Cristalli di ossalato di calcio nelle urine

Cliniche

Lascia un commento 15.979

Quando ci sono sensazioni dolorose alla schiena e il sangue viene espulso durante la minzione, gli ossalati possono essere trovati nelle urine. La fonte della patologia è l'acido ossalico, che ha un surplus nel corpo. A causa del consumo eccessivo di determinati alimenti, i sali di ossalato si formano nelle urine. Il tasso giornaliero di eliminazione dell'ossalato non è superiore a 40 mg. Un gran numero di ossalati porta ad una patologia, che si chiama ossalaturia e necessita di terapia individuale, una dieta speciale.

Informazioni generali

Se l'analisi di laboratorio mostrava ossalati nelle urine in un adulto o in un bambino, ciò significa che il livello di acido ossalico è superato nel corpo. In piccola quantità, gli ossalati non compaiono e non disturbano una persona. Per verificare la loro disponibilità e quantità, è necessario prendere regolarmente l'urina per i test. Se nell'analisi delle urine viene rilevata una grande quantità di sali di questo tipo, i medici sono principalmente interessati alla nutrizione del paziente.

Nella maggior parte dei casi, la patologia è causata dall'uso eccessivo di determinati prodotti contenenti acido ossalico.

In medicina, ci sono diversi tipi di ossalato nelle urine, che è associato al tipo di sostanza (spesso metallo) che forma il sale. Si distinguono calcio, potassio, ammonio e ossalato di sodio. I cristalli di ossalato di calcio nelle urine sono un segno accurato di ossaluria, che è causato da un metabolismo compromesso o da una malattia nel corpo.

Il tasso di ossalato nelle urine

Se l'analisi generale delle urine indica un leggero eccesso di ossalato di calcio nelle urine, allora questo non è sempre un segno di patologia. In un adulto, il normale contenuto di ossalato varia da 0 a 40 mg, per un bambino, questa norma è 1-1,3 mg. L'aumento del contenuto di ossalati nelle urine parla di ossalaturia, in cui aumenta il livello di acido ossalico nei reni. La malattia è associata a un processo patologico nel corpo. Nella maggior parte dei casi, la patologia della presenza di urolitiasi.

Ragioni principali

Tutti gli ossalati, che si formano nel corpo, in condizioni normali, attraversano i reni attraverso la minzione. I cristalli di ossalato nelle urine vengono rilevati quando viene superata la loro quantità normale. Nella maggior parte dei casi, ciò è dovuto a un processo metabolico disturbato, che è associato a un metabolismo scorretto. Le cause della patologia sono ereditarie o acquisite. L'ossalato di calcio nelle urine appare per tali motivi:

  • pielonefrite;
  • diabete mellito;
  • colite ulcerosa;
  • Malattia di Crohn;
  • infiammazione dell'intestino o intervento chirurgico nell'organo interno;
  • eccesso di vitamine C e D;
  • significativa disidratazione dovuta allo stress.

Se si utilizzano alimenti come acetosa, spinaci, agrumi e altri in grandi quantità, il rischio di malattia aumenta in modo significativo. I medici hanno notato che le persone il cui corpo ha una carenza di vitamina B6 e magnesio, hanno maggiori probabilità di soffrire di ossalati. Si raccomanda di passare un test delle urine generale al fine di rilevare tempestivamente la patologia e sbarazzarsi di esso in tempo. Si raccomanda in particolare di controllare regolarmente la presenza di ossalato nelle persone che hanno una predisposizione alla malattia a livello genetico.

I sintomi della malattia

I sintomi dell'ossalato nelle urine possono non manifestarsi a lungo e non disturbare una persona. In tal caso, la patologia può essere rilevata solo con l'aiuto di un'analisi di laboratorio delle urine. Esternamente, le pietre ossalate sembrano punte, quindi quando passano attraverso l'uretere, danneggiano la mucosa. Di conseguenza, il primo segno di patologia è il sangue nelle urine. Il paziente ha i seguenti sintomi:

  • dolore nell'addome e nella regione lombare;
  • colica renale;
  • debolezza generale;
  • frequenti viaggi in bagno;
  • muco nelle urine.
Il sangue nelle urine può causare calcoli di ossalato.

Con una grande quantità di sale di questo tipo, compaiono cristalli singoli, che nel tempo formano un grande calcolo. Inceppa i dotti e non consente all'urina di essere rimossa dal corpo. Ciò porta a forti dolori e alla penetrazione di batteri, a seguito dei quali viene diagnosticata l'infiammazione degli organi interni.

Ossalati durante la gravidanza

Per una donna in una posizione, una diminuzione del livello di ossalati nelle urine è tipica. Se l'urina giornaliera indica la presenza di ossalato o ci sono segni della malattia, la donna deve consultare immediatamente un medico. La ragione dell'aumento del livello di questo sale durante la gravidanza è la stessa di quella di una persona comune. A causa del fatto che le donne donano regolarmente l'urina per l'analisi, è possibile identificare la deviazione nel tempo e influenzarla. Questo aiuta ad evitare molte delle complicazioni che possono verificarsi nelle donne durante la gravidanza o dopo il parto.

diagnostica

Per rilevare gli ossalati nelle urine quotidiane mediante misure diagnostiche. Se si sospetta la patologia, il medico prescrive al paziente di eseguire esami di laboratorio. L'urina viene affittata per l'analisi generale e biochimica. Con il loro aiuto, è possibile determinare il numero di leucociti, quanti sali sono apparsi. Con l'aiuto di test di laboratorio in grado di rilevare i batteri che hanno causato il processo infiammatorio. Se i risultati indicano due più o più, indicano la presenza di ossalaturia. Con minzione ridotta, si raccomanda al paziente di fare una diagnosi ecografica dei reni. Se identifichiamo la malattia nel tempo e iniziamo il trattamento, è possibile evitare i processi patologici nei reni che si verificano a causa dell'accumulo di urina e calcoli.

Metodi di trattamento

Trattamento farmacologico

Molti pazienti hanno una domanda, perché si formano gli ossalati e come rimuovere dai reni? Tutto dipende dalle cause, dalle comorbidità e dall'estensione del danno. Nella maggior parte dei casi, con ossalato nel farmaco prescritto dalle urine. Include farmaci antibatterici che eliminano l'infiammazione. Gli ossalati sono trattati con vitamine del magnesio e della vitamina B. In presenza di pietre, sono prescritti potassio e acido citrico che influenzano l'alcalinizzazione delle urine. Si consiglia di assumere farmaci diuretici che migliorano la normale escrezione di urina. Se si formano grosse pietre, viene eseguita un'operazione per rimuoverle. Dopo l'intervento chirurgico, dieta prescritta e terapia conservativa.

Dieta e regime alimentare

Durante e dopo la terapia, al paziente viene mostrata una dieta speciale e si beve grandi quantità di liquidi. Si consiglia una moderata assunzione di sale, ma è meglio eliminare completamente il prodotto dalla dieta. Al momento del trattamento, uomini e donne dovrebbero abbandonare frutta e verdura, che contengono acido ossalico. Dovresti mangiare cibi ricchi di magnesio, vitamine B1 e B6. Un tempo, si consiglia di consumare non più di 100 grammi di carne magra o pesce. Durante il giorno, il paziente deve bere almeno 1,5 litri di acqua non gassata, che contribuisce alla rapida eliminazione del sale. I medici dicono che è estremamente importante bere un bicchiere prima di coricarsi per ridurre la concentrazione di urina che si accumula durante la notte.

Ricette della medicina tradizionale

Nella maggior parte dei casi, i rimedi popolari possono far fronte al problema degli ossalati nelle urine e rimuovere le piccole pietre. Allo stesso tempo i rimedi popolari "lavavano" la pelvi renale dai sali. Si consiglia di cucinare brodi e infusi di fiori di tiglio, foglie di ortica, germogli di betulla, mirtilli rossi e rosa canina. I succhi di carote e di cenere di montagna hanno un effetto benefico sulle pietre, ma dovrebbero essere prese con moderazione. Prima di usare rimedi popolari, devi consultare il medico.

prevenzione

Per evitare la malattia negli uomini e nelle donne, è necessario prendere misure preventive. Il primo passo è limitare l'assunzione di alimenti acidi e ridurre la quantità di vitamina C nella dieta. La portata del fluido giornaliera deve essere aumentata a 2 litri. Al fine di evitare la patologia, si dovrebbe condurre uno stile di vita attivo e fare delle pause durante il lavoro sedentario in modo che l'urina non si accumuli e non si verifichino processi di congestione. Quando i primi sintomi spiacevoli, si dovrebbe consultare immediatamente un medico.

Ossalati nelle urine, cosa significa? Cause e ruolo degli ossalati nel corpo

Gli indicatori di analisi delle urine, sono uno dei criteri diagnostici per l'identificazione dei processi patologici nel corpo. Quando decifrano l'analisi, tengono conto non solo delle caratteristiche strutturali dell'urina, della presenza di pus o di batteri in esso, ma anche della presenza e della natura delle impurità sedimentarie. Un'attenzione particolare è riservata alla presenza di sali di ossalato nelle urine.

Sali di ossalato e loro effetti sul corpo

Quindi, quali sono gli "ossalati" e qual è il loro ruolo nel corpo? (Se non sei interessato, vai direttamente alle "ragioni").

La struttura degli ossalati è insolubile e solida, sotto forma di cristalli incolori, nella sua essenza - sali di ossalato. Nell'ambiente naturale in grandi quantità contenute nella composizione di acido etanedioico (ossalico), presente nella struttura acida di molte piante (rabarbaro, grano saraceno, acetosa e molte altre).

Le "stelle quadrate" sono sali di ossalato nell'analisi, foto

Una buona parte di essi si trova anche nelle foglie di tè. Assorbendo dai prodotti fino al 5% circa degli ossalati, il corpo produce una quantità maggiore (quasi il 95%) di urina dal corpo - da 20 a 40 mg al giorno, che corrisponde al tasso di ossalati nelle urine. La capacità di un composto leggero di acido ossalico con calcio, con diversi processi, determina le sue proprietà benefiche e nocive.

Le proprietà benefiche degli ossalati di calcio sono dovute alla loro ingestione nel corpo solo in forma organica. Ad esempio, se bevi succo naturale puro da frutta o verdura con una grande macroconcentrazione di acido etandicoico, i suoi minerali utili vengono completamente assorbiti e successivamente, senza danno, saranno espulsi dal corpo.

È in combinazione con il calcio, allo stato organico, i sali degli acidi ossalici svolgono un ruolo di supporto nell'assorbimento dei minerali di calcio dal sistema gastrointestinale e nella stimolazione della peristalsi.

Ma, nel corso del processo, avviene il processo di interazione con la forma inorganica di acido ossalico (etanedioico) con sali di minerali di calcio, che distrugge immediatamente il loro intero valore.

Questo può portare a carenza di calcio e distruzione patologica nelle strutture ossee. Una grande concentrazione di ossalato di calcio inorganico, non assorbito dal corpo può cadere sotto forma di precipitazione cristallina in vari organi del corpo.

Se questo processo si verifica nel sistema del tratto gastrointestinale, è irto di danni alla mucosa intestinale, ma violazioni più gravi causano un precipitato di ossalati nelle strutture renali, formando calcoli di ossalato.

La struttura cristallina dei calcoli danneggia facilmente i tubuli epiteliali dei reni, causando sanguinamento. Le loro dimensioni possono essere le configurazioni più diverse e varie: corallo, spinoso o con varie crescite.

L'ossalato è il principale marcatore peculiare dei disturbi metabolici o lo sviluppo di alcune malattie nel corpo. Se la sedazione di ossalato si verifica nelle urine, ciò significa che nel corpo si verificano reazioni indesiderate.

Ossalato nelle urine - cosa significa?

Gli ossalati nelle urine negli adulti e nei bambini vengono escreti dai reni. Questi sali vengono ingeriti con l'uso di grandi quantità di prodotti vegetali o a causa di vari processi biochimici.

In una piccola quantità, sono costantemente presenti nelle urine, che è una condizione normale e non richiede trattamento, poiché sono un componente naturale dei metaboliti e vengono rilasciati nelle urine in quantità più o meno grande.

Nel sedimento appaiono ossalati:

  1. Con danno renale batterico;
  2. In caso di avvelenamento con liquidi tecnici (antigelo, ad esempio);
  3. Diabete e ossaluria persistente (genesi primaria e secondaria).

La manifestazione primaria di iperossaluria è dovuta a una rara malattia genetica caratterizzata da disturbi nel metabolismo degli acidi aldeidici (principalmente gliossalici, spesso presenti nelle verdure e nei frutti acerbi) e amminoacidi sintetizzati dal fegato (glicina).

Le reazioni patologiche possono manifestarsi:

  • nefrite interstiziale;
  • nefrocalcinosi;
  • calcoli nel sistema urinario;
  • compromissione della funzionalità renale;
  • intossicazione grave a causa di uremia.

L'iperossaluria secondaria è una conseguenza di una dieta contenente una grande quantità di acidi ossalici inorganici. Il risultato di questa alimentazione viene visualizzato nell'analisi di un gran numero di ossalati nelle urine.

L'iperossaluria si manifesta con sintomi di disordini metabolici, presenza di globuli rossi, leucociti e proteine, dopo la raccolta giornaliera di urina.

Indipendentemente dalle cause, gli effetti di ossaluria possono manifestarsi:

  • sotto forma di macro / microematuria;
  • attacchi di colica renale;
  • depositi di sale nei tessuti di vari organi.

Questo è accompagnato da una maggiore stanchezza, minzione frequente e tenerezza nell'addome. I pazienti con una storia di cui sono segni di nefrolitiasi (neoplasie cristalline) o processi infettivi infiammatori nelle strutture renali (pielonefrite) sono suscettibili alla malattia.

I fattori scatenanti dell'ossalato nelle urine sono:

  1. Malattie intestinali e interventi chirurgici;
  2. Malattie croniche che interessano la mucosa del colon;
  3. Processo infiammatorio cronico nell'intero sistema del tubo digerente;
  4. Squilibrio vitaminico nel corpo.

Un fattore negativo degli ossalati è la loro relazione con le infezioni fungine (Candida), manifestate da composti ossalati nella struttura polmonare.

In generale, con una corretta alimentazione e una dieta equilibrata, la presenza di cristalli di ossalato nelle urine è un fenomeno completamente innocuo. Con buona salute, i cristalli di sali di acido ossalico vengono distrutti dai batteri nell'intestino o rimossi dal corpo durante la defecazione.

Cause di ossalato nelle urine nei bambini

Oggi, i disturbi metabolici nei bambini sono diagnosticati ovunque e l'aspetto dei sali di acido ossalico nelle urine non è raro. Manifestazioni di questa patologia sono osservate anche nelle urine dei neonati, a causa di disordini genetici nel metabolismo degli acidi aldeidici e degli amminoacidi dovuti all'ossalosi (iperossaluria primaria).

Con la progressione della malattia, ci sono processi di cistolitiosi (calcoli nella vescica), nefrocalcinosi, insufficienza renale cronica, processi del sangue congestizio in capillari sottocutanei dilatati o fragilità patologica delle ossa.

Inoltre, la presenza di ossalati nelle urine di un bambino indica la presenza di patologie intestinali:

  • malassorbimento nell'intestino tenue (assorbimento alterato);
  • assorbimento alterato della bile dell'acido colico dal tratto gastrointestinale;
  • la presenza di un intestino corto congenito o la sua atresia parziale (fusione).

L'aumento del contenuto di sale nei bambini più grandi potrebbe già comparire dall'età di cinque anni.

Questo è facilitato da una dieta piuttosto ampia del bambino, anche da prodotti ricchi di sali di acido ossalico - primi piatti su brodo e bolo freddo su gelatina, casseruole di ricotta, mele verdi, varietà aspre, cioccolatini e cacao, barbabietole e insalate di ravanello, prezzemolo e spinaci, gelatina e succo di ribes.

Se gli ossalati nelle urine di un bambino sono annotati regolarmente, questo è un segnale sicuro di insufficienza renale. Urina allo stesso tempo, può partire in piccole quantità e sarà a colori saturi. Con la nefropatia da ossalati, i bambini sono normalmente sviluppati, ma questi bambini sono caratterizzati da:

  • mal di testa e reazioni allergiche;
  • grande aumento di peso con depositi di grasso;
  • disfunzione neurocircolatoria (VVD);
  • manifestazioni di ipotensione arteriosa.

Di norma, durante la pubertà, tutti questi sintomi diventano acuti, la malattia progredisce rapidamente, il che può portare allo sviluppo di pielonefrite e urolitiasi.

Trattamento e dieta per l'ossalato nelle urine

Il trattamento con ossaluria coinvolge quattro fasi:

  1. Trattamento farmacologico;
  2. Dieta rigorosa;
  3. Regime di bere;
  4. Completa i cambiamenti nelle abitudini passate.

Nella prima fase viene effettuato il trattamento dei processi patologici che provocano l'ossaluria. Per prevenire complicanze, i farmaci vengono prescritti a concentrazioni elevate di sali di ossalato:

  • Contenente ossido di magnesio e vitamine "B6" - "Magurlit", "Asparkam", "Magnelis", "Magnesio +", "Magne-B6".
  • La prevenzione della formazione del calcolo viene effettuata con prescrizione di farmaci: "Uronefron", "Prolit", "Piridossina", "Xidiphon", "Acido citrico".
  • Se necessario - diuretici.

Nella formazione di calcoli renali, la terapia farmacologica non è sempre efficace né per la frammentazione né per la dissoluzione. Per la rimozione delle pietre vengono utilizzati vari metodi di intervento chirurgico. Con piccole formazioni far fronte a diete correttive.

Nella dieta riduce al minimo il consumo di carboidrati e sale. Prodotti esclusi a base di additivi chimici contenenti elevate quantità di colesterolo e grassi. La dieta per l'ossalato nelle urine raccomanda un'alimentazione basata su prodotti e tecniche:

  • Dieta a base di latte, mangiando segale, pane bianco e grigio.
  • L'aringa a bassa salatura è consentita in piccole quantità.
  • Dai primi piatti - zuppe vegetariane e borscht senza zazharki.
  • Nell'uovo puoi mangiare solo proteine.
  • Da carne e pesce, solo varietà magre.
  • I piatti principali possono consistere in cereali e pasta.
  • Frutta e verdura, solo crudo o al forno.
  • Consentito - varietà non acide di bacche, cavoli in forma fermentata, succhi, composte e gelatina.

Il regime di bere deve essere coordinato con il medico, dovrebbe essere abbondante - almeno 2 - 3 litri al giorno. Quando alle raccomandazioni generali vengono assegnate acque minerali come Smirnovskaya, Berezovskaya, Essentuki con un certo numero o Naftusi.

Tra i succhi, i succhi di zucca, cetriolo e zucca sono utili. La loro azione è dovuta alla buona alcalinizzazione delle urine, ma devono essere assunti in combinazione con farmaci (antihypoxants) che migliorano l'utilizzo di ossigeno (prescritto da un medico).

È molto efficace nella rimozione dei sali di acido ossalico nelle patologie renali, nel succo di cetriolo. È un eccellente mezzo di rimozione intensiva dell'urina dal corpo e ha la proprietà di ripristinare la sua struttura. Il potassio contenuto nel cetriolo contribuisce all'intenso arrossamento delle urine dal corpo durante la poliuria.

  • Per saturare il corpo con vitamine, si raccomandano i preparati vitaminici - "Fitin" o "Riboflavin", bacche - olivello spinoso, lampone, ribes nero e mele non acide.

Una dieta bilanciata con ossalato con urina è un passaggio obbligatorio nel trattamento. Il suo principio è dovuto alla diminuzione della concentrazione di sali di acido ossalico nel corpo, senza violare il flusso di elementi necessari in quantità sufficienti.

Il rispetto di tutte le regole del trattamento in fasi contribuisce al ripristino effettivo dell'equilibrio di sali nel corpo.

A cosa possono testimoniare gli ossalati nelle urine?

Urats - idrati cristallini - depositi salini di acido ossalico e calcio di metalli alcalini. Nel lessico popolare, meglio conosciuto come il calcolo renale. L'ossalato nelle urine è una violazione dello scambio di sali. Secondo test di laboratorio, l'80% di tutte le neoplasie del sistema urinario sono formate da ossalato di calcio. Se l'analisi generale dell'urina nella decodifica mostra una reazione debolmente acida (pH

Un fatto interessante! L'ossaluria è associata ad avvelenamento da glicole etilenico (alcool diidrico). Antigelo per autoveicoli e liquido dei freni - rappresentanti di sostanze tossiche di questo tipo, entrano nell'organismo e si decompongono rilasciando acido. Pertanto, secondo le statistiche mediche, quando si analizza l'urina, le pietre si trovano negli uomini tre volte più spesso che nella metà femminile della popolazione.

sintomi

L'analisi delle urine può mostrare da 20 a 40 mg di sostanze ossalate. Nella decodifica, di solito sono contrassegnati da vantaggi. Questa è la norma. Significa che gli urati in tale quantità sono abbastanza permissibili. Ma con un eccesso di essi si depositano nei tessuti molli, ricoperti di sale e formano delle pietre. Se vengono rilevati durante il nuovo test, una dieta con ossalato di urina, terapia tempestiva e trattamento farmacologico aiuterà.

Principali manifestazioni:

  • debolezza muscolare generale;
  • acuti dolori da taglio nell'addome;
  • disturbo del sonno;
  • manifestazioni di cellule del sangue nelle urine;
  • urina abbondante;
  • colica renale;
  • stanchezza;
  • minzione frequente.

Gli uri possono apparire nei bambini. I sintomi e le cause del loro aspetto sono gli stessi degli adulti. A questa età, il rene non è sufficientemente sviluppato, ma non può completamente dissolvere il sale. La ragione potrebbe anche essere una predisposizione genetica alla malattia renale, un'anomalia congenita dello scambio di sali e acidi. Pertanto, al minimo sospetto di una malattia, il bambino deve essere mostrato a un medico, un accurato esame completo e un adeguato trattamento dovrebbe essere effettuato.

Anche le donne a rischio sono considerate a rischio. Gli ossalati nelle urine durante la gravidanza si verificano spesso a seguito del ristagno delle urine. Le ragioni di ciò sono la spremitura del sistema urogenitale da parte dell'utero in rapida crescita. Anche un considerevole apporto di vitamine a beneficio del nascituro contribuisce allo sviluppo della malattia. Un altro motivo: la riduzione dell'assunzione di liquidi per ridurre il gonfiore.

dieta

Mangiare equilibrato riduce il rischio di malattie. Nel rilevamento iniziale di sali, gli ossalati nelle urine vengono prescritti trattamento con dieta e corretta alimentazione. Di solito nella maggior parte dei casi dà un risultato positivo. In altri casi, avrete bisogno di una radiografia dei reni, dell'urografia, un esame ecografico dei reni e un trattamento adeguato.

Se vengono trovati urati, la conservazione, i condimenti a base di funghi, cibi piccanti e salati, carne e pesce dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Tutto ha bisogno di una norma. Si sconsiglia inoltre l'uso di cioccolato, acetosa, noci, spinaci e fragole. È severamente vietato bere caffè.

Secondo le raccomandazioni dei medici, la dieta di ossalato nelle urine è accompagnata da alcalinizzazione del corpo. Consiste nel prendere magnesio, potassio citrato e sodio, vitamina B6. È necessario includere frutta secca, albicocche secche, prugne nella dieta. La medicina tradizionale raccomanda l'uso di succo di carota, cenere di montagna, prezzemolo. Gli urati sono anche derivati ​​quando la farina d'avena, il miglio e il grano saraceno e il pane di segale sono inclusi nella dieta. Anche frutta e verdura fresche aiuteranno. Il limone con miele contribuisce alla rapida dissoluzione degli ossalati.

Casi gravi di colite renale possono richiedere un intervento chirurgico.

Il trattamento con una dieta correttiva può ridurre la natura progressiva della malattia fino a 20 volte o più. È importante aumentare la quantità di assunzione di liquidi, i prodotti a base di acido lattico e ridurre l'assunzione di salinità e carne.

terapia

L'ossalato nelle urine da 25 a 45 milligrammi al giorno è la norma. In altri casi - deviazione. Il trattamento efficace dipende dalla corretta diagnosi e dalla dieta prescritta. La prevenzione può essere un esame annuale e la consegna dell'analisi delle urine. Alla minima manifestazione di sintomi, si raccomanda di sottoporsi ad un esame ecografico degli organi interni. L'uso di medicinali dovrebbe essere sotto la diretta supervisione di un medico. Come terapia preventiva di supporto, è possibile utilizzare rimedi popolari - applicare a base di erbe. Si consiglia di utilizzare decotti di avena, poligono, prezzemolo, tanaceto, equiseto. Gli ossalati nelle urine vengono trattati con successo con la medicina alternativa.

Buona salute e ragionevole attitudine ad esso!

Ossalati nelle urine, cosa significa? Cause e trattamento, dieta

Transizione rapida sulla pagina

Cos'è? Gli ossalati nelle urine sono sali dell'acido ossalico, che sono composti dibasici organici. In piccole quantità, tali componenti sono presenti e normali, ma il più delle volte la loro presenza indica malattie nascoste del corpo.

Per determinare il livello di ossalato nelle urine usando l'analisi biochimica, mentre il materiale biologico è sangue, meno uso di urina.

Gli effetti più pericolosi dell'ossalato sono i calcoli renali e la vescica. Solo il 25% delle formazioni nel sistema urinario si dissolve in modo indipendente nei fluidi organici. Il restante 75% deve essere rimosso chirurgicamente. Questo spiega la rilevanza del problema "ossalato".

Indicazioni per il controllo della presenza di ossalati nelle urine sono minzione frequente, aumento del volume di urina (poliuria). Il dolore può essere osservato nell'addome inferiore - nella vescica, sopra il segmento lombare della schiena e nella parte laterale - colica renale.

  • Il disagio è spesso accompagnato da debolezza e stanchezza. Tali segni clinici richiedono uno studio sull'ossalato.

Ossalati nelle urine: cosa significa?

Se gli ossalati sono stati trovati nelle urine, ciò significa che l'equilibrio di acidità nel corpo è disturbato. PH standard nelle urine di un adulto è di 5 a 7 unità. L'indicatore sopra la norma indica l'urina acida, al di sotto del normale - circa alcalino.

In entrambi i casi, i sali dell'acido ossalico precipitano in un precipitato cristallino. Serve anche da matrice su cui possono formarsi successivamente le pietre (se ci sono fattori che contribuiscono).

Ogni persona ha piccole quantità di ossalati nelle urine: la norma è di 40 mg. Il livello PH in un liquido può raggiungere rapidamente da 4 a 8 unità. Tali processi suggeriscono che il corpo rimuove in modo indipendente i rifiuti acidi del metabolismo.

  • Questo è particolarmente tipico di una dieta eterogenea durante le feste. Per risultati accurati, un'analisi deve essere eseguita diversi giorni consecutivi.

Sali ossalati - ossalati nelle urine - vengono diagnosticati in combinazione con altri parametri biochimici. L'immagine complessa specifica il valore dei componenti organici e suggerisce un certo processo patologico:

1. Aumento dei livelli di leucociti e ossalati.

Se, oltre ai sali dell'acido ossalico, sono stati trovati più di 6 leucociti nelle urine (velocità elevata), allora c'è un'infiammazione nei canali escretori. La sua attenzione può essere localizzata nei reni - pielonefrite, vescica - cistite e direttamente nell'uretra - uretrite.

La presenza di muco in tali condizioni porta il fuoco dell'infiammazione più vicino ai genitali - infiammazione della vagina o dell'uretra.

2. La presenza di proteine ​​e ossalato.

La normale proteina nelle urine non è presente. La presenza di questo componente è possibile dopo forte ipotermia e carichi intensi. In combinazione con cristalli di sale organico, l'indicatore indica una malattia infettiva ad alta temperatura: osteomielite, epatite, scarlattina.

Alle donne incinte viene diagnosticata una nefropatia sospetta. La diagnosi finale richiede una proteinuria quotidiana, vale a dire l'urina viene raccolta 24 ore e quindi viene valutato il contenuto proteico totale.

3. La presenza di urati e ossalati.

La presenza nell'urina non solo di ossalico, ma anche del sale di sodio dell'acido urico, dice sulla dieta sbagliata. L'acidità escreta dal fluido corporeo aumenta dall'abbondanza di proteine ​​e prodotti purinici. I colpevoli di questo processo sono: carne, frattaglie, funghi, cioccolato, fave di cacao, birra.

Se la dieta non contiene una grande quantità di alimenti acidi, la causa è una malattia grave. Possibile urolitiasi, insufficienza renale acuta, pielonefrite.

  • Inoltre, gli urati indicano la patologia di altri sistemi di organi. È necessario escludere la presenza di leucemia, gotta e processo del tumore.

4. Fosfati e ossalati.

Il fosfato di magnesio che compare nelle urine, nel calcio e nella calce indica un PH inferiore. Uno dei motivi per la diminuzione dell'acidità è una dieta ricca di fosforo.

Questo accade quando il posto principale nel menu del giorno è occupato da latte acido e frutti di mare, così come grano saraceno e farina d'avena. Pertanto, si possono esprimere le seguenti malattie: diabete mellito, leucemia, iperparatiroidismo, disturbi mentali.

Cause di ossalato nelle urine

Il sale di acido ossalico nel corpo non è preso dal nulla, ma viene fornito con il cibo. I prodotti vegetali sono particolarmente ricchi di tali composti: barbabietole, fagioli asparagi, spinaci, agrumi, pomodori e, naturalmente, acetosa stessa.

L'acido ossalico è un derivato del processo di glicole etilenico. Tuttavia, questa sostanza nella dieta classica non contiene. Per "arricchire" il corpo con la fonte originale di ossalato, è necessario assaporare o annusare a lungo i solventi, gli antigelo delle automobili o gli agenti estinguenti. La concentrazione di ossalati nel corpo normalmente non supera il 5%.

La formazione di acido ossalico si verifica nell'intestino tenue a causa di diversi processi di clivaggio. L'aspetto della sostanza è causato dall'ossidazione di ossaluri, acido gliossilico e vitamina C. Pertanto, una grande quantità di ossalato nelle urine indica malfunzionamenti nell'intestino tenue.

Gli agenti batterici anaerobici vivono nell'intestino che abbattono l'acido ossalico consumato. In condizioni favorevoli, la sostanza si trasforma irreversibilmente in rifiuti e non raggiunge il tratto urinario.

La mancanza o l'assenza di tale flora anaerobica ci costringe a trattare composti ossalici in un altro organo, i canali urinari. Perché i batteri anaerobici scompaiono dall'intestino o riducono la loro popolazione, la medicina non è ancora nota.

Dall'acido ossalico, ci sono benefici tangibili per il corpo umano. Ad esempio, è un catalizzatore per l'assorbimento del calcio, perché lo traduce in una forma ossidata, che entra più facilmente nel flusso sanguigno e viene assorbito dalle cellule ossee (osteociti). Inoltre, fornisce stabilità nei processi delle membrane cellulari e regola la funzione di contrazione nei muscoli.

Gli ossalati nelle urine in un adulto possono avere cause estranee non correlate a malfunzionamenti nell'intestino tenue e cibi consumati:

  1. Carenza di vitamina B6 e magnesio;
  2. Ipervitaminosi (consumo di vitamina C in un volume superiore a 5 mg al giorno);
  3. Violazione dei processi metabolici del calcio;
  4. Diminuzione dell'attività enzimatica nella ghiandola del pancreas (diabete mellito);
  5. Eccessiva produzione di acidi biliari, disgregazione del fegato;
  6. Acidosi dei canali renali, incl. e origine ereditaria, idronefrosi, pielonefrite;
  7. urolitiasi;
  8. Colite ulcerosa, interventi chirurgici addominali;
  9. Forte shock emotivo

Ossalati nelle urine nei bambini, in particolare

I normali cristalli di ossalato nelle urine di un bambino si trovano in piccolissime quantità. I sali di acido ossalico in un bambino al di sotto di 1 anno sono causati da malassorbimento (assorbimento alterato nel piccolo intestino), assorbimento incompleto degli acidi biliari dall'intestino, atresia congenita (assenza) o accorciamento dell'intestino tenue.

Nei neonati, la presenza di ossalati nelle urine indica un'anomalia geneticamente determinata dello scambio di sali di ossalato - nefropatia dismetabolica. In questo contesto, vi sono violazioni nella trasformazione della glicina e dell'acido gliossilico.

Questa patologia porta a gravi malattie del bambino in futuro, causate da una violazione del metabolismo del calcio e danni diretti ai reni:

  • Fragilità delle ossa;
  • Ristagno capillare di sangue;
  • Insufficienza renale cronica;
  • Urolitiasi e calcoli renali.

Nei bambini di età inferiore a 5 anni, l'aumento dei dati da un test "ossalato" può indicare una carenza di vitamina D (rachitismo). All'età di 6 anni, se gli ossalati si trovano nelle urine di un bambino, significa che nella sua dieta è presente troppo acido ossalico. Ci possono essere le stesse ragioni degli adulti.

Ossalati nelle urine - trattamento

Innanzitutto, il paziente ha bisogno di una diagnosi completa. Se ci sono gravi malattie croniche, devono essere curate. In assenza di una condizione acuta che può avere gravi conseguenze per la salute e la vita, la terapia mirerà a rimuovere l'ossalato dalle urine.

  • La condizione principale per il trattamento di successo - un sacco di bere regolarmente. L'acqua pulita (non gassata e filtrata) deve essere consumata in un volume di 2-3 litri durante il giorno. Il regime di bere dovrebbe includere esattamente acqua - altre bevande nella cilindrata totale non sono considerate.

I bambini non possono dare 3 litri di acqua al giorno, la norma per un bambino in età prescolare non è superiore a 1,5. Il fluido è un carico sui reni e il corpo dei bambini potrebbe non essere pronto per tali carichi.

Sia gli adulti che i bambini ricevono gli integratori di piridossina cloridrato (noti anche come vitamina B6) e di magnesio. Questi due principi attivi promuoveranno l'escrezione di ossalato con acqua dal corpo. Tuttavia, la combinazione di magnesio e vitamina B6 ha diverse controindicazioni.

Ad esempio, una restrizione per un tale ricevimento combinato può essere diabete mellito, lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale, carenza di calcio. Inoltre, il magnesio ha la proprietà di espellere il ferro dal corpo, che predispone all'anemia.

Per prevenire la formazione di ossalati nelle urine, al paziente viene prescritto citrato di potassio sotto forma di compresse. I farmaci raccomandati: Asparkam, Magne-B6. Se è impossibile riceverli, è necessario usare metodi popolari di controllare i sali in urina.

La comprovata efficacia delle infusioni di erbe non è stata confermata dalla medicina, ma gli effetti collaterali del loro uso non sono stati osservati. In infusione raccogliere stimmi di mais, foglie di fragola o menta, così come i semi di finocchio. Su un cucchiaio di erbe secche è necessario prendere un bicchiere di acqua bollente (200 g). L'infusione del liquido deve essere di almeno 20 minuti e bere a stomaco vuoto.

L'ossalato ha un effetto dissolvente su cenere di montagna, succo di carota e succo di prezzemolo con miele. Scegli uno dei componenti e mangia un cucchiaio prima di ogni pasto. I succhi influenzano delicatamente il corpo, quindi devono impiegare diversi mesi.

Dieta con ossalato nelle urine

La metà del trattamento di successo è una corretta alimentazione. Il compito del paziente è ridurre al minimo il consumo di alimenti con un alto contenuto di acido ossalico. Completamente libero da loro la dieta non ne vale la pena, perché un tale acido è coinvolto in molti processi metabolici.

Di seguito è riportato un elenco di prodotti che devono essere consumati con estrema cautela:

  1. Ortaggi: melanzane, pomodori, patate, fagiolini, barbabietole, peperoni rossi e verdi;
  2. Verdi: cipolle, acetosa, spinaci, sedano, bietola, rabarbaro, pastinaca;
  3. Frutta: mele, datteri, fichi, arance, prugne, uva spina, cachi, uva, more di kiwi, lamponi, mirtilli rossi, ribes rosso.

Dovremo abbandonare brevemente le nostre prelibatezze preferite, che, purtroppo, provocano anche la formazione di cristalli di ossalato. In questa situazione, le noci (noci, cedro, mandorle, così come le noccioline e gli anacardi) saranno dannose.

Il cacao e i suoi derivati ​​- il cioccolato sono severamente vietati. Anche i semi di girasole e sesamo sono nella lista dei prodotti esclusi. Il tabù si applica alle bevande familiari: caffè, tè.

La domanda sorge spontanea: che cosa c'è con una lista così ampia di divieti? In effetti, la dieta alimentare per il rilascio di sali di acido ossalico non è costruita molto rigorosamente:

  • Per la prima colazione è consigliato il riso, il miglio, il grano o il porridge d'orzo;
  • Non ci sono restrizioni sul consumo di carne e pesce, la cosa principale è non esagerare con il cibo pesante;
  • Utili saranno varietà solide di pasta, piatti di cavolo, una varietà di zuppe crema;
  • Sono ammessi pasticcini, pasticcini di farina e biscotti;
  • Frutta: pesche, ananas, albicocche, pere e marmellata da loro;
  • I prodotti a base di latte acido devono essere ingeriti in piccole quantità: fiocchi di latte, kefir;
  • Si consiglia di bere composte e succhi di frutta freschi.

Cosa significano gli ossalati nell'analisi delle urine?

Gli ossalati sono sali di calcio, magnesio, ferrite, sodio, potassio e ammonio ed esteri di ossalato. La presenza di ossalati nelle urine (ossaluria) è una prova diretta dei disturbi metabolici nel corpo umano.

In un organismo sano con un apparato digerente acido ossalico configurato correttamente ed i suoi derivati ​​sono coinvolti in una varietà di processi metabolici, incluso il metabolismo lipidico naturale. Quindi l'eccesso di acido e suoi prodotti di decadimento derivati ​​dalla bile o legano ai grassi e depositati nel deposito grasso. Disturbi metabolici dovuti a malattie del fegato e acido ossalico tratto gastrointestinale non si lega ai grassi, e in grandi quantità nel sangue e escreti principalmente nelle urine. Se il sangue ha un gran numero di ioni calcio liberi, acido ossalico associato per formare ossalato di calcio che precipita nei reni, formando un sostanzialmente insolubili in acqua cristalli fini di ossalato di calcio. Successivamente, si attaccano insieme e formano piccoli aggregati, fino a diventare grandi pietre.

Sintomi iniziali e ulteriori ricerche

Poiché il calcio ossalato hanno bordi taglienti, che passano lungo il tratto urinario nell'uomo possono provare fastidio, soprattutto bruciore durante la minzione e crampi. Inoltre, durante il passaggio attraverso gli ureteri cristalli più grandi possono verificarsi colica - dolore acuto, si estende a cavallo. Colic può essere accompagnata da sanguinamento minore, non una minaccia per la vita e fermare rapidamente, anche in persone con scarsa coagulazione del sangue. Inoltre, i pazienti possono sentire pesantezza nella parte posteriore, per cui è difficile per un lungo periodo di tempo per stare in piedi o sedersi in un unico luogo.

Nella formazione di grandi conglomerati di sali nei reni, possono comprimere e danneggiare i loro bordi taglienti tessuti circostanti e dare luogo a infiammazione della pelvi renale - pielonefrite. In questa malattia la persona si sente la mancanza di energia, inizia a tremare, e poi l'urina diventa tonalità molto scura o diventa torbida. E 'in questo stato, la maggior parte dei pazienti trattati nella clinica, in cui sono assegnati un'analisi estesa delle urine, i cui risultati si trovano cristalli neri o rossi di ossalato di calcio.

Dopo aver rilevato i risultati di sali ossalato urine deve, da un lato, per condurre ultrasuoni entrambi i reni e della vescica, per determinare l'eventuale presenza di patologie, la fase di urolitiasi e dimensioni di calcoli di ossalato di calcio.

In secondo luogo, è necessario passare un esame del sangue per il contenuto di ioni di calcio. È necessario per la nomina del trattamento corretto.

In terzo luogo, è necessario condurre un esame ecografico della cistifellea, poiché i cristalli di ossalato spesso si formano in parallelo in questo organo, portando allo sviluppo della colelitiasi.

Se la persona prima di rilevare ossalato non osservare una dieta ricca di prodotti contenenti acido ossalico e dei suoi derivati, non nettamente diminuita peso aveva patologie congenite degli organi interni e le malattie croniche del tratto gastrointestinale, si deve passare saggio immunoenzimatico sangue per rilevare anticorpi epatite cronica B, C e D. Questi epatite distrugge lentamente il fegato e portare a disturbi metabolici, a causa della quale si verifica più spesso oxaluria.

Trattamento di ossaluria

Poiché l'ossaluria contiene un eccesso di acido ossalico e calcio libero nel sangue umano, il trattamento principale di questa malattia è volto a ridurre la concentrazione delle sostanze sopra indicate.

Prima di tutto, al paziente viene prescritta una dieta che esclude alimenti vegetali e animali che contengono grandi quantità di acido ossalico e suoi sali. Anche l'uso di latticini e frutta ricchi di vitamina C è limitato, poiché durante la sua lavorazione nel corpo si produce una piccola quantità di acido ossalico.

Prodotti a base di erbe proibite:

  • barbabietole;
  • pomodori;
  • spinaci;
  • acetosa;
  • rabarbaro;
  • prugne;
  • prugna di ciliegie;
  • ribes rosso e nero;
  • fragole e fragole;
  • lampone;
  • granate;
  • broccoli;
  • melanzane;
  • Pepe bulgaro;
  • pastinaca;
  • fagioli e fagioli;
  • tutti gli agrumi;
  • crauti;
  • patate;
  • caffè;
  • di cacao;
  • cioccolato;
  • tutti i dadi;
  • zenzero;
  • pepe caldo e fragrante;
  • arachidi;
  • tè forte;
  • semi di soia.

Prodotti animali vietati:

  • fegato;
  • luce;
  • rene;
  • stomaco;
  • cervelli;
  • gelatina e gelatina;
  • gelatina;
  • latte;
  • formaggio a pasta dura;
  • ricotta;
  • pesce e carne in scatola;
  • forti brodi di carne;
  • salsiccia e salsicce.

Quando si osservano piccoli cristalli di ossalato (fino a 5 mm) nei reni, ai pazienti vengono prescritti farmaci diuretici e bere eccessivo. Inoltre, i pazienti sono incoraggiati ad usare i seguenti prodotti:

  • anguria;
  • meloni;
  • mele dolci;
  • pesche e nettarine;
  • pere;
  • mele cotogne;
  • albicocche;
  • zucca;
  • rapa, ravanello e ravanello;
  • manzo magro e pesce di mare;
  • yogurt e yogurt

Questi prodotti promuovono l'alcalinizzazione delle urine, che impedisce la precipitazione dell'ossalato di calcio. Per lo stesso scopo, il magnesio carbonato e la vitamina B6 sono prescritti ai pazienti. Per la prevenzione della formazione di calcoli di urato, viene prescritto l'acido citrico.

Quando nei reni si trovano grosse pietre e un conglomerato di sali, i pazienti devono sottoporsi a un'operazione di frantumazione della pietra non chirurgica: impatto sulla litotripsia.

Durante questa procedura, le pietre vengono distrutte a distanza usando forti onde ultrasoniche.

Se, per qualsiasi motivo, la litotripsia è controindicata nei pazienti, viene prescritto un lungo ciclo di trattamento a volte lungo l'arco della vita con tisane che sciolgono gli ossalati di calcio. È meglio sciogliere pietre e conglomerati di sali di tè medicinali a base di un poligono.

Ossalati nelle urine e iperossaluria: il concetto di patologia, fattori di rischio, metodi di diagnosi e trattamento

In alcuni pazienti, durante l'analisi delle urine di routine, è possibile rilevare la presenza di specifiche particelle saline, ossalati, che è un segno allarmante che segnala un malfunzionamento del sistema urinario.

L'ossalaturia, o secrezione di ossalato urinario, è una variante della sindrome urinaria caratterizzata dalla comparsa nell'urina di sali di ossalato, in particolare ossalato di calcio.

Nella pratica clinica, questa sindrome può essere riscontrata in quasi un terzo paziente e più della metà di essi non presenta alcun sintomo clinico della malattia. È importante distinguere tra norma e patologia.

L'escrezione dei sali di ossalato con le urine, non superiore a 40 mg / die (per gli adulti), è normale. Tali pazienti sono soggetti a visita medica annuale.

L'escrezione di ossalati con urina in eccesso rispetto alla norma è chiamata iperossaluria. Il tasso è aggiustato per la creatinina urinaria, quindi l'escrezione giornaliera di ossalato nelle urine non deve superare i 30 mg per grammo di creatinina.

Allo stato attuale, è noto che i più pericolosi per il sistema urinario sono i sali organo-minerali complessi di calcio e acido ossalico, come vevelite (ossalato di calcio monoidrato) e Weddeallite (ossalato di calcio diidrato).

Sono questi composti che sono i componenti più frequenti dei calcoli del sistema urinario, hanno la capacità di interrompere il funzionamento del nefrone renale e portare a microtraumi del tratto urinario.

1. Gli ossalati come il principale fattore di formazione di calcoli

Lo studio della composizione chimica dei calcoli renali è parte integrante dell'esame dei pazienti affetti da urolitiasi, che consente di valutare il tipo di disturbi metabolici e la causa della urolitiasi.

Attualmente, ci sono 4 gruppi più significativi di calcoli urinari (fosfato, urato, ossalato, cistina), tra i quali i sali di acido ossalico costituiscono oltre il 65%.

Fino agli anni '50 del XIX secolo, l'escrezione urinaria di ossalato di calcio era considerata un normale fenomeno fisiologico che non influenza lo stato del sistema urinario e non porta alla sua patologia.

La connessione di iperossaluria con la formazione di calcoli renali è stata stabilita in modo affidabile solo nel 1952 e oggi è considerata il principale fattore scatenante per l'urolitiasi.

È l'aumento della secrezione di ossalati e calcio che è oggi il fattore di rischio generalmente accettato per la formazione di calcoli nel sistema urinario (secondo le raccomandazioni urologiche europee per il trattamento e la prevenzione della urolitiasi dal 2013).

2. Struttura chimica

Gli ossalati sono sali dell'acido ossalico, che a sua volta si riferisce agli acidi bicarbossilici e ha la capacità di cristallizzare in soluzioni acquose sotto forma di cristalli trasparenti (diidrati).

Con i metalli alcalini, l'acido ossalico forma composti solubili, mentre i composti con metalli di altri gruppi sono completamente insolubili o leggermente solubili.

Per quanto riguarda gli ioni di calcio, con loro l'acido ossalico forma un sale praticamente insolubile in un mezzo neutro e alcalino ed è di grande importanza biologica.

L'ossalato di calcio aumenta leggermente in presenza di urea, ioni magnesio, lattato, solfato, con un aumento della concentrazione di urina di ioni idrogeno (i cambiamenti fisiologici nel pH delle urine sono piccoli e hanno scarso effetto sulla solubilità dell'ossalato).

3. Scambio di ossalati nel corpo

Lo scambio continuo di acido ossalico viene effettuato da fonti interne (endogene) ed esterne (esogene).

Tra le fonti esogene, l'acido ascorbico e gli alimenti ricchi di ossalato possono essere distinti, tra le fonti endogene, dalla scomposizione della glicina e della serina nel corpo, il cui prodotto finale è l'acido ossalico.

L'acido ossalico si trova in grandi quantità in alimenti come caffè, tè, cioccolato, spinaci, prezzemolo, patate, uva, barbabietola, portulaca ed è anche il prodotto finale dell'ossidazione dell'acido ascorbico.

Con l'assunzione di cibo, una persona media riceve da 100 a 1200 mg di ossalati al giorno, di cui circa 100-300 mg con bevande (caffè, tè).

L'acido ossalico dal cibo è circa il 10% della sua quantità totale nel corpo umano, mentre il resto è formato come risultato dell'ossidazione dell'acido ascorbico e della glicina.

In una persona sana, gli ossalati contenuti nel cibo sono legati al calcio nel lume intestinale ed escreti nelle feci come sali insolubili.

L'assorbimento totale di acido ossalico da prodotti alimentari è insignificante e costituisce circa il 2-6% della quantità totale. La parte principale degli ossalati escreti nelle urine sono i prodotti finali della distruzione di acido ascorbico, glicina, idrossiprolina.

L'eccesso di acido ossalico prodotto nel corpo umano viene escreto principalmente dai reni e la saturazione delle urine con questi composti porta alla precipitazione dei sali sotto forma di cristalli.

È noto che l'urina è una soluzione di sali che sono in equilibrio dinamico a causa di sostanze specifiche (inibitori) che stimolano la dissoluzione delle sue parti costituenti.

L'indebolimento dell'attività degli inibitori delle vie urinarie accelera la formazione di cristalli di sale, compresi gli ossalati.

Altre sostanze nelle urine influenzano anche la cristallizzazione e la precipitazione degli ossalati. Pertanto, il magnesio previene la cristallizzazione e la sua carenza è un fattore di rischio per l'urolitiasi.

4. I benefici e il danno dei sali dell'acido ossalico

L'acido ossalico è uno dei componenti dell'omeostasi del corpo umano e fa parte di un gran numero di membrane, tessuti e liquidi biologici. È responsabile della stabilità delle membrane cellulari e la sua mancanza può influire negativamente sulla salute umana.

Dalle proprietà negative dell'acido ossalico si può notare la sua capacità di essere depositata sotto forma di sali di calcio in vari organi, come i reni, la cistifellea, la pelle, la tiroide.

La malattia più comune associata ad un eccesso di ossalato è l'urolitiasi.

La prevalenza di questa malattia in Russia è approssimativamente del 34-40%, coprendo tutte le fasce di età, compresi i neonati.

Gli ossalati possono essere escreti dal corpo solo tramite l'escrezione di urina da parte dei reni e nient'altro. L'eccesso di questi sali porta inevitabilmente allo sviluppo della microcristalluria prima e quindi alla formazione di calcoli di ossalato.

A causa della bassa solubilità dell'ossalato in acqua, l'epitelio renale è spesso danneggiato, il che può portare a nefropatia e CKD (nefropatia metabolica).

5. Classificazione di iperossaluria

Come descritto sopra, gli ossalati escreti nelle urine sono prodotti intermedi metabolici o entrano nel corpo insieme al cibo consumato.

Sulla base di questo, si possono distinguere diversi tipi principali di ossaluria (iperossaluria), a seconda del meccanismo di aumento del livello degli ossalati escreti:

  1. 1 Primaria - patologia ereditaria rara con una modalità autosomica recessiva di ereditarietà di un gene mutazionale. La mutazione è l'assenza di enzimi che metabolizzano l'acido gliossilico, il che porta ad un forte aumento della sintesi biologica e dell'escrezione di ossalati. In definitiva, questa mutazione porta a urolitiasi progressiva e ridotta GFR.
  2. 2 Iperossalaturia spontanea secondaria. Per questo gruppo di malattie, è intrinseco un moderato aumento della sintesi biologica interna degli ossalati, oltre a una diminuzione delle proprietà stabilizzanti dell'urina sullo sfondo di nutrizione uniforme, infezioni virali e malattie competitive, ad esempio, displasia del tessuto connettivo.
  3. 3 L'iperossaluria alimentare secondaria è associata ad un'eccessiva ingestione di acido ossalico e ascorbico con il cibo. Questo gruppo comprende anche iperossalaturia transitoria con ipovitaminosi A, B1, B6, che sono inibitori della formazione di ossalato.
  4. 4 Ossalaturia intestinale dovuta ad un aumentato assorbimento di acido ossalico nell'intestino. Possono essere osservati nelle malattie infiammatorie croniche dell'apparato digerente e nelle allergie alimentari.
  5. 5 Oxaluria, che si sviluppa in pazienti con patologia indipendente esistente del sistema urinario (pielonefrite, idronefrosi, glomerulonefrite, ecc.). Questo gruppo di ossaluria è dovuto alla presenza del processo membranopatologico nei reni causato dalla malattia di base. La patologia delle membrane renali può essere innescata dallo stress ossidativo costante, dai cambiamenti nella protezione antiossidante locale e dall'attivazione del sistema fosfolipasi. Quando le membrane fosfolipidiche instabili vengono distrutte, si formano precursori di ossalato.
  6. 6 Oxaluria, a causa di instabilità congenita (membrana instabile) o secondaria patologica nelle membrane, che è sorto sotto l'influenza di fattori ambientali avversi. Qui, il ruolo principale è assegnato ai processi di perossidazione lipidica.

6. Cause di iperossaluria primaria

L'ossalosi, o ossaluria primaria (iperossaluria primaria) è una malattia del gruppo dei disordini ereditari del metabolismo dell'acido gliossilico.

La patologia è caratterizzata da ricorrenti urolitiasi di ossalato (formazione di calcoli di ossalato nel rene), diminuzione del GFR e sviluppo graduale dell'insufficienza renale. Esistono tre tipi di mutazioni ereditarie che portano all'ossalosi.

  • Il primo tipo di oscosi si verifica in circa l'80% dei casi ed è causato da una mutazione nel gene alanina-gliossilato amminotransferasi, che porta ad una maggiore sintesi di ossalati dal gliossilato. L'incidenza di iperossalaturia primaria nei paesi europei è di circa 1 persona ogni 120 mila neonati.
  • L'ossalosi del secondo tipo è molto meno comune ed è dovuta alla mutazione del gene glyoxylate reduttasi-idrossilato-piruvato chinasi, che alla fine porta anche ad una maggiore sintesi di ossalato e L-glicerato.
  • Il terzo tipo di mutazione si trova nel gene DHD PSL, che codifica per una proteina che è simile nella struttura agli enzimi mitocondriali. I disturbi metabolici che si verificano con questo tipo di ossaluria non sono completamente compresi.

7. Malattie dell'intestino e ossalati nelle urine.

L'aumento dell'assorbimento degli ossalati nell'intestino si osserva non solo in tutti i tipi di processi infiammatori nella parete intestinale, ma anche in tutti i tipi di disturbi ad assorbimento dei grassi (fibrosi cistica, pancreatite cronica, sindrome dell'intestino corto, ecc.).

La maggior parte dei tipi di acidi grassi vengono assorbiti nell'intestino prossimale e una diminuzione nel loro assorbimento provoca una perdita di calcio, poiché si lega ai grassi.

Questo fattore causa una mancanza di calcio per il legame degli ossalati nelle parti distali del tubo digerente e un forte aumento del riassorbimento di ossalato.

Tra gli altri fattori che determinano l'iperossiaururia, la diarrea può essere menzionata, portando ad una diminuzione della diuresi e ad una diminuzione degli ioni di magnesio urinario.

Un grande ruolo nello sviluppo della forma intestinale di iperossalaturia è giocato dalla dysbacteriosis intestinale, in conseguenza della quale il numero di colonie di batteri che abbattono gli ossalati intestinali (Oxalobacter formigenes) è ridotto.

Figura 1 - Cristalli bipiramidali di ossalato di calcio nelle urine. La fonte della foto è complicazioni renali di bypass jejuno-ileale per l'obesità. D.R. Mole C.R.V. Tomson N. Mortensen C.G. Winearls

8. Forma alimentare

Come accennato in precedenza, l'assorbimento dell'acido ossalico con il cibo è normalmente piccolo, quindi questa forma di iperossaluria da sola è raramente trovata. Spesso è combinato con predisposizione ereditaria e assorbimento alterato nell'intestino.

La forma alimentare di iperossaluria può verificarsi in persone che abusano di tè, caffè, cioccolato, cacao, acetosa, fagioli e vitamine sintetiche, in particolare acido ascorbico.

La carenza nutrizionale e l'alimentazione monotona con carenze di vitamine del gruppo B, magnesio e calcio, che sono coinvolte nel metabolismo dell'acido ossalico, possono anche portare a iperossaluria alimentare.

9. Quadro clinico

Nella stragrande maggioranza dei casi, gli ossalati nelle urine sono una scoperta diagnostica accidentale. L'iperossaluria è spesso asintomatica, soprattutto nelle fasi iniziali. Possono apparire i seguenti sintomi:

  1. 1 diminuzione della produzione di urina;
  2. 2 odore acre e sgradevole di urina.

A causa dell'irritazione della pelle dei genitali con ossalati, arrossamento e infiammazione della zona dell'uretra, possono svilupparsi le labbra (nelle donne) e la testa del pene (negli uomini).

Forse l'adesione di un'infezione secondaria e l'insorgenza di sintomi come bruciore e dolore durante la minzione, dolore nella zona sovrapubica, aumento della voglia di urinare.

Quando l'ispezione visiva delle urine è torbida, non ha la solita trasparenza, se la lasciate nel serbatoio per un po ', è possibile rilevare la precipitazione.

In generale, l'analisi urinaria, l'iperstenuria è obbligatoria (aumento della densità relativa superiore a 1030). Con la prolungata esistenza di cristalluria, la microembruria, la proteinuria e leucocituria batterica appaiono gradualmente.

Quando si riscontrano tali sintomi, possiamo parlare dello sviluppo della nefropatia dismetabolica.

10. Metodi diagnostici

In OAM con iperossaluria nel sedimento urinario vengono rilevati specifici cristalli di ossalato incolore, la cui presenza in una quantità superiore a 0,57 mg / kg / giorno conferma la diagnosi di iperossaluria.

Negli ospedali nefrologici è possibile condurre test per lo studio della capacità anti-cristallina dell'urina all'ossalato di calcio e la determinazione dell'attività della perossidazione delle membrane.

Nella cristalluria di calcio-ossalato nelle urine, è possibile rilevare la presenza di specifici cristalli di ossalato di calcio, diversi per struttura e aspetto.