di posizione: lombare; iliaca;

distopia pelvica delle arterie renali.

■ Anomalie della forma e della struttura dei tronchi arteriosi: aneurisma dell'arteria renale (singolo e bilaterale); stenosi fibromuscolare delle arterie renali; arteria renale a forma di ginocchio.

■ Fistole artero-venose congenite.

■ Cambiamenti congeniti delle vene renali:

anomalie della vena renale destra (vene multiple, confluenza della vena testicolare nella vena renale destra);

anomalie della vena renale sinistra (vena renale anulare sinistra, vena renale sinistra retro-aortica, giunzione extracavale della vena renale sinistra).

Anomalie nel numero di reni

■ Raddoppio del rene (completo e incompleto).

■ Rene aggiuntivo, terzo.

Anomalie della dimensione del rene

Anomalie della posizione e della forma dei reni

unilaterale (toracico, lombare, iliaco, pelvico); attraversare.

■ Fusione renale: unilaterale (rene a forma di L);

bilaterale (ferro di cavallo, galetoobrazny, asimmetrico - germogli a forma di L e a forma di S).

Anomalie della struttura dei reni

■ Malattia del rene policistico: adulti policistici; bambini policistici.

■ Cisti solitaria del rene: semplice; dermoide.

■ Diverticolo del calice o del bacino.

■ Anomalie della coppa midollare: rene spugnoso;

Anomalie renali combinate

■ Con reflusso vescico-ureterale.

■ Con ostruzione infravesicale.

■ Con reflusso vescico-ureterale e ostruzione infravesicale.

■ Con anomalie di altri organi e sistemi.

Anomalie delle navi renali

Anomalie della quantità. Questi includono il rifornimento di sangue del rene solitario e arterie segmentali.

L'arteria renale solitaria è un singolo tronco arterioso, che si estende dall'aorta e quindi si divide nelle corrispondenti arterie renali. Questa malformazione dell'afflusso di sangue ai reni è una casistica.

Normalmente, ogni rene viene fornito con un singolo tronco arterioso separato che si estende dall'aorta. L'aumento del loro numero dovrebbe essere attribuito al tipo di segmental loose della struttura delle arterie renali. Nella letteratura, compresa quella educativa, spesso una delle due arterie che forniscono il rene, specialmente se di diametro più piccolo, è chiamata un accessorio. Tuttavia, nell'anatomia dell'accessorio, o aberrante, l'arteria è considerata quella che porta l'afflusso di sangue a una certa parte dell'organo oltre all'arteria principale. Entrambe queste arterie formano insieme un'ampia rete di anastomosi nel loro pool vascolare comune. Due o più arterie renali forniscono ciascuno dei suoi segmenti specifici e non si formano tra loro nel processo di divisione delle anastomosi.

Quindi, in presenza di due o più vasi arteriosi del rene, ognuno di essi è per lei principale e non supplementare. La legatura di uno qualsiasi di questi porta alla necrosi della parte corrispondente del parenchima renale, e questo non dovrebbe essere fatto quando si eseguono interventi correttivi in ​​caso di idronefrosi causata dai vasi renali inferiori del polmone, se non si prevede di essere asportati.

Fig. 5.1. TC multispirale, ricostruzione tridimensionale. Tipo di struttura segmentaria multipla delle arterie renali

Da questo punto di vista, il numero di arterie renali deve essere considerato più di uno anormale, cioè il tipo segmentale di afflusso di sangue all'organo. La presenza di due tronchi arteriosi, indipendentemente dal loro calibro, è un'arteria renale doppia (raddoppiata), e con un numero maggiore di essi, il tipo multiplo di struttura delle arterie del rene (Figura 5.1). Di regola, questa malformazione è accompagnata da una struttura simile delle vene renali. Il più spesso è unito a anomalie di posizione e numero di reni (il doppio, distopico, il rene a forma di ferro di cavallo), ma può anche esser osservato con la struttura normale dell'organo.

Anomalie della posizione dei vasi renali - una malformazione caratterizzata da uno scarico atipico dell'arteria renale dell'aorta e che determina il tipo di distopia renale. C'è distesa lombare (con una bassa scarica dell'arteria renale dall'aorta), ileale (con scarico dall'arteria iliaca comune) e pelvica (con scarico dall'arteria iliaca interna) distopia.

Anomalie di forma e struttura. L'aneurisma dell'arteria renale è un'espansione locale dell'arteria, dovuta all'assenza di fibre muscolari nella sua parete. Questa anomalia è solitamente unilaterale. L'aneurisma dell'arteria renale può manifestarsi come ipertensione arteriosa, tromboembolia con lo sviluppo di un attacco cardiaco del rene e quando si rompe - con un sanguinamento interno massiccio. Per l'aneurisma dell'arteria renale è indicato un trattamento chirurgico. Resezione dell'aneurisma, chiusura del difetto della parete vascolare

o plastica dell'arteria renale con materiali sintetici.

La stenosi fibromuscolare è un'anomalia delle arterie renali causata da un eccessivo contenuto di tessuto fibroso e muscolare nella parete vascolare (Fig. 5.2).

Questa malformazione è più comune nelle donne, spesso combinata con la nefroptosi e può essere di natura bilaterale. La malattia porta a un restringimento del lume dell'arteria renale, che è la causa dello sviluppo di ipertensione arteriosa. La sua caratteristica in fibromuscoso

Fig. 5.2. TC multispirale. Stenosi fibromuscolare dell'arteria renale destra (freccia)

Fig. 5.3. Arteriogramma selettivo del rene Fistole artero-venose multiple (frecce)

La diastolica alta e bassa pressione del polso, così come la refrattarietà alla terapia antipertensiva, è la stenosi primaria. La diagnosi viene effettuata sulla base di angiografia renale, angiografia computerizzata multispirale e esame dei radioisotopi dei reni. Eseguire prelievi selettivi del sangue dai vasi renali per determinare la concentrazione di renina. Il trattamento è rapido. Tenuto dilatazione del palloncino (espansione) della stenosi dell'arteria renale e / o installazione di uno stent arterioso. Se l'angioplastica o lo stenting sono impossibili o inefficaci, eseguono un intervento di chirurgia ricostruttiva - protesi dell'arteria renale.

Le fistole artero-venose congenite sono una malformazione dei vasi renali, in cui vi sono fistole patologiche tra i vasi del sistema circolatorio arterioso e venoso. Le fistole artero-venose sono di solito localizzate nelle arterie arcuate e lobulari del rene. La malattia è spesso asintomatica. Possibili manifestazioni cliniche di esso possono essere ematuria, albuminuria e varicocele sul lato corrispondente. Il principale metodo di diagnosi delle fistole artero-venose è l'arteriografia renale (Figura 5.3). Il trattamento consiste nell'occlusione endovascolare (embolizzazione) delle fistole patologiche con emboli speciali.

Cambiamenti congeniti nelle vene renali. Le anomalie della vena renale destra sono estremamente rare. Tra questi, l'aumento più comune del numero di tronchi venosi (raddoppiamento, triplicazione). Le malformazioni della vena renale sinistra sono rappresentate da anomalie del numero, della forma e della posizione.

Le vene aggiuntive e multiple dei reni si trovano nel 17-20% dei casi. Il loro significato clinico sta nel fatto che quelli che vanno al polo inferiore del rene, che accompagnano l'arteria corrispondente, si intersecano con l'uretere, causando in tal modo una violazione del deflusso di urina dal rene e lo sviluppo di idronefrosi.

Le anomalie di forma e posizione sono a forma di anello (passa attraverso due tronchi intorno all'aorta), retroaortica (passa dietro l'aorta e scorre nella vena cava inferiore a livello delle II-IV vertebre lombari) extracaval (scorre nel comune iliaco sinistro vena) vene renali. La diagnosi si basa sui dati di venocavografia, venografia renale selettiva. Nei casi di grave ipertensione venosa, ricorso alla chirurgia - l'imposizione dell'anastomosi tra le vene iliache testicolari e comuni.

Nella maggior parte dei casi, i vasi renali anormali non si manifestano e sono spesso un riscontro accidentale nell'esame dei pazienti, ma le informazioni su di loro sono estremamente importanti nella pianificazione degli interventi chirurgici. Clinicamente, le malformazioni dei vasi renali si verificano nei casi in cui causano una violazione del deflusso delle urine dai reni. La diagnosi viene effettuata sulla base di ecografia Doppler, aorto e ve-nokaugrafii, TC multispirale e risonanza magnetica.

Anomalie nel numero di reni

L'aplasia è l'assenza congenita di uno o entrambi i reni e vasi renali. L'aplasia bilaterale dei reni è incompatibile con la vita. L'aplasia di un rene è relativamente comune - nel 4-8% dei pazienti con anomalie renali. Sorge a causa del sottosviluppo del tessuto metanefrogenico. Nella metà dei casi, l'uretere corrispondente è assente sul lato dell'aplasia del rene, in altri casi la sua estremità distale finisce alla cieca (figura 5.4).

L'aplasia del rene è combinata con anomalie degli organi genitali nel 70% delle ragazze e nel 20% dei ragazzi. Nei ragazzi, la malattia si verifica 2 volte più spesso.

Le informazioni sulla presenza di un singolo rene in un paziente sono estremamente importanti, poiché lo sviluppo di malattie in esso richiede sempre speciali tattiche di trattamento. Un singolo rene è funzionalmente più adatto all'influenza di vari fattori negativi. Nell'aplasia renale si osserva sempre l'ipertrofia compensatoria (vicaria).

Fig. 5.4. Aplasia del rene sinistro e dell'uretere

L'urografia escretoria e l'UZI consentono di rilevare un singolo rene ingrandito. Un sintomo caratteristico della malattia è l'assenza di vasi renali sul lato aplasia, pertanto la diagnosi viene stabilita in modo affidabile sulla base di metodi che consentono di dimostrare l'assenza non solo dei reni, ma anche dei vasi (arteriografia renale, computer multispirale e angiografia a risonanza magnetica). L'immagine cistoscopica è caratterizzata dall'assenza della metà corrispondente della piega ureterale e della bocca dell'uretere. Quando l'uretere si chiude alla cieca, la sua bocca è hypotrophied, non vi è alcuna riduzione o escrezione di urina. Questo tipo di difetto è confermato dalla cateterizzazione dell'uretere con l'esecuzione dell'uretra retrograda.

Fig. 5.5. Sonogram. Rene raddoppiando

Il raddoppiamento del rene è l'anomalia più comune nel numero di reni, si verifica in un caso di 150 autopsie. Nelle donne, questa malformazione è osservata 2 volte più spesso.

Di norma, ogni metà di un doppio rene ha il proprio apporto di sangue. L'asimmetria anatomica e funzionale è caratteristica di tale anomalia. La metà superiore è più spesso meno sviluppata. La simmetria del corpo o la predominanza nello sviluppo della metà superiore è molto meno comune.

Il raddoppiamento del rene può essere uno e due lati, oltre che completo e incompleto (Fig. 41, 42, vedi riquadro a colori). Il raddoppiamento completo implica la presenza di due sistemi per la produzione di coppa-bacino, due ureteri che si aprono con due bocche nella vescica (ureter duplex). Con il raddoppiamento incompleto degli ureturi si fondono infine in uno e si apre una bocca nella vescica (ureter fissus).

Spesso, un raddoppiamento completo del rene è accompagnato da uno sviluppo anormale della parte inferiore di uno degli ureteri: è l'ectopia interna o extravesicolare

Fig. 5.6. Urogramma escretore:

a - raddoppio incompleto del tratto urinario a sinistra (ureter fissus); b - Completare il raddoppio del tratto urinario a sinistra (ureter duplex) (frecce)

(apertura all'uretra o vagina), la formazione di un ureterocele o il fallimento dell'anastomosi vescicoureterale con lo sviluppo di reflusso. Una caratteristica tipica dell'ectopia è il flusso costante di urina mantenendo la normale minzione. Il doppio rene, non affetto da alcuna malattia, non causa manifestazioni cliniche e si riscontra in pazienti con esame casuale. Tuttavia, è più frequente del normale, soggetto a varie malattie, come pielonefrite, urolitiasi, idronefrosi, nefroptosi, neoplasie.

La diagnosi non è difficile e consiste nell'esecuzione di metodi ecografici (Fig. 5.5), urografia escretoria (Fig. 5.6), TC, RM e endoscopica (cistoscopia, cateterizzazione degli ureteri).

Il trattamento chirurgico viene eseguito solo in presenza di disturbi urodinamici associati a un decorso ureterale anormale e di altre malattie del doppio rene.

Il rene accessorio è un'anomalia estremamente rara nel numero di reni. Il terzo rene ha il proprio sistema di approvvigionamento di sangue, capsule fibrose e grasse e l'uretere. Quest'ultimo cade nell'uretere del rene principale o apre la propria bocca nella vescica, e in alcuni casi può essere ectopico. La dimensione del rene aggiuntivo è significativamente ridotta.

La diagnosi viene stabilita sulla base degli stessi metodi usati per altre anomalie renali. Lo sviluppo di ulteriori complicazioni nel rene aggiunto, come la pielonefrite cronica, l'urolitiasi e altri, serve come indicazione per eseguire la nefrectomia.

Anomalia delle dimensioni del rene

L'ipoplasia renale (rene nano) è una riduzione congenita dell'organo di dimensioni con una normale struttura morfologica del parenchima renale senza comprometterne la funzione. Questa malformazione è solitamente combinata con un aumento del controlaterale

i reni. L'ipoplasia è più spesso unilaterale, molto meno spesso osservata su entrambi i lati.

L'ipoplasia renale unilaterale può non manifestarsi clinicamente, tuttavia, nel rene anormale, i processi patologici si sviluppano molto più frequentemente. L'ipoplasia bilaterale è accompagnata da sintomi di ipertensione arteriosa e insufficienza renale, la cui gravità dipende dal grado di difetto congenito e dalle complicazioni derivanti principalmente dall'aggiunta di infezione.

Fig. 5.7. Sonogram. Distopia pelvica del rene ipoplastico (freccia)

Fig. 5.8. Scintigram. Ipoplasia del rene sinistro

La diagnosi viene generalmente stabilita sulla base della diagnosi ecografica (Fig. 5.7), dell'urografia escretoria, della TC e della scansione radioisotopica (Fig. 5.8).

La diagnosi differenziale di ipoplasia per displasia e rene ristretto a causa della nefrosclerosi è di particolare difficoltà. A differenza della displasia, questa anomalia è caratterizzata dalla normale struttura dei vasi renali, del sistema pelvico renale e dell'uretere. La nefrosclerosi è spesso il risultato della pielonefrite cronica o si sviluppa a causa dell'ipertensione. La degenerazione cicatriziale del rene è accompagnata da una caratteristica deformazione del suo contorno e delle sue coppe.

Il trattamento di pazienti con un rene hypoplastic è effettuato con lo sviluppo di processi patologici in esso.

Anomalia della posizione e della forma dei reni

Anomalia della posizione del rene - distopia - trovare il rene nella regione anatomica che non è tipico per questo. Questa anomalia si verifica in uno degli 800-1000 neonati. Il rene sinistro è distopico più spesso della destra.

La ragione per la formazione di questa malformazione è una violazione del movimento del rene dal bacino alla regione lombare durante lo sviluppo fetale. La distopia è causata dalla fissazione del rene nelle prime fasi dello sviluppo embrionale con un apparato vascolare anormalmente sviluppato o una crescita insufficiente dell'uretere in lunghezza.

A seconda del livello di localizzazione, distopia toracica, lombare, sacro-iliaca e pelvica si distinguono (Fig. 5.9).

Anomalie della posizione dei reni possono essere unilaterali e bilaterali. La distopia del rene senza spostarla sul lato opposto è detta omolaterale. Rene Dystoprovanny situato su un lato, ma sopra o sotto la posizione normale. La distopia eterolaterale (croce) è una rara malformazione rilevata con una frequenza di 1: 10.000 autopsie. È caratterizzato da uno spostamento del rene sul lato opposto, in conseguenza del quale entrambi si trovano su un lato della spina dorsale (Fig. 5.10). In caso di cross-distopia, entrambi gli ureteri si aprono nella vescica, come nella normale posizione dei reni. Triangolo urinario salvato.

Rene distopico può causare dolore costante o intermittente nella corrispondente metà dell'addome, regione lombare, sacro.

Fig. 5.9. Tipi di distopia renale: 1 - toracica; 2 - lombare; 3 - cross-iliac; 4 - pelvico; 5 - rene sinistro localizzato normalmente

Fig. 5.10. Distopia eterolaterale (croce) del rene destro

Un rene localizzato in modo anomalo è spesso possibile per sondare attraverso la parete addominale anteriore.

Questa anomalia è in primo luogo tra le cause di interventi chirurgici erroneamente eseguiti, poiché il rene viene spesso scambiato per un tumore, infiltrato appendicolare, patologia degli organi genitali femminili, ecc. Nei reni distopici, si sviluppano spesso pielonefrite, idronefrosi e urolitiasi.

Le maggiori difficoltà nella diagnosi sono la distopia pelvica. Tale disposizione del rene può manifestarsi come dolore nell'addome inferiore e simulare patologia chirurgica acuta. La distopia lombare e ileale, nemmeno complicata da alcuna malattia, può manifestare dolore nell'area pertinente. Il dolore nella distopia toracica più rara del rene è localizzato dietro lo sterno.

I principali metodi di diagnosi delle anomalie renali sono l'ecografia, la radiografia, la TC e l'angiografia renale. Più basso è il rene distopico, più le sue porte sono localizzate a livello ventrale e il bacino è ruotato anteriormente. Con l'ultrasuono e l'urografia escretoria, il rene si trova in un luogo atipico e, come risultato della rotazione, appare appiattito (Fig. 5.11).

Con insufficiente contrasto del rene distopico, secondo l'urografia escretoria, viene eseguita ureteropyelography retrograda (Figura 5.12).

Fig. 5.11. Urogramma escretore. Distopia pelvica del rene sinistro (freccia)

Fig. 5.12. Ureteropyelogram retrogrado. Distopia pelvica del rene destro (freccia)

Più bassa è la distopia dell'organo, più breve sarà l'uretere. Sull'angiogramma, i vasi renali sono localizzati in basso e possono allontanarsi dall'aorta addominale, dalla biforcazione aortica, dalle arterie iliache e ipogastriche comuni (Fig. 5.13). La presenza di più vasi per l'alimentazione dei reni è caratteristica. Questa anomalia è più chiaramente rilevata nella TC multispirale

rasterizzazione (figura 39, vedi riquadro colori). Rotazione incompleta del rene e dell'uretere corto sono importanti caratteri diagnostici differenziali, che consentono di distinguere la distopia del rene dalla nefroptosi. Il rene dissociato, a differenza delle prime fasi della nefroptosi, è privo di mobilità.

Il trattamento di reni distopici è effettuato solo se un processo patologico si sviluppa in loro.

Le forme di anomalie della forma includono vari tipi di fusione dei reni tra loro. I reni impiombati si trovano nel 16,5% dei casi tra tutte le loro anormalità.

La fusione implica la connessione di due reni in un unico organo. Kro

Fig. 5.13. Angiogramma renale. Distopia pelvica del rene sinistro (freccia)

la sua fornitura è sempre effettuata da vasi renali multipli anormali. In un tale rene ci sono due sistemi a bacino e due ureteri. Poiché la fusione si verifica nelle prime fasi dell'embriogenesi, non avviene la normale rotazione dei reni, ed entrambi i pelvi si trovano sulla superficie anteriore dell'organo. La posizione anormale o la compressione dell'uretere da parte dei vasi polari inferiori porta alla sua ostruzione. A questo proposito, questa anomalia è spesso complicata da idronefrosi e pielonefrite. Può anche essere combinato con reflusso vescico-ureterale-pelvico.

A seconda dell'interposizione degli assi longitudinali dei reni, vi sono dei boccioli a forma di S ea forma di ferro di cavallo a forma di ferro di cavallo (Fig. 45-48, vedere l'inserto dei colori).

La fusione del rene può essere simmetrica e asimmetrica. Nel primo caso, i reni si sviluppano insieme con gli stessi poli, di regola, il più basso e estremamente raramente - la cima (il rene di ferro di cavallo) o le sezioni medie (rene galeteobrazny). Nella seconda - la fusione si verifica in poli opposti (gemme a forma di S, a forma di L).

Il rene a ferro di cavallo è la fusione anormale più comune. Più del 90% dei casi vi è una fusione dei reni da parte dei poli inferiori. Più spesso, un rene di questo tipo è costituito da reni simmetrici di dimensioni uguali e può essere distopico. La dimensione della zona di adesione, il cosiddetto istmo, può essere molto diversa. Il suo spessore, di regola, fluttua dentro 1.5-3, larghezza 2-3, lunghezza - 4-7 cm.

Quando la posizione di un rene in un luogo tipico, e il secondo, giuntata con esso ad angolo retto, attraverso la spina dorsale - il rene è chiamato a forma di L.

In quei casi, quando nel rene giuntato, adagiato su un lato della colonna vertebrale, le porte sono dirette in direzioni diverse, si chiama a forma di S.

Il rene a forma di galete si trova di solito sotto il promontorio nella zona pelvica. Il volume del parenchima di ciascuna metà di un rene galeteobrazny è diverso, il che spiega l'asimmetria dell'organo. Gli ureteri, di regola, fluiscono nella vescica nel solito posto e molto raramente si intersecano l'uno con l'altro.

I reni clinicamente impiantati possono manifestare dolore nella regione para-ombelicale. A causa delle peculiarità del flusso sanguigno e dell'innervazione del rene a ferro di cavallo e della pressione del suo istmo sull'aorta, sulla vena cava e sul plesso solare, anche in assenza di alterazioni patologiche in esso, caratteristica

Fig. 5.14. Urogramma escretore. Rene a forma di L (frecce)

Fig. 5.15. CT con contrasto (proiezione frontale). Rene a ferro di cavallo. Debole vascolarizzazione dell'istmo dovuta alla predominanza del tessuto fibroso in esso

Fig. 5.16. TC multispirale (proiezione assiale). Rene a ferro di cavallo

i sintomi Con un tale rene, l'aspetto o il rafforzamento dei dolori nella regione dell'ombelico durante la flessione del dorso del corpo è tipico (il sintomo di Rovsing). Disturbi degli organi digestivi possono essere osservati - dolore nella regione epigastrica, nausea, gonfiore e costipazione.

Gli ultrasuoni, l'urografia escretoria (Fig. 5.14) e la TC multispirale (Fig. 5.15, 5.16) sono i principali metodi per diagnosticare i reni splicati e identificare la loro possibile patologia (Fig. 5.17).

Il trattamento viene effettuato con lo sviluppo di malattie renali anormali (urolitiasi, pielonefrite, idronefrosi). Quando viene rilevata un'idronefrosi renale a ferro di cavallo, è necessario determinare se l'ostruzione del segmento pyo-ureterale (stenosi, intersezione dell'uretere con il fascio vascolare polare inferiore) è caratteristica di questa malattia o si forma a causa della pressione sull'istmo del rene a ferro di cavallo. Nel primo caso, è necessario

eseguire la plastica del segmento pieleterario e nella seconda - resezione (e non dissezione) dell'istmo o ureterokalikoanastomoz (operazione di Neuvert).

Anomalie della struttura dei reni

La displasia renale è caratterizzata da una diminuzione delle sue dimensioni con una contemporanea interruzione dello sviluppo dei vasi sanguigni, del parenchima, del sistema pelvico renale e di una diminuzione della funzionalità renale. Questa anomalia risulta da

Fig. 5.17. TC multispirale (proiezione frontale). Trasformazione idronefrotica di un rene a ferro di cavallo

induzione insufficiente del dotto di metanefros alla differenziazione del blastema metano-frogeno dopo la fusione. È estremamente raro che tale anomalia sia bilaterale e sia accompagnata da grave insufficienza renale.

Le manifestazioni cliniche della displasia renale derivano dall'aggiunta di pielonefrite cronica e dallo sviluppo di ipertensione. Le difficoltà diagnostiche differenziali sorgono quando la displasia è diversa dall'ipoplasia e dal rene avvizzito. Metodi di irradiazione, principalmente TC multispirale con enhancement del contrasto (Fig. 5.18), nefroscintigrafia statica e dinamica aiutano nella diagnosi.

Le malformazioni più comuni nello sviluppo della struttura del parenchima renale sono le lesioni cistiche corticali (cisti multicistico, policistico e solitario del rene). Queste anomalie sono unite dal meccanismo di violazione della loro morfogenesi, che è la dissonanza della connessione dei tubuli primari del blastema metanefrogenico con il dotto del metanefro. Differiscono in termini di violazione di tale fusione durante il periodo di differenziazione embrionale, che determina la gravità dei cambiamenti strutturali nel parenchima renale e il grado della sua insufficienza funzionale. I cambiamenti più pronunciati nel parenchima che sono incompatibili con la sua funzione sono osservati in caso di malattia renale multicistica.

Il rene multicistico è una rara anomalia caratterizzata da cisti multiple di diverse forme e dimensioni, che occupano l'intero parenchima, con l'assenza del suo tessuto normale e del sottosviluppo dell'uretere. Gli spazi intercostali sono rappresentati da tessuto connettivo e fibroso. Un rene multicistico si forma a causa dell'interruzione della connessione duttale del methanephros con il blastema metanefrogenico e della mancanza di inserzione escretoria, pur mantenendo l'apparato secretorio del rene permanente nelle prime fasi della sua embriogenesi. L'urina, essendo formata, si accumula nei tubuli e, non avendo via d'uscita, li allunga, trasformandoli in cisti. Il contenuto delle cisti è solitamente un liquido chiaro, che ricorda vagamente

enorme capacità di urina. Al momento della nascita, la funzione di un tale rene è assente.

Di norma, la malattia del rene multicistico è un processo a senso unico, spesso combinato con i difetti dello sviluppo del rene e dell'uretere controlaterale. La multi-citosi bilaterale è incompatibile con la vita.

Prima dell'adesione dell'infezione, un rene multicistico non unilaterale non si manifesta clinicamente e può essere un risultato casuale durante un esame di follow-up. La diagnosi viene stabilita utilizzando studi di sonotrografia e radionuclidi a raggi X con determinazione separata della funzione renale. Al contrario

Fig. 5.18. TC multispirale. Displasia del rene sinistro (freccia)

Fig. 5.19. Sonogram. Malattia del rene policistico

dal policistico, il multicistico è sempre un processo a senso unico senza alcuna funzione dell'organo interessato.

Trattamento chirurgico costituito da nefrectomia.

La malattia del rene policistico è una malformazione caratterizzata dalla sostituzione del parenchima renale da più cisti di varie dimensioni. Questo è un difficile processo a due vie, spesso associato a pielonefrite cronica, ipertensione arteriosa e aumento dell'insufficienza renale cronica.

Il policistico è abbastanza comune: 1 caso per 400 autopsie. Un terzo dei pazienti ha cisti nel fegato, ma sono pochi e non interrompono la funzione dell'organo.

In termini patogenetici e clinici, questa anomalia è suddivisa in malattia renale policistica in bambini e adulti. Per i bambini policistici, un tipo di trasmissione autosomica recessiva della malattia è caratteristico, per gli adulti policistici, autosomici dominanti. Questa anomalia nei bambini è difficile, la maggior parte di loro non raggiunge l'età adulta.

crescere. Il policistico negli adulti ha un decorso più favorevole, manifestato in età giovane o media, e nel corso degli anni è stato compensato. L'aspettativa di vita media è di 45-50 anni.

Macroscopicamente, i reni sono ingranditi a causa della moltitudine di cisti di diversi diametri, il numero di parenchima funzionante è minimo (Fig. 44, vedi riquadro a colori). La crescita della cisti causa l'ischemia dei tubuli renali immodificati e la morte del tessuto renale. La pielonefrite cronica e la nefrosclerosi contribuiscono a questo processo.

I pazienti lamentano dolore all'addome e regione lombare, debolezza, affaticamento, sete, secchezza delle fauci, mal di testa, che è associato a insufficienza renale cronica e aumento della pressione sanguigna.

Fig. 5.20. Urogramma escretore. Malattia del rene policistico

Fig. 5.21. CT. Malattia del rene policistico

Palpazione facilmente determinata da gemme nodulari notevolmente ingrandite, dense. Altre complicanze della policistosi sono l'ematuria, la suppurazione e la malignità delle cisti.

Gli esami del sangue mostrano anemia, un aumento della creatinina e dell'urea. La diagnosi viene stabilita sulla base di metodi a ultrasuoni e radionuclidi a raggi X. Le caratteristiche sono aumentate in

le misure del rene, completamente rappresentate da diverse dimensioni delle cisti, la compressione del bacino e delle coppe, i cui colli sono allungati, determinano la deviazione mediale dell'uretere (Fig. 5.19-5.21).

Il trattamento conservativo del policistico è la terapia sintomatica e antiipertensiva. I pazienti sono sotto controllo medico da un urologo e nefrologo. Il trattamento chirurgico è indicato per lo sviluppo di complicazioni: suppurazione di cisti o malignità. Tenendo conto del processo bilaterale, dovrebbe essere di natura organizzativa. In un ordine pianificato, è possibile eseguire la puntura percutanea delle cisti e la loro escissione con accesso laparoscopico o aperto. In caso di grave insufficienza renale cronica, sono indicati l'emodialisi e il trapianto di rene.

Cisti solitaria del rene Il difetto dello sviluppo porta il decorso più favorevole ed è caratterizzato dalla formazione di una o più cisti localizzate nello strato corticale del rene. Questa anomalia è ugualmente comune nelle persone di entrambi i sessi ed è osservata principalmente dopo 40 anni.

Le cisti solitarie possono essere semplici e dermoide. Cisti semplice solitaria può essere non solo congenita, ma anche acquisita. La cisti semplice congenita si sviluppa da dotti di raccolta embrionici che hanno perso la loro connessione con il tratto urinario. La patogenesi della sua formazione include la violazione dell'attività di drenaggio dei tubuli con il successivo sviluppo del processo di ritenzione e l'ischemia del tessuto renale. Lo strato interno della cisti è rappresentato da un epitelio squamoso a strato singolo. Il suo contenuto è spesso sieroso, nel 5% dei casi emorragico. L'emorragia nella cisti è uno dei segni della sua malignità.

Una cisti semplice è solitamente un singolo (solitario), sebbene ci siano più cisti multi-camera, incluse quelle bilaterali. Le loro dimensioni variano da 2 cm di diametro a formazioni giganti con un volume di oltre 1 l. Molto spesso, le cisti si trovano in uno dei poli del rene.

Le cisti dermoidi dei reni sono estremamente rare. Possono contenere grasso, capelli, denti e ossa, che vengono rilevati dai raggi X.

Le cisti semplici di piccole dimensioni sono asintomatiche e sono un reperto casuale durante l'esame. Le manifestazioni cliniche iniziano come

Fig. 5.22. Sonogram. Cisti (1) del rene (2)

un aumento delle dimensioni della cisti, e sono principalmente associate alle sue complicazioni, come la compressione del sistema pielocalico, l'uretere, i vasi renali, la suppurazione, l'emorragia e la malignità. Potrebbe esserci una rottura di una grossa cisti renale.

Le grandi cisti solitarie dei reni sono palpabili sotto forma di una formazione elastica, liscia, mobile, indolore. Un sintomo ecografico caratteristico di una ciste è la presenza di un ipoecogeno omogeneo,

con contorni chiari, un liquido liquido arrotondato nella zona corticale del rene (figura 5.22).

Sugli urogrammi escretori, TC multispirale con contrasto e risonanza magnetica, il rene è ingrandito a causa di una formazione di fluido omogeneo arrotondato a parete sottile, deformando in qualche modo il sistema a bacino e causando la deviazione dell'uretere (Fig. 5.23). Il bacino viene schiacciato, le tazze vengono messe da parte, spostate, con l'ostruzione del collo del calice, appare l'idrocalice. Questi studi consentono anche di identificare anomalie dei vasi renali e la presenza di altre sue malattie.

Su un arteriogramma renale selettivo, un'ombra avascolare a basso contrasto di una formazione arrotondata viene determinata nella posizione della cisti (Figura 5.25). La nefroscintigrafia statica rivela un difetto di accumulo radiopharmaceutical arrotondato.

Fig. 5.23. CT. Cisti solitaria del polo inferiore del rene destro

Fig. 5.24. TC multispirale con contrasto. Tipo segmentale multiplo di arterie renali (1), cisti (2) e tumore (3) del rene

Fig. 5.25. Arteriogramma renale selettivo. Cisti solitaria del polo inferiore del rene sinistro (freccia)

La diagnosi differenziale viene effettuata con multicisticia, policistosi, idronefrosi e, soprattutto, neoplasie renali.

Gli indizi per trattamento chirurgico sono le dimensioni di una cisti più di 3 cm e la presenza delle sue complicazioni. Il metodo più semplice è la puntura percutanea della cisti sotto guida ecografica con aspirazione del suo contenuto, che è soggetta ad esame citologico. Se necessario, eseguire la cistografia. Dopo che il contenuto è stato evacuato, sostanze sclerosanti (alcol etilico) vengono iniettate nella cavità cistica. Il metodo fornisce un'alta percentuale di recidive, poiché le cisti che sono in grado di produrre fluidi rimangono.

Attualmente, il principale metodo di trattamento è l'escissione cistica laparoscopica o retroperitoneoscopica. L'intervento chirurgico aperto - lombotomia - è usato raramente (Fig. 66, vedere l'inserto colorato). Viene mostrato quando la cisti raggiunge dimensioni enormi, ha un carattere multifocale con atrofia del parenchima renale e in presenza della sua malignità. In questi casi viene eseguita la resezione renale o la nefrectomia.

Una cisti parapelvica è una cisti situata nella regione del seno renale, il colletto del rene. Il muro della cisti è strettamente adiacente ai vasi del rene e del bacino, ma non comunica con esso. La causa della sua formazione è il sottosviluppo dei vasi linfatici del seno renale nel periodo neonatale.

Le manifestazioni cliniche di una cisti parapelvica sono dovute alla sua posizione, cioè alla pressione sul bacino e sulla gamba vascolare del rene. I pazienti hanno dolore Possono verificarsi ematuria e ipertensione arteriosa.

La diagnosi è la stessa delle cisti solitarie dei reni. La diagnosi differenziale viene eseguita con l'espansione della pelvi con idronefrosi, per la quale si utilizzano metodi a ultrasuoni e raggi X con contrasto del tratto urinario.

La necessità di trattamento si pone con un aumento significativo della cisti nella dimensione e nello sviluppo delle complicanze. Le difficoltà tecniche nella sua escissione sono associate alla vicinanza del bacino e delle navi renali.

Il diverticolo del calice o del bacino è una formazione di fluido singolo arrotondato che comunica con loro, rivestita di urotelio. Assomiglia a una semplice cisti renale e in precedenza era erroneamente chiamata cisti coppa o pelvi. La principale differenza tra un diverticolo e una cisti solitaria è la sua connessione da uno stretto istmo con il sistema addominale del rene, che caratterizza questa formazione come un vero diverticolo del rene.

Fig. 5.26. TC multispirale con contrasto. Calice di Divertikul del rene sinistro (freccia)

Shechki o bacino. La diagnosi viene stabilita sulla base dell'urografia escretoria e della TAC multispirale con contrasto (Fig. 5.26).

In alcuni casi, può essere eseguita ureteropiografia retrograda o diverticolografia percutanea. Sulla base di questi metodi, il messaggio del diverticolo con il sistema renale della pelvi renale è chiaramente stabilito.

Il trattamento chirurgico è indicato per grandi dimensioni del diverticolo e le conseguenti complicazioni. Consiste nella resezione del rene con l'escissione del diverticolo.

Anomalie Cup-midollari. Il rene spugnoso è una malformazione molto rara caratterizzata da espansione cistica distale

parti dei tubi di raccolta. La lesione è prevalentemente bilaterale, diffusa, ma il processo può essere limitato a una parte del rene. Il rene spugnoso è più comune nei ragazzi e ha un decorso favorevole, quasi senza compromettere la funzione renale.

La malattia può essere asintomatica per un lungo periodo, a volte c'è dolore nella regione lombare. Le manifestazioni cliniche si osservano solo con l'aggiunta di complicanze (infezione, ematuria macroscopica e macroscopica, nefrocalcinosi, formazione di calcoli). Lo stato funzionale dei reni rimane a lungo normale.

Diagnostica i metodi radiografici del rene spugnoso. Su sondaggi e urogrammi escretori, si trova spesso nefrocalcinosi - un accumulo caratteristico di calcinati e / o piccole pietre fisse nella regione delle piramidi renali, che, come un cast, sottolineano il loro contorno. Nel midollo, rispettivamente, le piramidi hanno rivelato un gran numero di piccole cisti. Alcuni di loro sporgono nel lume delle tazze, assomigliando ad un grappolo d'uva.

La diagnosi differenziale deve essere effettuata, prima di tutto, con la tubercolosi renale.

I pazienti con rene spugnoso non complicato non hanno bisogno di trattamento. Il trattamento chirurgico è indicato per lo sviluppo di complicazioni: formazione di calcoli, ematuria.

Megacalix (megakalioz) - espansione congenita non ostruttiva del calice, che è il risultato della displasia midollare. L'espansione di tutti i gruppi di tazze è chiamata polymegakalix (megapolikalikoz).

Con megakalix, la dimensione del rene è normale, la sua superficie è liscia. Lo strato corticale è di dimensioni e struttura usuali, il midollo è sottosviluppato e assottigliato. Papille appiattite, scarsamente differenziate. esteso

Fig. 5.27. Urogramma escretore. Sinistra metropolitana

le tazze possono andare direttamente al bacino, che, a differenza del caso di idronefrosi, mantiene le dimensioni normali. Il segmento pie-loureteral è formato di solito, l'uretere non è restretto. Con il corso semplice della funzione renale non è compromessa. L'espansione delle coppe non è dovuta all'ostruzione del loro collo, come nel caso della presenza di pietra in questa zona o della sindrome di Frehlie (compressione del collo del calice dal tronco arterioso segmentale), ma è congenita non ostruttiva.

Ultrasuoni, metodi radiologici con contrasto del tratto urinario sono utilizzati per la diagnosi. L'urogramma escretore è determinato dall'espansione di tutti i gruppi di coppe con l'assenza di ectasia pelvica (Fig. 5.27).

A differenza dell'idronefrosi, la megapolicosi non richiede una pronta correzione in casi non complicati.