Anatomia e funzione del rene umano

Sintomi

Di solito chiedendo dove sono i reni, le persone iniziano quando hanno mal di schiena. Con questo sintomo, il medico richiederà sicuramente un test delle urine. Il suo risultato aiuta nella diagnosi differenziale del dolore alla schiena.

Nello studio delle caratteristiche anatomiche e fisiologiche dell'uomo, grande importanza è attribuita alla funzione escretoria. Senza sbarazzarsi dei prodotti lavorati, della rottura dei tessuti, delle scorie indesiderate, il corpo non potrebbe esistere. Le cellule cerebrali sono molto sensibili a tutti i tipi di intossicazione.

La corretta anatomia dei reni e delle vie urinarie consente di mantenere la composizione del sangue e, quindi, di fornire nutrimento a tutti gli organi.

Cosa devi sapere sulla struttura dei reni?

Ogni persona sana ha due reni. Questo ti permette di riferire questi corpi alla coppia. Si trovano su entrambi i lati della colonna vertebrale. I confini dei poli renali inferiore e superiore si trovano al livello dalla terza lombare alla dodicesima vertebra toracica. In questo caso, il bordo superiore sono più vicini alla colonna vertebrale. Il rene destro è 2-3 cm sotto la sinistra.

La forma del corpo assomiglia a un fagiolo o fagiolo. I cancelli (luogo di entrata e di uscita dei vasi sanguigni, nervi, uretere dal bacino) si trovano sul lato interno e retratto del "fagiolo". Il peso di ciascun organo non supera i 200 g. All'esterno, vengono prima ricoperti con una membrana fibrosa compattata (capsula), quindi con uno strato di grasso e una fascia speciale. Quando il rene è allungato o ingrandito, la parte bassa della schiena fa male perché i recettori nervosi della capsula reagiscono in modo acuto.

Con i suoi volantini (anteriore e posteriore), la fascia si sviluppa insieme nella regione del bordo esterno. Sulla superficie interna formano un ricettacolo per le navi. Il ruolo della fascia è la fissazione del rene alla parete addominale.

Rapporto con organi vicini

L'atteggiamento verso le strutture anatomiche del corpo forma un quadro topografico degli organi interni. È importante nella diagnosi, nella chirurgia. Conoscenza ed esperienza sostituiscono il chirurgo con un'immagine 3D sullo schermo.

In relazione al peritoneo, i reni sono in contatto con le superfici anteriore e posteriore, ma sono extraperitoneali.

Anteriore al rene destro sono:

  • il fegato
  • intestino (duodenale e colon).
  • stomaco,
  • parte della milza,
  • pancreas,
  • intestino tenue e retto trasversale discendente.

Le ghiandole surrenali sono ricoperte di tessuto adiposo su entrambe le parti superiori. Sopra di loro si alzano i muscoli densi del diaframma.

Dietro la posizione dei reni è delimitata dalla parete addominale nella zona di grandi muscoli della schiena (quadrata e lombare).

Qual è il parenchima?

La parte interna dell'organo incompleto è chiamata parenchima. Consiste di tessuti che forniscono le funzioni di base dei reni nel corpo umano. Nella sezione, il parenchima renale è rappresentato da due strati:

  • abbaio: sembra più scuro, strutturalmente diviso in lobuli contenenti corpuscoli renali;
  • midollo - situato all'interno, di colore rosso vivo, è costituito da piramidi (da 8 a 18), tra loro ci sono pilastri divisori, che delimitano la parte tra di loro.

La parte stretta della piramide è diretta nella cavità (sinus), dove ognuno forma i capezzoli e 10-25 fori. Attraverso di loro l'urina viene diretta attraverso i dotti collettori in piccoli calici (fino a 10), poi in 2-3 grandi dimensioni, e quindi direttamente al collettore principale - la pelvi renale. La vescica si connette al rene uretere.

Caratteristiche dei reni durante la gravidanza

Nelle donne durante la gravidanza, l'utero allargato respinge tutti gli organi interni della cavità addominale. La crescita del carico sugli organi urinari porta alla stagnazione, all'espansione del bacino e degli ureteri. Le modifiche sono più pronunciate a destra. Dipende dal rifiuto dell'utero gravido del secondo trimestre. Di conseguenza, l'uretere destro viene premuto contro le ossa del bacino e quello sinistro si sposta anteriormente.

Di particolare importanza sono:

  • gonfiore degli ureteri, restringimento del loro lume;
  • la formazione di un angolo acuto nel punto di afflusso nella vescica.

Le caratteristiche non sono patologiche, ma contribuiscono al rischio di malattie infiammatorie dei reni, formazione di calcoli.

Unità strutturale e il suo lavoro

Nella struttura anatomica del rene umano, l'unità principale è il nefrone. Può essere facilmente rappresentato come:

  • una bobina di capillari sanguigni più sottili, coperta da una capsula, dal nome degli scienziati che l'hanno descritta - Shumlyansky-Bowman;
  • tubuli contorti;
  • tubuli dritti;
  • cicli di henle;
  • raccolta di tubi.

L'anatomia e la fisiologia dei reni sono fornite da un milione di tali formazioni.

È nel nefrone che si verifica il processo di formazione delle urine. Qui, sostanze non necessarie, prodotti di decomposizione e agenti esterni lasciano il sangue. Il supporto per l'equilibrio di sali e acqua dipende dal suo corretto funzionamento.

Durante il giorno, il volume di sangue trattato raggiunge i mille litri. Si stima che in un minuto la stessa quantità di sangue penetri negli arti inferiori e nei reni. Ma l'intensità del lavoro per unità di peso del rene è quasi 20 volte maggiore rispetto agli organi principali. Rispetto al volume minuto del ventricolo sinistro del cuore, i reni passano ¼ parte del suo carico attraverso di esso.

Il lavoro dei nefroni è regolato dai sistemi nervoso ed endocrino. La ghiandola pituitaria è considerata la ghiandola più influente.

Caratteristiche del rifornimento di sangue

L'anatomia del rene è necessariamente completata dallo studio dell'afflusso di sangue e dell'innervazione dell'organo. Le arterie renali sinistra e destra partono dall'aorta addominale. La bocca è rappresentata da rami:

  • la prima riga - segmentale, chiamata dal numero di cinque segmenti (inferiore, posteriore, medio-anteriore, anteriore-superiore, apicale);
  • seconda fila - arterie interlobari;
  • la terza fila è arcuata;
  • il quarto è interlobulare.

Interlobulare - il più sottile, forma il glomeruli del nefrone. Tra i due glomeruli si forma una rete, che si chiama "miracolosa".
Unendo i capillari formano le venule. Nello strato corticale del rene umano ci sono vene stellate, attraverso le quali il sangue scorre nei vasi interlobulari. Insieme alle arterie arcuate passa la stessa vena. Raccolgono il sangue venoso residuo dall'intero midollo. Quindi il flusso è diretto verso l'interlobar, renale e raggiunge la vena cava inferiore.

La linfa passa attraverso vasi speciali attraverso la porta renale e nei linfonodi. Secondo la loro posizione rispetto ai principali tronchi arteriosi e venosi, sono suddivisi in:

  • rene,
  • preaortalnye,
  • retrokavalnye,
  • para-aortica.

La comunicazione con il sistema nervoso viene effettuata attraverso uno speciale plesso renale, che riceve segnali dai rami del nervo vago e dei nodi paravertebrali.

Meccanismo di lavoro

Una parte del plasma sanguigno entra nella cavità glomerulare dal plesso coroideo. Insieme ad esso, sostanze organiche e inorganiche con una certa dimensione di molecole escono dal flusso sanguigno.

Il filtraggio è fornito dalla differenza di pressione nei capillari e nella capsula glomerulare. La composizione del liquido all'interno dei glomeruli è simile al plasma.

  • sali di sodio,
  • fosfati,
  • glucosio,
  • urea,
  • creatinina,
  • acido urico e suoi composti.

L'epitelio tubulare ha funzioni:

  • escrezione - alcune sostanze sono estratte dal plasma ed escrete nell'urina primaria;
  • riassorbimento - nella sezione iniziale, i prodotti utili necessari all'organismo (ad esempio glucosio, 80% di sodio e cloruri) vengono riassorbiti dal lume nel sangue e l'urea viene parzialmente trattenuta.

Dopo questa azione, la quantità di fluido all'esterno del "filtro" è solo 1/8 della quantità ricevuta nei glomeruli.

Infine, la composizione dell'urina si forma nei segmenti finali dei tubuli e nei tubuli di raccolta. Qui, il processo di assorbimento (determinazione e rimozione di sostanze chimiche nella concentrazione richiesta) è attivamente in corso.

Ruolo principale nel garantire l'attività del rene appartiene al sistema nervoso e agli organi endocrini.

Funzione renale fisiologica

La funzione escretoria più conosciuta o l'eliminazione di sostanze non necessarie legate a:

  • prodotti finali di degradazione dei tessuti e morte cellulare, un esempio sarebbero sostanze azotate (urea, creatinina, acido urico);
  • quantità in eccesso formata durante l'assorbimento nell'intestino (acqua, ormoni, vitamine, acidi organici);
  • agenti stranieri che rappresentano una minaccia per il corpo (nicotina, droghe).

Puoi selezionare i tipi:

Com'è la partecipazione allo scambio di soluzioni di sale marino?

Le soluzioni di acqua e sale sono quantitativamente distribuite in due spazi:

  • all'interno delle cellule;
  • nello strato extracellulare.

Il loro movimento va verso una maggiore pressione osmotica (aumento della concentrazione di soluti). I reni influenzano questo processo modificando la composizione degli ioni principali a causa della loro capacità di riassorbirsi dai glomeruli e dai tubuli.

Ogni giorno, ai glomeruli vengono forniti fino a 600 grammi di sodio, ma la sua escrezione è solo di pochi grammi. L'85% viene riassorbito nei tubuli iniziali. Il sodio è seguito da molecole d'acqua.

Questo processo è regolato dall'ormone surrenalico aldosterone. In sua assenza, molta sodio viene escreto nelle urine e l'iponatriemia viene rilevata nel sangue.

L'equilibrio acido-base nel corpo è supportato da una certa composizione di molecole di idrogeno e gruppi idrossilici alcalini. Questo è un sistema tampone. I reni sono in grado di rimuovere o conservare i componenti necessari e mantenere un equilibrio tra questi reagenti.

Un meccanismo simile funziona sull'assunzione di determinati alimenti. Ad esempio, l'uso di una quantità significativa di prodotti a base di carne porta ad una maggiore formazione di sostanze acide (fosfati, solfati). Pertanto, passano nelle urine e l'analisi mostrerà una composizione acida. Una dieta vegetale di vegetariani trattiene nel sangue i cationi di sodio e potassio, l'urina diventa alcalina.

L'acidosi - acidificazione del sangue - accompagna spesso cambiamenti patologici. I reni sono attivamente coinvolti nella lotta con lui da soli. Per questo:

  • gli ioni di sodio sono sostituiti da residui acidi (idrogeno, HCO3) con la partecipazione dell'enzima carbonio-idrasi, il sodio viene restituito al sangue e alcalinizzato;
  • la sintesi dell'ammonio è potenziata dagli enzimi glutaminasi e glutammato deidrogenasi;
  • insieme al fegato, viene fornita la gluconeogenesi, mediante la quale le sostanze acide (piruvato, lattato) lasciano il sangue e vengono convertite in glucosio.

Alcalinizzazione (alcalosi), al contrario, inibisce tutte le reazioni di gluconeogenesi e migliora il contenuto di piruvato e lattato.

Come sono coinvolti i reni in altri tipi di metabolismo?

I reni partecipano direttamente o indirettamente al metabolismo delle proteine, dei carboidrati e dei grassi. Sintetizzato qui:

  • renina;
  • eritropoietina;
  • chinini e prostaglandine;
  • la vitamina D è attivata3.

Attraverso queste sostanze, i reni agiscono su:

  • regolazione della pressione arteriosa;
  • scambio di fosforo e calcio;
  • coagulazione del sangue;
  • produzione e maturazione delle cellule di eritrociti.

Dalla produzione di ormone eritropoietico (fattore) dipende l'impatto sulle cellule staminali del midollo osseo e la formazione di globuli rossi - globuli rossi. Il processo si attiva quando la mancanza di ossigeno, quindi, fa parte della reazione compensatoria. Ma nel caso di inferiorità dei reni, il paziente sviluppa anemia.

Le proteine ​​sintetizzate nei reni sono componenti:

  • sistema di coagulazione;
  • fibrinolisi;
  • complementare.

La renina è prodotta da cellule glomerulari (juxtaglomerular). È un enzima proteolitico che converte l'angiotensinogeno in angiotensina-I. Inoltre, l'angiotensina II è formata da esso. Questa sostanza:

  • stimola la produzione di un ormone surrenale - aldosterone;
  • Ha un effetto vasocostrittore.

Ritardando il sodio e l'acqua, il volume del sangue aumenta e, di conseguenza, la pressione sanguigna aumenta.

In uno stato di shock, la reazione aiuta a mantenere la pressione. Sullo sfondo della malattia renale, l'ipertensione sintomatica è spesso registrata, il che è difficile da fermare.

La produzione di chinina e prostaglandine contribuisce a ridurre la pressione.

La partecipazione al metabolismo delle proteine ​​include la funzione di scindere alcuni peptidi dagli amminoacidi e conservarli nel sangue. Vengono quindi eliminati da altri organi.

Da dove prendono i reni i reni?

Numerosi compiti richiedono considerevole energia dai reni. Per ottenere ATP è necessario un buon apporto di ossigeno.

Nella reazione di sintesi di ATP sono usati:

  • acidi grassi;
  • il glucosio;
  • corpi chetonici;
  • enzimi proteolitici;
  • la possibilità di gluconeogenesi.

Dagli esempi sopra, vediamo come l'attività renale dipende dalla struttura, fornendo sangue, ricevendo "ordini" da ormoni, stimoli nervosi. Le moderne macchine per emodialisi (rene artificiale) duplicano solo alcune delle funzioni, non sono in grado di sostituire completamente l'organo.

La struttura del rene umano: anatomia e fisiologia

  • Struttura e funzione dei reni
    • Altre funzioni renali
  • Sintomi di malattie e disturbi dei reni

I reni umani sono un elemento del sistema urinario. L'anatomia umana li descrive come un organo associato situato nella regione lombare (ai lati della colonna vertebrale). Normalmente, il rene destro giace leggermente sotto la sinistra e di dimensioni più piccole. La funzione principale di questi organi è di eliminare l'acqua con sostanze disciolte in esso e di regolare l'omeostasi chimica nel corpo.

Struttura e funzione dei reni

Come sono i reni e come sono organizzati? È necessario considerare la struttura di questo corpo importante per la salute umana. Il rene umano è un corpo denso di forma allungata (a forma di fagiolo), di colore rosso scuro. La sua superficie è liscia, ciascuno dei due organi approssimativamente identici è coperto da una capsula fibrosa, una pellicola sottile e forte di tessuto connettivo. Sono racchiusi in un guscio grasso che forma una specie di borsa. Il tessuto renale, che è chiamato il parenchima, si compone di 2 strati:

  • corticale, esterno;
  • cerebrale, interno.

La struttura interna del rene è un intero sistema di coppe renali grandi e piccole che, una volta combinate, formano la pelvi renale. Da quest'ultimo arriva l'uretere, che scorre nella vescica. Questa è la struttura del rene in generale.

L'unità strutturale del rene è il nefrone, un insieme di corpi e tubuli renali. Ogni corpo renale è un glomerulo di vasi sanguigni (capillari), circondato da una capsula. La capsula è formata dall'estremità cieca del tubulo renale e il plasma sanguigno dai capillari viene filtrato in essa sotto pressione. Questo forma un fluido chiamato urina primaria. Fa una lunga strada lungo la corteccia e il midollo del parenchima attraverso il tubulo contorto e, ritornando allo strato corticale, si apre nel tubulo di raccolta. Durante il movimento del fluido attraverso il tubulo, l'acqua e gli elettroliti disciolti vengono assorbiti dall'urina primaria e il resto del fluido con le sostanze disciolte viene chiamato urina secondaria (o finale). È rimosso dal corpo.

Le provette formano piramidi e si aprono in una delle piccole tazze di rognoni che, quando combinate, formano una grande tazza di reni. Dopo di ciò, l'urina entra nella pelvi renale ed è espulsa nell'uretere (Fig. 1).

Attraverso i reni passa 2000 litri di sangue al giorno. Questa enorme quantità di liquido renale viene filtrata, ripulita da impurità e sostanze nocive, restituendola nuovamente per lavorare sulla fornitura di ossigeno e sostanze nutritive agli organi e ai tessuti umani.

Altre funzioni renali

Oltre all'escretore, i reni svolgono una serie di funzioni importanti:

  • osmoregulation;
  • ionoreguliruyuschuyu;
  • endocrino;
  • metabolica.

Per assicurare l'equilibrio del sale marino in diversi modi del lavoro del corpo, i reni devono regolare e mantenere la concentrazione di sali a un livello costante, da cui dipende l'escrezione di acqua dalle cellule di organi e tessuti nel processo di osmosi. Con un forte aumento della sua disidratazione delle cellule si verifica, e troppo poco sale nel plasma sanguigno provoca l'accumulo di acqua nelle cellule, interrompendo il loro lavoro. La funzione di regolazione ionica è di mantenere l'equilibrio acido-base nel corpo isolando un eccesso di ioni idrogeno o ioni bicarbonato.

La funzione metabolica dei reni nel corpo umano è quella di eliminare i prodotti di decomposizione di varie sostanze organiche e inorganiche (proteine, droghe, tossine) e la loro partecipazione al metabolismo dei carboidrati e delle proteine.

La partecipazione alla funzione endocrina si conclude nella produzione di sostanze biologicamente attive (renina, eritropoietina), che sono coinvolte nella regolazione della pressione sanguigna, nella produzione di ormoni surrenali e nella formazione di globuli rossi.

Sintomi di malattie e disturbi dei reni

L'anatomia e la fisiologia dei reni determinano la localizzazione caratteristica del dolore in varie malattie: nella regione lombare e nelle aree adiacenti. La posizione dei reni sulla parete posteriore del peritoneo, in parte sotto le costole, li rende facilmente feriti in caso di impatto o caduta.

Alcuni sintomi più o meno comuni sono caratteristici della malattia renale:

  1. Il dolore nella regione lombare, nella zona dei reni, indica urolitiasi, infarto, tumori e altri disturbi nel lavoro di questi organi. A seconda che uno o entrambi i reni siano colpiti, il dolore può essere localizzato su un lato o diffuso in entrambe le aree laterali. Dare dolore alla coscia o all'addome inferiore può essere la prova del passaggio di pietre attraverso l'uretere.
  2. La presenza di sangue nelle urine cambia colore in rosa opaco. Può verificarsi con lesioni ai reni e alla vescica, con malattie infiammatorie e calcoli nell'uretere.
  3. Come con qualsiasi malattia infiammatoria, la temperatura corporea può aumentare. Se c'è dolore o sangue nelle urine, il medico probabilmente indicherà una malattia renale.
  4. L'edema (sul viso, gli arti), che sono molto pronunciati al mattino e può scomparire la sera, può indicare insufficienza renale.
  5. Tutti i disturbi della minzione (dolore, scolorimento, odore o quantità di liquido) indicano violazioni dei reni o delle vie urinarie.
  6. L'affaticamento, la decolorazione della pelle, il mal di testa, la perdita di appetito e altri sintomi comuni possono anche essere un'indicazione della compromissione renale.

La difficoltà di determinare la specifica malattia causata dall'anatomia del rene e l'importanza delle funzioni di un organo sano dovrebbero portare alla comprensione che la diagnosi e il trattamento delle malattie renali possono essere eseguiti solo da uno specialista. L'autotrattamento è inaccettabile, poiché il lavoro dei reni in una persona può essere disturbato molto facilmente. Ciò comporterà solo una complicazione della malattia.

Caratteristiche della struttura e funzionamento dei reni umani

Il rene organo associato è una parte importante del sistema urinario dell'animale vertebrato. La persona, in quanto rappresentante di questo grande gruppo, non fa eccezione.

La struttura anatomica e microscopica del rene è stata ben studiata e oggi la medicina non ha dubbi su quali siano gli elementi strutturali di questo organo vitale e come funzioni.

In ogni libro di testo di anatomia e fisiologia, la struttura e le funzioni del rene umano sono completamente divulgate e per una presentazione generale di una breve panoramica di queste informazioni.

Come sono i reni

Dall'anatomia classica, ne consegue che i reni umani sono normalmente due, e esteriormente praticamente non differiscono l'uno dall'altro.

A volte a causa della patologia dello sviluppo intrauterino, il rene umano ne manca un paio. In rari casi, tre si sviluppano contemporaneamente in un organismo, ma l'eccesso è raramente fisiologicamente e anatomicamente completo.

Dal programma del corso di anatomia della scuola, è noto come appaiono i reni di una persona sana: hanno una forma molto simile ai grandi fagioli o fagioli di cavallo.

Ogni diligente studente di scuola superiore sarà in grado di rispondere alla domanda su cosa sia un rene in una persona.

Questa omeostasi chimica regolatrice del corpo è un organo coperto da una densa capsula del tessuto connettivo, costituita da:

  • parenchima;
  • sistemi di strutture che fungono da serbatoi per l'accumulo e l'escrezione di urina.

Queste strutture anatomiche sono di piccole dimensioni: la massa di ciascuna raggiunge circa 200 grammi per gli uomini, meno per le donne, da 100 a 130 grammi.

Lo spessore di questi organi in un adulto è:

Gli organi principali del sistema urinario sono lunghi circa 6 cm e larghi il doppio.

Posizione dell'organo

I medici del Celestial sono convinti: attraverso questi organi, il percorso dei meridiani del rene è il canale più importante per lo scambio di energie vitali.

Quando i cambiamenti nello stato fisiologico (obesità o, al contrario, esaurimento, malattia, ecc.), Il loro orientamento nella cavità addominale cambia, a volte questo influisce negativamente sulle prestazioni.

Di norma, il rene si trova nel piano della colonna vertebrale (cioè sulla parete addominale posteriore).

Approssimativamente la posizione è verticale: entrambi gli elementi anatomici a forma di fagiolo sono orientati con bordi curvi verso i lati del corpo e concavi, dove includono la vena e l'uretere, verso la spina dorsale.

In questo caso, le distanze tra le estremità superiore e inferiore durante il normale sviluppo fisico non possono essere uguali:

  • tra i punti superiori - circa 8 cm;
  • tra il fondo - 11 cm.

In relazione alla colonna vertebrale, il polo superiore di un rene sano si trova sulla linea dell'ultima vertebra toracica, che corrisponde al livello dell'ultima costola.

Il polo inferiore di uno e il secondo rene si trova a livello della seconda terza vertebra della regione lombare.

A causa della posizione del fegato, il rene destro sotto è da qualche parte un centimetro o due giù, e questo è anatomicamente perfettamente normale.

Inoltre, la posizione di questi componenti del sistema urinario è influenzata dal genere: nelle donne, sono leggermente, metà della vertebra, spostata verticalmente verso il basso.

struttura

La struttura di questo organo, costituito da uno strato muscolare liscio e il cosiddetto corpo di lavoro interno, a cui le arterie e le vene trasportano i prodotti di scarto dell'intero organismo, è la seguente:

  • parti anatomiche di reni sani aventi la forma di segmenti o lobuli;
  • fornire una posizione stabile e protezione contro l'impatto meccanico; una capsula protettiva separata del rene;
  • Il "cappotto grasso" (grasso surrenale), la cosiddetta capsula grassa (capsula adiposa), è lo strato più esterno dell'organo urinario.

La capsula fibrosa densa (tessuto connettivo) del rene è ricoperta di grasso e dall'interno cresce insieme alla sostanza corticale dello strato esterno del parenchima. Secondo gli studi, la funzione della sostanza corticale dei reni normalmente funzionanti consiste nella filtrazione primaria delle urine.

Sotto il microscopio nel rene distinguere i componenti strutturali più piccoli. La struttura interna, i cosiddetti strati come struttura anatomica più profonda del rene, è rappresentata da:

  • lo strato interno del parenchima - il midollo allungato;
  • strato muscolare;
  • elementi funzionali strutturali sono nefroni, dal greco νεφρός, che significa "rene". Il numero di nefroni può raggiungere un milione.

Struttura di Nephron

Il nefrone, che svolge il compito principale del corpo - filtrando il sangue e la rimozione dal corpo diventano inutili e anche sostanze pericolose - è rappresentato da due strutture:

  • sistema di canali filtro;
  • responsabile del filtraggio dei corpuscoli renali.

Ogni organismo responsabile della formazione delle urine primarie consiste in:


  • Capsule di Bowman-Shumlyansky;
  • glomerulo formato da tubuli e tubi.

Il compito principale dei glomeruli è la formazione di urina primaria, che ritorna al sistema circolatorio.

Come risultato, le pareti dei tubuli sono ricoperte con sali in eccesso adsorbiti, prodotti metabolici e altri composti da rimuovere dal corpo nella composizione dell'urina secondaria, concentrata.

La dimensione microscopica del glomerulo renale, che svolge le funzioni principali del corpo, a seconda del tipo di nefrone, si trova in diversi strati.

Ad esempio, i corpuscoli renali di nefroni intracorticali penetrano in una delle strutture del parenchima - la corteccia esterna.

Sistema di filtraggio dei canali

Ogni parte della formazione strutturale, nella quale si trovano i corpi dei nefroni, è circondata da una fitta rete di canali, vasi, nervi che penetrano nel midollo del rene e nella corticale.

La rete fa parte del sistema di filtraggio, che include:

  • Loops di Henle e altri tubuli (prossimale, distale, ecc.);
  • raccogliendo tubi che si collegano alla superficie delle coppe del rene, formando un bacino, che funge da serbatoio di urina.

Le cellule del tubulo distale alla giunzione con l'apice del glomerulo formano un cosiddetto spot denso, in cui vengono prodotte sostanze che agiscono su particolari cellule renali - juxtaglomerular, sintetizzando:

  • la pressione sanguigna che regola la renina;
  • stimolando la produzione di globuli rossi eritropoietina.

Struttura schematica

Per una migliore comprensione del diagramma della struttura dei reni umani è presentato in figura. Su di esso nella forma di un diagramma mostra il rene umano nella sezione, che dimostra la struttura interna.

Quindi, il taglio mostra uno strato corticale abbastanza spesso del rene sinistro, che copre la guaina esterna del tessuto connettivo.

Al polo superiore del rene tagliato, gli indici indicano le piramidi del midollo allungato: le loro cime sono collegate alle piccole coppe del rene, che formano insieme una coppa grande e forma la pelvi renale.

Dalla pelvi attraverso gli ureteri nella vescica entra nel prodotto di scarto finale - l'urina.

Dalla vescica allo stadio del suo riempimento attraverso il canale, chiamato uretra, l'urina viene espulsa dal corpo.

La struttura del canale ha una struttura a tre strati. Inoltre, le pareti dell'uretra maschile sono almeno tre volte più lunghe della femmina.

funzioni

Già i medici dell'Antica Grecia hanno notato che il processo armonioso dei reni è associato a un buono stato di salute e influenza lo stato di salute in generale!

Al tempo dell'Antichità, era noto che i composti indesiderati lasciati dopo aver filtrato il sangue lasciavano il corpo insieme all'urina. È vero, a quel tempo non era chiaro in che modo il sangue entra nel sistema urinario e come avviene la sua purificazione.

Oggi è la medicina che è noto con sicurezza che a causa della ripetuta distillazione del sangue, il sistema urinario lo pulisce e forma un residuo sotto forma di urina.

Le caratteristiche peculiari della struttura micro- e macroscopica del rene sono dovute alle funzioni inerenti agli organi del sistema urinario, che non sono limitate a quelle escretorie.

Oltre all'evacuazione dei rifiuti metabolici non necessari per il corpo, questi organi sono:

  • sono regolatori efficaci della pressione osmotica;
  • partecipare al metabolismo, producendo renina e prostaglandine;
  • sostenere il volume di fluido richiesto all'interno delle cellule;
  • rimuovere l'eccesso di acqua dai tessuti;
  • regolare il numero di globuli rossi.

Le funzioni principali di cui sopra della parte principale del sistema urinario sono completate da una serie di abilità importanti.

Espellendo il fluido dal corpo, essi:

  • controllo dello scambio ionico;
  • rimuovere l'intera quantità di prodotti metabolici nitrosi dannosi per la salute;
  • sintetizzare composti biologicamente attivi, ad esempio la vitamina D 3.

Pertanto, tutti i sistemi sono in qualche modo collegati al funzionamento dell'escretore.

Possiamo parlare a lungo degli organi principali del sistema urinario: le funzioni dei reni sono complesse e vitali.

Senza di loro, la vitalità del corpo umano viene mantenuta per non più di un giorno, dopodiché seguirà inevitabilmente l'intossicazione fatale.

reni

I reni sono l'organo principale associato del sistema escretore umano.

Anatomia. I reni si trovano sulla parete posteriore della cavità addominale lungo le superfici laterali della colonna vertebrale a livello della XII toracica - III vertebre lombari. Il rene destro si trova di solito leggermente sotto la sinistra. I boccioli hanno una forma a fagiolo, il lato concavo è rivolto verso l'interno (alla colonna vertebrale). Il polo superiore del rene è più vicino alla colonna vertebrale rispetto a quello inferiore. Lungo il bordo interno vi sono le porte del rene, che comprendono l'arteria renale proveniente dall'aorta, e la vena renale si estende nella vena cava inferiore; l'uretere si allontana dalla pelvi renale (vedi). Il parenchima del rene è coperto da una densa capsula fibrosa (Fig. 1), in cima alla quale si trova una capsula grassa circondata dalla fascia renale. La superficie posteriore del rene è adiacente alla parete posteriore della cavità addominale, e la parte anteriore è coperta dal peritoneo e, quindi, si trova completamente extraperitoneale.

Il parenchima renale è costituito da due strati: corticale e midollare. Lo strato corticale è costituito da corpuscoli renali, formati dai glomeruli insieme alla capsula di Shumlyansky-Bowman, il midollo costituito dai tubuli. I canalicoli formano una piramide del rene, che termina in una papilla renale che si apre in piccoli calici. Piccole tazze cadono in 2-3 tazze grandi, formando la pelvi renale.

L'unità strutturale del rene è il nefrone, costituito da un glomerulo formato da capillari sanguigni, una capsula di Shumlyansky-Bowman che circonda il glomerulo, tubuli convoluti, l'ansa di Henle, tubuli diretti e tubuli di raccolta che defluiscono nella papilla renale; Il numero totale di nefroni nel rene a 1 milione

L'urina si forma nel nefrone, cioè l'escrezione di prodotti metabolici e sostanze estranee, la regolazione dell'equilibrio idrico-salino dell'organismo.

Nella cavità dei glomeruli, il fluido proveniente dai capillari è simile al plasma sanguigno, per 1 minuto rilascia circa 120 ml - urina primaria e nella pelvi per 1 minuto 1 ml di urina. Con il passaggio attraverso i tubuli del nefrone c'è l'aspirazione inversa dell'acqua e il rilascio di scorie.

Il sistema nervoso e le ghiandole endocrine, principalmente l'ipofisi, sono coinvolti nella regolazione del processo di minzione.

Rene (latino ren, greco nephros) - scarico degli organi associato, situato sul retro della cavità addominale ai lati della colonna vertebrale.

Embriologia. I reni si sviluppano dal mesoderma. Dopo lo stadio dei pronefro, i nefrotomi di quasi tutti i segmenti del tronco si uniscono simmetricamente a destra e sinistra sotto forma di due reni primari (mesonefro), o corpi di lupo, che non subiscono un'ulteriore differenziazione come organi di escrezione. I canalicoli urinari si fondono in essi, i dotti di scarico formano i dotti comuni (o wolfa) di destra e di sinistra che si aprono nel seno urogenitale. Nel secondo mese di vita uterina, sorge il rene finale (metanephros). I fasci cellulari vengono trasformati nei tubuli renali. Alle loro estremità si formano capsule a doppia parete che circondano i glomeruli vascolari. Altre estremità dei tubuli si avvicinano e si aprono nelle escrescenze tubulari della pelvi renale. La capsula e lo stroma del rene si sviluppano dallo strato esterno del mesenchima nefrotomo e il calice renale, il bacino e l'uretere si sviluppano dal diverticolo del dotto di Wolff.

Quando il bambino nasce, i reni hanno una struttura lobulare che scompare di 3 anni (Figura 1).

anatomia
Il rene ha la forma di un grande fagiolo (Fig. 2). Vi sono bordi convessi laterali e concavi mediali del rene, superfici anteriori e posteriori, pali superiori e inferiori. Sul lato mediale, una cavità spaziosa - il seno del rene - si apre con un cancello (hilus renalis). Qui ci sono l'arteria renale e la vena (a E. v. Renalis) e l'uretere, che continua nella pelvi renale (pelvis renalis) (Figura 3). I vasi linfatici che giacciono tra di loro sono interrotti dai linfonodi. Il plesso nervoso renale si diffonde attraverso i vasi (colorato in figura 1).

La superficie posteriore del rene (facies posteriore) è strettamente annessa alla parete addominale posteriore al bordo del muscolo quadrato del lombo e del muscolo lombare. In relazione allo scheletro, il rene occupa il livello di quattro vertebre (XII toracico, I, II, III lombare). Il rene destro è 2-3 cm sotto la sinistra (Fig. 4). La parte superiore del rene (estremità superiore) è coperta dalla ghiandola surrenale e adiacente al diaframma. Il rene si trova dietro il peritoneo. Con la superficie anteriore del rene (facies anteriore) a contatto: destra - fegato, duodeno e colon; a sinistra - lo stomaco, il pancreas, la milza, l'intestino tenue e il colon discendente (tavole a colori, Fig. 2a e 26). Il rene è coperto da una densa capsula fibrosa (capsula fibrosa), che invia fasci di fibre del tessuto connettivo al parenchima dell'organo. Sopra c'è una capsula grassa (capsula adiposa) e poi la fascia renale. I fogli di fascia, anteriore e posteriore, crescono insieme lungo il bordo esterno; medialmente passano attraverso i vasi al piano mediano. La fascia renale fissa il rene alla parete addominale posteriore.

Il parenchima renale è costituito da due strati: esterno, corticale (corteccia renis) e interno, midollo (midollo renis), caratterizzato da un colore rosso più luminoso. La corteccia contiene corpuscoli renali (corpuscola renis) ed è suddivisa in lobuli (lobuli corticali). Il midollo è costituito da tubuli diretti e collettivi (tubuli renales recti et contorti) ed è suddiviso in 8-18 piramidi (piramidi renali). Tra le piramidi si trovano i pilastri renali (columnae renales), che separano i lobi del rene (lobi renales). La parte ristretta della piramide si inverte nella forma di una papilla (papilla renalis) nel seno e penetra in 10-25 fori (foramina papillaria) dei dotti collettori che si aprono in minuscoli minuscoli renales. Fino a 10 tazze del genere vengono combinate in 2-3 tazze grandi (calici renales majores), che passano nella pelvi renale (figura 5). Nella parete delle tazze e del bacino ci sono fasci muscolari sottili. Il bacino continua nell'uretere.

Ogni rene riceve un ramo dell'aorta - l'arteria renale. I primi rami di questa arteria sono chiamati segmentali; ce ne sono 5 per il numero di segmenti (apicale, anteriore superiore, medio anteriore, posteriore e inferiore). Le arterie segmentali sono divise in interlobari (une, Interlobares renis), che sono divise in arterie arcuate (aa Arcuatae) e arterie interlobulari (aa Interlobulares). Le arterie interlobulari danno arteriole, che si diramano in capillari che formano i glomeruli (glomeruli).

I capillari del glomerulo vengono quindi riassemblati in un'arteriola che si ritira il sangue, che viene presto divisa in capillari. La rete capillare del glomerulo, cioè la rete tra le due arteriole, è chiamata rete miracolosa (rete mirabile) (tabella dei colori, figura 3).

Il letto venoso del rene deriva dalla fusione dei capillari. Nello strato corticale si formano le vene a forma di stella (venulae stellatae), da cui il sangue passa nelle vene interlobulari (v. Interlobulares). Parallelamente alle arterie arcuate, vengono disegnate le vene arcuate (vv. Arcuatae), che raccolgono il sangue dalle vene interlobulari e dalle venule dirette (venulae rectae) della sostanza midollare. Le vene arcuate passano nell'interlobare, e le seconde nella vena renale, che sfocia nella vena cava inferiore.

I vasi linfatici che si formano dai plessi dei vasi capillari linfatici e dei vasi renali escono nei cancelli e cadono nei linfonodi regionali adiacenti, inclusi preaortico, paraaortico, retrocavale e renale (figura 1).

L'innervazione del rene si verifica dal plesso nervoso renale (pl. Renalis), che comprende conduttori vegetativi efferenti e fibre nervose afferenti del nervo vago, nonché processi di cellule dei nodi spinali.

Anatomia umana: organi renali e urinari

L'anatomia dei reni e delle vie urinarie, che insieme formano il sistema urinario, non è meno interessante della struttura di altre strutture. In realtà, è un intero complesso di organi che formano e accumulano urina, oltre a contribuire alla sua rimozione dal corpo. Di conseguenza, sono tutti divisi nel gruppo che forma l'urina e nel gruppo urinario. La prima categoria, ovviamente, include i reni, e la seconda - strutture come gli ureteri, una tale riserva anatomica come la vescica, e per la compagnia con loro l'uretra.

Anatomia: la struttura e la posizione dei reni nel corpo umano

Devo dire che gli organi urinari sono strettamente correlati ai genitali, ed entrambi in termini di struttura e funzionalmente, e hanno un'origine comune con loro. In particolare, negli uomini, il tratto urinario è anatomicamente combinato con il dotto deferente in modo tale che l'uretra serve simultaneamente sia all'escrezione di urina sia all'escrezione di sperma.

Nell'anatomia umana, gli organi renali sono importanti e vitali. Tutta la varietà delle loro funzioni può essere suddivisa in due categorie: escretore, che svolge il ruolo principale e non selettiva. Questi ultimi includono la partecipazione alla regolazione della pressione sanguigna e il mantenimento del metabolismo.

Tuttavia, la funzione principale di questi organi sta nel fatto che l'urina si forma in loro e con il loro aiuto.

La posizione e la struttura dei reni consentono loro di rimuovere i prodotti metabolici contenenti azoto, come l'urea o, ad esempio, l'acido urico, nonché la creatinina e l'ammoniaca. Inoltre, l'urina porta con sé ormoni, vitamine e sali di alcuni acidi (in particolare ossalico e ortofosforico). Inoltre, questi organi contribuiscono all'eliminazione di sostanze tossiche e microbi.

Prima di parlare di dove sono i reni in una persona, si dovrebbero dire alcune parole sul loro aspetto e struttura.

Questi sono organi rosso scuro con una superficie liscia. In forma, assomigliano ai fagioli. La loro lunghezza media è di 10-12 cm e la sua larghezza è di circa 6 cm Entrambi i corpi hanno uno spessore di 3-4 cm e hanno un peso medio di circa 120 g In ognuno di essi la superficie posteriore si distingue per una maggiore convessità. Inoltre, ci sono i bordi convessi e concavi, così come i due poli: superiore appuntito inferiore e arrotondato.

La posizione dei reni è nella regione lombare e ha il nome di "letto dei reni". Ogni rene ha il suo. Questa è una depressione speciale che è formata dai muscoli: dall'alto è delimitato dal diaframma, i muscoli laterali dell'addome e il grande muscolo lombare sono sui lati, e il muscolo quadrato della parte inferiore della schiena forma la parete posteriore del letto. Questo posto si trova in uno spazio chiamato "retroperitoneale". In altre parole, le strutture che stiamo considerando non sono organi della cavità addominale.

Dove sono i reni sinistro e destro

La posizione dei reni nel corpo umano rispetto allo scheletro è la seguente: sono localizzati su entrambi i lati della colonna vertebrale, quello di sinistra si trova al livello della dodicesima toracica e la terza vertebra superiore della sezione lombare, e quella destra a livello di queste strutture, ma inferiore di 1,5 cm.

Nel luogo in cui si trova il rene sinistro, i cappi del digiuno, così come il pancreas e lo stomaco sono abbastanza vicini. Questi organi sono in contatto con la superficie anteriore del rene sinistro. La milza, la curva a sinistra e la parte iniziale del colon discendente sono attaccate su un lato di esso, e il pancreas è sull'altro.

Ma nel posto in cui si trova il rene destro, ci sono un po 'meno vicini: il fegato e l'intestino destro dell'intestino crasso sono adiacenti alla superficie anteriore, e dai lati la parte terminale del colon ascendente e l'onore discendente del duodeno.

Vale la pena notare qui che è proprio a causa del vicinato con il fegato che il livello della posizione del rene destro è leggermente inferiore a quello della sinistra.

Per quanto riguarda il polo superiore, ogni rene è adiacente alla ghiandola surrenale, e la superficie posteriore e a destra ea sinistra è in contatto con il letto dei reni.

Meglio immaginare, oltre a ricordare bene, dove sono i reni di una persona, la foto di aiuto:

Struttura interna del rene

La struttura interna del rene è divisa anatomicamente in due sezioni: la cavità renale (sinus) e la sostanza renale, che ha due strati (cervello e corticale). Lo strato cerebrale è formato dalle cosiddette piramidi renali, la base rivolta verso la superficie dell'organo e le cime del seno. Di norma, molti top simili, unendo archi con un amico, formano una papilla (ce ne sono 12) attraverso le aperture di cui l'urina viene espulsa.

L'anatomia dei reni umani comporta il seguente modo di escrezione di urina: prima entra nelle coppette dei piccoli reni, poi le grandi (di solito due di loro sono superiori e inferiori), che si fondono per formare il cosiddetto bacino che lascia i reni e passa direttamente nell'uretere.

Per questa struttura anatomica, che ha la forma di un tubo leggermente appiattito, l'urina si sposta nella vescica, che funge da deposito per l'urina ed è responsabile della sua scarica periodica.

Con l'ambiente esterno, questo organo è collegato attraverso l'uretra, altrimenti chiamata uretra. La struttura di quest'ultimo è alquanto diversa negli uomini e nelle donne. L'uretra femminile è più corta e larga, il che è più probabile che porti a processi infiammatori negli organi urinari.

Come sono i reni e quali sono le loro funzioni principali

I reni umani sono organi accoppiati del sistema urinario, che hanno una straordinaria capacità lavorativa, poiché il processo di pulizia e rimozione delle sostanze nocive continua indefinitamente.

La struttura degli organi

Grazie alla ricerca, si può essere assolutamente certi che l'anatomia dei reni umani sia stata studiata.

Questi organi accoppiati sono disposti simmetricamente tra loro rispetto alla colonna vertebrale. Solo il rene destro nel corpo umano ha una dimensione leggermente più piccola e si trova sotto la sinistra, perché sopra è il fegato.

Il rene umano è un organo a forma di fagiolo. La superficie esterna dei reni umani è densa e liscia, è coperta da una capsula fibrosa, che è una pellicola sottile ma molto forte di tessuto connettivo.

Inoltre, entrambi i reni sono racchiusi in una membrana grassa, grazie alla quale possono essere trattenuti nel corpo umano nello stesso luogo, che l'anatomia li ha determinati.

Il tessuto renale, chiamato parenchima, è a due strati. La struttura interna del rene è piuttosto complicata, il parenchima funge da principale strumento di filtraggio e il bacino - il meccanismo che rimuove le sostanze nocive.

La pelvi renale è formata da coppe piccole e grandi dei reni.

Dal bacino fuori l'uretere, che lo collega alla vescica e prevede l'escrezione di urina attraverso di esso.

Nefrone è un'unità strutturale della struttura del rene umano, in altre parole, è l'elemento principale del filtro. Nefrone è costituito da tubuli e corpi renali.

I canalicoli dei reni di una persona assomigliano a un groviglio costituito da vasi sanguigni, circondato su tutti i lati da una capsula. È in esso che la filtrazione del plasma sanguigno avviene sotto una certa pressione.

Il liquido formato durante tale filtrazione è l'urina primaria.

L'urina primaria non viene estratta, ma è diretta lungo tubuli lunghi, diretti verso il tubulo di raccolta. Nel processo di movimento attraverso i tubuli di sostanze utili (acqua ed elettroliti) vengono assorbiti, e il liquido rimanente viene rimosso verso l'esterno.

Che è l'urina secondaria, che cade nel calice dei reni, poi nel bacino, poi nell'uretere e infine viene rimosso dal corpo umano.

Compiti del corpo

Capendo come appaiono i reni e rendendosi conto che ci sono diverse funzioni nei reni di una persona, è facile capire quanto sia importante questo organo per la vita a tutti gli effetti di una persona. La funzione filtrante ed escretoria è la funzione principale con cui la natura ha dotato i reni.

Ma oltre a questi compiti, anche gli organi renali hanno diverse importanti funzioni. In particolare, l'osservanza dell'equilibrio del sale marino nel corpo, che è importante per la vita umana.

Ed è proprio i reni a tracciare una correlazione così importante, perché con un forte aumento dei sali, la disidratazione si verifica nelle cellule, e quando il livello di sale naturale diminuisce, al contrario si concentra una quantità eccessiva di acqua, che provoca gonfiore.

Di conseguenza, la funzione osmoregulatory dei reni, che si verifica nel corpo, è tanto importante quanto necessaria come la funzione escretoria.

La funzione di regolazione ionica è anche finalizzata a regolare il rapporto, ma solo acido-base. L'anatomia determina il rilascio di ioni di idrogeno in eccesso o ioni bicarbonato.

Anche i processi metabolici che avvengono nel corpo umano sono di fondamentale importanza. Gli organi renali svolgono anche funzioni metaboliche, a seguito delle quali vengono eliminate le tossine dannose, i residui di farmaci e le proteine.

La funzione endocrina svolge il compito di produrre sostanze che regolano la pressione del sangue, così come gli ormoni surrenali. I globuli rossi si formano nel corpo solo a causa della funzione endocrina.

Cause e sintomi della malattia

Le malattie renali sono patologie che causano interruzioni del funzionamento dell'organo, oltre a provocare gravi danni ai tessuti renali. A causa di queste patologie, la funzione renale nel corpo umano è significativamente compromessa.

Molto spesso, tutti i tipi di batteri e infezioni hanno un impatto negativo sulla salute degli organi. Sono loro che possono provocare urine stagnanti di diversa durata, il che comporta problemi più seri dopo la sua manifestazione.

L'anatomia degli organi renali può essere compromessa dalla formazione di cisti e tumori di varie etimologie in essi.

I disturbi metabolici influenzano negativamente molti processi interni, ad eccezione dei reni. Come risultato di una diminuzione dell'efficienza del parenchima, insorgono malattie renali.

Le patologie possono anche essere congenite, i pazienti subiscono varie anomalie nella struttura interna dell'organo stesso o nell'insufficiente prestazione delle funzioni previste.

La formazione di pietre negli organi renali è anche causa di gravi disturbi nel loro funzionamento.

Qualsiasi patologia può essere rilevata inizialmente dal paziente. I sintomi sono condizionalmente divisi in generali e caratteristici.

I sintomi generali dovrebbero allertare il paziente e "riferirsi" ad una struttura medica per l'esame, poiché tali sintomi possono solo suggerire la presenza di patologia renale.

Ma gli stessi sintomi possono essere accompagnati da altre malattie. I segni comuni includono febbre, brividi, stanchezza, pressione alta.

I sintomi caratteristici sono quelli che sono caratteristici solo dei reni. Gonfiore, poliuria, oliguria, crampi e bruciore aumentati nel processo di minzione sono tutti segni indicativi di problemi evidenti con il sistema urinario.

I sintomi caratteristici comprendono un cambiamento nel colore dell'urina.

Se, ad un certo punto, è stata trovata un'anatomia renale alterata, accompagnata da sintomi caratteristici di patologie, è importante iniziare immediatamente il trattamento per prevenire una diminuzione del loro funzionamento o, in malattie complesse, la loro completa perdita.

patologie

I reni di qualsiasi persona possono essere esposti a molte malattie che necessitano di cure di emergenza. Tali malattie possono essere acquisite a causa della non osservanza di uno stile di vita sano, delle basi della corretta alimentazione, nonché ereditarie.

Qualsiasi malattia degli organi renali entra in uno stadio cronico se il trattamento necessario non viene eseguito.

La glomerulonefrite è una malattia infiammatoria che è accompagnata da danni ai glomeruli e ai tubuli renali. I colpevoli di una patologia così complessa nella maggior parte dei casi sono streptococchi.

Sebbene la medicina sia un caso noto quando la glomerulonefrite si è verificata sullo sfondo della tubercolosi o della malaria. Il trattamento della glomerulonefrite è lungo e scrupoloso.

La pielonefrite è un'altra malattia infiammatoria, la cui anatomia è la sconfitta del parenchima, delle coppe e della pelvi renale. Questa patologia è provocata da streptococco, stafilococco, Escherichia coli.

La base per il verificarsi di una tale patologia è una violazione del deflusso delle urine.

Il trattamento della pielonefrite è accompagnato dall'uso di antibiotici e di farmaci che possono rafforzare le difese dell'organismo.

La nefroptosi è l'esaurimento della capsula grassa, in conseguenza della quale il rene entra nella categoria di un vagabondo, dal momento che non c'è più nulla da tenere in un posto.

Il trattamento prevede la normalizzazione della nutrizione, l'uso di una fascia speciale per tenere il rene nel luogo anatomico. Il trattamento completo deve essere accompagnato dall'implementazione di un complesso di terapia fisica.

L'urolitiasi è caratterizzata dalla formazione di calcoli nei reni, che differiscono nella loro composizione chimica. Il trattamento di tale patologia è l'assunzione di farmaci che contribuiscono alla dissoluzione delle pietre e alla loro rimozione all'esterno.

In alcuni casi è necessario eseguire operazioni.

L'idronefrosi è caratterizzata dall'espansione delle cavità dei reni a causa dell'urina stagnante. Il trattamento è principalmente finalizzato all'eliminazione della causa principale.

L'insufficienza renale è la patologia più grave, in quanto può essere fatale. Pertanto, è importante iniziare un trattamento completo per prevenire tali conseguenze.

Dove sono i reni negli esseri umani e quali funzioni svolgono?

La domanda su dove si trovano i reni in una persona inizia spesso a darci fastidio solo quando il dolore si verifica nella regione lombare. Le cause di questo dolore possono essere diverse e una di esse è una malattia renale. La preoccupazione su questo è molto ragionevole, dal momento che il valore e la funzione dei reni nel corpo umano non possono essere sopravvalutati. Le persone che hanno imparato di più su questo importante corpo saranno indubbiamente più attente alla loro salute.

Dove sono i reni?

Come sappiamo, questo è un organo che appartiene al sistema urinario di una persona. La sua funzione principale è la purificazione del sangue e il rilascio di prodotti metabolici tossici dal corpo, mantenendo l'omeostasi - il normale ambiente interno del corpo.

Di solito una persona sana ha due reni, quindi appartengono ad organi appaiati. Ci sono casi in cui una persona nasce con un rene, che fa il lavoro per due nel corpo.

Sono posizionati dietro il peritoneo, nella regione lombare a livello dell'ultimo torace e le prime due vertebre lombari. Allo stesso tempo, il rene sinistro è situato anatomicamente sopra il rene destro, dal momento che il rene destro è costretto a "spingere" a causa della stretta vicinanza al fegato.

In posizione orizzontale, i reni sono spostati sopra circa 2 cm, poiché hanno una certa mobilità. Se durante l'esame il medico nota la loro posizione insolita più dei limiti ammissibili, allora molto probabilmente si tratta di una nefroptoza - mobilità patologica e omissione dell'organo. Questa malattia provoca dolore, flessione degli ureteri con la comparsa di colica renale.

Posizione del rene

Per quanto riguarda gli altri organi, si trovano come segue:

  • a destra - dietro il fegato e il duodeno e il colon;
  • il rene sinistro davanti è in contatto con lo stomaco, il pancreas, la milza, parzialmente con il colon piccolo e trasversale;
  • sopra le cime dei reni ci sono le ghiandole surrenali e immediatamente sopra di esse ci sono i muscoli del diaframma;
  • dietro i reni ci sono i muscoli della schiena.

Anatomia dell'organo

La forma del rene ricorda un grande fagiolo. Ha due poli. Sul lato concavo sono le cosiddette porte, che contengono l'arteria renale, la vena, i vasi linfatici e il plesso nervoso, così come l'uretere. La lunghezza di ogni "fagiolo" è di circa 12 cm, e il peso - fino a 200 g. Si trova in una capsula costituita da denso tessuto fibroso e strato grasso. Sopra lo strato di grasso si trova la fascia, il tessuto connettivo, che fissa l'organo nella cavità addominale. A causa di questa struttura, i reni sono protetti in modo affidabile dai danni.

Struttura interna

Il parenchima renale è la sua componente interna, che ha tessuti specifici. Eseguono quelle funzioni senza le quali l'attività vitale del corpo sarebbe impossibile. Il parenchima consiste dei seguenti strati:

  • corteccia - diviso in lobuli contenenti corpuscoli renali;
  • midollo costituito da piramidi, che sono delimitate da barre di separazione.

Ogni piramide ha capezzoli e fori che si estendono nella cavità o nel seno. Attraverso i fori, l'urina si raccoglie nei tubuli in piccoli bicchieri, che possono arrivare a 10, poi in 2-3 grandi, e poi nella pelvi renale. Gli ureteri lunghi e sottili collegano il rene alla vescica.

Struttura di Nephron

Nefrone è l'unità di base del tessuto renale, che consiste nelle seguenti parti:

  • corpuscolo renale, compreso il glomerulo renale e la capsula di Bowman-Shumlyansky;
  • tubuli dritti;
  • cappio di Henle;
  • tubuli contorti;
  • raccolta di tubi.

Nel corpo renale viene filtrato il sangue e nei tubuli - il riassorbimento dell'acqua e la secrezione di sostanze.

Un rene contiene circa 2 milioni di nefroni, che in un giorno riescono a filtrare l'intero volume di sangue disponibile circa 20 volte. La velocità con cui i glomeruli filtrano il sangue è un indicatore della sufficienza funzionale dell'organo.

Il ruolo funzionale dei reni

Il più importante e studiato è la funzione escretoria o la purificazione del corpo da sostanze tossiche e non necessarie:

  • prodotti di decomposizione, scorie, per esempio, sostanze azotate;
  • eccesso di nutrienti;
  • tossine, veleni, droghe.

Inoltre, i reni regolano la composizione delle sostanze necessarie nel plasma sanguigno, mantenendo l'omeostasi - la stabilità dei media interni del corpo. Se necessario, il livello di queste sostanze è ridotto o aumentato a causa del lavoro dei reni. I tipi di tale equilibrio includono acqua salata e acido base. Produce anche alcune sostanze - ormoni che regolano la pressione sanguigna, hanno un effetto vasocostrittore, aumentano il volume del sangue nel corpo.

I reni regolano la formazione dei globuli rossi.

La vitamina D3 diventa digeribile per il corpo grazie ai reni, contribuendo al corretto equilibrio di calcio e fosforo.

Una tale moltitudine di compiti richiede un enorme dispendio di energia, la cui principale fonte è l'ATP. Per la sua sintesi, questi piccoli organi richiedono fino al 10% di ossigeno nel sangue umano, sebbene il loro peso non superi lo 0,5% della massa dell'intero organismo.

L'attività efficace dei reni dipende dalla loro struttura normale, dalla saturazione del sangue, dal lavoro dei sistemi nervoso e endocrino di controllo. Le loro funzioni sono così sfaccettate che nessun moderno mezzo di emodialisi può ricostituire il lavoro di un organo sano. Pertanto, è importante non perdere le incipienti malattie del sistema urinario e i sintomi della malattia renale. Questi includono edema, pancia gonfia, insonnia, sbadigli, sudorazione dopo aver mangiato. Inoltre, una persona può essere disturbata da disturbi della minzione, aumento della pressione sanguigna e della temperatura corporea, comparsa di sangue o sabbia nelle urine. Tutto questo dovrebbe servire come motivo per consultare un nefrologo. Per diagnosticare la condizione dei reni, raccomanderà un test delle urine (generale, secondo Nechiporenko, Zimnitsky), così come i raggi X, gli ultrasuoni e altri esami.